ICANN proclama: ora siamo più indipendenti

L'organismo dei domini vuole convincere mezzo mondo che l'estensione per altri tre anni del controllo governativo americano è in realtà una vittoria per chi vuole un ICANN indipendente

San Francisco (USA) – La nota parla chiaro, fin dal titolo: “Un nuovo accordo si traduce in una maggiore indipendenza nella gestione del sistema Internet dei domini”. Ed è una nota ufficiale pubblicata venerdì dall’ICANN con cui si chiude, almeno per ora, la battaglia per un ICANN indipendente dal governo americano.

Sebbene, almeno per il momento, l’ICANN rimanga strutturalmente legato al Dipartimento del Commercio americano (DoC), gli accordi tra le due entità sono cambiati e almeno sulla carta ci ha guadagnato qualcosina l’autonomia decisionale dell’organizzazione dei domini.

In particolare:
– Il modo di lavorare di ICANN e le modalità di sviluppo della comunità attorno alla gestione dei domini non sono più soggette all’autorizzazione del DoC
– ICANN non dovrà più relazionare al Dipartimento ogni sei mesi, ma ogni anno produrrà una relazione diretta all’intera comunità Internet

Senza una formalità specifica o date prestabilite, gli organismi dirigenti di ICANN dovranno comunque “di quando in quando” incontrare rappresentanti del Dipartimento.

Tutti i dettagli sull’accordo sono elencati qui mentre un articolo interessante è apparso su BetaNews . Più descrittivo quello di BBC .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ATM per Gesù
    Se il tizio fricchettone-Peace&Love torna giù un'altra volta gli piglia un coccolone. Altro che morire in croce!Da notare che l'unica volta che si incavolò davvero fu quando prese a pedate e cacciò i mercanti dal tempio.E questi invece mettono gli ATM, il bancomat, l'otto per mille, etc etc etc:'(J.J.Tanto per capire come vanno le cose: (del '91 ma attualissima!)http://www.unamanolavalaltra.it/Cuore/Cuore01/pag.12%20-%20Gott%20mit%20uns!,%20di%20Disegni&Caviglia.jpg
    • Anonimo scrive:
      Re: ATM per Gesù
      Un mio amico prete mi ha detto, una volta:"Io ho fatto votodi castità e di obbedienza.Mica quello di povertà"... :s
      • Anonimo scrive:
        Re: ATM per Gesù
        - Scritto da:
        Un mio amico prete mi ha detto, una volta:
        "Io ho fatto votodi castità e di obbedienza.Mica
        quello di
        povertà"...

        :sOvvio, c'e' un limite all'essere st*****
  • CoD scrive:
    Apre un nuovo servizio paypal
    Si chiamera' PaypAlleluyah. :D :DUn controllo lato server impedira' di versare somme inferiori ai trenta denari
  • Anonimo scrive:
    Un po' caro
    5000 euro + almeno 600 euro di gestione all'anno... mi sembra eccessivo per una parrocchia media... non credo che questo sistema aumenterebbe le rendite delle donazioni fatte nelle classiche cassettine.Tra l'altro in Italia è più facile che le persone abbiano delle monetine in tasca di cui disfarsi piuttosto che la carta di credito.
    • Anonimo scrive:
      Sempre carte di pagamento...
      - Scritto da:
      Tra l'altro in Italia è più facile che le persone
      abbiano delle monetine in tasca di cui disfarsi
      piuttosto che la carta di
      credito.Ma così la donazione si può fare con la carta di credito clonata. Così anche i truffatori potranno pagarsi l'accesso al paradiso, restando nel loro stile... :DBTW, siamo sicuri che alle nostre chiese convenga che tutte le transazioni siano registrate e facilmente controllabili a bilancio? In topic: ma questa euforia sulle carte, in Italia non mi sembra accompagnata da una pronta capacità di gestire l'imprevisto: se smarrisco il portafoglio ci rimetto il denaro all'interno, ma in pochi minuti prelevo al bancomat altro denaro e torno in grado di completare i miei pagamenti, ma se perdo la mia carta e la blocco, potrebbero passare tre/quattro giorni almeno prima di riavere un duplicato, mi pare.Qualcuno ha esperienze pratiche su questi tempi, da raccontare?
  • Anonimo scrive:
    Preti stipendiati.
    ma i preti non sono stipendiati da quello stato estero chiamato vaticano? hanno anche la cittadinanza italiana?ma che credete tutti alla pubblicita' dell'uno per mille?ok, scherzavo, la prossima volta che vado a messa (tra dieci anni, al funerale del mio parroco) mi porto la carta di credito ricaricabile, ma scarica!!!:) (:scherzi da prete:)
  • Anonimo scrive:
    Siate umili...
    ...predicava qualcuno....
    • Anonimo scrive:
      Re: Siate umili...
      e chi era costui illuminami!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Siate umili...
        - Scritto da:
        e chi era costui illuminami!!Ti risponderà "Che Guevara" .. "comprate un fucile ai poveri perchè ammazzino i ricchi" .. .. e questa venne chiamata solidarietà.. @^
        • Anonimo scrive:
          Re: Siate umili...

          Ti risponderà "Che Guevara" .. "comprate un
          fucile ai poveri perchè ammazzino i ricchi" ..

          .. e questa venne chiamata solidarietà.. @^ma se per comprare un fucile dovevi essere ricco ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Siate umili...
            - Scritto da:

            Ti risponderà "Che Guevara" .. "comprate un

            fucile ai poveri perchè ammazzino i ricchi" ..



            .. e questa venne chiamata solidarietà.. @^

            ma se per comprare un fucile dovevi essere ricco
            ...vai da compare fidel e te ne molla quanti ne vuoi, sai
    • Anonimo scrive:
      Re: Siate umili...
      P.O.S. non è anche più noto per essere l'acronimo di piece of shit?
Chiudi i commenti