HTC e Samsung, due facce della medaglia mobile

Risultati divergenti per i due produttori asiatici, con HTC che vede i profitti crollare e Samsung che festeggia l'ennesimo record di guadagni. Entrambe sono al di sotto delle previsioni degli analisti
Risultati divergenti per i due produttori asiatici, con HTC che vede i profitti crollare e Samsung che festeggia l'ennesimo record di guadagni. Entrambe sono al di sotto delle previsioni degli analisti

I risultati finanziari di HTC per il secondo trimestre dell’anno 2013 sono pessimi : l’azienda taiwanese ha fatto registrare ricavi complessivi per 2,35 miliardi di dollari e utili per 41 milioni, un crollo dell’83 per cento rispetto ai 3 miliardi di utili e i 246 milioni di dollari di profitti incamerati nello stesso periodo dell’anno scorso.

A poco è dunque servito il lancio di HTC One , nuovo smartphone di punta che dopo un inizio scoppiettante – 5 milioni di terminali venduti in soli 50 giorni – ha visto crollare l’interesse del mercato anche grazie alla fresca disponibilità del nuovo Samsung Galaxy S4.

Anche Samsung ha anticipato i risultati trimestrali , e neanche a dirlo in questo caso si parla dell’ennesimo record di ricavi e profitti per 8,3 miliardi di dollari. Il colosso coreano si muove su territori economici aperti a poche aziende del pianeta, e nel secondo trimestre del 2013 accresce gli utili del 47 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Quello che accomuna HTC e Samsung è però il mancato raggiungimento degli obiettivi fissati dagli analisti: per la corporation taiwanese si prevedevano profitti per 70 milioni di dollari (contro i 41 milioni registrati), mentre a Samsung le previsioni assegnavano 8,8 miliardi di dollari invece degli 8,3 che ora il colosso sudcoreano ha anticipato. E gli analisti ora si chiedono: il mercato degli smartphone si avvicina alla saturazione?

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 07 2013
Link copiato negli appunti