Hostare un sito web con pCloud: ecco come fare

Hostare un sito web con pCloud: ecco come fare

Oltre alle classiche funzioni di archiviazione, pCloud offre una cartella pubblica che può essere utilizzata a diversi scopi.
Oltre alle classiche funzioni di archiviazione, pCloud offre una cartella pubblica che può essere utilizzata a diversi scopi.

Foto, video, documenti: all’interno di un cloud storage è possibile archiviare e mettere al sicuro qualsiasi tipologia di file. Ma sapevi che alcuni servizi ti permettono di hostare un sito web HTML statico? È il caso di pCloud, piattaforma leader nel settore del cloud storage, che offre ai suoi utenti una funzionalità unica: parliamo della «cartella pubblica», ovvero una speciale cartella che permette di creare link diretti a file e cartelle. Funziona, in poche parole, come un server per il contenuto statico, senza che sia necessario impostare un server locale.

Come funziona la cartella pubblica di pCloud?

La cartella pubblica non è attiva di default all’interno del profilo ed è necessario abilitarla manualmente dalla sottosezione «Pubblico», localizzata nella sezione «Files» del menu posto sulla sinistra. Si tratta di una funzionalità Premium, perciò gli utenti con piano gratuito non potranno utilizzarla, mentre i titolari di un account a vita sì.

Come funziona? La cartella pubblica ti consente di utilizzare pCloud come un host e visualizzare siti Web HTML statici, incorporare immagini o semplicemente creare collegamenti diretti ai tuoi file. Ogni foto, video o altro file che aggiungi nella cartella pubblica avrà il suo collegamento diretto.

Per cosa si può utilizzare una cartella pubblica?

pCloud suggerisce tre modalità di utilizzo della sua cartella pubblica.

  • Hosting di un sito web HTML statico
  • Incorporare un’immagine
  • Condividere un link diretto

Puoi utilizzare la cartella pubblica per creare un collegamento diretto al tuo portfolio, un’anteprima del tuo sito web statico o altro, senza eseguire un file server sul tuo PC. Dovrai soltanto caricare i tuoi file di testo in formato HTML insieme a qualsiasi grafica collegata alla cartella pubblica. Da lì in poi, è sufficiente fare clic su «Condividi» e «Copia link» nella directory principale, dove si trovano le risorse del tuo sito. Apri il link e il gioco è fatto: il tuo sito web personale, ospitato in pCloud.

In alternativa, pCloud può essere utilizzato anche per incorporare un’immagine. È un modo semplice per mostrare splendide foto nel tuo prossimo post sul blog, aggiungere risorse visive al tuo codice o semplicemente aggiungere una firma e-mail che hai appena creato. Sposta l’immagine che desideri incorporare nella tua cartella pubblica, fai clic su «Condividi» e poi su «Incorpora»: verrà mostrato un codice di incorporamento per l’immagine.

Infine, la cartella pubblica permette di ottenere link diretti per condividere file con chiunque. Basta caricare il file da condividere nella cartella, selezionare «Condividi» e poi «Copia link»: facendo clic su un collegamento diretto a un file, il browser lo scaricherà o lo visualizzerà in anteprima, a seconda del tipo di file.

pCloud offerta natale

Hosting su pCloud, come iniziare

La cartella pubblica potrebbe già essere familiare a chi hanno già utilizza Dropbox. pCloud ne ha raccolto l’idea, aggiungendo modifiche e opzioni e tramutandola in una delle migliori alternative. Per sfruttarne tutte le sue funzionalità, tuttavia, è necessario avere un account Premium.

La piattaforma ne mette a disposizione due, in promozione con uno sconto del 65% disponibile a questo link. Il piano da 500 GB è in offerta a 199 euro, mentre quello da 2 TB a 399 euro. Il vantaggio principale? Si tratta, in entrambi i casi, di un pagamento una tantum: niente abbonamenti, né costi extra nascosti. Lo spazio cloud sarà tuo per sempre.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 gen 2023
Link copiato negli appunti