HERE Maps, la direzione del mercato

Le applicazioni ex-Nokia continueranno a funzionare per il solo Windows Phone 8, senza aggiornamenti se non di sicurezza. Microsoft, però, incoraggia gli utenti a confidare nella propria app Windows 10

Roma – HERE, la fu divisione di Nokia dedicata alle mappe ora di proprietà del consorzio che include Audi, BMW e Daimler, ha annunciato l’intenzione di sospendere il supporto alla piattaforma mobile Windows: i dispositivi Windows Phone 8 continueranno a ricevere i soli aggiornamenti di sicurezza, mentre coloro che aggiorneranno a Windows 10 dovranno rivolgersi ad altre soluzioni, magari sviluppate da Microsoft stessa.

HERE su Windows

Nel comunicato di HERE si specifica che le relative applicazioni verranno rimosse dallo store di Windows 10 il prossimo 29 marzo: la motivazione è attribuita a un non meglio precisato “workaround” adottato per rendere le app compatibili con Windows 10, soluzione che smetterà di funzionare alla fine di giugno. HERE specifica che per continuare ad offrire supporto alla piattaforma di Microsoft dovrebbe “sviluppare da zero le applicazioni” già disponibili per Windows 8, una soluzione giudicata non conveniente dal punto di vista economico.

Per quanto riguarda invece Windows Phone 8, OS in cui HERE è “profondamente integrato”, gli utenti potranno continuare a confidare nei soli aggiornamenti di sicurezza: le mappe sviluppate per Windows Phone non saranno aggiornate, né verranno implementate nuove funzioni.

La decisione di HERE giunge inaspettata, dato il legame di stretta collaborazione intrattenuta negli scorsi anni con Redmond, ma guardando alle quote di mercato , e alle stesse strategie per il mobile di Microsoft, non dovrebbe sorprendere: “il mercato evolve – spiega lo stesso post sul blog di HERE – e teniamo il passo proponendo le nostre applicazioni per i nuovi sistemi operativi e sospendendo il supporto per gli altri”.

Dati OS mobile NetMarketShare

Microsoft, dal canto suo, si mostra intenzionata a reagire all’abbandono di HERE: un dipendente di Redmond che lavora nel team di settore ha anticipato su Reddit che le prossime build dedicate agli insider porteranno in dote per l’app dedicata alle mappe delle migliorie, soprattutto in termini di interfaccia per la navigazione.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zio Pippo scrive:
    Ma che cacchio di multe!
    A che mi....zzeca servono le multe?!?La parola giusta sarebbe RIMBORSI!!! Ridiamo i soldi alla gente, per piacere, non facciamo intascare sti soldi alle autorità.E XXXXXXtso!
  • nushuth scrive:
    ma quali guai?????
    Si è calcolato che con il servizio nnon richiesto "excluive" vodafone abbia incassato 34 milioni di euro al MESE. che dal 1 di settembre ad oggi sono oltre 120 milioni di euro di incasso (l'articolo parlla di 240 milioni, addirittura..)considerando che l'autority può commissionare sanzioni fino a 2,5 milioni di euro (e che questo tipo di comportamento andrebbe sanzionato con i MASSIMO della pena) a vodafone non hanno nmmeno fatto il solletico.Ed è proprio sulla base di questi calcoli che TIM si appresta a fare alltrettanto con "TIM prime".Se oltre alla sanzione l'AGCM avesse anche l'autorità per costringere gli operatori truffaldini a resituire ai clienti una somma pari al DOPPIO o al TRIPLO di quanto sottratot ingiustamente, allora forse le cose potrebbero cambiare....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 marzo 2016 16.24-----------------------------------------------------------
    • Gargantu scrive:
      Re: ma quali guai?????
      Praticamente, la sanzione è una "spesa" calcolata che posso preventivare nel bilancio. Ecco perché sono anni che accadono di queste cose, praticamente da parte di tutti i maggiori operatori.
    • bradipao scrive:
      Re: ma quali guai?????
      - Scritto da: nushuth
      Se oltre alla sanzione l'AGCM avesse anche
      l'autorità per costringere gli operatori
      truffaldini a resituire ai clienti una somma pari
      al DOPPIO o al TRIPLO di quanto sottratot
      ingiustamente, allora forse le cose potrebbero
      cambiare....Sottoscrivo. Perchè l'attuale sanzione equivale ad andare sull'autobus a sbafo ed essere multati dell'unopercento del prezzo del biglietto. Anche se mi beccano ogni volta, merita alla grandissima.Per onore di cronaca: io ho prontamente annullato l'iscrizione ad exclusive, ma purtroppo mia madre e mio padre un mese lo hanno pagato prima che mi ricordassi di toglierlo anche a loro.
      • Lorath scrive:
        Re: ma quali guai?????
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: nushuth

        Se oltre alla sanzione l'AGCM avesse anche

        l'autorità per costringere gli operatori

        truffaldini a resituire ai clienti una somma
        pari

        al DOPPIO o al TRIPLO di quanto sottratot

        ingiustamente, allora forse le cose potrebbero

        cambiare....

        Sottoscrivo. Perchè l'attuale sanzione equivale
        ad andare sull'autobus a sbafo ed essere multati
        dell'unopercento del prezzo del biglietto. Anche
        se mi beccano ogni volta, merita alla
        grandissima.

        Per onore di cronaca: io ho prontamente annullato
        l'iscrizione ad exclusive, ma purtroppo mia madre
        e mio padre un mese lo hanno pagato prima che mi
        ricordassi di toglierlo anche a
        loro.Successa la stessa cosa anche a me, solo che abbiamo aspettato tutti un mese senza accorgercene.
Chiudi i commenti