ICANN minimizza certi attacchi informatici

La società responsabile della regolamentazione dei domini Internet finisce vittima di qualche cracker. Ma non bisogna preoccuparsi - spiega - è un problema di poco conto

Roma – I domini Internet si saranno anche liberati dai vecchi schemi della nomenclatura del web, ma i rischi di “domain hijacking” permangono per chiunque, persino per l’ ICANN che quei domini li gestisce in prima istanza. Nell’ultima settimana di giugno, il gruppo di cracker turchi NetDevilz ha lasciato il proprio marchio su alcuni siti riconducibili all’organizzazione. L’attacco è stato però subito sventato e ora ICANN si affretta a rassicurare sulla sua capacità di contenere eventi del genere .

Secondo quanto dichiarato da ICANN sull’accaduto, il problema non avrebbe coinvolto direttamente l’organizzazione ma il suo registrar , la società di New York Register.com . I cracker hanno dirottato il traffico indirizzato verso i quattro domini iana.com , iana-servers.com , icann.com e icann.net su una destinazione diversa con tanto di messaggio “pwnd” sull’inconsistenza della volontà di controllo dei domini da parte di ICANN.

“You think that you control the domains but you don’t! Everybody knows wrong. We control the domains including ICANN! Don’t you believe us?” recitava il messaggio in inglese visualizzato il 26 giugno scorso sui domini appartenenti a ICANN e alla sua sussidiaria IANA , attraverso cui l’organizzazione controlla l’assegnazione dei DNS “root” per i domini di primo livello come “.com” e “.org”.

“Il redirect è stato individuato e corretto entro 20 minuti; tuttavia ci sono volute fino a 48 ore per farlo sparire completamente da Internet” hanno dichiarato da ICANN, confermando che il problema aveva riguardato il registrar newyorkese, annunciando altresì l’apertura di una revisione interna delle procedure di sicurezza per ulteriori accertamenti sulla tenuta delle difese contro questo genere di attacchi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CCC scrive:
    DRM + TC
    e c'è chi ancora non ha capito...
  • freeeak scrive:
    bhe anche sui realtek di default è cosi.
    l'ho scoperto per sbaglio l'altro giorno perche un mio amico mi ha chiesto come registrare la radio da internet, spiegandogli come fare ho scoperto che io non ci riuscivo...perche era disattivato di default, abilitato e tutto ok.certo disabilitarlo da driver è piu grave.
  • Crazy scrive:
    un'Anticipazione di TC
    CIAO A TUTTIquesta e` solo una delle prime rogne stile Trusted Computing con cui ci dovremmo confrontare, ancora un anno, e poi non accetteranno piu` i 99Dollari per sbloccarla... te la tieni Bloccata e bloccata sara` pure la scheda Video, come tutto il resto del PC approvato TC che tanto la RIAA vuole... la miglior cosa e` semplicemente quella di non comprare piu` Computer preassemblati e comperarsi hardware di sottomarche con cui costruirsi computer TC freeDISTINTI SALUTI
    • Shiba scrive:
      Re: un'Anticipazione di TC
      aaaaaaaaah che nostalgia ^^
    • picard12 scrive:
      Re: un'Anticipazione di TC
      meglio ancora sarebbe adottare in massa sistemi aperti come linux dove non esistono restrizioni del genere.Acquistare hw di produttori che non sono stati comprati dalle lobby etc... a distanza di qualche anno dell'introduzione del TC ed ora che comincia ad essere presente su molti dispositivi ecco che si inizia a chiduere la morsa.. già apple con il suo nuovo isfone con un bel chip friz..della arm..
      • Be&O scrive:
        Re: un'Anticipazione di TC
        Emmm...... pure linux ha al suo internoi suoi bei driver basati sul TC, l'ossarà pure open ma gli tocca adottare purea lui quella strada.
    • Be&O scrive:
      Re: un'Anticipazione di TC
      Era da tanto che non ti si sentiva.......comunque la cosa si conferma ancheche "casualmente" molte chede "Vecchie"che permettevano mari e monti, sottoVista non ci sono driver e di nuovi nonne escono, ed è una mossa voluta ad okproprio perchè in un paio di generazionici si ritrovi solo con Software ed Hardwarebasati sul TC.Pazienza.....
  • bash scrive:
    Non ho capito che cosa viene impedito
    Scusate, ho letto l'articolo, l'ho riletto, ho letto i commenti vostri.Ma non sono riuscito a capire che cosa viene impedito di fare con questa limitazione del line-in.Scusate, ma se io infilo un CD nel lettore e rippo le tracce audio in mp3 perche' voglio trasferire gli mp3 sul lettore da passeggio, questa roba qua che hanno fatto dietro suggerimento della RIAA, mica me lo impedisce.
    • matik scrive:
      Re: Non ho capito che cosa viene impedito
      se l'mp3 è protetto e non puoi copiarlo, allora lo suoni e lo registri contemporaneamente... ma sul dell in questione non è possibile.
  • Ragazzodelc entrosocia le scrive:
    comunque CDPARANOIA
    per linux, funzia bene.
  • Naziskin scrive:
    FINALMENTEEE!!!!
    scherzo e trollo.ciao.(troll)(troll2)(troll3)(troll4)(troll1)
  • gcf scrive:
    ma...
    Ma che facciano il ca**o che vogliono. Qualsiasi misura prendano per impedire agli utenti di fare qualcosa puo' essere aggirata...Io uso un bellissimo Dell inspiron con sopra la Slackware 12.1 e posso dire che SPACCA... e la mia liberta' non la violeranno di certo le multinazionali che fanno semplicemente i propri (sporchi) interessi; o che fanno? mi schedano? e allora? per conto mio possono andare a fanc****, non ho niente da nascondere. Mi hanno rotto ma non me ne preoccupo. Prima o poi tutto finira', quando tutti saranno consapevoli.E' ora di aprire gli occhi. Pillola rossa o pillola blu? A voi la sceltaLinux rox, Vista sux
  • msdead scrive:
    La RIAA deve morire!
    Quando è troppo è troppo!Spero che qualcuno, come i Media-Defenders pirati, gliela faccia pagare cara!Questa è una cosa assurda, violazione di libertà e stavolta mi fa incazzare!Così non faranno altro che mandare in crisi tutto quanto ma quelle teste di testuggine arrugginita appassite non lo capiscono!
    • aaaaaaaa scrive:
      Re: La RIAA deve morire!
      - Scritto da: msdead
      Quando è troppo è troppo!
      Spero che qualcuno, come i Media-Defenders
      pirati, gliela faccia pagare
      cara!
      Questa è una cosa assurda, violazione di libertà
      e stavolta mi fa
      incazzare!
      Così non faranno altro che mandare in crisi tutto
      quanto ma quelle teste di testuggine arrugginita
      appassite non lo
      capiscono!No!!! Speriamo che sia il prossimo obiettivo di Al-Qaeda!!!!! @^ @^ @^ @^ @^
  • gino scrive:
    trusted computing
    cos'è che si diceva? che vista non implementa nessun elemento di trusted computing?beh tra vista, i produttori di hardware e di driver questo tpm invece sta pian piano arrivando...
    • adolf scrive:
      Re: trusted computing
      vista è stato costruito per soddisfare appieno le richieste delle case cinematografiche, tc o no, è blindato comunque.
  • Nilok scrive:
    Se fosse vero....
    Augh,se fosse vero sarebbe una "mazzata" per la Dell, ma è solo un meschino tentativo di "concorrenza sleale" attraverso la DISINFORMAZIONE.Ho parlatoNilok
    • katun79 scrive:
      Re: Se fosse vero....
      - Scritto da: Nilok
      Augh,

      se fosse vero sarebbe una "mazzata" per la Dell,
      ma è solo un meschino tentativo di "concorrenza
      sleale" attraverso la
      DISINFORMAZIONE.

      Ho parlatoEd era meglio se stavi zitto. Quale disinformazione se altri hanno questo problema???Sia con Dell che con altre marche?
      • Ricky scrive:
        Re: Se fosse vero....
        Se tutti hanno questo problema ci sono solo 2 ipotesi:1)la RIAA ha messo a segno un patto con quasi tutti i produttori maggiori,senza che nessuno sapesse nulla.Ci hanno venduto cose NON completamente funzionanti allo stesso prezzo e senza dirci nulla.A mio avviso sono da impalare tutti...2)Il trusted pc non ha preso piede, ovviamente quando la gente e' a conoscenza dei fatti invece di essere tenuta allo scuro sino a inchiappettata avvenuta,e quindi hanno cercato un altro rimedio,sempre rigorosamente bastardo dentro, per ovviare al problema dell'analogico...questo rognoso sistema difficile da CONTROLLARE.Hanno quindi contattato le case che producono l'hardware e relativi drivers e li hanno COMPRATI...facendogli fare delle modifiche sperando,molto ingenuamente direi, che nessuno se ne accorgesse mai.Di seguito si va' al punto 1)... da impalare tutti ma con un distinguo:la gente implicata in tutto questo e' talmente tanta da mettere il dubbio che la riaa utilizzi mezzi da MAFIA per ottenere il consenso di taluni...Il tutto sempre e comunque sotto silenzio...e senza che nessuno li processi come meriterebbero per quello che fanno.
        • krane scrive:
          Re: Se fosse vero....
          - Scritto da: Ricky
          Se tutti hanno questo problema ci sono solo 2
          ipotesi:
          1)la RIAA ha messo a segno un patto con quasi
          tutti i produttori maggiori,senza che nessuno
          sapesse nulla.Guarda che e' da un bel po' che se ne parla e sta accadendo eh...Da quanto leggi PI ? 2 giorni ??
          Ci hanno venduto cose NON completamente
          funzionanti allo stesso prezzo e senza dirci
          nulla.
          A mio avviso sono da impalare tutti...

          2)Il trusted pc non ha preso piede, ovviamente
          quando la gente e' a conoscenza dei fatti invece
          di essere tenuta allo scuro sino a inchiappettata
          avvenuta,e quindi hanno cercato un altro
          rimedio,sempre rigorosamente bastardo dentro, per
          ovviare al problema dell'analogico...questo
          rognoso sistema difficile da
          CONTROLLARE.
          Hanno quindi contattato le case che producono
          l'hardware e relativi drivers e li hanno
          COMPRATI...facendogli fare delle modifiche
          sperando,molto ingenuamente direi, che nessuno se
          ne accorgesse
          mai.
          Di seguito si va' al punto 1)... da impalare
          tutti ma con un distinguo:la gente implicata in
          tutto questo e' talmente tanta da mettere il
          dubbio che la riaa utilizzi mezzi da MAFIA per
          ottenere il consenso di
          taluni...
          Il tutto sempre e comunque sotto silenzio...e
          senza che nessuno li processi come meriterebbero
          per quello che
          fanno.
  • ilmassi scrive:
    evitateli come la peste...!!
    ho tre dell ma se escono con cazzate simili vedrò bene di evitarli!!
    • Ryoga Hibiki scrive:
      Re: evitateli come la peste...!!
      - Scritto da: ilmassi
      ho tre dell ma se escono con cazzate simili vedrò
      bene di
      evitarli!!Il fatto e' che queste boiate non riguardano soltanto Dell...
      • fred scrive:
        Re: evitateli come la peste...!!
        Stesso limite sulla mobo desktop attuale con chip audio della stessa merca, mentre su un'altra con Realtek si puo fare.
  • trullo scrive:
    anche toshiba e acer o asus
    stesso problema anche su portatili di altre marche se vi mettete audacity e provate a registrare una fonte audio vi rendete conto che su altri sistemi c'e' lo stesso problema.
    • DarkSchneider scrive:
      Re: anche toshiba e acer o asus
      - Scritto da: trullo
      stesso problema anche su portatili di altre
      marche se vi mettete audacity e provate a
      registrare una fonte audio vi rendete conto che
      su altri sistemi c'e' lo stesso
      problema.Confermo! Qui accanto a me c'è un Acer Extensa con la stessa limitazione, è stata anche acquistata una scheda audio USB della Creative ma il problema permane.C'è un comodo workaround se vi interessa: basta prendere un comunissimo cavetto AUX audio con jack da 3,5" e collegare l'uscita delle cuffie con l'ingresso del microfono (o all'audio in). Il buon vecchio analogico è duro a essere fregato!
      • katun79 scrive:
        Re: anche toshiba e acer o asus
        - Scritto da: DarkSchneider
        Il
        buon vecchio analogico è duro a essere
        fregato!Ma la qualità fa a donnine di facili costumi :(
        • Ryoga Hibiki scrive:
          Re: anche toshiba e acer o asus
          - Scritto da: katun79
          - Scritto da: DarkSchneider

          Il

          buon vecchio analogico è duro a essere

          fregato!

          Ma la qualità fa a donnine di facili costumi :(Dipende dalle impostazioni: se hai pazienza e un buon orecchio, riesci ad ottenere ottimi livelli di qualita' (se non sei cosi' pirla da usare l'ingresso mic preamplificato al posto del line-in).
          • DarkSchneider scrive:
            Re: anche toshiba e acer o asus
            - Scritto da: Ryoga Hibiki
            - Scritto da: katun79

            - Scritto da: DarkSchneider


            Il


            buon vecchio analogico è duro a essere


            fregato!



            Ma la qualità fa a donnine di facili costumi :(

            Dipende dalle impostazioni: se hai pazienza e un
            buon orecchio, riesci ad ottenere ottimi livelli
            di qualita' (se non sei cosi' pirla da usare
            l'ingresso mic preamplificato al posto del
            line-in).Va detto che su alcuni Notebook, specie quelli più economici) è disponibile il solo ingresso microfono...
    • Ryoga Hibiki scrive:
      Re: anche toshiba e acer o asus
      - Scritto da: trullo
      stesso problema anche su portatili di altre
      marche se vi mettete audacity e provate a
      registrare una fonte audio vi rendete conto che
      su altri sistemi c'e' lo stesso
      problema.Non solo.Ho un NB Asus che monta un codec audio a 6 canali realtek, ma sotto Windows mi vede solo l'uscita stereo (ho provato diversi drivers, ufficiali e non, ma i canali di output analogico restano sempre 2). Per fortuna che ALSA non ha certe limitazioni e grazie al pinguino riesco a sfruttare i 6 canali...
    • fred scrive:
      Re: anche toshiba e acer o asus
      Ho una P5KC, mobo da overclock non spinto per pc desktop e il mese scorso ero li' che cercavo sul mixer la possibilita' di rimandare in ingresso l'audio riprodotto in uscita (mi serve per strimmare agli amici via internet il desktop e l'audio in tempo reale), in effetti mancava mentre era presente sui miei precedenti pc, forse era questo il motivo per cui non c'era.Se e' vero che basta editare il registro posso ritentare.
  • uffa scrive:
    forse Crazy...
    forse Crazy non ha tutti i torti.. Diamogli ancora qualche anno e saremo tutti invischiati in questo genere di schifezze..
    • vistabuntu. wordpress. com scrive:
      Re: forse Crazy...
      - Scritto da: uffa
      forse Crazy non ha tutti i torti.. Diamogli
      ancora qualche anno e saremo tutti invischiati in
      questo genere di
      schifezze..A me gia' il PC mi comanda a bacchetta, e se per caso mi sveglio 5 minuti dop le 7 mi frusta (rotfl)http://vistabuntu.wordpress.com
    • Ryoga Hibiki scrive:
      Re: forse Crazy...
      - Scritto da: uffa
      forse Crazy non ha tutti i torti.. Diamogli
      ancora qualche anno e saremo tutti invischiati in
      questo genere di
      schifezze..Se pensi che in America stanno sperimentando sistemi per impedirti di registrare da TV...
  • alexjenn scrive:
    Per davide73
    Leggendo il tuo post di ieri ( http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2346662&m=2346989#p2346989 ) vedo quanto possiate essere sbagliati.Se dici che il TC c'è nell'iPhone, ti rispondo che voi ce l'avete già in tutto il PC.
    • Rockolo scrive:
      Re: Per davide73
      Fammi il nome di un PC o una scheda madre con TC. Uno solo. Mi trovo in laboratorio, posso verificare in tempo reale.
      • Tatewaki Kuno scrive:
        Re: Per davide73
        - Scritto da: Rockolo
        Fammi il nome di un PC o una scheda madre con TC.
        Uno solo. Mi trovo in laboratorio, posso
        verificare in tempo
        reale.Ad esempio OGNI CPU Intel o AMD da un paio d'anni a questa parte ti basta come esempio ?
        • Rockolo scrive:
          Re: Per davide73
          Cioè? Non ci sono funzionalità TC nelle cpu di AMD, né nascoste né ufficiali. Nelle cpu Intel ci sono state ai tempi del PIII con il famigerato PSN che permetteva di identificare univocamente il processore, ma dopo lo scandalo non ci hanno più provato.Bada che sostenendo la tua tesi automaticamente coinvolgi anche i Mac che usano tutti cpu Intel, da più di 2 anni a questa parte... Ma fortunatamente, almeno per quel che riguarda la sola CPU, al momento sono a posto.Al momento!
          • krane scrive:
            Re: Per davide73
            - Scritto da: Rockolo
            Cioè? Non ci sono funzionalità TC nelle cpu di
            AMD, né nascoste né ufficiali. Nelle cpu Intel ci
            sono state ai tempi del PIII con il famigerato
            PSN che permetteva di identificare univocamente
            il processore, ma dopo lo scandalo non ci hanno
            più provato.http://www.intel.com/technology/security/"is a versatile set of hardware extensions to Intel® processors and chipsets that enhance the digital office platform with security capabilities"
            Bada che sostenendo la tua tesi automaticamente
            coinvolgi anche i Mac che usano tutti cpu Intel,In effetti loro usavano chip TPM per evitare l'esecuzione su hw non certificato.
            da più di 2 anni a questa parte... Ma
            fortunatamente, almeno per quel che riguarda la
            sola CPU, al momento sono a posto.
            Al momento!
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Per davide73
      - Scritto da: alexjenn
      Leggendo il tuo post di ieri (
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2346662&m=234

      Se dici che il TC c'è nell'iPhone, ti rispondo
      che voi ce l'avete già in tutto il
      PC.Che cretinata .... sul pc basta cambiare la scheda video o il driver o PASSARE A LINUX e il problema è risolto.Fallo con l'iphone, se sei capace....
      • Tatewaki Kuno scrive:
        Re: Per davide73
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: alexjenn

        Leggendo il tuo post di ieri (


        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2346662&m=234



        Se dici che il TC c'è nell'iPhone, ti rispondo

        che voi ce l'avete già in tutto il

        PC.

        Che cretinata .... sul pc basta cambiare la
        scheda video o il driver o PASSARE A LINUX e il
        problema è
        risolto.
        Fallo con l'iphone, se sei capace....Vedo che non hai ben chiaro cosa sia il TC
  • mes.id scrive:
    UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
    Snsiglio a tutti i visitare il sito jamendo, solo usica creative commons, libera gratuita e di grande qualita'. Finalmente si puo' ascoltare buona musica senza dovere un centasimo ai colletti biachi della major.Ovviamente per gatsarsi appieno la propria liberta' acustica, consiglio inoltre di usare linux. Linux essendo open source, e' il migliore amico delle licenze creative commons. Driver liberi,aperti, senza alcuna restrizione o gabella da pagare.Smettetere di vivere umiliati dal potente di turno, iniziare a pensare con la popria testa sono le cose che piu' spavantano i padroni.
    • rockroll scrive:
      Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
      Smettetere di vivere umiliati dal potente di turno, iniziare a pensare con la popria testa sono le cose che piu' spavantano i padroni. Condivido perfettamente quello che dici, ma questo principio vallo a far capire a certe teste di ... utonti, magari anche fanboys di chi li umilia...
      • Becero scrive:
        Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
        - Scritto da: rockroll
        Smettetere di vivere umiliati dal potente di
        turno, iniziare a pensare con la popria testa
        sono le cose che piu' spavantano i
        padroni.

        Condivido perfettamente quello che dici, ma
        questo principio vallo a far capire a certe teste
        di ... utonti, magari anche fanboys di chi li
        umilia...Trattasi di masochismo, per alcuni un orientamento sessuale come qualsiasi altro... O) :p
    • Lemon scrive:
      Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
      - Scritto da: mes.id
      Snsiglio a tutti i visitare il sito jamendo, solo
      usica creative commons, libera gratuita e di
      grande qualita'. Finalmente si puo' ascoltare
      buona musica senza dovere un centasimo ai
      colletti biachi della
      major.

      Ovviamente per gatsarsi appieno la propria
      liberta' acustica, consiglio inoltre di usare
      linux. Linux essendo open source, e' il migliore
      amico delle licenze creative commons. Driver
      liberi,aperti, senza alcuna restrizione o gabella
      da
      pagare.

      Smettetere di vivere umiliati dal potente di
      turno, iniziare a pensare con la popria testa
      sono le cose che piu' spavantano i
      padroni.Scusa, so che non si dovrebbe fare, ma porca miseria hai fatto diecimila errori di battitura!! Creative Commons vuol dire che puoi essere "creativo" quando scrivi??
    • Dock scrive:
      Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
      Ciao, so che è un po ot, però io neanche con linux riesco a registrare l'audio in uscita (il "missaggio stereo" non ce l'ho come opzione di registrazione) e ho un acer con hda intel. Sai come aggiungerlo al mixer?thanks, e scusate l'ot.- Scritto da: mes.id[...]
      • H5N1 scrive:
        Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
        Vi dirò di più: le modifiche apportate da DELL potranno essere aggirate e lo saranno di sicuro così come qualunque altra restrizione.@Dock: dipende dalla distro che hai. Comunque dovresti configurare PulseAudio Volume Control o ALSA Voleume Control
        • Ryoga Hibiki scrive:
          Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
          - Scritto da: H5N1
          @Dock: dipende dalla distro che hai. Comunque
          dovresti configurare PulseAudio Volume Control o
          ALSA Voleume
          ControlNo, dipende sostanzialmente dalla versione di ALSA, dal tipo di periferica (in questo caso Intel HDA) e dal codec audio (C-MEDIA, Realtec, ecc.).
      • Ryoga Hibiki scrive:
        Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
        - Scritto da: Dock
        Ciao, so che è un po ot, però io neanche con
        linux riesco a registrare l'audio in uscita (il
        "missaggio stereo" non ce l'ho come opzione di
        registrazione) e ho un acer con hda intel. Sai
        come aggiungerlo al
        mixer?
        thanks, e scusate l'ot.


        - Scritto da: mes.id
        [...]Potresti usare Jack per reindirizzare l'output nella line-in.
    • Lemon scrive:
      Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
      - Scritto da: mes.id
      Snsiglio a tutti i visitare il sito jamendo, solo
      usica creative commons, libera gratuita e di
      grande qualita'. Finalmente si puo' ascoltare
      buona musica senza dovere un centasimo ai
      colletti biachi della
      major.

      Ovviamente per gatsarsi appieno la propria
      liberta' acustica, consiglio inoltre di usare
      linux. Linux essendo open source, e' il migliore
      amico delle licenze creative commons. Driver
      liberi,aperti, senza alcuna restrizione o gabella
      da
      pagare.

      Smettetere di vivere umiliati dal potente di
      turno, iniziare a pensare con la popria testa
      sono le cose che piu' spavantano i
      padroni.Non capisco perchè sono stato censurato, far notare un errore di battitura è un conto, farne notare 5 o 6 è un altro, il post è quasi incomprensibile se non viene riletto più volte, visto che è un utente registrato può anche correggere, o sbaglio?
    • Lemon scrive:
      Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
      - Scritto da: mes.id
      Snsiglio a tutti i visitare il sito jamendo, solo
      usica creative commons, libera gratuita e di
      grande qualita'. Finalmente si puo' ascoltare
      buona musica senza dovere un centasimo ai
      colletti biachi della
      major.
      Scusami ma non ho ben capito se consigli o sconsigli visto che la prima parola è "Snsiglio"Scusa di cuore ma non riesco a capire se sei ironico negli elogi o effettivamente incoraggi l'uso di jamendo.Grazie molteLemon
    • 0verture scrive:
      Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
      Sulla libertà di ascolto ne riparleremo quando una persona con linux non dovrà scegliere tra un supporto monco a pochi formati open source che non vengono filati da nessuno e l'installazione di w32codec che è un pacchetto che raccoglie una serie di dll RUBATE dai più comuni player per windows.
      • Pino La Lavatrice scrive:
        Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
        w32codecs non serve più.MPlayer e/o transcode e/o ffmpeg e/o gstreame e/o sicuramente ne scordo degli altri, hanno da tempo reimplementato tutto in forma opensource e nessuno "ruba" niente a nessuno.
        • 0verture scrive:
          Re: UNICA SOLUZIONE MUSICA CC+LINUX
          Ne sei davvero convinto ? Caccia dentro un file di quicktime senza quel pacchetto e vedi se ti esce qualcosa.
  • francososo scrive:
    tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
    tanto alla fine prima o poi sarà Dell a rimetterci!
    • perplesso scrive:
      Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
      In effetti non ho mai capito cosa ci guadagnino i produttori di hardware a trescare con questa gentaglia.Alla fine i prodotti li paga il consumatore, che se è informato finirà per acquistarne uno di un'altra marca.
      • superpuzzol a scrive:
        Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
        La gente non smette di comprare perche' la gente non si informa. Se cosi' non fosse Dell non potrebbe continuare a vendere server (non so client) senza neanche fare del testing di base.Non conosco la qualita' dei desktop o laptop Dell perche' non ci ho avuto troppo a che fare, ma avendo lavorato con server Dell (e avendoci fatto parecchia roba) posso garantirti che chiunque sia minimamente informato neanche li guarderebbe.Mi pare fosse il 4600 che se ci installavi Linux iniziava a mandare l'orologio di sistema avanti e indietro la soluzione degli "ESPERTI" era di usare NTP in modalita' aggressive (aggiorna l'orologio di sistema ogni secondo o meno da NTP). Poi c'era il 1700 (o 1750) che prendeva fuoco. I dischi che se non aggiorni il firmware improvvisamente decidono di andare offline, stesso discorso per il firmware e il driver controller RAID. O alcuni BIOS che se non aggiornati improvvisamente decidevano di imputtanare tutto il sistema.Insomma tutto questo e' inaccettabile per un client, figuriamoci per un server, la gente lo sa, perche' si sa, ma continuano a vendere.E qui mi fermo.
        • Matteo B. scrive:
          Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!

          Non conosco la qualita' dei desktop o laptop Dell
          perche' non ci ho avuto troppo a che fare, ma
          avendo lavorato con server DellIo ho fatto l'errore di comprare un laptop Dell due anni fa, non lo ripeterò, stai sicuro!!
          • iRoby scrive:
            Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
            Io ho avuto Inspiron 6000 ed è stato mediocre.Ora ho preso la famiglia business low cost Vostro 1400 ed è molto buono, tanto è vero che li hanno messi fuori produzione per dei modelli di qualità costruttiva più economica (ma non nel prezzo).Finora col Vostro 1400 tutto ok e Linux ci va alla grande.E comunque Dell sui laptop buoni, i Latitude e i Precision non ha per nulla buoni prezzi.
        • frk scrive:
          Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
          Ad onor del vero nella nostra piccola web farm abbiamo solo server Dell (Poweredge di varie dimensioni + NAS) e sono macchine che non ci hanno dato mai alcun problema.Tutte con Windows 2003 Server.INvece abbiamo avuto qualche guasto sulle macchine IBM XServe, che infatti abbiamo prontamente pensionato- Scritto da: superpuzzol a
          La gente non smette di comprare perche' la gente
          non si informa. Se cosi' non fosse Dell non
          potrebbe continuare a vendere server (non so
          client) senza neanche fare del testing di
          base.

          Non conosco la qualita' dei desktop o laptop Dell
          perche' non ci ho avuto troppo a che fare, ma
          avendo lavorato con server Dell (e avendoci fatto
          parecchia roba) posso garantirti che chiunque sia
          minimamente informato neanche li
          guarderebbe.

          Mi pare fosse il 4600 che se ci installavi Linux
          iniziava a mandare l'orologio di sistema avanti e
          indietro la soluzione degli "ESPERTI" era di
          usare NTP in modalita' aggressive (aggiorna
          l'orologio di sistema ogni secondo o meno da
          NTP). Poi c'era il 1700 (o 1750) che prendeva
          fuoco. I dischi che se non aggiorni il firmware
          improvvisamente decidono di andare offline,
          stesso discorso per il firmware e il driver
          controller RAID. O alcuni BIOS che se non
          aggiornati improvvisamente decidevano di
          imputtanare tutto il
          sistema.

          Insomma tutto questo e' inaccettabile per un
          client, figuriamoci per un server, la gente lo
          sa, perche' si sa, ma continuano a
          vendere.

          E qui mi fermo.
    • Sgabbio scrive:
      Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
      ma la cosa "bella" è che questa cosa era nota anni prima. Effetivamente questo è un buon motivo per non comprare dell.
      • Categorico scrive:
        Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
        - Scritto da: Sgabbio
        ma la cosa "bella" è che questa cosa era nota
        anni prima. Effetivamente questo è un buon motivo
        per non comprare
        dell.Già fatto, preso HP qualche tempo fa... Mai stato un fan sfegatato di HP, tutt'altro, ma avevo già deciso prima di queste porcate, semplicemente nel momento in cui Dell ha ridotto l'offerta di notebook con CPU AMD, aumentato quella di Vista a scapito di XP e ridotto frequenza, consistenza e possibilità di cumulo delle offerte speciali che più mi interessavano (per esempio 2GB RAM al prezzo di 1 e la loro carissima spedizione gratis), mentre HP a parità di prezzo del modello precedente aveva offerto un HD più grande, di botto il modello HP che faceva al caso mio è diventato più conveniente del modello Dell con analoga dotazione (inferiore, perché in quel periodo in fascia bassa Dell un HD da 250GB non l'offriva neanche optional). A quanto pare Dell ha deciso di zapparsi i piedi a ripetizione, contenti loro... :p
        • ilmassi scrive:
          Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
          scusa a noi cosa ce ne frega?
        • katun79 scrive:
          Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
          - Scritto da: Categorico
          - Scritto da: Sgabbio

          Effetivamente questo è un buon
          motivo

          per non comprare

          dell.


          Già fatto, preso HP qualche tempo fa... Anche HP ha le sue....http://www.libertadigitali.net/mainsite/node/10
          • Categorico scrive:
            Re: tanto alla fine sarà Dell a rimetterci!
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: Categorico

            - Scritto da: Sgabbio


            Effetivamente questo è un buon

            motivo


            per non comprare


            dell.





            Già fatto, preso HP qualche tempo fa...

            Anche HP ha le sue....
            http://www.libertadigitali.net/mainsite/node/10Vero, se volessi un notebook senza Windows la scelta si ridurrebbe ulteriormente, in questo caso però volevo farmi un dual-boot XP+Kubuntu, quindi l'offerta di HP faceva al caso mio, e aveva anche meno tonnellate di SW più o meno inutili preinstallati rispetto agli Acer...
Chiudi i commenti