Google wifizza gratis San Francisco

BigG non perde tempo e mostra i muscoli: propone alla città di avvolgere l'intera area con una cappa di banda larga che intende offrire a tutti gratuitamente. Come resistere?


San Francisco (USA) – Google va alla conquista dell’etere e tenta di assicurarsi il mercato della connettività senza fili , partendo dalla popolosa area metropolitana di San Francisco. “Vogliamo fornire accesso gratuito ad alta velocità a tutti gli abitanti di San Francisco”, si legge in un comunicato ufficiale. La notizia conferma i recenti sviluppi di Google nell’ambito delle tecnologie per la connettività.

“Portare Internet a tutta la comunità metropolitana ci permetterà di sperimentare nuovi sistemi di comunicazione”, dichiara Nate Tyler, portavoce dell’azienda di Mountain View. La creazione di un ISP basato su infrastruttura WiFi, destinato a coprire un grandissimo bacino di utenti, costituisce innanzitutto un ottimo punto di partenza per sviluppare i servizi di ricerca geolocalizzata offerti dal celebre search engine .

“E’ un’opportunità per far diventare San Francisco il nostro banco di prova”, conferma Tyler: “Sperimenteremo applicazioni e servizi che permettono agli utenti di trovare ciò che vogliono, a portata di mano”. Le mire di Google si fermano a San Francisco, almeno per il momento: l’azienda ha fatto sapere di non voler diventare un ISP nazionale , ma di puntare tutte le risorse sulle “comunità” cittadine.

Le specifiche tecniche del servizio WiFi marchiato Google non sono state ancora divulgate, ma indiscrezioni parlano di velocità fino a 300kilobit al secondo a costo zero. Naturalmente il motore di ricerca si garantirà ottimi guadagni attraverso la pubblicità contestuale . La connessione con i punti d’accesso senza fili sarà probabilmente criptata , in modo da garantire un buon margine di sicurezza per qualsiasi sfaccettatura del commercio elettronico.

Tyler è chiaro: “Il nostro servizio senza fili è un beneficio per tutti i nostri utenti, ma soprattutto per i nostri partner”. Infatti gli inserzionisti potranno contare sulla precisione chirurgica delle campagne pubblicitarie condotte attraverso gli strumenti di Google: non solo contestualità semantica, ma addirittura contestualità spaziale . Ad esempio, un utente connesso da un quartiere centrale potrebbe immediatamente trovare, con pochi colpi di tastiera, la lista di tutti i migliori ristoranti circostanti.

Più connettività equivale a più pubblicità, due elementi fondamentali per la mission della multinazionale delle ricerche online: riorganizzare l’informazione su scala globale. Il colosso conta su una disponibilità liquida di circa 7 miliardi di dollari, pronti per essere investiti in progetti sempre più innovativi e “vicini” alla gente. Una vicinanza che ha fatto precipitare nel dubbio molti osservatori internazionali: ammaliato dalle ottime prospettive di guadagno di un sistema pubblicitario onnicomprensivo ed onnipresente , Google riuscirà a tutelare la privacy dei singoli utenti?

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • grassman scrive:
    Poi arriva un quindicenne...
    Poi arriva un quindicenne... e trova il modo di aprire questi lucchetti.Mi ricordo ancora quando parlavano dell'impossibilità di copiare videocassete con macrovision. Oppure quando si parlava della sicurezza del css dei dvd.Che mettano pure questi lucchetti. Qualcuno troverà la maniera di aprirli.A quel punto avremo speso altri soldoni e tempo di ricerca per partorire una cosa inutile.Si, perchè i lucchetti se sono aggirabili sono inutili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poi arriva un quindicenne...
      Qualsiasi cosa cosa che riguarda questa Ologarchia è aggirabile. poiché è la vendetta Divina che si abbatte sui più potenti, quando quest'ultima diventa troppo insopportabile e soffocantte. Ed il p2p è una vendetta Divina discesa per abbattere tutto questo strapotere, alfine di farlli desistere da tutto questo loro losco e meschino quadagno senza scrupoli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Poi arriva un quindicenne...

        Ed il p2p è una vendetta Divina discesa per
        abbattere tutto questo strapotere [...]Signori, ricordiamoci che anche se blindano tutto il blindabile ci rimane sempre l'ultima arma a nostra disposizione: NON COMPRARE PIU' NIENTE (e volendo anche il non guardare più niente).Se cominciamo a metterci in quest'ottica già da adesso credo che questi "arroganti" potranno fare ben poco se non abbassare i prezzi, se vogliono continuare a vendere.Sono soltanto ridicoli! Si comportano come se avessero chissà quale "tessSooro" da difendere!Oh gente! Ma possiamo vivere tranquillamente senza film e musica, neh? Hanno proprio perso il lume della ragione!
        • chef scrive:
          Re: Poi arriva un quindicenne...
          non si puo' sempre rinunciare.Personalmente non mi va l'idea di tagliarmi il pene per far dispetto alla moglie.Certamente si puo' vivere senza film e senza musica, cosi' come si puo' vivere senza la pasta, senza la pizza e senza la cioccolata. Pure senza libri e (orrendo a pensarci) senza Internet.Nel medioevo lo facevano praticamente tutti.Piu' che "vivere" pero' lo chiamerei sopravvivere .Io proporrei a "costoro" di dare alle fiamme le loro collezioni di libri,riviste,fumetti ... qualsiasi cosa che abbiano letto o visto o ascoltato almeno una volta.Anzi, non "imporrei", costringerei ... e poi gli chiederei che effetto gli fa'. E se hanno dei libri presi in prestito gli darei un paio di annetti di galera per "book sharing" :@
  • ilmusico scrive:
    Ma perché ...
    Perché meravigliarsi di quanto gli USA (e getta!) stanno facendo nel settore dei diritti d'autore , antipirateria e compagnia bella? Gli Stati Uniti, si basano esclusivamente sul Dio Dollaro . Tutto il resto , non è che la conseguenza del loro credo.La Democrazia? Materiale di esportazione per persone così ingenue da credervi ancora e per potenziare ulteriormente la propria economia e disegni egemonici. Questo, è quanto. Il MusicoP.S. Avevo un volumetto intitolato :La Costituzione Americana...l'ho strappato e gettato nella spazzatura.L'America di oggi , in quella Costituzione, non riesco proprio a vederla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché ...
      - Scritto da: ilmusico
      P.S. Avevo un volumetto intitolato :La
      Costituzione Americana...l'ho strappato e gettato
      nella spazzatura.L'America di oggi , in quella
      Costituzione, non riesco proprio a vederla.E quindi perché l'hai strappata?
  • Anonimo scrive:
    Sistema Anti-Major...
    a turno qualcuno paga per vedere il film, poi diffonde nel dettaglio la trama fino alla fine del film, nome del colpevole compreso....Tutti gli amici sapranno al prezzo di un biglietto quello di cui parla il film...lo so che non è la stessa cosa rispetto al vedere il film, ma le major quanto resisteranno?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sistema Anti-Major...
      - Scritto da: Anonimo
      a turno qualcuno paga per vedere il film, poi
      diffonde nel dettaglio la trama fino alla fine
      del film, nome del colpevole compreso....
      Tutti gli amici sapranno al prezzo di un
      biglietto quello di cui parla il film...
      lo so che non è la stessa cosa rispetto al vedere
      il film, ma le major quanto resisteranno?sicuramente proibiranno pure quello. se vedi un film e lo racconti a tuo fratello rischi 10 anni di carcere.
  • Anonimo scrive:
    e ovviamente qui noi siamo già aperti
    ce l'abbiamo aperto, nel senso.siamo pronti, tutti già col decoderino e la lingua fuori ansimantie manca solo un annopazzesco come il solito famigerato "1984" sia letteralmente già qui (non "alle porte") ... e nessuno si stia preoccupando... forse stanno aspettando che passino dalla facciata gentile allo squartamento pubblico, quando ormai il potere è talmente elevato che non è contrastabile nemmeno in pubblico...questo vogliamo?evviva
  • galattico scrive:
    Flag antipirateria = Flag antieconomia
    Come da titolo, ogni qualvolta che intendono fermare il p2p, succede che vanno contro l'economia dei paesi. All'inizio con la legge Urbani, credevano di poter fermare il p2p, invece andavano contro l'economia, con le disdette degli abbonamenti ADSL.Ora sta succedendo la medesima cosa.Con questa loro idea del: "flag antipirateria, tecnologia che consente alle emittenti digitali di blindare i contenuti in funzione alla tutela della proprietà intellettuale", altro non fanno che andare nuovamente contro l'economia mondiale, in quanto nessuno acquisterà mai più videocassette vuote e Videoregistratori.Se nel primo caso, sono state le varie compagnie telefoniche ad opporsi alla legge Urbani, questa volta, ad opporsi al Flag antipirateria, di sicuro lo faranno i vari fabbricanti di Videoregistratori e Videocassette, per proteggere il loro mercato mondiale.Di conseguenza; la RIAA, la MPA e company, faranno bene a rassegnarsi a sottomettersi a questa tecnologia del p2p, senza ulteriori idee o invenzioni, in quanto qualsiasi cosa escotigeranno in futuro, sarà sempre qualcosa di antieconomia mondiale.L'unica soluzione a loro favore, è quella di abbassare i prezzi dei CD e dei DVD.
    • Anonimo scrive:
      Re: Flag antipirateria = Flag antieconom
      E' inutile, ogni prezzo sarà sempre troppo alto... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Flag antipirateria = Flag antieconom
        non è mica vero...è per le Major che ogni prezzo è comunque troppo basso.Si lo so che è facile trollare dicendo che gratis è sempre meno di qualunqe prezzo, e che quindi chi scarica/copia lo farà sempre.Ma non è verol'adsl costa, i cd/dvd vergini costano, copiare/rippare richiede tempo e conoscenza, condividere richiede risorse, passione e buona volontà.Se trovo a 9 euri un DVD nuovo, a 20 la versione deluxe (e se sono sicuro che non ci sarà una versione ultradeluxe l'anno prossimo, che renderà la mia di serie b), e i DVD usciti l'anno scorso ora venduti a 5 euri...con la copertina originale, con la superficie serigrafata, con la certezza che durerà di più di un masterizzato, semplicemente non vale la pena di perdere tempo a copiare.Una considerazione generale:se una cosa è vietata e costosa diventa pregiata, quindi vale la pena di copiarla, se non è possibile farlo, è inevitabile che l'illegalità sfoci da qualche altra parte.Se fosse permessa la libera copia dei contenuti, la copia (cosidetta) illecita passerebbe di moda, mentre la pirateria vera fallirebbe...tutti felici tranne le major che ci guadagnerebbero di meno
        • Anonimo scrive:
          Re: Flag antipirateria = Flag antieconom
          Secondo me invece sono tutti dei mediocri economi: se calassero i prezzi venderebbero di sicuro molto d+ e non dovrebbero investire in sistemi anticopia, avvocati, giudici etc... ;)In parole povere: guadagno maggiore ripartito su un numero maggiore, meno spese + ricavi.La loro è solo una lotta di arroganza che fanno con i soldi di chi compra.Alla fine ce lo stiamo mettendo da soli...
  • ishitawa scrive:
    cyberpunk
    questi qui sono contrari al fatto che io mi registri un loro programma e che poi me lo guardi quando posso?cioè pago canone, abbonamento etc e poi non posso registrarmelo?arriveranno a costringere la gente a prendere delle pastiglie per cancellare la memoria di quello che hanno visto, oppure di pagare un tot per ogni giorno che si ricordano un certo filmchiaramente raccontare la trama a qualcuno oppure dare la propria opinione sarà reato federale punibile molto severamente
    • The_GEZ scrive:
      Re: cyberpunk
      Ciao ishitawa !
      questi qui sono contrari al fatto che io mi
      registri un loro programma e che poi me lo guardi
      quando posso?EEEEEEEESATTO !
      cioè pago canone, abbonamento etc e poi non posso
      registrarmelo?No, puoi registrarlo, ma dovrai chiedere una autorizzazione (pagare) per riguardartelo ogni volta, anzi no, loro sono generosi, quindi dopo che te lo sarai registrato (ammesso che ti sia stato dato il permesso per farlo) lo potrai guardare BEN DUE volte perima di dovere ripagare il tuo DIRITTO di vederlo.Domani lo faranno anche con i libri che una volta letti si cancelleranno.
      arriveranno a costringere la gente a prendere
      delle pastiglie per cancellare la memoria di
      quello che hanno visto, oppure di pagare un tot
      per ogni giorno che si ricordano un certo film
      chiaramente raccontare la trama a qualcuno oppure
      dare la propria opinione sarà reato federale
      punibile molto severamenteCalma.Un passo alla volta.
      • SardinianBoy scrive:
        Re: cyberpunk
        - Scritto da: The_GEZ
        Ciao ishitawa !


        questi qui sono contrari al fatto che io mi

        registri un loro programma e che poi me lo
        guardi

        quando posso?

        EEEEEEEESATTO !Salve,..io mi sono comprato un registratore ( in sostituzione del vhs ) con hard disk interno e mi registro diversi film a settimana., dagli 8 ai 12 film.Potrei di più ma per questioni di lavoro a volte ci lascio mia madre che è super tecnologica e sa cosa fare. E oltre che a scaricarli a volte li scambio con gli amici, quando posso e che ho tempo. Non mi sono mai sognato di vendere o " lucrare" e trarne profitto dai film, questo mai e poi mai . Però, adesso che vorrebbero mettere i lucchetti anche sulla registrazione ....io riconsegno tutto al mittente. E sicuramente - anche se mi serve per lavoro - non rinnoverò l'abbonamento adsl e, chiedo a tutti quanti di fare la stessa cosa, vediamo se ci riescono a capire che tutte queste blindature , palladium, windows vista, ecc..., servono a ben poco!Grazie
  • Anonimo scrive:
    chi comprerà il videoregistratore?
    Se con il flag non potremo più registrare niente?
    • Anonimo scrive:
      Re: chi comprerà il videoregistratore?
      Nessuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: chi comprerà il videoregistratore?
      - Scritto da: Anonimo
      Se con il flag non potremo più registrare niente?a loro non frega nientea loro frega che paghi ogni volta che guardie siccome si sono abituati ad avere TANTI, TANTISSIMI soldi, non solo pagherai per vedere, ma RI-pagherai perchè la pubblicità te la metteranno comunque.e poi ripagherai per noleggiaree poi ripagherai per compraree poi ripagherai per la "marca temporale per poter vedere quello che hai comprato"e poi ripagherai perchè il dvd sarà a materiale che si degrada dopo 3 anni d'usoe poi ripagherai per vedere una versione censuratae poi ripagherai per uscire di prigione
      • Anonimo scrive:
        Re: chi comprerà il videoregistratore?
        - Scritto da: Anonimo
        e poi ripagherai per uscire di prigioneE senza passare dal via.
      • Anonimo scrive:
        Re: chi comprerà il videoregistratore?
        Ma stanno matti?
        • Anonimo scrive:
          Re: chi comprerà il videoregistratore?
          - Scritto da: Anonimo
          Ma stanno matti?Ma soprattutto come faranno le televisioni? Ancheloro hanno i videoregistratori (quelli professionali)ma ce li hanno. Passarle da una bobina a un'altraper la programmazione sarà comunque reato.
          • Anonimo scrive:
            Re: chi comprerà il videoregistratore?
            i lucchetti sono sempre stati per l'utenza "consumer" (il parco buoi), chi si può permettere macchine professionali da decine di milioni sottintende (per quella gentaglia) che non faccia le copie....ovviamente la grande criminalità ha i soldi, può comprare tutte le attrezzature che vuole... IMHO sarà solo un'ulteriore spinta per "la gente" a comprare dai marocchini ( = foraggiare la mafia) quello che prima copiava in casa
  • Anonimo scrive:
    Contrari per natura
    E prima del digitale come facevano?Anche per i programmi, che smettano di farli se sono contrari, chi ci rimetterà saranno solo quei 4 mangiasoldi
    • Anonimo scrive:
      Re: Contrari per natura
      - Scritto da: Anonimo
      E prima del digitale come facevano?
      Anche per i programmi, che smettano di farli se
      sono contrari, chi ci rimetterà saranno solo quei
      4 mangiasoldiche sono quelli che generano questo giro di potere ... e quindi non succederà nulla che li danneggi, anzi.è con i soldi che si compiono atti di questa forza.perchè di forza si tratta, di aggressività, violenza, soverchieria: non certo di civiltà, giustizia, governo.sono solo soldi e potere.
  • Anonimo scrive:
    Discussione pubblica
    tra loro venti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Discussione pubblica
      - Scritto da: Anonimo
      tra loro venti?"discussione"... discuteranno tanto quanto possono discutere dei soldati di una squadra... eseguono gli ordini e sono semplicemente a fianco l'uno dell'altro.
  • Anonimo scrive:
    5 --
    CDO ;)
Chiudi i commenti