Il biomouse per ipnotizzati

Passi molte ore davanti al computer? Tieni la mano sul mouse per delle ore e non ti spieghi il formicolio che raggiunge piano piano la spalla? Hai strani pruriti a metà pomeriggio? Tutto questo può essere tenuto sotto controllo proprio grazie al mous

Passi molte ore davanti al computer? Tieni la mano sul mouse per delle ore e non ti spieghi il formicolio che raggiunge piano piano la spalla? Hai strani pruriti a metà pomeriggio? Tutto questo può essere tenuto sotto controllo proprio grazie al mouse, anzi al biotopo , un affare che sta attirando l’attenzione di tutti i neurogeek in circolazione.

Nel suo cuore batte un biosensore capace di individuare sintomi di stress: il pollice si riposa su quelle placchette metalliche e intanto non sa che sta fornendo informazioni sulla pressione esercitata, la temperatura e la conduttività della pelle , inondando così la testolina del biotopo di informazioni sullo stato psicologico dell’utente.

In caso di stress il mouse può avvertire l’incauto utilizzatore , spingerlo ad alzarsi e pensare ad altro, a fare esercizi sul posto o, meglio ancora, a spegnere il computer, o almeno a metterlo in sleep per un quarto d’ora. I topi sono intelligenti, si sa , più di tutti: meglio seguire i loro consigli.

[ HotForest ]

[via Crave ]

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti