HP lancia i suoi iPod

Il gigante si getta nel mondo della musica digitale prendendo a prestito da Apple i suoi prodotti di punta: iPod e iTunes. Un sodalizio da cui entrambe le società sperano di guadagnare nuovi spazi sul mercato consumer
Il gigante si getta nel mondo della musica digitale prendendo a prestito da Apple i suoi prodotti di punta: iPod e iTunes. Un sodalizio da cui entrambe le società sperano di guadagnare nuovi spazi sul mercato consumer


Miami (USA) – Dando seguito all’accordo annunciato con Apple a gennaio, HP ha presentato la prima linea di iPod rimarchiati. Questi player condividono con gli iPod originali di Apple le stesse specifiche e (quasi) gli stessi prezzi (più elevati di circa 1 dollaro). Al contrario del prototipo di iPod mostrato all’inizio dell’anno, di colore blu, HP ha scelto di conservare immutato anche il colore dei player griffati Apple.

Gli iPod di HP verranno lanciati sul mercato americano il 15 settembre, dunque in concomitanza con la ripresa delle scuole: questa scelta è stata dettata dal fatto che i nuovi player audio di HP fanno parte di una linea di gadget digitali pensati per il mercato consumer e, in modo particolare, per quello dei più giovani.

HP renderà disponibili anche i cosiddetti “Printable Tattoos”, speciali adesivi che consentiranno agli utenti di personalizzare i propri player con i loghi e le foto di band e cantanti: grazie ad una speciale carta per stampanti ink-jet gli utenti potranno anche stampare adesivi con immagini a loro scelta.

È curioso notare come sul suo sito HP citi esclusivamente la compatibilità dei propri iPod con la piattaforma Windows, senza nessun accenno a quella Mac: una scelta probabilmente dettata dagli accordi presi con Apple.

Per il momento HP non prevede di commercializzare player basati sul design dell’ iPod mini , tuttavia l’azienda non ha escluso che questo possa avvenire in futuro.

HP ha poi iniziato a distribuire sul proprio sito la versione per Windows del jukebox di Apple, iTunes, che includerà anche in tutti i suoi PC e notebook consumer: un’icona renderà inoltre direttamente accessibile dal desktop il servizio di musica on-line iTunes Music Store.

L’alleanza con HP potrebbe accrescere in modo significativo la diffusione fra gli utenti di Windows del software iTunes e, con esso, dell’omonimo negozio on-line di musica.

Carly Fiorina, CEO di HP, ha giustificato questa mossa con l’elevata domanda di musica digitale da parte dei propri utenti di PC: secondo una ricerca dell’azienda, infatti, oltre il 54% di questi scarica musica da Internet.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 08 2004
Link copiato negli appunti