Huawei Matebook 14 i7: la recensione

Al termine di una breve prova sul campo, abbiamo la possibilità di fornire un giudizio complessivo sul Matebook 14 i7 di Huawei, un laptop sobrio e robusto che si candida facilmente ad una molteplicità di ruoli. Che sia studio, che sia lavoro in mobilità, che sia il device di casa per lo smart working o per la famiglia, è questo un concept che rivela una sicura qualità.

Huawei Matebook 14 i7: equilibrato e solido

La prima sensazione è immediatamente positiva: è questo un laptop senza colli di bottiglia, senza punti deboli che possano portare ad escluderne l’utilizzo in particolari situazioni. La sua qualità migliore sembra essere anzi proprio nell’equilibrio delle parti: senza eccellere su aspetti specifici per potersi candidare ad essere un laptop per utilizzi particolari, è al tempo stesso un device ottimo da mettere nello zaino per affrontare qualsiasi esigenza senza dover temere ostacoli.

Se di fronte non si ha la necessità di pesanti montaggi video (dove performance o qualità audio possano diventare aspetti fondamentali) o un’esclusiva esperienza gaming (per la quale occorrerebbe probabilmente richiedere qualche cavallo in più nel motore), il Huawei Matebook 14 i7 è sicuramente un ottimo alleato.

HUAWEI MateBook 14 è dotato di processore Intel core i7-10510U di decima generazione e di grafica NVIDIA GeForce MX350; in altre parole, i tuoi video editing e le tue sessioni di gioco scorreranno senza alcun intoppo, al massimo della velocità e senza preoccupazioni. E, con la doppia antenna Wi-Fi 2 x 2 MIMO, che offre fino a 1733 Mbps di velocità in download, la tua connessione sarà più affidabile che mai.

A partire dal prezzo: 1299 euro il prezzo ufficiale, sicuramente all’altezza della qualità del dispositivo. Per comprenderlo meglio occorre però scendere nei dettagli, laddove si può intuire se possa essere o meno oggetto delle proprie scelte d’acquisto.

Le caratteristiche

Partiamo dalle caratteristiche macroscopiche del dispositivo, quelle che ne contraddistinguono il profilo hardware e ne tratteggiano le potenzialità:

  • schermo IPS da 14 pollici con risoluzione 2160×1440, luminosità da 300 nits e rapporto 3:2, con multitouch a 10 punti;
  • processore Gen Intel Core i7-10510U di decima generazione;
  • NVIDIA GeForce MX350, 2 GB GDDR5;
  • 16GB di RAM, 512GB di storage SSD;
  • batteria da 56Wh (autonomia dichiarata di 14,7 ore di riproduzione video a 1080p); 3 ore di autonomia ulteriore dopo soli 15 min di ricarica;
  • 2 altoparlanti e 4 microfoni digitali integrati.

Huawei Matebook 14 i7

A tutto ciò occorre aggiungere inoltre le seguenti porte:

  • 1 x USB-C (supporta trasferimento dati, DisplayPort e ricarica)
  • 1 x porta USB-A 3.0
  • 1 x porta USB-A 2.0
  • 1 x ingresso jack 2-in-1 per microfono e cuffie da 3,5 mm
  • 1 x HDMI

Traspare pertanto subito una dotazione di ottima qualità complessiva, il tutto incastonato all’interno di uno chassis di alluminio che si rivela leggero e solido, donando una chiara sensazione di robustezza anche manovrando il sottile pannello che circonda il display con una proporzione schermo-corpo pari al 90% (con cornici a scomparsa quando lo schermo è disattivato).

Altro elemento di sicuro interesse è la videocamera celata all’interno della tastiera. Si tratta di una soluzione tanto intrigante quanto probabilmente destinata a non rimanere: sebbene ciò consenta di eliminare la videocamera dal display, l’inquadratura dal basso non è esattamente ottimale per i momenti di lavoro e, soprattutto, mette in primo piano più l’operatività delle mani che non il volto.

Huawei Matebook 14 i7: webcam a scomparsa

L’angolo di inquadratura è del tutto insolito, dunque il giudizio su questo elemento resta in sospeso poiché fortemente soggettivo. Resta la bontà di un’idea sicuramente originale, nella quale la videocamera scompare perfettamente all’interno della tastiera e ricompare con un click tra i pulsanti “F6” ed “F7”. Questa originalità è altresì un tentativo di distinguersi da una produzione ormai molto omologata, laddove sono i dettagli a poter fare la differenza: uno slancio coraggioso, quindi, per arrivare ad un concept in grado di distinguersi e di valorizzare il posizionamento Huawei nel comparto laptop.

Ottima la resa del lettore di impronte integrato nel pulsante di accensione: è questa una soluzione che sembra rivelarsi valida, facilitando al tempo stesso accensione e riconoscimento dell’utente (che possono pertanto avvenire in contemporanea.

Huawei Matebook 14 i7

Qualche dubbio permane circa l’esperienza audio, con sensazioni contrapposte: buono il volume, addirittura ottima la sensazione “avvolgente” restituita, ma spesso l’output appare incerto e la povertà dei bassi rende chiaramente meno caldo il suono. Questo aspetto sembra ridurre le potenzialità del dispositivo laddove l’uso vuol essere di intrattenimento, ma un paio di auricolari cambiano ovviamente la situazione.

Durante le nostre prove non è stato avvertito alcun problema in termini di surriscaldamento e questa è altresì la promessa del gruppo:

La ventola con design HUAWEI a pinna di squalo 2.0 è in grado di dissipare il calore più velocemente, usando un doppio condotto per il raffreddamento. La velocità aumentata del 18% rispetto alle normali ventole incrementa il flusso dell’aria, permettendo un raffreddamento del laptop rapido e silenzioso, per un’esperienza di lavoro senza intoppi. Dì pure addio alle interruzioni e goditi il suo utilizzo straordinariamente fluido, anche con diverse app aperte contemporaneamente o durante intense sessioni videoludiche.

Ottima la sensazione di scrittura, con una tastiera che si rivela soffice sotto le dita ed estremamente silenziosa. Molto solida la cerniera che unisce le due ali del notebook, addirittura troppo: l’apertura richiede addirittura una piccola trazione supplementare rispetto ad altri modelli, ma tutto ciò si rispecchia in una piena solidità nel posizionamento del monitor ed in una maggior facilità operativa in qualsiasi condizione di appoggio.

Il software di base è il sistema operativo Windows 10 Home, le dimensioni sono pari a 307,5 x 223,8 x 15,9 mm con un peso complessivo pari a 1,53 Kg. Aspetto da non sottovalutare è la buona resistenza dello chassis alle ditate, risultando facile da pulire e con un gradevole ed elegante “Space grey” uniforme e opaco.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 07 2020
Link copiato negli appunti