Hydrogen Vision 2040: Hyundai e le auto a idrogeno

Hydrogen Vision 2040: Hyundai e l'idrogeno

All-in sull'idrogeno per la casa sudcoreana, che ha stabilito le tappe della strategia per i prossimi due decenni: Hydrogen Vision 2040.
All-in sull'idrogeno per la casa sudcoreana, che ha stabilito le tappe della strategia per i prossimi due decenni: Hydrogen Vision 2040.

In occasione dell'evento Hydrogen Wave Forum, la sudcoreana Hyundai ha annunciato la propria Hydrogen Vision 2040. Il nome scelto per battezzare l'iniziativa è già di per sé piuttosto esplicativo per comprenderne la finalità: arrivare a democraticizzare l'impiego dell'idrogeno nel settore della mobilità e non solo, andando oltre i casi isolati odierni e le sperimentazioni, mettendo a disposizione di tutti le sue potenzialità.

Hyundai presenta la sua Hydrogen Vision 2040

Rispetto a quanto avviene con le auto elettriche alimentate da batterie tradizionali, quelle a idrogeno sono generalmente in grado di offrire un'autonomia più elevata e tempi di ricarica ben più rapidi. Ciò che ancora manca, un aspetto su cui si dovrà necessariamente intervenire, è quello inerente la distribuzione delle stazioni sul territorio.

Fa parte dell'annuncio di oggi la presentazione di due nuovi sistemi fuel cell da 100 e 200 kW, il primo destinato ai veicoli per il trasporto personale, il secondo ai mezzi commerciali. Migliorano dal punto di vista delle dimensioni (-30%), delle performance (+100% di potenza erogata) e dei costi di produzione (-50%) rispetto alle generazioni precedenti. Sono visibili nell'immagine qui sotto.

Hyundai: i nuovi sistemi fuel cell da 100 e 200 kW

La visione di Hyundai non punta solo al lungo periodo, stimando che già entro il 2030 un'auto a idrogeno potrà essere acquistata a prezzi equiparabili a quelli dei modelli elettrici.

I mezzi a idrogeno di Hyundai

Mostrati anche i concept Trailer Drone (al centro nell'immagine qui sopra) e Rescue Drone (il secondo da sinistra). Il primo è un mezzo completamente autonomo per il trasporto delle merci, in grado di viaggiare per oltre 1.000 Km prima di dover “fare il pieno”, il secondo è invece destinato agli interventi nelle situazioni di emergenza e nella parte superiore ospita un vero drone volante. Entrambi si basano sulla tecnologia Fuel Cell e-Bogie appositamente progettata.

Fonte: Hyundai
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti