Ho l'ADSL Tiscali che mi va lento

Pubblichiamo una delle segnalazioni che stanno giungendo in redazione in questi giorni relative alla lentezza della banda riscontrata sui servizi ADSL Tiscali


Web – Gentile redazione di Punto Informatico,
siamo un gruppo di utenti comunemente afflitti dalla medesima sventura. Spronati da un’offerta accattivante e da una connessione analogica di pregio, abbiamo deciso di abbonarci al servizio ADSL offerto da Tiscali S.p.A.

Dopo aver atteso che le pratiche con Telecom venissero sbrigate e la ormai famosa mail di benvenuto, abbiamo avuto, per un breve periodo, la possibilità di navigare alla velocità tanto attesa ed agognata. Tuttavia, dopo un paio di settimane, abbiamo dovuto tristemente constatare il repentino deteriorarsi della qualità della banda.

Tutt’ora navighiamo, a prescindere dagli orari, al limite della banda minima garantita (20kbps), il che ci induce a rimpiangere la vecchia (tuttavia stabile) connessione analogica.

Ci sono persone che si ritrovano in questo dramma da ben un mese, chi da 2 mesi, chi da una settimana soltanto. Nonostante le centinaia di segnalazioni partite nei confronti di Tiscali, l’azienda sembra permanere nella sua inerzia, prendendo semplicemente atto del problema, e rimproverando ai clienti che minacciano di recedere dal contratto di non essere in condizioni di poter abbandonare Tiscali, in quanto, a loro dire, la banda minima garantita è stata mantenuta.

Vi sembra giusto che le persone abbonate ad un servizio ADSL possano effettuare dei download soltanto a 2-3KBytes/sec durante l’arco dell’intera giornata?

Tiscali SpA non ha ancora specificato alla propria clientela le cause di tali disagi, né una data orientativa in cui il servizio possa ritenersi definitivamente ripristinato.

Sui newsgroup ormai le lettere di protesta fioccano numerose, e molte persone hanno persino minacciato di bloccare i pagamenti.
Se avete pudore, risolvete il problema o lasciateci recedere dal contratto.

Saluti,

Maurizio Galeone
Antonio, Francesco, Gianluca, Roberto

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mi consenta................................
    -------------------------------------------------"Non si capisce - ha dichiarato Soru al Road Show del Nuovo Mercato - perché in internet notizie, informazioni, musica e quant'altro debbano essere free mentre le stesse cose costano, e molto, in edicola, in libreria, o in qualsiasi negozio".-----------------------------------------------Internet non è mai stato gratis, al meglio l'utenza ha pagato fior di miliardi per la sola connessione telefonica.Le informazioni, se Dio vuole, almeno quelle, che siano gratuite, non credo che internet abbia provocato danni all'editoria.La musica gratis, come del resto i programmi, full o crakkati, fanno parte del male in un sistema dove coesistono gli onesti e i disonesti.Girava voce che napster non avesse per niente creato un decremento nelle vendite musicali.Il problema è, che anche pagando, spesso non si ottengono i servizi richiesti, cito, tanto per rimanere in tema, il fatto che improvvisamente, tiscali non permetta più l'accesso ftp ai domini regolarmente registrati presso di loro. Ossia, un utente tin.it (e di altri provider sembra) non può più aggiornare e/o comunque accedere al server ftp di tiscali.Questo fatto non è scritto nel contratto di adesione al servizio.E nessuno è stato mai avvertito, nè pubblicamente, nè in privato.Perchè non parliamo invece di "correttezza" ?
  • Anonimo scrive:
    infilati tiscali nel culo
  • Anonimo scrive:
    Ma si...
    Evitiamo troppi allarmismi...penso che pagare 100 lire all'anno per la connessione o l'hosting non sono la fine del mondo...quanto meno avremo un servizio garantito...e chi usa davvero Internet, sa bene cosa significa...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma si...
      - Scritto da: ToioX
      Evitiamo troppi allarmismi...penso che
      pagare 100 lire all'anno per la connessione
      o l'hosting non sono la fine del
      mondo...quanto meno avremo un servizio
      garantito...e chi usa davvero Internet, sa
      bene cosa significa...

      CiaoConcordo pienamente.Io sono uno di quegli "stupidi" che paga un (ottimo) servizio per inviare SMS da internet. Ma almeno ho un servizio professionale e garantito....e chi usa davvero Internet (o altra tecnologia), sa bene cosa significa...Ciao
  • Anonimo scrive:
    Povero genio
    Ma dico io, e questo sarebbe un genio dell'imprenditoria!!?? Poveraccio è già arrivato alla frutta.
  • Anonimo scrive:
    a quando linux a pagamento
    che ve credete che la pacchia continui ehehehehebravi illusi senza soldi non si cantano neanche le messe
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando linux a pagamento
      peccato che linux sia sotto GPL ehehehehepovero illuso che non hai capito che l'unica che cambia le licenze a piacimento e' la Microsoft
  • Anonimo scrive:
    Gratuito? e da quando?
    subject polemico...siete sicuri che sia gratuito?l'altro giorno ho provato a passare a tiscali 10.0risposta il suo attuale abbonamento non e'convertibile... boh? che m'importa: mi registrodi nuovo e ... sorpresaper poter attivare l'opzione devo rinunciarea tutti i piu' elementari diritti alla privacy :(in pratica... mi danno si' la casella da 10MBma poi me l'intasano di spam loro ed i loroaffiliati...se vi sembra gratuito cio'...provate a comprare un banca dati e poi midite ;)Cia'
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratuito? e da quando?
      - Scritto da: AlAn
      subject polemico...
      siete sicuri che sia gratuito?
      .....Prova a collegarti al provider Tiscali tramite Tele2, Atlanet o altre compagnie telefoniche non Telecom e vedi come è gratuito ......Bah, mi sa che mi turo il naso e torno a Libero ....(Sperando sempre in Fastweb...)
  • Anonimo scrive:
    Il solito Imprenditore!!
    E bravo Soru, io che ero un tuo fan scatenato sin dai primi tempi in cui lanciasti Tiscali freenet.Ho anche speso e rimesso fior di quattrini per comprare le tue bellissime azioni portate a certi prezzi senza un perchè. Mi ricordo le diverse interviste rilasciate a Repubblica, in cui affermavi che Internet sarà un pò come Mediaset, quasi completamente sostenuta dalla pubblicità.Ed ora questo cambio di rotta improvviso!Può scordarti che gli utenti ti paghino anche i contenuti, dopo dover pagare quattrini per la connessione.Provaci e vedrai che bel successone avrai, ma soprattutto quanti utenti abbandoneranno Tiscali(tu che fai del numero degli abbonati il cavallo di Battaglia).Il solito imprenditore che pensa esclusivamente al proprio profitto personale!
  • Anonimo scrive:
    uahhaahhaah
    non vi preokkupate...è solo perkè a colazione Soru ha abbondato kon il latte e Cognac...adesso va a nanna e gli passa tutto :
    • Anonimo scrive:
      Re: uahhaahhaah
      Sei sicuro di quanto affermi??Basta vedere cio' che sta accadendo al servizio sms gratuiti, molti siti che prima li fornivano a quantita' illimitate adesso, ti pongono forti limitazioni...Il problema e' che Internet e' passata dal controllo dei semplici appassionati al controllo delle aziende, degli sponsor. E come tutti sanno le aziende devono far quadrare i bilanci a fine anno e per fare questo cio che investono lo devono riottenere possibilmente fortemente maggiorato....
  • Anonimo scrive:
    basta vedere che fa la massa
    caro, i soldi li hai fatti con la massae quindi con gente che voleva (e soprattutto POTEVA) spendere poco.se non trovano la roba gratis, escono da internet.restano solo gli esperti e gli adetti (con grande loro gioia e gioia dell'elite) che si serviranno di tecnologie a costo elevato (come facevano prima).la massa se ne fotte della roba a pagamento che mettete.le uniche cose che pagano, sono quelle che gli permettono di avere le altre gratis.
    • Anonimo scrive:
      Re: basta vedere che fa la massa
      Amico tu hai il dono della sintesi.Meno male che ogni tanto qualcuno che accende il cervello, prima di scrivere un post, lo si trova ancora in questo benedetto forum!- Scritto da: Usmefindo Gosmalbertazzi

      caro, i soldi li hai fatti con la massa
      e quindi con gente che voleva (e soprattutto
      POTEVA) spendere poco.

      se non trovano la roba gratis, escono da
      internet.

      restano solo gli esperti e gli adetti (con
      grande loro gioia e gioia dell'elite) che si
      serviranno di tecnologie a costo elevato
      (come facevano prima).

      la massa se ne fotte della roba a pagamento
      che mettete.
      le uniche cose che pagano, sono quelle che
      gli permettono di avere le altre gratis.
    • Anonimo scrive:
      Re: basta vedere che fa la massa

      restano solo gli esperti e gli adetti (con
      grande loro gioia e gioia dell'elite) che si
      serviranno di tecnologie a costo elevato
      (come facevano prima).hahahhahaalasciamo stare almeno il mondo era migliore...se non altro...
  • Anonimo scrive:
    Peccato che a tenere in piedi Tiscalinet....
    ....sia proprio il free internet, che genera un sacco di cassa.Se poi vuole spostare il core su altro, forse ha anche ragione. Ma le radici, non deve farle seccare.
  • Anonimo scrive:
    $oldi, sempre $oldi
    Ma non l'ha ancora capito che per MOLTI utenti Internet e' come la casa delle liberta', dove "ognuno fa quel ca..volo che gli pare"?MOlte cose sono gratis perche' cosi' ha deciso chi le messe... non vi pare?Soru, se non hai altri mezzi per far soldi, sei proprio messo male...
  • Anonimo scrive:
    Che bello sarebbe...
    se il sig. Soru potesse leggere le decine di commenti che verranno postati qua, e le centinaia di pensieri delle persone che leggono questo articolo...E insieme a lui le centinaia o migliaia di persone che vogliono speculare su un mezzo di comunicazione nato libero, perchè libera è stata la volontà di milioni di persone per farlo crescere.Se così fosse, tante di queste persone farebbero a meno di fare la figura dei dittatori falliti in partenza.Volgari macchine arraffasoldi, insulsi personaggi capaci di sbriciolare con un gesto fatiche e speranze di milioni, e un giorno miliardi, di appassionati. Perchè se è vero che la tendenza "dietro-front-ora-pagate" è destinata a farsi strada affronteremo periodi durissimi; ma quello che più inorridisce è che il denaro possa calpestare il diritto di parola, o di opinione differente. In molti si chiedono chi avrà ragione alla fine, e come per tutti i grandi quesiti un suggerimento viene dalla scienza, più precisamente dalla matematica: se è vero che poche persone dispongono di grande potere è altrettanto vedo che centinaia di milioni di persone dispongono di un potere enormemente minore, ma globalmente più grande, meglio disposto, più efficientemente granulato. E' come una grossa mano che tenta di tappare un formicaio; non ci riesce, le formiche riescono lo stesso a passare attraverso gli anfratti circostanti...Questa filippica rappresenta un semplice sfogo, che spero possa essere, oltre che costruttivo, spunto per riflessioni inviduali più ottimiste rispetto al clima di soffocamento che pervade giorno dopo giorno la comunità internet.Non si apprezza la vittoria senza la lotta.
  • Anonimo scrive:
    Renato, renato, renato...
    Caro Renatino, ma tu e quell'altro compagno di merende, buffone e tagliagole di Nicolino non potevate rimanervene in sardegna a rapire bambini in santa pace invece di appestarci il continente con la vostra puzza nauseabonda?Una sola parola, LADRI!
    • Anonimo scrive:
      Re: Renato, renato, renato...
      Questa potevi risparmiartela e risparmiarcela...- Scritto da: ~~

      Caro Renatino, ma tu e quell'altro compagno
      di merende, buffone e tagliagole di Nicolino
      non potevate rimanervene in sardegna a
  • Anonimo scrive:
    Abbaglio colossale
    Voglio sperare che il signor Renato Soru non sapesse quello che diceva quando lo diceva. Io le pago eccome le informazioni "gratuite" e quant'altro che trovo sulla rete. LE PAGO ALLE COMPAGNIE TELEFONICHE DURANTE LA CONNESSIONE!!!Se volete fare pagare i contenuti, dovete prima rendere la connessione veramente AGGRATIS, non come ora che non si paga (pfui) l'accesso ma si pagano, e salate, le telefonate. Fino ad allora NISBA.E allora: se volete farvi pagare i contenuti, i soldi non dovete chiedergli agli utenti, ma alle compagnie telefoniche. Sono loro che incassano quattrini, invece di incassarli chi ne avrebbe pieno diritto, cioe' chi crea contenuti sulla rete, i webmaster e compagnia bella! LI incassano senza fare niente di niente, se non posare di tanto in tanto qualche cavo telefonico. S'ha da ridere!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbaglio colossale
      Tiscali dovrebbe chiedere i soldi alle compagnie telefoniche!? ROTFL! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbaglio colossale
        - Scritto da: Il pifferaio
        Tiscali dovrebbe chiedere i soldi alle
        compagnie telefoniche!? ROTFL! :)Tiscali E' una compagnia telefonica !!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbaglio colossale
          - Scritto da: TeX


          - Scritto da: Il pifferaio

          Tiscali dovrebbe chiedere i soldi alle

          compagnie telefoniche!? ROTFL! :)

          Tiscali E' una compagnia telefonica !!!!Si grazie, ma quanti cavi ha posato Tiscali??? Tutte le linee che usa sono Telecom, i soldi guadagnati dalle telefonate ai suoi POP sono soldi che le da Telecom, se ne faccia dare di più se crede.... non ne chieda agli utenti perchè potrebbe avere brutte sorprese.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbaglio colossale
            - Scritto da: Flavio
            - Scritto da: TeX





            - Scritto da: Il pifferaio


            Tiscali dovrebbe chiedere i soldi alle


            compagnie telefoniche!? ROTFL! :)



            Tiscali E' una compagnia telefonica !!!!

            Si grazie, ma quanti cavi ha posato
            Tiscali??? Tutte le linee che usa sono
            Telecom, i soldi guadagnati dalle telefonate
            ai suoi POP sono soldi che le da Telecom, se
            ne faccia dare di più se crede.... non ne
            chieda agli utenti perchè potrebbe avere
            brutte sorprese.Anche perchè per cosa dovrebbe chiederne ?Per la connessione ? Un picosecondo e tutti vanno su libero o su clubnet ....Per l'accesso a quella porcheria di portale di tiscali ? Lo faccia pure pagare. Per quel che mi frega....
    • Anonimo scrive:
      LEGGETE QUA!!!!!!!!!
      Provero' a spiegare meglio il concetto scritto nel post "Abbaglio colossale", perche' mi pare che non sia stato ben compreso, oppure non mi sono spiegato bene.Supponiamo che io mi legga un articolo di Punto Informatico che a me interessa particolarmente. Supponiamo che per leggerlo io impieghi dieci minuti (e' solo per fare un esempio). Questo significa che la compagnia telefonica attraverso la quale mi connetto e navigo a internet (qualunque essa sia), poiche' mi fa pagare una cifra a tempo, va in credito di un certo importo, diciamo 10'x30=300 lire.Ebbene quello che volevo dire io e' che queste 300 lire che io ho speso dovrebbero secondo me finire NON nelle tasche della compagnia telefonica di turno, ma in quelle di chi ha scritto l'articolo che ho letto. Perche' invece va a finire in tasca alla societa' telefonica? Cosa ha fatto per meritarseli? Mi sta bene che prenda una modica cifra fissa, ma non che venga pagata a cottimo ogni volta che mi collego.E' questo il paradosso di internet; finche' non verra' pienamente compreso non se ne uscira' mai (perlomeno in Italia).In sostanza, non sto dicendo che Soru ha torto quando i contenuti dovrebbero essere a pagamento (per chi vuole metterli a pagamento, ovviamente). Anzi. IL FATTO E' CHE LO SONO GIA'!!! :-)))))))))Mi rendo conto che un tale punto di vista puo' non essere subito ben comprensibile, ma d'altronde se ci riflettete bene e' proprio questa la situazione.Guardando poi all'opposto, ci sono le assurdita' come quelle ad esempio di gente che e' disposta invece a pagare per scaricare degli stupidissimi loghi sul cellulare, che ci si potrebbe benissimo creare da soli, basta seguire le istruzioni stesse dei cellulari!!! Qui di chi e' la colpa: degli utenti pigri o degli imprenditori furbi?Eccetera eccetera eccetera.Tempo impiegato per scrivere questo post: circa 5 minuti =
      5x30=150 lire! E' incredibile! Pago io per scrivere qualcosa di mio! Ancora!!! HAAAAAAAAAAAAA!© 2001 L'Allibito
  • Anonimo scrive:
    Finalmente si è svelato per quello che è!!!
    Approfittatore ed imprenditore della peggior specie! Almeno prima di dichiararti amico di tutto ciò che è liber fai i conti con il tuo bilancio!!!!!!!! Cos eviti di fare figure da pollo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente si è svelato per quello che è!!!
      - Scritto da: sola
      Approfittatore ed imprenditore della peggior
      specie! Almeno prima di dichiararti amico di
      tutto ciò che è liber fai i conti con il tuo
      bilancio!!!!!!!! Cos eviti di fare figure da
      pollo!Infatti.Questo Soru mi ricorda tanto Rizzoli/Tassan Din, DeBenedetti, Gardini, Cecchi Gori e tanti altri "imprenditori iluminati" che hanno passato anni comprando di tutto dappertutto, sempre con la storia "l'anno prossimo avremo il bilancio in pareggio ... ma non è il bilancio ad essere importante" e poi sono finiti tutti a far ridere i polli.IO ho 38, mi ricordo le prime TV private nazionali dei vari Lanza, Rusconi, Rizzoli: tuti a ripetere la solfa de "il prossimo anno avremo il pareggio".Bella fine hanno fatto tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente si è svelato per quello che è!!!
        Mi sembrava fosse chiaro ormai a tutti che il gratuito è morto, o almeno che non ci si può fare un'azienda. Che il bilancio di fine mese debba essere positivo è una regola che vale per tutte le aziende, anche quella della new economy, la mentalità di questo signore ha portato decine di persone al fallimento.
  • Anonimo scrive:
    Soru mi leggi?!
    la free internet in Italia non è mai esistita! tu ed altri cazzoni di imprenditori del piffero, volevate farcelo credere, FINCHE' PAGO QUALCOSA PER CONNETTERMI NON VENITEMI A PARLARE DI GRATIS!
    • Anonimo scrive:
      Re: Soru mi leggi?!
      - Scritto da: Il pifferaio
      la free internet in Italia non è mai
      esistita! Free internet in tutto il mondo significa che paghi solo il traffico telefonico.Ma forse tu non c'eri ancora in Internet quando si doveva pagare SIA l'abbonamento SIA il traffico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soru mi leggi?!
        guarda che non stai parlando di secoli fa, e su internet puoi star tranquillo che c'ero ancor prima di te! questi buffoni del free internet, guadagnano molto di più prendendo una percentuale sugli scatti telefonici, di quando guadagnavano solo quelle miserabili 30.000 al mese per ogni abbonato!con il fatto che poi loro ti forniscono l'abbonamento gratuitamente, possono giustificare un sacco di disservizi! le disconnessioni.. l'impossibilità di accedere alla mailbox per giorni.. ecc.. ecc..
        • Anonimo scrive:
          Re: Soru mi leggi?!
          - Scritto da: Il pifferaio
          guarda che non stai parlando di secoli fa, e
          su internet puoi star tranquillo che c'ero
          ancor prima di te! Può essere. Ma da come ne parli non sembrerebbe.
          questi buffoni del free internet, guadagnano
          molto di più prendendo una percentuale sugli
          scatti telefonici, di quando guadagnavano
          solo quelle miserabili 30.000 al mese per
          ogni abbonato!Ma l'abbonato pagava _sia_ le 30000 al mese _sia_ gli scatti telefonici.
          giustificare un sacco di disservizi! le
          disconnessioni.. l'impossibilità di accedere
          alla mailbox per giorni.. ecc.. ecc.. Cose che su molti abbonamenti "base" accadevano anche prima.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soru mi leggi?!
        - Scritto da: Ansia
        Free internet in tutto il mondo significa
        che paghi solo il traffico telefonico.Cazzata. Lo sanno tutti che in america pagano l'abbonamento e un tot fisso a connessione.In europa e basta abbiamo lo sciacallaggio delle tariffe a tempo del cazzo.
  • Anonimo scrive:
    svegliaaaaaaaaaa!
    #####################"Non si capisce - ha dichiarato Soru al Road Show del Nuovo Mercato - perché in internet notizie, informazioni, musica e quant'altro debbano essere free mentre le stesse cose costano, e molto, in edicola, in libreria, o in qualsiasi negozio".####################perchè se le devo pagare tanto vale che mi compri un giornale, che è mille volte più comodo.... senza contare che la connessione a internet si paga eccome!addio sardooooooooo!
  • Anonimo scrive:
    Soru il bugiardo
    Soru un anno fa, intervista a Affari & Finanza di Repubblica "A metà dell'anno 2001 saremo in pareggio".Gli azionisti stanno ancora aspettando il pareggio.Ogni volta lo posticipa.Soru:"Il tutto gratis è finito". Ma quando mai c'è stato il tutto gratis? Le telefonate io le ho sempre pagate. La sua freelosophy è stata solo una grande presa per il culo pubblicitaria.Mi dispicae dirlo, ma Soru è un buffone, ha deluso tutte le aspettative.
  • Anonimo scrive:
    Freelosophy o Ladrosophy ?
    Ma tu guarda, che improvviso cambiamento di rotta...Da un concetto profondamente radicato in Soru, concetto in cui ha creduto fino in fondo, cosa salta fuori?Un buddista che diventa cristiano..pallonaro, nient'altro
  • Anonimo scrive:
    SCOMMETTIAMO?!
    è esattamente il contrario di ciò che afferma Soru: saranno le vecchie risorse a doversi adeguare al nuovo modello imposto da internet. Un modello basato sulla libera circolazione delle informazioni, che ovviamente non piace a molti...
Chiudi i commenti