IDF 2011: c'è un Atom nello smartphone Android

Intel inizia a lavorare con Google per il mobile, proponendo una variante del processore a basso consumo da utilizzare sui terminali Android

Roma – Il colosso di Santa Clara lancia la sua sfida all’architettura ARM durante l’edizione 2011 dell’ Intel Developer Forum . Il CEO Paul Otellini ha invitato sul palco Andy Rubin per ufficializzare il chiacchierato gemellaggio con Android e mostrare il progetto di un form factor basato sul SoC Atom a basso consumo, compatibile con la piattaforma di Mountain View.

I due dirigenti hanno illustrato i piani di lavoro intrapresi per accelerare l’entrata in gioco di Intel nel settore degli smartphone. L’Android del futuro verrà ottimizzato per andare incontro anche alla tecnologia x86 mentre BigI si impegnerà per rendere i prossimi Atom realizzati a 32nm, nome in codice Medfield, ancora più mobile dei Moorestown.

“Sono entusiasta delle possibilità derivanti da questa collaborazione”, ha commentato Otellini durante il keynote . “Questa mossa consentirà ai nostri clienti di introdurre sul mercato nuovi e straordinari prodotti ed esperienze utente che sfruttano il potenziale derivante dall’unione dell’architettura Intel con la piattaforma Android”.

All’IDF 2011 si sono visti anche un paio di prototipi con Gingerbread a bordo. Un misterioso tablet Intel-Android con chip NFC integrato e uno smartphone finlandese di Aava Mobile , già utilizzato con il sistema MeeGo . Ci si aspetta di vedere i primi dispositivi basati su Medfield e OS Android dopo la prima metà del 2012.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    Notizia incompleta.
    Per amore di precisione e' opportuno precisare che la sola versione <b
    windows </b
    del client torrent e' stata intaccata.Per quanto sia ormai ovvio e assodato che laddove si parli di malware, virus e minacce, e' sempre windows il protagonista assoluto, ricordarlo non fa mai male.
    • Edo scrive:
      Re: Notizia incompleta.
      - Scritto da: panda rossa
      Per amore di precisione e' opportuno precisare
      che la sola versione <b
      windows
      </b
      del client torrent e' stata
      intaccata.

      Per quanto sia ormai ovvio e assodato che laddove
      si parli di malware, virus e minacce, e' sempre
      windows il protagonista assoluto, ricordarlo non
      fa mai
      male.Per la precisione, ricordiamo anche che solo la versione Windows è stata sostituita dal momento che Linux non se lo caga nessuno.
      • panda rossa scrive:
        Re: Notizia incompleta.
        - Scritto da: Edo
        - Scritto da: panda rossa

        Per amore di precisione e' opportuno
        precisare

        che la sola versione <b
        windows

        </b
        del client torrent e' stata

        intaccata.



        Per quanto sia ormai ovvio e assodato che
        laddove

        si parli di malware, virus e minacce, e'
        sempre

        windows il protagonista assoluto, ricordarlo
        non

        fa mai

        male.

        Per la precisione, ricordiamo anche che solo la
        versione Windows è stata sostituita dal momento
        che Linux non se lo caga
        nessuno.[img]http://img340.imageshack.us/img340/5797/rosik.jpg[/img]
        • JackRackham scrive:
          Re: Notizia incompleta.
          - Scritto da: panda rossaCaro Panda, il fatto che tu abbia risposto con quell'immagine fa pensare che chi stia rosicando sei tu... :)Scherzi a parte, il discorso è che la versione Linux di uTorrent è al momento una alpha, per stessa ammissione dei developer è una versione preview e soprattutto è headless: ne converrai che è una versione "per pochi", considerando anche il fatto che di client BT per Linux ne esistono diversi anche già diffusi e affermati... Chi è che si mette a scrivere un virus/malware per una manciata di utenti?--JackRackham
      • Al3xI98O scrive:
        Re: Notizia incompleta.
        - Scritto da: Edo
        Per la precisione, ricordiamo anche che solo la
        versione Windows è stata sostituita dal momento
        che Linux non se lo caga
        nessuno.ROFL!Al3x
        • Al3xI98O scrive:
          Re: Notizia incompleta.
          - Scritto da: Al3xI98O
          ROFL!Oh no, adesso arriva quello che "con il maGGico mac avresti la correzione automagica winzozziano del cavolo"!Ovviamente era ROTFL!
          • Mr Billion scrive:
            Re: Notizia incompleta.
            - Scritto da: Al3xI98O
            - Scritto da: Al3xI98O


            ROFL!

            Oh no, adesso arriva quello che "con il maGGico
            mac avresti la correzione automagica winzozziano
            del
            cavolo"!

            Ovviamente era ROTFL!Veramente si dice anche ROFL... sono equivalenti. ;)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Notizia incompleta.
      contenuto non disponibile
      • Fiber scrive:
        Re: Notizia incompleta.
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Certo... uno scareware che cerca di convincerti
        ad acquistare un falso antivirus per *WINDOWS*...
        ottime probabilità di sucXXXXX se si facesse
        girare sotto Linux. Ottime
        davvero.non far discorsi dove si deve usare logica elementare a PandaRossalui non vede, non sente non capisce :D ..solo quando gli fa comodo attenzione :D
Chiudi i commenti