ICANN proclama: ora siamo più indipendenti

L'organismo dei domini vuole convincere mezzo mondo che l'estensione per altri tre anni del controllo governativo americano è in realtà una vittoria per chi vuole un ICANN indipendente
L'organismo dei domini vuole convincere mezzo mondo che l'estensione per altri tre anni del controllo governativo americano è in realtà una vittoria per chi vuole un ICANN indipendente

San Francisco (USA) – La nota parla chiaro, fin dal titolo: “Un nuovo accordo si traduce in una maggiore indipendenza nella gestione del sistema Internet dei domini”. Ed è una nota ufficiale pubblicata venerdì dall’ICANN con cui si chiude, almeno per ora, la battaglia per un ICANN indipendente dal governo americano.

Sebbene, almeno per il momento, l’ICANN rimanga strutturalmente legato al Dipartimento del Commercio americano (DoC), gli accordi tra le due entità sono cambiati e almeno sulla carta ci ha guadagnato qualcosina l’autonomia decisionale dell’organizzazione dei domini.

In particolare:
– Il modo di lavorare di ICANN e le modalità di sviluppo della comunità attorno alla gestione dei domini non sono più soggette all’autorizzazione del DoC
– ICANN non dovrà più relazionare al Dipartimento ogni sei mesi, ma ogni anno produrrà una relazione diretta all’intera comunità Internet

Senza una formalità specifica o date prestabilite, gli organismi dirigenti di ICANN dovranno comunque “di quando in quando” incontrare rappresentanti del Dipartimento.

Tutti i dettagli sull’accordo sono elencati qui mentre un articolo interessante è apparso su BetaNews . Più descrittivo quello di BBC .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 10 2006
Link copiato negli appunti