HP richiama le cam a rischio incendio

Una delle cam più vendute di HP, la Photosmart R707, ha un difetto che potrebbe causare il surriscaldamento delle batterie. L'azienda raccomanda agli utenti di scaricare il firmware aggiornato

Palo Alto (USA) – HP sta richiamando 679.000 fotocamere Photosmart R707 che, a causa di un errore nel firmwware, potrebbero causare il surriscaldamento delle batterie.

Il colosso ha spiegato che quando la fotocamera è collegata all’alimentatore di corrente o alla docking station, il software potrebbe erroneamente applicare una carica anche alle pile non ricaricabili : il rischio è che le pile possano esplodere o innescare un indendio. Il colosso ha tuttavia sottolineato come, fino ad oggi, si conosca un solo caso in cui una fotocamera ha preso fuoco: l’incidente non ha fra l’altro causato danni a persone.

I modelli di R707 difettosi sono stati venduti in tutto il mondo tra l’agosto del 2004 e l’aprile del 2006. Nei soli Stati Uniti le fotocamere richiamate sono quasi 225.000.

Photosmart R707 In attesa di ricevere istruzioni su come verificare la presenza del difetto ed eventualmente inoltrare richiesta di sostituzione, l’azienda ha raccomandato ai possessori della R707 di scaricare la nuova versione 2.00.24 del firmware , disponibile qui : l’aggiornamento contiene infatti una correzione temporanea del bug e risolve un paio di altri problemi minori. Finché non si applica l’update, è raccomandato usare la macchina fotografica esclusivamente con batterie ricaricabili.

“L’aggiornamento gratuito del firmware dovrebbe essere scaricato e installato nella fotocamera R707 anche nel caso in cui non si abbia intenzione di utilizzare batterie usa e getta”, si legge sul sito di HP.

Per maggiori informazioni è possibile contattare HP da questa pagina .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Meglio un RAID5
    Al posto di fare hard disk da mille (!) giga, potrebbero metterne 3 piccoli in raid 5
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio un RAID5
      - Scritto da:
      Al posto di fare hard disk da mille (!) giga,
      potrebbero metterne 3 piccoli in raid
      5L'evoluzione RAID 6 offre maggiore stabilità di RAID 5.
  • Anonimo scrive:
    Re: Toshiba, 2,5 pollici con densità rec
    Affidabilita x pollice ^2 ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Toshiba, 2,5 pollici con densità rec
      - Scritto da:
      Affidabilita x pollice ^2 ?Guarda, sempre meglio dei travel stErk della hitachi che ho visto crepare uno dopo l'altro nei portatili miei e di vari colleghi.Tra l'altro ho un fujitsu SCSI da 1 GB comprato 12 anni fa che funziona ancora e non mi ha mai dato problemi di sorta.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Toshiba, 2,5 pollici con densità rec
        Confermo la stabilità dei fujitsu. Ma siamo di nuovo di fronte alla lotta per la densità più alta... il vero problema, sai che novità, è la robustezza di tali dischi che inseriti in un computer portatile sono soggetti a maltrattamenti.Io tremo all'idea di avere un unico disco da 2.5" sempre più capiente, poiché sempre soggetto a rotture totali.Non mi intendo di produzione di questi dischi ma mi chiedo, visto il raggiungimenti di tali densità, perché non creare dischi capienti e spessi la metà, e interfacciarli in raid hardware. Stesso spessore e una piccola sicurezza in più. Chi lavora con un portatile sa quanto è fastidiosa la rottura del proprio hd, non tanto per la perdita dei dati, a cui un buon backup può sempre ricorrere in aiuto, tanto al fatto di non poter lavorare fino alla restituzione dell'hd riparato.
Chiudi i commenti