Guadagnare con il podcasting, qualcuno ci crede

Sette dollari al mese per ascoltare quattro puntate di un programma radiofonico di successo. Il comico inglese Ricky Gervais sarà il pioniere di questo nuovo modello di business online


Roma – Ricky Gervais, comico di successo che diffonde i propri sketch in formato podcast , tenta il colpaccio: insieme agli amici e compagni d’avventura Steven Merchant e Karl Pilkington, Gervais sarà il primo utente che venderà la propria voce su Internet.

Il programma radiofonico condotto dai tre comici inglesi, seguiti ed apprezzati gratuitamente da migliaia di utilizzatori di iTunes Music Store , il negozio online di Apple , verranno distribuiti su Audible.com per un costo fisso mensile . Questo “abbonamento” permetterà di scaricare ed ascoltare quattro episodi del Ricky Gervais Show , di trenta minuti ciascuno.

Trasformare i podcast in una fonte di guadagno è un obiettivo per molti di coloro che si impegnano a fornire contenuti con questo strumento. Spesso, come accade nel caso di Rai Radio 3 , le trasmissioni d’intrattenimento o di carattere giornalistico in formato MP3 vengono offerte in aggiunta a realtà radiofoniche tradizionali ben consolidate e proficue.

La riuscita di questo nuovo modello di business che Gervais e soci si accingono a sperimentare, come sostiene il vicepresidente di Audible.com David Joseph, rappresenta un’incognita ed una sfida: “Il podcasting dello show di Gervais ha avuto molto successo”.

L’obiettivo di Audible è diventare un’alternativa ad iTunes, che finora detiene un primato di assoluta centralità nel vasto mondo dei podcast. L’azienda, che fornisce prevalentemente audiolibri , offre numerosi servizi per tutti i podcaster interessati a trasformare il proprio passatempo in qualcosa di remunerativo.

Dalla nascita del fenomeno fino ad oggi, molti podcast sono riusciti a diventare proficui solo grazie ad un’attenta raccolta pubblicitaria: dal notiziario offerto da Engadget , fino alle trasmissioni di Paul Colligan , autore di una interessante guida sullo sfruttamento economico della radiofonia asincrona e multipiattaforma in MP3, The business postcasting bible .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: chissà perchè..,
    - Scritto da: Anonimo
    ... i managers che generano buchi di bilancio e
    fanno scelte disastrose non sono mai lesivi
    dell'immagine dell'azienda mentre ai galoppini
    che scaricano un calendario oltre a licenziarli
    si arriverà a chiedere i dannicome i politici che invece di venir licenziati ed impedir loro di svolgere impieghi pubblici in futuro si fanno le loro leggine e vessano chi li ha eletti.Quanto ai commenti osceni e pornografici dei politici e al loro assenteismo ...
  • Anonimo scrive:
    la colpa è...
    ... delle donne... se la dessero tutte a tutti non ci sarebbero più problemi...sarebbero tutti felici di lavorare per poi andare a casa a fare del sano sesso... e anche la prostituzione non esisterebbe... non esisterebbero gli stupri... ecc... :D ..................... è solo una stupida provocazione... non prendetemi sul serio...
  • Anonimo scrive:
    Davvero due milioni di siti in 16?
    Ma stavano censendo il web?No, dico, davvero hanno visto 125.000 siti a testa (nell'ipotesi di uguale distribuzione "delle colpe"?).In quanto tempo? No, perchè in un anno (365 gg...anche se lavorativi sono mooolto meno) fanno 342 siti al giorno.Facevano solo quello allora, a tempo pieno!Allora sì che c'è la giusta causa.......P.S. Resto convinto che si tratta comunque di singole pagine...
  • Anonimo scrive:
    Re: Punti di vista
    Il titolo mi sembrava un gioco di parole lol :D
  • Maiale scrive:
    Re: fanno bene
    - Scritto da: Anonimo
    inutile negarlo, i dipendenti se non li controlli
    non fanno un caz*** dalla mattina alla sera, poi
    scioperano perchè vogliono l'aumento...E gli industriali piangono miseria e chiedono l'aiutino dello stato.Tanto per essere rimborsati dalle poche tasse che non evadono.
  • Anonimo scrive:
    Re: fanno bene
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    inutile negarlo, i dipendenti se non li
    controlli

    non fanno un caz*** dalla mattina alla sera, poi

    scioperano perchè vogliono l'aumento...

    parole sante!
    e soprattutto se sono di sinistradi ipocriti sinistroidi è pieno il mondo
  • Anonimo scrive:
    Re: fanno bene
    - Scritto da: Anonimo
    inutile negarlo, i dipendenti se non li controlli
    non fanno un caz*** dalla mattina alla sera, poi
    scioperano perchè vogliono l'aumento...parole sante!e soprattutto se sono di sinistra
  • Anonimo scrive:
    fanno bene
    inutile negarlo, i dipendenti se non li controlli non fanno un caz*** dalla mattina alla sera, poi scioperano perchè vogliono l'aumento...
  • Anonimo scrive:
    Re: Punti di vista
    - Scritto da: CoD
    In un paese puritano come l'America: "Oddio hai
    una rivista porno in casa? Sei un pervertito,
    devi essere curato!"

    In un paese come l'Italia: "Mi stai dicendo che
    non hai MAI visto un porno? Tu hai qualche
    problema ragazzo mio!"

    :Dallora meglio l'italia!!! :D
  • CoD scrive:
    Punti di vista
    In un paese puritano come l'America: "Oddio hai una rivista porno in casa? Sei un pervertito, devi essere curato!"In un paese come l'Italia: "Mi stai dicendo che non hai MAI visto un porno? Tu hai qualche problema ragazzo mio!":D
  • Anonimo scrive:
    chissà perchè..,
    ... i managers che generano buchi di bilancio e fanno scelte disastrose non sono mai lesivi dell'immagine dell'azienda mentre ai galoppini che scaricano un calendario oltre a licenziarli si arriverà a chiedere i danni
  • Anonimo scrive:
    Re: Che baggianata
    - Scritto da: AlphaC
    anche se non sono d'accordo sulla violazione
    della privacy, bisogna dire che internet in qusto
    caso aiutaUna volta c'era il giornale aperto sulla scrivania. Probabilmente leggere il giornale online e' piu' veloce O) Sui filtri a monte sono d'accordo. Sull'analisi delle attività del lavoratore assolutamente no!E poi i responsabili cosa sono li a fare. Se il lavoratore fa quello che deve e riesce anche a guardare internet, cosa c'e' di male. Se tralascia il lavoro per internet, il suo capo non se ne accorge? Allora non e' un buon capo. Licenziate quello e mettetene un'altro capace. Altro che licenziare il lavoratore.
  • Anonimo scrive:
    Che stro.....
    Che stro.....
  • AlphaC scrive:
    Re: Che baggianata
    - Scritto da: Maiale
    I dipendenti pubblici lavativi c'erano già prima
    di internet, adesso invece di perdere tempo a
    navigare, perderanno tempo a far altro.anche se non sono d'accordo sulla violazione della privacy, bisogna dire che internet in qusto caso aiuta
  • Maiale scrive:
    Che baggianata
    I dipendenti pubblici lavativi c'erano già prima di internet, adesso invece di perdere tempo a navigare, perderanno tempo a far altro.
Chiudi i commenti