Gumblar confonde Google

Nuova ondata di attacchi: il malware altera i risultati di ricerca web indirizzando gli utenti su siti fraudolenti

Roma – Prende in ostaggio i siti altrui e da lì agisce per manipolare i risultati di ricerca di Google: Gumblar, diffuso già dallo scorso marzo, si è fatto più aggressivo nelle ultime settimane grazie anche ad un morphing di dominio.

Ed è stata proprio la crescita esponenziale nel numero di infezioni, da 800 a 3000 casi segnalati nell’ultima settimana, secondo ArsTechnica , ad attirare l’attenzione degli analisti di sicurezza e della stessa unità anticrisi informatica federale USA, il Computer Emergency Readiness Team ( US-CERT ).

Attraverso Gumblar, spiega PCWorld , i cracker puntano a modificare in modo artificioso i risultati di ricerca ottenuti sulle macchine infette, indirizzando gli utenti verso siti fraudolenti o comunque pericolosi. Il virus agisce secondo un tipico schema multi-stage . Dapprincipio Gumblar si “intrufola” nei siti sfruttando le falle presenti nelle applicazioni web meno protette e nelle configurazioni locali delle macchine, o più semplicemente attraverso credenziali FTP rubate.

Dopodiché, una volta che un utente ignaro visita uno dei siti infetti, installa sui computer-bersaglio il proprio malware attraverso una qualsiasi delle falle che riesce a scovare. Da questo momento in poi, gli utenti che svolgono dei search con Google dalla macchina infettata vedono i propri risultati di ricerca alterati, con la comparsa di URL che rimandano a spazi illegali.

Ma l’installazione del malware sul singolo server è funzionale anche alla sua propagazione successiva. Se le macchine di coloro che visitano il sito infetto non sono debitamente aggiornate – con particolare riferimento, spiega US CERT, ai software per la visualizzazione per PDF e Flash – il malware si trasmetterà anche a queste ultime. Tentando anche qui di trafugare credenziali, distorcere i risultati di ricerca e diffondersi ulteriormente.

La prima ondata di attacchi Gumblar risale allo scorso marzo, e sulle prime sembrava che il fenomeno potesse essere arrestato. Il virus era stato esaustivamente descritto sui siti di settore , e gli stessi responsabili security di Google avevano provveduto a escludere dai propri database i siti infetti. Ma tanto ottimismo era mal riposto. Nelle scorse settimane, spiega uno dei blog di ScanSafe, il malware in questione ha subito un nuovo morphing , in virtù del quale il codice maligno non viene più ripreso dal dominio gumblar.cn ma da un altro, martuz.cn . Ed è così che il virus ha ripreso a diffondersi.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zuckerbaer scrive:
    Ed il GPS?
    Ma guarda che roba: leggevo le caratteristiche dichiarate e notavo che pure stavolta si sono scordati di integrare un banale moduletto GPS da 10 euro o perlomeno un interfaccia bluetooth o una seriale per collegare l' e-Trex e simili.Per geotaggare le foto bisognerà ancora continuare a farsi le seghe mentali con tutti i passaggi Garmin

    GPSBabel

    GPicSync

    Google Earth
  • pegasus2000 scrive:
    Meglio la K20D
    Costerà di più della K-7, ma volete mettere una semi-pro con una reflex amatoriale? ;)(Questo è il mio parere, non "uccidetemi" coi commenti :)).Poi un'altra cosa bella delle reflex Pentax è che ci puoi mettere gli obiettivi che facevano un ventina di anni fa, che non è una cosa da poco oggigiono, dove la politica delle aziende è quella di cambiare gli standard per meglio svuotare le tasche dei consumatori... ;)
    • ludos scrive:
      Re: Meglio la K20D
      Meglio la K20? Ma hai letto le caratteristiche della K7? Comunque fortunato te, nei siti pentaxiani si comincia a sbavare parecchio e tra poco troverai parecchie K20 (che comunque e' una gran reflex) usate in vendita
      • pegasus2000 scrive:
        Re: Meglio la K20D
        - Scritto da: ludos
        Meglio la K20? Ma hai letto le caratteristiche
        della K7?http://www.dpreview.com/reviews/specs/Pentax/pentax_k7.asphttp://www.dpreview.com/reviews/specs/Pentax/pentax_k20d.asp
        Comunque fortunato te, nei siti
        pentaxiani si comincia a sbavare parecchio e tra
        poco troverai parecchie K20 (che comunque e' una
        gran reflex) usate in venditaSì, hai ragione, e comunque io stavo pensando di aspettare a comprare una reflex digitale fin quando i CMOS non avranno raggiunto i 24x36 mm. Ho una Pentax analogica Z-70 acquistata nel 1996, ho aspettato tanto per passare al digitale posso aspettare ancora un po', te che ne dici? ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 maggio 2009 16.26-----------------------------------------------------------
        • ludos scrive:
          Re: Meglio la K20D
          Modificato dall' autore il 22 maggio 2009 16.26
          --------------------------------------------------Io la reflex digitale ce l'ho, d'altronde il digitale e' il presente ormai affermato. Le mie due reflex a pellicola pero' le ho e le uso ancora ;
    • Zuckerbaer scrive:
      Re: Meglio la K20D
      - Scritto da: pegasus2000
      Costerà di più della K-7, ma volete mettere una
      semi-pro con una reflex amatoriale? Non l' ho capita...

      Poi un'altra cosa bella delle reflex Pentax è che
      ci puoi mettere gli obiettivi che facevano un
      ventina di anni faStraquoto!Anche 50 anni. Il tiraggio è lo stesso delle ottiche con attacco a vite 42x1
      Sì, hai ragione, e comunque io stavo pensando di
      aspettare a comprare una reflex digitale fin
      quando i CMOS non avranno raggiunto i 24x36 mm.
      Ho una Pentax analogica Z-70 acquistata nel 1996,
      ho aspettato tanto per passare al digitale posso
      aspettare ancora un po', te che ne dici?Allora avrai voglia di aspettare perchè il giorno in cui uscirà una Pentax con sensore full-frame non si venderanno più ottiche, ce ne sono troppe con attacco K in giro. Solo io ne ho una quindicina tra K e 42x1
    • firminlanuit scrive:
      Re: Meglio la K20D
      I sensori digitali prediligono la luce diritta e non angolata come nelle analogiche. ne va dunque che le ottiche analogiche, anche se funzionano, avranno un angolo di campo utilizzabile minore. Nelle digitali Full-frame il problema non esiste o quasi. Personalmente ho un nutrito corredo di ottiche recenti Pentax, ma sto optando di, purtroppo, svendere tutto per acquistare reflex e ottiche per digitale.Comunque rimarrò su Pentax. Saluti.
      • ludos scrive:
        Re: Meglio la K20D
        Prima di svendere ti conviene provare le tue vecchie ottiche. alcune sul digitale perdono parecchio altre, ti assicuro, ti sorprenderanno positivamente. E se non riesci a provarle dai un'occhiata in qualche forum dove sono recensite.
  • ntx scrive:
    Qualche appunto all'articolo
    WR = Weather Resistant (analogamente al corpo macchina).Inoltre la K-7 ha il supporto per la correzione delle aberrazioni cromatiche (purple fringing): una funzionalita' che per un fotografo e' molto piu' rilevante della ripresa di filmati (lo puntualizzo perche' probabilmente e' il fotografo, e non il cineoperatore, il piu' interessato a questo prodotto).Ciao
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: Qualche appunto all'articolo
      - Scritto da: ntx
      WR = Weather Resistant (analogamente al corpo
      macchina).Ooops, corretto, grazie ;-)
      Inoltre la K-7 ha il supporto per la correzione
      delle aberrazioni cromatiche (purple fringing):
      una funzionalita' che per un fotografo e' molto
      piu' rilevante della ripresa di filmati (lo
      puntualizzo perche' probabilmente e' il
      fotografo, e non il cineoperatore, il piu'
      interessato a questo
      prodotto).Beh, tutto non si può elencare, x questo riportiamo sempre anche il link alle specifiche integrali ;-)Ciao!
  • nicolamonac a scrive:
    Il costo sembra interessante, vero?
    "In coppia con la K7, le due lenti costano rispettivamente 200 e 250 dollari."Cioè, fatemi capire: corpo macchina + primo obiettivo = 200$, oppure corpo macchina + secondo obiettivo = 250$?Sbaglio o il prezzo è interessante? In che fascia si colloca questa macchina?
    • stanco scrive:
      Re: Il costo sembra interessante, vero?
      - Scritto da: nicolamonac a
      "In coppia con la K7, le due lenti costano
      rispettivamente 200 e 250
      dollari."

      Cioè, fatemi capire: corpo macchina + primo
      obiettivo = 200$, oppure corpo macchina + secondo
      obiettivo =
      250$?no solo obiettivo la macchina 1300
  • Paolo Garbet scrive:
    VENTICINQUE FPS MA QUANDO??
    Ma perchè NESSUNA macchina fotografica supporta i video a 25 frame per secondo? Convertendo un 30fps a 25, necessario per realizzare un DVD PAL, si vede un orribile effetto "SCATTO" ogni 5 frame!
    • El Duro scrive:
      Re: VENTICINQUE FPS MA QUANDO??
      Perchè vogliono ingannare il povero e sprovveduto cliente che le compera.Anche una vettura quando si compera ti diconoche và a 220 all'ora e poi in sostanza al massimo fa i 180.
    • dilbert68 scrive:
      Re: VENTICINQUE FPS MA QUANDO??
      Interessante, non sapevo.Ma... questo significa che per avere una fonte video dalla quale si può ottenere sia 30fps(NTSC) che 25fps(PAL) senza scatti, questa fonte video deve avere un frame rate che sia il più piccolo numero che è divisibile interamente da 25 e 30? quindi 150???? quindi o i film da cinema li filmano a 150fps oppure esistono dei sofisticati programmi di conversione che interpolano in modo che l'occhio non se ne accorga troppo
      • melamarcia scrive:
        Re: VENTICINQUE FPS MA QUANDO??
        150fps al cinema.... LOLLLLLL sarebbe una belle idea però interessante :Dal cinema si filma a 24fps dal lontano 1935, da li si passa a 25 facendo girare leggermente più velocemente il filmato, mentre per passare ai 30 si fa un pulldown 2:3cmq l'idea del 150 è interessante.... perderebbe un po' (pochino eh) del "film look" ma di certo sarebbe un buon metodo..... XD
        • . . scrive:
          Re: VENTICINQUE FPS MA QUANDO??
          - Scritto da: melamarcia
          150fps al cinema.... LOLLLLLL sarebbe una belle
          idea però interessante
          :D
          al cinema si filma a 24fps dal lontano 1935, da
          li si passa a 25 facendo girare leggermente più
          velocemente il filmato, mentre per passare ai 30
          si fa un pulldown
          2:3

          cmq l'idea del 150 è interessante.... perderebbe
          un po' (pochino eh) del "film look" ma di certo
          sarebbe un buon metodo.....
          XDLe nuove proiezioni digitali 3D sono a 144 fps. Alcuni frame per l'occhio destro, altri per il sinistro.L'occhio umano e' piuttosto limitato per quanto riguarda le immagini in sequenza, per cui 24-25fps sono gia' sufficienti ad ingannarlo. Altri animali sono invece molto piu' sensibili e richiedono frequenze molto piu' elevate; ad es. i cani guardando la TV e' come se guardassero una galleria di fotografie...
Chiudi i commenti