I consumatori danesi contro certi iBook

L'associazione dei consumatori danese ha puntato il dito sulla linea Apple iBook G4 a causa di un difetto hardware che l'azienda statunitense però non considera rilevante

Copenaghen – Il Consumer Complaints Board danese, l’organizzazione nazionale che cura gli interessi dei consumatori, ha dichiarato di disporre di una serie di prove che confermerebbero la presenza di un difetto nella linea notebook Apple iBook G4 . L’azienda statunitense, da tempo, sostiene che non si tratta di una questione di conformità, ma di problematiche che rientrano nella normale casistica.

È sufficiente accedere ad un buon numero di forum per scoprire che numerosi utenti hanno riscontrato sintomi di “malfunzionamento” analoghi. Ovvero, schermo nero e un rumore di ventola esagerato in fase di boot, che in molti casi avrebbe portato alla precoce dipartita dei portatili.

Come scrive Corey Arnold – citato non a caso su Wikipedia per aver indagato approfonditamente sulla questione – la morìa sarebbe dovuta a un difettuccio nella saldatura della GPU. Un incubo che aveva già afflitto gli utenti di Apple G3 nel 2004, e che era stato affrontato con pinze e placchette , e con una class action che obbligò Apple ad istituire l’ iBook Logic Board Repair Extension Program .

Adesso la questione si è riproposta e negli Stati Uniti, lo scorso dicembre, è partita un’altra class action per la linea G4. Intanto i danesi avevano già deciso di proseguire per la loro strada: la National Consumer Agency locale ha spedito un iMac G4 sospetto presso Delta – un laboratorio di elettronica indipendente – per un responso imparziale. Secondo i tecnici, la saldatura della GPU sarebbe apparsa completamente rotta. Un’anomalia provocata, probabilmente, dagli stress di accensione e spegnimento. “È un po’ come se una persona morisse lentamente ogni volta che prende un respiro, perché le sue cellule si rompono”, ha dichiarato Frederik Navne, avvocato del CCB. “Allo stesso modo il computer muore ogni volta che lo accendi o lo spegni”.

L’organizzazione dei consumatori danese sostiene che gli utenti debbano avere la possibilità di riconsegnare i computer difettosi ad Apple per un veloce intervento in garanzia. Apple International si è attivata di conseguenza e sta valutando la portata del caso. Una lettura ai commenti dell’articolo di The Register lascia supporre che non si tratti di un isolato “caso danese”. Problemi anche in Italia ?

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TADsince1995 scrive:
    Proprio ieri sera!!!
    Ieri sera ero in un locale dove ho visto una scritta incredibile che mi ha fatto tornare in mente questo articolo.Vado in bagno per espletare e, proprio sopra il cesso, mi trovo un bel cartello con su scritto: "Servizio sottoposto a videosorveglianza contro gli atti vandalici"...Mi sarebbe piaciuto segnalare al gestore questo articolo.TADP.S: mi sono guardato bene attorno e non mi sembra di aver visto telecamere, neanche camuffate. Mi sa che era solo un messaggio intimidatorio, ma tant'è...
  • Anonimo scrive:
    Scandaloso! Vergogna!
    Così si dà via libera a pedofili e terroristi! Testa di pisello chi pensa diversamente!!Anche il garante pensa con gli impulsi(newbie)Godai Yusaku (ho dimenticato la password)
  • Anonimo scrive:
    che peccato!
    e io che volevo aprire un negozio di biancheria intima solo per metterci tre o quattro cam per spogliatoio.
  • danieleMM scrive:
    Possibile alternativa (scherzoso)
    Le telecamere erano uno scandalo.. non è possibile che qualcuno possa venir ripreso in simili atteggiamenti!ci sono altri modi di risolvere il problemaad esempio un commesso può accompagnare i clienti nel camerino controllando direttamente che questi non commettano infrazioniin tal modo gli sarà possibile anche far notare i pregi della merce ed aiutare il cliente in caso di bisogno :D
  • Anonimo scrive:
    Ma non ho parole
    Non so se trovare più deprimente il fatto che in una piscina abbiano messo delle telecamere per sorvegliare chi si spoglia (non era sufficiente puntare verso armadietti e scaffali?) o che sia stato necessario che si pronunciasse il garante per la privacy per dire che questo comportamento è vietato.Quando poi leggo che chi ha avuto questa geniale pensata non dovrà pagare neanche un soldo mi viene letteralmente il vomito.
  • Anonimo scrive:
    Non avete idea..
    Di quanti filmati e foto "amatoriali" di questo tipo girano nel p2b anche di bambini e ragazzini :(E' davvero uno schifo: le pene sono da aumentare per chi piazza ste telecamere, e di brutto anche..
  • Anonimo scrive:
    secondo me sono utili per la sicurezza
    un vigilante può sempre controllare cosa avviene negli spogliatoi e sventare possibili violenze sessuali. Non è la prima volta che capitano violenze sessuali negli spogliatoi, quindi ven vengano le cam
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me sono utili per la sicurez
      - Scritto da:
      un vigilante può sempre controllare cosa avviene
      negli spogliatoi e sventare possibili violenze
      sessuali. Non è la prima volta che capitano
      violenze sessuali negli spogliatoi, quindi ven
      vengano le
      camMa che minchia dici: gli spogliatoi sono separati per sesso ecc. ecc. (newbie) Tu mi sà che devi essere il guardone della situazione.. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo me sono utili per la sicurez
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        un vigilante può sempre controllare cosa avviene

        negli spogliatoi e sventare possibili violenze

        sessuali. Non è la prima volta che capitano

        violenze sessuali negli spogliatoi, quindi ven

        vengano le

        cam

        Ma che minchia dici: gli spogliatoi sono separati
        per sesso ecc. ecc. (newbie) Tu mi sà che devi
        essere il guardone della situazione..
        :DSe frequenta una palestra ed è omosessuale (gay o lesbo) non fargliene una colpa, dai O)(anonimo)
    • Ekleptical scrive:
      Re: secondo me sono utili per la sicurez
      - Scritto da:
      un vigilante può sempre controllare cosa avviene
      negli spogliatoi e sventare possibili violenze
      sessuali. Non è la prima volta che capitano
      violenze sessuali negli spogliatoi, quindi ven
      vengano le
      camSecondo me è più facile che le cam possano sucitare la violenza sessuale da parte del vigilante guardone, invece! :P
    • chrjs scrive:
      Re: secondo me sono utili per la sicurez
      - Scritto da:
      un vigilante può sempre controllare cosa avviene
      negli spogliatoi e sventare possibili violenze
      sessuali. Non è la prima volta che capitano
      violenze sessuali negli spogliatoi, quindi ven
      vengano le
      camSi può concordare o meno, ma DI SICURO non devono essere nascoste ma chiunque deve essere libero di sapere che è spiato, e eventualmente andarsene dove non lo è, se lo ritiene opportuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me sono utili per la sicurez
      - Scritto da:
      un vigilante può sempre controllare cosa avviene
      negli spogliatoi e sventare possibili violenze
      sessualiMa per favore...
  • Anonimo scrive:
    Quindi niente maschioni nudi?
    Uffa :'(
  • aghost scrive:
    Non hanno niente da fare
    ma il garante non ha nient'altro di meglio da fare che perdere tempo dietro a queste fesserie?E ci voleva davvero l'opinione del Garante per stabilire una cosa per cui bastava solo un po' di vecchio buon senso, ovvero che le cam non vanno messe negli spogliatoi?http://www.aghost.wordpress.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hanno niente da fare
      - Scritto da: aghost
      ma il garante non ha nient'altro di meglio da
      fare che perdere tempo dietro a queste
      fesserie?

      E ci voleva davvero l'opinione del Garante per
      stabilire una cosa per cui bastava solo un po' di
      vecchio buon senso, ovvero che le cam non vanno
      messe negli
      spogliatoi?
      E te che ne sai che magari non c'era una lacuna legislativa? In genere i garanti non fanno un cazzo, quando fanno qualcosa vi lamentate perché la fanno. Non siete mai contenti.
      • aghost scrive:
        Re: Non hanno niente da fare
        tu invece sei contento? Ma non vedi che invece di guardare ai problemi veri perdono tempo con le cretinate?Comuqnue, contento tu :(
      • cognome obbligator io scrive:
        Re: Non hanno niente da fare
        - Scritto da:
        In genere i garanti non fanno un
        cazzo, quando fanno qualcosa vi lamentate perché
        la fanno. Non siete mai
        contenti.Proprio vero. Complimenti al garante, una volta tanto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hanno niente da fare
      E te non hai niente di meglio da fare che scrivere commenti inutili? :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hanno niente da fare
      Basterebbe il buon senso per evitare di rubare.... o di uccidere... o di guidare ubriachi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non hanno niente da fare
        - Scritto da:
        Basterebbe il buon senso per evitare di
        rubare.... o di uccidere... o di guidare
        ubriachi...quoto in pieno... il problema è che non tutti straripano di buon senso come l'autore del commento.E poi cazzatella a me non sembra... se trovo mia moglie nuda su youtube solo perchè qualche furbetto si diverte a riciclare i filmati della sorveglianza un po' le balle mi girano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hanno niente da fare
      - Scritto da: aghost
      E ci voleva davvero l'opinione del Garante per
      stabilire una cosa per cui bastava solo un po' di vecchio buon senso, ovvero che le cam
      non vanno messe negli spogliatoi?Considerando che qualcuno ce le ha effettivamente messe, forse il buon senso continua ad aiutare ma una precisazione legislativa non guasta.
  • Anonimo scrive:
    PER LA REDAZIONE : Errore
    La legge italiana, per la violazione della privacy, prevede eccome il carcere ;)Decreto Legislativo 196/03 :Il trattamento di dati personali senza tutela e/o senza previa richiesta di consenso al fine di recase profitti a se o a terzi o di recare danni.E' punito con reclusione da 6 a 18 mesi.Diffusione a non aventi titolo di dati personali senza previa richiesta al fine di recase profitti a se o a terzi o di recare danni.E' punto con la reclusione da 6 a 24 mesi.Trattamento di dati sensibili senza titolo o richiesta di consenso al fine di recase profitti a se o ad altri.E' punito con la reclusione da 12 a 36 mesi.False dichiarazioni o false notificazioni al Garante.E' punito con la reclusione da 6 a 36 mesi.Omissione misure di sicurezza.Reclusione da 6 a 24 mesi.Trattamento in presenza di rigetto dell'autorizzazione o pendenza.Reclusione da 3 a 24 mesi.Piu' ci sono le varie aggravanti e le multe del caso.Insomma, se qualcuno viola la vostra privacy, non vi avverte come dovrebbe (informazioni incomplete al fine di ingannarvi) e magari ci fa dei soldi su o vi danneggia, e' prevista la galera.Correggete l'articolo, altrimenti siete passabili di denuncia, perche' non e' lecito diffondere informazioni fuorvianti a mezzo stampa (anche se poi tutti i quotidiani lo fanno, non si scusano mai, e chi deve vigilare si smandrugia le nocciole invece di intervenire :D )
    • Anonimo scrive:
      mica tanto

      Il trattamento di dati personali senza tutela e/o
      senza previa richiesta di consenso al fine di
      recase profitti a se o a terzi o di recare
      danni.
      E' punito con reclusione da 6 a 18 mesi.Non è questo il caso.
      Diffusione a non aventi titolo di dati personali
      senza previa richiesta al fine di recase profitti
      a se o a terzi o di recare
      danni.
      E' punto con la reclusione da 6 a 24 mesi.Non è questo il caso.
      Trattamento di dati sensibili senza titolo o
      richiesta di consenso al fine di recase profitti
      a se o ad
      altri.
      E' punito con la reclusione da 12 a 36 mesi.Non è questo il caso
      False dichiarazioni o false notificazioni al
      Garante.
      E' punito con la reclusione da 6 a 36 mesi.Non è questo il caso.
      Omissione misure di sicurezza.
      Reclusione da 6 a 24 mesi.Non è questo il caso.
      Trattamento in presenza di rigetto
      dell'autorizzazione o
      pendenza.
      Reclusione da 3 a 24 mesi.Niente, neppure questo.
      Piu' ci sono le varie aggravanti e le multe
      del caso.Quale caso? :)
      Insomma, se qualcuno viola la vostra privacy, non
      vi avverte come dovrebbe (informazioni incomplete
      al fine di ingannarvi) e magari ci fa dei soldi
      su o vi danneggia, e' prevista la
      galera.No, appunto. Non ci fa i soldi, non li danneggia, ma viola la privacy. Tutto qui, manco una multa (infatti non l'hanno emessa)
      perche' non e' lecito diffondere
      informazioni fuorvianti a mezzo stampa E sui forum si?? :)
  • Neogene scrive:
    Anche nella mia piscina...
    Anche nella mia piscina di Roma (zona p.zza Re di Roma) le avevano messe negli spogliatoi senza neppure dire nulla. Non le avevano attivate ma me ne ero subito accorto (le Dome camera non sono certo piccole) mentre altri non sapevano neppure che cosa fossero. Ho stampato il pdf del garante l'estate scorsa, scaricato dal loro sito, minacciando di segnalarli. PUFF scomparse dagli spogliatoi. Per fortuna per loro erano ancora disattivate...altrimenti...
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: Anche nella mia piscina...
      Ah per un attimo ho pensato alla tua piscina PRIVATA.Ho detto "o questo e' vanitoso all'inverosimile oppure e' un pippaiolo malato che si registra gli incontri bollenti!" :D
    • hulio scrive:
      Re: Anche nella mia piscina...
      - Scritto da: Neogene
      Anche nella mia piscina di Roma (zona p.zza Re di
      Roma) le avevano messe negli spogliatoi senza
      neppure dire nulla. Non le avevano attivate ma me
      ne ero subito accorto (le Dome camera non sono
      certo piccole) mentre altri non sapevano neppure
      che cosa fossero. Ho stampato il pdf del garante
      l'estate scorsa, scaricato dal loro sito,
      minacciando di segnalarli. PUFF scomparse dagli
      spogliatoi. Per fortuna per loro erano ancora
      disattivate...altrimenti...Allucinante. Noi qui in piscina (Viterbo) penso che ci sarebbe una sollevazione popolare :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche nella mia piscina...

        Noi qui in piscina penso
        che ci sarebbe una sollevazione popolareQuello se sei veramente della foto, sei perdonato per la sintassi che usato hai.
  • Anonimo scrive:
    E ci mancherebbe
    Il solo fatto che venga proposta una cosa del genere e' deprimente.
    • Anonimo scrive:
      Re: E ci mancherebbe
      - Scritto da:
      Il solo fatto che venga proposta una cosa del
      genere e'
      deprimente.Non mi pare sia stato proposto nulla. Hanno messo su le telecamere e ora le devono togliere. Chissà se hanno fatto delle registrazioni.
Chiudi i commenti