IFA 2016, Lenovo è portatile

Il colosso cinese invade l'IFA con una serie di prodotti pensati tutti per il computing in mobilità, tra soluzioni originali e revisioni di sistemi che gli acquirenti hanno già apprezzato in passato
Il colosso cinese invade l'IFA con una serie di prodotti pensati tutti per il computing in mobilità, tra soluzioni originali e revisioni di sistemi che gli acquirenti hanno già apprezzato in passato

La “missione” di Lenovo per la kermesse informatica dell’IFA di Berlino si chiama portabilità , anche se la corporation asiatica dice di non volersi limitare a offrire i soliti PC e gadget mobile ma piuttosto di proporre soluzioni innovative capaci di adattarsi più agilmente alle specifiche esigenze degli utenti.

Lenovo punta sull’originalità, e originale è certamente l’approccio un sistema come Yoga Book dove la tastiera tradizionale viene sostituita da una speciale superficie touch ad affiancare il display Full HD (IPS) da 10,1″: la superficie touch può essere impiegata per prendere appunti (o disegnare) con la stilo digitale, oppure si può trasformare – con la pressione di un tasto – in una tastiera virtuale con feedback aptico. Il design ricorda il fallito progetto Courier di Microsoft .

Chi ha provato Yoga Book garantisce sul comfort dell’esperienza di utilizzo di una tastiera senza tasti, mentre il resto delle caratteristiche hardware del sistema includono un SoC Intel Atom x5-Z8550 (Cherry Trail), 4GB di RAM e 64GB di storage. Garantito il supporto completo alla connettività WiFi/LTE, mentre il sistema operativo può essere a scelta Windows 10 oppure Android 6.

Meno estrema è invece l’ offerta di Yoga Tab 3 Plus , tablet Android da 10,1″ che punta tutto sull’intrattenimento grazie a un display con risoluzione 2K, la tecnologia Technicolor Color Enhance, 4 speaker frontali e 18 ore di batteria. Particolare caratteristico, il cavalletto integrato, che permette di usare il tablet in quattro diverse modalità per un’esperienza di fruizione sempre confortevole in tutte le occasioni.

I nuovi prodotti di Lenovo presentati all’IFA includono poi Miix 510 , tablet-convertibile con tastiera separata e cavalletto integrato, display Full HD da 12,2″, CPU Intel Core di sesta generazione (Skylake) con GPU integrata, connettività WiFi/LTE, 8GB di RAM e 1TB di storage a stato solido (SSD) massimo. La potenza (di Skylake) è nulla senza energia, e Lenovo garantisce una durata della batteria di 7,5 ore.

Conclude la carrellata cinese a Berlino Yoga 910 , portatile che la corporation definisce il più sottile al mondo (0,56 pollici) e non si fa mancare niente in quanto a potenza con CPU Intel Core di settima generazione (Kaby Lake), display 13,9″ 4K, sistema operativo Windows 10 e batteria da 15,5 ore di durata.

Non poteva infine mancare l’annuncio di nuovi prodotti in arrivo pensati per la realtà virtuale su gadget Android, con Lenovo che ha assicurato il proprio supporto alla piattaforma Daydream di Google con nuovi prodotti in arrivo nel prossimo futuro. Perché la VR cambierà il mondo dell’elettronica di consumo, esattamente come ha fatto il 3D.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 09 2016
Link copiato negli appunti