I keylogger ti rubano le password in tempo reale: come proteggersi

I keylogger ti rubano le password in tempo reale: come proteggersi

I keylogger sono in grado di registrare ogni sequenza di tasti digitata su un dispositivo: ecco come proteggersi da queste minacce.
I keylogger ti rubano le password in tempo reale: come proteggersi
I keylogger sono in grado di registrare ogni sequenza di tasti digitata su un dispositivo: ecco come proteggersi da queste minacce.

Gli spyware rappresentano ancora una minaccia per utenti e aziende, con i keylogger che ne costituiscono una delle forme più insidiose. Questi software sono in grado di registrare ogni sequenza di tasti digitata su un dispositivo: i cybercriminali li sfruttano per acquisire in tempo reale password e dati privati. Le conseguenze? Puoi immaginarle. Tuttavia, va sottolineato che i keylogger non sono utili solamente per gli hacker ed esistono applicazioni che li impiegano in modo del tutto legittimo.

Keylogger, una minaccia sottovalutata: come proteggersi

Tutto parte dall’installazione forzata dei keylogger da parte dei cybercriminali: una volta che si trova sul dispositivo della vittima, il software può produrre risultati di vario genere a seconda del suo impiego. Keylogger meno potenti potrebbero raccogliere sequenze di tasti soltanto su una sola pagina o applicazione per volta, mentre software più avanzati potrebbero infliggere danni maggiori. Nello scenario più estremo, questo tipo di sistema potrebbe estendersi a tutti gli aspetti del dispositivo: dal monitoraggio dei dati copiati e incollati, alla registrazione del microfono e delle telefonate, fino ai dati sulla posizione o l’acquisizione di schermate. In questo modo un hacker potrebbe ottenere l’accesso alle password dell’utente, ai suoi dettagli di pagamento e altre informazioni private.

Esistono diversi canali di infezione. Un esempio sono le pubblicità dannose (in gergo malvertising) che sono in grado di installare il software solo nel caso in cui gli utenti ci cliccano sopra. Un altro metodo sono le e-mail di phishing, di cui cadono vittima migliaia di utenti ogni anno. Molto più pericolosi sono i siti web che installano automaticamente malware keylogging su un dispositivo semplicemente navigandoci.

Proteggere la propria privacy e garantire la sicurezza delle reti aziendali sono obiettivi fondamentali che richiedono una costante attenzione ai potenziali rischi. Tra questi, i keylogger rappresentano una minaccia particolarmente pericolosa. Per ridurre i rischi e aumentare la sicurezza online, segui questi tre semplici consigli:

  1. Evita il più possibile le infezioni: limitare l’esposizione alle possibili infezioni rappresenta il modo più efficace per ridurre la minaccia. Si consiglia di evitare di cliccare su link sospetti nelle e-mail e di interagire con le pubblicità online, soprattutto quando gli annunci appaiono su siti rischiosi;
  2. Installa un antivirus: per aumentare la protezione e migliorare la sicurezza dei dispositivi, il secondo passo da compiere è l’installazione di un affidabile programma antivirus. Questo consentirà di proteggere in modo proattivo il dispositivo da eventuali minacce e di effettuare regolari scansioni dei download potenzialmente rischiosi;
  3. Utilizza un password manager: il rischio più grande derivante dall’utilizzo dei keylogger è rappresentato dall’esposizione delle password. Utilizzando un gestore di password, puoi evitare di digitare manualmente le tue credenziali utilizzando la compilazione automatica dei campi di login.

Il miglior password manager? È NordPass

NordPass offre una soluzione avanzata e sicura per la gestione di password, dettagli della carta di credito, note protette e informazioni personali, consentendo di sincronizzarli su più dispositivi. La funzione di compilazione automatica semplifica il login a tutti gli account con pochi clic, eliminando la necessità di riscrivere le credenziali.

Oltre alla gestione delle password, NordPass fornisce anche funzionalità avanzate come “Salute Password”, che identifica password deboli, vecchie o riutilizzate, e il generatore di password uniche che consente di creare nuove chiavi di accesso complesse.

Con “Data Breach Scanner” e “Breach Monitoring”, gli utenti possono scoprire se i propri dati sensibili sono stati divulgati e ricevere avvisi in caso di violazione del proprio indirizzo e-mail. NordPass, inoltre, crittografa automaticamente tutti i dati sensibili memorizzati utilizzando l’algoritmo XChaCha20.

Al momento è in corso una speciale promozione, che offre un risparmio del 23% per chi sottoscrive un abbonamento biennale a NordPass Premium: a soli 2,79 euro al mese avrai accesso a tutte le funzionalità NordPass, oltre alla garanzia soddisfatti o rimborsati entro 30 giorni dall’acquisto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 feb 2023
Link copiato negli appunti