Hotmail rimuove le vecchie email

La nuova policy include la distruzione dei messaggi più vecchi di un mese. Una mossa per promuovere i servizi a pagamento


Roma – Il più celebre dei servizi di posta elettronica gratuiti disponibili su web, Hotmail di Microsoft, continua a spingere i propri utenti con ogni mezzo verso le altre proprie offerte, quelle che prevedono più servizi in cambio di abbonamenti a pagamento.

L’ultima novità di cui si parla in rete in queste ore è la policy adottata per gli utenti americani, che prevede la cancellazione dei messaggi che si trovano nella cartellina “Sent” per più di 30 giorni. Il nuovo sistema, in automatico, cancella la posta inviata dall’utente Hotmail che sia rimasta per tutto quel tempo in quella cartellina.

Microsoft ha naturalmente tutto il diritto di restringere i privilegi dei propri utenti, in quanto sul contratto di servizio che viene sottoscritto per l’accesso ad Hotmail si specifica con chiarezza la possibilità che la policy sia sottoposta a modifiche.

L’azienda si difende dalle critiche affermando che prima di provvedere al varo della nuova policy era stato inviato un messaggio a tutti gli utenti interessati in cui si annunciavano le novità. E ha spiegato che per evitare la cancellazione è sempre possibile spostare i messaggi che si intende conservare in cartelline diverse da Sent.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Inviolabile?
    In un modo o nell'altro, in più o meno tempo, qualsiasi protezione viene violata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Inviolabile?
      - Scritto da: Turk182
      In un modo o nell'altro, in più o meno
      tempo, qualsiasi protezione viene violata...Eccone un altro, bello fresco... prova a violare OTP, dai. O una crittografia quantistica, o un layered ASIC.Ci risentiamo tra 10^25 anni... se hai un pò di culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Inviolabile?
        - Scritto da: E basta !
        Eccone un altro, bello fresco... prova a
        violare OTP, dai. O una crittografia
        quantistica, o un layered ASIC.
        Ci risentiamo tra 10^25 anni... se hai un pò
        di culo.1) 10^25 anni
        • Anonimo scrive:
          Re: Inviolabile?
          - Scritto da: JabbwackSei poco informato e molto distratto.La crittografia quantistica è FISICAMENTE INVIOLABILE, poichè una singola lettura altera lo stato dei portatori d'informazione (fotoni), distruggendo inesorabilmente l'informazione stessa. Due letture consecutive o una intercettazione sono FISICAMENTE IMPOSSIBILI, se qualcuno non riscrive le leggi della fisica quantistica, ed in particolare l'indeterminazione di Heisenberg. Gli ASIC multilayer sono nella stessa condizione, non si accede fisicamente al layer interno senza distruggere quelli superiori. Il più "debole" rimane OTP, con un pò di culo si può generare bruteforce la stessa chiave caotica (REALMENTE CAOTICA: usando uno zener o un BJT con base aperta per generare vero rumor bianco), nell'arco di 10^25 anni. Ma anche con un computer quantistico occore un bel pò di tempo. Evoluzione... te la cacci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Inviolabile?
            - Scritto da: *.*
            - Scritto da: Jabbwack
            Sei poco informato e molto distratto.
            La crittografia quantistica è FISICAMENTE
            INVIOLABILE, poichè una singola lettura
            altera lo stato dei portatori d'informazione
            (fotoni), distruggendo inesorabilmente
            l'informazione stessa. Due letture
            consecutive o una intercettazione sono
            FISICAMENTE IMPOSSIBILI, se qualcuno non
            riscrive le leggi della fisica quantistica,
            ed in particolare l'indeterminazione di
            Heisenberg.
            Gli ASIC multilayer sono nella stessa
            condizione, non si accede fisicamente al
            layer interno senza distruggere quelli
            superiori.
            Il più "debole" rimane OTP, con un pò di
            culo si può generare bruteforce la stessa
            chiave caotica (REALMENTE CAOTICA: usando
            uno zener o un BJT con base aperta per
            generare vero rumor bianco), nell'arco di
            10^25 anni. Ma anche con un computer
            quantistico occore un bel pò di tempo.
            Evoluzione... te la cacci.Ragazzi, rilassatevi...Dopodomani arriverà uno del MIT dicendo che utilizzando l'antimateria e i buchi neri si riesce a violare anche la crittografia quantistica e gli ASIC multilayer.Quando siete nati voi qualcuno si immaginava la crittografia quantistica?Geo
Chiudi i commenti