Hacker Art a Roma

Giovedì se ne parla al Jet-NET di Forte Prenestino
Giovedì se ne parla al Jet-NET di Forte Prenestino


Roma – Dopo le tappe sul video attivismo e le pratiche di protesta in rete, il viaggio del Jet-NET dei “giovedì tecnologici” di Forte Prenestino prosegue il cammino verso l’HACKER ART.

“Nell’ambito del Jet-NET – si legge in una nota – sarà introdotto il concetto di HACKER ART, attraverso l’esperienze presenti e passate di chi si batte per un uso aperto e collettivo del fare arte. Per un’arte che supera lo stesso concetto di arte e si fa pratica, azione, contaminazione, processo orizzontale e coevolutivo”.

I mezzi saranno:
– proiezioni di video del passato (fra cui: nascita della BBS Hacker ART a cura di Tommaso Tozzi, nascita del gruppo Strano Network), e del presente (video degli Hackmeeting 2000 e 2001 realizzati da Candida TV);
– presentazioni di progetti sull’hacktivism e l’attivismo artistico (Mostra AHA: Activism-Hacking-Artivism a cura di Tatiana Bazzichelli e Digital_is_not_analog a cura di Snafu).

Gli incontri del Jet-Net sono gratuiti, e non è necessario prenotare per
partecipare.
Il C.S.O.A. Forte Prenestino si trova in Via F.Delpino (Centocelle), Roma (tram 5 – 14 dalla Staz. Termini).

Per approfondimenti sul seminario HACKER ART clicca qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 04 2002
Link copiato negli appunti