Guatemala, McAfee è un uomo libero

Il programmatore statunitense verrà rilasciato su ordine di un giudice locale. La sua detenzione sarebbe contraria alla legge. Probabilmente potrà tornare a Miami

Roma – Arrestato dopo la fuga in Guatemala, il re degli antivirus John McAfee verrà rilasciato su ordine di un giudice locale, probabilmente autorizzato a rientrare negli Stati Uniti . Come spiegato in un brevissimo aggiornamento sul blog whoismcafee.com , il programmatore a stelle e strisce lascerà il centro immigrazione di Città del Guatemala.

Attualmente, nessun dettaglio sui motivi alla base della decisione del giudice, che ha ritenuto illecita la detenzione dell’imprenditore statunitense . In diretta webcam nella giornata di ieri, McAfee aveva chiesto alle autorità locali di poter tornare “a condurre una vita normale” in patria.

In seguito alla notizia del rilascio, McAfee ha comunicato l’interruzione di tutti i rapporti professionali con la redazione di Vice Magazine , rea di aver facilitato – e non è chiaro se volontariamente o per un banale incidente – la cattura del fuggitivo grazie ai metadati di una fotografia postata online. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti