I robot distruggano altri robot

Ma per uccidere un umano siano autorizzati da un umano. Fanno discutere le nuove... leggi della robotica presentate da un ingegnere della ricerca militare statunitense

Roma – I robot impiegati in battaglia devono poter scegliere e distruggere i propri obiettivi liberamente . Ma solo se si tratta di altri robot. Se gli obiettivi sono umani, invece, devono ricevere un input da remoto da parte di un “operatore” umano.

Si può sintetizzare così il senso di un documento, definito un concept , con cui John Canning, ingegnere della divisione di ricerca del Naval Surface Warfare Centre , sta facendo parlare di sé: queste “regole” di combattimento, a suo dire, devono servire da ispirazione per le future generazioni di robot guerrieri.

Armi e umani Ciò che preconizza Canning, guerre in cui siano coinvolti i robot, è tutto meno che futuristico . Già oggi sono molti i robot da combattimento che i paesi più avanzati intendono adottare o che sono in procinto di essere arruolati. Un esempio sono i droni missile sparati per andare a caccia di obiettivi, o certi sistemi automatici di difesa. Ma manca una “guida di riferimento” per il loro impiego, che si prevede sempre più massiccio .

Canning si spinge anche oltre, sostenendo che si può pensare di “equipaggiare le nostre macchine con tecnologie non letali allo scopo di convincere il nemico ad abbandonare le proprie armi prima che queste vengano distrutte dai nostri robot, e con armi letali per far fuori gli armamenti”.

E se c’è chi teme che regole simili non impediranno ai robot in guerra di uccidere soldati colpevoli di portare con sé delle armi, c’è anche chi parla del documento Canning come di una riscrittura delle celeberrime tre Leggi della Robotica ideate dal grande scrittore di fantascienza Isaac Asimov . Regole che, però, escludevano a priori la possibilità che un robot potesse nuocere ad un essere umano. Fantascienza, appunto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jean Valjean scrive:
    se non li puoi battere, comprateli
    non dimentico, tutti i giorni in cui sento parlare di acquisizioni e fusioni aziendali, che il problema non è la singola acquisizioneil problema è che oggi il modello di capitalismo e liberismo che viene non tanto insegnato nelle università, ma commercializzato nella ossessiva televendita che ci circonda, non esiste... piùdi fatto in tutti i settori dell'economia la concorrenza viene comprata, e questo è contrario a qualsiasi logica, a qualsiasi buon senso, e anche al nostro benessere e alla nostra sicurezzanon vi elenco i rischi di un'assenza di concorrenza, li pagheremo tutti vendendo un altro pezzo della nostra vitaoggi, giustamente, la gente ha paura di tutto, e invoca l'olio di ricinobenesono sicuro che l'avremo tutti, compresi quelli che non hanno mai ritirato un buono spesa in cambio del cervellops: ma chi è ancora così ciuccio da permettere cookie e script trasversali? molti evidentementeecco perché l'indignazione soft di questo articolo, invece di quello che mi aspetterei di trovare su una rivista di informatica: un po' di cultura che spieghi che queste cose, oggi, e forse neanche domani, è necessario subirlequanto sia soft questa denuncia si può capire dal fatto che gli annunci google campeggiano proprio in cima a questa paginaancora molti non si rendono conto che il loro voto lo possono esprimere solo con quello che mettono nel carrello della spesaper esempio mi piacerebbe sapere quanta gente paga questo sito per non vedere la pubblicità, che io ritengo essere qualcosa di così brutto che preferisco non definire è possibile che quando troppi se ne renderanno conto, i sistemi di potere passeranno al passo successivo non solo più a livello locale, ma a livello globalequanto pensate che ci voglia a convertire dei militari impegnati per la sicurezza del cittadino, in militari impegnati nella sicurezza dei loro "capi"?jvj
  • Kobaiano scrive:
    Non ci vedo niente di strano
    Sinceramente la notizia può sì preoccuparmi, ma non mi stupisce affatto. :Era ovvio che prima o poi Google avrebbe fatto questa mossa: il bagaglio di informazioni transitanti nella rete è troppo "pesante" per non essere sfruttato... era solo questione di tempo.La perdita dell'innocenza è cosa di molto tempo fa.
  • Guybrush scrive:
    La soluzione e' ancora piu' semplice
    Basta dire al proprio firewall di bloccare ogni richiesta verso i siti da cui provengono i banner.Appare la pagina, clicchi col tasto destro sull'immagine e scegli "copia indirizzo immagine" (con mozilla, ovvio).Dall'indirizzo estrapoli il sito da cui proviene (che non e' mai quello che stai navigando) e lo passi al firewall.PUF!Addio pubblicita'.Oltretutto navigo assai piu' velocemente!GT
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione e' ancora piu' semplice
      se usi firefox installa l'estensione noscript e addio pubblicita' per sempre, tanto sono tutti banner o popup che si affidano a javascript
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione e' ancora piu' semplice
        - Scritto da:
        se usi firefox installa l'estensione noscript e
        addio pubblicita' per sempre, tanto sono tutti
        banner o popup che si affidano a
        javascriptper quella c'è adblock, senza che mi debba perdere tutte le applicazioni web 2.0
        • Funz scrive:
          Re: La soluzione e' ancora piu' semplice
          Noscript è un po' lungo da configurare all'inizio, ma poi blocca qualunque accesso del browser ai siti di profilazione tipo googleanalytics e simili (blacklist), mentre consente tutte le operazioni ai siti fidati *e solo a quelli* (whitelist).Ogni volta che accedi a un sito nuovo il js è bloccato di default, sei tu a decidere cosa il sito può fare oppure no (cioè se utilizzare o meno i servizi presenti sul sito).Compris?
  • Anonimo scrive:
    Usate ADBLOCK...
    ...metteteci nei filtri la stringa "doubleclick.net", se volete anche "googlesyndication.com" e non rompete le ba//e
  • Anonimo scrive:
    HAHAHAHAHAHAHAHA!
    Poveri piccoli nerdini SFIGATI!HAHAHAHAHAHAHA!Avete sperato in Google, pensavate fossero degli sfigati come voi, pensavate che la Rete sarebbe stata in vostra mano, tramite loro! E invece no!HAHAHAHAHAHAHA!Google è una corporation come tutte le altre, il profitto è il loro scopo. Voi siete solo pedine, merce, cose da sfruttare!HAHAHAHAHAHAHA!Come vi sentite adesso? Fa male, nerdini? Fa tanto male? Le vostre illusioni sono state distrutte, i vostri sogni infranti, siete SCONFITTI!HAHAHAHAHAHAHA!Non vi sentite inutili? Non sentite quella sensazione che vi dovrebbe essere familiare dai tempi della scuola, quando qualcuno più grosso di voi (cioè praticamente chiunque) vi prendeva per la collottola e vi trascinava da qualche parte per gonfiarvi di botte?HAHAHAHAHAHAHA!Che esistenza inutile, la vostra! Umiliati e derisi, condannati ad essere perdenti, traditi nelle vostre inutili speranze di rivalsa dai vostri idoli!HAHAHAHAHAHAHA!I vostri "idoli" vi hanno presi in giro e voi non avete voluto rendervene conto, perchè sarebbe stato TROPPO doloroso! E ora voi piangete e digrignate i denti, mentre loro orinano e defecano, si, orinano e defecano sulle vostre insulse speranze e sulle vostre utopie insulse!HAHAHAHAHAHAHA!HAHAHAHAHAHAHA!HAHAHAHAHAHAHA!(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
      Sicuro di star bene?dani_
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
      Quoto alla grandeVedere la considerazione di google riguardo al famoso software stallmaniano GPL non hanno rilasciato nulla al mondo open source nessuna patch nessuna tecnologia niente di niente veramente free.sfruttano firefox per monetizzare il loro cessoso motore di ricerca sfruttano linux per indicizzare i contenutisfruttano il copyright degli altri per sembrare utili e vietano a chiunque di fare altrettanto proteggendosi dietro il copyright act.fanno credere al mondo di sfigati che con 4 click puoi fare una valanga di soldi ti fanno scrivere stronzate sui blog con la scusa degli adsenseti danno l'impressione di regalarti lo spazio mail quando in realtà sei tu che regali loro le tue informazioni la tua corrispondenza i tuoi gusti sessuali i tuoi hobbyes i tuoi amici compagni fidanzata/o transessuali ecc ecc.hahahahahahahahahahahahahahaGOOGLE VI HA PIANTATO UN PALO SU PER IL CULO E VOI SIETE LO STESSO CONTENTI HAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
        - Scritto da:
        Quoto alla grande
        Vedere la considerazione di google riguardo al
        famoso software stallmaniano GPL

        non hanno rilasciato nulla al mondo open source http://code.google.com/projects.html
        • eI_barto scrive:
          Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Quoto alla grande

          Vedere la considerazione di google riguardo al

          famoso software stallmaniano GPL



          non hanno rilasciato nulla al mondo open source

          http://code.google.com/projects.html
          (newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
      guarda che molti non sono alla ricerca di idoli ma solo di servizi e strumenti.C'è sempre un prezzo da pagare. Dobbiamo solo capire se ne vale la pena.Scopriremo che era meglio spendere qualche centinaia di euro per MS Office invece del foglio di calcolo online di Google? vabbè, pace, l'antitrust farà a pezzettini Google, saranno obbligati a vendere le business unit e un cinese si comprerà tutto.Hai visto chi era l'altro acquirente di doubleclick? era, Microsoft. E se avessero comprato loro? adesso staresti qui a dire che il grande mostro ci sta rubando anche questo pezzo di privacy.e poi ... dimmi che non hai un bancomat o una carta di credito, che non hai un conto corrente e che ti connetti a internet da un wi-fi rubato per strada. che non usi il cellulare e il telefono, che non viaggi in aereo e non passi dai caselli autostradali ... avere accesso alle informazioni personali non vuol dire sempre abuso. Chi ne ha abusato è riunito in consiglio a Rozzano in questo momento.di difendere Google non ho nessun interesse, ma vuoi vedere che il nerd sei tu che passi la giornata a settare router e proxy e noip e antispyware per paura di due cookies?
      • Anonimo scrive:
        Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!

        vuoi vedere che il nerd sei tu che passi la
        giornata a settare router e proxy e noip e
        antispyware per paura di due
        cookies?
        Io trollo e tu mi rispondi pure...
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAHAHAHAHA!
      Ma ti pagano per fare il troll? No, perchè se è così dimmi dove posso mandare il CV.
  • Anonimo scrive:
    Alternative vere a Google?
    Che fine ha fatto Altavista?Quali motori oggi assomigliano a Google di ieri?
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative vere a Google?
      - Scritto da:
      Che fine ha fatto Altavista?
      Quali motori oggi assomigliano a Google di ieri?altavista esiste ancora ed è molto migliorata. Alternative sono anche clusty.com, live.com, yahoo
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative vere a Google?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Che fine ha fatto Altavista?

        Quali motori oggi assomigliano a Google di ieri?

        altavista esiste ancora ed è molto migliorata.
        Alternative sono anche clusty.com, live.com ,
        yahoodalla padella...
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternative vere a Google?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Che fine ha fatto Altavista?


          Quali motori oggi assomigliano a Google di
          ieri?



          altavista esiste ancora ed è molto migliorata.

          Alternative sono anche clusty.com,
          live.com ,

          yahoo

          dalla padella...L'importante è che nessuna ditta possa avere un potere di profilazione così grande. Sono tutte corporation, quindi obbediscono tutte a logiche di mercato. Slogan come don't be evil, think different, o altro sono ininfluenti quando il tuo unico scopo è far utili.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative vere a Google?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Che fine ha fatto Altavista?



            Quali motori oggi assomigliano a Google di

            ieri?





            altavista esiste ancora ed è molto migliorata.


            Alternative sono anche clusty.com,

            live.com ,


            yahoo



            dalla padella...

            L'importante è che nessuna ditta possa avere un
            potere di profilazione così grande. Sono tutte
            corporation, quindi obbediscono tutte a logiche
            di mercato. Slogan come don't be evil, think
            different, o altro sono ininfluenti quando il tuo
            unico scopo è far
            utili.forse sono piu' pericolose le piccole aziende che per sopravvivere devono vendere sottobanco i dati degli utenti (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alternative vere a Google?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            Che fine ha fatto Altavista?




            Quali motori oggi assomigliano a Google di


            ieri?







            altavista esiste ancora ed è molto
            migliorata.



            Alternative sono anche clusty.com,


            live.com ,



            yahoo





            dalla padella...



            L'importante è che nessuna ditta possa avere un

            potere di profilazione così grande. Sono tutte

            corporation, quindi obbediscono tutte a logiche

            di mercato. Slogan come don't be evil, think

            different, o altro sono ininfluenti quando il
            tuo

            unico scopo è far

            utili.

            forse sono piu' pericolose le piccole aziende che
            per sopravvivere devono vendere sottobanco i dati
            degli utenti
            (troll)Le piccole aziende vendono pochi dati e nessuna di esse ha i mezzi tecnici per profilare le persone come google. Aziende come google possono offrire dettagli su relazioni, email spedite, gusti personali, video guardati, siti web visitati, chiavi di ricerca usati, da dove ti connetti, eventuali viaggi compiuti, acquisti fatti, etc etc per decine e decine di milioni di utenti, ai governi o usarli per conto suo. E scusa se è poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative vere a Google?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Che fine ha fatto Altavista?

        Quali motori oggi assomigliano a Google di ieri?

        altavista esiste ancora ed è molto migliorata.
        Alternative sono anche clusty.com, live.com,
        yahooaltavista è di overture, che è di yahoo
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternative vere a Google?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Che fine ha fatto Altavista?


          Quali motori oggi assomigliano a Google di
          ieri?



          altavista esiste ancora ed è molto migliorata.

          Alternative sono anche clusty.com, live.com,

          yahoo

          altavista è di overture, che è di yahoomaa ... virgilio morse ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli ingenui devono chiedere scusa

    Mantellini scrive:

    Insomma ingenui, VI hanno sempre preso in giro e
    voi siete stati il tappeto rosso su cui
    camminare, per raggiungere i non ingenui e
    calpestare anche
    loro.
    Giusto. Prendiamo questi ingenui, trasciniamoli nei cessi e pestiamoli che meritano, poi carichiamo il video su YouTube.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli ingenui devono chiedere scusa
      - Scritto da:


      Mantellini scrive:



      Insomma ingenui, VI hanno sempre preso in giro e

      voi siete stati il tappeto rosso su cui

      camminare, per raggiungere i non ingenui e

      calpestare anche

      loro.



      Giusto. Prendiamo questi ingenui, trasciniamoli
      nei cessi e pestiamoli che meritano, poi
      carichiamo il video su
      YouTube.fifata ! (troll4)
  • Anonimo scrive:
    resistance is futile!!!
    (cylon)
  • Anonimo scrive:
    Alzare il livello di protezione
    Carissimi è giunta l'ora di guardare la cruda realtà dei fatti e cioè che internet non è più una piazza virtuale sicura come lo è stata agli albori.Bisogna iniziare a proteggersi adottando strategie di occultamento. 1) non accettare mai mai e poi mai i cookies2) svuotare sempre e comunque la cache del browser3) Safari OS X adotta il sistema di navigazione privata dove i tuoi dati non vengono mai registrati4) imparare a usare indirizzi email a tempo cioè ti registrila tua email soltanto per un servizio quando non usi più tale servizio la cancelli oppure la lasci morire5) cancellare immediatamente l'account GMAIL e GOOGLE6) utilizzare il search scraper www.scroogle.org in questo modo google se li ficca in culo i tuoi dati personali tipoche browser usi il tipo di OS ecc ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alzare il livello di protezione
      - Scritto da:
      1) non accettare mai mai e poi mai i cookiesi cookies non sono pericolosi. Che te frega se sanno che hai visitato un sito di maschioni?
      2) svuotare sempre e comunque la cache del browserwhy?
      3) Safari OS X adotta il sistema di navigazione
      privata dove i tuoi dati non vengono mai
      registratiE' bello crederci...
      4) imparare a usare indirizzi email a tempo cioè
      ti
      registri
      la tua email soltanto per un servizio quando non
      usi più tale servizio la cancelli oppure la lasci
      morireperchè a tempo? basta crearsi un indirizzo e-mail su hotmail o gmail o yahoo e lo usi fino a quando non ti stanchi e lo butti nel cesso e cambi
      5) cancellare immediatamente l'account GMAIL e
      GOOGLEwhy?
      6) utilizzare il search scraper www.scroogle.org
      in questo modo google se li ficca in culo i tuoi
      dati personalipeccato che se li prenda poi scroogle.org e li invia a destra e a mancha... siamo da capo
      tipo
      che browser usi il tipo di OS ecc ecc.WOW che paurraaaaaaaaaaaaa
      • Anonimo scrive:
        Re: Alzare il livello di protezione
        Mamma mia che paranoico...io eviterei anche metro e banche.. ci sono telecamere dappertutto. :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Alzare il livello di protezione
          - Scritto da:
          Mamma mia che paranoico...
          io eviterei anche metro e banche.. ci sono
          telecamere dappertutto.
          :Pquando fra 10 anni ti mettono sotto indagine perchè in base alla profilazione tu risulti potenzialmente pericoloso alloracambierai idea in merito alla paranoia. 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alzare il livello di protezione
            - Scritto da:
            quando fra 10 anni ti mettono sotto indagine
            perchè in base alla profilazione tu risulti
            potenzialmente pericoloso
            allora
            cambierai idea in merito alla paranoia.
            8)e allora? Se sei pulito non hai nulla da temere, lascia pure che mi profilino quanto vogliono, me ne sbatto!
          • Anonimo scrive:
            Re: Alzare il livello di protezione
            - Scritto da:

            e allora? Se sei pulito non hai nulla da temere,
            lascia pure che mi profilino quanto vogliono, me
            ne
            sbatto!Sicuro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alzare il livello di protezione

            quando fra 10 anni ti mettono sotto indagine
            perchè in base alla profilazione tu risulti
            potenzialmente pericoloso
            allora
            cambierai idea in merito alla paranoia.
            8)tra 10 anni ci sarà ben altro a cui pensare.se solo vi fosse più senso comune ve ne sareste accorti già da tempo, ora come ora non so come andrà.credeteci o no, google & co. sono l'ultimo dei pensieri.(state attenti a chi vuole la vostra sicurezza , invece)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alzare il livello di protezione
            - Scritto da:

            quando fra 10 anni ti mettono sotto indagine

            perchè in base alla profilazione tu risulti

            potenzialmente pericoloso

            allora

            cambierai idea in merito alla paranoia.

            8)

            tra 10 anni ci sarà ben altro a cui pensare.
            se solo vi fosse più senso comune ve ne sareste
            accorti già da tempo, ora come ora non so come
            andrà.

            credeteci o no, google & co. sono l'ultimo dei
            pensieri.

            (state attenti a chi vuole la vostra
            sicurezza ,
            invece)Don Masino mi ha assicurato che se pago la tangente goggle mi lascerà in pace , mi devo fidare ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alzare il livello di protezione
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Mamma mia che paranoico...

            io eviterei anche metro e banche.. ci sono

            telecamere dappertutto.

            :P

            quando fra 10 anni ti mettono sotto indagine
            perchè in base alla profilazione tu risulti
            potenzialmente pericoloso
            allora
            cambierai idea in merito alla paranoia.
            8)non esiste nessuna legge sulla "pericolosità in base alla profilazione" , che io sappia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alzare il livello di protezione
          - Scritto da:
          Mamma mia che paranoico...
          io eviterei anche metro e banche.. ci sono
          telecamere dappertutto.
          :Panche i cessi della stazione , sono piene di telecamere e soprattutto di FROCI (cylon)
  • Anonimo scrive:
    Non vediamola così male!
    Perchè essere così pessimisti?Google potrebbe aver interesse solo nel parco clienti di DoubleClick. Io spero che ne rivoluzioni 'lo stile' in direzione tipicamente Google.Non disperiamo, per quanto mi riguarda i ragazzi di Mountain View non si sono ancora traditi, e credo che abbiano ancora molte sorprese in serbo.ciao g.
  • Anonimo scrive:
    La soluzione è semplice
    Basta usare AdBlock
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da:
      Basta usare AdBlockballe
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione è semplice

        balleno e vero. se metti nei filtri dubleclick, non vedi più niente che passi nei suoi circuiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        perché? Sono anni che lo uso e non vedo quasi piu' pubblicità sul web. In particolare, di banner di doubleclick non ne scarico più neanche uno
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      oppure non usare google (rotfl)p.s. pero' si sa che le soluzioni semplici non piacciono a nessuno .
  • Anonimo scrive:
    SONO ANNI CHE LO DICO!!!
    Ma che altro deve accadere per eliminare i paraocchi? Basta guardare qui:http://www.google.com/intl/en/options/E qui non ci sono tutte le altre iniziative di G che con i motori di ricerca (e forse la Rete in genere) non c'entrano un fico secco (vedi il settore telefonico).Per accorgersi dei problemi bisogna sempre arrivare al punto di non ritorno? (vedi effetto serra).A pensar male si fa peccato ma...
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO ANNI CHE LO DICO!!!
      - Scritto da:
      Ma che altro deve accadere per eliminare i
      paraocchi? Basta guardare
      qui:

      http://www.google.com/intl/en/options/

      E qui non ci sono tutte le altre iniziative di G
      che con i motori di ricerca (e forse la Rete in
      genere) non c'entrano un fico secco (vedi il
      settore
      telefonico).

      Per accorgersi dei problemi bisogna sempre
      arrivare al punto di non ritorno? (vedi effetto
      serra).

      A pensar male si fa peccato ma...Problemi?
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO ANNI CHE LO DICO!!!
      - Scritto da:
      Ma che altro deve accadere per eliminare i
      paraocchi? Basta guardare
      qui:

      http://www.google.com/intl/en/options/

      E qui non ci sono tutte le altre iniziative di G
      che con i motori di ricerca (e forse la Rete in
      genere) non c'entrano un fico secco (vedi il
      settore
      telefonico).

      Per accorgersi dei problemi bisogna sempre
      arrivare al punto di non ritorno? (vedi effetto
      serra).

      A pensar male si fa peccato ma...non ho capito qual sarebbe il prolema
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO ANNI CHE LO DICO!!!

      A pensar male si fa peccato ma...Ottima argomentazione mi hai convinto: che dici va bene se uso msn come motoro de recerca?
  • Anonimo scrive:
    A questo punto spero in Wikipedia
    Si narra che wikipedia stia realizzando un proprio motore di ricerca. Speriamo sia la soluzione. Conoscete altre alternative?
    • Anonimo scrive:
      Re: A questo punto spero in Wikipedia
      - Scritto da:
      Si narra che wikipedia stia realizzando un
      proprio motore di ricerca. Speriamo sia la
      soluzione. Conoscete altre
      alternative?Ma perchè c'è un complotto?Ragà non sparate sentenze ancor prima di avere un colpevole.
      • Anonimo scrive:
        Re: A questo punto spero in Wikipedia

        Ma perchè c'è un complotto?
        Ragà non sparate sentenze ancor prima di avere un
        colpevole.Perchè questi qui devono sentirsi in guerra con tutto e con tutti, specie con i Potenti. Questo li ripaga delle umiliazioni subite durante tutta la loro esistenza.Perchè devi capire, nelle loro menti avrebbero potuto conciarli da sbatter via in ogni momento, quelli che li pestavano e li chiudevano nei cessi. Era solo una finta, per non far capire quanto erano forti. Già.
      • Anonimo scrive:
        Re: A questo punto spero in Wikipedia
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Si narra che wikipedia stia realizzando un

        proprio motore di ricerca. Speriamo sia la

        soluzione. Conoscete altre

        alternative?

        Ma perchè c'è un complotto?
        Ragà non sparate sentenze ancor prima di avere un
        colpevole.mo' allora che ci stiamo a fare nel forum ? (rotfl)(troll3)
    • Anonimo scrive:
      Re: A questo punto spero in Wikipedia
      - Scritto da:
      Conoscete altre
      alternative?http://search.live.com/
  • Anonimo scrive:
    Non esageriamo
    Scusatemi, ma non credete di star esagerando?Google ha comprato uno dei principali attori della pubblicità online e basta!Vi siete mai chiesti chi gestisce la pubblicità sui quotidiani? E sulla TV? E se anche lì ci fosse un(o) (pseudo)monopolio?Stiamo parlando di PUBBLICITA'. Google vuole avere (ed ha) tante informazioni su di te perché vuole rendere quanto più efficace possibile la pubblicità. E che male c'è? Che fa soldi a palate? Ma beati loro e beati chi investe su di loro.Fatemi almeno il nome di una società che non ci abbia guadagnato investendo nei servizi pubblicitari di Google. Ci hanno e ci stanno guadagnando tutti perché in Google hanno migliorato un sistema che non funzionava o che non funzionava come altri avevano promesso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non esageriamo
      Tu credi veramente in un sistema economico dove TUTTI guadagnano e vivono felici?Il meccanismo di Google e' cosi' perverso che ha creato tanti (troppi) che credono, come te nella inarrestabile crescita del mercato, ma forse un po' di storia economica qualche dubbio ve lo farebbe venire.Il punto non e' Google che rende piu' solide le sue basi finanziarie, il punto e' che Google si sta mangiando tutto il mercato, acquisendo una posizione di monopolio insopportabile (oltretutto in settori delicatissimi di mercato).Finito il periodo para-alternativo dei geniali figli dei fiori, dobbiamo berci con accondiscendenza anche questa nuova faccia onnivora di G. ?Pensarci su non e' drammatizzare, e' semplicemente capire con chi avremo a che fare.
      • mr_setter scrive:
        Re: Non esageriamo
        - Scritto da:
        Tu credi veramente in un sistema economico dove
        TUTTI guadagnano e vivono
        felici?
        Il meccanismo di Google e' cosi' perverso che ha
        creato tanti (troppi) che credono, come te nella
        inarrestabile crescita del mercato, ma forse un
        po' di storia economica qualche dubbio ve lo
        farebbe
        venire.
        Il punto non e' Google che rende piu' solide le
        sue basi finanziarie, il punto e' che Google si
        sta mangiando tutto il mercato, acquisendo una
        posizione di monopolio insopportabile (oltretutto
        in settori delicatissimi di
        mercato).
        Finito il periodo para-alternativo dei geniali
        figli dei fiori, dobbiamo berci con
        accondiscendenza anche questa nuova faccia
        onnivora di G.
        ?
        Pensarci su non e' drammatizzare, e'
        semplicemente capire con chi avremo a che
        fare.100% QUOTE 100%Aggiungo che finora la rete sembra aver posseduto, grazie alla sua intrinseca natura decentralizzata, gli anticorpi per far fronte ai continui attacchi che la vorrebbero trasformare nel piu' grande supermarket planetario. Finora... :sL'importante come dici e' parlarne e sapere che il rischio e' reale ed esiste e ci sono sempre i precedenti in rete a darci un briciolo di speranza. Qualche net-anziano ricorda annetti addietro quando si usava quasi esclusivamente Altavista? L'hanno poi voluto snaturare trasformandolo in quello che non poteva, per sua natura essere? Beh si sono visti i risultati... :@ LV&P O)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non esageriamo
          - Scritto da: mr_setter
          Qualche net-anziano ricorda annetti
          addietro quando si usava quasi esclusivamente
          Altavista?Si che me lo ricordo!***lacrimuccia***
      • Anonimo scrive:
        Re: Non esageriamo

        Pensarci su non e' drammatizzare, e'
        semplicemente capire con chi avremo a che
        fare.E anche se lo capisce che differenza fa? Non è che puoi farci qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    buarrrppp
    In faccia agli idealisti della rete.
  • infernet scrive:
    I conti tornano sempre
    La santissima chiesa di G non e' diventata cattiva e arraffona per una improvvisa sortita del demone del dollaro, e' sempre stata cosi'.L'unica grande, vera differenza, e qui sta la genialata, e' che ha cavalcato fin dal principio una certa visione idealista e libertaria della rete, per cui solo fino a pochi mesi fa chi toccava google era un eretico al soldo delle multinazionali e del capitalismo piu' becero.Chi come me si azzardava a esprimere anche solo qualche dubbio, era tacciato da demente o da utilizzatore bastardo dei "gratuiti" servizi di questi signori (mai usati i servizi di mountain view, se si esclude il motore di ricerca, in odore di monopolio).Purtroppo la chiesa di G e' uno smacco clamoroso e bruciante ai laici visionari di una rete libera da controlli e mangiatoie multinazionali, e questo dispiace a tutti.Spero solo che i nuovi avvenimenti (che qualificano google come uno dei peggiori squali sul mercato) facciano aprire gli occhi a un gregge mansueto che in in questi anni si e' fatto condurre al macello di tutte le idee di liberta', democrazia, e individualita'.Ci sarebbe da dire anche dei vari youtube, myspace, e fregnacce globalistiche e pseudocomunitarie varie, ma questo e' un altro discorso. E' tardi, ora si nanna.
    • Anonimo scrive:
      Re: I conti tornano sempre
      - Scritto da: infernet
      La santissima chiesa di G non e' diventata
      cattiva e arraffona per una improvvisa sortita
      del demone del dollaro, e' sempre stata
      cosi'.
      L'unica grande, vera differenza, e qui sta la
      genialata, e' che ha cavalcato fin dal principio
      una certa visione idealista e libertaria della
      rete, per cui solo fino a pochi mesi fa chi
      toccava google era un eretico al soldo delle
      multinazionali e del capitalismo piu'
      becero.
      Chi come me si azzardava a esprimere anche solo
      qualche dubbio, era tacciato da demente o da
      utilizzatore bastardo dei "gratuiti" servizi di
      questi signori (mai usati i servizi di mountain
      view, se si esclude il motore di ricerca, in
      odore di
      monopolio).
      Purtroppo la chiesa di G e' uno smacco clamoroso
      e bruciante ai laici visionari di una rete libera
      da controlli e mangiatoie multinazionali, e
      questo dispiace a
      tutti.
      Spero solo che i nuovi avvenimenti (che
      qualificano google come uno dei peggiori squali
      sul mercato) facciano aprire gli occhi a un
      gregge mansueto che in in questi anni si e' fatto
      condurre al macello di tutte le idee di liberta',
      democrazia, e
      individualita'.
      Ci sarebbe da dire anche dei vari youtube,
      myspace, e fregnacce globalistiche e
      pseudocomunitarie varie, ma questo e' un altro
      discorso. E' tardi, ora si
      nanna.e oggi come oggi chi è quel fesso che va a nanna senza prima aver demonizzato il potente di turno ?(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: I conti tornano sempre
        Quello che aspetta i replay come il tuo, the show must go on.
        • Anonimo scrive:
          Re: I conti tornano sempre
          - Scritto da:
          Quello che aspetta i replay come il tuo, the show
          must go
          on.il fatto che io non sia nessuno mi fa dormire sogni tranquilli , nessun agente di google bussera' mai alla mia porta per vendermi informazioni che nessun giornale pubblicherebbe.
        • Anonimo scrive:
          Re: I conti tornano sempre
          - Scritto da:
          Quello che aspetta i replay come il tuo, the show
          must go
          on.Ah ecco, ti vedi i replay della moviola su studio sport.
    • mr_setter scrive:
      Re: I conti tornano sempre
      - Scritto da: infernet
      Chi come me si azzardava a esprimere anche solo
      qualche dubbio, era tacciato da demente o da
      utilizzatore bastardo dei "gratuiti" servizi di
      questi signori (mai usati i servizi di mountain
      view, se si esclude il motore di ricerca, in
      odore di
      monopolio).A parte il fatto che se hai usato i servizi di "Evil-Google" significa che evidentemente proprio malvagi non sono...Il punto e' forse la qualita' dei servizi di Google? Non credo. In questi dieci anni Big-G ha fornito i migliori servizi di ricerca e gestione mail, blog, e di personal information al mondo. E' un fatto. Tu mi potrai dire: a che prezzo? A prezzo della tua privacy? E qui devo risponderti ni.Si, nel senso che effettivamente una mole gigantesca di tuoi dati sono in possesso del motorone che - profilandoti - puo' fornire ai propri investori pubblcitari una quantita' di informazioni praticamente unica. Ma, e qui viene il ni, siamo sicuri che il mio account di Telecom o di FastWeb sia piu' "sicuro" da gestioni fraudolente? I recenti fatti di cronaca indicherebbero proprio il contrario. Questo non assolve certo Google dal legittimo sospetto del "be evil", ed e' per questo che articoli come quello di PI permettono a tutti noi di porsi opportuni e giusti interrogativi su questo. LV&P O)
      • infernet scrive:
        Re: I conti tornano sempre
        - Scritto da: mr_setter
        A parte il fatto che se hai usato i servizi di
        "Evil-Google" significa che evidentemente proprio
        malvagi non
        sono...
        Il punto e' forse la qualita' dei servizi di
        Google? Non credo. In questi dieci anni Big-G ha
        fornito i migliori servizi di ricerca e gestione
        mail, blog, e di personal information al mondo.
        E' un fatto. Tu mi potrai dire: a che prezzo? A
        prezzo della tua privacy? E qui devo risponderti
        ni.
        Si, nel senso che effettivamente una mole
        gigantesca di tuoi dati sono in possesso del
        motorone che - profilandoti - puo' fornire ai
        propri investori pubblcitari una quantita' di
        informazioni praticamente unica. Ma, e qui viene
        il ni, siamo sicuri che il mio account di Telecom
        o di FastWeb sia piu' "sicuro" da gestioni
        fraudolente? I recenti fatti di cronaca
        indicherebbero proprio il contrario. Questo non
        assolve certo Google dal legittimo sospetto del
        "be evil", ed e' per questo che articoli come
        quello di PI permettono a tutti noi di porsi
        opportuni e giusti interrogativi su questo.


        LV&P O)





        Il problema non e' la validita' tecnologica di per se', sulla quale e' giusto che si esprima chi e' piu' competente di me, ma esattamente quello che tu focalizzavi in un altro tuo post: la pervasivita' "ideologica" del fenomeno Google e il supporto dato (chiamala tendenza o moda se vuoi) da chi le tendenze su internet le fa.L'ostinazione con cui la purezza post-capitalistica di G veniva supportata, era o no degna di migliori cause? L'utopia di una grassa multinazionale al di fuori delle regole spietate del mercato valeva anni di anatemi verso chiunque osasse esprimere qualche dubbio?E ancora, piu' di recente, la poderosa campagna di acquisizioni non doveva forse far aprire gli occhi a chi ancora oggi si ostina alla predicazione di un'anima nobile in questa macchina di soldi?Onore al merito a loro per il lavoro indubbiamente notevole sul piano informatico e tecnologico, ma anche, detto con un po' di amarezza, alla splendida strategia di marketing fatta di fumisterie idealistiche e ben piu' spesse fumisterie societarie e organizzative: al di la' delle leggende metropolitane e a qualche fondatore che sparisce in mare, cosa sappiamo veramente di loro, come si struttura a livello multinazionale, in che modo sono gestite le sedi estere, si possono ravvisare obiettivi di monopolio assoluto e perfino di distorsione del mercato e della concorrenza nelle loro attivita'?Sono tutti argomenti robusti e pesanti, non chiacchere da bar sport: e il serafico appeal comunicativo dei loro addetti stampa aumenta la sensazione di disagio: va tutto bene, non preoccupatevi, siamo dei bravi ragazzi, anzi siamo come la mamma, non vi faremo mai del male, noi di Google.Peccato che il senso di disagio aumenti e che piu' di qualcuno finalmente si azzardi pure a spiegarlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: I conti tornano sempre
          - Scritto da: infernet

          - Scritto da: mr_setter

          A parte il fatto che se hai usato i servizi di

          "Evil-Google" significa che evidentemente
          proprio

          malvagi non

          sono...

          Il punto e' forse la qualita' dei servizi di

          Google? Non credo. In questi dieci anni Big-G ha

          fornito i migliori servizi di ricerca e gestione

          mail, blog, e di personal information al mondo.

          E' un fatto. Tu mi potrai dire: a che prezzo? A

          prezzo della tua privacy? E qui devo risponderti

          ni.

          Si, nel senso che effettivamente una mole

          gigantesca di tuoi dati sono in possesso del

          motorone che - profilandoti - puo' fornire ai

          propri investori pubblcitari una quantita' di

          informazioni praticamente unica. Ma, e qui viene

          il ni, siamo sicuri che il mio account di
          Telecom

          o di FastWeb sia piu' "sicuro" da gestioni

          fraudolente? I recenti fatti di cronaca

          indicherebbero proprio il contrario. Questo non

          assolve certo Google dal legittimo sospetto del

          "be evil", ed e' per questo che articoli come

          quello di PI permettono a tutti noi di porsi

          opportuni e giusti interrogativi su questo.





          LV&P O)














          Il problema non e' la validita' tecnologica di
          per se', sulla quale e' giusto che si esprima chi
          e' piu' competente di me, ma esattamente quello
          che tu focalizzavi in un altro tuo post: la
          pervasivita' "ideologica" del fenomeno Google e
          il supporto dato (chiamala tendenza o moda se
          vuoi) da chi le tendenze su internet le
          fa.
          L'ostinazione con cui la purezza
          post-capitalistica di G veniva supportata, era o
          no degna di migliori cause? L'utopia di una
          grassa multinazionale al di fuori delle regole
          spietate del mercato valeva anni di anatemi verso
          chiunque osasse esprimere qualche
          dubbio?
          E ancora, piu' di recente, la poderosa campagna
          di acquisizioni non doveva forse far aprire gli
          occhi a chi ancora oggi si ostina alla
          predicazione di un'anima nobile in questa
          macchina di
          soldi?
          Onore al merito a loro per il lavoro
          indubbiamente notevole sul piano informatico e
          tecnologico, ma anche, detto con un po' di
          amarezza, alla splendida strategia di marketing
          fatta di fumisterie idealistiche e ben piu'
          spesse fumisterie societarie e organizzative: al
          di la' delle leggende metropolitane e a qualche
          fondatore che sparisce in mare, cosa sappiamo
          veramente di loro, come si struttura a livello
          multinazionale, in che modo sono gestite le sedi
          estere, si possono ravvisare obiettivi di
          monopolio assoluto e perfino di distorsione del
          mercato e della concorrenza nelle loro
          attivita'?
          Sono tutti argomenti robusti e pesanti, non
          chiacchere da bar sport: e il serafico appeal
          comunicativo dei loro addetti stampa aumenta la
          sensazione di disagio: va tutto bene, non
          preoccupatevi, siamo dei bravi ragazzi, anzi
          siamo come la mamma, non vi faremo mai del male,
          noi di
          Google.
          Peccato che il senso di disagio aumenti e che
          piu' di qualcuno finalmente si azzardi pure a
          spiegarlo.io non mi sento affatto a disagio (rotfl)non vedo perche' bisogna essere per forza poveri per esere considerati buoni (cylon)
          • mr_setter scrive:
            Re: I conti tornano sempre
            - Scritto da:

            - Scritto da: infernet



            - Scritto da: mr_setter


            A parte il fatto che se hai usato i servizi di


            "Evil-Google" significa che evidentemente

            proprio


            malvagi non


            sono...


            Il punto e' forse la qualita' dei servizi di


            Google? Non credo. In questi dieci anni Big-G
            ha


            fornito i migliori servizi di ricerca e
            gestione


            mail, blog, e di personal information al
            mondo.


            E' un fatto. Tu mi potrai dire: a che prezzo?
            A


            prezzo della tua privacy? E qui devo
            risponderti


            ni.


            Si, nel senso che effettivamente una mole


            gigantesca di tuoi dati sono in possesso del


            motorone che - profilandoti - puo' fornire ai


            propri investori pubblcitari una quantita' di


            informazioni praticamente unica. Ma, e qui
            viene


            il ni, siamo sicuri che il mio account di

            Telecom


            o di FastWeb sia piu' "sicuro" da gestioni


            fraudolente? I recenti fatti di cronaca


            indicherebbero proprio il contrario. Questo
            non


            assolve certo Google dal legittimo sospetto
            del


            "be evil", ed e' per questo che articoli come


            quello di PI permettono a tutti noi di porsi


            opportuni e giusti interrogativi su questo.








            LV&P O)























            Il problema non e' la validita' tecnologica di

            per se', sulla quale e' giusto che si esprima
            chi

            e' piu' competente di me, ma esattamente quello

            che tu focalizzavi in un altro tuo post: la

            pervasivita' "ideologica" del fenomeno Google e

            il supporto dato (chiamala tendenza o moda se

            vuoi) da chi le tendenze su internet le

            fa.

            L'ostinazione con cui la purezza

            post-capitalistica di G veniva supportata, era o

            no degna di migliori cause? L'utopia di una

            grassa multinazionale al di fuori delle regole

            spietate del mercato valeva anni di anatemi
            verso

            chiunque osasse esprimere qualche

            dubbio?

            E ancora, piu' di recente, la poderosa campagna

            di acquisizioni non doveva forse far aprire gli

            occhi a chi ancora oggi si ostina alla

            predicazione di un'anima nobile in questa

            macchina di

            soldi?

            Onore al merito a loro per il lavoro

            indubbiamente notevole sul piano informatico e

            tecnologico, ma anche, detto con un po' di

            amarezza, alla splendida strategia di marketing

            fatta di fumisterie idealistiche e ben piu'

            spesse fumisterie societarie e organizzative: al

            di la' delle leggende metropolitane e a qualche

            fondatore che sparisce in mare, cosa sappiamo

            veramente di loro, come si struttura a livello

            multinazionale, in che modo sono gestite le sedi

            estere, si possono ravvisare obiettivi di

            monopolio assoluto e perfino di distorsione del

            mercato e della concorrenza nelle loro

            attivita'?

            Sono tutti argomenti robusti e pesanti, non

            chiacchere da bar sport: e il serafico appeal

            comunicativo dei loro addetti stampa aumenta la

            sensazione di disagio: va tutto bene, non

            preoccupatevi, siamo dei bravi ragazzi, anzi

            siamo come la mamma, non vi faremo mai del male,

            noi di

            Google.

            Peccato che il senso di disagio aumenti e che

            piu' di qualcuno finalmente si azzardi pure a

            spiegarlo.


            io non mi sento affatto a disagio (rotfl)

            non vedo perche' bisogna essere per forza poveri
            per esere considerati buoni
            (cylon)I sospetti di infernet in realta' sono piu' che legittimi, perche' e' un fatto che la pervasivita' e la capacita' di gestire il loro "brand" sia enormemente e pericolosamente aumentata in questi ultimi anni. Questo DEVE far sorgere nell'utente dotato di un minimo di buon senso la domanda: ma Google e' ancora oggi "a norma di legge"?!? E qui viene il bello. Difficile dirlo. E soprattutto provarlo.Resto pero' moderatamente speranzoso. La rete ha dimostrato negli anni di saper rispondere anche veementemente ai vari tentativi di marketizzazione. L'importante e' che occhi e cervello degli utenti restino sempre bene accesi... :)LV&P O)
  • =Blackout= scrive:
    dont worry?
    non voglio essere paranoicovoglio solo mettere una pulce nell'orecchio a tutti..una domanda.. un dubbio.. una ombrase un giorno il big G usasse la sua posizione oltre il limite lecito?in quel caso.. cosa faresti?poco bene se potresti far qualcosa (es. non usare piu i servizi di mr.G).. e se non potessi piu' tornare indietro?domande, forse stupide, forse paranoiche.. senz'altro inutili adessonon conosciamo il futuro ma sappiamo che l'occasione fa l'uomo ladrobye (non necessita nessuna risposta)
    • Anonimo scrive:
      Re: dont worry?
      lo stanno gia' facendo, dormi tranquillo nel sonno dei giusti caro amico.
    • Anonimo scrive:
      Re: dont worry?
      - Scritto da: =Blackout=
      non voglio essere paranoico
      voglio solo mettere una pulce nell'orecchio a
      tutti..
      una domanda.. un dubbio.. una ombra

      se un giorno il big G usasse la sua posizione
      oltre il limite
      lecito?


      in quel caso.. cosa faresti?


      poco bene se potresti far qualcosa (es. non usare
      piu i servizi di mr.G).. e se non potessi piu'
      tornare
      indietro?

      domande, forse stupide, forse paranoiche..
      senz'altro inutili
      adesso
      non conosciamo il futuro ma sappiamo che
      l'occasione fa l'uomo
      ladro

      bye (non necessita nessuna risposta)Bisognerebbe fare un esempio concreto e fin'ora non ce ne sono.La profilazione te la puo' fare chiunque, dalla Telecom al salumiere sotto casa cui ti servi, Bisogna vedere cosa si intende per lecito ed illecito e bisogna vedere se google e' disposta a usare la profilazione di un individuo qualsiasi per avere un guadagno illecito, ma quanto potrebbe essere interessante un individuo qualsiasi per una azienda che fattura milardi e miliardi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: dont worry?
        Tu come individuo per loro vali meno della merda.La chiamano economia di scala, qualche milione di individui trasformano la merda in oro.
        • Anonimo scrive:
          Re: dont worry?
          - Scritto da:
          Tu come individuo per loro vali meno della merda.
          La chiamano economia di scala, qualche milione di
          individui trasformano la merda in
          oro.siccome non conosco questi signori, mene fotto altamente (troll3)
      • Anonimo scrive:
        Re: dont worry?
        Mazza i salumieri quelli si che sanno tutto! La CIA si fa consegnare i profili da tutti i salumieri americani per scovare gli islamici!
        Bisognerebbe fare un esempio concreto e fin'ora non ce ne sono.
        La profilazione te la puo' fare chiunque, dalla
        Telecom al salumiere sotto casa cui ti servi,
        Bisogna vedere cosa si intende per lecito ed
        illecito e bisogna vedere se google e' disposta a
        usare la profilazione di un individuo qualsiasi
        per avere un guadagno illecito, ma quanto
        potrebbe essere interessante un individuo
        qualsiasi per una azienda che fattura milardi e
        miliardi
        ?


        • Anonimo scrive:
          Re: dont worry?
          - Scritto da:
          Mazza i salumieri quelli si che sanno tutto! La
          CIA si fa consegnare i profili da tutti i
          salumieri americani per scovare gli
          islamici!
          gli islamici non mangiano salami.noi italiani invece si.
          • Anonimo scrive:
            Re: dont worry?


            Mazza i salumieri quelli si che sanno tutto! La

            CIA si fa consegnare i profili da tutti i

            salumieri americani per scovare gli

            islamici!



            gli islamici non mangiano salami.
            noi italiani invece si.L'importante è non farne un uso improprio, dei salami :$
    • mr_setter scrive:
      Re: dont worry?
      - Scritto da: =Blackout=
      non voglio essere paranoico
      voglio solo mettere una pulce nell'orecchio a
      tutti..
      una domanda.. un dubbio.. una ombra
      se un giorno il big G usasse la sua posizione
      oltre il limite
      lecito?
      in quel caso.. cosa faresti?Il problema che poni non cosi' semplice come appare. Si tratta di vedere l'illecito commesso, se con gli attuali mezzi legislativi si sia in grado di punire Google, come questa illeceita' verrebbe vissuta dalla rete e dalla sua comunita' e quali reazioni potrebbe scatenare. Finora Google e' stata molto abile a "mediare" tra la parte diciamo cosi' "idealistica" della sua attivita' e quella piu' bassamente "economico-finanziaria". Bisognera' vedere nel futuro quale delle due anime prevarra', ma una cosa gli amministratori del motorone devono tenere a mente: il suo enorme successo e' dovuto esclusivamente alla parte "nobile" della sua anima, senza quella non fanno molta strada (Altavista docet..) :$LV&P O)
      • Anonimo scrive:
        Re: dont worry?
        - Scritto da: mr_setter
        - Scritto da: =Blackout=

        non voglio essere paranoico

        voglio solo mettere una pulce nell'orecchio a

        tutti..

        una domanda.. un dubbio.. una ombra

        se un giorno il big G usasse la sua posizione

        oltre il limite

        lecito?

        in quel caso.. cosa faresti?

        Il problema che poni non cosi' semplice come
        appare. Si tratta di vedere l'illecito commesso,
        se con gli attuali mezzi legislativi si sia in
        grado di punire Google, come questa illeceita'
        verrebbe vissuta dalla rete e dalla sua comunita'
        e quali reazioni potrebbe scatenare. Finora
        Google e' stata molto abile a "mediare" tra la
        parte diciamo cosi' "idealistica" della sua
        attivita' e quella piu' bassamente
        "economico-finanziaria". Bisognera' vedere nel
        futuro quale delle due anime prevarra', ma una
        cosa gli amministratori del motorone devono
        tenere a mente: il suo enorme successo e' dovuto
        esclusivamente alla parte "nobile" della sua
        anima, senza quella non fanno molta strada
        (Altavista docet..)
        :$

        LV&P O)scusami ma il discorso e' assolutamente diverso fra altavista e googleinnanzi tutto a valle delle differenze ci sta una notevole differenza tecnologica..e' vero che se google si comporta male l'utenza ne risentirebbe e gli volterebbe le spalle.. ma ormai il big G fattura piu soldi delle emittenti statunitensi televisive piu' fortunatequando detieni il potere e i soldi e' difficile che tu riesca a perdere... anche se ti comporti male con i tuoi utenti (microsoft docet)
        • mr_setter scrive:
          Re: dont worry?
          - Scritto da:

          - Scritto da: mr_setter

          - Scritto da: =Blackout=


          non voglio essere paranoico


          voglio solo mettere una pulce nell'orecchio a


          tutti..


          una domanda.. un dubbio.. una ombra


          se un giorno il big G usasse la sua posizione


          oltre il limite


          lecito?


          in quel caso.. cosa faresti?



          Il problema che poni non cosi' semplice come

          appare. Si tratta di vedere l'illecito commesso,

          se con gli attuali mezzi legislativi si sia in

          grado di punire Google, come questa illeceita'

          verrebbe vissuta dalla rete e dalla sua
          comunita'

          e quali reazioni potrebbe scatenare. Finora

          Google e' stata molto abile a "mediare" tra la

          parte diciamo cosi' "idealistica" della sua

          attivita' e quella piu' bassamente

          "economico-finanziaria". Bisognera' vedere nel

          futuro quale delle due anime prevarra', ma una

          cosa gli amministratori del motorone devono

          tenere a mente: il suo enorme successo e' dovuto

          esclusivamente alla parte "nobile" della sua

          anima, senza quella non fanno molta strada

          (Altavista docet..)

          :$



          LV&P O)

          scusami ma il discorso e' assolutamente diverso
          fra altavista e
          google

          innanzi tutto a valle delle differenze ci sta una
          notevole differenza
          tecnologica..

          e' vero che se google si comporta male l'utenza
          ne risentirebbe e gli volterebbe le spalle.. ma
          ormai il big G fattura piu soldi delle emittenti
          statunitensi televisive piu'
          fortunate

          quando detieni il potere e i soldi e' difficile
          che tu riesca a perdere... anche se ti comporti ;)
          male con i tuoi utenti (microsoft
          docet)Non so se ricordi il tempo in cui Google non esisteva proprio e per la ricerca in rete esistevano de facto due possibilita' (in realta' ne esistevano gia' altre di interessanti ma certo non dello stesso "peso") e cioe' Altavista e Yahoo. Punto. Tralascio qui la loro evidente differenziazione tecnica. La trasformazione col tempo di Altavista da potente motore (per quei tempi) di ricerca a pseudo-portale straboccante di pubblicita' e servizi di dubbia efficacia ha lentamente ma inesorabilmente decretato il suo declino...e sono stati gli utenti a girarli le spalle. Anche se quando parlavi con qualche neofita della rete che iniziava a sfrcugliare i meandri della rete alla ricerca di qualche utility la frase di rito era: provato con Altavista? Adesso cosa dici all'amico che ti chiede di trovargli quel programmino per creare un file pdf? Gli dici: provato con Google? ;)LV&P O)
Chiudi i commenti