IA: FTC indaga su Microsoft, Google e Amazon

IA: FTC indaga su Microsoft, Google e Amazon

La FTC degli Stati Uniti ha chiesto a Microsoft, Google, Amazon, OpenAI e Anthropic di fornire informazioni sulla reciproca collaborazione.
IA: FTC indaga su Microsoft, Google e Amazon
La FTC degli Stati Uniti ha chiesto a Microsoft, Google, Amazon, OpenAI e Anthropic di fornire informazioni sulla reciproca collaborazione.

Come previsto la scorsa settimana, la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti ha avviato un’indagine per conoscere le partnership tra cinque aziende che sviluppano sistemi di intelligenza artificiale generativa e offrono servizi cloud. Si tratta di Alphabet (Google), Amazon, Anthropic, Microsoft e OpenAI. Anche la Commissione europea e la Competition and Markets Authority del Regno Unito vogliono individuare il tipo di collaborazione tra Microsoft e OpenAI.

Investimenti che danneggiano la concorrenza?

La FTC scrive nel comunicato stampa che le cinque aziende devono “fornire informazioni sui recenti investimenti e partnership che coinvolgono aziende di intelligenza artificiale generativa e i principali fornitori di servizi cloud“. L’obiettivo è verificare se le collaborazioni possono avere un impatto negativo sulla concorrenza.

In dettaglio, la commissione vuole esaminare gli investimenti di Microsoft in OpenAI, Google in Anthropic e Amazon in Anthropic. Le partnership permettono a Microsoft, Google e Amazon di accedere ai modelli di IA generativa, mentre OpenAI e Anthropic usano i servizi cloud delle tre aziende leader del mercato per l’addestramento dei modelli.

La FTC ha chiesto informazioni sugli accordi sottoscritti tra le aziende. Vuole inoltre scoprire le implicazioni delle partnership, l’impatto sulla concorrenza e se sono stati forniti dati a qualsiasi ente governativo, inclusi quelli stranieri. La risposta deve essere inviata entro 45 giorni.

Microsoft è l’azienda che corre rischi maggiori, considerato l’enorme investimento in OpenAI (oltre 13 miliardi di dollari, secondo Bloomberg). L’autorità antitrust del Regno Unito sospetta che sia un’acquisizione o fusione mascherata, per la quale è necessaria l’approvazione.

Fonte: FTC
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 gen 2024
Link copiato negli appunti