Grande alleanza contro i DDoS

Alcuni grandi operatori TLC, insieme a produttori e istituti accademici, hanno formato un'alleanza con cui sperano di contrapporsi alla crescente minaccia rappresentata dagli attacchi DoS di ampia portata


Lexington (USA) – Contrastare i cyber-attacchi su grande scala che, sempre più di frequente, hanno per bersaglio reti private e punti chiave dell’infrastruttura di Internet. Un obiettivo che negli scorsi giorni ha spinto 18 grandi Internet service provider, produttori di dispositivi di networking e università, ad unire le forze nella Fingerprint Sharing Alliance (FSA).

La nuova iniziativa, a cui partecipano società del calibro di British Telecommunications, Deutsche Telekom, Cisco, EarthLink e NTT, si propone in primo luogo di migliorare il modo e la tempestività con cui gli operatori del settore condividono le informazioni sugli attacchi. In particolare, i membri dell’alleanza parlano di “fingerprint” (impronta digitale), ossia di quelle informazioni che permettono di contraddistinguere ciascun attacco e risalire quanto più vicino alla sua fonte. Intercettare l’origine dell’attacco in tempi brevi è fondamentale per limitare i danni causati, ad esempio, dagli attacchi DoS (Denial of Service).

Nel mirino della FSA, infatti, vi sono soprattutto i DDoS (Distributed DoS), una tipologia di attacco sempre più sfruttata dai cracker per mettere in ginocchio server, servizi o intere reti. Un fenomeno divenuto particolarmente temibile con il diffondersi, tra gli utenti consumer, delle connessioni a larga banda (ADSL in primis): sfruttando poche decine di PC compromessi, controllati da remoto per mezzo di programmi malevoli come i bot , i cracker possono infatti disporre di una formidabile potenza di fuoco: potenza misurata nella quantità di traffico che una rete di computer zombie può scagliare contro uno o più bersagli su Internet. L’intento dei DDoS, infatti, è quello di saturare le risorse di rete e di calcolo dei sistemi aggrediti.

“Sempre più criminali del mondo hi-tech fanno leva sui DoS per estorcere denaro ai service provider”, ha affermato Jim Slaby, senior analyst di Yankee Group. “La nuova alleanza può consentire ai fornitori di servizi Internet che ne fanno parte di mitigare tale minaccia e rispondere con più prontezza agli attacchi”.

Oltre a dare maggiore tranquillità ai singoli service provider che ne fanno parte, Slaby sostiene che l’iniziativa può contribuire a proteggere l’intera infrastruttura di Internet. Da notare, a tal proposito, come faccia parte dell’alleanza anche il consorzio Internet2 .

I membri della FSA si scambieranno informazioni su cracker e attacchi utilizzando i software forniti loro da Arbor Networks , società specializzata nello sviluppo di prodotti per la rilevazione delle cyber-minacce e il monitoraggio delle reti. Arbor sostiene che la sua soluzione Peakflow SP consentirà alle società alleate di proteggersi dai DDoS, automatizzare la creazione dei report di sicurezza e condividerli in tempo reale con le altre partner.

Quasi tutti i membri dell’FSA sono aziende o istituti accademici americani: l’unica organizzazione europea è la britannica Energis.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    HAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!
    Zio rifiuti e nano hanno avuto pan per focaccia!!!! Erano stati avvisati che si stavano scavando la fossa da soli E CHE ALLE ELEZIONI AVREBBERO PERSO!!!!!HAHAHAHHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!:D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!
      speriamo che non abbiano la faccia tosta di rimanere a far affondare l'italia e si dimettano in blocco.....cacciamoli anche alle politiche 2006!!!
  • Anonimo scrive:
    Cosa curiosa la responsabilità!
    Che termine curioso è responsabile.Allora,da internet si scarica in modo diffuso,facile,un modus vivendi oramai.Per i ragazzi è come fregare le mele dall'albero,difficile spiegargli la reale capacità distruttiva del loro gesto.Per gli adulti spesso una questione di sopravvivenza,nel senso che obbiettivamente se hai una minima esigenza di acoltare musica per elevare il tuo spirito diventa difficile avvicinarsi anchhe a qualche grande classico del rock anni 70 e se hai uno stipendio da 1700 euro vivi con la mamma e giri in Audi sicuramente 60/70 eurini al mese ti fanno un baffo ma se hai una moglie due figli e il mutuo vedrai come cala la scala dei valori di fronte alle bollette di acqua,gas,telefono.Ooopps ho detto telefono!!Cacchio ma non è il telefono che mi permette di fare quel popo di crisi del mercato discografico?No impossibile sarebbe come dire che fastweb,telecom,wind,infostrada,aruba ecc ecc sono correi con me perche in verità se loro non mi dessero l'accesso alla famosa rete che non è un luogo astratto,dove e come potrei scaricare alcunchè?Però al tempo le compagnie non hanno nessuna responsabilità di quello che faccio con la mia linea telefonica,uhmmm suona strano a dirlo.Perchè no?Siamo io il suo server ed il pc del condivisore;strano che lui che sta in mezzo e fa la grana(la mia)non sia responsabile,allora non lo siamo entrambi.Quando lavoravamo nelle radio private mi rciordo che la siae rompeva alla grande sul fatto che non dovevamo lasciare i brani trasmessi interamente per evitare che la gente registrasse.Eppure quanti impianti stereo non si sarebbero venduti senza il tape deck.A che serviva?A registrare la propria stessa voce?Cazzate da una parte industrie contrapposte spingono il loro prodotto:vedi Isp=adsl vs Discografici vs produttori di supporti,in mezzo il consumatore che per consumare da un produttore diviene allo stesso tempo responsabile di un reato.Uhmmm di nuovo ma cavolo sempre e solo lui?E chi fabbrica i supporti ed i registratori?No?Strana la parola responsabilità.....
  • damfa scrive:
    Ma se io
    registro musica da una radio che trasmette on line? non faccio p2p ma ottengo lo stesso risultato di avere l'HD pieno di mp3.Che faranno, vieteranno anche questo?
  • Anonimo scrive:
    Ma se cambiassero target?
    L'unica soluzione che vedo senza complicare la vita a ministri/giudici/cittadini/associazionideiconsumatori/major/mafia, ecc è quella di cambiare il target della musica.La stragrandissima maggioranza della musica che passa in radio e in TV, ha come target ragazzi di una età per la quale ogni euro è prezioso. Gente che fa grandi sforzi per tirare fuori 20 e passa euro per l'acquisto di un CD.Invece c'è una schiera di appassionati che ha fame di novità, a cui piace la cantante brutta, grassa, e ricciolona, e il chitarrista sessantenne che suona stando seduto. Gente che ne spenderebbe anche 500 di Euro se le nuove proposte musicali fossero di suo gradimento.Dov'è finito il Rock Progressivo dei Genesis? Il Jazz dei Weather Report? La psichedelia dei Pink Floyd?Ci sono ancora ottimi gruppi che fanno questi generi, ma sembra che alle major non interessi sviluppare questi discorsi preferendo pruomovere i soliti noti ai quali un "cultore della musica" non darebbe nemmeno 10 centesimi.Allora le soluzioni sono varie:1) Gogna per tutti2) Rendere la musica che piace "ai gggiovani" fruibile dai gggiovani3) Lasciar perdere "i ggiovani" e dedicarsi ai vecchi.Visto che la 1 non è praticabile, e la 2 non vuole essere praticata, la 3 mi sembra la più semplice....o no?
  • Anonimo scrive:
    E' vero che..
    anche quello che si compra normalmente nei negozi potrebbe essere sotto il mirino della legge perchè nessuno garantisce che sia genuino?Allora per essere sicuri non bisogna comprare neppure quello che viene definito originale ma che potrebbe non esserlo.
  • Anonimo scrive:
    Be', su ebay...
    400.000 basi midi a 10 euro (tanto per dirne una), che fanno 0,000025euro a base.Ora non so quale sia la percentuale di obolo che la siae dovrebbe percepire per ogni base midi, ma sicuramente qualcosa vuole, e non credo proprio che sia una frazione di 0,000025euro.
  • YangChenping scrive:
    Meno male! Finalmente! Evviva!
    Ci sentivamo tutti soli e abbandonati senza sentirci sul collo l'alito benevolo dello Stato, che veglia giorno e notte sul nostro benessere con grande spirito di sacrificio. I nostri rappresentanti, eletti democraticamente, sono esperti in qualsiasi cosa ed è giusto che possano creare nuove leggi ogni giorno. Se non lo facessero, qualcuno li accuserebbe di scaldare la poltrona: ben vengano quindi nuove norme, nuove leggi, nuovi regolamenti e nuova responsabilità per l'inutile cittadino, ovvero il ladro (fino a prova contraria, ovviamente!) che vive unicamente per truffare il fisco e gli artisti, spina dorsale della nostra bella cultura.
  • Xnusa scrive:
    I tempi stanno cambiando
    Probabilmente 15, 20 anni fà la musica poteva avere uno spazio maggiore nella vita di un ragazzo.Oggi l'industria dell'entertainment ci ha portati ad avere cose che un tempo mancavano, come i dvd, le Playstation, le radio e i canali musicali via satellite... Perciò immagino che i ragazzi di oggi abbiano molte alternative per passare il tempo, piuttosto che consumare i solchi di un disco di Lucio Battisti.Alla fine degli anni '80, quando frequentavo le superiori, era un "must" avere un buon impianto Hi-Fi, acquistare cd o vinile rari (i bootleg), tantissimi di noi suonavano, si trovavano tantissime riviste musicali, Springsteen era il Boss, Madonna era da buttare, compravi l'ultimo Cd di Zucchero a 17.000 lire (ho ancora il prezzo attaccato, sigh :-)Oggi non solo i Cd costano 22 Euro, ma la qualità in molti casi è scaduta.Ho frequentato gli studi di registrazione e so che oggi si tende a mixare i brani con il solo fine che suonino bene sul radione e su Radio Deejay, perchè pochi ormai sanno cosa è la fedeltà. I multitraccia costavano 80 milioni l'uno, il mixer arrivava al miliardo, i fonici guadagnavano milioni al mese...Oggi Mylo tira fuori "Drop the pressure" con un Mac G3 usato e programmi scaricati dalla rete (ben inteso, tanto di cappello).Tutta la vita è più veloce, chi di noi talvolta non si rompe gli amenicoli nell' ascoltare 15 canzoni di seguito dello stesso cantante, sempre che ci sia il tempo per farlo?Il concetto di disco forse poteva andare bene in passato, e sono state fatte cose eccezionali, ma i ragazzi (e non solo) privilegiano le compilation.Perciò perchè non rendersi conto che il P2P è solo una parte di un problema più vasto. Che poi non è un problema, stanno semplicemente cambiando i tempi e qualcuno vuole a tutti i costi rimanere attaccato con tutti i mezzi ad un passato che non funziona più.Onestamente non penso che eliminando completamente la pirateria o la condivisione si riuscirebbe ad aumentare le vendite. Anzi, ritengo che di questi tempi un P2P intelligente possa essere un ottimo mezzo per farsi conoscere e per invogliare all'acquisto di un Cd, purchè sia a prezzi ragionevoli.Ovviamente tutto IMHO, poi il discorso richiederebbe ore di discussione...==================================Modificato dall'autore il 30/03/2005 13.02.49
    • Anonimo scrive:
      Soulseek

      Onestamente non penso che eliminando
      completamente la pirateria o la condivisione si
      riuscirebbe ad aumentare le vendite. Anzi,
      ritengo che di questi tempi un P2P intelligente
      possa essere un ottimo mezzo per farsi conoscere
      e per invogliare all'acquisto di un Cdhai scritto molte cose che non capisco e trovo troppo facili, ma con questo sono d'accordo. per quello che ho sperimentato il p2p che si pratica con un programma come Soulseek fa il bene del 'mercato' musicale.per un'alchimia rara e fortunata gli utenti di questa piattaforma costituiscono una comunità di soggetti che semplicemente amano la musica, la conoscono, la fanno. Lo scambio di dischi è uno stimolo a conoscere nuove realtà musicali (arstisti, etichette, generi di cui si ignora l'esistenza), ad andare ai concerti e a COMPRARE i dischi che si sono potuti apprezzare. incredibile eh?soprattuto soulseek sta contribuendo alla diffusione delle licenze Creative Commons, ed è diventato un aggregante e un terreno fertilissimo per la nascita delle Netlabel (etichette 'virtuali' che distribuiscono online le loro release in formato mp3 o ogg o altro sotto licenza Creative Commons).. anche solo su questo ci sarebbero da scrivere pagine e pagine...in nome di cosa si ha il diritto di azzerrare un luogo come Soulseek? Pukak
      • Anonimo scrive:
        Re: Soulseek
        inoltre soulseek è un formidabile serbatoio di musica legata alle etichette indipendenti. Se io scarico un disco di un gruppo indie, lo faccio conoscere ai miei amici, e magari vado al loro concerto quando passano per la mia città, ho fatto forse del male alla musica? Ho forse danneggiato l'artista in questione? Anche se "indirettamente" (e "iilegalmente" qualcuno aggiungerebbe) ho contribuito nel mio piccolo alla notorietà di musicisti che spesso hanno molto, ma molto più talento di certi zoticoni che vengono prodotti dalle grandi case discografiche. Il p2p per questo tipo di realtà è un formidabile canale di diffusione delle proprie opere, altrimenti destinate a rimanere sconosciute, magari scartate e ignorate dai grandi distributori ed emittenti radiotelevisive, tutto a vantaggio delle britney spears di turno. Come si può vedere quindi anche per il p2p occorre fare i dovuti distinguo.... A riguardo vi consiglio didare un'occhiata al sito RIAA Radar ----
        www.magnetbox.com/riaa/ per farvi un'idea della mole di prodotti discografici non legati alle majors. E' anche un modo per contrastare il cartello messo in piedi dai soliti monopolisti...
    • Anonimo scrive:
      Re: I tempi stanno cambiando
      ....
      Onestamente non penso che eliminando
      completamente la pirateria o la condivisione si
      riuscirebbe ad aumentare le vendite. .....Sicuramente no, ma avrai ottenuto l'autorizzazione al controllo di tutte le connessioni telematiche esistenti: che e' una cosa che vale MOLTO di piu' di qualche disco venduto. Aumma Aumma.S.
      • Anonimo scrive:
        Re: I tempi stanno cambiando


        Onestamente non penso che eliminando

        completamente la pirateria o la condivisione si

        riuscirebbe ad aumentare le vendite.
        Sicuramente no, ma avrai ottenuto
        l'autorizzazione al controllo di tutte le
        connessioni telematiche esistenti: che e' una
        cosa che vale MOLTO di piu' di qualche disco
        venduto. spero tu abbia scritto questo con una nota di amara ironia...perchè -a meno che tu non sia un agente della polizia postale- non capisco come si possa trovare auspicabile una forma di controllo sociale così assoluta. il futuro che immagini è già stato un passato .. e si chiamava Terzo ReichPukak
  • Anonimo scrive:
    Ci vuole una via di mezzo
    Secondo me non bisogna vietare il filesharing, bisognerebbe regolamentarlo meglio, anche per quanto riguarda i diritti d'autore. Inoltre credo che tutto stia anche in mano alla coscienza di chi usa le piattaforme p2p, io tramite una di esse ho conosciuto diversi gruppi musicali di cui ho acquistatp gli album originali, e di altri di cui ne ho intenzione (fino a una settimana fa per me Dave Weckl era un perfetto sconosciuto). Non li avrei mai acquistati perché troppo spesso accade di rimanere delusi e doversi tenere un album scabroso e 20 euro (quando va bene) in meno in tasca. Mi seccherebbe molto dover tornare a sperimentare musica altrui pagando fior di quattrini, ben inteso che ho intenzione di acquistare gli originali dei cd che apprezzo (che spesso sono difficili da reperire in italia come i Mago De Oz una band spagnola) . Non mi sento "criminale" per questo, anzi tutt'altro. Il punto è che il consumatore viene visto sempre più come sola fonte di guadagno e va spremuto come un limone, non si mira a soddisfarlo, ma a intimorirlo e a indurlo a comprare per forza.
  • Anonimo scrive:
    CASA DELLE REPRESSIONI
    Per cosa stava CDL che non ricordo??? Qui mi sembra che sfornino solo leggi repressive per i più deboli che non hanno soldi per difendersi....si si....le famose 3 I:IN INTERNET INCHIAPPETTIAMO!Auguri gente!
    • Anonimo scrive:
      Re: CASA DELLE REPRESSIONI
      intendi scaricare gratis tutto quello che gli altri pagano?e tu lo puoi fare solo xchè non hai i soldi?niente male come ragionamento... :=((
      • Anonimo scrive:
        Re: CASA DELLE REPRESSIONI
        - Scritto da: Anonimo
        intendi scaricare gratis tutto quello che gli
        altri pagano?
        e tu lo puoi fare solo xchè non hai i soldi?
        niente male come ragionamento... :=((forse, lui usa il p2p per valutare eventuali acquisti.
      • Anonimo scrive:
        Re: CASA DELLE REPRESSIONI
        Smettila (troll3)- Scritto da: Anonimo
        intendi scaricare gratis tutto quello che gli
        altri pagano?
        e tu lo puoi fare solo xchè non hai i soldi?
        niente male come ragionamento... :=((
      • Anonimo scrive:
        Re: CASA DELLE REPRESSIONI
        - Scritto da: Anonimo
        intendi scaricare gratis tutto quello che gli
        altri pagano?
        e tu lo puoi fare solo xchè non hai i soldi?
        niente male come ragionamento... :=((NO, assolutamente!Intendo dire che di LIBERTA' ce ne stanno dando ben poca visto che per ogni possibile ed assurda ipotesi di reato commissibile via internet vengono create LEGGI AD HOC che dire repressive e di parte è dire poco!E non venirmi a dire che il P2P è solo download illegale perchè ci trovi normative, immagini, e file legalissimi ed utilissimi!Aspetto solo la legge che proibisca il P2P in quanto tale, poi ci troviamo ancora qua a discuterne e mi farai sapere!Ancora buonissima giornata.
      • Anonimo scrive:
        Re: CASA DELLE REPRESSIONI
        - Scritto da: Anonimo
        intendi scaricare gratis tutto quello che gli
        altri pagano?
        e tu lo puoi fare solo xchè non hai i soldi?
        niente male come ragionamento... :=((Secondo me l'amico intendeva dire che sarebbe meglio arrestare qualche mafioso e non farsi prendere per il culo da unabomber, invece che pensare a queste fregnacce perchè le major di turno sennò non gli passano più il vitalizio. La casa del nazismo dovrebbe pensare a quei poveracci che li hanno votati, invece di ingabbiarli. Ci vediamo alle elezioni, a casa li voglio vedere, ma a fare la fame.
  • Anonimo scrive:
    Quanto manca al 2006?!?!?!
    Ragà, ve lo chiedo per favore, mandiamoli a casa appena ci viene data la possibilità!Non vi dico di rinnegare la vostra fede politica (ci mancherebbe altro), ma almeno di riconoscere che quello attuale è un governo fatto di incompetenti e di opportunisti, in cui le leggi vengono fatte 'ad-minchiam' (vedi decreto Urbani, o quello contro la pornografia infantile) oppure 'ad-personam', con tutti i conflitti d'interesse che ci sono (tipo Lunardi che mi viene a dire che la Salerno-Reggio Calabria va bene com'è).Non ripetiamo più lo stesso errore...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto manca al 2006?!?!?!
      - Scritto da: Anonimo
      Ragà, ve lo chiedo per favore, mandiamoli a casa
      appena ci viene data la possibilità!

      Non vi dico di rinnegare la vostra fede politica
      (ci mancherebbe altro), ma almeno di riconoscere
      che quello attuale è un governo fatto di
      incompetenti e di opportunisti, in cui le leggi
      vengono fatte 'ad-minchiam' (vedi decreto Urbani,
      o quello contro la pornografia infantile) oppure
      'ad-personam', con tutti i conflitti d'interesse
      che ci sono (tipo Lunardi che mi viene a dire che
      la Salerno-Reggio Calabria va bene com'è).

      Non ripetiamo più lo stesso errore...Se non mi mandano le camice nere a casa, io voto a sinistra di sicuro.
  • Anonimo scrive:
    Legge?
    ma è possibile che non si possa leggere qualcosa di oggettivo in una legge? come si fa a scrivere cose come "cose che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per l'entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti ed in materia di proprietà intellettuale"?LA CONDIZIONE DI CHI LE OFFRE? L'ENTITA' DEL PREZZO? Che casso vuol dire????????????????
    • Anonimo scrive:
      Re: Legge?
      - Scritto da: Anonimo
      ma è possibile che non si possa leggere qualcosa
      di oggettivo in una legge? Forse non studi giurisprudenza.......se la studiassi, sapresti che nessuna legge può essere oggettiva, altrimenti non si porrebbe il problema dell'interpretazione, che -di fatto- è il lavoro del giudice...Ah! Beata ignoranza.........
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge?
        rivoglio la legge del taglione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge?
        quindi, per dar lavoro a quelli che studiano legge, non si DEVE mettere il cittadino in condizione di sapere se sta violando una legge?
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma è possibile che non si possa leggere qualcosa

        di oggettivo in una legge?

        Forse non studi giurisprudenza....
        ...se la studiassi, sapresti che nessuna legge
        può essere oggettiva, altrimenti non si porrebbe
        il problema dell'interpretazione, che -di fatto-
        è il lavoro del giudice...è proprio per questo che così si possono ribaltare le sentenze da un giudizio all'altro, è proprio per questo che lo stesso IDENTICO reato può essere "interpretato" da due giudici in modo diametralmente opposto.... così che non possa esistere la certezza del diritto in modo tale da creare una situazione di insicurezza nel cittadino....sta di fatto che nei paesi davvero evoluti le sentenze fanno giurisprudenza, mentre da noi imperano gli azzeccagarbugli di manzoniana memoria.

        Ah! Beata ignoranza.........certo, certo..... come no.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma è possibile che non si possa leggere qualcosa

        di oggettivo in una legge?

        Forse non studi giurisprudenza....
        ...se la studiassi, sapresti che nessuna legge
        può essere oggettiva, altrimenti non si porrebbe
        il problema dell'interpretazione, che -di fatto-
        è il lavoro del giudice...

        Ah! Beata ignoranza.........E' proprio così che un nano maledetto invece di scappare ad Hammamet e togliersi finalmente dalle balle, la fa franca ogni volta: perchè ha i soldi per pagarsi gli interpreti migliori.
  • gregoril scrive:
    cose?
    Non essendo un leguleio mi viene un dubbio: l'art. / parla di "cose". Il termine intende solo oggetti materiali o anche oggetti immateriali? Ovvero un "documento" di internet è una "cosa" o sono informazioni quindi immateriali?Credo che il problema sia nato per tutelare prodotti griffati e come al solito hanno combinato un bel pasticciaccio.Esiste poi la frase " Salvo che il fatto costituisca reato, ", che non riesco a spiegarmi. Ovvero se è un reato, sarà puntio secondo la normativa, altrimenti non centra nulla, il che vuol dire che prima bisogna dimostrare il reato ( e qui probabilmente vale la buona fede, la regola del "in dubio pro reo") e _poi_ si dovrebbe applicare l'aggravante.Oppure l'articolo consentirebbe di trasformare in reato l'aggravante?Boh!
  • Anonimo scrive:
    Scaricabarile
    Come al solito dimostrano di non essere minimamente capaci di fare il proprio mestiere e scaricano tutto sulle spalle dei cittadini....... come per il fumo nei locali, dove tocca avere lo "sceriffo" che si prende una trave in quel posto se gli sfugge qualcosa, anche qui scaricano tutti i problemi sulla gente e via.Chissà poi perché i problemi riguardano le aste online, le trattative tra privati e le compravendite di usato......... sarà forse perché questo tipo di transazioni riduce gli introiti dell'IVA?Saranno forse manie di complotto, ma sinceramente io NON mi fido di questi incapaci e preferisco pensare male di loro a priori per autodifesa.Welcome to Italy, lobotomized banana republic!
  • Anonimo scrive:
    Clima da repressione
    non entro nel merito del Decreto, però quello che emerge da tutta una serie di provvedimenti legislativi che si accavallano, è il clima di repressione delle libertà che si respira, particolarmente nel settore dell'entertainment multimediale.La paura farà si che la gente comune compri dai canali tradizionali, negozi e centri commerciali, e si allontani dai canali innovativi.che tristezza !
    • Anonimo scrive:
      Re: Clima da repressione
      beh, ora che puoi scaricare il singolo brano a 90 cent....dove vuoi, non si può + dire che la musica costa cara.i pirati siamo noi, non loro..!by
      • Anonimo scrive:
        Re: Clima da repressione
        E' vero che un brano costa 90 eurocents, - ammesso che siano pochi per una sequenza di bit riproducibile (dal detentore dei diritti) all'infinito a costo zero - però è anche vero che in molti casi i sistemi DRM creano forti limitazioni alla fruizione e in più creano un clima di incertezza.Intendo dire che con tutte queste leggi e leggiucole, anche chi ha brani regolarmente acquistati potrebbe, dico potrebbe, avere problemi a dimostrare che li detiene legalmente.Se invece io ho un bel CD originale, non ci piove.Perciò dico che l'utente "comune" è scoraggiato, mentre l'utente smaliziato continuerà a fare i suoi (porci) comodi.
  • Anonimo scrive:
    Re: MA CHI COMPRA SOFTWARE DA EBAY?
    A me piace collezionare videogiochi "vintage", come le vecchie avventure della Infocom, della Sierra o della Lucas. E mi piace averle complete di istruzioni e scatola: in particolare quelle della Infocom, che sono magnifiche.
  • Anonimo scrive:
    Basta con la pirateria musicale !!
    è ora di finirla con la questione della pirateria musicale !!!! Volete capire che la pirateria NON uccide la musica e diciamoci la verità una volta per tutte !!! gli artisti più "colpiti" dalla grande pirateria, quella del marocchino che vende cd o i brani trovati facilmente su winmx sono anche gli artisti più popolari... il buon Vasco, Bono & Co, britney e cosi via... non mi sembra proprio non stia facendo la fame !!! egente che quando vuole fa un concertino da 40000 paganti a 60 euro o più a persona !!! e questo non lo chiamate furto !!!E' ora di finirla con questa pagliacciata della pirateria musicale !!! la musica sarà sempre riproducibile e copiabile a basso sforzo lo era vent'anni fa quando si copiavano le canzoni dalla radio sulle cassette e lo è oggi che si copiano da internet... non ho mai visto un musicista famoso essere in crisi per colpa della pirateria !!!! e quelli meno famosi di certo non sono colpiti dalla pirateria perchè la maggior parte della gente non si sbatte a cercare i loro pezzi su Internet... se proprio ci tiene si comprano il cd. Siete d'accordo !!!(scusate la sfogatura)Ciao a tutti Roberto
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con la pirateria musicale !!
      E' facile parlare quando si sta comodi seduti al proprio pc scaricando centinaia di canzoni a sbafo vero? Vieni a farti un giro qui alla BMG a Roma dove GRAZIE A GENTE COME TE stanno licenziando una cinquantina di persone... pensa a che fine hanno fatto gruppi storici come i litfiba o altri grazie allo scambi peer to peer.... ve lo volete mettere in testa che la crisi c'è ed è legata cronologicamente anzi sincronizzata al diffondersi delle piattaforme peer to peer??? che farsi la cassettina dalla radio o scambiarsi le canzoni a scuola non coinvolgeva ceninaia di milioni di persone come ora? Che pigliano musica (che costa, non esce da sola dagli strumenti come alcuni paiono credere) senza pagare niente? E che non si tratta solo di pochi studenti appassionati ma è ormai un malcostume diffuso anche tra chi non avrebbe problemi a comprarsi un cd all'anno?? (già, perchè di cd in Italia se ne comprano 0,7 procapite all'anno... una delle cifre più basse del pianeta). Già ma tanto questo è il paese dei condoni, del lasciamo fare ... quindi incredibilmente non solo si vuole prendere senza pagare NIENTE ma si pretende anche di avere ragione... un po' come quelli che parcheggiano in seconda fila e si incazzano se, bloccato, cerchi di dirgli che sono dei maleducati....
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        Ma perfavore, le vendite di musica in Italia stanno crollando per due semplici motivi:1) La musica oramai fa schifo.2) I CD costano uno sproposito.Ed i gruppi che spariscono dal mercato musicale, spariscono per queste due ragioni, e non per il P2P.E tanto per chiarire, io NON scarico nulla dal P2P proprio per il primo motivo.Una volta ero un avido acquirente di CD musicali, ma oramai non ascolto piu' manco la radio, tanto la musica che ascolto (sopratutto quella italiana) e' a livelli di qualita' infimi.Se proprio ho voglia di ascoltarmi qualcosa di decente rispolvero il mio vecchio CD di "Brothers In Arms" (Dire Straits) e me lo ascolto.Ultimo CD acquistato : anno 1990 (Alchemy - Dire Straits)Ultimo DVD acquistato: MAI, tanto nel giro di 10 mesi arriva tutto in TV.Conosco almeno altre tre persone che hanno smesso di comperare/regalare CD/DVD. Troppo caro per quello che offrono.Bye.
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta con la pirateria musicale !!
          - Scritto da: Anonimo
          Ma perfavore, le vendite di musica in Italia
          stanno crollando per due semplici motivi:

          1) La musica oramai fa schifo.Se è così perchè tutti corrono a scaricarsela a sbafo? E' una scusa puerile che non sta in piedi, ma si sa, gli italiani sono maestri nell'autoassolversi... ah, la sana educazione cattolica...
          2) I CD costano uno sproposito.Dimmi cosa non lo costa... una pizza costa dai 5 agli otto euro. I prezzi dei cd sono fermi da prima dell'euro (erano 40 mila ora sono 20euris). In ogni caso anche questa è una scusa puerile, un cd all'anno potrebbero permetterselo tutti ma non lo compra nessuno... meglio sgraffignare....
          Ed i gruppi che spariscono dal mercato musicale,
          spariscono per queste due ragioni, e non per il
          P2P.Si certo, vallo a raccontare a loro... siamo tutti una massa di idioti che hanno fatto a pezzi un business che poteva renderci ricchi e ionvece, per colpa della nostra esosità l'abbiamo fatto fallire... ma che belle teorie ... peccato che la pratica sia l'esatto opposto...
          E tanto per chiarire, io NON scarico nulla dal
          P2P proprio per il primo motivo.
          Una volta ero un avido acquirente di CD musicali,
          ma oramai non ascolto piu' manco la radio, tanto
          la musica che ascolto (sopratutto quella
          italiana) e' a livelli di qualita' infimi.Fantastico, e ti aspetti di essere creduto? Nessun artista ti è mai interessato negli ultimi anni? Non ci credo.
          Conosco almeno altre tre persone che hanno smesso
          di comperare/regalare CD/DVD. Troppo caro per
          quello che offrono. ... specie se ti puoi scaricare quello che vuoi pagando solo mamma telecom....
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma perfavore, le vendite di musica in Italia

            stanno crollando per due semplici motivi:



            1) La musica oramai fa schifo.

            Se è così perchè tutti corrono a scaricarsela a
            sbafo?Perche' vale zero e la gente la paga zero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!
            - Scritto da: Anonimo

            Ma perfavore, le vendite di musica in Italia

            stanno crollando per due semplici motivi:



            1) La musica oramai fa schifo.

            Se è così perchè tutti corrono a scaricarsela a
            sbafo? E' una scusa puerile che non sta in piedi,
            ma si sa, gli italiani sono maestri
            nell'autoassolversi... ah, la sana educazione
            cattolica...Come ho scritto dopo, IO non scarico, non mi interessa.

            2) I CD costano uno sproposito.

            Dimmi cosa non lo costa... una pizza costa dai 5
            agli otto euro. I prezzi dei cd sono fermi da
            prima dell'euro (erano 40 mila ora sono 20euris).
            In ogni caso anche questa è una scusa puerile, un
            cd all'anno potrebbero permetterselo tutti ma non
            lo compra nessuno... meglio sgraffignare....


            Ed i gruppi che spariscono dal mercato musicale,

            spariscono per queste due ragioni, e non per il

            P2P.

            Si certo, vallo a raccontare a loro... siamo
            tutti una massa di idioti che hanno fatto a pezzi
            un business che poteva renderci ricchi e ionvece,
            per colpa della nostra esosità l'abbiamo fatto
            fallire... ma che belle teorie ... peccato che
            la pratica sia l'esatto opposto...Fosse per me potrebbero sparire tutti e non me ne fregherebbe nulla. Di musica decente non ne sento da una vita, e quasi tutta quella che sento all'autoradio mi fa veramente schifo.

            E tanto per chiarire, io NON scarico nulla dal

            P2P proprio per il primo motivo.

            Una volta ero un avido acquirente di CD
            musicali,

            ma oramai non ascolto piu' manco la radio, tanto

            la musica che ascolto (sopratutto quella

            italiana) e' a livelli di qualita' infimi.

            Fantastico, e ti aspetti di essere creduto?
            Nessun artista ti è mai interessato negli ultimi
            anni? Non ci credo.Non ci credi? Problemi tuoi, sai quanto me ne frega, non devo rendere conto della mia vita a te :-)Bye.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!


            Ed i gruppi che spariscono dal mercato musicale,

            spariscono per queste due ragioni, e non per il

            P2P.

            Si certo, vallo a raccontare a loro... siamo
            tutti una massa di idioti che hanno fatto a pezzi
            un business che poteva renderci ricchi e ionvece,
            per colpa della nostra esosità l'abbiamo fatto
            fallire... ma che belle teorie ... peccato che
            la pratica sia l'esatto opposto...E ancora non hai visto niente,dovete mettervi in testa che il mercato sta cambiando.Barricatevi dietro un sistema medievale e date pure la caccia ai ragazzini che scaricano mp3 ,vi state scavando la fossa........
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma perfavore, le vendite di musica in Italia

            stanno crollando per due semplici motivi:



            1) La musica oramai fa schifo.

            Se è così perchè tutti corrono a scaricarsela a
            sbafo? E' una scusa puerile che non sta in piedi,
            ma si sa, gli italiani sono maestri
            nell'autoassolversi... ah, la sana educazione
            cattolica...Per quanto mi riguarda io scarico musica di qualità ,e spesso si tratta di materiale ormai fuori catalogo oppure molto difficile da trovare nei negozi.Stai pur tranquillo che io l'ultimo san remo non lo scarico manco se mi pagano.Con questo voglio dire ,che se le major discografiche e gli artisti non vogliono più darci musica di qualità noi ce la andiamo a cercare altrove.Avete finito di farci ascoltare solo ciò che volete voi, adesso tocca a noi scegliere.

            2) I CD costano uno sproposito.

            Dimmi cosa non lo costa... una pizza costa dai 5
            agli otto euro. I prezzi dei cd sono fermi da
            prima dell'euro (erano 40 mila ora sono 20euris).
            In ogni caso anche questa è una scusa puerile, un
            cd all'anno potrebbero permetterselo tutti ma non
            lo compra nessuno... meglio sgraffignare....Il tuo discorso è aria fritta, perchè non ti vai a vedere quanto costano i cd all'estero??E poi ricordati che stiamo parlando di un prodotto cioè un dischetto di plastica (neanche di buona qualità) che all'origine costerà si e no 0.30 cent.D'accordo, c'è tutto un lavoro dietro. Ma partire da 0.30 cent per arrivare a 20/ 25 euro non ti sembra un tantino esagerato??Che poi in italia tutto sia caro questo è vero. Però in questo caso si tratta di una questione di principio.

            Ed i gruppi che spariscono dal mercato musicale,

            spariscono per queste due ragioni, e non per il

            P2P.

            Si certo, vallo a raccontare a loro... siamo
            tutti una massa di idioti che hanno fatto a pezzi
            un business che poteva renderci ricchi e ionvece,
            per colpa della nostra esosità l'abbiamo fatto
            fallire... ma che belle teorie ... peccato che
            la pratica sia l'esatto opposto...Fate musica di qualità e a prezzi umani, e vedrete che la gente tornerà ad acquistare.Finchè continuerete a produrre monnezza (della musica italiana degli ultimi anni meglio non parlarne) non lamentatevi.

            E tanto per chiarire, io NON scarico nulla dal

            P2P proprio per il primo motivo.

            Una volta ero un avido acquirente di CD
            musicali,

            ma oramai non ascolto piu' manco la radio, tanto

            la musica che ascolto (sopratutto quella

            italiana) e' a livelli di qualita' infimi.

            Fantastico, e ti aspetti di essere creduto?
            Nessun artista ti è mai interessato negli ultimi
            anni? Non ci credo.


            Conosco almeno altre tre persone che hanno
            smesso

            di comperare/regalare CD/DVD. Troppo caro per

            quello che offrono.

            ... specie se ti puoi scaricare quello che vuoi
            pagando solo mamma telecom....
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        - Scritto da: Anonimo
        E' facile parlare quando si sta comodi seduti al
        proprio pc scaricando centinaia di canzoni a
        sbafo vero? Vieni a farti un giro qui alla BMG a
        Roma dove GRAZIE A GENTE COME TE stanno
        licenziando una cinquantina di persone... pensa a
        che fine hanno fatto gruppi storici come i
        litfiba o altri grazie allo scambi peer to
        peer.... ve lo volete mettere in testa che la
        crisi c'è ed è legata cronologicamente anzi
        sincronizzata al diffondersi delle piattaforme
        peer to peer??? che farsi la cassettina dalla
        radio o scambiarsi le canzoni a scuola non
        coinvolgeva ceninaia di milioni di persone come
        ora? Che pigliano musica (che costa, non esce da
        sola dagli strumenti come alcuni paiono credere)
        senza pagare niente? E che non si tratta solo di
        pochi studenti appassionati ma è ormai un
        malcostume diffuso anche tra chi non avrebbe
        problemi a comprarsi un cd all'anno?? (già,
        perchè di cd in Italia se ne comprano 0,7
        procapite all'anno... una delle cifre più basse
        del pianeta). Già ma tanto questo è il paese dei
        condoni, del lasciamo fare ... quindi
        incredibilmente non solo si vuole prendere senza
        pagare NIENTE ma si pretende anche di avere
        ragione... un po' come quelli che parcheggiano in
        seconda fila e si incazzano se, bloccato, cerchi
        di dirgli che sono dei maleducati....Si come no,ancora con questa storia che il fallimento delle case discografiche dipende dal P2P.Le cose sono due,o lavori in questo settore e tiri acqua al tuo mulino oppure Urbani e Mazza ti hanno fatto il lavaggio del cervello.A parte il fatto che non mi sembra che la majors e gli artisti se la passino tanto male,certo se per stare bene hanno bisogno di tre Ferrari o della villa di 500 metri quadrati è un'altro discorso.Ci sono studi che dimostrano che l'incidenza del P2P sul mercato è poco rilevante,lo scorso anno si sono ottenuti ricavi enormi ad esempio nel settore della vendita DVD.Nonostante i prezzi elevati dei prodotti i guadagni ci sono,bisogna anche saperli gestire.E' normale che se si pagano cifre assurde per pagare alcuni artisti e tutta l'organizzazione che c'è dietro di loro prima o poi i soldi finiscono.Certo nessuno vuole rinunciare alla sua fetta,ma è da qui che bisognerebbe partire per modificare il mercato.Finiamola di criminalizzare il P2P.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta con la pirateria musicale !!

          Si come no,ancora con questa storia che il
          fallimento delle case discografiche dipende dal
          P2P.Le cose sono due,o lavori in questo settoreCerto che lavoro (o meglio lavoro ancora per poco... ) nel settore, ma naturaklmente siccome sono "dentro" a certe cose allora le mie opinioni, pur suffragate dai fatti non valono nulla, meglio le idee generiche e per sentito dire di chiunque altro...
          A parte il fatto che non mi sembra che la majors
          e gli artisti se la passino tanto male,certo se
          per stare bene hanno bisogno di tre Ferrari o
          della villa di 500 metri quadrati è un'altro
          discorso.Discorso fuori luogo. Ho perso il lavoro e come me altri colleghi e artisti, dirigenti compresi. Prova a pensare il peggio... è ancora poco ripetto a quello che penso per gente come te che fa certe affermazioni sui luoghi comuni.
          Ci sono studi che dimostrano che l'incidenza del
          P2P sul mercato è poco rilevante,Si, pagati dalle telecom che amano vederti scaricare roba non loro ma pagare religiosamente la bolletta... e se è per questo c'è uno studio di forrester research che dimostra l'esatto contrario... quelli che (non) citi tu sono fatti in casa da due prof nordamericani coi loro studenti... in una pausa per il downloading di un file particolarmente pesante...
          Finiamola di criminalizzare il P2P.....Finiamola di dare aria alla bocca... e apriamo gli occhi i FATTI parlano purtroppo molto chiaro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!


            Ci sono studi che dimostrano che l'incidenza del

            P2P sul mercato è poco rilevante,
            Si, pagati dalle telecom che amano vederti
            scaricare roba non loro ma pagare religiosamente
            la bolletta... e se è per questo c'è uno studio
            di forrester research che dimostra l'esatto
            contrario... quelli che (non) citi tu sono fatti
            in casa da due prof nordamericani coi loro
            studenti... in una pausa per il downloading di un
            file particolarmente pesante...



            Finiamola di criminalizzare il P2P.....

            Finiamola di dare aria alla bocca... e apriamo
            gli occhi i FATTI parlano purtroppo molto
            chiaro...Ecco bravo, hai detto una cosa giusta, i FATTI parlano chiaro, e la musica in Italia sta morendo perche' e' in mano a squadre di marketing controllate dalle solite multinazionali che creano bande di ragazzini con canzoncine idiote per creare una moda di 3-4 mesi e capitalizzare su questa.Se non cambiano (cambiate) sistema siete arrivati alla frutta e destinati a sparire esattamente come tutte quelle attivita' che non si adattano.Io ci sono gia' passato, visto che lavoravo prima in una ditta chimica che e' stata spazzata via dalla concorrenza Turca e asiatica grazie ai loro bassi costi di mano d'opera e la mia ex ditta non ha voluto aggiornarsi tecnologicamente.Risultato? Hanno chiuso e noi ci siamo cercati un nuovo lavoro.Il mondo si evolve caro mio.....Bye.
          • TPK scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!
            - Scritto da: Anonimo


            Si come no,ancora con questa storia che il

            fallimento delle case discografiche dipende dal

            P2P.Le cose sono due,o lavori in questo settore
            Certo che lavoro (o meglio lavoro ancora per
            poco... ) nel settore, ma naturaklmente siccome
            sono "dentro" a certe cose allora le mie
            opinioni, pur suffragate dai fatti non valono
            nulla, meglio le idee generiche e per sentito
            dire di chiunque altro... Ecco, allora leggiti questo:http://www.ifpi.org/site-content/press/20050322.html Economic strength and strong releases helped CD volume growth of 2.8% and 4.5% in the US and UK, which together make up 47% of the value of the world market Music DVD sales rose 23% and have doubled their share of the world music market from 4% in 2002 to 8% in 2004 - Poi dove non sono aumentati, danno la colpa al p2p.Il fatto che possano esserci anche altri motivi non gli passa nemmeno per il cervello:Tipo: Slowing declines in large markets that have been hit hard by internet piracy and competition for discretionary consumer spending in recent years - notably Germany, Canada and Japan - had a significant impac Perche' invece negli USA e in UK nessuno usa il p2p?Se ti chiuduno il negozio, e' perche' vendono su internet: Digital sales rose exponentially, with the total number of tracks downloaded in 2004 (including album tracks) up more than tenfold on 2003, to over 200 million in the four major digital music markets (US, UK, France, Germany). The trend has continued in 2005, with digital sales in the US in the first two months more than double that of the same period in 2004. A 1 dollaro/euro a brano, niente supporto, niente distribuzione direi che di soldi ce ne fanno eccome.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la pirateria musicale !!

            Certo che lavoro (o meglio lavoro ancora per
            poco... ) nel settore, ma naturaklmente siccome
            sono "dentro" a certe cose allora le mie
            opinioni, pur suffragate dai fatti non valono
            nulla, meglio le idee generiche e per sentito
            dire di chiunque altro... Quali fatti?! Che la tua azienda (BGM) stia licenziando personale....... , in questo periodo di crisi stai tranquillo che avviene un pò ovunque.Non sei il solo che è rimasto senza lavoro.

            A parte il fatto che non mi sembra che la majors

            e gli artisti se la passino tanto male,certo se

            per stare bene hanno bisogno di tre Ferrari o

            della villa di 500 metri quadrati è un'altro

            discorso.
            Discorso fuori luogo. Ho perso il lavoro e come
            me altri colleghi e artisti, dirigenti compresi.
            Prova a pensare il peggio... è ancora poco
            ripetto a quello che penso per gente come te che
            fa certe affermazioni sui luoghi comuni.Se non riuscite ad essere competitivi in un settore dove si fatturano miliardi e la prima ragazzina che si alza la mattina diventa una popstar dovete solo prendervela con voi stessi.La legge del mercato è dura,chi non è competitivo viene fatto fuori..........

            Ci sono studi che dimostrano che l'incidenza del

            P2P sul mercato è poco rilevante,
            Si, pagati dalle telecom che amano vederti
            scaricare roba non loro ma pagare religiosamente
            la bolletta... Mi sembra che qui ti stai arrampicando sugli specchi.....

            Finiamola di criminalizzare il P2P.....
            Finiamola di dare aria alla bocca... e apriamo
            gli occhi i FATTI parlano purtroppo molto
            chiaro...Si,il P2P uccide la cultura come dice sempre il nostro amato Ministro Urbani........... :)Ascolta il mio consiglio trovati un lavoro serio,dove c'è da sgobbare seriamente e non tirare a campare 100 anni per aver scritto una canzone (per quanto bella possa essere) grazie al diritto d'autore.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        hai risposto come avrei voluto rispondere io .........LOL
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        - Scritto da: Anonimo
        E' facile parlare quando si sta comodi seduti al
        proprio pc scaricando centinaia di canzoni a
        sbafo vero? Vieni a farti un giro qui alla BMG a
        Roma dove GRAZIE A GENTE COME TE stanno
        licenziando una cinquantina di persone...Bene. E' ora che cominciate a fare qualche lavoro utile invece di lucrare sul nulla.
        pensa a
        che fine hanno fatto gruppi storici come i
        litfibaClassico esempio di gruppo morto a causa della voglia di fare troppi soldi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        - Scritto da: Anonimo
        E' facile parlare quando si sta comodi seduti al
        proprio pc scaricando centinaia di canzoni a
        sbafo vero? Vieni a farti un giro qui alla BMG a
        Roma dove GRAZIE A GENTE COME TE stanno
        licenziando una cinquantina di persone...E' la stessa BMG che anni fa ha chiuso gli studi RCAdi Roma, quindici anni fa, dopo essersela comprata?Quindici anni fa il peer to peer non esisteva, e se perquesto neanche l'HTTP.
        che fine hanno fatto gruppi storici come i
        litfiba La cui produzione migliore e` stata fatta con la IRArecords... E sinceramente dopo "El diablo" non homai comprato piu` nulla del gruppo...
        anche tra chi non avrebbe
        problemi a comprarsi un cd all'anno?? (già,
        perchè di cd in Italia se ne comprano 0,7
        procapite all'anno... una delle cifre più basse
        del pianeta). Il problema e` poi che non sai se quello che compri poie` effettivamente un CD Audio Red Book. Se non c'e` il logo fuori non lo compro.Del resto sul manuale mio vecchio lettore CD (del periodo in cui i Litfiba incidevano per la IRA) c'e' scritto che puo` leggere solo i CD con l'apposito logo :-).
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!


        ooooohhhhh.... poverini..... ma penserai di

        essere meglio dei dipendenti Ferrania, che sono

        un pò più di 50 e stanno per essere mandati
        tutti

        a casa???

        però per loro il governo mica fà i decreti....
        un

        calcio nel culo e via....

        nemmeno a noi il cgoverno ha fatto i decreti...
        mica siamo calciatori... comunque ti auguro di
        subire la stessa sorte, così ne potrai parlare
        con cognizione di causa...Come non ha fatto decreti,sono state introdotte gabelle su gabelle,multe su multe per cercare di farvi tirare avanti il più a lungo possibile.Quelli della Siae multano pure gli alpini che fischiettano un motivo musicale.........
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        - Scritto da: Anonimo
        E' facile parlare quando si sta comodi seduti al
        proprio pc scaricando centinaia di canzoni a
        sbafo vero? Vieni a farti un giro qui alla BMG a
        Roma dove GRAZIE A GENTE COME TE stanno
        licenziando una cinquantina di persone... pensa a
        che fine hanno fatto gruppi storici come i
        litfiba o altri grazie allo scambi peer to
        peer.... ve lo volete mettere in testa che la
        crisi c'è ed è legata cronologicamente anzi
        sincronizzata al diffondersi delle piattaforme
        peer to peer??? che farsi la cassettina dalla
        radio o scambiarsi le canzoni a scuola non
        coinvolgeva ceninaia di milioni di persone come
        ora? Che pigliano musica (che costa, non esce da
        sola dagli strumenti come alcuni paiono credere)
        senza pagare niente? E che non si tratta solo di
        pochi studenti appassionati ma è ormai un
        malcostume diffuso anche tra chi non avrebbe
        problemi a comprarsi un cd all'anno?? (già,
        perchè di cd in Italia se ne comprano 0,7
        procapite all'anno... una delle cifre più basse
        del pianeta). Già ma tanto questo è il paese dei
        condoni, del lasciamo fare ... quindi
        incredibilmente non solo si vuole prendere senza
        pagare NIENTE ma si pretende anche di avere
        ragione... un po' come quelli che parcheggiano in
        seconda fila e si incazzano se, bloccato, cerchi
        di dirgli che sono dei maleducati....Hai dimenticato tre dei motivi più importanti a causa dei quali la gente non compra più musica :1) la musica di oggi fa schifo2) I cd hanno prezzi da strozzinaggio.3) l'arroganza delle major discograficheTi bastano come motivi????
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la pirateria musicale !!
        se non ricordo male si chiama punto di break down e si fa in seconda ragioneria... ci sono i costi e ci sono i ricavi, i costi sono fissi e variabili, tale punto è quello nel quale si incrociano i costi totali coi ricavi. Ovviamente questo punto dipende dal prezzo unitario e dalle quantità vendute. Sopra tale punto si guadagna, sotto si perde.Quindi il probelma ha due variabili i prezzi e le quantità: prezzi bassi e per avere il pareggio tra costi e ricavi si devono vendere un tot di CD. Prezzi alti le quantità sono inferiori.Ora nel campo della musica cos'è successo? Semplice siccome esiste un CARTELLO di produttori più SIAE più GOVERNO più tutti... ci si era abituati a quantità alte con prezzi stratosferici. Quindi ad un MONOPOLIO del disco più che a un mercato del disco.Ovviamente l'intelligenza della dirigenza sta nel capire che il mondo è mutevole, e che nel momento in cui il mercato muta (ma in questo caso si dovrebbe parlare di apertura del mercato e non di mutazione) si devono apportare delle giuste contromisure!!!Non è tanto il P2P illegale che farà crollare tutto, ma il fatto che quando i governi metteranno un bavaglio alla rete questa si sarà già adattata ad altro!!! Al fatto che se l'open source mette paura a un colosso come quello noto a tutti, beh l'open source nella musica cosa può fare?!?Per quanto si potranno chiudere rubinetti?Questa della rete non deve essere spacciata come la frode del secolo, ma come una nuova frontiera del mercato!!! Se prima per produrre un disco ci volevano impianti e pubblicità che solo una major poteva permettersi, domani il sedicenne con un pc linux e un po' di freeware potrà farsi conoscere suonando in uno scantinato. Ovvio c'è tutto il discorso della qualità della musica dietro (e nella quale non entro)... ma permettetemi una domanda: quale percentuale del mercato sa apprezzare la qualità di una canzone dal punto di vista della fedeltà del suono? Quanti fruiscono della musica su impianti di migliaia e migliaia di euro e quanti invece si ascoltano il cd in impianti da centinaia di euro se non addirittura su walkman e PC? Chi porta davvero i soldi alle major assicurandosi una grande quantità di dischi e CD?Questa secondo me era l'analisi che le major dovevano fare del mercato, avere la vista lunga, invece non è stata fatta. Si è pensato che con qualche tassa in più, un paio di leggi imbavaglianti e la solita SIAE si sarebbe messa la solita paura e il MONOPOLIO sarebbe stato salvo. Probabilmente la mossa giusta sarebbe dovuta essere una politica di abbattimento dei costi fissi al fine di ridurre i prezzi finali (io mi occupo di un campo nel quale il mercato è diventato saturo e la competizione si fa sulla riduzione di tempi e costi e quindi so di cosa parlo!!!), quello che prima davi in un mese ad un prezzo x, ora lo dai in 15 giorni ad un prezzo x/100. Nella musica tutto questo sembra un'eresia!!!In una economia di mercato è il mercato a dire quale prezzo è quello giusto. E se le major non ce la fanno devono abbattere i costi.Poi ovvio se uno si impegna e crea una canzone, se uno la mette su un supporto e la distribuisce E' ASSOLUTAMENTE SACROSANTO che ci guadagni e non operi gratis. Ma ovviamente non si può nemmeno passare da un eccesso all'altro... dal richiedere un giusto compenso, al reprimere ogni forma di libertà!!!A.S.
  • Anonimo scrive:
    Non si può passare...
    il ruolo del poliziotto al cittadino.... chiaro ?Che ci stanno a fare finanza e polizia... e se volete beccare i piratoni non ditemi che è difficile
  • Anonimo scrive:
    governo di dilettanti e incompetenti.
    Guardate, qui non c'entra la parte politica, l'ideologia o la simpatia.Questi se ne devono andare a casa PERCHE' SONO INCOMPETENTI.Ci hanno prima portato con le pezze al c*lo, poi ci stanno talmente incastrando tra leggi, leggine e divieti che ora e' diventato difficile pure respirare senza violare qualche stupida legge scritta da questi ignoranti.E contemporaneamente i "loro" affari vanno BENISSIMO (vedi mediaset e aziende collegate), gli imbroglioni di professione non vengono piu' puniti (hanno depenalizzato tutto), mentre chi scarica la canzoncina gli mandano la finanza a casa.Ma qualcuno di voi si chiede come mai, in questa crisi, le uniche aziende che vanno bene sono quelle del premier e degli amici suoi?
    • Anonimo scrive:
      EMBE'?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma qualcuno di voi si chiede come mai, in questa
      crisi, le uniche aziende che vanno bene sono
      quelle del premier e degli amici suoi?embè? è la dimostrazione che il berluscao è un bravo imprenditore.UAH UAH UAHHHHHHAHAHHH
    • Anonimo scrive:
      Re: governo di dilettanti e incompetenti.
      - Scritto da: Anonimo
      Guardate, qui non c'entra la parte politica,
      l'ideologia o la simpatia.

      Questi se ne devono andare a casa PERCHE' SONO
      INCOMPETENTI.

      Ci hanno prima portato con le pezze al c*lo, poi
      ci stanno talmente incastrando tra leggi, leggine
      e divieti che ora e' diventato difficile pure
      respirare senza violare qualche stupida legge
      scritta da questi ignoranti.

      E contemporaneamente i "loro" affari vanno
      BENISSIMO (vedi mediaset e aziende collegate),
      gli imbroglioni di professione non vengono piu'
      puniti (hanno depenalizzato tutto), mentre chi
      scarica la canzoncina gli mandano la finanza a
      casa.

      Ma qualcuno di voi si chiede come mai, in questa
      crisi, le uniche aziende che vanno bene sono
      quelle del premier e degli amici suoi?E' normale,non credevi mica che andando al governo avrebbe fatto gli interessi di qualcun'altro...... :))
    • Anonimo scrive:
      PERCHè LI AVETE VOTATI?
      IO VOTO RIFONFDAZIONE
      • Anonimo scrive:
        Re: PERCHè LI AVETE VOTATI?

        IO VOTO RIFONFDAZIONENon credo che sia questione di ideologie ma di persone, esistono ancora persone di buon senso ed incorruttibili magari fedeli al mandato che hanno ricevuto?Io vedo solo persone, pronte a cambiare colore e fede di qualsiasi tipo a seconda di come tira il vento con lo scopo di stare a galla politicamente ed arricchirsi.Che ci crediate o meno il piu' delle volte riscono benissimo nei loro scopi.
  • Anonimo scrive:
    Anche postini e corrieri
    Nella categoria di "coloro che si adoperano per fare acquistare o *ricevere* a qualsiasi titolo alcuna delle cose suindicate senza averne prima accertata la legittima provenienza" rientrano anche *postini* e *corrieri espressi* i quali d'ora in poi, per rispettare la legge, dovrebbero aprire la corrispondenza per accertarsi della legittimità del contenuto e così facendo violerebbero un'altra legge!.
  • Anonimo scrive:
    incauto acquisto
    ma non esisteva già l'incauto acquisto?se compro un bene a meta prezzo è una svendita e non posso essere punito, anche se poi risulta rubato/contraffatto/contrabbandato/scaricato da internet etcse compro una mercedes, a 2000 euro sono colpevoleche senso ha dover ribadire una legge che già esiste?
  • Anonimo scrive:
    Perchè i politici non si interessano...
    solo di ristorazione?Tanto si sa', a fine legislatura se tirando le somme l'unica cosa concreta che hanno fatto è mangiare, alsarsi i stipendi ed aumentarsi i privilegi.
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa vuol dire ?
    Ditemi che non è vero ! Non possono esserci dei simili asini a scrivere queste cose.Non voglio entrare nel merito della pirateria che secondo me tra l'altro deve essere punita entro certi limiti.Ma che legge è questa ? Una legge così non ha alcuna valenza legale e non può essere applicata :- Primo perchè attribuisce ai cittadini dei poteri di controllo e supervisione che solo lo stato (nel corpo della GdF) può verificare (tra l'altro accettazione significa anche "regalo" se non erro).- Secondo perchè scagiona chiunque non potendo verificare non sia "indotto a ritenere" che il diritto d'autore sia stato violato.È talmente generica che non ha applicabilità , non significa nulla, non è una legge ...Con una cosa così possono anche depennare tutti quei pochi diritti che sono rimasti e riesumare il Torquemada .... è la stessa cosa.Ma per piacere ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa vuol dire ?
      Inoltre:spesso i prodotti contraffatti sono palesemente riconoscibili, ma talvolta non lo sono.E intendo tutti i prodotti acquistati presso commercianti (ambulanti e non) con regolare licenza (non abusivi o ambulanti senza licenza) i cui marchi e certificati sono contraffatti. Si richiede quindi al consumatore di saper identificare i marchi contraffatti o cmq qualsiasi indizio che provi la non autenticità del prodotto. Già, perchè potenzialmente lo avrebbe potuto fare (la legge non ammette ignoranza). Si attenderanno sentenze dalla giurisprudenza. Tuttavia se è una sanzione amministrativa (se non c'è reato, così recita) non c'è processo e tu paghi 10000 euro sull'unghia.A titolo esemplificativo riporto un fatto realmente accaduto:jeans di una nota marca contraffatti talmente bene che persino gli ispettori della casa che li produce "ufficialmete" hanno avuto problemi a distinguerli dagli originali. Venduti a metà del prezzo "ufficiale" da ambulanti con regolare licenza.O peggio ancora merce rubata e ricettata (quindi originale in se) rivenduta sempre a metà prezzo.Un'offerta a metà prezzo non è impossibile e la merce è identica all'originale. Ma il consumatore è colpevole stando a questa legge.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa vuol dire ?
      Direi che la parte più interessante è la responsabilità di siti come ebay dove ormai in effetti si trova di tutto e di più.... c'è gente che sta facendo soldi a palate con le copie dei vecchi cartoni animati dei robottoni giappnesi (ebbene si, sono un appassionato, lo ammetto...) e sono tutta roba contraffatta....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma cosa vuol dire ?
        Ma cosa significa, che cavolo di legge è questa.......sevogliamo chiamarla "legge". Come faccio a sapere che la tal cosa che mi piace eche acquisto all'asta su e.bay.com, quindi negli USAè in contrasto con le leggi sulla contraffazione, questocompito spetta alla Guardia di Finanza. Se è in vendita,vuol dire che posso comprarlo. Se entro in un negozio e acquisto jeans Wrangler, non posso mettermi a farel'investogatore per appurare se sono originali, facciol'impiegato comunale non lavoro a FBI. Tiro anche in ballo la responsabilità di e.Bay che nonpuò chiamarsi fuori, guadagna lucrosamente sulla percentuale di vendita, per cui è parte attiva nella transazione, di conseguenza responsabile. Ed ha ildovere di impedire la vendita di oggetti non in regolacon le leggi dei paesi in cui opera. Saluto
  • Anonimo scrive:
    Consiglio per voto alle regionali
    Fra pochi giorni dovrò votare alle elezioni regionali. Ho un solo obiettivo. Esprimere il voto che possa danneggiare maggiormente la coalizione del ministro Urbani. Chi è il nemico più nemico di Urbani? Vorrei votarlo.Vorrei anche porgere le mie scuse per avere votato, alle ulime politiche, Forza Italia. Sono un coglione, me ne rendo conto.
    • Ics-pi scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      Mi associo alla richiesta. Ho bisogno urgente di info. Devo danneggiare il nano ladro e i girogirotondini fancazzisti, possibilmente anche Urbani e le major.Consigliatemi voi, tanto se non decido per tempo non vado a votare come al solito.
      • Anonimo scrive:
        I + grandi nemici del nano ladro sono
        (naturalmente) da sempre Antonio Di Pietro http://www.antonidipietro.it ed i comunisti......- Scritto da: Ics-pi
        Mi associo alla richiesta.
        Ho bisogno urgente di info.
        Devo danneggiare il nano ladro e i
        girogirotondini fancazzisti, possibilmente anche
        Urbani e le major.
        Consigliatemi voi, tanto se non decido per
        tempo non vado a votare come al solito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      non è che la sinistra si sia tanto impegnata per evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello che ha fatto un pò di scena per prendere un pò di voti. Io continuo a votare a destra, faranno qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare il posto di lavoro da raccomandati di politici di sinistra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        - Scritto da: Anonimo
        non è che la sinistra si sia tanto impegnata per
        evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello che
        ha fatto un pò di scena per prendere un pò di
        voti. Io continuo a votare a destra, faranno
        qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare il
        posto di lavoro da raccomandati di politici di
        sinistra.Te li soffieranno raccomandati di politica di destra.Vota radicale, tanto quelli se non li raccomanda nessuno :)
        • Ics-pi scrive:
          Re: Consiglio per voto alle regionali
          La lega? A me serve anche qualcuno che blocchi questo ignobile flusso di immigrati, anche se ormai e' come chiudere la stalla quando i buoi sono già scappati.
          • Lucrezia scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Presente!W il buon sapore dell'Italia senza influenze straniere
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Servono suggerimenti validi, info su cosa votare e buoni motivi sul perchè farlo. Il tutto non condito da interessi o giri di parole, mi basterebbero 4 righe riassunte con scritto vota pippo perchè ha fatto 1-2-3-4 e dopo gli opportuni controlli andrei a votare sicuro e felice. Diciamo che nel dubbio cmq faro' scheda bianca o meglio ancora ci disegnero' sopra il mio simbolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Una delle relatrici di questa legge è la Carlucci (sì, hanno avuto il coraggio di votarla), quella scema, che è di Forza Italia. Tutti i partiti di maggioranza l'hanno votata (F.I., Lega, AN, UDC) quindi per coerenza non dovresti votarli. Ti rimangono la Mussolini, L'Unione, Verdi, Dipietro, Rif. com. Il consiglio è di andare ad esclusione e votare quello che ti fa meno schifo.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Uhm pero' la lega dovrebbe essere contro l'immigrazione "ad minchiam", e' duro prendere una decisione.Escluderei anche rifondazione, tra l'altro.L'unione cos'è? Comunista pure quella?
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Vota un partito che:- ha dimostrato di ascoltare la gente- non viene sempre a patti con il resto della sua coalizioneCi sono state proteste per queste leggi, ma a parte i sorrisoni ipocriti la legge contro la pirateria è andata avanti come se nessuno avesse parlato, tutti i punti più spinosi sono stati approvati usando sotterfugi o semplicmente votandoli in mezzo ad altre cose che non c'entravano nulla, inoltre nessuna delle richieste della gente (o anche degli esperti o della commissione) è stata considerata e il passaggio da decreto a legge ha peggiorato le cose.Io non voto la coalizione che ha voluto questa legge, in quanto l'ipocrisia e i metodi utilizzati mi hanno disgustato...di rete e p2p ne so qualcosa e mi sono interessato al problema e ho potuto rendermi conto di cosa è stato fatto, di tante altre cose, tipo immigrazione, diritti del lavoro e altro ne so molto meno..è ho una paura tremenda che in realtà si comportino nello stesso modo per tutte le questioni, solo per le altre non me ne accorgo.Non dico che la sinistra sia necessariamente meglio, ma adesso i problemi li sta creando la destra.Io quindi voterò Verdi o Rifondazione, per i motivi sopra citati.Tu fai come ritieni giusto, ma credo che non votare o votare scheda nulla sia comunque sbagliato...è come dire: "io rinuncio ad esprimere un parere, mettetemelo nel c..o come vi pare, tanto a me va bene lo stesso"Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Questo perchè la legge elettorale è sbagliata: la scheda bianca ha un valore ben diverso dal non andare a votare: votare scheda bianca DOVREBBE significare che nessuno dei candidati è degno di rappresentarmi. La nuova legge elettorale dovrebbe prevedere che se oltre il 50% dei votanti ha dato scheda bianca nessuno dei candidati a quella tornata elettorale può ripresentarsi e le elezioni vanno rifatte. Allora si che ne vedremmo delle belle!!!Purtroppo una scelta del genere va troppo contro gli interessi di chi il potere ce l'ha già e quindi nessuno mai la porterà avanti!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo
            Questo perchè la legge elettorale è sbagliata: la
            scheda bianca ha un valore ben diverso dal non
            andare a votare: votare scheda bianca DOVREBBE
            significare che nessuno dei candidati è degno di
            rappresentarmi.
            La nuova legge elettorale dovrebbe prevedere che
            se oltre il 50% dei votanti ha dato scheda bianca
            nessuno dei candidati a quella tornata elettorale
            può ripresentarsi e le elezioni vanno rifatte.
            Allora si che ne vedremmo delle belle!!!
            Purtroppo una scelta del genere va troppo contro
            gli interessi di chi il potere ce l'ha già e
            quindi nessuno mai la porterà avanti!!!quoto quoto e riquoto!!!!! il resto dei discorsi mi lasciano esterefatto, è ovvio che al potere ci vada certa gente se uno va a votare così superficialmente. purtroppo l'ignoranza regna!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo
            Questo perchè la legge elettorale è sbagliata: la
            scheda bianca ha un valore ben diverso dal non
            andare a votare: votare scheda bianca DOVREBBE
            significare che nessuno dei candidati è degno di
            rappresentarmi. Mi pare però, ma potrei anche sbagliarmi, che la scheda nulla abbia un valore diverso dalla scheda bianca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Probabilmente hai ragione, hanno valore diverso (anche se non saprei dirti come).Però all'atto pratico?30% partito A34% partito B6% partito C30% schede biancheo30% schede nulleVince comunque il partito B, anche se quel 30% di votanti avrebbe potuto ribaltare la situazione, o far vincere il partito CO mi sbaglio?Mi sembra che non esprimere una preferenza sia farsi del male da soli, al limite è meglio votare tutti un partitino infimo ma non allineato rendendolo importante in modo che possa dare fastidio ai giochi di potere dei soliti partitoni
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            Questo perchè la legge elettorale è sbagliata: la
            scheda bianca ha un valore ben diverso dal non
            andare a votare: votare scheda bianca DOVREBBE
            significare che nessuno dei candidati è degno di
            rappresentarmi. Attenzione a votare scheda bianca!!!In molti seggi viene "trasformata" in una con voto regolare!!Se volete protestare fate scheda nulla!!!!!!Scriveteci cosa ne pensate dei politici!
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            mmm... vero, ero partito dal presupposto di scrutatori in buona fede e capaci.Tuttavia, visto che di solito in un punto di voto ci sono adetti di diversi schieramenti, sarebbe interessante vedere le fiammate per portare una scheda bianca per uno o per l'altro dei partiti.... sarebbe davvero tutto da ridere.Già, perchè purtroppo per le comunali (e per le regioni piccole) partiti spaccaca__i non ce ne sono, sono tutti allineati con l'uno o con l'altro degli schieramenti: mirano ad avere almeno una sediolina!!!Almeno nel mio comune (ed anche nella mia regione) non esiste un gruppo radicale che corre da solo (per fare un esempio della situazione nazionale riportata in piccolo).
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            La lega? A me serve anche qualcuno che blocchi
            questo ignobile flusso di immigrati, anche se
            ormai e' come chiudere la stalla quando i buoi
            sono già scappati.RAZZISTA DI MERDA!
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Perbenista delle mie OO
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            LEGHISTA RAZZIFASCIO!
          • pierpaolopezzo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            La lega? A me serve anche qualcuno che blocchi
            questo ignobile flusso di immigrati, anche se
            ormai e' come chiudere la stalla quando i buoi
            sono già scappati."L'ignobile flusso di immigrati"? Parli sul serio? A parte il fatto che gli Italiani sono stati un popolo di immigrati nelle Americhe, ma quel flusso ignobile garantisce servizi che nessun italiano (o comunque pochi) farebbe, basti pensare alla raccolta di ortaggi, alle colf, all'assistenza degli anziani, ai cantieri edili, all'allevamento e mungitura. Come vedi solo considerando aspetti puramente egoistici di questa nostra civiltà, il flusso di immigrati è indispensabile.p.s.Ultimamente ho scoperto che molte scuole elementari di piccoli paesi non sono state chiuse grazie ai figli del "flusso".
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Purtroppo si, bene quelli che si sono messi a lavorare rimboccandosi le maniche. Ma tutti gli altri dediti a rapine e ad attività criminose dove li mettiamo?Cmq non ho detto che gli immigrati sono ignobili, ho detto solo che il flusso, per come viene gestito e per come e' organizzato e' ignobile. Arrivano a volte a decine e a volte a centinaia e non sappiamo piu' dove stiparli, non possiamo garantir loro un futuro degno perchè mancano i $ e comunque non sarebbe giusto foraggiarli di tasca nostra perchè se proprio dovessimo dare soldi a qualcuno c'è gente italiana che fa la fame (lasciamo stare napoli che e' un discorso a parte) e dovrebbero avere la precedenza come cittadini di questo paese. Per non parlare di tutte le cose che andrebbero messe a posto, prima di poter far beneficenza, chiaramente.Le priorità devono essere: -riorganizzazione e rimodernamento del nostro paese-detassamento per le classi deboli, povere, disagiate previ REQUISITI-aiuto agli altri paesi / popoli anche tramite immigrazione.Lo sconvolgimento di queste regole e' sbagliato e assolutamente scandaloso, il fatto che questa gente si presenti alle nostre porte non ci obbliga ad accoglierli a braccia aperte e nemmeno a spedirli indietro a nostre spese, bisogna istruire i loro paesi a non farli partire. Con le buone o le cattive, ovviamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            Purtroppo si, bene quelli che si sono messi a
            lavorare rimboccandosi le maniche. Ma tutti gli
            altri dediti a rapine e ad attività criminose
            dove li mettiamo?
            Cmq non ho detto che gli immigrati sono ignobili,
            ho detto solo che il flusso, per come viene
            gestito e per come e' organizzato e' ignobile.
            Arrivano a volte a decine e a volte a centinaia e
            non sappiamo piu' dove stiparli, non possiamo
            garantir loro un futuro degno perchè mancano i $
            e comunque non sarebbe giusto foraggiarli di
            tasca nostra perchè se proprio dovessimo dare
            soldi a qualcuno c'è gente italiana che fa la
            fame (lasciamo stare napoli che e' un discorso a
            parte) e dovrebbero avere la precedenza come
            cittadini di questo paese. Per non parlare di
            tutte le cose che andrebbero messe a posto, prima
            di poter far beneficenza, chiaramente.
            Le priorità devono essere:
            -riorganizzazione e rimodernamento del nostro
            paese
            -detassamento per le classi deboli, povere,
            disagiate previ REQUISITI
            -aiuto agli altri paesi / popoli anche tramite
            immigrazione.

            Lo sconvolgimento di queste regole e' sbagliato e
            assolutamente scandaloso, il fatto che questa
            gente si presenti alle nostre porte non ci
            obbliga ad accoglierli a braccia aperte e nemmeno
            a spedirli indietro a nostre spese, bisogna
            istruire i loro paesi a non farli partire. Con le
            buone o le cattive, ovviamente.Ma non ti vergogni a dichiararti razzista?http://it.wikipedia.org/wiki/Leggi_razziali_fasciste
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Razzista lo dici tu. Per me ci stanno invadendo tanto quanto gli USA nell'Iraq. Con la differenza che gli iraqeni si difendono e noi invece siamo delle vacche grasse da spennare. Vai dietro alla stazione di Molino dorino e dimmi cosa vedi sullo stradone prima di darmi del razzista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            Razzista lo dici tu. Per me ci stanno invadendo
            tanto quanto gli USA nell'Iraq. Con la differenza
            che gli iraqeni si difendono e noi invece siamo
            delle vacche grasse da spennare. Vai dietro alla
            stazione di Molino dorino e dimmi cosa vedi sullo
            stradone prima di darmi del razzista.Spero che quello che tu stai dicendo sia solo frutto di trolling, altrimenti penso che tu abbia veramente bisogno di qualche aiuto.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Di certo non di quello di 4 perbenisti da strapazzo. Nascondere la testa non serve, i problemi rimangono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Il razzismo possibile evitarlo. Cosa che, purtroppo, tu non ti sforzi a fare.Buona parte, la gran parte, della delinquenza è dovuta agli italiani. Cosa vogliamo fare, abolire i delinquenti? Case e lavoro, poi, vengono dati a chi le vuole. Non penso che un italiano andrebbe a raccogliere i pomodori per uno stipendio da fame.Etnicamente gli zingari sono Magiari, ma risiedono sul suolo italiano prima che l'Italia esistesse politicamente. Sono quindi cittadini a tutti gli effetti.L'immigrato porta il fardello della disgrazia e dell'infelicitàpoiché gli è stata affibbiata una doppia identità: di immigrato e di musulmano. Una doppia designazione forzatamente negativa, problematica, che costituisce un handicapLa paura è una febbre che sbaglia malato. Quando s'impadronisce d'un corpo sociale, né la ragione né i fatti possono farci niente. La paura annebbia la vista e svìa il cammino della storia. Apre la porta ai manipolatori e ai ciarlatani politici, drammatizza gli avvenimenti e legittima comportamenti di ripiego, di chiusura e di esclusione.Dall'11 settembre, questa paura attraversa l'Europa. Una paura che si è diffusa in modo irrazionale e confuso. Esisteva già prima degli attentati che hanno colpito l'America, ma non osava mostrarsi, mettersi in evidenza.Paura di cosa? Io direi piuttosto di chi? Visti i discorsi dei leader dell'estrema destra in Europa, è l'Islam il nemico, il corpo estraneo che s'insinuerebbe nelle società occidentali e che minaccerebbe i loro valori, le loro tradizioni, la loro identità. Ma di quale Islam parlano questi leader politici? Non parlano dell'Islam dei testi, né di quello dell'età d'oro degli arabi, tantomeno di quello di milioni di credenti moderati che assistono attoniti e sbigottiti a una delle più tragiche deviazioni della storia. No, essi parlano dell'Islam di coloro che mettono le bombe, di chi sgozza i bambini, parlano dell'Islam dei ciarlatani, di coloro i quali si comportano come se avessero ricevuto la rivelazione e l'ordine di "purificare" il pianeta. Quell'Islam è spuntato fuori come una malattia che distrugge il mondo. È portatore di morte, di crimini e di orribili sbagli. E sono proprio i musulmani ad esserne per primi le vittime, che si trovino essi in Egitto, in Algeria o in Afghanistan.La paura esiste. E attraversa anche le pacifiche famiglie del Maghreb e del Machrek. Il cittadino europeo ha paura che la propria vita, la propria società democratica, le esperienze sociali acquisite, l'avvenire dei suoi figli vengano attaccati. Tale paura, sebbene legittima, dovrebbe però essere accompagnata da una maggiore lucidità e razionalità. Poiché dietro l'Islam, percepito in un groviglio di pregiudizi, ci sono uomini, lavoratori, immigrati venuti in Europa per sfuggire alle difficoltà in cui versano i loropaesi o per soddisfare il bisogno di mano d'opera con cui l'Europa si è fino ad oggi costruita e sviluppata. Ma il punto è proprio questo: l'immigrato (che sia egli legale o clandestino) porta il fardello della disgrazia e dell'infelicità poiché gli è stata affibbiata una doppia identità: quella di immigrato e di musulmano. Una doppia designazione forzatamente negativa, problematica, che costituisce un handicap.È questa l'analisi che l'estrema destra ha fatto un po' ovunque in Europa. Basta svilupparla, illustrarla con qualche esempio di insicurezza, basta drammatizzare la situazione anche a costo i mentire, e avete un quarto della popolazione che vi segue e vi da voce. È ciò che è accaduto in Francia - Le Pen è divenuto un maestro di questa tecnica - in Olanda e in altri paesi europei. Jörg Haider conta otto ministri nel governo austriaco; il movimento di Pim Fortuyn ha arraffato 28 seggi al Parlamento olandese, diventando la seconda forza politica del paese; Pia Kjaersgaard gioca in Danimarca un ruolo essenziale nella coalizione di destra che ha vinto le elezioni lo scorso dicembre 2001; in Italia, Gianfranco Fini è vice-presidente del Consiglio e Umberto Bossi è il numero tre del governo Berlusconi; la formazione di Filip Dewinter, ispiratore del partito di estrema destra belga Vlaams Blok, raggiunge in questo paese il 15 per cento dei voti. Tutti questi leader hanno giocato sulla paura dell'immigrazione, tutti hanno indicato l'Islam quale vettore e veicolo di minaccia per la civiltà occidentale, paradossalmente tutti hanno capito che senza l'immigrazione essi non esisterebbero politicamente. Quando Pim Fortuyn ha detto «l'Islam è indietro» o «i Paesi Bassi sono pieni» o ancora «evitiamo che i nostri ospiti s'impadroniscano della nostra casa», alcuni degli olandesi che cercavano una ragione alla loro paura, si sono convinti che è arrivato qualcuno a salvarli o almeno a parlargli con un linguaggio chiaro di cui avevano bisogno.Ma questa paura che semplifica troppo i problemi ha un effetto sulla gente che non ha più l'impressione di essere ignorante o male informata. Ma chi parlerà della paura degli altri, degli immigrati, delle famiglie che si sono stabilite da decenni in Europa e che assistono impotenti al progetto di smantellamento della loro vita? Cosa dire ai figli del signore e della signora Hajji, una coppia di immigrati marocchini assassinati in Belgio il 7 maggio da Hendrik Vyt, simpatizzante di Vlaams Blok? Cosa dire alle migliaia di famiglie che vivono in condizioni deplorevoli in città in cui il terreno è patogeno al punto di poter provocare ogni tipo di delinquenza? Che dire alle migliaia di giovani figli dell'immigrazione, nati in Europa ma trattati come cittadini di secondo livello?Gli Usa si sono resi colpevoli di violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale, rendendosi complici di terribili crimini di guerra, e, peggio ancora, ostacolando in tutti i modi (fino al veto nel Consiglio delle UN) l'istituzione di un Tribunale Internazionale Permanente per l'applicazione del diritto nei conflitti armati (e la ragione di questa scelta non è difficile da capire...).Oggi siamo di fronte ad un paradosso. Il diritto umanitario e le norme internazionali sui diritti umani sono molto sviluppati, eppure tanti civili innocenti sono ancora vittime dei crimini di guerra. E' sempre più urgente un meccanismo che garantisca l'applicazione del diritto nei conflitti armati.La comunità internazionale comincia a farlo: i tribunali per il Ruanda e per l'ex Jugoslavia e le iniziative per la creazione di un Tribunale penale internazionale permanente nascono proprio per questo. Occorre però che i mass media continuino a svolgere la loro funzione di controllo. E che l'opinione pubblica sia sempre più informata.Il Nero.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            Il razzismo possibile evitarlo. Cosa che,
            purtroppo, tu non ti sforzi a fare.Forse perchè non e' razzismo.
            Buona parte, la gran parte, della delinquenza è
            dovuta agli italiani. Cosa vogliamo fare, abolire
            i delinquenti? Cosa vogliamo fare, dar loro un premio? Certo che bisogna abolirli. Prima c'erano solo i nostri, ora ci sono pure gli stranieri.
            Case e lavoro, poi, vengono dati a chi le vuole.Certo, io arrivo, chiedo e mi viene dato. E chi aspetta da 20 anni invece si vede soffiare il posto da questi disperati in cerca dell'america.
            Non penso che un italiano andrebbe a raccogliere
            i pomodori per uno stipendio da fame.Ne conosco, non proprio con i pomodorori ma quasi. Chi ha bisogno si da da fare e non va certo a rubare come alcuni individui, soprattutto rumeni e albanesi se proprio vogliamo dirla tutta.
            Etnicamente gli zingari sono Magiari, ma
            risiedono sul suolo italiano prima che l'Italia
            esistesse politicamente. Sono quindi cittadini a
            tutti gli effetti.Che si comportino come tali, e come tali verranno considerati. Per me non sono molto meno di cani randagi, perchè è cosi' che si comportano e questo e' il trattamento che riservo loro.
            L'immigrato porta il fardello della disgrazia e
            dell'infelicità poiché gli è stata affibbiata una doppia
            identità: di immigrato e di musulmano. Una doppia
            designazione forzatamente negativa, problematica,
            che costituisce un handicapNon chiedo la loro religione, anche se mi dicessero di essere cristiani o buddisti mi cambierebbe meno di 0.
            La paura è una febbre che sbaglia malato. Quando
            s'impadronisce d'un corpo sociale, né la ragione
            né i fatti possono farci niente. La paura
            annebbia la vista e svìa il cammino della storia.Paura in questo caso giustificata visto il problema sociale che stiamo affrontando. Tu no?
            Apre la porta ai manipolatori e ai ciarlatani
            politici, drammatizza gli avvenimenti e legittima
            comportamenti di ripiego, di chiusura e di
            esclusione.Qui sono d'accordo, ho validi sospetti che mi fanno pensare ad un bisogno di protezione delle persone che conosco, perlomeno di alcune. Chiudersi in casa spesso e' l'unica soluzione per proteggersi da alcuni individui, spesso anzi non basta.
            Dall'11 settembre, questa paura attraversa
            l'Europa. Una paura che si è diffusa in modo
            irrazionale e confuso. Esisteva già prima degli
            attentati che hanno colpito l'America, ma non
            osava mostrarsi, mettersi in evidenza.Sugli attentati non mi esprimo, mi ha fatto ovviamente molto dispiacere comunque.
            E sono proprio i musulmani ad esserne per
            primi le vittime, che si trovino essi in Egitto,
            in Algeria o in Afghanistan.Non si puo' dire pero' che gli islamici si comportino sempre in maniera civile, quando vengono in Italia devono ricordarsi di essere OSPITI e non i padroni di casa.Se la mia ragazza in marocco mostra il seno e da fastidio ai presenti perchè per la loro religione e' scandaloso, la mia ragazza si DEVE coprire. Loro faranno lo stesso qui da noi. E non mi sembra che allo stato delle cose sia cosi' per tutti, tutta colpa di alcuni buonisti che accettano questi atteggiamenti e non permettono a queste persone straniere di capire come si devono comportare quando vengono in un paese che non e' il loro.
            costruita e sviluppata. Non mi danno fastidio quelli che lavorano, ma sono convinto che per ognuno che lavora almeno un altro e' venuto qui con scopi poco pacifici.
            Tutti questi leader hanno giocato sulla paura
            dell'immigrazione, tutti hanno indicato l'Islam
            quale vettore e veicolo di minaccia per la
            civiltà occidentale, paradossalmente tutti hanno
            capito che senza l'immigrazione essi non
            esisterebbero politicamente. Sarà la legge della domanda e dell'offerta.
            Ma chi parlerà della paura degli altri, degli
            immigrati, delle famiglie che si sono stabilite
            da decenni in Europa e che assistono impotenti al
            progetto di smantellamento della loro vita? Cosa
            dire ai figli del signore e della signora Hajji,
            una coppia di immigrati marocchini assassinati in
            Belgio il 7 maggio da Hendrik Vyt, simpatizzante
            di Vlaams Blok? I pazzi ce li abbiamo anche noi, indipendentemente se sono di destra o che altro.
            Cosa dire alle migliaia di
            famiglie che vivono in condizioni deplorevoli in
            città in cui il terreno è patogeno al punto di
            poter provocare ogni tipo di delinquenza? Che
            dire alle migliaia di giovani figli
            dell'immigrazione, nati in Europa ma trattati
            come cittadini di secondo livello?Cosa gli possiamo dire? Se non vi piace qui, tornate pure a casa. Se io vado in africa e non mi piace la vita, prendo e torno a casa. Loro possono fare lo stesso, nessuno li costringe a restare.
            Gli Usa si sono resi colpevoli di violazioni dei
            diritti umani e del diritto internazionale,
            rendendosi complici di terribili crimini di
            guerra, e, peggio ancora, ostacolando in tutti i
            modi (fino al veto nel Consiglio delle UN)
            l'istituzione di un Tribunale Internazionale
            Permanente per l'applicazione del diritto nei
            conflitti armati (e la ragione di questa scelta
            non è difficile da capire...).Non faccio fatica a crederlo, vedendo come sono conciati socialmente e politicamente.
            Oggi siamo di fronte ad un paradosso. Il diritto
            umanitario e le norme internazionali sui diritti
            umani sono molto sviluppati, eppure tanti civili
            innocenti sono ancora vittime dei crimini di
            guerra. E' sempre più urgente un meccanismo che
            garantisca l'applicazione del diritto nei
            conflitti armati.E l'ONU?
            La comunità internazionale comincia a farlo: i
            tribunali per il Ruanda e per l'ex Jugoslavia e
            le iniziative per la creazione di un Tribunale
            penale internazionale permanente nascono proprio
            per questo. Occorre però che i mass media
            continuino a svolgere la loro funzione di
            controllo. E che l'opinione pubblica sia sempre
            più informata.Bene, detto questo credo che non siamo arrivati da nessuna parte, i problemi ci sono e vanno affrontati. Le ridicole misure che sono state applicate fin ora ci hanno visti invasi da un certo numero di stranieri che non siamo stati in grado di gestire. Questo porta un aumento della criminalità che peggiora le nostre vite, soprattutto quelle dei grossi centri abitati (bologna, milano e genova tanto per parlare del Nord). Dobbiamo aspettare che ci buttino fuori a calci nel sedere dalle nostre case?
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            Non mi danno fastidio quelli che lavorano, ma
            sono convinto che per ognuno che lavora almeno un
            altro e' venuto qui con scopi poco pacifici.
            Non so dove vivi tu, nella zona dove vivo io metà delle famiglie sono albanesi o rumene, è lavorano tutti, soprattutto come muratori o in varie ditte tipo traslochi idraulici elettricisti, molte signore vanno a fare le pulizie, qualcuno ha guadagnato abbastanza da mettersi in proprio.Non conosco personalmente albanesi o rumeni che si dedicano al crimine.Sei sicuro che uno su due sia un criminale?Forse la tua esperienza è differente, ma io faccio fatica a credere alle tue affermazioni. Mi sembrano più degli slogan elettorali (senza offesa, questa è l'impressione).Non posso dire di avere amici tra queste persone, ma non ho mai avuto niente da ridire sul loro comportamento più di quanto ne abbia avuto con degli italiani.Il tutto limitatamente alla mia esperienza personale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo

            Non mi danno fastidio quelli che lavorano, ma

            sono convinto che per ognuno che lavora almeno
            un

            altro e' venuto qui con scopi poco pacifici.



            Non so dove vivi tu, nella zona dove vivo io metà
            delle famiglie sono albanesi o rumene, è lavorano
            tutti, soprattutto come muratori o in varie ditte
            tipo traslochi idraulici elettricisti, molte
            signore vanno a fare le pulizie, qualcuno ha
            guadagnato abbastanza da mettersi in proprio.
            Non conosco personalmente albanesi o rumeni che
            si dedicano al crimine.
            Sei sicuro che uno su due sia un criminale?
            Forse la tua esperienza è differente, ma io
            faccio fatica a credere alle tue affermazioni. Mi
            sembrano più degli slogan elettorali (senza
            offesa, questa è l'impressione).
            Non posso dire di avere amici tra queste persone,
            ma non ho mai avuto niente da ridire sul loro
            comportamento più di quanto ne abbia avuto con
            degli italiani.
            Il tutto limitatamente alla mia esperienza
            personale.Ma siamo sicuri che non è BOSO quello li?
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Io credo in quello che dici, le mie esperienze pero' non sono positive. E tra l'altro se segui il discorso, io non ho una bandiera "politica" quindi me ne frego di fare pubblicità a questo o quello, semplicemente sono infastidito da certi comportamenti.Vieni nel Rhodese a vedere cosa succede, posso garantirti che e' uno schifo e non sono l'unico a pensarlo/dirlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali


            Etnicamente gli zingari sono Magiari, ma

            risiedono sul suolo italiano prima che l'Italia

            esistesse politicamente. Sono quindi cittadini a

            tutti gli effetti.E che vadano a lavorare allora invece di rubare o danneggiare come è successo tempo fa alla persona di fronte casa mia, e paghino le tasse, visto che girano con Mercedes da 70.000 euro
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo




            Etnicamente gli zingari sono Magiari, ma


            risiedono sul suolo italiano prima che
            l'Italia


            esistesse politicamente. Sono quindi
            cittadini a


            tutti gli effetti.

            E che vadano a lavorare allora invece di rubare o
            danneggiare come è successo tempo fa alla persona
            di fronte casa mia, e paghino le tasse, visto
            che girano con Mercedes da 70.000 euroAppunto e il fatto stesso che questi girino su auto da 70.000 euro la dice lunga sull'onestà di certi individui.Io che lavoro dalla mattina alla sera potrei risparmiare fino all'ultimo centesimo, potrei non mangiare per non comprare la carta igienica, e non potrei mai arrivare a potermi acquistare una Mercedes da 70.000 euro.Questi invece ci riescono. Chissà come mai???
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo







            Etnicamente gli zingari sono Magiari, ma



            risiedono sul suolo italiano prima che

            l'Italia



            esistesse politicamente. Sono quindi

            cittadini a



            tutti gli effetti.



            E che vadano a lavorare allora invece di rubare
            o

            danneggiare come è successo tempo fa alla
            persona

            di fronte casa mia, e paghino le tasse, visto

            che girano con Mercedes da 70.000 euro

            Appunto e il fatto stesso che questi girino su
            auto da 70.000 euro la dice lunga sull'onestà di
            certi individui.
            Io che lavoro dalla mattina alla sera potrei
            risparmiare fino all'ultimo centesimo, potrei non
            mangiare per non comprare la carta igienica, e
            non potrei mai arrivare a potermi acquistare una
            Mercedes da 70.000 euro.
            Questi invece ci riescono.
            Chissà come mai???Già ci vorrebbe la soluzione T4 per questi nomadi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            scusa chi è che voleva togliere il crocifisso dalla scuola?non era certo un cristiano, era qualcuno che è venuto in casa mia a dirmi come mi devo comportare! e qualche giudice gli ha dato pure ragione!!!ora se tu vai nei paesi islamici non credo che chiederesti di togliere la mezzaluna no? è un primo indizio di come le cose si stanno muovendofacciamo entrare tutti ma poi non lamentiamoci di questo o di quello, altrimenti fissiamo delle regole e facciamole rispettare e questo vale anche per gli zingari
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Ics-pi

            Purtroppo si, bene quelli che si sono messi a

            lavorare rimboccandosi le maniche. Ma tutti gli

            altri dediti a rapine e ad attività criminose

            dove li mettiamo?

            Cmq non ho detto che gli immigrati sono
            ignobili,

            ho detto solo che il flusso, per come viene

            gestito e per come e' organizzato e' ignobile.

            Arrivano a volte a decine e a volte a centinaia
            e

            non sappiamo piu' dove stiparli, non possiamo

            garantir loro un futuro degno perchè mancano i $

            e comunque non sarebbe giusto foraggiarli di

            tasca nostra perchè se proprio dovessimo dare

            soldi a qualcuno c'è gente italiana che fa la

            fame (lasciamo stare napoli che e' un discorso a

            parte) e dovrebbero avere la precedenza come

            cittadini di questo paese. Per non parlare di

            tutte le cose che andrebbero messe a posto,
            prima

            di poter far beneficenza, chiaramente.

            Le priorità devono essere:

            -riorganizzazione e rimodernamento del nostro

            paese

            -detassamento per le classi deboli, povere,

            disagiate previ REQUISITI

            -aiuto agli altri paesi / popoli anche tramite

            immigrazione.



            Lo sconvolgimento di queste regole e' sbagliato
            e

            assolutamente scandaloso, il fatto che questa

            gente si presenti alle nostre porte non ci

            obbliga ad accoglierli a braccia aperte e
            nemmeno

            a spedirli indietro a nostre spese, bisogna

            istruire i loro paesi a non farli partire. Con
            le

            buone o le cattive, ovviamente.

            Ma non ti vergogni a dichiararti razzista?
            http://it.wikipedia.org/wiki/Leggi_razziali_fascisLascia perdere il fascismo e le leggi razziali per favore , perchè è roba che non centra nulla coi problemi che stiamo vivendo oggigiorno.Eh già; oggi è sufficiente lamentarsi (e a ragione dico io) di questi flussi indiscriminati e di preoccuparsi per le sorti del nostro paese e degli italiani, per sentirsi subito dare del razzista.Perchè non ti vai a vedere le leggi sull'immigrazione degli altri paesi (sicuramente più seri del nostro) prima di dare del razista a vanvera??Non mi resta altro da dire che abbiamo quello che ci meritiamo
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            Purtroppo si, bene quelli che si sono messi a
            lavorare rimboccandosi le maniche. Ma tutti gli
            altri dediti a rapine e ad attività criminose
            dove li mettiamo?
            Cmq non ho detto che gli immigrati sono ignobili,
            ho detto solo che il flusso, per come viene
            gestito e per come e' organizzato e' ignobile.
            Arrivano a volte a decine e a volte a centinaia e
            non sappiamo piu' dove stiparli, non possiamo
            garantir loro un futuro degno perchè mancano i $
            e comunque non sarebbe giusto foraggiarli di
            tasca nostra perchè se proprio dovessimo dare
            soldi a qualcuno c'è gente italiana che fa la
            fame (lasciamo stare napoli che e' un discorso a
            parte) e dovrebbero avere la precedenza come
            cittadini di questo paese. Per non parlare di
            tutte le cose che andrebbero messe a posto, prima
            di poter far beneficenza, chiaramente.
            Le priorità devono essere:
            -riorganizzazione e rimodernamento del nostro
            paese
            -detassamento per le classi deboli, povere,
            disagiate previ REQUISITI
            -aiuto agli altri paesi / popoli anche tramite
            immigrazione.

            Lo sconvolgimento di queste regole e' sbagliato e
            assolutamente scandaloso, il fatto che questa
            gente si presenti alle nostre porte non ci
            obbliga ad accoglierli a braccia aperte e nemmeno
            a spedirli indietro a nostre spese, bisogna
            istruire i loro paesi a non farli partire. Con le
            buone o le cattive, ovviamente.Ma basta con sti luoghi comuni degli italiani buoni e degli stranieri brutti e cattivi....già gli italiani...tutta brava gente!!! Mi chiedo dove tu viva..ben vengano gli immigrati, visto che per alcuni lavori gli italioti si ritengono troppo superiori (es. braccianti, etc. etc.). Italiani popolo di m***a, mi vergogno di esserlo e spero di emigrare a breve
          • gerry scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            Purtroppo si, bene quelli che si sono messi a
            lavorare rimboccandosi le maniche. Ma tutti gli
            altri dediti a rapine e ad attività criminose
            dove li mettiamo?Scusa, ma i delinquenti la forza lavoro dove credi che vadano a pescarla? E' banale da dire, ma un immigrato non ha niente, soprattutto non ha niente da perdere. E fra uno che non ha nulla da perdere e uno che ha qualcosa da proteggere chi è più facile che diventi un delinquente?
            Lo sconvolgimento di queste regole e' sbagliato e
            assolutamente scandaloso, il fatto che questa
            gente si presenti alle nostre porte non ci
            obbliga ad accoglierli a braccia aperte e nemmeno
            a spedirli indietro a nostre spese, bisogna
            istruire i loro paesi a non farli partire. Con le
            buone o le cattive, ovviamente.Sono quasi d'accordo con te, se potessero stare a casa loro senza costringersi e costringerci a fare cose che non vorremmo sarebbe meglio.Ma IMHO quel "con le buone o con le cattive" è ingenuo. Uno parte dal suo paese perchè nel suo paese sta male.Per rendergli "non economico" venire in Italia dovresti fucilarli appena arrivano. Così forse sarebbe meno economico venire qui piuttosto che stare nel tuo paese
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            Per rendergli "non economico" venire in Italia
            dovresti fucilarli appena arrivano. Così forse
            sarebbe meno economico venire qui piuttosto che
            stare nel tuo paeseSe ci costringono....sono sicuro che loro non si farebbero scrupoli. La linea da seguire e' : punirne 1 per educarne 100.Se non ci lasciano scelta io propongo di seguire questa linea, ovviamente i perbenisti moralisti non saranno d'accordo ma quando mai siamo tutti d'accordo?
          • gerry scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            Se ci costringono....sono sicuro che loro non si
            farebbero scrupoli. La linea da seguire e' :
            punirne 1 per educarne 100.
            Se non ci lasciano scelta io propongo di seguire
            questa linea, ovviamente i perbenisti moralisti
            non saranno d'accordo ma quando mai siamo tutti
            d'accordo?Il tuo potrebbe anche essere visto come un discorso delirante, ma volendo risponderti tecnicamente: non puoi.L'Italia ha firmato delle convenzioni con cui si impegna a non mettere in atto comportamenti disumani (carta dei diritti dell'uomo, ecc. ecc.). Vuoi ripudiare?
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Sulla carta no, non e' conveniente. Ma poi i fatti possono essere modificati, lo stato Italiano e' maestro in questo, non dobbiamo neanche spiegarglielo...insabbiano tutto di default e non si viene mai a sapere nulla di vero.
          • pierpaolopezzo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi
            Purtroppo si, bene quelli che si sono messi a
            lavorare rimboccandosi le maniche. Ma tutti gli
            altri dediti a rapine e ad attività criminose
            dove li mettiamo?Sono comunque una minoranza, ma ti faccio una domanda e gli italiani che si comportano allo stesso modo dove li mettiamo? In galera ovvio.
            Cmq non ho detto che gli immigrati sono ignobili,
            ho detto solo che il flusso, per come viene
            gestito e per come e' organizzato e' ignobile.Siamo daccordo ma non sono gli immigrati i responsabili ma degli ignobili parassiti delinquenti ed anche assassini purtroppo.
            Arrivano a volte a decine e a volte a centinaia e
            non sappiamo piu' dove stiparli, non possiamo
            garantir loro un futuro degno perchè mancano i $
            e comunque non sarebbe giusto foraggiarli di
            tasca nostra perchè se proprio dovessimo dare
            soldi a qualcuno c'è gente italiana che fa la
            fame (lasciamo stare napoli che e' un discorso a
            parte) e dovrebbero avere la precedenza come
            cittadini di questo paese. Per non parlare di
            tutte le cose che andrebbero messe a posto, prima
            di poter far beneficenza, chiaramente.C'è una legge italiana per regolare i flussi, non mi sembra che il paese sia aperto a tutti. Però non puoi impedire che loro ci provino, è umano lo farei io e lo faresti anche tu per dar da mangiare a tuo figlio.
            Le priorità devono essere:
            -riorganizzazione e rimodernamento del nostro
            paese
            -detassamento per le classi deboli, povere,
            disagiate previ REQUISITI
            -aiuto agli altri paesi / popoli anche tramite
            immigrazione.
            Di ricette e di priorità si potrebbe parlare a lungo e credo che non sia così semplice.
            Lo sconvolgimento di queste regole e' sbagliato e
            assolutamente scandaloso, il fatto che questa
            gente si presenti alle nostre porte non ci
            obbliga ad accoglierli a braccia aperte e nemmeno
            a spedirli indietro a nostre spese, bisogna
            istruire i loro paesi a non farli partire. Con le
            buone o le cattive, ovviamente.Le cattive sarebbero quali? Ucciderli sul luogo? Non esiste modo oltre il controllo, ma il controllo non potrà mai essere assoluto dunque non c'è soluzione.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            Sono comunque una minoranza, ma ti faccio una
            domanda e gli italiani che si comportano allo
            stesso modo dove li mettiamo? In galera ovvio.Ecco, sono una minoranza che pero' incute timore in una maggioranza, possibile che si debba subire e fare le pecore?
            Siamo daccordo ma non sono gli immigrati i
            responsabili ma degli ignobili parassiti
            delinquenti ed anche assassini purtroppo.Si ma perchè devo mantenerli io in galera (io inteso come "lo stato italiano") non si fa prima ad eseguirli sul posto? Parlo di scafisti & co ..
            C'è una legge italiana per regolare i flussi, non
            mi sembra che il paese sia aperto a tutti. No ma sai lo stato paga l'aereo di ritorno, pensi che sia gratis sulle nostre tasche a lungo andare?
            Pero' non puoi impedire che loro ci provino, è umano lo
            farei io e lo faresti anche tu per dar da
            mangiare a tuo figlio.E' umano anche voler proteggere la mia famiglia, ringrazino i loro compaesani guerrafondai.
            Di ricette e di priorità si potrebbe parlare a
            lungo e credo che non sia così semplice.Lo so ovviamente. Sta di fatto che questi che arrivano "a cazzo" non devono essere la priorità dello stato, tutto qui.
            Le cattive sarebbero quali? Ucciderli sul luogo?
            Non esiste modo oltre il controllo, ma il
            controllo non potrà mai essere assoluto dunque
            non c'è soluzione. Certo qualcuno arriva sempre ma incominciamo a tatuarli come i cavalli, perchè almeno li possiamo riconoscere (parlo dei delinquenti). Fin'ora ci hanno preso per il culo, non lasciamogli fare ancora i loro porci comodi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Su una cosa puoi stare certo:Nessun governo farà mai le cose che tu vorresti.- Non marchierà gli immigrati- Non ammazzerà gli scafisti sulla spiaggia- Non renderà le leggi sull'immigrazione molto più severe di quanto già non siano, a meno che la situazione non diventi più grave, nel qual caso lo farebbe anche un governo di sinistra, di centro, di sopra o di sotto.- Non smetterà di reimpatriare i clandestini a spese nostreA meno di non votare un gruppo estremista (molto estremista) se quello che vuoi da un partito è quanto dici, resterai deluso.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Credo tu abbia ragione, la speranza e' l'ultima a morire pero'.Appena mi capita faccio 4 foto dietro Molino Dorino cosi vi faccio vedere cosa combinano quei 4 simpaticoni di Rumeni con il loro fantastico mercatino. Giusto per far capire come trattano il nostro paese, in rete purtroppo non ho trovato nulla.==================================Modificato dall'autore il 30/03/2005 11.51.31
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            http://www.dsmilano.it/html/Pressroom/2004/09/cor4_0921_rivolta-dei-quartieri.htmLeggi la parte (per fare un esempio, io ci passo molto spesso per andare in città con i mezzi) che parla di Molino Dorino.Notare che e' un sito di sinistra, quindi non e' un problema da razzisti, ma un fatto che da fastidio a molte persone anche quelle di sx.
          • pierpaolopezzo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Ics-pi

            Sono comunque una minoranza, ma ti faccio una

            domanda e gli italiani che si comportano allo

            stesso modo dove li mettiamo? In galera ovvio.

            Ecco, sono una minoranza che pero' incute timore
            in una maggioranza, possibile che si debba subire
            e fare le pecore?Dove è scritto che noi siamo ridotti in tale stato? Anzi nella mia regione sono loro che pascolano le pecore.


            Siamo daccordo ma non sono gli immigrati i

            responsabili ma degli ignobili parassiti

            delinquenti ed anche assassini purtroppo.

            Si ma perchè devo mantenerli io in galera (io
            inteso come "lo stato italiano") non si fa prima
            ad eseguirli sul posto? Parlo di scafisti & co ..
            Vedi non metti in galera gli irregolari presi, quelli li rimandi a casa, costa? Certo sempre meno che mantenerli in loco, comunque è fisiologico per tutti i paesi benestanti quindi queste spese sono fisiologiche per tutti.

            C'è una legge italiana per regolare i flussi,
            non

            mi sembra che il paese sia aperto a tutti.

            No ma sai lo stato paga l'aereo di ritorno, pensi
            che sia gratis sulle nostre tasche a lungo
            andare?Ho risposto su, comunque aggiungo che il prezzo non è così elevato, mi preoccuperei piuttosto del costo delle forze dell'ordine, spese e tempo dedicato a questo e non ad altre attività!


            Pero' non puoi impedire che loro ci provino, è
            umano lo

            farei io e lo faresti anche tu per dar da

            mangiare a tuo figlio.

            E' umano anche voler proteggere la mia famiglia,
            ringrazino i loro compaesani guerrafondai.
            Cosa centra? Siamo noi(Paesi ricchi) spesso a foraggiare i totalitarismi in cambio di favori di ogni genere(smaltimento rifiuti tossici, acquisto pietre preziose, petrolio e Dio solo sà cos' altro)

            Di ricette e di priorità si potrebbe parlare
            a

            lungo e credo che non sia così semplice.

            Lo so ovviamente. Sta di fatto che questi che
            arrivano "a cazzo" non devono essere la priorità
            dello stato, tutto qui.Non hanno la priorità anzi seguendo la tv l'unica cosa che sento insistentemente sono argomenti quali: tasse, devolution, giustizia e grandi opere, non mi sembra appunto che sia questa l'emergenza in cima alle liste della nostra politica nazionale.


            Le cattive sarebbero quali? Ucciderli sul luogo?

            Non esiste modo oltre il controllo, ma il

            controllo non potrà mai essere assoluto dunque

            non c'è soluzione.

            Certo qualcuno arriva sempre ma incominciamo a
            tatuarli come i cavalli, perchè almeno li
            possiamo riconoscere (parlo dei delinquenti).
            Fin'ora ci hanno preso per il culo, non
            lasciamogli fare ancora i loro porci comodi.Si arriva all'anticamera del nazismo, a mio avviso l'unico modo modo per fermarli(i flussi) in partenza è collaborare con le polizie dei paesi di origine.Smettiamola però di generalizzare, il crimire vero quello organizzato e lucroso è in mano a noi italiani e credo sia la Mafia l'obbiettivo che, su tutti, dovrebbe essere messo in cima alle liste delle emergenze. La politica invece dovrebbe fornire gli strumenti per permettere al nostro paese di crescere e riposizionarsi sui mercati ed invece si sentono solo stupidate sui dazi o sull'abbassamento delle aliquote irpef, lamentiamoci della bassa scolarizzazione, lamentiamoci dell'assoluta insufficenza di fondi dedicati alla ricerca o sulle finanziare carrozzone o sullo stato di assoluta emergenza in cui si leggifera senza progettare....==================================Modificato dall'autore il 30/03/2005 12.56.58
          • Anonimo scrive:
            UN RAZZISTA DI PRIMORDINE
            - Scritto da: pierpaolopezzo

            - Scritto da: Ics-pi

            La lega? A me serve anche qualcuno che blocchi

            questo ignobile flusso di immigrati, anche se

            ormai e' come chiudere la stalla quando i buoi

            sono già scappati.

            "L'ignobile flusso di immigrati"? Parli sul
            serio?Si è un razzista di primordinehttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=944912&tid=944912&p=1#944912http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=944054&tid=944054&p=1#944054http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=944064&tid=944064&p=1#944064http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=943746&tid=943746&p=1#943746http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=943329&tid=943329&p=1#943329http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=943374&tid=943374&p=1#943374
          • Anonimo scrive:
            Re: UN RAZZISTA DI PRIMORDINE

            Si è un razzista di primordineNon credo, 'Ics-pi' interpreta semplicemente il pensiero popolare di un numero enorme di persone che, per paura di essere additati come tu hai tacciato lui. Giudicare è facile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            "L'ignobile flusso di immigrati"? Parli sul
            serio? A parte il fatto che gli Italiani sono
            stati un popolo di immigrati nelle Americhe, maperlopiu' camorristi e mafiosi
            quel flusso ignobile garantisce servizi che
            nessun italiano (o comunque pochi) farebbe, bastigiusto! ormai pochi italiani voglion fare i papponi, spacciatori, ladri; l'Italiano con aspirazioni criminali ormai o fa il capocosca o nulla, la bassa manovalanza la lasciano agli stranieri
            pensare alla raccolta di ortaggi, alle colf,
            all'assistenza degli anziani, ai cantieri edili,
            all'allevamento e mungitura. perdonami, ma tu sai quanti degli stranieri che ci sono in Italia ha un regolare lavoro? te lo dico io, una piccola percentuale; i rimanenti indovina cosa fanno?Se effettivamente ci fosse una domanda tale per questo tipo di posti di lavoro non ci sarebbero i flussi di immigrazione _clandestina_ che ci son ora; evidentemente la richiesta e' molto piccola in proporzione alla domanda (di venire in Italia)
            Ultimamente ho scoperto che molte scuole
            elementari di piccoli paesi non sono state chiuse
            grazie ai figli del "flusso".eh certo diamogli pure un istruzione, poi mi raccomando facciamogli sc****e le nostre figlie; nient'altro?
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Mi consola sapere che non sono l'unico che la pensa cosi'. Mi sembra di parlare con i muri ogni tanto, tutti che fanno finta di un cazzo e intanto quelli razziano ville, rapinano furgoni, spacciano e altre cose poco simpatiche.E non mi dite che non e' vero perchè la cronaca e' gonfia di fatti di questo tipo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            "i giornali sono pieni di queste notizie"1) sono anche pieni di notizie di crimini fatti da italiani, anzi ce ne sono molti di più.2) sono giornali, sei sicuro che riportino veramente tutto quello che succede?3) sei sicuro di non leggere solo le notizie che confermano la tua avversione per gli stranieri (questa notizia parla di un senegalese che ha stuprato una donna: lo sapevo io sono tutti dei bastardi, questa parla di un italiano che ha ammazzato moglie e figli: non mi interessa).4) "Mohamed Ali lavora da 10 anni in italia come muratore, è in regola ed ha sempre pagato le tasse (al contrario di certi italiani:-) )" non è una notizia, non la troverai mai sui giornaliNon mi sembra che gli stranieri non vogliano mettersi in regola...hai mai visto le code chilometriche che ci sono per procurarsi i documenti quando diventa possibile farlo?Io penso che gli stranieri dediti al crimine siano attualmente una minoranza.Chiudendo completamente le frontiere sarebbero la totalità (visto che gli onesti non possono entrare, entrano solo i disonensti).Poi pensala come vuoi, ma mi sembra che tu la pensi in modo un po' troppo semplice.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            1) sono anche pieni di notizie di crimini fatti
            da italiani, anzi ce ne sono molti di più.C'erano anche prima, bisogna comunque porre rimedio anche a questo, non e' una scusante, certo.
            2) sono giornali, sei sicuro che riportino
            veramente tutto quello che succede?No, leggo quello che riportano. Il problema e' che TUTTI riportano troppo spesso fatti dovuti a immigrati. Casualità?
            3) sei sicuro di non leggere solo le notizie che
            confermano la tua avversione per gli stranieri
            (questa notizia parla di un senegalese che ha
            stuprato una donna: lo sapevo io sono tutti dei
            bastardi, questa parla di un italiano che ha
            ammazzato moglie e figli: non mi interessa).La differenza e' che nel primo caso si parla di criminalità, nel secondo abbiamo davanti un dramma familiare. La differenza secondo me non e' poca.
            4) "Mohamed Ali lavora da 10 anni in italia come
            muratore, è in regola ed ha sempre pagato le
            tasse (al contrario di certi italiani:-) )" non è
            una notizia, non la troverai mai sui giornaliGli auguro tanta felicità, non mi sognerei mai di creargli dei problemi. Se e' qui e lavora tantomeglio.
            Non mi sembra che gli stranieri non vogliano
            mettersi in regola...hai mai visto le code
            chilometriche che ci sono per procurarsi i
            documenti quando diventa possibile farlo?Mi sembra il minimo, anche io ho fatto ore di coda e credo di non essere l'unico.
            Io penso che gli stranieri dediti al crimine
            siano attualmente una minoranza.Fossero pure l'1%, questo 1% andrebbe spazzato via.
            Chiudendo completamente le frontiere sarebbero la
            totalità (visto che gli onesti non possono
            entrare, entrano solo i disonensti).Appunto, li prendiamo a pedate nel culo appena li vediamo senza scrupoli e remore.
            Poi pensala come vuoi, ma mi sembra che tu la
            pensi in modo un po' troppo semplice.Il problema e' complicato ma le soluzioni adottate sinora mi sembrano insoddisfacenti. Cosa dovrei fare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali

            No, leggo quello che riportano. Il problema e'
            che TUTTI riportano troppo spesso fatti dovuti a
            immigrati. Casualità?No, un clandestino è una persona che per entrare si è rivolto ad una associazione criminale, a volte per questo vi resta legato, a volte no, ma visto che per lui non c'è posto nella società, continua a vivere nell'illegalità.Ovviamente ci sono clandestini che stanno semplicemente scappando dal loro paese perchè sono già criminali.Il problema è che più rendi dura la repressione più tendi a "selezionare" i peggiori, perchè solo i peggiori, quelli che hanno meno da perdere o più da guadagnare, restano.Non si può pensare ad una repressione a senso unico, storicamente non funziona. La migrazione di questa gente verso le zone più benestanti è fisiologica, bisogna pensare a soluzioni più ampie della repressione.
            La differenza e' che nel primo caso si parla di
            criminalità, nel secondo abbiamo davanti un
            dramma familiare. La differenza secondo me non
            e' poca.Ok, mi sono espresso male, non era quello che volevo dire, inverti le due notizie (senegalese che ammazza la moglie, italiano che stupra una passante, oppure italiano e senegalese che stuprano a turno la stessa persona)
            Gli auguro tanta felicità, non mi sognerei mai di
            creargli dei problemi. Se e' qui e lavora
            tantomeglio.La maggiornaza di quelli che sono qui lavora, la maggioranza di questi non vorrebbe lavorare in nero se potesse.
            Mi sembra il minimo, anche io ho fatto ore di
            coda e credo di non essere l'unico.??? io intendo che la voglia di mettersi in regola c'è. Forse non ci sono abbastanza possibilità di farlo

            Io penso che gli stranieri dediti al crimine

            siano attualmente una minoranza.

            Fossero pure l'1%, questo 1% andrebbe spazzato
            via.Senz'altro, i criminali vanno puniti. Ma questo deve implicare l'espulsione di tutti i clandestini? (dei clandestini innocui che non possono più tornare e dei criminali veri che dopo 2 giorni sono di nuovo qui). O piuttosto il trovare delle alternative per separare i criminali dagli onesti (o quasi onesti) che vivono comunque nell'illegalità?
            Appunto, li prendiamo a pedate nel culo appena li
            vediamo senza scrupoli e remore. E chi non lo farebbe? Lo stanno facendo, e stanno facendo del loro meglio.
            Il problema e' complicato ma le soluzioni
            adottate sinora mi sembrano insoddisfacenti. Cosa
            dovrei fare?Non lo so, ma le soluzioni proposte dalla lega o da AN sono appunto "le soluzioni adottate", se sono insoddisfacenti forse non stanno andando nella direzione giusta.Noi siamo ricchi, loro sono poveri, ai loro governi non importa se se ne vanno, alle organizzazioni criminali interessa molto trasportarli, arruolare i peggiori e spennare o ammazzare gli altri buttandoli in mare... concentrarsi sugli slogan che hanno fatto la fortuna della lega mi sembra un po' poco per trovare una soluzione
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Guarda, i tuoi sono discorsi di hitleriana memoria, quindi da razzista quale sei, non ti resta che votare LEGA NORd
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Grazie per il consiglio, valutavo infatti...ma lasciamo ancora aperte tutte le possibilità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio per voto alle regionali
          - Scritto da: Anonimo
          Te li soffieranno raccomandati di politica di
          destra.Mmmmhhhh... no, visto che in Italia lo spoil system non esiste affatto, ci vorranno ancora 10-15 anni di penetrazione profonda e costante nel parastato e negli enti locali prima di vedere dei "raccomandati di politica di destra" che non siano casi sporadici e particolarissimi. Ci sono da sconvolgere inerzie, bradisismi e meccanismi tettonici incancreniti da mezzo secolo... non è cosa così veloce come nei paesi civili tipo UK, dove entro un paio di mesi dal voto cambiano senza storie TUTTI i dirigenti e i quadri più strategici (senza contare che hanno circa dieci volte meno burocrazia e enti inutili degli italiani...). :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Te li soffieranno raccomandati di politica di

            destra.

            Mmmmhhhh... no, visto che in Italia lo spoil
            system non esiste affatto, ci vorranno ancora
            10-15 anni di penetrazione profonda e costante
            nel parastato e negli enti locali prima di vedere
            dei "raccomandati di politica di destra" che non
            siano casi sporadici e particolarissimi.
            Ci sono da sconvolgere inerzie, bradisismi e
            meccanismi tettonici incancreniti da mezzo
            secolo... non è cosa così veloce come nei paesi
            civili tipo UK, dove entro un paio di mesi dal
            voto cambiano senza storie TUTTI i dirigenti e i
            quadri più strategici (senza contare che hanno
            circa dieci volte meno burocrazia e enti inutili
            degli italiani...). :DLa legge sullo spoil system è la prima che hanno approvato appena arrivati al governo, a firma Frattini.....Comunque 15/20 anni fa al governo c'erano quelli di oggi ....Che poi sia democratico cambiare tutti i dirigenti ad ogni cambio di Governo è tutto da discutersi, preferirei vedere un minimo di criteri meritocratici. Quanto alla UK anche loro hanno i loro bei problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        - Scritto da: Anonimo
        non è che la sinistra si sia tanto impegnata per
        evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello che
        ha fatto un pò di scena per prendere un pò di
        voti. Io continuo a votare a destra, faranno
        qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare il
        posto di lavoro da raccomandati di politici di
        sinistra.Capirai basta vedere cosa ne pensa delle consulenze esterneutilizzate dall'attuale maggioranza la Corte dei conti
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        - Scritto da: Anonimo
        non è che la sinistra si sia tanto impegnata per
        evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello che
        ha fatto un pò di scena per prendere un pò di
        voti. Io continuo a votare a destra, faranno
        qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare il
        posto di lavoro da raccomandati di politici di
        sinistra.Te lo vedrai soffiare da raccomandati di politici di destra!
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        - Scritto da: Anonimo
        non è che la sinistra si sia tanto impegnata per
        evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello che
        ha fatto un pò di scena per prendere un pò di
        voti. Io continuo a votare a destra, faranno
        qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare il
        posto di lavoro da raccomandati di politici di
        sinistra.Cosi' ti becchi Urbani e ti fai soffiare il posto da raccomandati di politici di destra (che sono pure piu' comuni).
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        - Scritto da: Anonimo
        non è che la sinistra si sia tanto impegnata per
        evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello che
        ha fatto un pò di scena per prendere un pò di
        voti. Io continuo a votare a destra, faranno
        qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare il
        posto di lavoro da raccomandati di politici di
        sinistra.direi che pensare solo ai cassi propri è coerente con la tua dichiarazione di voto. se poi per te distruggere la costutizione è una cazzata...
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio per voto alle regionali
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          non è che la sinistra si sia tanto impegnata per

          evitare questa legge, c'è stato solo Fiorello
          che

          ha fatto un pò di scena per prendere un pò di

          voti. Io continuo a votare a destra, faranno

          qualche cazzata ma almeno non mi vedo soffiare
          il

          posto di lavoro da raccomandati di politici di

          sinistra.

          direi che pensare solo ai cassi propri è coerente
          con la tua dichiarazione di voto. se poi per te
          distruggere la costutizione è una cazzata...Che palle con sta costituzione, E che sarà mai?? Un testo sacro?? La costituzione è stata fatta da uomini e quindi altri uomini possono lecitamente modificarla e adattarla ai tempi che cambiano.E' ora di finirla con questa intoccabilità della costituzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      - Scritto da: Anonimo
      Fra pochi giorni dovrò votare alle elezioni
      regionali. Ho un solo obiettivo. Esprimere il
      voto che possa danneggiare maggiormente la
      coalizione del ministro Urbani. Chi è il nemico
      più nemico di Urbani? Vorrei votarlo.
      Vorrei anche porgere le mie scuse per avere
      votato, alle ulime politiche, Forza Italia. Sono
      un coglione, me ne rendo conto.Turati il naso e vota a sx, secondo il sano principio che si vota il meno peggio, poi tra cinque anni se ne riparla.Tanto oramai o voti da una parte o voti dall' altra il resto son voti dispersi ed equivale ad appoggiare chi è al governo. L'unico coerente su questa storia è stato Cortiana Verdi, poi fai tu. :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      E vaiiiii stasera si trolla parlando di politica un 400 post non li leva nessuno :-)
      • Ics-pi scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        L'importante e' che arrivo ad una conclusione sul CHI votare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio per voto alle regionali
          - Scritto da: Ics-pi
          L'importante e' che arrivo ad una conclusione sul
          CHI votare."arrivi" :-) ,poi sarebbe meglio "su" :-). Dai la serata è comunque guadagnata :-)
          • Ics-pi scrive:
            Re: Consiglio per voto alle regionali
            Si appunto. L'importante e' capire CHI votare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      Disperdere il voto non e' utile, quindi i vari partiti minori che corrono autonomamente (radicali, alleanza sociale...) meglio evitarli (anche perche' sono costretti a prostituirsi per far passare qualche legge/emendamento)E questo rimane vero anche per elezioni locali.Il consiglio e' lo schieramento bipolare, possibilmente rischiando su un nome e non genericamente sulla coalizione.Conoscere i candidati e' il primo consiglio, specie in una tornata elettorale di amministrative.I problemi dell'alleanza di destra sono la lega (tutta) e forza italia (principalmente burlesconi ma non solo).a sinistra piu' che i contrasti (la diversita' e vivacita' intellettuale non sono difetti di per se, lo diventano quando immobilizzano la tua azione... ma ora la sx e' opposizione quindi di azione da dimostrare ne ha ben poca ! ) e' il non sapere di preciso come e dove muoversi che mi lascia perplesso. (per la sx va gia' molto meglio a livello di province/regioni)io sono in Lombardia, e sinceramente Forminchioni (perdonatemi il termine, vuole essere affettuoso/tragi-comico e non dispregiativo) non ha conseguiti risultati brillanti.Per un decennio (e se ci mettiamo craxi & co. anche di piu') la dx ha avuto il controllo di: comune di Milano, provincia, regione e a giorni alterni il governo.E tutta sta Montagna ha partorito il topolino !Quelli che avevano finalmente i numeri per intervenire hanno impoverito economicamente, culturalmente e socialmente una delle regioni + ricche/dinamiche di Europa.Dicono che bisognava fare... ma ci sono stati loro a governare in questi anni o chi altro ?Molta propaganda, spettacoli ed un po' di opere di vetrina (nuovo polo fieristico, Scala). Altre messe in opera da anni e solo concluse o in fase di conclusione durante il loro mandato (il che cmq e' un merito).Meriti ? si qualcuno. ma da tanta maggioranza schiacciante, da tanti toni trionfalistici, da cotanti amministratori e capitani d'azienda, mi aspettavo molto ma molto di piu'.E molti meno guai di quelli che hanno provocato.L'antagonista Sarfatti (sx) lo conosco solo indirettamente attraverso mio padre.Finora mi ha dimostrato di essere pacato ed aggressivo quando serve, ragionevole e disposto al confronto.Piu' vicino come uomo ai problemi quotidiani di quanto non siano i vari albertini, la russa, formigoni...Politico per esperienza piu' che per professione, sebbene io non ritenga dispregiativo il termine "politico di professione" a differenza di un certo demagogo populista a capo del governo...Per quanto potrebbe essere la mia preferenza, sto ancora studiandolo e non mi esprimo ulteriormente. ;)Secondo consiglio:votare perche' mi serve che facciano quella tal cosa e' puerile.es.: votare lega xche' contrasta l'immigrazione e' da stupidi (gia' votare chi riconosce pro e contro dell'immigrazione e' piu' saggio).su tutto il resto che promuove la lega come sono disposto ?quali vantaggi complessivi puo' portare la lega che an, ds, fi, margherita... non portano ?insomma... dimenticarsi l'interesse privatistico di bottega e cercare di capire cosa conviene di piu' per tutti e su diverse tematiche.*** Cercare il compromesso. ***In genere una situazione migliore per tutti porta maggior benefici nel tempo rispetto al vantaggio solo personale.Non parlo di utopia, anzi !Gretto e sano materialismo utilitaristico.Chi promuove interessi privati e di settore fa bene se deve pubblicizzare i suoi interessi.Ma se e' un politico difende solo l'interesse di alcuni, e' un politico pericoloso.E' un politico senza visione di insieme, con un solo e rigido punto di vista.Porta squilibrio. Rompe, non unisce, non amministra, non governa.Mentre saper fare un passo indietro, cercare il compromesso, e' molto piu' onerevole del "duro e puro".Salutip.s.questa moda di amministrare poi...tutti che vogliono amministrare e misurare la politica con la stessa metrica dell'azienda...Governare non e' amministrare !E compito del politico e' prima governare, poi amministrare.Governo, Regioni e grandi citta' sottintendono a questo principio, mentre per le altre amministrazioni comunali e' gia meno vero.Ma anche in un piccolo comune concentrarsi solo sul bilancio dimenticando che esistono i cittadini e' un cattivo servizio offerto alla citta'.
      • Ics-pi scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        Grazie per l'intervento. Diciamo che e' stato d'aiuto ma non ha ancora risolto secondo me il problema di chi votare.Non vorrei votare la lega solo per il discorso degli immigrati ma dato che ne ho piene le scatole credo che potrei anche farlo, sono ancora indeciso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio per voto alle regionali
          Cosa ha fatto la lega contro gli immigrati?Gli immigrati sono un problema reale, qualsiasi governo avrebbe fatto quello che ha fatto questo, per una questione di sopravvivenza.Il messaggio della lega riguardo agli immigrati è comprensibile (visto che siamo umani e quindi egoisti di natura) ma insostenibile (non si fermano le migrazioni..è qualcosa di impossibile). Se proprio vuoi votarli, considera il piuttosto il tema principale della loro politica, ovvero il federalismo e le conseguenze che potrebbe avere, se ti aggrada la piega che sta prendendo, votali, viceversa no.
    • Anonimo scrive:
      RADICALI, RADICALI, RADICALI
      Seguo la politica da molti anni e la conclusione è una sola: cambia poco destra o sinistra (a parte la mostruosità del monopolio TV di Berluscao), in italia sono tutti illiberali, statalisti e proibizionisti (anche sul p2p). Gli unici che hanno a cuore la libertà delle persone, anche economica, e la libertà dell'informazione, sono i radicali. Lo sono al punto che hanno spinto per una riforma elettorale (quella maggioritaria) che, lo sapevano, li avrebbe eliminati dal parlamento.Votate radicale: sarà un messaggio importante per gli altri.Ricordate: se vivete in una società libera, potete scegliere voi se vivere secondo le regole della Chiesa o di Maometto o di Marx. Ma se vivete in una società non libera, non avete scelta, e siete costretti ad obbedire alle leggi dei più forti.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: RADICALI, RADICALI, RADICALI
        - Scritto da: Anonimo
        Votate radicale: sarà un messaggio importante per
        gli altri.
        Ricordate: se vivete in una società libera,
        potete scegliere voi se vivere secondo le regole
        della Chiesa o di Maometto o di Marx. Ma se
        vivete in una società non libera, non avete
        scelta, e siete costretti ad obbedire alle leggi
        dei più forti.Perfettamente d'accordo su questo tuo post.Bye, Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: RADICALI, RADICALI, RADICALI
        ma non sono quelli favorevoli all'aborto? se i loro genitori avessero praticato l'aborto non sarebbero così convinti.....VERGOGNA!
        • Anonimo scrive:
          Re: RADICALI, RADICALI, RADICALI
          - Scritto da: Anonimo
          ma non sono quelli favorevoli all'aborto? se i
          loro genitori avessero praticato l'aborto non
          sarebbero così convinti.....VERGOGNA!Io invece sono favorevole all'aborto, e non mi vergogno.E allora???!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      - Scritto da: Anonimo
      Fra pochi giorni dovrò votare alle elezioni
      regionali. Ho un solo obiettivo. Esprimere il
      voto che possa danneggiare maggiormente la
      coalizione del ministro Urbani. Chi è il nemico
      più nemico di Urbani? Vorrei votarlo.
      Vorrei anche porgere le mie scuse per avere
      votato, alle ulime politiche, Forza Italia. Sono
      un coglione, me ne rendo conto.La sinistra avrebbe fatto, e farebbe altrettanto se fossero loro al governo.Bisogna mettersi in testa che ormai non esiste più ne destra ne sinistra , ma solo dei politicastri manovrati dai massoni che controllano le grandi lobby.Riguardo al decreto che sta per uscire se lo possono mettere in quel posto, perchè io come utente non devo, e ne sono tenuto a verificare nulla , quindi finchè ci sarà chi mi vende io comprerò.Sta a loro far si che non vi sia chi vende roba illegale.Adesso vorrrebbero pure punire il cliente ; che facciano pure , io non pagherò mai una lira di multa , io sono nullatenente e quindi da me non avrebbero mai una lira.Ormai oggi in Italia è così ; se vuoi star tranquillo non devi possedere nulla , perchè se possiedi qualcosa stai pur sicuro che prima o poi ti vengono a rompere i coglioni.Io non posiedo nulla per cui mi multino pure.
    • exsinistro scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      - Scritto da: Anonimo
      Fra pochi giorni dovrò votare alle elezioni
      regionali. Ho un solo obiettivo. Esprimere il
      voto che possa danneggiare maggiormente la
      coalizione del ministro Urbani. Chi è il nemico
      più nemico di Urbani? Vorrei votarlo.
      Vorrei anche porgere le mie scuse per avere
      votato, alle ulime politiche, Forza Italia.
      Sono un coglione, me ne rendo conto.L'ultima frase è sicuramente vera, la penultima sicuramente falsa. Le due cose non possono coesistere.
    • Anonimo scrive:
      IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
      IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
      • Anonimo scrive:
        Re: IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
        - Scritto da: Anonimo
        IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTACosì il tuo paparino dovrà vendere il tuo computerino per pagare la "patrimoniale" del Bertinottino. Cuntént.Cav. Berlùsca
      • Ics-pi scrive:
        Re: IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
        Qualche motivazione valida?
        • Anonimo scrive:
          Re: IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
          - Scritto da: Ics-pi
          Qualche motivazione valida?Perche' e' l'incubo del Berlusca ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
          Ti rispondo io: a me personalmente, insieme ai Verdi e ai Radicali, sembra essere l'unico partito ad essersi espresso contro il decreto urbani, in modo chiaro e inequivoco. Però è indubbio che c'è un grosso ritardo della politica riguardo al tema in questione, perché viene semplicemente sottovalutato, per non dire ignorato, per cui nemmeno su rifondazione c'è da farsi troppe illusioni.Ma la domanda dovrebbe essere posta in maniera diversa: cosa farebbe questo o qual partito qualora andasse al potere in materia di libertà digitali e p2p? La mia impressione, è che fra i vari partiti il prc sia quello meno repressivo, e che difficilmente si sarebbe cimentato nell'approvazione di quella porcheria come quella del decreto urbani.- Scritto da: Ics-pi
          Qualche motivazione valida?
        • Anonimo scrive:
          Re: IO voto RIFONDAZIONE COMUNISTA
          Un' altra motivazione: io vorrei votare un partito che se non è daccordo con la politica del suo schieramento, vota contro.Credo che rifondazione lo farebbe (come ha già fatto in passato), mentre nessun partito dell'attuale governo si sognerebbe di votare contro le indicazioni del capo.Magari protestano e minacciano dimissioni, ma sia che ottengano quello che vogliono, sia che si lascino rabbonire da promesse, alla fine non votano mai contro (ovvero conta prima di tutto la coalizione).Secondo me invece devono contare di più gli elettori, soprattutto su argomenti come questi dove gli elettori si sono pronunciati chiaramente...la legge Urbani è fatta, e per quanto sia platealmente sbagliata (addirittura dannosa più di quanto sia utile) ce la terremo a lungo.Ah, ma in fondo cosa contano poche migliaia di internauti (ovvero i diretti interessati) quanto ci sono molte più persone che è più facile convincere?
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei anche porgere le mie scuse per avere
      votato, alle ulime politiche, Forza Italia.Scuse accettate. Ora vota Rifondazione che, stanne pur certo, non avrebbe MAI votato la merda imposta dalla SIAE.
      Sono un coglione, me ne rendo conto.Se te ne rendi conto sei gia' meglio di tanti frequentatori di questo forum.
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      Io personalmente votero' Verdi, perche' banalmente un loro senatore, Cortiana, e' l'unico che si e' battuto contro questo mostro giuridico. Ha perso in Parlamento, ma almeno ha guadagnato il mio voto.Pochi giorni fa c'era qui su PI una sua lettera aperta in cui sosteneva Zammataro in Lazio.Ciao e buon voto, comunque tu scelga (ma non questi proibizionisti maledetti)
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio per voto alle regionali
        - Scritto da: Anonimo
        Io personalmente votero' Verdi, perche'
        banalmente un loro senatore, Cortiana, e' l'unico
        che si e' battuto contro questo mostro giuridico.
        Ha perso in Parlamento, ma almeno ha guadagnato
        il mio voto.
        Pochi giorni fa c'era qui su PI una sua lettera
        aperta in cui sosteneva Zammataro in Lazio.
        Ciao e buon voto, comunque tu scelga (ma non
        questi proibizionisti maledetti)Quoto in pieno,i Verdi sono stati tra i pochi ad opporsi apertamente al decreto Urbani prima e alle modifiche poi.Certo non è che abbiano avuto molto appoggio dalle altre forze dell'opposizione,ma se dovessero andare al governo nel gruppo di maggioranza credo che le prospettive potrebbero essere diverse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      tanto piu che voti sinistra piu che voti destra e tutto un magna magna generalew l'italia
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio per voto alle regionali
      - Scritto da: Anonimo
      Fra pochi giorni dovrò votare alle elezioni
      regionali. Ho un solo obiettivo. Esprimere il
      voto che possa danneggiare maggiormente la
      coalizione del ministro Urbani. Chi è il nemico
      più nemico di Urbani? Vorrei votarlo.
      Vorrei anche porgere le mie scuse per avere
      votato, alle ulime politiche, Forza Italia. Sono
      un coglione, me ne rendo conto.Tu pensa a quelli che votano FI ancora adesso, quelli come dovremmo definirli?
  • Anonimo scrive:
    Ben venga
    Ben venga la locuzione "coloro che si adoperano per fare acquistare o ricevere",perchè su Ebay fanno i loro porci comodi vendendo e truffando la gente, spacciando per originale software che invece è copiato. Spero induca EBay a controllare le aste, anche se conoscendo il loro metodo di lavoro, taglieranno alla radice il problema vietando la messa all'asta di software.
    • Ics-pi scrive:
      Re: Ben venga
      Faranno cosi' probabilmente, mi sembra l'unico modo di risolvere il problema.
    • Laus scrive:
      Re: Ben venga
      Chiamatemi scema, ma il problema esiste. Su eBay si vendono tranquillamente software, videogiochi e cd musicali contraffatti. Sinceramente non trovo giusto che ci sia gente che guadagni soldi in questo modo.Però è logico che eBay non può controllare tutte le aste. E' umanamente impossibile.
      • incuso scrive:
        Re: Ben venga
        - Scritto da: Laus
        Però è logico che eBay non può controllare tutte
        le aste. E' umanamente impossibile.Mettere oggetti in asta costa e quindi non vedo perché non dovrebbero controllare. Certo un controllo preciso è impossibile, ma in quante aste è facilmente individuabile un oggetto contraffatto?Basterebbe dare la possibilità anche agli utenti di improvvisarsi controllori...M.--http://top1000.incuso.altervista.org
        • Laus scrive:
          Re: Ben venga
          - Scritto da: incuso
          Basterebbe dare la possibilità anche agli utenti
          di improvvisarsi controllori...

          M.Una cosa del genere esiste già. Gli utenti eBay possono segnalare a eBay eventuali oggetti "non regolari" messi in vendita.eBay non credo risolverà il problema vietando di vendere software. Perderebbe parecchio così facendo.
      • Lucrezia scrive:
        Re: Ben venga
        eBay si arrangia.Non gliel'ha chiesto nessuno di mettere in piedi un sito del genere.E se lo fanno, è solo per soldi.Quindi se tanto mi da tanto, la rsponsabilità è di eBay e di chi deve controllare a priori tutto ciò che passa sul suo sito.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ben venga
          Ma come stai messa? scusa eh ma stando a questo tuo ragionamento allora anche i provider devono controllare ciò che passa per le loro reti, le compagnie telefoniche devono controllare ciò che si dice sulle loro linee, le imprese che producono armi devono controllare l'uso che se ne fa delle loro armi ecc ecc. Se non lo fanno o se comunque dei loro servizi/prodotti se ne fa un uso sbagliato allora sono colpevoli pure loro e quindi prima o poi chiuderebbero a forza di condanne e relative multe. Se passasse un ragionamento ridicolo come il tuo ci troveremmo a comunicare con i segnali di fumo: almeno l'aria non è imputabile!Se non sai quello di cui parli torna a vederti beautiful va.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ben venga
        Certo, peccato che queste aste che ho segnalato ad ebay (quindi umanamente controllabili):http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622514http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622530http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622542http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622551http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622561http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622505http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622521http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622568http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622497http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622413http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622424http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622431http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622445http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622452http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622463http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622474http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622481http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622491http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622514http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622530http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622542http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622551http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622561http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622505http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622521http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622568http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8178622497http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8177698479http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8177381203http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=8177377192http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381023830http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381025937http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381033594http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381028904http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380147991http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380111474http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380217437http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6379399783http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6379663515http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380000489http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380000708http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380002010http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380002949http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380104689http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6380136489http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381315568http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381315940http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381317145http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381348715http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381349443http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381349915http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=6381350205 non sono state interrotte, non sono state cancellate e gli utenti non sono stati sospesi.Perche' molto semplicemente il giro di commissioni sulle inserzioni, sulla vendita e sul pagamento (nel caso il venditore abbia un account paypal) e' talmente elevato che ebay ci andrebbe a perdere.Saluti.
        • Laus scrive:
          Re: Ben venga
          - Scritto da: Anonimo
          Certo, peccato che queste aste che ho segnalato
          ad ebay (quindi umanamente controllabili):

          [...]
          Perche' molto semplicemente il giro di
          commissioni sulle inserzioni, sulla vendita e sul
          pagamento (nel caso il venditore abbia un account
          paypal) e' talmente elevato che ebay ci andrebbe
          a perdere.

          Saluti.Scusa, ma tu sai quanto di prende eBay su un'inserzione? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ben venga
      Si...se passa un controllo di questo tipo EBAY finisce per perdere almeno il 50% dei suoi guadagni...addio annunci tipo: "Vendo i miei films, ma non ho più le custodie, ah si nemmeno i DVD...però mi restano le copie di sicurezza...".HAR HAR HAR !!Diego
    • incuso scrive:
      Re: Ben venga
      - Scritto da: Anonimo
      Spero induca EBay a controllare le aste, anche se
      conoscendo il loro metodo di lavoro, taglieranno
      alla radice il problema vietando la messa
      all'asta di software.Ma così rinunciano anche ai soldi. Più semplicemente si dovrà sottoscrivere una liberatoria!M.--http://incuso.altervista.org
      • Anonimo scrive:
        Re: Ben venga
        Innalziamoci sopra il decreto legge, non su eBay che e' solo 1 piccolo ramoscello della discussione.Dico solamente che dire "Ben venga" su un decreto cosi' stupido e' improponibile da qualsiasi mente umana con un briciolo di cognizione.Queste leggi vanno fatte consultando gente di settore valida ed aggiornata ed invece vengono fatte in tutta fretta senza consultazioni perche' le case discografiche piangono ricordando i bei guadagni passati e rimpiangendoli fin troppo.E nessuno ha ancora capito di quanto sia vasto ed incontrollabile il mondo virtuale; allo stato attuale e' come se ci fossero 50 poliziotti a controllare il mondo. Il paragone vi posso assicurare che regge e fateci pure sopra un pensierino.......La strada da percorrere e' totalmente differente e quando lo capiranno sara' gia' troppo tardi per recuperare le perdite economiche che hanno ed avranno.CiaoSimon
        • Anonimo scrive:
          Re: Ben venga
          non è che per caso ti rode la parte terminale del colon perchè non potrai più vendere la tua roba piratata su Ebay ?
  • Anonimo scrive:
    Incompetenti
    ma perche' dobbiamo avere un governo di incompetenti che fanno un disastro piu' dell'altro?qualcuno me lo spieghi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Incompetenti
      - Scritto da: Anonimo

      ma perche' dobbiamo avere un governo di
      incompetenti che fanno un disastro piu'
      dell'altro?

      qualcuno me lo spieghi!!Perchè li hanno votati.Chi vota Forza Italia fa male anche a te, digli di smettere. Votate quello che ve pare, Follini o Fini o la Lega, ma basta con il nano!
    • incuso scrive:
      Re: Incompetenti
      Io tutto questo disastro -nel caso in questione- non lo vedo.Se compro su un sito d'aste online dei DVD/CD ad un prezzo ridicolo rispetto quello di listino probabilmente sono ben conscio che sono masterizzati.E non vedo perché i siti d'aste non si debbano responsabilizzare anche loro un po'M.--http://incuso.altervista.org
      • Ics-pi scrive:
        Re: Incompetenti
        Credo perchè e' come se l'omino che ti fa pagare al casello sapesse che in autostrada stanno viaggiando mafiosi, rapitori o clandestini. E' impossibile controllare tutti e poi anche con un minimo di controllo si sa: fatta la legge, trovato l'inganno. Sarebbe praticamente inutile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Incompetenti
        Se metto all'asta, faccio un esempio, Windows 98 SE ORIGINALE, con prezzo di partenza d'asta di 1 euro, come fai a dedurre se si tratta di un originale o di una copia ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Incompetenti
          Non credo che la licenza di Windows 98 SE Originale ti consenta di rivenderlo :-/- Scritto da: Anonimo
          Se metto all'asta, faccio un esempio, Windows 98
          SE ORIGINALE, con prezzo di partenza d'asta di 1
          euro, come fai a dedurre se si tratta di un
          originale o di una copia ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Incompetenti
      te lo spiego io. Abbiamo una società di nonni che credono di saperne di più dei giovani. I posti di maggior responsabilità non vengono dati alle persone più capaci ma a quelle che lavorano da più anni. Si finisce quindi che dall'alto delle loro poltrone il vecchio non solo comanda ma orgoglioso ed ignorante, mette bocca su cose di cui non capisce nulla. E l'Italia rimane indietro.I nostri politici sono persone completamente ignoranti in materia di tecnologia ma invece di documentarsi e farsi consigliare preferiscono far vedere quanto ne capiscono..Sfido chiunque a trovare più di un 1% di politici che abbia una dimistichezza minima col computer. Urbani ad esempio non saprà neanche il significato della sigla p2p (sarebbe divertente mandare qualcuno a chiederglielo e fargli fare la figura dell'imbecille, sicuramente non saprà neanche la differenza tra Internet e web).
      • Ics-pi scrive:
        Re: Incompetenti
        E' cosi'. E' anche quello che rende la politica noiosa ai giovani. Se non sei almeno benestante e non hai una certa età la politica te la puoi scordare. Peccato che stiamo pagando una mostruosa selva di ignoranti che ci sta praticamente distruggendo il paese. E ricordiamoci che in Italia non esiste la meritocrazia ma esiste solo il leccaculismo, il parassitismo e il nepotismo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Incompetenti
          - Scritto da: Ics-pi E
          ricordiamoci che in Italia non esiste la
          meritocrazia ma esiste solo il leccaculismo, il
          parassitismo e il nepotismo.Ti sei scordato che esistono anche tanti ragazzini che credono si saperne di più dei nonni. Da sempre i giovani credono si sapere tutto e rimangono convinti di ciò finché diventano vecchi.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Incompetenti
            Onestamente se mio nonno fosse Urbani l'avrei già messo in casa di riposo da almeno un decennio, altro che farlo legiferare.E cmq non stiamo parlando di ragazzini (inteso i giovani) , ma di gente giovane che ha idee innovative e una buona conoscenza delle problematiche moderne. Quella gente e' rimasta alla catapulta e al paranco.
          • Anonimo scrive:
            [OT] Re: Incompetenti

            Ti sei scordato che esistono anche tanti
            ragazzini che credono si saperne di più dei
            nonni. Da sempre i giovani credono si sapere
            tutto e rimangono convinti di ciò finché
            diventano vecchi....Il profilo degli utenti di punto informatico?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Incompetenti
            - Scritto da: Anonimo

            Ti sei scordato che esistono anche tanti

            ragazzini che credono si saperne di più dei

            nonni. Da sempre i giovani credono si sapere

            tutto e rimangono convinti di ciò finché

            diventano vecchi.

            ...Il profilo degli utenti di punto informatico?Già, di quasi tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Incompetenti
        - Scritto da: Anonimo sicuramente non saprà
        neanche la differenza tra Internet e web).Perché, c'è differenza? Se c'è non la conosce nemmeno chi realizza siti web, visto che cercando in Google "realizzazione siti web" o "realizzazione siti internet" si trovano pagine che parlano della stessa cosa.
        • radel scrive:
          Re: Incompetenti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo
          sicuramente non saprà

          neanche la differenza tra Internet e web).

          Perché, c'è differenza? Se c'è non la conosce
          nemmeno chi realizza siti web, visto che cercando
          in Google "realizzazione siti web" o
          "realizzazione siti internet" si trovano pagine
          che parlano della stessa cosa.???A parte che google (con tutto il rispetto) non è la tavola delle leggi: ma su internet ci sono solo i siti?Tu saresti l'informatico dei siti web o quello dei gestionali in vb?
          • Anonimo scrive:
            Re: Incompetenti
            - Scritto da: radel

            A parte che google (con tutto il rispetto) non è
            la tavola delle leggi: ma su internet ci sono
            solo i siti?
            Tu saresti l'informatico dei siti web o quello
            dei gestionali in vb?Un informatico "serio" dovrebbe sapere che, nel caso in questione, usare google o qualsiasi altro motore non fa differenza. O no?Credo sia preferibile essere informatici "dei siti web" ben pagati piut5tosto che informatici "veri" che piangono continuamente perché si ritengono sottopagati.
Chiudi i commenti