IBM entra in OpenOffice.org

Il gigante di Armonk ufficializza così il proprio sostegno alla comunità che sviluppa OpenOffice e che ha creato il formato dei documenti OpenDocument, già coccolatissimo da IBM
Il gigante di Armonk ufficializza così il proprio sostegno alla comunità che sviluppa OpenOffice e che ha creato il formato dei documenti OpenDocument, già coccolatissimo da IBM

Armonk (USA) – Ufficializzando e nel contempo estendendo il proprio sostegno al formato OpenDocument (ODF), ieri IBM ha annunciato che entrerà a far parte della comunità OpenOffice.org .

Il primo contributo di Big Blue a OpenOffice.org sarà il rilascio di codice sviluppato per la propria suite Lotus Notes, tra cui quello della tecnologia iAccessible2 , pensata per migliorare l’accessibilità dei documenti ODF da parte delle persone disabili.

“Siamo convinti che la nostra collaborazione con OpenOffice.org amplierà ulteriormente le applicazioni e le soluzioni che supportano ODF”, ha commentato Mike Rhodin, general manager della divisione Lotus di IBM.

Il gigante di Armonk ha anche detto che intende servirsi della tecnologia di OpenOffice.org all’interno dei propri prodotti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 09 2007
Link copiato negli appunti