Il BlackBerry diventa più social con MySpace

Il network di News Corporation sta per sbarcare sugli smartphone di Research in Motion: svolta social per i professionalissimi BlackBerry?

Roma – L’immagine del BlackBerry tutto mobilità e lavoro sta per cambiare e accogliere a braccia aperte il social networking . Artefice di questa novità, l’accordo che vede protagonisti MySpace e Research In Motion , il popolare papà degli smartphone noti per la loro vocazione messaggistica.

La partnership commerciale e strategica ha come obiettivo lo sviluppo del servizio MySpace Mobile in una versione assolutamente ad hoc per il mondo BlackBerry, che si chiamerà (intuibilmente) MySpace for BlackBerry . Si tratterà di una piattaforma studiata per offrire dati e contenuti agli utenti in mobilità, con una sorta di convergenza che prevederà messaggi istantanei push-based.

Il mobile social networking – illustrano le due aziende in una nota – è in crescita: secondo le previsioni degli analisti, entro il 2010 oltre 800 milioni di persone in tutto il mondo accederanno ai social network attraverso i loro telefoni cellulari, mentre si sono stati circa 82 milioni per il 2007.

Queste le funzioni principali previste da MySpace for BlackBerry:
– Un’interfaccia full messaging per commenti, bulletin e messaggi
– Ricerche, aggiunte di contatti e risposte alle richieste di amicizia
– Fotocamera integrata e gestione ottimizzata delle foto che consente agli utenti di scattare istantanee, classificare e caricare le foto sempre e ovunque
– Visualizzazione degli album e delle foto di amici, con la possibilità di lasciare un commento
– Notifica di nuovi eventi di MySpace (messaggi e richieste di amici).

La nuova applicazione MySpace for BlackBerry sarà disponibile in tutto i mercati in cui è presente il brand canadese a partire da ottobre 2008.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xtom scrive:
    Addebitato, a che prezzo ?
    Questa sentenza sarebbe ancora più interessante se chiedesse di addebitare al dipendente gli sms inviati al prezzo di costo e non al prezzo commerciale, poichè questo è il danno economico subito dall'azienda.Penso che il dipendente se la caverebbe con pochi euro, visto che il costo commerciale al byte degli SMS è superiore al costo commerciale al byte di un'immagine trasmessa dal telescopio spaziale hubble.
Chiudi i commenti