Il braccialetto controlla pargoli

Sabato in città, un centro commerciale qualsiasi affollato di gente. Una meta ormai fissa per molte famiglie. Un fiume di gente disposta a spendere quattrini o, magari, giunta lì solo per guardare le vetrine e scroccare un po' d'aria condizionata. Ca

Sabato in città, un centro commerciale qualsiasi affollato di gente. Una meta ormai fissa per molte famiglie. Un fiume di gente disposta a spendere quattrini o, magari, giunta lì solo per guardare le vetrine e scroccare un po’ d’aria condizionata. Capita però che i più piccoli, distratti da qualche attrazione, lascino la mano di mamma o papà perdendosi tra la folla. La scena è stata già vista in molti film e il panico che ne deriva è più che comprensibile. Gli unici a rimaner tranquilli sonno i genitori dotati di Link Child Locator .

Potrebbe sembrare di primo acchito un orologio dal design smussato che ricorda le creaturine di Apple. In realtà, in ordine di importanza, segnare l’ora è solo l’ultima delle funzionalità di questo dispositivo. All’interno del cinturino è inserito un braccialetto, dotato di un ID unico, che si stacca e si aggancia al polso della persona corta.

E’ possibile configurare una distanza di sicurezza: superato il limite si aziona l’allarme dell’orologio al polso del genitore. Ildevice inizia a vibrare e nel contempo sul display appare unafreccia che indica la direzione in cui si trova il bambino. Sempreche porti ancora con sé il braccialetto.

Il concept di DContinuum è pensato per attivarsi quando la distanza massima non superi i 40 metri, e non è certo una buona scusa per perdere di vista il proprio pargolo.

[ DContinuum ]

[via Tuvie ]

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Shiba scrive:
    Il logo sembrava la Triforce...
    Figata :P
  • anonimo scrive:
    invece di...
    Invece di continuare a cancellarmi questo messaggio, perché non mi indichi un forum dove poter fare denunce di questo tipo o un modo per poter risolvere questo problema? Io scrivo qui perché non alternative, non è mia intenzione fare spam.
    • dindondan scrive:
      Re: invece di...
      - Scritto da: anonimo
      Invece di continuare a cancellarmi questo
      messaggio, perché non mi indichi un forum dove
      poter fare denunce le denunce si fanno dai carabinieri, mica sui forum...
      • anonimo scrive:
        Re: invece di...
        Lo so bene, ma cosa dovrei denunciare se non ho prove?
        • Luca Schiavoni scrive:
          Re: invece di...
          - Scritto da: anonimo
          Lo so bene, ma cosa dovrei denunciare se non ho
          prove?tema libero, esiste apposta un forum a tema libero... per non andare fuori tema. certo per i tuoi discorsi e' completamente fuori tema il forum di un programma per disegnare frattali. e perche' costringere a leggere cose tue, di altro genere, in mezzo ad altri discorsi a tema ? :/avviso pe moderare l intero thread, completamente OTciao!;)LucaSps - se non hai prove e nulla da denunciare, poi, a che ti serve un forum ? se e' per sfogarti apri un sito, e fai le tue "denunce". Un blog, una pagina, un manifesto, un volantino... ma raccontare nel posto sbagliato, senza prove e nulla da denunciare, non capisco proprio cosa sarebbe.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 luglio 2008 10.00-----------------------------------------------------------
  • anonimo scrive:
    vicini di casa
    Il mio vicino di casa mi sta torturando da 25 anni, cioè da quando è venuto ad abitare nel mio palazzo. Ci sono stati attriti condominiali, roba di normale amministrazione se trascuriamo la violenza con la quale questo condomino ha agito. Ma la sua "vendetta" ultima consiste nell'ascoltare tutto ciò che avviene in casa mia, e quando dico tutto intendo tutto, persino le frasi dette a bassa voce e col televisore acceso, e, per farmelo sapere, scrive dei messaggi che contengono le frasi più significative da me pronunciate. Si tratta sempre dello stesso utente che si firma sempre allo stesso modo e sullo stesso forum (gay.it). Questa situazione va avanti da almeno 8 mesi, per meglio dire è da 8 mesi che ha deciso di mettermi a conoscenza delle sue intercettazioni. Non ho alcun modo per difendermi. Debbo subire tutto in silenzio? Riuscite ad immaginare cosa ha potuto fare grazie a tali intercettazioni? Ha fatto fallire ogni mia amicizia, mi ha danneggiato in tutti i modi possibili. Si tratta di un medico, nessuno potrebbe immaginare che un medico possa avere una mente criminale come la sua. Ciò che ha fatto e che certamente continuerà a fare va ben oltre una normale vendetta. E' un comportamento da autentico mafioso. Sono convinto che voglia vedermi morto, indurmi al suicidio. Non ho alcun modo per difendermi. Non ho soldi per isolare tutti i pavimenti, non posso fare assolutamente nulla. E credo che alla fine riuscirà a portarmi al suicidio perché in casa mia non si vive più. Tutte le cose di carattere più personale ce le scriviamo su foglietti di carta. Questa persona è a conoscenza di ogni nostra azione, movimento, spostamento. Sa quando siamo in casa e quando no, ascolta ciò che diciamo al telefono, ascolta ciò che noi ascoltiamo in tv. E' a conoscenza di tutto ciò che facciamo, di tutto ciò che progettiamo di fare,di acquistare, dei nostri problemi di salute, dei rapporti coi parenti e con gli amici, di tutto. E non possiamo in alcun modo difenderci. Aggiungo che essendo io bisessuale, ne approfitta per mettere in atto la sua omofobia con azioni di ogni tipo. Debbo solo subire questi soprusi senza reagire in alcun modo? Ho già chiesto più volte aiuto, ma anche ad altri sembra che non vi sia realmente nulla da fare. Allora voglio almeno denunciare pubblicamente questa situazione affinché la gente sappia che razza di individuo abita nel nostro palazzo.
  • anonimo scrive:
    vicino di casa
    Il mio vicino di casa mi sta torturando da 25 anni, cioè da quando è venuto ad abitare nel mio palazzo. Ci sono stati attriti condominiali, roba di normale amministrazione se trascuriamo la violenza con la quale questo condomino ha agito. Ma la sua "vendetta" ultima consiste nell'ascoltare tutto ciò che avviene in casa mia, e quando dico tutto intendo tutto, persino le frasi dette a bassa voce e col televisore acceso, e, per farmelo sapere, scrive dei messaggi che contengono le frasi più significative da me pronunciate. Si tratta sempre dello stesso utente che si firma sempre allo stesso modo e sullo stesso forum (gay.it). Questa situazione va avanti da almeno 8 mesi, per meglio dire è da 8 mesi che ha deciso di mettermi a conoscenza delle sue intercettazioni. Non ho alcun modo per difendermi. Debbo subire tutto in silenzio? Riuscite ad immaginare cosa ha potuto fare grazie a tali intercettazioni? Ha fatto fallire ogni mia amicizia, mi ha danneggiato in tutti i modi possibili. Si tratta di un medico, nessuno potrebbe immaginare che un medico possa avere una mente criminale come la sua. Ciò che ha fatto e che certamente continuerà a fare va ben oltre una normale vendetta. E' un comportamento da autentico mafioso. Sono convinto che voglia vedermi morto, indurmi al suicidio. Non ho alcun modo per difendermi. Non ho soldi per isolare tutti i pavimenti, non posso fare assolutamente nulla. E credo che alla fine riuscirà a portarmi al suicidio perché in casa mia non si vive più. Tutte le cose di carattere più personale ce le scriviamo su foglietti di carta. Questa persona è a conoscenza di ogni nostra azione, movimento, spostamento. Sa quando siamo in casa e quando no, ascolta ciò che diciamo al telefono, ascolta ciò che noi ascoltiamo in tv. E' a conoscenza di tutto ciò che facciamo, di tutto ciò che progettiamo di fare,di acquistare, dei nostri problemi di salute, dei rapporti coi parenti e con gli amici, di tutto. E non possiamo in alcun modo difenderci. Aggiungo che essendo io bisessuale, ne approfitta per mettere in atto la sua omofobia con azioni di ogni tipo. Debbo solo subire questi soprusi senza reagire in alcun modo? Ho già chiesto più volte aiuto, ma anche ad altri sembra che non vi sia realmente nulla da fare. Allora voglio almeno denunciare pubblicamente questa situazione affinché la gente sappia che razza di individuo abita nel nostro palazzo.
  • dindondan scrive:
    non ho capito
    cosa c'azzecca il titolo dell'articolo
  • Ugo Domperigno n scrive:
    La gnuranza dei nummari
    Scuzami Lucas Sideras, ma tu diche senza ca canuscimmo li nummere, senza ca canuscimm'è formule, e vabbuono, ce pare tutto un cioco, ma. Mi tomanto è diche, nun è ca di cotesto passo stessimo a addiventara tutte na mass'è gnurante? Ie songo già ncoppa la buona strata ca songo medico e curassi la genta essentomi scurdato perzino coma sicura la tonzillita. Allora dicho. Ma nun sarebbo meglio commo se faceva na vota che la centa si vuleva fa è frattaglie se le tofeva arriprogrammara ta solo? Al ciorno di occi, ma puro addimane ammatina, tu vire ca la genta nun sape manca che è no programma, mica canoscheno il lignaccio machena o chessò, il fortrans o il cobolle o il pasqual o il ciplasplas! Tu ci stai avvizziando in cuesta moto è fernesce ca usassimo 'o computèr sulo pa sfrucolià ò guagliono uominosessualo dello piano di sopra di me, che io frattanto tengo sotto osserfazione metiante appositi micro foni. Abbi appasiensa. La siccità sta antanto in malora puro perché e tutto assai facilitato rispetto aglie tempe nuoste. Nel salutarvi, porco i salluti pura di muglierema ca è stesa a quattra zampe ncoppa a la spiaccia di Torregaveta, ca trappoco ce magnassimo la frittatella de maccaroni, una sciccaria di noi ca tenimmo 4 ma puro 5 quarte di nobiltà, d'animo. Ugo Domperignonne
    • john locke scrive:
      Re: La gnuranza dei nummari
      si dovrebbe ridere?- Scritto da: Ugo Domperigno n
      Scuzami Lucas Sideras, ma tu diche senza ca
      canuscimmo li nummere, senza ca canuscimm'è
      formule, e vabbuono, ce pare tutto un cioco, ma.
      Mi tomanto è diche, nun è ca di cotesto passo
      stessimo a addiventara tutte na mass'è gnurante?
      Ie songo già ncoppa la buona strata ca songo
      medico e curassi la genta essentomi scurdato
      perzino coma sicura la tonzillita. Allora dicho.
      Ma nun sarebbo meglio commo se faceva na vota che
      la centa si vuleva fa è frattaglie se le tofeva
      arriprogrammara ta solo? Al ciorno di occi, ma
      puro addimane ammatina, tu vire ca la genta nun
      sape manca che è no programma, mica canoscheno il
      lignaccio machena o chessò, il fortrans o il
      cobolle o il pasqual o il ciplasplas! Tu ci stai
      avvizziando in cuesta moto è fernesce ca usassimo
      'o computèr sulo pa sfrucolià ò guagliono
      uominosessualo dello piano di sopra di me, che io
      frattanto tengo sotto osserfazione metiante
      appositi micro foni. Abbi appasiensa. La siccità
      sta antanto in malora puro perché e tutto assai
      facilitato rispetto aglie tempe nuoste.


      Nel salutarvi, porco i salluti pura di muglierema
      ca è stesa a quattra zampe ncoppa a la spiaccia
      di Torregaveta, ca trappoco ce magnassimo la
      frittatella de maccaroni, una sciccaria di noi ca
      tenimmo 4 ma puro 5 quarte di nobiltà, d'animo.


      Ugo Domperignonne
      • Ugo Domperigno n scrive:
        Re: La gnuranza dei nummari
        Ie addiritture me mettessa a chiagnera. Nuie ce scherzamme, ma la situasione di muglierema nunn'è bbona. Come ricette a Ccellentano Atriano.
      • Ugo Domperigno n scrive:
        Re: La gnuranza dei nummari
        Allora assecondo a tte dovesse essera sulo io a chiagnera? E supire ogni soppruso da parte di certi ammafiosi discrazziati? Chello ca fatta a me tu nun o ssaje, chello ca fatt a me tu nullo sapraie maje...
      • anonimo scrive:
        Re: La gnuranza dei nummari
        Il mio vicino di casa mi sta torturando da 25 anni, cioè da quando è venuto ad abitare nel mio palazzo. Ci sono stati attriti condominiali, roba di normale amministrazione se trascuriamo la violenza con la quale questo condomino ha agito. Ma la sua "vendetta" ultima consiste nell'ascoltare tutto ciò che avviene in casa mia, e quando dico tutto intendo tutto, persino le frasi dette a bassa voce e col televisore acceso, e, per farmelo sapere, scrive dei messaggi che contengono le frasi più significative da me pronunciate. Si tratta sempre dello stesso utente che si firma sempre allo stesso modo e sullo stesso forum (gay.it). Questa situazione va avanti da almeno 8 mesi, per meglio dire è da 8 mesi che ha deciso di mettermi a conoscenza delle sue intercettazioni. Non ho alcun modo per difendermi. Debbo subire tutto in silenzio? Riuscite ad immaginare cosa ha potuto fare grazie a tali intercettazioni? Ha fatto fallire ogni mia amicizia, mi ha danneggiato in tutti i modi possibili. Si tratta di un medico, nessuno potrebbe immaginare che un medico possa avere una mente criminale come la sua. Ciò che ha fatto e che certamente continuerà a fare va ben oltre una normale vendetta. E' un comportamento da autentico mafioso. Sono convinto che voglia vedermi morto, indurmi al suicidio. Non ho alcun modo per difendermi. Non ho soldi per isolare tutti i pavimenti, non posso fare assolutamente nulla. E credo che alla fine riuscirà a portarmi al suicidio perché in casa mia non si vive più. Tutte le cose di carattere più personale ce le scriviamo su foglietti di carta. Questa persona è a conoscenza di ogni nostra azione, movimento, spostamento. Sa quando siamo in casa e quando no, ascolta ciò che diciamo al telefono, ascolta ciò che noi ascoltiamo in tv. E' a conoscenza di tutto ciò che facciamo, di tutto ciò che progettiamo di fare,di acquistare, dei nostri problemi di salute, dei rapporti coi parenti e con gli amici, di tutto. E non possiamo in alcun modo difenderci. Aggiungo che essendo io bisessuale, ne approfitta per mettere in atto la sua omofobia con azioni di ogni tipo. Debbo solo subire questi soprusi senza reagire in alcun modo? Ho già chiesto più volte aiuto, ma anche ad altri sembra che non vi sia realmente nulla da fare. Allora voglio almeno denunciare pubblicamente questa situazione affinché la gente sappia che razza di individuo abita nel nostro palazzo.
        • dindondan scrive:
          Re: La gnuranza dei nummari
          interessante... quindi?
          • anonimo scrive:
            Re: La gnuranza dei nummari
            Quindi niente. Per raccontare quello che mi stanno facendo ho scelto PI perché so che è letto da molta gente e io stesso ne sono un lettore assiduo. Se qualcuno è in grado di darmi aiuto ben venga, altrimenti ho almeno raccontato i soprusi ai quali vengo sottoposto. Sono sicuro che chi conosce questa persona ha capito ormai di chi sto parlando. Ne ho già parlato da vicino con altre persone (anche del mio stesso condominio).
          • dindondan scrive:
            Re: La gnuranza dei nummari
            - Scritto da: anonimo
            Quindi niente. Per raccontare quello che mi
            stanno facendo ho scelto PI perché so che è letto
            da molta genteMah...
            e io stesso ne sono un lettore
            assiduo. Se qualcuno è in grado di darmi aiuto
            ben venga, altrimenti ho almeno raccontato i
            soprusi ai quali vengo sottoposto. Sono sicuro
            che chi conosce questa persona ha capito ormai di
            chi sto parlando. Ne ho già parlato da vicino con
            altre persone (anche del mio stesso condominio).Non è che ci sia molto da consigliare: avvisa i carabinieri.
Chiudi i commenti