Google trasformato in... crack

UPDATE ORE 9,30 - Due smanettoni mettono in piedi un sito che somiglia a Google anche nel nome per offrire link a crack. Un'attività dal sapore illegale con un nome famoso. Quanto durerà?
UPDATE ORE 9,30 - Due smanettoni mettono in piedi un sito che somiglia a Google anche nel nome per offrire link a crack. Un'attività dal sapore illegale con un nome famoso. Quanto durerà?


UPDATE ORE 9.30 (vedi in fondo)
Roma – Nei giorni scorsi hanno iniziato a diffondere su Usenet il proprio indirizzo e ora qualcuno inizia a parlarne. Sono gli sconosciuti autori di una versione abusiva di Google dal sapore decisamente illegale, destinata in apparenza a chi ricerca crack in rete, cioè softwarilli pensati per rimuovere le protezioni a programmi distribuiti a pagamento.

Il sito è Googlecrack.com e, viste le sue propensioni, è possibile che arrivi rapidamente alla popolarità. Di certo al momento funziona a singhiozzo, probabilmente perché i posting spammatori apparsi su Usenet con la URL di Googlecrack hanno sortito il loro effetto nel pubblicizzare il sito e nell’attirare una folla di curiosi.

Ma cos’è davvero Googlecrack? Il sito si presenta in tutto e per tutto come quello di Google, con alcune curiose differenze, dal logo in giù. In più, in fondo alla home page in italiano (ma è disponibile in molte lingue), si legge:

“(c) 2003 Google Crack – Cercando tra 1.253.119 crack…”

La pagina è già predisposta per una serie di ricerche che possono essere effettuate per andare a caccia di programmi craccati o di crack illegali per software di grande richiamo, da Windows a ZoneAlarm Pro, da Corel Draw a Norton Utilities. Ma basta inserire il nome di qualche software più o meno noto per trovare risultati di… interesse.

In apparenza, dietro Googlecrack sembrano esserci i due smanettoni che si presentano nella pagina “About Google Crack”, che forse vogliono solo attirare l’attenzione di Google, ma è difficile dire dove stia la verità. È anche difficile dire, viste le peculiarità del sito-motore, quanto potrà durare, pur non essendo certo l’unica risorsa ad offrire accesso a questo genere di… software.

UPDATE ore 9.30
Gli autori di Googlecrack hanno risposto or ora alle richieste di informazioni di Punto Informatico, affermando:

“Siamo consapevoli del nostro successo, non abbiamo alcun rapporto con Google né facciamo nulla che possa disturbare qualcuno.
Il nostro unico scopo è far sì che le persone che vogliono un crack non debbano scaricarsi programmi senza senso. Né abbiamo pubblicità o contenuti pornografici sul nostro sito.
Forse sembriamo come Google per la velocità e qualità del nostro progetto”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 07 2003
Link copiato negli appunti