IBM corregge gli errori dei computer quantistici

Big Blue annuncia di aver superato uno degli ostacoli principali alla realizzazione di quantum computer funzionanti, vale a dire la concretizzazione della capacità di identificazione per entrambi i tipi di errori generati da tali sistemi

Roma – Stando a quanto sostiene IBM , nel prossimo futuro i computer quantistici si trasformeranno in qualcosa di concreto grazie a un due sviluppi di importanza fondamentale raggiunti dalla corporation. Le prospettive, dice ancora Big Blue, sono entusiasmanti soprattutto per i problemi scientifici non risolvibili dalla “tradizionale” tecnologia informatica a base di bit discreti e silicio.

Il primo importante progresso tecnologico descritto da IBM consiste nella capacità di identificare, allo stesso tempo, entrambi i tipi di errori generati dai sistemi basati su qubit ( bit-flip e phase-flip ), mentre fino a ora era stato possibile riconoscere solo un solo tipo di errore alla volta.

Come già Google ha evidenziato con lo sviluppo dell’ algoritmo di quantum error correction (QEC), l’identificazione degli errori negli stati di “superposizione” dei qubit è una caratteristica indispensabile per la realizzazione pratica di un computer quantistico capace di eseguire calcoli.

Il risultato raggiunto da IBM si deve all’impiego di un nuovo design di circuito “quantistico”, vale a dire il secondo passo critico verso il quantum computing citato all’inizio: Big Blue ha adottato una configurazione a griglia di quattro qubit superconduttori, realizzando un chip grande un quarto di pollice che è appunto servito a riconoscere gli errori di tipo bit-flip e phase-flip in contemporanea.

Secondo la visione di IBM, il quantum computing ha la potenzialità di essere una tecnologia “trasformativa”: oltre alla crittografia, ambito in cui i calcoli quantistici sono attualmente relegati, i computer concreti a base di qubit potranno “risolvere problemi nella fisica e nella chimica elementare che oggi sono irrisolvibili”. Da qui alla realizzazione di medicinali di nuova concezione, esemplifica Big Blue, il passo è breve.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alfa scrive:
    bel giudice
    un giudice normodotato potevano trovarlo ma non faceva comodo alle majors
  • colemar scrive:
    Solo in Inglesialand
    Mi pare che un giudice inglese può fare di queste estrapolazioni perché in Albione vige la common law.In Italia invece un giudice avrebbe dovuto individuare un reato specifico da contestare ai siti che distribuiscono il software Popcorn Time... e non mi pare possibile al momento.
    • prova123 scrive:
      Re: Solo in Inglesialand
      Con l'arretrato delle cause in italia, di questi fatti se ne parlerà nel 2035 quindi giusto appunto in concomitanza della massima prescrizione. :D
  • prova123 scrive:
    A questo punto denunci pure
    il governo americano in quanto con il progetto Arpanet ha permesso il diffondersi dello scarico illegale delle opere coperte da copirait.Comunque se equipariamo questo giudice ad 1 Minchi* tutti gli altri individui del mondo sono contenuti nell'ordine di grandezza dello yocto Michi* :D
  • prova123 scrive:
    Per questo giudice
    sarebbe da richiedere la perizia psichiatrica e l'analisi del dna nell'eventualità fossero evidenti tare genetiche in quanto uno che spara delle XXXXXXX così assurde non può esercitare una professione così importante. Anche se ci sarebbe sempre la remota possibilità che abbia rubato il motorino ad Alex Drastico ... e questo spiegherebbe molte cose.
  • ... scrive:
    come può uno scoglio arginare il mare?
    mettano pure tutte le restrizioni che vogliono, ma un progammatore abile e XXXXXXXto glielo picchiera' sempre nel XXXX..
  • Pianeta Video scrive:
    ...
    Giusto! Le applicazioni P2P come Bittorrent possono essere usate per scambiarsi file protetti dai diritti d'autore, quindi sono da proibire! Che si possano scambiare file non protetti dai diritti è irrilevante, se anche un solo file protetto viene scambiato tramite P2P allora il P2P va messo fuorilegge! Potrebbero sembrare misure drastiche ma sono necessarie per combattere questa piaga del mondo moderno! La pirateria va fermata a qualsiasi costo! @^
    • Kelso scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video
      Giusto! Le applicazioni P2P come Bittorrent
      possono essere usate per scambiarsi file protetti
      dai diritti d'autore, quindi sono da proibire!
      Che si possano scambiare file non protetti dai
      diritti è irrilevante, se anche un solo file
      protetto viene scambiato tramite P2P allora il
      P2P va messo fuorilegge! Potrebbero sembrare
      misure drastiche ma sono necessarie per
      combattere questa piaga del mondo moderno! La
      pirateria va fermata a qualsiasi costo!
      @^Apri un kebabb, così eviti di venire qui a sparare certe XXXXXXXte.
      • prova123 scrive:
        Re: ...
        Guarda che il kebabb non è facile da preparare, forse è meglio che vada a rubare il rame dai tralicci dell'alta tensione :D
      • ogekury scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Kelso
        - Scritto da: Pianeta Video

        Giusto! Le applicazioni P2P come Bittorrent

        possono essere usate per scambiarsi file
        protetti

        dai diritti d'autore, quindi sono da proibire!

        Che si possano scambiare file non protetti dai

        diritti è irrilevante, se anche un solo file

        protetto viene scambiato tramite P2P allora il

        P2P va messo fuorilegge! Potrebbero sembrare

        misure drastiche ma sono necessarie per

        combattere questa piaga del mondo moderno! La

        pirateria va fermata a qualsiasi costo!

        @^

        Apri un kebabb, così eviti di venire qui a
        sparare certe
        XXXXXXXte.Ammazza che senso del sarcasmo...
    • Alexander DeLarge scrive:
      Re: ...
      Ciai raggione!!!La troga come la fanno girare quelli li?? con le macchine!! e le macchine come girano!! con le strade!!RENDIAMO ILLEGALI LE STRADE che portano la troga ai nostri figli!!!
    • colemar scrive:
      Re: ...
      Con questo ragionamento allora si potrebbe anche vietare la vendita di motoscafi, perché si usano per contrabbandare merci e persone; armi da fuoco, perché si usano per uccidere; esplosivi, perché si usano per atti terroristici; etc.
    • rockroll scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video
      Giusto! Le applicazioni P2P come Bittorrent
      possono essere usate per scambiarsi file protetti
      dai diritti d'autore, quindi sono da proibire!
      Che si possano scambiare file non protetti dai
      diritti è irrilevante, se anche un solo file
      protetto viene scambiato tramite P2P allora il
      P2P va messo fuorilegge! Potrebbero sembrare
      misure drastiche ma sono necessarie per
      combattere questa piaga del mondo moderno! La
      pirateria va fermata a qualsiasi costo!
      @^Punti di vista... siamo in democrazia e puoi sparare il tuo impunemente!Intanto queste informazioni fanno un favore a chi certi siti non li conosceva, e sono magari in molti, mentre molto pochi non sanno bypassare i ridicoli filtri imposti.
    • Lorenzo scrive:
      Re: ...
      Per fermare la pirateria allora bisogna anche chiudere le videoteche ... e molti videotecari sanno perche' anche se non lo ammetteranno mai .
      • Elemento di forza sociale scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Lorenzo
        Per fermare la pirateria allora bisogna anche
        chiudere le videoteche ...
        e molti videotecari sanno perche' anche se non lo
        ammetteranno mai.Esatto: la pirateria l'hanno inventata le videoteche ed ora si lamentano.
  • bubba scrive:
    ogni giorno diventa piu' imbarazzante
    adesso non e' neanche piu' il bittorrent, ne il sito che hosta i torrent il colpevole[*]... e' addirittura il software ("il mezzo" come viene chiamato)... Lo voglio vedere sul banco degli imputati il dr. software[*] secondo la vulgata delle major sempre piu' introitata dai giudici, che evidentemente non capiscono una mazza. l'opera (aka l'oggetto della violazione) non e' in nessuno di quei posti e men che meno in un protocollo
  • G,G scrive:
    Troppa complicità
    tra i fabbricanti di armi e gli assassini!Inibiamo la produzione di armi subito, quella si che fa male!
Chiudi i commenti