Hevolus, la scommessa di CDP Venture Capital SGR

CDP investe nella pugliese Hevolus, partner Microsoft, e scommette sulle soluzioni di realtà aumentata per l'ecommerce e l'interazione da remoto.
CDP investe nella pugliese Hevolus, partner Microsoft, e scommette sulle soluzioni di realtà aumentata per l'ecommerce e l'interazione da remoto.

Accordo siglato e nuovi capitali che fluiscono in una startup densa di promesse: CDP Venture Capital SGR stringe virtualmente la mano alla Hevolus Srl di Molfetta, azienda che sviluppa tecnologie innovative per la customer experience. L’intervento di CDP consente un aumento di capitale da 4 milioni di euro con cui finanziare gli investimenti del gruppo ed è stato concretizzato attraverso il Fondo Italia Venture II dedicato alle startup del Mezzogiorno.

Hevolus

La storia di Hevolus è significativa poiché rappresenta al meglio il significato di “startup” che, nata con un obiettivo, si è rapidamente adattata grazie alla propria struttura snella alle necessità emergenti, fino a snaturare la propria vocazione iniziale per trovare nuovo sbocco in quello che è ora un ambito di grande impatto potenziale: la realtà aumentata.

Nata nel 2000 come ferramenta per gli artigiani del legno, dopo pochi anni l’azienda avvia iniziative di diversificazione imprenditoriale, apre nuove linee di business e diventa un riconosciuto laboratorio di innovazione dalle altissime competenze digitali, una software house di nuova generazione che studia e sviluppa modelli di business innovativi basati su tecnologie disruptive – realtà aumentata, realtà mista, Intelligenza Artificiale, IOT, servizi Cloud, servizi cognitivi – con l’obiettivo finale di aiutare a vendere meglio coinvolgendo di più il cliente.

Hevolus

Forte di una partnership con Microsoft e parte del gruppo di aziende coinvolte nel piano Ambizione Italia #DigitalRestart, Hevolus scommette ora sulla propria Augmented Store at Home, un modo per consentire un rapporto a distanza che preservi il contatto tra domanda ed offerta, ma che al tempo stesso permetta di superare gli ostacoli che il distanziamento impone.

Augmented Store at Home è un’applicazione web per remotizzare in modo innovativo il settore retail: supporta la virtualizzazione degli store e la visualizzazione in realtà aumentata degli articoli in esposizione attraverso i loro gemelli digitali 3D, usando qualsiasi device fisso o portatile.

HoloLink è invece lo smart working per gli artigiani: la soluzione permette ad artigiani e piccole imprese di erogare interventi di assistenza da remoto per i propri clienti, facendo leva su Cloud Computing e Realtà Aumentata/Mista. Entrambe le piattaforme supportano Microsoft HoloLens 2 e consentono di eseguire sessioni di instant collaboration sfruttando il potere della Mixed Reality.

L’e-commerce di domani potrà passare anche per realtà aumentata e mixed reality? Forse: in quel caso CDP avrà tra le mani un gruppo che prima di altri ha percorso la strada della virtualizzazione degli oggetti per gestirne una visualizzazione remota coinvolgente ed in grado, quindi, di poter convertire meglio all’acquisto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 09 2020
Link copiato negli appunti