IBM premiata dagli Stati Uniti

Big Blue riceve la National Medal of Technology come premio per le innovazioni introdotte nell'ingegneria elettronica: microprocessori e semiconduttori considerati fondamentali per lo stile di vita americano


Washington (USA) – Il benessere di una nazione è determinato anche dal grado d’innovazione tecnologica: è il caso della fortunatissima International Business Machines , premiata da George W. Bush con la National Medal of Technology per “aver contribuito negli ultimi 40 anni” a molti “passi in avanti” compiuti dalla società statunitense.

La medaglia all’high-tech non è certo il lieto risultato delle prestazioni commerciali di IBM, in netta controtendenza rispetto ad un glorioso passato, quanto un riconoscimento istituzionale per la ricerca applicata alle tecniche di fabbricazione microelettroniche.

Tra i meriti riconosciuti alla storica multinazionale statunitense spiccano invenzioni fondamentali, come quella dei chip DRAM o l’uso del germanio, componente solitamente utilizzato nei processi di assemblaggio di microprocessori ed altri circuiti integrati. Nella lista delle tecnologie premiate figura anche il sistema di produzione SOI, Silicon on insulator , studiato per abbassare il consumo energetico dei chip e garantire più resistenza agli sbalzi di tensione.

Il premio ottenuto da Big Blue è il più importante tra quelli con cui Washington premia gli “innovatori” e viene conferito solo alle aziende che fanno la differenza . “Negli ultimi 20-30 anni abbiamo facilitato la vita economica e sociale di milioni di cittadini e contribuito alla sicurezza nazionale”, dichiara trionfante Bernard Meyerson, direttore tecnologico del gigante di Armonk.

IBM si è imposta “nel settore delle tecnologie elettroniche e dei semiconduttori, nell’uso di nuovi materiali per migliorare la qualità della vita degli americani”, dichiara invece George Scalise, presidente della Semiconductor Industry Association .

T.L.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LOL
    Ma che minchiata è?Usano i CD pirata per sniffarci la coca -.- ?
  • Anonimo scrive:
    DVD legali e droga piu' vicini
    il fatto che un sacco di star siano fatte e strafatte lascia da pensare che forse e' questa l'interpretazione migliore. Comprare DVD legali da' tanti soldi a queste persone, che poi ci comprano polverina bianca da sniffare sugli specchi
  • Ottav(i)o Nano scrive:
    Sono convinto che sia vero!!!!
    E la spiegazione è semplicissima: visto che a vendere CD pirata si rischia di più che a vendere droga, molti ambulanti portano ormai delle dosi nascoste; così quando li arrestano possono sempre dire che la vendita di CD è un paravento per nascondere la vendita di coca....E che vi credete, mica so' scemi! Così escono subito, invece per la vendita di CD si farebbero tre anni...
  • Anonimo scrive:
    QUINDI LIBERTà AL P2P
    Per non far si che la mafia si finanzi con i dvd l'unica è lasciare che la gente eviti di comprarglieli. P2P contro la mafia.ALLELUIA!!!
  • Anonimo scrive:
    CHE C'ENTRA COL P2P
    Una volta tolto il p2p non faranno altro che incrementare le entrate di questi personaggi. Difatti tutti quelli che ora scaricano andranno a comprare musica da coloro che la venderanno contraffatta copiandola dall'originale (con le nuove entrate se lo potranno certo permettere).A me sta storia del p2p, più che a proteggere la proprietà intellettuale, sembra voglia proteggere le entrate della mafia (QUELLA VERA)
  • Anonimo scrive:
    Non si può dar credito a queste notizie
    Questa non è una notizia è pura propaganda.
  • Anonimo scrive:
    MA ALLORA:::
    Allora è meglio che lascino che la gente scarichi gratuitamente, così terroristi, spacciatori, eccetera, non ricavano soldi offrendo a minor prezzo canzoni e minchiate varie.
  • Anonimo scrive:
    ULTIME NOTIZIE (e dubbi)
    NOTIZIE DALLO SPAZIOS'è scoperto che la pirateria è utilizzata dai marziani per preparare un attacco alla terra, difatti i paladini della RIAA, i coraggiosi difensori della nostra razza (guarda come si preoccupano per la droga e il terrorimo), stanno perdendo forza per colpa dei pirati (traditori della razza alleati agli alieni). Da Saturno passo e chiudo.ULTIME DALL'IRAQGira voce che Bin Laden si nasconda dietro una montagna di cd contraffatti, per questo non riescono a trovarlo.DALL'INTERNOTremonti ha affermato che la sitazione economica italiana è grave per colpa di chi scarica, finora non aveva detto niente per non fare la figura di chi si vuole discolpare (è nota a tutti la sua santità), ma ora ha deciso di rivelare tutta la verità, e questa è che i pirati (con tanto di benda all'occhio e bandiera teschiocrociata) stanno danneggiando il suo onesto operato ormai all'inverosimile. Berlusconi appoggia il suo compagno di banco, e piangendo, tra le braccia della mamma (ora non si parla d'altro mediaset -per farlo apparire più umano?-), ha affermato che gli errori dai lui commessi, nel non mantenere le promesse fatte agli italiani, sono dovuti al volume esagerato degli mp3 scaricati. Si suppone anzi che questa sia proprio l'offensiva dei pirati, che, alzando il volume al massimo, tentano di rincoglionire il premier per poterlo poi sfottere su Blob.Ora si stanno facendo accertamenti per vedere se Celentano è implicato in questa losca vicenda, daltronde "il ragazzo della via gluck" è un chiaro incitamento alla ribellione e lascia trasparire chiaramente quanto il molleggiato sia contro l'operato edile del presidente del consiglio. Difatti lui non a costruito il ponte di messina (cosa che voleva fare a sue spese, sia chiaro) per paura che Celentano poi scrivesse una canzone con le seguenti parole: "là dove c'erano i traghetti, ora c'è un ponte", e non a dato le case agli italiani, come aveva promesso, proprio per non togliere altra erba nella nazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: DVD PIRATA LEGATI A CORRUZIONE POLIT
    SEI UN GRANDE :) :) :) :)
  • Anonimo scrive:
    Prima compravo i cd alla Dimar
    Adesso invece preferisco comprarli al ristorante quando passa il marocchino di turno.Io ho fatto una scelta, però devo dire che mi hanno praticamente obbligato!Se compro un cd contraffatto finanzio il mondo della droga, se invece compro un cd originale finanzio il traffico di armi.Io ho scelto il male minore, non so Voi..
  • Anonimo scrive:
    DVD originali e droga più vicini
    Perché non è vero che c'è connessione?I boss delle major più guadagnano dalla vendita dei DVD e CD e più possono acquistare coca!Se comprate dai pirati come fanno i poveracci a comprare la droga?Se un giorno crollerà il mercato degli originali non potranno più comprare droga, no???? :D
  • SardinianBoy scrive:
    Per P.I. e Per tutti !
    ...cmq dubito ancora oggi che i mass media abbiano la conoscenza/significato della parola " hacker " o pirata ......però ne fanno di tutta un'erba 1 fascio! E si spara nel mucchio,cad es. il povero utente domestico che scarica per se - ovviamente - ma che viene colpito...haimeeeeeeee!In ogni caso, sfido a chiunque mi leggesse a darmi..anzi , a dirmi in poche parole il significato della parola HACKER o PIRATA. Ti posso regalare anche ? 100,00 se me lo dici ! In ogni caso, usando e abusando di tale parola, contro un utente, l'utente stesso potrebbe a sua volta querelare chi lo ha ingiustamente incolpato, chiamandolo pirata. Ma ormai, lo sappiamo, i media sono sordi e ciechi, non capiranno mai nulla, non sono mai dalla parte dell'utente, sono solo dalla loro parte, e non danno ascolto a nessuno, se non a se stessi. E in ogni caso sfido anche i Gestori di codesto sito, a farsi sentire anche sulla stampa, e dare notizie..e dire le cose anche da parte dell'utente.....chissà che qualcuno mi ascolti ! Chissà perchè l'utente - italiano medio - non riesce mai a sentire la propria voce e, a dire la sua una volta per tutte!? Ok..vi saluto...da Linux è tutto ...goodbye !
  • SardinianBoy scrive:
    PER P.I. e Per tutti !
    ...cmq dubito ancora oggi che i mass media ( mass- merda ) abbiano la conoscenza della parola " hacker " o pirata ......però ne fanno di tutta un'erba 1 fascio! E si spara nel mucchio,cad es. il povero utente domestico che scarica per se - ovviamente - ma che viene colpito...haimeeeeeeee!In ogni caso, sfido a chiunque mi leggesse a darmi..anzi , a dirmi in poche parole il significato della parola HACKER o PIRATA. Ti posso regalare anche ? 100,00 se me lo dici ! In ogni caso, usando e abusando di tale parola, contro un utente, l'utente stesso potrebbe a sua volta querelare chi lo ha ingiustamente incolpato, chiamandolo pirata. Ma ormai, lo sappiamo, i media sono sordi e ciechi, non capiranno mai nulla, non sono mai dalla parte dell'utente, sono solo dalla loro parte, e non danno ascolto a nessuno, se non a se stessi. E in ogni caso sfido anche i Gestori di codesto sito, a farsi sentire anche sulla stampa, e dare notizie..e dire le cose anche da parte dell'utente.....chissà che qualcuno mi ascolti ! Chissà perchè l'utente - italiano medio - non riesce mai a sentire la propria voce e, a dire la sua una volta per tutte!? Ok..vi saluto...da Linux è tutto ...goodbye ! ________________) (___________________
  • Anonimo scrive:
    PI bakkettoni!
    Il thread "ATTENZIONE RAGAZZE!" era divertente e per niente eccessivo, non c'era proprio motivo di spostarlo integralmente nel forum degli OT e dei Troll, al più potevate spostare singoli msg grevi ed eventualmente mettere il "lucchetto" se degenerava.
  • Anonimo scrive:
    Tanto è più grave lo spaccio di DVD...
    Ormai sotto la pressione delle major e delle varie mafie che girano attorno al mondo del copyright la vendita di un DVD pirata è diventata più grave dello spaccio di droga. A questo punto un venditore di materiale pirata dice: "a questo punto mi metto anche a spacciare, visto che è meno rischioso".
  • mda scrive:
    notizia falsa
    Mi risulta che la notizia sia falsa, una bella bufala, del resto basta leggerla per capire (troll1)(troll1)(troll1)Se fosse minimamente vera che bella figuraccia :sSperavo che PuntoInformatico non cascasse in certe fregature :s
  • Anonimo scrive:
    Re: MA BASTA !
    - Scritto da: xWolverinex
    Ma no e' molto piu' facile attaccare un povero
    utente domestico che la VERA pirateria.Come possono darsi la colpa?La pirateria è nata come vendita illegale della malavita, ora sono loro stessi che la controllano (esempio: per chi crede che, quando uscì guerre stellari 3, fosse stato messo da qualche talpa loro dipendente, io credo che l'abbiano messo loro apposta solo per avere la sicurezza e la scusa di colpire il p2p)anche se non centrerà molto, ma...
  • Anonimo scrive:
    Ferrini!
    Palpa qli a distanza col P2P!
  • Anonimo scrive:
    e la mafia
    i soliti americani. qui in Italia sappiamo da secoli che la mafia si finanzia non con le tangenti o il traffico di droga, ma con i dvd pirata.
  • ryoga scrive:
    Pensavo che c'entrasse Lapo...
    A primo acchitto, pensavo che avevano trovato cd pirata a casa di Lapo Lapo :DPurtroppo non è cosi...quindi e' solo fuffa...
  • Banana Joe scrive:
    Strange Days
    qualcuno ricorda questo film della Bigelow? parlava di una nuova droga, lo "squid"...la situazione descritta nell'articolo è paurosamente simile al film che, se non sbaglio, è del 1999
    • Anonimo scrive:
      Re: Strange Days
      - Scritto da: Banana Joe
      qualcuno ricorda questo film della Bigelow?
      parlava di una nuova droga, lo "squid"...
      la situazione descritta nell'articolo è
      paurosamente simile al film che, se non sbaglio,
      è del 1999Eh, sì, ma se pensi che CS Lewis aveva previsto il traffico d'organi e altre nefandezze già negli anni '30...
      • moresco scrive:
        Re: Strange Days
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Banana Joe

        qualcuno ricorda questo film della Bigelow?

        parlava di una nuova droga, lo "squid"...

        la situazione descritta nell'articolo è

        paurosamente simile al film che, se non sbaglio,

        è del 1999
        Eh, sì, ma se pensi che CS Lewis aveva previsto
        il traffico d'organi e altre nefandezze già negli
        anni '30...C. S. Lewis? Quello de "Le cronache di Narnia?"
  • Anonimo scrive:
    Meglio !
    Dovrebbero gioire, così le forze di polizia prendono due piccioni con una fava.Scusate ma ora devo andare dal mio pusher di fiducia: ha dei DVD di materiale che non si trova neanche sul P2P...Marco Ravich
  • Anonimo scrive:
    Ma se sono loro i primi a pippare coca..
    E' risaputo che tutti questi inutili parassiti dirigenti di aziende che producono il nulla (major) passano il tempo chinati a pipparsi le piste sul retro di CD e DVD, con magari il travestito di turno alle spalle (Cfr. Lapo).
  • Anonimo scrive:
    Droga via P2P
    Ormai le forze dell'ordine si sono accorte che il P2P sta imponendosi sempre piu' come canale preferenziale per lo spaccio di stupefacenti.Un grosso server e' stato trovato in Colombia, dove migliaia di utenti di tutto il mondo si collegavano quotidianamente per scaricarsi la dose...E pare che pure per i furti d'auto il P2P sia la soluzione per evitare i controlli e facilitare le esportazioni delle vetture rubate sul mercato estero.Infine, verranno scoperti in Iran dei server per il P2P e questo provochera' un'altra guerra con bombardamenti a tappeto da parte degli americani...Bentornati nel medioevo, gente...Streghe, alchimisti, stregoni, eretici e P2P
  • Anonimo scrive:
    Che IPOCRITI !
    dunque dicono:"Sappiamo che il settore è in espansione, e che gli introiti provenienti dalla vendita di DVD e CD molto spesso finanziano la rete del traffico della droga. La MPAA sta lavorando duramente per sradicare dal globo la pirateria, così da contribuire anche alla pubblica sicurezza" ....CHE IPOCRITI !il traffico di droga si autofinanzia abbondantemente e semmai è collegato da anni con IL TRAFFICO DELLE ARMI, che arricchisce i produttori ed alimenta le mille guerre regionali che insanguinano il Pianeta !la tremenda IPOCRISIA delle majors MENZOGNERE sta nel fatto che vogliono farci credere che la copia dei dvd e cd sia all'origine di tutti i mali del mondo, quando invece questi mali (droga, armi) esistono DA MOLTO PRIMA CHE INVENTASSERO IL CD E IL DVD !Che poi la criminalità organizzata abbia trovato una nuova fonte di profitti illeciti dalla copia di dvd e cd, lo sanno tutti, ma non possiamo credere che 'stroncare' quel traffico significhi indebolire il traffico di droga e armi, con la differenza che Droga e Armi UCCIDONO, un DVD copiato non fa male a una mosca, solo riduce i loro spaventosi profitti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che IPOCRITI !
      Un DVD copiato riduce i loro profitti.Meno soldi nelle loro tasche = meno cocaina nei loro nasi.Meno cocaina = meno narcotraffico.Quindi più DVD copiati = meno narcotraffico.Semplice, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Che IPOCRITI !
        - Scritto da: Anonimo
        Un DVD copiato riduce i loro profitti.
        Meno soldi nelle loro tasche = meno cocaina nei
        loro nasi.
        Meno cocaina = meno narcotraffico.
        Quindi più DVD copiati = meno narcotraffico.

        Semplice, no?no, perche' piu' DVD copiati = minore spesa per l'utente finale = piu' soldi nelle tasche della gente per comprare la cocaina = piu' domanda di droga = piu' narcotraffico! :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che IPOCRITI !

          no, perche' piu' DVD copiati = minore spesa per
          l'utente finale = piu' soldi nelle tasche della
          gente per comprare la cocaina = piu' domanda di
          droga = piu' narcotraffico! :)Mi permetto di dissentire!più DVD copiati = minore spesa per l'utente finale & maggior pubblicità dei prodotti di _reale qualità_ = più soldi per acquistare i prodotti che davvero valgono la pena di essere compratiCocaina e narcotraffico? A leggere le dichiarazioni di Noble credo rimangano pochi dubbi su chi ne abusi.
  • 3p scrive:
    E non solo...
    La pirateria di opere audio/video/sw oltre che alla droga è sicuramente legata alla pedofilia (foto e filmati registrati su CD/DVD), al terrorismo (Bin Laden ha sicuramente un windows piratato), ai paesi-canaglia (che per progettare missili e armi di distruzione di massa usano programmi piratati mentre ascoltano musica scaricata col p2p).Inoltre l'avvocato Taormina dice che il vicino di casa della Franzoni ha commesso il "delitto di Cogne" perché in preda ad un raptus dovuto ad un DVD comprato dal marocco di fiducia che difettava del finale del film (un episodio della signora in giallo), dove si smascherava il colpevole...... e Saddam torturava i carcerati con CD piratati dei POOH e di Gigi D'Alessio!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E non solo...
      - Scritto da: 3p

      ... e Saddam torturava i carcerati con CD
      piratati dei POOH e di Gigi D'Alessio!!!!...dilettante... Corre voce che i professionisti del settore ricorrano ad una certa Cristina Da Vena, pare provochi l'irrefrenabile impulso di tagliarsele dopo l'ascolto....KaysiX
  • Anonimo scrive:
    cosa dire allora del consumo???
    e' evidente che non solo lo spaccio ma anche il consumo di droghe e' strettamente legato alla fruizione di dvd fasulli... e anche altre perversioni... sono convinto che quella sera a Torino L--O stava sniffando insieme a PATRIZIA/PATRIZIO guardando un dvd tarocco e ascoltando un cd di pari valore... recenti indagini sembrano dimostrare che il collasso successivo sia stato pero' causato dai sistemi DRM della SonY!!! (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Patetici
    E' notorio che il traffico delle musicassette degli anni 80 finanziava lo spaccio di droga.Ma la gente ci crede ? Le confezionano le case editrici musicali queste storie metropolitane.Qualche caso ci sarà sicuramente, ma vediamo di stare con i piedi per terra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Patetici
      - Scritto da: Anonimo
      E' notorio che il traffico delle musicassette
      degli anni 80 finanziava lo spaccio di droga.
      Ma la gente ci crede ? Le confezionano le case
      editrici musicali queste storie metropolitane.
      Qualche caso ci sarà sicuramente, ma vediamo di
      stare con i piedi per terra.Be', e' storia recente che il vero motivo per cui abbiamo fatto la guerra in Iraq non erano le armi di distruzione di massa (che non si sono trovate), ma i DVD pirata (che hanno trovato ma fatti sparire per non rivelare al mondo l'ignobile motivo).
  • Anonimo scrive:
    Un bravo giornalista...
    Dal corriere della sera on line un ricordo per Dario d'Elia"Un bravo giornalista, per qualsiasi mezzo di informazione lavori, deve essere scettico, mai cinico. Il panorama attuale, generato dalla manipolazione politica e tecnologica, gronda cinismo. Quando il governo di una nazione democratica falsifica le notizie e scredita il giornalismo usandolo come strumento di pubbliche relazioni, il pubblico può solo trarre la conclusione che nessuno sia più interessato alla verità o, peggio, che non esista una cosa chiamata verità e che tutto sia manipolazione e opinione"
  • Anonimo scrive:
    Re: L'acquisto di CD/DVD legali invece
    ....fa si che produttori, artisti e manager abbiano i loro dindi in tasca per comprarsi la c....na e sniffarsela in pace...
  • Anonimo scrive:
    Che notizia penosa...
    ... mi consigliate un buon sito o newsgroup, magari dotato di feed rss?!?Questa è l'ultima pu***anata che leggo su Pi ....dopo 2-3 anni di sane letture notturne mi toccherà migrare in altri lidi.Marco
  • Anonimo scrive:
    che notizia ridicola
    adesso ci diranno che i cd copiatifanno venire le mestruazioni agli uominie alle donne fanno crescere il pisello !!
  • Anonimo scrive:
    Dato di fatto, ma il collegamento
    Dovè?E' un dato di fatto che la criminalità fiuti i le attività redditizie, proprio perchè illegali e ci si tuffi.E a quel punto ovvio che trovi tutto assieme: droga, cd, dvd, ecc.La malavita cerca di differenziare il business.Poi i proventi interfinanziano le altre attività, all'occorrenza.A livello organizzativo e di flussi di cassa la malavita fa le scarpe a molte aziende.Sia perchè non deve sottostare a regole (ovvio le viola tutte)sia perchè ha forte determinazione verso un solo obiettivo: guadagnarci e tanto.Ipotizzare un nesso diretto mi pare un azzardo. Di sicuro dieri che si tratta di commistione dei mercati, fenomeno ugualmente pericoloso, quanto inevitabile.
  • Anonimo scrive:
    Ottimo!
    Cosi' oltre ad un paio di film piratati mi compro anche un po' di fumello :)Ennesima dimostrazione che illegale e' meglio :)
  • Anonimo scrive:
    Però stavolta le cifre sono credibili...
    "Nei soli Stati Uniti, secondo una ricerca federale, il valore del mercato della contraffazione digitale avrebbe raggiunto quota 250 miliardi di dollari. MPAA è convinta che ciò si sia tradotto in mancate entrate per 3,5 miliardi di dollari ai danni dei propri associati"QUindi di 250 mld di roba pirata, se venisse poi effettivamente comprata originale produrrebbe solo 3.5 mld??? Questa volta devo concordare....solo una su 100 delle copie pirata verrebbero effettivamernte vendute originali se una bacchetta magica facesse sparire la pirateria....
    • Anonimo scrive:
      Re: Però stavolta le cifre sono credibil
      - Scritto da: Anonimo
      "Nei soli Stati Uniti, secondo una ricerca
      federale, il valore del mercato della
      contraffazione digitale avrebbe raggiunto quota
      250 miliardi di dollari. MPAA è convinta che ciò
      si sia tradotto in mancate entrate per 3,5
      miliardi di dollari ai danni dei propri
      associati"

      QUindi di 250 mld di roba pirata, se venisse poi
      effettivamente comprata originale produrrebbe
      solo 3.5 mld??? Questa volta devo
      concordare....solo una su 100 delle copie pirata
      verrebbero effettivamernte vendute originali se
      una bacchetta magica facesse sparire la
      pirateria.... O questo oppure è la più grossa cresta della storia!
  • Anonimo scrive:
    PedofiRIAA
    Devono la loro fortuna a noi e ci trattano tutti come masse di delinquenti. Sono RIAA ed MPAA a non porre limiti al peggio. Sia che ci accusino di essere ladri o potenziali tali, sia che ci accusano di essere pedofili, il pricipio è lo stesso: è come il bue che da del cornuto all'asino.
    • Anonimo scrive:
      Re: PedofiRIAA
      Due doverose correzioni:1) di nuovo "accusino" al posto di "accusano" (il primo "accusino" è giusto);2) "principio" al posto di "pricipio".Per quanto riguarda il contenuto, non c'è che dire:PAROLE SANTE!
  • Anonimo scrive:
    5 --
    fgd
  • Anonimo scrive:
    Mi ricordo i crack
    ai bei tempidove non c'era tutto questo proibizionismodove non c'erano tutti questi brevettonidove non c'erano questi progammoni e sistemoni operatividove non c'erano gli officionidove non c'erano i carrelli della spesa brevettatiera tutto diversoma del resto siamo tutti circa ugualicirca con lo stesso Q.I.e quelle micro differenze che più passa il tempo più si fanno sentirenon c'erano le aziendone piene di dollaronipiene di avocatonisolo tanti programmini che facevano quello che fanno i programmoni d'oggi...ma senza cagnolini graffette desktop virtuali e bollitori de thé.
  • Anonimo scrive:
    Lo sapevate?
    Da un recente studio si e' potuto constatare un sensibileaumento di esplosioni per autocombustione di funzionari operanti nelle industrie discografiche.Sapevatelo! su RIIAducational Channel.
  • Anonimo scrive:
    Se la sono cercata...
    "...Molte persone legate al traffico degli stupefacenti hanno ammesso che per le strade vi è un nuovo tipo di droga", ha dichiarato Dennis Supik, l'investigatore al soldo della MPAA che sta collaborando con le forze dell'ordine nei raid anti-pirateria..."...e chi lo ha creato questo nuovo mercato perfetto per sostenere la malavita se non proprio MPAA & Co. imponendo di fatto un cartello con prezzi assurdi e trattando i propri clienti come delinquenti. Congratulazioni Majors!
  • yusaku scrive:
    Neanche Mazinga...
    direbbe una cosa del genere:La MPAA sta lavorando duramente per sradicare dal globo la pirateria, così da contribuire anche alla pubblica sicurezzastai a vedere che diventano pure degli eroi della sicurezza nazionale.
  • Anonimo scrive:
    ahahahaha
    Mi sa che la e' l' MPAA che ha scoperto un nuovo tipo di droga, ma egoisticamente la tiene tutta per se.Ma questi so scemi forte! Ma si rendono conto di quello che dicono? Ma facciamoli curare prima che possano fare del male a se stessi e agli altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahaha
      Ma no, è vero infatti Lapo Elkann aveva un paio di cd contraffatti in macchina. D'atronde si dice contra-fatti
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahaha
        - Scritto da: Anonimo
        Ma no, è vero infatti Lapo Elkann aveva un paio
        di cd contraffatti in macchina. D'atronde si dice
        contra-fattiE poi i DVD sono maschili ("i" DVD, no "le" DVD). Eppoi c'hanno pure "il buco"... Ecco spiegata la passione segreta del Lappone.....:D
  • Anonimo scrive:
    Hanno ragione!!!!
    e IO ho ragione.
  • Anonimo scrive:
    a quando il napalm contro i pirati ?
    dopo aver portato la democrazia in Iraq, a Falluja e' avanzato un po' di napalmpirati della musica, attenti !
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando il napalm contro i pirati ?
      - Scritto da: Anonimo
      dopo aver portato la democrazia in Iraq, a
      Falluja e' avanzato un po' di napalm
      pirati della musica, attenti !E' più facile che sia avanzato del fosforo.MALEDETTI!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando il napalm contro i pirati ?
      - Scritto da: Anonimo
      dopo aver portato la democrazia in Iraq, a
      Falluja e' avanzato un po' di napalm
      pirati della musica, attenti !Il napalm e' vietato, adesso usano un miscuglio di benzina e polietilene :)
  • Anonimo scrive:
    strafatti di dvd
    Ma i dvd se li sparano direttamente in vena oppure i fumano? Mah. Pensate che terribile pericolo:lo spaccio di dvd e cd si potrebbe sostituire a quello della droga. Sarebbe una vera calamità: nessuno morirebbe più per overdose,nessuno contrarrebbe più l'aids per le scarse condizioni igieniche,ma tutti si darebbero al consumo ed allo spaccio di sostanze artistiche illegali.
    • Anonimo scrive:
      E' VERO!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma i dvd se li sparano direttamente in vena
      oppure i fumano? Mah. Pensate che terribile
      pericolo:lo spaccio di dvd e cd si potrebbe
      sostituire a quello della droga. Sarebbe una
      vera calamità: nessuno morirebbe più per
      overdose,nessuno contrarrebbe più l'aids per le
      scarse condizioni igieniche,ma tutti si darebbero
      al consumo ed allo spaccio di sostanze
      artistiche illegali.Avete mai provato a sniffare DVD piratati? Raga, vi dà una botta che mi manda in orbita. PROVATE!!!!!:D :D :D
  • Anonimo scrive:
    sempre peggio
    Ma che i CD e i DVD pirata fanno diventare ciechi e fanno crescere i peli sui palmi delle mani è già stato detto?
    • Anonimo scrive:
      Re: sempre peggio
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che i CD e i DVD pirata fanno diventare ciechi
      e fanno crescere i peli sui palmi delle mani è
      già stato detto?No, però ogni DVD copiato è una spina nel cuore dei nostri Signori della RIAA.....Pregate per loro fratelli hacker, che San Shrink e Beato Nero Burning siano con loro in questo grave momento di psicosi schizofrenica... Aammeeennnn
Chiudi i commenti