Il 19 luglio St. Jude è morta

Hacker femminista, cyberpunk e cypherpunk per eccellenza, Jude Milhon combatteva da tempo contro un tumore. Nel silenzio generale, la ricorda Wired

Roma – Non ce l’ha fatta a sconfiggere il cancro e il 19 luglio una delle più interessanti figure dell’hacking se ne è andata. La vita di Jude Milhon, nota a tutti come St. Jude, è stata raccontata dalla rivista Wired .

Milhon viene ricordata per l’enorme impulso che seppe dare alla presenza femminile in rete e nel mondo dell’hacking, da lei inteso non solo come una via alla conoscenza tecnologica ma come uno strumento di liberazione e di crescita individuale. Con le nuove tecnologie, aveva dichiarato anni fa, le donne avrebbero conquistato nuove frontiere e riconquistato vecchi territori.

Autrice di numerosi articoli ed interventi, Milhon viene anche ricordata per aver scritto “Hacking the Wetware: The NerdGirl’s Pillow Book”, un libro poi rivisto e rititolato “The Joy of Hacker Sex” , in cui stimolava un “modo hacker di porsi” rispetto al sesso e alla vita.

St. Jude Tra le molte cose di cui fu autrice e motore, Milhon coniò anche il termine “cypherpunk” contribuendo con libri e articoli al “movimento” di coloro che sostengono e sviluppano le tecnologie per la privacy dell’individuo.

Una pagina di Wired che ricorda St. Jude è disponibile a questo indirizzo: http://www.wired.com/news/technology/0,1282,59711,00.html

Su questa pagina è pubblicata invece un’imperdibile intervista.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • theDRaKKaR scrive:
    Re: iridium
    Classica ca**ata detta da un ca**one....Se spari str**ate, metti un link o qualcosa per comprovare le tue p***te altrimenti quando hai questo tipo di ispirazioni ciucciati il calzino....
  • Anonimo scrive:
    Ma i satelliti Iridium non erano morti?
    Ricordo bene che per gli altissimi costi di gestione la rete satellitare Iridium era in enormi difficoltà economiche e mi pare che avessere fatto disintegrare tutti i loro satelliti nell'atmosfera.....ora salta fuori che Iridium è ancora lì perfettamente funzionante??????Spiegatemi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma i satelliti Iridium non erano morti?
      La vecchia Iridium è fallita, al suo posto c'è una nuova società Iridium satellite LLC, che ha rilevato i satelliti, che comunque erano funzionanti è valgono un barcone di soldi, per una 50 milioni di dollari....Tutto qua...In quel posto l'hanno preso i vecchi azionisti di Iridium Corp, in quanto hanno sostenuto un business di per sè molto costoso, che aveva portato la società al fallimentobyeMG
  • Anonimo scrive:
    Misteriose...?
    Io non le definirei "Misteriose", se qualcuno ha telefonato la centrale dell'operatore ha registrato i dati di chiamata, quindi l'operatore, chiunque esso sia, deve saperlo.
  • Anonimo scrive:
    Re: iridium
    Classica cazzata detta da un cazzone.... Se spari stronzate, metti un link o qualcosa per comprovare le tue puttanate altrimenti quando hai questo tipo di ispirazioni ciucciati il calzino....
  • Anonimo scrive:
    iridium
    facendo una piccola ricerca in rete, la iridium è di proprietà della famiglia binladen.......
Chiudi i commenti