IFA 2016, HP sperimenta

Il produttore americano si fa notare per due soluzioni a dir poco originali, sistemi che badano molto alla forma. L'obiettivo finale è quello di vendere a utenti business e professionisti

Roma – Quel che resta del business informatico di Hewlett-Packard ha approfittato del palco dell’IFA per presentare svelare l’esistenza di due prodotti a dir poco peculiari, apparati informatici che nascondo il cuore di PC all’interno di forme pensate per mimetizzarsi con l’ambiente di casa o – meglio ancora – dell’ufficio.

La nuova ondata del computing “fatto strano” di HP include quindi Pavilion Wave , un apparato cilindrico che ricorda vagamente gli ultimi Mac Pro di Apple ma in una forma rettangolare, un PC compatto che risparmia l’85 per cento dello spazio tradizionalmente occupato dai tower da scrivania (secondo i numeri di HP) e integrando una diffusione audio multi-direzionale a 360 gradi senza supporti esterni.

La forma triangolare serve a ospitare i tre diversi componenti base del sistema, vale a dire la scheda madre con la CPU, il sottosistema di storage e l’unità di dissipazione termica che si occupa di tenere al fresco il tutto. Per quanto riguarda le specifiche tecniche si parla di CPU Intel Core i5-6400T con GPU integrata (o AMD R9 M470 opzionale), HDD da 1TB con SSD di sistema (128GB NVMe su PCIe), porte USB 3.0, 3.1 (anche di tipo-C), connettività wireless e Bluetooth – il tutto al costo base di 529 dollari.

Il secondo design originale di HP si chiama Elite Slice , anche se in questo caso la patente di originalità non si può concedere visto che si parla di un “semplice” design modulare come se ne sono già visti in giro nel recente passato, dedicato all’utenza business con tanto di sistema di videochiamata (Skype) integrato.

Elite Slice offre infatti la possibilità di personalizzare la propria esperienza di computing senza dover incorrere nelle pratiche di montaggio necessarie ad assemblare i componenti OEM tradizionali, un design “a pila” che al momento prevede la disponibilità di un modulo con un’unità di lettura di supporti ottici (solo CD e DVD, perché a quanto pare il Blu-ray è per le nicchie) e uno per l’audio Bang and Olufsen. La “base” di Elite Slice include una CPU Skylake a scelta (Core i3, i5 o i7), fino a 32GB di RAM DDR4 e storage in formato SATA oppure PCIe. Il prezzo base è di 700 dollari.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    Applefan: paga per dati pubblici.
    Mi raccomando applefan, paga 1.99 per avere dati pubblici che tutti gli altri hanno gratis.Eventi sismici nel mondo in tempo reale:http://www.emsc-csem.org/
    • prova123 scrive:
      Re: Applefan: paga per dati pubblici.
      e per quanto riguarda l'italia:http://cnt.rm.ingv.it/
    • Ronin scrive:
      Re: Applefan: paga per dati pubblici.
      - Scritto da: panda rossa
      Mi raccomando applefan, paga 1.99 per avere dati
      pubblici che tutti gli altri hanno
      gratis.
      "chi perde paga per tutti" non si dice cosi'?
Chiudi i commenti