IDC incorona Windows re dei server

Non era mai successo: secondo la nota società di analisi IDC, nel 2005 il fatturato dei server Windows ha superato, seppure di stretta misura, quello dei server Unix. Buone notizie anche per il mercato Linux
Non era mai successo: secondo la nota società di analisi IDC, nel 2005 il fatturato dei server Windows ha superato, seppure di stretta misura, quello dei server Unix. Buone notizie anche per il mercato Linux


Framingham (USA) – Confermando quel trend che negli ultimi anni ha visto Windows e Linux erodere quote di mercato alle piattaforme Unix, IDC ha annunciato che nel 2005 il fatturato globale generato dai server Windows ha superato , per la prima volta nella storia, quello dei server Unix. Nello stesso tempo, la quota di mercato del Pinguino è cresciuta di oltre il 20%.

Secondo l’ ultimo rapporto di IDC, nel 2005 la quota di mercato mondiale dei server Windows ha raggiunto un valore di 17,7 miliardi di dollari , crescendo su base annua del 4,7%. Il fatturato relativo ai server Unix ha invece totalizzato 17,5 miliardi di dollari , con un declino su base annua del 5,9%.

Il segmento dei server Linux ha conquistato la terza piazza con un fatturato di 5,7 miliardi di dollari e con una crescita su base annua del 20,8%, dunque sensibilmente superiore a quella dei più diretti rivali. Con queste performance il Pinguino è riuscito a mettere dietro di sé il sistema operativo z/OS di IBM, trascinato in basso dal declino del segmento mainframe.

“Gli utenti finali continuano ad utilizzare un mix di sistemi operativi nelle loro infrastrutture”, ha affermato Jean S. Bozman, vice president of Worldwide Server research di IDC. “Ciascuna piattaforma offre i suoi vantaggi in termini di workload e preferenze degli utenti, ma per quanto riguarda le applicazioni c’è una certa sovrapposizione. Sebbene il trend sia a favore dei grandi volumi, nei prossimi anni non credo ci sarà una piattaforma capace di spingerne un’altra fuori dal mercato”.

Secondo IDC, lo scorso anno l’intero mercato dei server è cresciuto del 4,4% , passando a 51,3 miliardi di dollari. A dominare il settore è IBM con una quota del 32,9%; a seguire HP con il 27,7%, Dell con il 10,3%, Sun con il 9,5%, e Fujitsu/Fujitsu Siemens con il 5,7%. Il produttore che è cresciuto di più è Dell , con il 13,3%, mentre l’unica azienda della lista che ha perso quote di mercato è Sun (-4,9%).

Se nel mercato generale HP deve accontentarsi della seconda posizione, in quello dei server x86 svetta sulle rivali con una quota del 33,4%. Da notare come la spesa di questo segmento, che lo scorso anno ha fatturato 6,8 miliardi di dollari, sia già rappresentata per il 78,8% da sistemi x86-64 .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 02 2006
Link copiato negli appunti