Il caldo Natale di Windows Vista

Entro la fine dell'anno i tester potranno mettere le mani su una release che, anticipando il rilascio della Beta 2, sarà completa di tutte le caratteristiche che si troveranno nella versione finale


Redmond (USA) – Windows Vista dovrebbe arrivare sugli scaffali fra meno di un anno e, in previsione dell’uscita, il suo team di sviluppo conta di rilasciarne una release funzionalmente completa entro la fine di questo mese. Ciò significa che nelle prossime settimane la lista delle funzionalità del nuovo Windows verrà “congelata”, e gli sviluppatori potranno dedicare il tempo rimanente – ovvero buona parte del 2006 – a limare il codice e sistemare i bug segnalati dai beta tester.

Se dunque la fisionomia di Vista è ormai definita, Microsoft non ha ancora stabilito una data di rilascio per la seconda beta. Gli osservatori sono tuttavia concordi nel collocarla all’inizio del prossimo anno: prima è assai improbabile, visto che il big di Redmond ha appena rinviato la distribuzione della terza Community Technology Preview (CTP), originariamente attesa per novembre, alle prossime settimane. Tali ritardi erano del resto già stati pronosticati da WindowsITpro alcune settimane fa: secondo il noto sito americano la Beta 2 non arriverà prima di febbraio, facendo eventualmente scivolare in avanti anche il debutto della release finale.

Ieri Microsoft, durante una conferenza stampa, ha tuttavia ribadito il proprio impegno a completare il testing di Windows Vista durante la seconda metà del 2006: il suo obiettivo, come si può ben immaginare, è quello di lanciare il prodotto sul mercato in tempo per le festività natalizie.

L’ ultima CTP di Windows Vista è stata distribuita da Microsoft poco dopo metà ottobre, mentre la prima beta risale alla fine di luglio. La CTP di novembre avrebbe dovuto essere la build 5259, consegnata da Microsoft ai propri tester la scorsa settimana. Alcuni problemi hanno però convinto il colosso a conferire lo status di CTP ad una delle prossime build: le indiscrezioni vedono come probabile candidata la 5270, che rispetto all’attuale 5259 include un nuovo modulo per il defrag, completa l’integrazione con Windows Defender , fornisce una funzione per il parental control e migliora le performance.

Amitabh Shrivastava, corporate vice president dello sviluppo di Windows, ha spiegato che la tempistica con cui Microsoft rilascerà la prossima versione beta di Vista riveste un’importanza inferiore rispetto al passato: il nuovo programma CTP, infatti, consente a Microsoft di ricevere il feedback dei clienti anche tra il rilascio di una beta e l’altra. La Beta 2 rimane tuttavia importante perché amplia in modo significativo il numero delle persone coinvolte nel testing di Windows Vista.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Come mi sono trovato con Skype...
    Ho provato molti sistemi VOIP ed alla fine sono atterrato su Skype un paio di anni fa, mi serviva un software per parlare con la mia ragazza che lavora a Los Angeles e mi sono trovato molto bene.Lei ha una connessione cable della Comcast, io utilizzo una adsl, nessun altro software testato ha dato risultati comparabili, e usandolo PC-2-PC non ho speso nulla(!)Ho provao anche la beta della versione video ma non sono riuscito a farla funzionare, a chi interessa anche un link video consiglio ICUII 6.x che ha un video davvero fluido (anche se e' infestato da strani individui...).Riassumendo: con l'accoppiata Skype (audio) e ICUII (video) si puo' tranquillamente mettersi in teleconferenza con il proprio interlocutore!!
  • Anonimo scrive:
    "operazioni invisibili. "
    Scritto cosi farebbe pensare a qualcosa di male...tipo un trojan o simili...e non e' cosi. Mi chiedo perche' questo approccio (maldestro) volto al discredito...
    • Anonimo scrive:
      Re: "operazioni invisibili. "
      Cioe' tu dici che usano il mio pc senza che io ne sia consapevole ma devo essere contento. Ho capito bene?
  • Anonimo scrive:
    Non tutto il male...
    ...vien per nuocere.Skype non è Telecom Italia.E' leader di mercato nel settore, ma non gode e non godrà mai dei vergognosi e anticompetitivi privilegi che il governo che ha privatizzato Telecom le ha lasciato.I concorrenti di Skype sono forti e danarosi non in condizione di sudditanza, quindi, al contrario di Telecom, che riesce ancora a strangolare tutti i concorrenti che devono affittare da lei le linee, la concorrenza fra Skype e gli altri porterà a miglioramenti dei prezzi e dei servizi e molto probabilmente all'adozione di protocolli comuni, perché gli utenti non accetteranno un sistema che permetta loro di parlare solo con alcuni utenti, un telefono serve a poter chiamare chiunque altro abbia un telefono.
  • Anonimo scrive:
    Parlacom e password in chiaro
    Ho notato che Parlacom invia la password del proprio account in chiaro (ed in una occasione offuscata utilizzando la crittazione, anche in questo caso non affidabile) ad i suoi webserver.Se gia' iniziamo con questo livello di sicurezza stiamo messi bene.
  • Anonimo scrive:
    Obiezioni a Windows?
    Le stesse obiezioni mosse a skype possono essere mosse ai sistemi operativi della Microsoft eppure nessuno ne vieta l'uso, che poi si senta la necessita' di un prodotto aperto quello dovrebbe essere un altro discorso.
  • Anonimo scrive:
    la Beta di Skype 2.0 aggiunge il VIDEO
    Leggete:http://www.techworld.com/mobility/news/index.cfm?NewsID=4898&inkc=0
    • Anonimo scrive:
      Re: la Beta di Skype 2.0 aggiunge il VID
      Prevedo che l'icona per chiamare con skype comparirà su molti siti porno.... ovviamente, se non paghi riattaccano.
    • Anonimo scrive:
      Re: la Beta di Skype 2.0 aggiunge il VID
      Appena scaricato da qui! Funziona perfettamente (testato con due amici), ed è una bomba! Finalmente la mia vecchia webcam logitech (che ha riconosciuto subito) serve a qualcosa...http://skype.com/products/skype/windows/downloading_beta.html
    • Anonimo scrive:
      Re: la Beta di Skype 2.0 aggiunge il VID
      - Scritto da: Anonimo

      Leggete:

      http://www.techworld.com/mobility/news/index.cfm?NRipeto: Non mi fido più.NON MI FIDO!!!E poi stanno trascurando le piattaforme non Windows.Peccato era un bel software prima di passare nelle mani di eBay.Pazienza, prima o poi uscirà qualcosa di migliore o di alternativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: la Beta di Skype 2.0 aggiunge il VID
        Ma smettila, a lamentarti solo perche' l'ha comprata ebay... ci lavora sempre la stessa gente di prima!Che balle certa gente inutile- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Leggete:




        http://www.techworld.com/mobility/news/index.cfm?N

        Ripeto: Non mi fido più.

        NON MI FIDO!!!

        E poi stanno trascurando le piattaforme non
        Windows.

        Peccato era un bel software prima di passare
        nelle mani di eBay.

        Pazienza, prima o poi uscirà qualcosa di migliore
        o di alternativo.
  • Anonimo scrive:
    Skype è immenso: 68 milioni di utenti
    Al di là delle ragioni tecniche, c'è una ragione molto pratica per cui usare Skype: ha 68 milioni di utenti!Ripeto: 68 MILIONI DI UTENTIhttp://www.techworld.com/mobility/features/index.cfm?featureid=2028A questo scegliere un qualsiasi altro protocollo di VoIP è totalmente folle, a meno di non volersi tagliare fuori dalla più grande rete di telefonia online (e dalla 2.0 anche videofonia, la prima a funzionare dietro nat e firewall).
  • Anonimo scrive:
    facciamo due calcoli in soldoni
    Allora, 15€ mese x abbonamento telecom,20 € mese per abbonamento ADSL qualsiasi provider,rimangono i soldi delle telefonate fatte con skype ...pago già di fisso 35€ al mese + le telefonate fatte. Se sono sempre al telefono supero i 43€ che pago con Parla.it per avere le stesse cose, a parte le telefonate a pagamento verso i cellulari 0,17 € al minuto iva compresa e nessuno scatto alla risposta !!Senza avere il pc acceso, con parla.it posso telefonare ai fissi italiani per ore ed ore (flat) ed adsl 1.2 Mbit flat per 43€ compreso modem router ed iva . Così non ho tanti problemi, devo controllare solo la spesa verso i cellulari. Io preferisco tariffe flat, perchè controllare le varie chiamate fatte con skype non è facile.....
  • Anonimo scrive:
    Sensazionalismi idioti...
    ...se tutto si riduce al discorso "nodi e supernodi". Molti sistemi p2p utilizzano questa modalita' per ottimizzare la rete. Non si tratta di fare arcane operazioni all'insaputa dell'utente, si tratta di cercare di ottimizzare la rete a beneficio degli utenti stessi.Se non vi sta bene non usate una rete P2P dato che per definizione ogni client fa anche da server!!
  • Anonimo scrive:
    Esimi signori di FT e EUT...
    Il numero geografico... tanto di cappello è la trovata che ovviamente manca a skype (e non poteva essere diversamente per ovvie ragioni).Sul resto però tanto di cappello a skype, avete mai provato a sniffare i pacchetti IP generati da skype??Be fatelo e scoprirete un sorprendente mondo di comunicazione VoIP "non bloccante".Qui non si tratta di server SIP centralizzati e di L2TP in porta 80 c'è molto di più ed qui da cui nasce la semplicità d'uso e perforamento di una qualunque NAT e firewall.Un provider "licenziatario" avrebbe troppi problemi a farlo funzionare UGUALE anche se una via di mezzo è possibile!E poi aggiungo, anche se non vi sembra, il non supporto a linux è un GROSSO LIMITE, non gli da forza e non lo rende famoso nella grande rete; il passa-parola è fondamentale.Salutoni.
  • Anonimo scrive:
    parla.it migliorare rapporti clientela
    Sono un nuovo cliente di Parla.it, devo ancora rivecere modem e parametri di connessione, devo costatare che c'è una totale assenza di risposte alle mail ed ai fax inviati per informazioni, le idee penso sono buone ed innovative, in particolare telefonate urbane ed interurbane flat e connessione adsl flat: Basta tariffe a consumo, la trasmissione a pacchetto via internet lo permette perchè non occupa linee dedicate. Speriamo bene.
  • Anonimo scrive:
    SIP e STUN pieni di problemi
    La finite di fare disinformazione?Skype, open o no, è l'unico che funziona sempre, e non richiede una laurea in informatica per essere configurato.SIP è un protocollo pessimo, lo sanno tutti:http://www.networkworld.com/news/tech/2005/041105techupdate.htmlhttp://www.voip-info.org/wiki/view/IAX+versus+SIPAnche con la "pezza" STUN da mille problemi:http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issues---is-ice-the-answer--2.htmDocumentatevi prima di criticare Skype. Se è il più diffuso al mondo c'è una ragione.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIP e STUN pieni di problemi
      - Scritto da: Anonimo

      La finite di fare disinformazione?
      Skype, open o no, è l'unico che funziona sempre,
      e non richiede una laurea in informatica per
      essere configurato.la fai finita tu di fare disinformazione? provider voip come skypho usano sip e funzionano perfettamente tra peer nattati (provare per credere), i client sono semplicissimi da configurare (ad esempio con twinkle mi e' bastato inserire 4 campi in un wizard grafico, facendo copia e incolla dalla mail di avvenuta registrazione mandatami da skypho) e i costi son concorrenziali:http://www.skypho.net/index.php?option=com_content&task=view&id=32&Itemid=48&lang=itprima di scrivere falsita' ti consiglio di *provare* le cose che critichi, poi pero' torna qui a chiedere scusa
    • Anonimo scrive:
      Re: SIP e STUN pieni di problemi

      La finite di fare disinformazione?Mah veramente mi pare informativo assai il pezzo, parla dei vantaggi e dei problemi. Se poi vuoi mettere la testa sotto la sabbia accomodati, ma e' una cosa che si fa meglio da soli che su un forum
  • pikappa scrive:
    Perchè skype funziona e fa paura
    In sintesi:E' arrivato per primoGira su tutte e 3 le maggiori piattaformeE' semplice da far funzionarePer questo spaventa, perchè sia su windows che linux che macos basta installarlo e chiamare, e le telefonate sono economiche.Tutti gli altri per ora: Sono macchinosiNon sono multipiattaformaCmq non sono interoperabiliI dubbi su skype sono condivisibili, ma far cambiare la gente è dura, e fino a che non ci sarà un servizio standard basato su un protocollo aperto, disponibile per qualunque piattaforma, skype rimarrà sul suo trono nonostante questi tentativi di boicottaggio
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè skype funziona e fa paura
      - Scritto da: pikappa
      In sintesi:
      E' arrivato per primoROTFL, sip esiste da una vita
      Gira su tutte e 3 le maggiori piattaformeci son client sip per ben piu' di 3 piattaforme
      E' semplice da far funzionareperche' per far funzionare un client sip serve una laurea?
      Per questo spaventa, perchè sia su windows che
      linux che macos basta installarlo e chiamare, e
      le telefonate sono economiche.esattamente come con qualsiasi provider voip che usa sip
      Tutti gli altri per ora:
      Sono macchinosi
      Non sono multipiattaforma
      Cmq non sono interoperabilima scherzi? se c'e' qualcuno non interoperabile e' proprio skype
      I dubbi su skype sono condivisibili, ma far
      cambiare la gente è dura, e fino a che non ci
      sarà un servizio standard basato su un protocollo
      aperto, disponibile per qualunque piattaforma,
      skype rimarrà sul suo trono nonostante questi
      tentativi di boicottaggiosveglia!! esistono gia, solo cvhe tu in preda al raptus della moda neanche ti premuri di provarli prima di aprire bocca; fatti un account (gratuito e ti assegnano un numero di telefono della tua provincia), provalo e poi torna qui a giudicare:http://www.skypho.net/p.s. questa e' una tabella comparativa delle tariffe:http://www.skypho.net/index.php?option=com_content&task=view&id=32&Itemid=48&lang=itp.s.2 si la configurazione lato client e' banalep.s.2 si funziona anche tra due peer nattati (prova e verifica tu stesso)
      • pikappa scrive:
        Re: Perchè skype funziona e fa paura
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: pikappa

        In sintesi:

        E' arrivato per primo

        ROTFL, sip esiste da una vitaanche talk esisteva da una vita su unix, ma l'instant messaging ha preso piede con ICQ, e qui è la stessa cosa


        Gira su tutte e 3 le maggiori piattaforme

        ci son client sip per ben piu' di 3 piattaforme


        E' semplice da far funzionare

        perche' per far funzionare un client sip serve
        una laurea?Beh quasi, non dico che non siano semplici, ma skype lo accendi e va, con altri ho dovuto tribolare di più, e poi, potere del branding, quando skype è partito non c'erano concorrenti veramente all'altezza (oggi iniziano ad esserci client sip decenti) e ora che skype si è fatto un nome è difficile surclassarlo


        Per questo spaventa, perchè sia su windows che

        linux che macos basta installarlo e chiamare, e

        le telefonate sono economiche.

        esattamente come con qualsiasi provider voip che
        usa sip


        Tutti gli altri per ora:

        Sono macchinosi

        Non sono multipiattaforma

        Cmq non sono interoperabili

        ma scherzi? se c'e' qualcuno non interoperabile
        e' proprio skypeMah a leggere l'articolo non mi pare, con gizmo ci sono degli workaround da usare per chiamare utenti all'infuori di quelli gizmo, non mi pare che la cosa sia così immediata, e di fronte a questa limitazione skype resta vincente, per i motivi sopraelencati


        I dubbi su skype sono condivisibili, ma far

        cambiare la gente è dura, e fino a che non ci

        sarà un servizio standard basato su un
        protocollo

        aperto, disponibile per qualunque piattaforma,

        skype rimarrà sul suo trono nonostante questi

        tentativi di boicottaggio

        sveglia!! esistono gia, solo cvhe tu in preda al
        raptus della moda neanche ti premuri di provarli
        prima di aprire bocca; fatti un account (gratuito
        e ti assegnano un numero di telefono della tua
        provincia), provalo e poi torna qui a giudicare:

        http://www.skypho.net/Non è questione di mode, è questione di avere una cosa che funziona, questi sono arrivati dopo, e per quanto possa essere interessante il servizio (che cmq avevo già intenzione di provare) skype resta sempre un punto di riferimentoIo non sto qui a fare una difesa spassionata di skype1. non ne ha bisogno2. pure a me piacerebbe un sistema unico per chiamare, che al pari della posta elettronica, sia indipendente dal sistema utilizzato, e indipendente dal provider scelto, e purtroppo al momento non è (ancora?) così
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè skype funziona e fa paura
          - Scritto da: pikappa

          perche' per far funzionare un client sip serve

          una laurea?
          Beh quasi, non dico che non siano semplici, ma
          skype lo accendi e va, con altri ho dovuto
          tribolare di più, scherzi? per configurare twinkle su linux con skypho ho dovuto riempire 4 campi (i cui dati mi erano stati dati da skypho nella mail di avvenuta registrazione) in un wizard grafico; c'e' riuscito anche mio padre che coi pc ci si impicca da sempre
          e poi, potere del branding,ah bene, favoriamo un operatore che fa lock-in usando protocolli proprietari, fara' sicuramente bene al mercato e ai consumatori; e tutto questo perche'? per una delle piu' idiote buzzword del secolo: il "brand"

          ma scherzi? se c'e' qualcuno non interoperabile

          e' proprio skype
          Mah a leggere l'articolo non mi pare, con gizmo
          ci sono degli workaround da usare per chiamare
          utenti all'infuori di quelli gizmo, non mi pare
          che la cosa sia così immediata, e di fronte a
          questa limitazione skype resta vincente, per i
          motivi sopraelencatima hai capito di cosa si parla?? skype usa protocolli proprietari e chiusi, quindi tu utente skype, via voip, parli solo con altri utenti skype; con operatori che usano standard come sip puoi potenzialmente parlare con qualsiasi altro utente che utilizzi un qualsivoglia operatore sip (questo a patto che gli operatori in questione facciano il corretto instradamento tra loro)

          sveglia!! esistono gia, solo cvhe tu in preda al

          raptus della moda neanche ti premuri di provarli

          prima di aprire bocca; fatti un account
          (gratuito

          e ti assegnano un numero di telefono della tua

          provincia), provalo e poi torna qui a giudicare:



          http://www.skypho.net/
          Non è questione di mode, è questione di avere una
          cosa che funziona, questi sono arrivati dopo, e
          per quanto possa essere interessante il servizio
          (che cmq avevo già intenzione di provare) skype
          resta sempre un punto di riferimentoma cosa vuol dire "punto di riferimento"? che e' una moda perlappunto; prima di sparare a zero prova gli altri servizi e solo dopo puoi commentare con cose piu' concrete di "brand" e "punto di riferimento" (aka moda)
          2. pure a me piacerebbe un sistema unico per
          chiamare, che al pari della posta elettronica,
          sia indipendente dal sistema utilizzato, e
          indipendente dal provider scelto, e purtroppo al
          momento non è (ancora?) cosìse supporti skype non sara' mai cosi'
          • pikappa scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: pikappa


            perche' per far funzionare un client sip serve


            una laurea?

            Beh quasi, non dico che non siano semplici, ma

            skype lo accendi e va, con altri ho dovuto

            tribolare di più,

            scherzi? per configurare twinkle su linux con
            skypho ho dovuto riempire 4 campi (i cui dati mi
            erano stati dati da skypho nella mail di avvenuta
            registrazione) in un wizard grafico; c'e'
            riuscito anche mio padre che coi pc ci si impicca
            da sempreBeh senti io ho provato gizmo (che resta cmq semiproprietario) e non ho avuto grandi risultati (lo sto riscaricando ora per mac os, assieme a qualche client sip, per far qualche prova)


            e poi, potere del branding,

            ah bene, favoriamo un operatore che fa lock-in
            usando protocolli proprietari, fara' sicuramente
            bene al mercato e ai consumatori; e tutto questo
            perche'? per una delle piu' idiote buzzword del
            secolo: il "brand"Io ti sto facendo una semplice analisi di perchè skype funziona, anche sulla piattaforma open per eccellenza (ossia linux)



            ma scherzi? se c'e' qualcuno non
            interoperabile


            e' proprio skype

            Mah a leggere l'articolo non mi pare, con gizmo

            ci sono degli workaround da usare per chiamare

            utenti all'infuori di quelli gizmo, non mi pare

            che la cosa sia così immediata, e di fronte a

            questa limitazione skype resta vincente, per i

            motivi sopraelencati

            ma hai capito di cosa si parla?? skype usa
            protocolli proprietari e chiusi, quindi tu utente
            skype, via voip, parli solo con altri utenti
            skype; con operatori che usano standard come sip
            puoi potenzialmente parlare con qualsiasi altro
            utente che utilizzi un qualsivoglia operatore sip
            (questo a patto che gli operatori in questione
            facciano il corretto instradamento tra loro)Appunto!!!! e la differenza alla fine dove sta? che mi frega dei protocolli se gli operatori se ne sbattono dell'interoperabilità (un pò come usare google talk come servizio jabber!) se non c'è l'interoperabilità non schioderanno mai nessuno da skype



            sveglia!! esistono gia, solo cvhe tu in preda
            al


            raptus della moda neanche ti premuri di
            provarli


            prima di aprire bocca; fatti un account

            (gratuito


            e ti assegnano un numero di telefono della tua


            provincia), provalo e poi torna qui a
            giudicare:





            http://www.skypho.net/

            Non è questione di mode, è questione di avere
            una

            cosa che funziona, questi sono arrivati dopo, e

            per quanto possa essere interessante il servizio

            (che cmq avevo già intenzione di provare) skype

            resta sempre un punto di riferimento

            ma cosa vuol dire "punto di riferimento"? che e'
            una moda perlappunto; prima di sparare a zero
            prova gli altri servizi e solo dopo puoi
            commentare con cose piu' concrete di "brand" e
            "punto di riferimento" (aka moda)Non capisco perchè ti scaldi tanto, skype resta il primo servizio voip scoperto dal grande pubblico, per questo è un punto di riferimento, e per il momento resta un gradino sopra agli altri, che ci piaccia oppure no


            2. pure a me piacerebbe un sistema unico per

            chiamare, che al pari della posta elettronica,

            sia indipendente dal sistema utilizzato, e

            indipendente dal provider scelto, e purtroppo al

            momento non è (ancora?) così

            se supporti skype non sara' mai cosi'Io supporto quello che mi serve, a cosa mi serve passare un'altro servizio se poi non ci posso chiamare chi mi pare
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: pikappa


            2. pure a me piacerebbe un sistema unico per


            chiamare, che al pari della posta elettronica,


            sia indipendente dal sistema utilizzato, e


            indipendente dal provider scelto, e purtroppo
            al


            momento non è (ancora?) così



            se supporti skype non sara' mai cosi'
            Io supporto quello che mi serve, a cosa mi serve
            passare un'altro servizio se poi non ci posso
            chiamare chi mi paresai che ti dico? facciamo finta che hai ragione, io pero' ho la memoria lunga e ti aspetto al varco su questi stessi forum quando verrai a piagnucolare circa il cattivo operatore voip monopolista che fa il bello e il cattivo tempo coi prezzi, non innova e fa lock-in usando protocolli proprietari; ti aspetto al varco tra due o tre anni.Perche' siete tutti bravi a lamentarvi e piagnucolare, pero' quando si tratta di poter fare veramente qualcosa ve ne fregate e scegliete quello che al momento vi e' piu' comodo
          • pikappa scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: pikappa



            2. pure a me piacerebbe un sistema unico per



            chiamare, che al pari della posta
            elettronica,



            sia indipendente dal sistema utilizzato, e



            indipendente dal provider scelto, e
            purtroppo

            al



            momento non è (ancora?) così





            se supporti skype non sara' mai cosi'

            Io supporto quello che mi serve, a cosa mi serve

            passare un'altro servizio se poi non ci posso

            chiamare chi mi pare

            sai che ti dico? facciamo finta che hai ragione,
            io pero' ho la memoria lunga e ti aspetto al
            varco su questi stessi forum quando verrai a
            piagnucolare circa il cattivo operatore voip
            monopolista che fa il bello e il cattivo tempo
            coi prezzi, non innova e fa lock-in usando
            protocolli proprietari; ti aspetto al varco tra
            due o tre anni.Si si bravo, dillo anche alla mamma magari, evidentemente discutere civilmente non è il tuo forteQuando tutti gli altri provider si saranno messi d'accordo ne riparleremo ok?
            Perche' siete tutti bravi a lamentarvi e
            piagnucolare, pero' quando si tratta di poter
            fare veramente qualcosa ve ne fregate e scegliete
            quello che al momento vi e' piu' comodoNo scelgo al momento quello che mi serve e funziona meglio, così come ho eliminato windows da casa mia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: pikappa
            No scelgo al momento quello che mi serve e
            funziona meglio, così come ho eliminato windows
            da casa mia...pero' poi piagnucoli e sbatti i piedi per dei monopoli che tu stesso hai contribuito a creare (e che, una volta consolidati, fanno il bello e il cattivo tempo con i prezzi a scapito di tutti i consumatori) usando roba come skype e non operatori che offrono servizi basati su veri standard (e che spesso son piu' convenienti di skype, vedi http://www.skypho.net/index.php?option=com_content&task=view&id=32&Itemid=48&lang=it )molto coerente da parte tua, complimenti
          • pikappa scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: pikappa

            No scelgo al momento quello che mi serve e

            funziona meglio, così come ho eliminato windows

            da casa mia...

            pero' poi piagnucoli e sbatti i piedi per dei
            monopoli che tu stesso hai contribuito a creare
            (e che, una volta consolidati, fanno il bello e
            il cattivo tempo con i prezzi a scapito di tutti
            i consumatori) usando roba come skype e non
            operatori che offrono servizi basati su veri
            standard (e che spesso son piu' convenienti di
            skype, vedi
            http://www.skypho.net/index.php?option=com_content

            molto coerente da parte tua, complimentiE chi si lamenta? skype funziona e lo uso, e se possibile non mi faccio problemi ad usare altro per risparmiare, ma non mi venire a dire che gli altri usano veri standard per piacere, visto che:di standard c'è solo SIP (che poi è solo uno tra gli standard open per il voip)Ogni operatore usa una numerazione differenteNon c'è interoperabilità tra gli operatoriNon so a te, ma a me questa situazione pare desolante.Quando ci sarà qualcosa di meglio abbandonerò definitivamente skype, questo non significa che schifi le varie alternative.Probabilmente presto vedremo client multiprotocollo per le varie reti esattamente com per gli im :-(
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: pikappa
            E chi si lamenta? skype funziona e lo uso, e senon ti lamenti ora che il monopolio non e' consolidato e non puo' fare il bello e il cattivo tempo; domani pero' piagnucolerai sulla mancanza di altre scelte, sui prezzi troppo alti e sull'innovazione ferma; la gente come te mi fa veramente schifo
          • pikappa scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: pikappa


            E chi si lamenta? skype funziona e lo uso, e se

            non ti lamenti ora che il monopolio non e'
            consolidato e non puo' fare il bello e il cattivo
            tempo; domani pero' piagnucolerai sulla mancanza
            di altre scelte, sui prezzi troppo alti e
            sull'innovazione ferma; la gente come te mi fa
            veramente schifoVedo che riesci a mantere la conversazione su toni pacati eh? A me fa schifo la gente come te, che non riesce a capire un punto di vista diverso dal proprio, se è la tua idea di libertà siam messi bene, capisco perchè ci danno dei linari talebani Che tristezzaAdios, Amigo
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            ma vergognati, prima alimenti monopoli che ammazzano il mercato e poi ti lamenti perche' il mercato spreme i consumatori; e poi osi anche dare del"talebano" a chi cerca di non sostenere realta' che uccidono il mercato?dammi retta, vatti a nascondere.
          • pikappa scrive:
            Re: Perchè skype funziona e fa paura
            - Scritto da: Anonimo
            ma vergognati, prima alimenti monopoli che
            ammazzano il mercato e poi ti lamenti perche' il
            mercato spreme i consumatori; e poi osi anche
            dare del"talebano" a chi cerca di non sostenere
            realta' che uccidono il mercato?
            dammi retta, vatti a nascondere.Non ho mai dato del talebano a nessuno, anzi me lo sento dire quasi ogni volta che si commenta una notizia su linux o su windows, ma tu leggi solo quello che ti fa comodoIntanto che tu stavi qui ad offendermi, io mi sono andato ad informare sulle alternative (alla fine, almeno sul mac, 2 gizmo e skypho) io non mi limito a skype, continuo ad usarlo, ma non mi limito solo a quello...Ti ripeto, quando vedrò finalmente tutti gli operatori accessibili con un unico protocollo (sicuramente open) sarò felice, per il momento è come avere un cellulare tim ma non poter chiamare vodafone, eppure sempre di gsm si tratta..... ma tu questo non lo leggerai neppure visto che per te sono solo un eretico che favorisce i monopoli...
  • Anonimo scrive:
    VIRA.IT
    Ciao.Non sono un loro dipendente, ma porto la mia personale testimonianza, ottima assistenza (forum+tel)ottime tariffe, numero geografico ed apparecchio hw, se volete la VERA facilita' d'uso, dateci un'occhiata....
  • Maxnever scrive:
    Vergogna!
    Come diavolo si fà a scrivere un articolo del genere facendo riferimento ad una analisi effettuata nel 2004. Nel report del sig.Dennis Bergstrom si legge:"This report is an analysis of the VoIP application ?Skype? [version 1.0.0.29]"Ricordo che siamo alla versione 1.4.0.84 (versione ufficiale) inoltre è disponibile la ver.2.0 con possibilità di videochiamare.Il mondo reagisce a Skype...ma mi faccia il piacere!
  • fhabris scrive:
    registrazione di chiamata nascosta
    Uso skype regolarmente. Una volta, ascoltando musica dalla mia cartella predefinita, ho incontrato una canzone che iniziava normale e dopo 5 secondi circa riportava una mia chiamata fatta tempo prima con skype!!Ho scritto all'assistenza e mi hanno detto che semplicemente skype non effettua il servizio di registrazione chiamate...un pò mi sono preoccupato: se c'è un'alternativa la proverò!
    • AdessoBasta scrive:
      Re: registrazione di chiamata nascosta
      Se non c'è lo zampino degli autori di Skype, direi che è un fenomeno che si puo ricondurre a Matrix o a qualche opera postuma di Padre Pio.
  • gtimpano scrive:
    Fino a 99 numeri nazionali gratis
    In questo post i dettagli http://www.libri-gratis.it/index.php?entry=entry051201-115501
  • Anonimo scrive:
    Skype funziona anche chiudendo il nodo
    non è vero che opera azioni a insaputa dell'utente purchè l'utente non abbia gli occhi foderati di prosciutto e il ditino indice che agisce autonomamente!!! chiunque abbia anche solo Norton 2005, sa che installato Skype compare una finestra che chiede se lasciarlo libero di agire; se si risponde no il programma funziona lo stesso e allora ?dove sta il problema ?in parole povere se non ci si fida di Skype basta dire al firewall di bloccarlo in entrata e dopo si telefona lo stesso perchè si usano i supernodi di quelli che non l'hanno bloccatoma è ovvio che il programma fa paura alle varie telekazz e company, ecco perchè cominciano a tentare di infangarlo, ma se skype è pericoloso perchè mai non dovrebbero esserlo anche gli altri emuli ?
  • Anonimo scrive:
    Bloccato al CERN
    Al Cern, che di banda ne hanno in abbondanza, lo hanno diffidato gli utenti dall'utilizzarlo perché si sono accorti del traffico a "scrocco" che generava...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bloccato al CERN
      - Scritto da: Anonimo
      Al Cern, che di banda ne hanno in abbondanza, lo
      hanno diffidato gli utenti dall'utilizzarlo
      perché si sono accorti del traffico a "scrocco"
      che generava...I ricercatori devono spesso fare telefonatea colleghi in altre nazioni se non continenti.In questo modo meglio dare i soldi allecompagnie telefoniche a 2Euro al secondoper un intercontinentale, piuttosto chesfruttare una rete già pagata. Sono delle volpi...e pensare che il Web l'hanno inventato loro...
  • gtimpano scrive:
    Altro che skype
    Volevo segnalarvi questo operatore italiano http://www.skypho.net/ che permette di registrare fino a 99 numeri nazionali a testa gratuitamente ha tariffe migliori di quelle di skype e funziona benissimo. Io l'ho provato e non ho riscontrato problemi di sorta, è configurabile con telefoni voisIP o con gateway per usare telefoni normali. E' gestito da Eutelia società seria a mio avviso.
  • Anonimo scrive:
    E' uscito Skype 2.0 (beta), con video!
    http://skype.com/products/skype/windows/
  • Anonimo scrive:
    messagenet
    ma come mai non si parla di messagenet???diamine offrono di tutto (aggratisse!) pure il numero geograficosono stati tra i primi (se non i primi) a entrare nel voip....usano standard SIP ti danno pure un numero di fax agratisse...
    • Anonimo scrive:
      Re: messagenet
      - Scritto da: Anonimo
      ma come mai non si parla di messagenet???

      diamine offrono di tutto (aggratisse!) pure il
      numero geografico

      sono stati tra i primi (se non i primi) a entrare
      nel voip....

      usano standard SIP
      ti danno pure un numero di fax agratisse...
      infatti io lo uso, va benino come tutti gli altri vira, parla.it, ecc. ma come OGNI voip non può neanche lontanamente sostituire il telefono tradizionale...comunque messagenet sono quelli di freefax che da anni ormai danno il fax internet gratuito su e-mail e sono sempre stati un'azienda molto seria ;)
    • TheGynius scrive:
      Re: messagenet
      Bellissimo! Mi sono registrato, ho installato uno dei due client consigliati, ed ha funzionato tutto alla perfezione.Numero gratuito nazionale, messageria audio su una gigamail che già avevo, protocollo standard... stasera provo anche il funzionamento in linux. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: messagenet non tanto aggratisse!
      - Scritto da: Anonimo
      ma come mai non si parla di messagenet???

      diamine offrono di tutto (aggratisse!) pure il
      numero geografico

      sono stati tra i primi (se non i primi) a entrare
      nel voip....

      usano standard SIP
      ti danno pure un numero di fax agratisse...
      Per la precisione..."aggratisse" solo per i prefissi 02 , 06 , 011.Per gli altri....SmartNumber, da 80 ?, di cui 20 ? di attivazione e 60 ? (pari a 5 ? al mese) di canone annuo anticipato.
    • Anonimo scrive:
      Re: messagenet
      Qualcuno conosce dei client open source con i quali utilizzare il servizio di messagenet?Ho provato uno dei due client suggeriti- SJPhone è gratuito ma c'e' un odioso banner che compare ogni volta che lo minimizzi in tray- X-Lite non l'ho provato ma sulla homepage c'e' il link "purchase" quindi immagino che anche lui nasconda qualche fastidioso meccanismo per indurti a comprarlo.Ho provato GizmoProject ma sembra che possa essere usato solo creando un account sul loro servizio (ti genera un numero SIP e non ti permette, almeno a prima vista, di usare un account esterno)- Scritto da: Anonimo
      ma come mai non si parla di messagenet???

      diamine offrono di tutto (aggratisse!) pure il
      numero geografico

      sono stati tra i primi (se non i primi) a entrare
      nel voip....

      usano standard SIP
      ti danno pure un numero di fax agratisse...
      • fft10 scrive:
        Re: messagenet
        uso X-lite gratuito; per "bucare" i firewall ho provato RealTunnel, sempre gratuito, ma è tutto molto complicato ... per chi come me non ha grandi cognizioni tecniche.F
    • Anonimo scrive:
      Re: messagenet
      - Scritto da: Anonimo
      ma come mai non si parla di messagenet???

      usano standard SIP Ti sei risposto da solo. SIP è un inferno da usare dietro firewall o nat.
  • Anonimo scrive:
    Aiuto protocolli...
    Qualcuno può fare un po' di chiarezzasu tutti i protocolli? Tra Skype, SIP, etc.,alla fine non ci si sta capendo più nulla,in particolare dal punto di vista hardwaree dal punto di vista dell'interoperabilità.In particolare qual è l'hardware più convenienteda acquistare?Dunque Skype al momento c'e' perLinux (versione 1.2), Windows (1.4), e Mac.Ora ho visto che stanno proliferandodei telefoni USB compatibili Skype (tutticompatibili Windows, qualcuno anche Linux). Costano una ventina di euro e si vanno a sostituirepraticamente al microfono+cuffia e sivanno a interfacciare al software Skype.Ci sono poi degli adattatori ai dainserire nella porta USB e nei quali inserirei telefoni convenzionali e quindi l'adattatoredeciderà in base al prefisso compostose fare la chiamata passando dallalinea convenzionale oppure da Skype(ovviamente solo compatibili Windows). Ovviamentetale adattatore andrà anch'esso collegato allaporta USB di un PC con Skype acceso.Tralasciando questioni relativeall'intercettazione di chiamate, oppureal fatto se passa o meno da un firewall,poiché cominciano a proliferare tanti protocolli,alla fine qual è quello più interoperabile(sia verso la linea telefonica tradizionale,sia perché supportato dal maggior numerodi piattaforme)? E quali sono le periferichémigliori da questo punto di vista? Esempioquesti telefoni USB (o gli adattatori), alla fine hannobisogno sempre di un computer acceso,collegato a Internet, ma molti di essi sonosolo compatibili con Windows. Ne esistono multistandard e multipiattaformae soprattutto che non richiedono un PC?Per esempio ho visto che ci sonodei telefoni VoIP standalone (ovveroche non richiedono un PC), ma a parte costare unosfracello (del tipo 400-500Euro), sonocompatibili solo con SIP e non Skype. Nonce ne sono che supportano tutti i protocolliVoIP piu' diffusi + Skype, che non richiedonoun PC, e soprattutto che permettano difare chiamate sia attraverso Internet chesu linee tradizionali?Qualcuno ha nominato Asterisk. Cosa sipotrebbe fare con asterisk?Attualmente mi sembra un po' come lasituazione DVD. All'inizio c'era solo il DVD-poi il DVD+, alla fine hanno fatto ilettori da salotto multistandard, che nonsolo supportano il +/- DVD, ma anchedal punto di vista software, tuttigli altri codec, come DIVX, WMA, OGG, etc.e costano 50 euro.
  • Anonimo scrive:
    Ma stiamo scherzando?
    Non capisco (lol)?! finalmente è arrivato il momento di scegliere e ce lo vogliono togliere?Da matti.........(chi sono quelle menti tanto geniali da dire ciò)b.
  • Anonimo scrive:
    EBAY multinazionale
    che strano concetto: "eBay [...CUT...] una delle multinazionali più potenti in Internet" Per quanto sembri "reale" (nel senso che nel mondo fisico eBay è davvero una multinazionale), il discorso spostato su Internet non può avere lo stesso senso: su Internet tutte le aziende operanti sono per definizione multinazionali, ma spesso la loro "sede" è si raggiungibile da qualunque luogo (definizione di multinazionale: di impresa, che opera a livello internazionale avvalendosi di società dislocate in più Stati) ma in sostanza "unica".In sostanza: cosa volevo dire? non lo so.....ma i fatti mi cosano...
  • Anonimo scrive:
    Un pò di coerenza
    Mi sembra che molti interventi siano fuori tema: nell'articolo si parla dei problemi creati da Skype in una rete aziendale. Tutto quello che per l'utente home è manna, per l'amministratore di rete può essere una dannazione, non si può dire "funziona ed è gratis" e basta, i criteri da rispettare sono altri.Non capisco inoltre l'incoerenza di certi ragionamenti: se è gratis va bene anche closed source? Abbiamo bisogno di monopolisti anche nel VoIP?
  • Anonimo scrive:
    Parlacom
    Solo per win. Scartato.Skype è multipiattaforma e continuerò ad usare quello finchè gli altri non si sveglieranno.
  • Anonimo scrive:
    Criticano Skype per gli standard, però..
    Però alla fine nessuno li vuole questi standard, lo dice pure questo articolo in particolare per lo standard : G.729 che è soggetto a licenza "...codec di compressione voce G.729, molto diffuso e piuttosto efficiente ma purtroppo soggetto a licenza".Sinceramente a me come utente cosa interessa se viene utilizzato uno standard proprietario oppure uno standard soggetto a Royalty? Nel momento in cui sono soddisfatto del prodotto, cioè in questo caso posso telefonare a tutti senza problemi per me va bene ugualmente.Uno standard secondo me deve essere implementabile da chiunque senza nessun tipo di RoyaltyQuesta in realtà è semplicemente una guerra tra operatori che cercano di trovare il consenso dei consumatori attaccandosi ad ogni appiglio possibile per screditare chi è in notevole vantaggio rispetto a tutti.E? comodo tirare in ballo gli standard quando fa comodo.Quanti altri protocollo proprietari ci sono in altrettanti software di varia natura?
    • numerone scrive:
      Re: Criticano Skype per gli standard, pe
      - Scritto da: Anonimo
      Però alla fine nessuno li vuole questi standard,
      lo dice pure questo articolo in particolare per
      lo standard : G.729 che è soggetto a licenza
      "...codec di compressione voce G.729, molto
      diffuso e piuttosto efficiente ma purtroppo
      soggetto a licenza".
      Sinceramente a me come utente cosa interessa se
      viene utilizzato uno standard proprietario oppure
      uno standard soggetto a Royalty? Nel momento in
      cui sono soddisfatto del prodotto, cioè in questo
      caso posso telefonare a tutti senza problemi per
      me va bene ugualmente.

      Uno standard secondo me deve essere
      implementabile da chiunque senza nessun tipo di
      Royalty

      Questa in realtà è semplicemente una guerra tra
      operatori che cercano di trovare il consenso dei
      consumatori attaccandosi ad ogni appiglio
      possibile per screditare chi è in notevole
      vantaggio rispetto a tutti.

      E? comodo tirare in ballo gli standard quando fa
      comodo.
      Quanti altri protocollo proprietari ci sono in
      altrettanti software di varia natura?
      Il mondo non è statico ma è dinamico.Al momento il sw ti piace, tu lo usi e fai determinate cose.Nel momento in cui il sw assume una piega nello sviluppo che a te non piace che fai? O rinunci al servizio o lo cambi.Ma se il sw sfrutta sistemi non interoperabili rischi di perdere tutto il lavoro svolto...L'interoperabilità è importante ed i protocolli chiusi non la consentono.
  • corrado1972 scrive:
    La mia testimonianza
    Sono un attivo sostenitore dell'open source, faccio il programmatore e in tutte le occasioni in cui mi trovo a dover suggerire un software, spingo per l'open source.La mia testimonianza su skype e' semplice senza troppi fronzoli.L'ho installato senza mai complicazioni e passa attraverso routers e firewalls. Ho acquistato una prepagata da 25 euri e mi e' durata un anno: la uso per telefonare al 20% in italia (per tariffe extraurbane) e per l'80% all'estero alla mia fidanzata (su fisso, siccome non ha il pc). L'ho proposto ai miei clienti che lavorano con l'estero, e sono tutti soddisfatti (al cliente non interessa risparmiare 10 eurocent al minuto, ma gli interessa parlare con l'oriente con segnale forte, voce chiara e distinguibile) e io non sono mai impazzito a riconfiguare qualsivoglia router e altri strumenti di rete.insomma, pur essendo sostenitore e amante dell'open source, non nego anzi sostengo la bonta' di questo software e del servizio venduto con esso.skype per me e' forte perche abbina la semplicita' al servizio.ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Quoto tutto!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Confermo tutto... Io lo uso da più di un anno e ho anche messo Skype nei miei contatti aziendali e ne sono soddisfatto.Non mi interessa se è software segreto o open. A me interessa che funzioni e poi se devo telefonare all'estero risparmiando, lo uso e basta.Sono stanco di far ingrassare gestori telefonici che potrebbero vivere con tariffe più basse e invece ci spennano con la scusa che DEVI esare solo i loro servizi.Viva il Voip e viva skype che ha pensato a farci risparmiare.E.... viva Grillo che me lo ha fatto scoprire. Toh!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Stessa mia esperienza.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1216868&tid=1216472&p=1&r=PI#1216868
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Stessa storia: lo uso da più di un anno e, semplicemente, funziona.I prodotti come Parlacom, per me, non fanno storia: Skype sarà proprietario, ma intanto gira dovunque e comunque. Fare un software solo per Windows, al giorno d'oggi, non ha più nemmeno un senso commerciale: fai un buon prodotto per Mac e Linux e ti ritrovi una pubblicità gratuita di utenti che comunicano tra loro.
    • visionx scrive:
      Re: La mia testimonianza
      anch'io da sostenitore open source sostengo a piene mani skype: e' triviale dimostrare che un software del genere non puo' non essere commerciale, avendo bisogno dell'infrastruttura di server su server per gestire il guazzabuglio planetario di byte che girano a destra e a manca.Putroppo ci sono standard de facto che sono dati dal mercato, ma non e' detto che questo sia un male a prescindere.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      forse dimentichi che la diffusione di un protocollo chiuso e preoprietario porta ad un monopolio che, quando abbastanza diffuso, si traduce in prezzi alti, innovazione zero e nessuna possibilita' di scegliere tra altri operatori per il cliente finale; io preferisco rivolgermi ad operatori che seguono degli standard (come sip e iax) piuttosto che contribuire a creare un monopolio ottenuto a suon di lock-in con protocolli proprietari e non per motivi ideologici ma per tutelare me stesso in qualita' di consumatore
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia testimonianza
        - Scritto da: Anonimo
        forse dimentichi che la diffusione di un
        protocollo chiuso e preoprietario porta ad un
        monopolio che, quando abbastanza diffuso, si
        traduce in prezzi alti, innovazione zero e
        nessuna possibilita' di scegliere tra altri
        operatori per il cliente finale; io preferisco
        rivolgermi ad operatori che seguono degli
        standard (come sip e iax) piuttosto che
        contribuire a creare un monopolio ottenuto a suon
        di lock-in con protocolli proprietari e non per
        motivi ideologici ma per tutelare me stesso in
        qualita' di consumatorequel che dici è vero... se è l'unica ditta poi sarà lei a decidere i prezzi!ma fatto sta, che anche in Italia dove il monopolio sulla fonia non c'è più :) in quanto esiste telecom, tele2 etc etc e regna quindi il "mercato libero", la storia dei prezzi resta sempre la stessa, sono alti in tutti i casi.... le migliorie tecnologiche, si contanto con il contagocce.... ed il futuro non è molto roseo...quindi il futuro che ci aspetta può essere:skype, solo lui, monopolio, prezzi "alti" e zero investimento in tecnologie per il futurooppureskype, altri voip, prezzi "alti" comunque (vedi stato attuale italia, per fonia classica) e "forse" qualche innovazione tecnologica (vedi fonia classica in italia ora)quindi, viva skype.... e qunado in un futuro ci sarà solo lui e alzerà i prezzi, qualcuno inventerà un nuovo software gratuito :)
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia testimonianza
          - Scritto da: Anonimo
          ma fatto sta, che anche in Italia dove il
          monopolio sulla fonia non c'è più :) in quanto
          esiste telecom, tele2 etc etc e regna quindi il
          "mercato libero", la storia dei prezzi resta
          sempre la stessa, sono alti in tutti i casi....
          le migliorie tecnologiche, si contanto con il
          contagocce.... ed il futuro non è molto roseo...questo puo' accadere se i soggetti che partecipano al mercato son pochi e decidono di far cartello, ma stai tranquillo che la situazione e' peggiore se il soggetto e' uno solo
          quindi, viva skype.... e qunado in un futuro ci
          sarà solo lui e alzerà i prezzi, qualcuno
          inventerà un nuovo software gratuito :)none' questione di gratuito, ma di utilizzare protocolli aperti che permettano interoperabilita' e quindi una pluralita' di offerte e possibilita' di scegliere tra esse; se aspetti che il monopolio si consolidi te lo terrai a vita; state sempre tutti a lamentarvi delle conseguenze dei monopoli sul cliente finale e poi quando potete dire la vostra prima che un monopolio si consolidi ve ne fregate e scegliete il *momentaneo* vantaggio; sai che ti dico? vi meritate tutte le porcherie che il mercato vi impone
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ma fatto sta, che anche in Italia dove il

            monopolio sulla fonia non c'è più :) in quanto

            esiste telecom, tele2 etc etc e regna quindi il

            "mercato libero", la storia dei prezzi resta

            sempre la stessa, sono alti in tutti i casi....

            le migliorie tecnologiche, si contanto con il

            contagocce.... ed il futuro non è molto roseo...

            questo puo' accadere se i soggetti che
            partecipano al mercato son pochi e decidono di
            far cartello, ma stai tranquillo che la
            situazione e' peggiore se il soggetto e' uno solo
            in Italia che succede ora? eppure ce ne sono di operatori telefonici..... 5 6 ? eppure di fatto è un monopolio

            quindi, viva skype.... e qunado in un futuro ci

            sarà solo lui e alzerà i prezzi, qualcuno

            inventerà un nuovo software gratuito :)

            none' questione di gratuito, ma di utilizzare
            protocolli aperti che permettano
            interoperabilita' e quindi una pluralita' di
            offerte e possibilita' di scegliere tra esse; se
            aspetti che il monopolio si consolidi te lo
            terrai a vita; state sempre tutti a lamentarvi
            delle conseguenze dei monopoli sul cliente finale
            e poi quando potete dire la vostra prima che un
            monopolio si consolidi ve ne fregate e scegliete
            il *momentaneo* vantaggio; sai che ti dico? vi
            meritate tutte le porcherie che il mercato vi
            imponequi mi sono espresso male io... per gratuito, intendevo dire che come oggi ci sono i "genietti" che inventano software.... ci saranno anche domani.... quindi, se un domani skype diventerà il monopolio, vorrà dire che un domani ci sarà gente che "produrrà" un software alternativo....e poi, chi ti dice che anche se oggi si "combatte" questo protocollo chiuso per evitare un probabile monopolio, questo poi si traduca in nostro vantaggio? magari gli stessi operatori voip si possono mettere d'accordo sui prezzi da adottare col cliente in anticipo, come sta avvenendo praticamente ora.... quindi, monopolio o "pluralità" (non ricordo il termine giusto) resta la stessa cosanon è il fatto di godersi il momentaneo vantaggio.... ma è il fatto che se non godo ora del vantaggio... domani non ho piu nulla e resto come ieri.... :)se skype oggi muore... difficilmente vi sarà qualche altro voip che "investe"... e quindi la situazione resta quella di ieri...io so scegliere le cose.... non faccio quello che la gente (o il mercato) mi dice (o impone)....valuto il da farsi e poi agisco....ora reputo cosa buona stare con skype, in quanto mi offre un servizio buono, a buon prezzo...se domani un altra ditta mi propone un modo migliore per comunicare a minor prezzo e con qualità migliore, provo pure lei....quindi, alla fine, non è il cliente che decide il "monopolio" futuro di una ditta..... ma sono le ditte ched evono proporre.... se queste non propongono nulla, non si possono poi lamentare che il mercato è terreno solo di una ditta (che ha proposto un buon prodotto!)in ogni caso, anche se dico la mia... o tutti diciamo la nostra :) (stessa cosa), alla fine chi decide non è il popolo ma solo quelle due o tre persone ai vertici! quindi, è una "falsa" democrazia in ogni caso
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            ho trovato ora www.skypho.netora lo provo :)
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            ma fatto sta, che anche in Italia dove il


            monopolio sulla fonia non c'è più :) in quanto


            esiste telecom, tele2 etc etc e regna quindi
            il


            "mercato libero", la storia dei prezzi resta


            sempre la stessa, sono alti in tutti i
            casi....


            le migliorie tecnologiche, si contanto con il


            contagocce.... ed il futuro non è molto
            roseo...



            questo puo' accadere se i soggetti che

            partecipano al mercato son pochi e decidono di

            far cartello, ma stai tranquillo che la

            situazione e' peggiore se il soggetto e' uno
            solo




            in Italia che succede ora? eppure ce ne sono di
            operatori telefonici..... 5 6 ? eppure di fatto è
            un monopolioappunto, pochi soggetti che fan cartello

            none' questione di gratuito, ma di utilizzare

            protocolli aperti che permettano

            interoperabilita' e quindi una pluralita' di

            offerte e possibilita' di scegliere tra esse; se

            aspetti che il monopolio si consolidi te lo

            terrai a vita; state sempre tutti a lamentarvi

            delle conseguenze dei monopoli sul cliente
            finale

            e poi quando potete dire la vostra prima che un

            monopolio si consolidi ve ne fregate e scegliete

            il *momentaneo* vantaggio; sai che ti dico? vi

            meritate tutte le porcherie che il mercato vi

            impone


            qui mi sono espresso male io... per gratuito,
            intendevo dire che come oggi ci sono i "genietti"
            che inventano software.... ci saranno anche
            domani.... quindi, se un domani skype diventerà
            il monopolio, vorrà dire che un domani ci sarà
            gente che "produrrà" un software alternativo....non e' questione di software ma di usare protocolli standard che gia esistono, come esistono provider voip che li utilizzano
            e poi, chi ti dice che anche se oggi si
            "combatte" questo protocollo chiuso per evitare
            un probabile monopolio, questo poi si traduca in
            nostro vantaggio? magari gli stessi operatori
            voip si possono mettere d'accordo sui prezzi da
            adottare col cliente in anticipo, come sta
            avvenendo praticamente ora.... quindi, monopolio
            o "pluralità" (non ricordo il termine giusto)
            resta la stessa cosae chi ti dice che domani non ti cade in testa una cassaforte e muori? ma che discorsi sono?
            non è il fatto di godersi il momentaneo
            vantaggio.... ma è il fatto che se non godo ora
            del vantaggio... domani non ho piu nulla e resto
            come ieri.... :)appunto, godere del momentaneo vantaggio fregandosene che domani questo vantaggio potrebbe comportare enormi svantaggi per tutti i consumatori
            se skype oggi muore... difficilmente vi sarà
            qualche altro voip che "investe"... e quindi la
            situazione resta quella di ieri...ma questo chi lo dice? ci sono una miriade di operatori voip che usano protocolli standard, io ad esempio uso skypho.net ma ce ne sono altri come ngi, ecc.. provali e poi giudica
            io so scegliere le cose.... non faccio quello che
            la gente (o il mercato) mi dice (o impone)....
            valuto il da farsi e poi agisco....valutare il da farsi vuol dire conoscere le alternative
            ora reputo cosa buona stare con skype, in quanto
            mi offre un servizio buono, a buon prezzo...
            se domani un altra ditta mi propone un modo
            migliore per comunicare a minor prezzo e con
            qualità migliore, provo pure lei....un domani potrebbe non esistere un'altra ditta che fa una qualsivoglia proposta e questo grazie anche a te che hai supportato un operatore monopolista che fa lock-in con protocolli proprietari
            quindi, alla fine, non è il cliente che decide il
            "monopolio" futuro di una ditta.....e invece e' proprio il cliente; se il cliente anziche' premiare chi fa il furbo usando protocolli e formati proprietari per fare lock-in lo svantaggia, scegliendo un altro operatore, il monopolio vien stroncato sul nascere; certo e' che se i clienti se ne fregano e scelgono l'offerta solo in base al vantaggio momentaneo poi non si posson lamentare quando non avranno piu' possibilita' di scegliere
            ditte ched evono proporre.... se queste non
            propongono nulla, non si possono poi lamentare
            che il mercato è terreno solo di una ditta (che
            ha proposto un buon prodotto!)le ditte propongono; esistono tantissimi provider voip che fanno ottime offerte; io uso da un po skypho.net e mi trovo bene; invece di seguire la moda potresti provare uno di questi operatori e giudicare tu stesso la bonta' o meno dei loro servizi
            in ogni caso, anche se dico la mia... o tutti
            diciamo la nostra :) (stessa cosa), alla fine chi
            decide non è il popolo ma solo quelle due o tre
            persone ai vertici! quindi, è una "falsa"
            democrazia in ogni casonon in questo caso, chi decide e' il consumatore e il suo portafogli, quindi anche tu
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            bene... anzi male!mi sono registrato su skypho...ricevuto la mailattivatoricevuto il numero vado sul sito, provo ad accedere all'area utente, inserisco mail e pswd... ma nulla!clicco su "dimenticato pswd" metto la mail e mi dice che la tail mail è stata siattivata..... mahhhhconfiguro x-lite, mi loggo e mi dice che son on linebeneprova fare una tel da fisso verso il mio nuovo num, ma da telecom mi dice che è inesistente! qui cmq posso capire che forse servono i tempi tecnici per diffondere il nuovo numero!quello che non mi spiego, ed ho pure scritto una mail al servizio, che non riesco a loggarmi come utente in un sito in cui mi sono appena registrato!dalle faq non è emerso nulla, tantomeno dalla documetnazione...ci vogliono alcuni gg? se si, come mai allora la mia mail risulta disattivata?mahhhh cominciamo bene....
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            - Scritto da: Anonimo
            vado sul sito, provo ad accedere all'area utente,
            inserisco mail e pswd... ma nulla!aspetta, temo tu stia confondendo la passowrd di registrazione al sito con quella che ti viene assegnata per la connessione voip (e che va inserita nel client sip); la prima e' quella che hai scelto tu al momento della registrazione (nel form ove hai inserito i tuoi dati), mentre la seconda e' quelle che viene generata automaticamente dal server e ti viene spedita via mail insieme agli altri dati per la connessione voip; ovviamente per far login al sito devi usare la prima (e come username devi usare l'indirizzo mail che hai fornito nel form di registrazione)
            clicco su "dimenticato pswd" metto la mail e mi
            dice che la tail mail è stata siattivata.....disattivata? manda una mail ad info@skypho.net e spiegagli dettagliatamente la cosa; io avevo un problema con la segreteria telefonica e mi han risposto quasi subito risolvendo il problema
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: La mia testimonianza
        - Scritto da: Anonimo
        forse dimentichi che la diffusione di un
        protocollo chiuso e preoprietario porta ad un
        monopolio che, quando abbastanza diffuso, si
        traduce in prezzi alti, innovazione zero e
        nessuna possibilita' di scegliere tra altri
        operatori per il cliente finale; io preferisco
        rivolgermi ad operatori che seguono degli
        standard (come sip e iax) piuttosto che
        contribuire a creare un monopolio ottenuto a suon
        di lock-in con protocolli proprietari e non per
        motivi ideologici ma per tutelare me stesso in
        qualita' di consumatoreE' proprio questo il punto, non che skype sia utile e tutto quello che si vuole. Se la concorrenza va a farsi benedire, se il protocollo viene deciso e appartiene solo ad uno e agli altri sticazzi, se skype riesce a fare un monopolio, non cè proprio niente da stare allegri.Situazione spero risolvibile con alternative, magari open.
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia testimonianza
          - Scritto da: nattu_panno_dam...
          Situazione spero risolvibile con alternative,
          magari open.esistono una miriade di provider voip che offrono servizi su protocolli standard come SIP, io uso skypho (www.skypho.net) e mi trovo molto bene, ti assegnano un numero telefonico e puoi ricevere telefonate da rete fissa e mobile gratuitamente (il numero che ti assegnano non lo paghi come in skype-in), hai un ottimo servizio di segreteria telefonica, funziona anche se entrambi i peer son nattati, ecc..Per provarlo basta installare un qualsiasi client sip (ne esistono praticamente per tutti gli os e piattaforme) e fare un account su www.skypho.net
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            Mi sai dire cosa costa telefonare ad un apparecchio fisso in OMAN? Oppure in ARABIA?
          • Anonimo scrive:
            Re: La mia testimonianza
            - Scritto da: Anonimo
            Mi sai dire cosa costa telefonare ad un
            apparecchio fisso in OMAN? Oppure in ARABIA?qui ci sono tabelle comparative sui costi e tabelle complete:http://www.skypho.net/index.php?option=com_content&task=view&id=32&Itemid=48&lang=ithttp://www.skypho.net/index.php?option=com_wrapper&Itemid=75&lang=itovviamente ci sono molti altri operatori voip italiano oltre a skypho, io ti parlo di questo perche' questo conosco, btw guarda anche le offerte degli altri operatori (la scelta dipende molto dall'uso che poi ne fai)
          • Anonimo scrive:
            SONO FALSE
            I dati per quanto riguarda Skype, sono falsi.sono falsi
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia testimonianza
        - Scritto da: Anonimo
        forse dimentichi che la diffusione di un
        protocollo chiuso e preoprietario porta ad un
        monopolio che, quando abbastanza diffuso, si
        traduce in prezzi alti, innovazione zero e
        nessuna possibilita' di scegliere tra altri
        operatori per il cliente finale; io preferisco
        rivolgermi ad operatori che seguono degli
        standard (come sip e iax) piuttosto che
        contribuire a creare un monopolio ottenuto a suon
        di lock-in con protocolli proprietari e non per
        motivi ideologici ma per tutelare me stesso in
        qualita' di consumatoreSe così fosse.... abbandoni skype e cambi, mica lo hai pagato e ti spiace buttarlo... se è gartis... hai già guadagnato. o no?
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia testimonianza
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          forse dimentichi che la diffusione di un

          protocollo chiuso e preoprietario porta ad un

          monopolio che, quando abbastanza diffuso, si

          traduce in prezzi alti, innovazione zero e

          nessuna possibilita' di scegliere tra altri

          operatori per il cliente finale; io preferisco

          rivolgermi ad operatori che seguono degli

          standard (come sip e iax) piuttosto che

          contribuire a creare un monopolio ottenuto a
          suon

          di lock-in con protocolli proprietari e non per

          motivi ideologici ma per tutelare me stesso in

          qualita' di consumatore

          Se così fosse.... abbandoni skype e cambi, mica
          lo hai pagato e ti spiace buttarlo... se è
          gartis... hai già guadagnato.

          o no?no, perche' se il monopolio si e' consolidato tu puoi cambiare al prezzo di non essere nteroperabile con la maggioranza della gente; perche' pensi che skype usi protocolli proprietari? per fare lock-in esattamente come ha fatto microsoft col .doc e come hanno fatto altri monopolisti in mille altri ambiti; ma tu compreresti un'automobile che va solo con una marca di benzina prodotta solo dalla stessa ditta che fa l'automobile?
      • corrado1972 scrive:
        Re: La mia testimonianza
        - Scritto da: Anonimo
        forse dimentichi che la diffusione di un
        protocollo chiuso e preoprietario porta ad un
        monopolio che, quando abbastanza diffuso, si
        traduce in prezzi alti, innovazione zero e
        nessuna possibilita' di scegliere tra altri
        operatori per il cliente finale; io preferisco
        rivolgermi ad operatori che seguono degli
        standard (come sip e iax) piuttosto che
        contribuire a creare un monopolio ottenuto a suon
        di lock-in con protocolli proprietari e non per
        motivi ideologici ma per tutelare me stesso in
        qualita' di consumatoreCondivido il tuo post su tutta la linea, ma il problema di fondo è questo: skype funziona bene, costa poco, e non mi complica troppo la vita quando mi trovo dal cliente, con gli occhi di loro puntati addosso e sull'orologio. (fatturo a tempo) Non siamo (ancora?) in regime di monopolio, e sono sicuro che prima o poi arrivera' un protocollo *open* che occuperà una banda ridicola come quella di skype.E quando arriverà, e sarà affidabile, sarò' il primo a proporlo ai miei clienti, per gli stessi motivi per i quali spingo i prodotti open quali openoffice e, in rari casi, linux. ;)Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      da dove passa? da router e firewall? Col cappero!Si vede che hai incontrato router e fw configurati male o che lasciano passare tutto quello che è originato dal lato lan...Skype è chiuso. se un giorno alla skype inc. gli passa per la testa che fra un pacchetto voce e l'altro passino anche i dati di login al sito della tua banca, non lo saprai mai neanche con un packet sniffer... PERCHE' NON SAI COME FUNZIONA IL PROTOCOLLO DI SKYPE!E ti sembra poco?
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Io lo uso a casa e in ufficio. Per me il telefono fisso oramai, funziona solo in ricezione.Se qualcuno offrirà in futuro un software simile a condizioni più vantaggiose non ho alcun motivo, nè vincolo per sentirmi legato a skype. Mai firmato alcun contratto a tempo....La banda che mi occupa sulle linee dati è ridicola.Penso non ci sia altro da dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Uso Skype con soddisfazione. Le telefonate verso fisso all'estero hanno una qualità ottima. Non comprerò però più nulla nello store di Skype (credito Skype out a parte): ho ordinato in due occasioni successive due kit base (autricolari con microfono molto comodi da usare). Il primo è arrivato bene, il secondo non è arrivato. Ho scritto all'assistenza (accetta messaggi solo in inglese, francese e tedesco), per vedermi subitro rispondere che non avrebbero potuto rispettare i tempi normali di risposta di 2-4 giorni. La prima risposta è arrivata dopo 13 giorni con l'offerta di rimborso o rispedizione. Ho chiesto la rispedizione. Il messaggio è partito come nuovo ticket; ho ricevuto ancora la segnalazione sull'impossibilità di rispondere in 2-4 giorni; ad oggi ne sono passati una decina e sto ancora aspettando...
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia testimonianza
      Skype è semplicemente fantastico!Studio lontano da casa e lo uso spesso per chiamare a casa gratuitamente e con la webcam posso anche vedere!!Voto: 10
  • Anonimo scrive:
    il problema è che Skype funziona
    perchè si basa sulla collaborazione fra i nodi della sua rete.Se due nodi non possono vedersi reciprocamente perchè non hanno ip pubblico un terzo nodo con ip pubblico interviene per iniziare il collegamento fra i due.Questo è il motivo per cui è interesse di Skype che vi siano molti utenti collegati. Utilizza le risorse collettive per sostenersi e sostenere i propri servizi ed in cambio consente telefonate gratis fra nodi della rete.Si tratta di idea estremamente innovativa che si ispira allo spirito più autentico di internet in cui ogni nodo è parte attiva del sistema. E' un idea devastante per le aziende tradizionali che vedono gli utenti solo come soggetti "passivi" che devono pagare qualunque cosa.Io lo uso e ne incoraggio l'uso nella mia rete aziendale. Fino ad ora mi ha fatto risparmiare un bel pò di soldi con un carico amministrativo minimo e richiesta di risorse
  • Anonimo scrive:
    Le VERE tariffe di Skype
    http://www.skype.com/products/skypeout/rates/all_rates.htmlInferiori a Parlacom.
  • Anonimo scrive:
    Le cifre esatte
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1216745&tid=1216745&p=1&r=PI#1216745
  • Anonimo scrive:
    CISSP
    Avete letto il documento di questi tizi? Hanno scoperto le "operazioni invisibili" di Skype leggendo la licenza di Skype. Devono essere proprio delle faine.Adesso mi spiego perchè skype "funziona" mentre gli altri, come si evince dai messaggi sul forum, sono persi nei loro discorsi su NAT,ROUTER,STUNP, centralini IP ....Insomma tutte cose che servono a far scappare gli utenti.Meditate gente!
    • Anonimo scrive:
      Re: CISSP
      SANTISSIME PAROLE !!!--------------------------------------------------------------- Scritto da: Anonimo
      Avete letto il documento di questi tizi? Hanno
      scoperto le "operazioni invisibili" di Skype
      leggendo la licenza di Skype. Devono essere
      proprio delle faine.

      Adesso mi spiego perchè skype "funziona" mentre
      gli altri, come si evince dai messaggi sul forum,
      sono persi nei loro discorsi su NAT,ROUTER,STUNP,
      centralini IP ....

      Insomma tutte cose che servono a far scappare gli
      utenti.
      Meditate gente!
  • Anonimo scrive:
    SIP è già obsoleto... IAX 2 è il futuro
    SIP è già stato reso obsoleto da protocolli più avanzati e moderni come IAX, che sono capaci di attraversare NAT e firewall:http://www.voip-info.org/wiki/view/IAX+versus+SIPIAX non è ancora all'altezza di Skype (che ha bisogno di configurazione ZERO per funzionare), ma l'anno prossimo dovrebbe vedere la luce IAX2, che dovrebbe diminuire la distanza con Skype di parecchio:http://www.voip-info.org/wiki-IAXForse sarebbe il caso di smetterla di fare disinformazione, e di chiarire che per ora almeno Skype è il migliore.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIP è già obsoleto... IAX 2 è il fu
      Questo articolo conferma che IAX è il futuro:http://www.networkworld.com/news/tech/2005/041105techupdate.html
    • Anonimo scrive:
      Re: SIP è già obsoleto... IAX 2 è il fut
      - Scritto da: Anonimo

      SIP è già stato reso obsoleto da protocolli più
      avanzati e moderni come IAX, che sono capaci di
      attraversare NAT e firewall:anche con SIP puoi, basta che il provider si premuri di tirar su uno stun server
      IAX non è ancora all'altezza di Skype (che ha
      bisogno di configurazione ZERO per funzionare),
      ma l'anno prossimo dovrebbe vedere la luce IAX2,
      che dovrebbe diminuire la distanza con Skype di
      parecchio:skype ha bisogno di configurazione zero per funzionare non perche' sia meglio di chi usa sip o iax ma semplicemente perche' ti danno un client preconfigurato; anche su provider come skypho.net (che usa SIP) hai configurazione zero se scarichi illoro client SIP preconfigurato, ma questo non ha nulla a che vedere con la bonta' o meno del protocollo usato; inoltre non ti puoi assolutamente permettere di dire che i protocolli di skype son meglio di sip o iax semplicemente perche' essendo chiusi non hai la benche' minima idea di come funzionino
      Forse sarebbe il caso di smetterla di fare
      disinformazione, e di chiarire che per ora almeno
      Skype è il migliore.nella tua fantasia magari si, nel mondo reale SIP e IAX son gli standard in materia di voip
      • Anonimo scrive:
        Re: SIP è già obsoleto... IAX 2 è il fut

        anche con SIP puoi, basta che il provider si
        premuri di tirar su uno stun server Il che significa che SIP non funziona con il 90% dei provider, appunto.
      • Anonimo scrive:
        Re: SIP è già obsoleto... IAX 2 è il fut

        anche con SIP puoi, basta che il provider si
        premuri di tirar su uno stun serverDalla wiki-STUN:"The problems with STUN are not design flaws in STUN. The problems in STUN have to do with the lack of standardized behaviors and controls in NATs. The result of this lack of standardization has been a proliferation of devices whose behavior is highly unpredictable, extremely variable, and uncontrollable."http://www.voip-info.org/wiki-STUNdove si legge anche:"STUN is a work-around. As soon as IPv6 is here STUN will be obsoleted. Let others cook-up this stuff & leave Asterisk (IAX2) to do telephone calls."E non è finita. Lo stesso STUN è ormai considerato obsoleto, come puoi leggere in questa news:http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issues---is-ice-the-answer--2.htm...dove si dice espressamente:"However, STUN is not supported in all implementations of NAT. However, STUN doesn't work if both hosts are behind the same NAT unless the router supports a technique known as hairpinning. STUN may also not work with some implementations of symmetric NAT.To get around the problems of STUN, the IETF has created a new protocol called "TURN", or "traversal using relay NAT". TURN in effect creates a proxy host outside of the NAT boundary that relays traffic between parties. However, this approach has its own drawbacks, including the need to secure the relay, and the potential for introducing additional latency in a conversation.ICE is an attempt to overcome the shortocomings of both TURN and STUN....etc."In pratica, una guerra di tecniche e protocolli TUTTI FINALIZZATI A CERCARE DI REALIZZARE QUALCOSA CHE SKYPE FA GIA'.Insomma, a che pro?Skype è e resterà lo standard del VoIP, fattene una ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: SIP è già obsoleto... IAX 2 è il fut
          - Scritto da: Anonimo..
          E non è finita. Lo stesso STUN è ormai
          considerato obsoleto, come puoi leggere in questa
          news:chissenefrega, funziona e tanto mi basta
          In pratica, una guerra di tecniche e protocolli
          TUTTI FINALIZZATI A CERCARE DI REALIZZARE
          QUALCOSA CHE SKYPE FA GIA'.

          Insomma, a che pro?magari per evitare un altro monopolio, lo sai cosa conduce a usare un protocollo chiuso e proprietario per il voip se si diffonde troppo vero? ad un monopolio che azzera innovazione e puo' fare il bello e il cattivo tempo sui prezzi; tu non potrai scegliere e o ti adeguerai a quello che un'unica azienda decide di offrirti o rinuncerai al voip
          • Anonimo scrive:
            Re: SIP è già obsoleto... IAX 2 è il fut

            magari per evitare un altro monopolioOk, ma se ne parlerà quando ci sarà un client VoIP Open Source che FUNZIONA. E per adesso i programmini che girano sono tutti basati su quella schifezza di SIP. Quando uscirà IAX 2 ne riparleremo.
  • Anonimo scrive:
    Oggi chiamare non costa piu' nulla
    Per chi ancora non si fosse svegliato volevo avvisarvi che ci sono gia' diversi milioni di individui che usano un telefono IP, se avete amici o parenti fategli notare che oggi telefonare non costa piu' nulla.Regalategli per natale un bel telefono IP (magari senza fili).Ve li tirano letteralmente dietro, se non ci credeteAndate su ebay e digitate le seguenti chiavi di ricercaskype phoneip phonecordless skypetelefono skypetelefono ipEcc :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Oggi chiamare non costa piu' nulla
      Ciao,si è vero, ormai tutti fanno telefoni per Skype, peccato che poi per telefonare.. e ricevere telefonate, nella maggior parte dei casi devi tenere acceso un coso che consuma sui 100 Watt (Il PC).Uso Skype, ma solo mentre gioco, ho comprato 10 € di crediti (+ VAT, ma te lo dice dopo) e me ne restano ancora 9.84 perchè la latenza era impossibile ed il mio amico mi disse che richiamava lui :-(Sto prendendo un ATA e dopo passero tutto al sip:
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi chiamare non costa piu' nulla
        - Scritto da: Anonimo
        si è vero, ormai tutti fanno telefoni per Skype,
        peccato che poi per telefonare.. e ricevere
        telefonate, nella maggior parte dei casi devi
        tenere acceso un coso che consuma sui 100 Watt
        (Il PC).Io ho risolto con un routerok, costo iniziale alto, ma soddisfazioni dopo, anzi, ora fanno pure i router/wifi con ATA incorporato, date un occho al sito vira.it o digitaleitalia.it x gli apparecchi.
      • mbo63 scrive:
        Re: Oggi chiamare non costa piu' nulla
        scusa, non sono esperto, cosa intendi per "latenza impossibile", intendi secondi di attesa tra una conversazione e l'altra?Mi sembra grave, come lo spieghi? Ti capita da una Lan e quindi sono problemi di protocolli?garzie e scusa il linguaggio rudimentale.
  • Anonimo scrive:
    Parla.it
    Parla.it non supporta linux e richiede un abbonamento mensile per il router.No grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Parla.it
      - Scritto da: Anonimo
      Parla.it non supporta linux e richiede un
      abbonamento mensile per il router.
      No graziema parla.it non usa SIP? se lo usa supporta qualsiasi sistema operativo tu voglia (ci son client SIP per quasi qualunque sistema) e comunque, sempre se supporta SIP, il router te lo fai da solo e se ti gira ci metti su asterisk e ti fai un centralino voip
  • Anonimo scrive:
    Schiumano tutti, anche i linari.....
    1) Skype funziona molto bene. Punto.2) Funziona anche dietro NAT e firewall.3) Trasferisce file che è una bellezza e non perde un colpo;4) Tutti quelli che schiumano sul sorgente aperto lo fanno perchè non sanno cosa altro criticare ad un software molto buono che, però, non è stato rellato dalla solit CrEwZ di cantinari con l'ideale di un mondo sessantottino....5) Quelli che lamentano la poca fiducia data dal closed source son gli stessi balenghi che al telefono raccontano la loro vita; neanche avessero da chiamare Osama........6) Il SIP, per i suoi limiti (NAT) è nato morto e tutti i progetti simil-skype son destinati a finire miseramente nel nulla.... ammesso e non concesso che riescano a fare di meglio....Il resto son soltanto discorsi da bar.Chi ha da parlare seriamente di affari molto riservati, certo non si mette davanti ad un pc.......semmai davanti al suo interlocutore.Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Schiumano tutti, anche i linari.....

      Ciao!ma che simpatico, ciao e buona notte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Schiumano tutti, anche i linari.....
      la tua ignoranza sfiora livelli terrificanti, non sai cosa sia uno standard, cosa sia STUN, ecc...Dammi retta, lascia perdere i discorsi sulle reti voip e dedicati ad altro
    • Anonimo scrive:
      SKYPHO TI AMO
      - Scritto da: Anonimo
      1) Skype funziona molto bene. Punto.
      2) Funziona anche dietro NAT e firewall.
      3) Trasferisce file che è una bellezza e non
      perde un colpo;
      4) Tutti quelli che schiumano sul sorgente aperto
      lo fanno perchè non sanno cosa altro criticare ad
      un software molto buono che, però, non è stato
      rellato dalla solit CrEwZ di cantinari con
      l'ideale di un mondo sessantottino....
      5) Quelli che lamentano la poca fiducia data dal
      closed source son gli stessi balenghi che al
      telefono raccontano la loro vita; neanche
      avessero da chiamare Osama........
      6) Il SIP, per i suoi limiti (NAT) è nato morto e
      tutti i progetti simil-skype son destinati a
      finire miseramente nel nulla.... ammesso e non
      concesso che riescano a fare di meglio....

      Il resto son soltanto discorsi da bar.

      Chi ha da parlare seriamente di affari molto
      riservati, certo non si mette davanti ad un
      pc.......semmai davanti al suo interlocutore.

      Ciao!Non è vero,utilizzo felicemente skypho, va da dio e costa meno di skype, certo per configurarlo ci metti un attimo di impegno ma niente di trascendentale...questi non sono discorsi da bar come tu vorresti far credere tu...
    • Rododendro scrive:
      Re: Schiumano tutti, anche i linari.....
      - Scritto da: Anonimo
      1) Skype funziona molto bene. Punto.
      2) Funziona anche dietro NAT e firewall.
      3) Trasferisce file che è una bellezza e non
      perde un colpo;
      4) Tutti quelli che schiumano sul sorgente aperto
      lo fanno perchè non sanno cosa altro criticare ad
      un software molto buono che, però, non è stato
      rellato dalla solit CrEwZ di cantinari con
      l'ideale di un mondo sessantottino....
      5) Quelli che lamentano la poca fiducia data dal
      closed source son gli stessi balenghi che al
      telefono raccontano la loro vita; neanche
      avessero da chiamare Osama........
      6) Il SIP, per i suoi limiti (NAT) è nato morto e
      tutti i progetti simil-skype son destinati a
      finire miseramente nel nulla.... ammesso e non
      concesso che riescano a fare di meglio....

      Il resto son soltanto discorsi da bar.

      Chi ha da parlare seriamente di affari molto
      riservati, certo non si mette davanti ad un
      pc.......semmai davanti al suo interlocutore.1) non si capisce che c'entrano i linari. Skype funziona benissimo anche sotto linux.2) il mondo sessantottino? cantinari che rellano? Ma di che parli? Mi sembra di sentire il nano di arcore che vede comunisti dappertutto.3) personalmente non mi fanno paura i closed source e non credo che esista qualcuno che veramente si preoccupi di un closed source sul voip. Piuttosto, diciamo che sarebbe stato meglio open-source: i vantaggi per lo sviluppo della tecnologia sono innegabili quando il sapere e' condiviso.
  • Anonimo scrive:
    Tentazioni di blocco per gli ISP
    "Come era prevedibile, quando gli ISP si mettono a vendere non solo connettività, ma bundle di prodotti (tipo triple play, voce+dati+video), diventa forte la tentazione di impedire agli utenti di procurarsi gratuitamente i servizi che vendono.Techdirt racconta di molti ISP negli Stati Uniti che vogliono la possibilità di bloccare/differenziare i flussi di traffico. La tentazione di bloccare Skype & similia è forte, quando si offrono servizi VoIP a pagamento ?Ci vorrebbe una semplice legge/un semplice regolamento: chi trasporta pacchetti IP può ispezionare solo lo header dei pacchetti (indirizzo IP, porta TCP/UDP, ecc) e al solo scopo di instradare i pacchetti. La scusa standard per usare questi dati per altri scopi è quella del garantire il QoS (quality of service), ma ho l?impressione che sotto la bandiera del QoS si nascondano troppe opportunità/tentazioni per discriminare flussi di traffico secondo gli interessi del provider. Se proprio ci deve essere QoS, che sia fatto agli end-point, su esplicita richiesta dell?utente. Il provider si occupi di trasportare i bit il più velocemente ed economicamente possibile da un capo all?altro della rete."Tratto da:http://wikilab.net/archivi/2005/03/31/tentazioni-di-blocco-per-gli-isp/del 31/3/2005Profetico !Ma anche questo non e' male:http://italy.indymedia.org/news/2005/11/922487_comment.phpS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tentazioni di blocco per gli ISP
      - Scritto da: Anonimo

      "Come era prevedibile, quando gli ISP si mettono
      a vendere non solo connettività, ma bundle di
      prodotti (tipo triple play, voce+dati+video),
      diventa forte la tentazione di impedire agli
      utenti di procurarsi gratuitamente i servizi che
      vendono.Bisogna creare anche in italia un sito che informi e che listi tutti i provider con l'elenco dei servizi che filtrano o bloccano.Chi apre il sito? Chiamiamolo www.providerchefiltrano.it
  • Santos-Dumont scrive:
    Sono un supernodo inconsapevole
    Ne sono certo. Ho visto inspiegabilmente aumentare il mio credito in servizi sull'interfaccia di Skype (qualche decina di centesimi, nulla di trascendentale), ora me ne spiego il perché.
    • AndreaMilano scrive:
      Re: Sono un supernodo inconsapevole
      - Scritto da: Santos-Dumont
      Ne sono certo. Ho visto inspiegabilmente
      aumentare il mio credito in servizi
      sull'interfaccia di Skype (qualche decina di
      centesimi, nulla di trascendentale), ora me ne
      spiego il perché.Allora non era un rimborso il mio... non ho le allucinazioni. Supernodo anchio.... mmm...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un supernodo inconsapevole
      potresti spiegarmi un po' di + questa funzionalita' ?grazie
  • Anonimo scrive:
    CISSP non è un'azienda...
    Longo la prego: CISSP non è il nome dell'azienda che ha prodotto il paper, ma il nome della massima certificazione conseguibile in sicurezza, che l'autore ha conseguito.Alessandro Perilli, CISSPhttp://www.falsenegatives.info
    • la redazione scrive:
      Re: CISSP non è un'azienda...
      Eh si, verissimo!!! Grazie!!!A presto
    • Anonimo scrive:
      Re: CISSP non è un'azienda...
      - Scritto da: Anonimo
      CISSP non è il nome dell'azienda
      che ha prodotto il paper, ma il nome della
      massima certificazione conseguibile in sicurezza,InZomma... il CISSP oramai è dato a cani e porci...Meglio il CISA per le esigenze di auditing e il CISM per le esigenze della gestione di sicurezza.
  • Anonimo scrive:
    La vera questione: il NAT
    Hanno voglia di spingere SIP, ma questo protocollo non e' nato per essere usato nelle reti NATTATE, che volenti o nolenti sono la fetta piu' grande delle LAN connesse ad internet, anzi, non solo le LAN, ma anche singoli computer facenti uso di un semplice ROUTER ADSL.fino a che non faranno un protocollo flessibile come quello di skype, hanno voglia a fare la lingua lunga.Salut
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera questione: il NAT
      port forwarding queso sconosciuto?
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera questione: il NAT
        e dimmi....con il port forwarding quante macchine nella tua LAN potranno sfruttare il servizio ?semplice UNA !!!cosa che nella maggioranza dei casi non e' assolutamente sufficiente
        • AlphaC scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Anonimo
          e dimmi....con il port forwarding quante macchine
          nella tua LAN potranno sfruttare il servizio ?

          semplice UNA !!!


          cosa che nella maggioranza dei casi non e'
          assolutamente sufficientePuoi usare diverse porte per diversi ip interni, oppure usare Upnp.==================================Modificato dall'autore il 01/12/2005 1.58.12
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera questione: il NAT
      Mah, sai, il problema e' facilmente superabile.Facendo esattamente come fanno Skype e tutte le applicazioni di P2P che funzionano da dietro un NAT.Le socket sono connessioni bidirezionali: su una singola socket puoi sia ricevere che trasmettere.Il problema del NAT e' che nessuno si puo' collegare a te, ma NESSUNO TI IMPEDISCE DI COLLEGARTI TU ALLA CONTROPARTE.Il vero problema e' quando siete entrambi nattati, ma in questo caso NON C'E' NULLA DA FARE, NEANCHE CON SKYPE, AFAIK.Non conosco SKYPE ma sono esperto di protocolli di comunicazione P2P, magari qualcuno puo' precisare meglio il funzionamenti di Skype quando entrambi gli interlocutori sono nattati.S.
      • AlphaC scrive:
        Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
        - Scritto da: Anonimo

        Mah, sai, il problema e' facilmente superabile.

        Facendo esattamente come fanno Skype e tutte le
        applicazioni di P2P che funzionano da dietro un
        NAT.

        Le socket sono connessioni bidirezionali: su una
        singola socket puoi sia ricevere che trasmettere.
        Il problema del NAT e' che nessuno si puo'
        collegare a te, ma NESSUNO TI IMPEDISCE DI
        COLLEGARTI TU ALLA CONTROPARTE.

        Il vero problema e' quando siete entrambi
        nattati, ma in questo caso NON C'E' NULLA DA
        FARE, NEANCHE CON SKYPE, AFAIK.

        Non conosco SKYPE ma sono esperto di protocolli
        di comunicazione P2P, magari qualcuno puo'
        precisare meglio il funzionamenti di Skype quando
        entrambi gli interlocutori sono nattati.

        S.
        Skype funzia anche tra due nattati perche' c'e' di mezzo un server che si occupa di fare vedere un client all'altro, esattamente come fanno icq, msn etc...Secondariamente, skype sfrutta la tua banda per gestire la sua stessa rete, non so molto di piu', non ho mai approfondito
        • Anonimo scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          Ciao !
          Skype funzia anche tra due nattati perche' c'e'
          di mezzo un server che si occupa di fare vedere
          un client all'altro, esattamente come fanno icq,
          msn etc...No aspetta un attimo.Icq e msn trasportano solo dati testuali o poco piu', e non in tempo quasi reale come deve essere una telefonata: certo, quella che descrivi e' la soluzione piu' ovvia, ma non si puo' applicare con successo alle telefonate, a meno di latenze terrificanti della comunicazione, tali da rendere la comunicazione inutilizzabile. Se il server centralizzato fosse in America e tu, nattato, vuoi parlare con il tuo vicino, nattato pure lui, tutti i tuoi e i suoi pacchetti devono andare dal mittente al server in America e poi venire rimbalzate, dall'America, al destinatario: senza contare che non sarebbe piu' sufficiente una singola socket bidirezionale, ma ne servirebbero due, con tutti i problemi di sincronizzazione che questo comporta.Insomma, se davvero Skype usa un server centralizzato in caso di clienti nattati, credo che la qualita' del servizio, in questo caso, sia inaccettabile. Magari qualcuno che ha provato potrebbe smentire o confermare.
          Secondariamente, skype sfrutta la tua banda per
          gestire la sua stessa rete, non so molto di piu',
          non ho mai approfonditoInteressante.Magari c'e' qualcuno che vuole approfondire ...S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            Basta che il server indichi la disponibilita' di un'utente ad essere contattato e passi, all'utente che desidera fare la telefonata, l'ip e la porta a cui l'utente aspetta la connessione poi lo scambio di dati avverra' tra i due "peer" e non attraverso il server.E' comunque divertente questo uso di Internet come strumento innovativo per comunicare nei vecchi modi. :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            - Scritto da: Anonimo
            Basta che il server indichi la disponibilita' di
            un'utente ad essere contattato e passi,
            all'utente che desidera fare la telefonata, l'ip
            e la porta a cui l'utente aspetta la connessione
            poi lo scambio di dati avverra' tra i due "peer"
            e non attraverso il server.

            E' comunque divertente questo uso di Internet
            come strumento innovativo per comunicare nei
            vecchi modi. :DScusa, non hai capito.Si sta parlando di entrambi gli interlocutori nattati.
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera questione: il NAT

        Il vero problema e' quando siete entrambi
        nattati, ma in questo caso NON C'E' NULLA DA
        FARE, NEANCHE CON SKYPE, AFAIK.

        Non conosco SKYPE ma sono esperto di protocolli
        di comunicazione P2P, magari qualcuno puo'
        precisare meglio il funzionamenti di Skype quando
        entrambi gli interlocutori sono nattati. Skype funziona benissimo anche quando sono tutti e due dietro NAT, e anche se il router non supporta l'hairpinning. Il come faccia non lo sa nessuno, ma funziona benissimo (lo uso io da Fastweb per parlare alla mia ragazza nattata in ufficio).
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera questione: il NAT

        Non conosco SKYPE ma sono esperto di protocolli
        di comunicazione P2P, magari qualcuno puo'
        precisare meglio il funzionamenti di Skype quando
        entrambi gli interlocutori sono nattati.Pare che Skype usi UDP hole punching ma in più crei dei suoi relay host on the fly usando gli altri utenti... leggi qui:"However, if both parties to the call are behind restrictive fi rewalls, then neither party will be able to reach the other directly. This requires the call to be relayed by a third parties who are reachable by both parties to the call. To do this, a small number of Skype users are selected as relay hosts by the Global Index. In this case, both the caller’s and the called party’s computers establish a direct link to these relay computers, as shown in Step 3 of Figure 1-1. Once these connections are established, the caller and called party can communicate because the relay computer will pass data packets between the two parties. One important factor to consider is that even when calls are relayed by third parties, the entire contents of the call, including any voice conversations, text messages or fi le transfers, are encrypted between the caller and the called party."
        • Anonimo scrive:
          Re: La vera questione: il NAT
          - Scritto da: Anonimo



          Non conosco SKYPE ma sono esperto di protocolli

          di comunicazione P2P, magari qualcuno puo'

          precisare meglio il funzionamenti di Skype
          quando

          entrambi gli interlocutori sono nattati.

          Pare che Skype usi UDP hole punching ma in più
          crei dei suoi relay host on the fly usando gli
          altri utenti... leggi qui:Come si fanno a bloccare i pacchettidegli altri?
        • Anonimo scrive:
          Re: La vera questione: il NAT
          - Scritto da: Anonimo



          Non conosco SKYPE ma sono esperto di protocolli

          di comunicazione P2P, magari qualcuno puo'

          precisare meglio il funzionamenti di Skype
          quando

          entrambi gli interlocutori sono nattati.

          Pare che Skype usi UDP hole punching ma in più
          crei dei suoi relay host on the fly usando gli
          altri utenti... leggi qui:

          "However, if both parties to the call are behind
          restrictive fi rewalls, then neither party will
          be able to reach the other directly. This
          requires the call to be relayed by a third
          parties who are reachable by both parties to the
          call. To do this, a small number of Skype users
          are selected as relay hosts by the Global Index.
          In this case, both the caller?s and the
          called party?s computers establish a direct
          link to these relay computers, as shown in Step 3
          of Figure 1-1. Once these connections are
          established, the caller and called party can
          communicate because the relay computer will pass
          data packets between the two parties. One
          important factor to consider is that even when
          calls are relayed by third parties, the entire
          contents of the call, including any voice
          conversations, text messages or fi le transfers,
          are encrypted between the caller and the called
          party."Ho capito, grazie.Che furboni quelli. Usano i pc degli utenti come relay per evitare il collo di bottiglia di un server centralizzato.Un po' troppo invasivo, forse, ma vabbe'....S.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera questione: il NAT
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno voglia di spingere SIP, ma questo
      protocollo non e' nato per essere usato nelle
      reti NATTATE, che volenti o nolenti sono la fetta
      piu' grande delle LAN connesse ad internet, anzi,
      non solo le LAN, ma anche singoli computer
      facenti uso di un semplice ROUTER ADSL.

      fino a che non faranno un protocollo flessibile
      come quello di skype, hanno voglia a fare la
      lingua lunga.strano, io uso un provider voip italiano che usa SIP e non ho alcun problema di NAT, sara' perche' non hai la benche' minima idea di cosa sia STUN e parli a vanvera di cose che non conosci?
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera questione: il NAT

        strano, io uso un provider voip italiano che usa
        SIP e non ho alcun problema di NAT, sara' perche'
        non hai la benche' minima idea di cosa sia STUN e
        parli a vanvera di cose che non conosci?Ancora che giro con questo STUN che è obsoleto, morto e sepolto? Leggi e piangi:http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issues---is-ice-the-answer--2.htm
  • Anonimo scrive:
    FUD pietoso
    E' soltanto un fud pietoso e antidiluviano. La verità è che se si dovesse diffondere il wimax, grazie a Skype tutti gli operatori di telefonia fissa e mobile si volatilizzerebbero nel nulla nel giro di pochi anni.Usate Skype. Non mi ha mai dato nessun problema.
    • Anonimo scrive:
      Re: FUD pietoso

      Usate Skype. Non mi ha mai dato nessun problema.Neppure a me, con linux poi funziona egregiamente. Per contro sia Livecom che Parlacom hanno solo la versione per windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: FUD pietoso

        Neppure a me, con linux poi funziona
        egregiamente. Per contro sia Livecom che Parlacom
        hanno solo la versione per windows.ghghghghghgQuesto dettaglio e' fondamentale.Manco ce l'ho il windows....S.
    • Anonimo scrive:
      Re: FUD pietoso
      - Scritto da: Anonimo
      E' soltanto un fud pietoso e antidiluviano. La
      verità è che se si dovesse diffondere il wimax,
      grazie a Skype tutti gli operatori di telefonia
      fissa e mobile si volatilizzerebbero nel nulla
      nel giro di pochi anni.Sì e poi skype lo usi con i messaggi di fumo?Ricordati per ogni euro in meno di traffico che paghi ne pagherai mezzo in più di fisso o altrove.In fondo dovrai pure pagare un minimo per l'esistenza di una dorsale, di centrali e di cavi che arrivano fino a casa tua non credi?Gli operatori di telefonia venderanno connettività, e ti daranno le telfonate flat. E ciao skype.
      • Anonimo scrive:
        Re: FUD pietoso

        Ricordati per ogni euro in meno di traffico che
        paghi ne pagherai mezzo in più di fisso o
        altrove.Bum!
        In fondo dovrai pure pagare un minimo per
        l'esistenza di una dorsale, di centrali e di cavi
        che arrivano fino a casa tua non credi?Sveglia! Il canone fisso non esiste piu' in moltissime parti del mondo - e da moltissimo tempo!In Italia l'unico problema e' che Telecom e' stata comprata con i soldi della Telecom ottenuti a loro volta indebitando Telecom, per cui il doppino telefonico, che costerebbe 2 o 3 euro all'anno, te lo fanno pagare 20 euro al bimestre.
        Gli operatori di telefonia venderanno
        connettività, e ti daranno le telfonate flat. E
        ciao skype.... ma intanto, nell'attesa, io ho "spento" Telecom e chiamo con Tiscali Voce via ADSL/VoIP in Italia, con Skype via ADSL nel resto del mondo.(Gli operatori di telefonia ti daranno le telefonate flat quando si accorgeranno che gli utenti Skype e similari parlano da computer a computer senza usare piu' il telefono ...)
  • avvelenato scrive:
    speex?
    non è buono come codec, rispetto ai vari G.cazzabubbola?
  • Anonimo scrive:
    Non fatevi fregare, Skype è molto meglio
    Lo ripeto per i poco informati: 1) Skype è l'UNICO software al momento capace di superare NAT e Firewall senza alcuna configurazione addizionale. Se volete fare chiamate negli uffici, spesso firwallati o nattati, Skype è l'unica scelta attualmente. 2) Skype è l'unico che offre la crittografia dei pacchetti sulle chiamate, garantendo la non intercettabilità, perlomeno non senza strumenti massicci (leggi: NSA). 3) Skype ha una API per gli sviluppatori che sta realizzando un mercato tutto suo, al punto che già oggi esistono decine di segreterie telefoniche software (Es. Pamela), organizer, rubriche, etc. che funzionano in accoppiata con Skype. 4) Skype ha già versioni del client per tutte le piattaforme più diffuse, dai PocketPC agli Smartphone.5) La prossima versione di Skype attualmente in beta, la 1.5, aggiungerà le VIDEO CHIAMATE. Sarà quindi il primo sistema di videochiamate al mondo a funzionare attraverso i nat, e questo lo renderà uno standard per le conferenze aziendali istantaneo.6) Skype consente il trasferimento dei file in modo anonimo e criptato, cosa per cui si è diffuso molto tra i file sharer. 7) ultima ma forse la più importante: Skype è il protocollo VoIP con più utenti AL MONDO. Il che è di per se, per un applicazione di telefonia, una killer feature per chi deve scegliere. Insomma, io dubito che ormai qualcuno possa impedire a Skype di diventare lo standard per la telefonia nei prossimi anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
      ti do quasi ragione in tutto, tranne sulla faccenda dello standard.Skype non potra' MAI essere uno standard fino a che qualche organismo tipo ISO o altri della compagnia non lo valideranno come tale, e per esserlo dovra' divenire a specifiche pubbliche e liberamente implementabile anche su altri software.Fino ad allora potra' essere anche il piu' utilizzato al mondo, ma non sara' di sicuro uno STANDARD !!Le parole hanno il loro peso, non usiamole a caso.uno STANDARD e' qualche cosa di ben preciso.E se poi parliamo di "STANDARD de facto", beh, son solo fumo negli occhi....non esistono gli "STANDARD de facto", per il semplice fatto che c'e' di mezzo la parola STANDARD la quale non puo' essere storpiata a piacimento.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
        windows?
        • AlphaC scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Anonimo
          windows?Windows e' un sistema operativo, che di per se centra con gli standard come i cavoli a merenda, cmq windows si appoggia a molteplici standard: tcp/ip (da bsd), ethernet, firewire, usb e quant'altro
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            ma dai, è chiarissimo che l'uso di "standard" è usatocome fosse un sinonimo di "più diffuso"non è il caso di fare i puristi, Skype è una bella realtàe gli "standard" li stabiliscono le persone per fortuna... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            - Scritto da: Anonimo
            ma dai, è chiarissimo che l'uso di "standard" è
            usato
            come fosse un sinonimo di "più diffuso"
            non è il caso di fare i puristi, Skype è una
            bella realtà
            e gli "standard" li stabiliscono le persone per
            fortuna... :|Per fortuna di chi? Delle multinazionali monopoliste che poi si creano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

            e gli "standard" li stabiliscono le persone per
            fortuna... :|Si certo, come i prezzi....
    • AdessoBasta scrive:
      Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

      1) Skype è l'UNICO software al momento capace di
      superare NAT e Firewall senza alcuna
      configurazione addizionale. Se volete fare
      chiamate negli uffici, spesso firwallati o
      nattati, Skype è l'unica scelta attualmente.Certo è che le aziende dovrebbero impedire che software di questo genere vengano installati, negando agli utenti i privillegi per farlo.La probabilità di tirare dentro l'azienda, col trasferimento files crittato, virus, trojan e altre porcherie è elevatissima.
      2) Skype è l'unico che offre la crittografia dei
      pacchetti sulle chiamate, garantendo la non
      intercettabilità, perlomeno non senza strumenti
      massicci (leggi: NSA).Per niente massicci se il codice closed di skype sparasse su richiesta (a loro volta crittate) le chiavi di sessione della tua telefonata o del tuo bel file in trasferimento a qualche agenzia, tu neanche te ne accorgeresti, e l'elenco dei supernodes skype è infinito, li vuoi controllare tutti tu per noi? Morale: sei cojonato, intercettato e contento.Il codice aperto eviterebbe questo timore, ma intanto...
      3) Skype ha una API per gli sviluppatori che
      sta realizzando un mercato tutto suo, al punto
      che già oggi esistono decine di segreterie
      telefoniche software (Es. Pamela), organizer,
      rubriche, etc. che funzionano in accoppiata con
      Skype.

      4) Skype ha già versioni del client per tutte le
      piattaforme più diffuse, dai PocketPC agli
      Smartphone.Tutte cose belle ma replicabili facilmente anche da un potenziale software open source, più complesso e interessante è il discorso di qualità delle chiamate.
      5) La prossima versione di Skype attualmente in
      beta, la 1.5, aggiungerà le VIDEO CHIAMATE. Sarà
      quindi il primo sistema di videochiamate al mondo
      a funzionare attraverso i nat, e questo lo
      renderà uno standard per le conferenze aziendali
      istantaneo.Idem come sopra; se skype saprà farlo bene come per la voce, c'è solo da sperare di riuscire ad egualgliarlo con un software open.
      6) Skype consente il trasferimento dei file in
      modo anonimo e criptato, cosa per cui si è
      diffuso molto tra i file sharer.Chi ha esperienza di crittografia sa dirti quanto importante che il software che la genera sia a codice aperto. Solo così si può garantire la sua robustezza e che Skype come detto sopra non dia le tue chiavi "di casa" agli sconosciuti in rete (NSA o no che sia).
      7) ultima ma forse la più importante: Skype è il
      protocollo VoIP con più utenti AL MONDO. Il che è
      di per se, per un applicazione di telefonia, una
      killer feature per chi deve scegliere. Se lo utilizzano su un pc dedicato (tipo internet cafe) per dire caXXate da un capo all'altro del mondo, ben venga.Un impiego diverso (cose più serie o private), una collocazione diversa (in azienda o in casa) non sono neanché minimamente auspicabili.A rigor di LOGICA questa cosa ne dovrebbe LIMITARE LA DIFFUSIONE, se non fosse per il fatto che la maggior parte degli utenti AL MONDO è IGNORANTE.
      Insomma, io dubito che ormai qualcuno possa
      impedire a Skype di diventare lo standard per la
      telefonia nei prossimi anni. Già, il problema è: come impedire agli ignoranti di esserlo, così che eBay decida di rendere pubblici i sorgenti e tutti possiamo godere di quest'ottimo prodotto senza preoccupazione.Pignoleria vorrebbe però anche che tutta la telefonia mondiale non fosse in mano a un unico attore, che sia eBay o chiunque altro, ma che ci possano essere dei degni concorrenti.Spero che su qualcuna di queste cose tu possa essere d'accordo.
    • AlphaC scrive:
      Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
      - Scritto da: Anonimo

      Lo ripeto per i poco informati:

      1) Skype è l'UNICO software al momento capace di
      superare NAT e Firewall senza alcuna
      configurazione addizionale. Se volete fare
      chiamate negli uffici, spesso firwallati o
      nattati, Skype è l'unica scelta attualmente.No sono diversi gli IM che supportano chiamate audio fuori nat, per esempio ICQ, MSN e per rimanere piu' vicini al voip: gizmo project (Che in piu' usa lo standard SIP)
      2) Skype è l'unico che offre la crittografia dei
      pacchetti sulle chiamate, garantendo la non
      intercettabilità, perlomeno non senza strumenti
      massicci (leggi: NSA).L'unica crittografia sicura e' quella con codice aperto, forse skype ti garantisce contro pincopallino ma chi ti garantisce contro skype/ebay?
      3) Skype ha una API per gli sviluppatori che
      sta realizzando un mercato tutto suo, al punto
      che già oggi esistono decine di segreterie
      telefoniche software (Es. Pamela), organizer,
      rubriche, etc. che funzionano in accoppiata con
      Skype.Un prodotto open non ha bisogno di una API
      4) Skype ha già versioni del client per tutte le
      piattaforme più diffuse, dai PocketPC agli
      Smartphone.Anche Gizmo e openwego, se non ora a breve
      5) La prossima versione di Skype attualmente in
      beta, la 1.5, aggiungerà le VIDEO CHIAMATE. Sarà
      quindi il primo sistema di videochiamate al mondo
      a funzionare attraverso i nat, e questo lo
      renderà uno standard per le conferenze aziendali
      istantaneo.anche openwego e da subito, anche MSN e ICQ
      6) Skype consente il trasferimento dei file in
      modo anonimo e criptato, cosa per cui si è
      diffuso molto tra i file sharer.Stessa cosa del punto 2 ma in piu' con tanti programmi di p2p automatici cosa me ne frega di trasferire un file alla volta? E' una feature che va giusto bene ogni tanto
      7) ultima ma forse la più importante: Skype è il
      protocollo VoIP con più utenti AL MONDO. Il che è
      di per se, per un applicazione di telefonia, una
      killer feature per chi deve scegliere.Skype non e' un protocollo ma un software, ed il protocollo voip con piu' utenti al mondo e' il SIP, al quale sipphone, gizmo, opewego etc sono gia' compatibili.
      Insomma, io dubito che ormai qualcuno possa
      impedire a Skype di diventare lo standard per la
      telefonia nei prossimi anni.
      Niente standard senza pubblicazione delle specifiche presso una authority Ex: ISO
      • Nicola scrive:
        Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
        Rimane il fatto che attualmente Skype è l'unico software per comunicazione vocale che permette di essere installato in 2 minuti, senza nessuna difficoltà particolare, e allo stesso tempo garantisce una qualità audio elevatissima con un consumo di banda ridicolo.In questo periodo sto spendendo un sacco di tempo per provare diversi servizi di VoIP commerciali e non: anche solo superare i problemi iniziali di configurazione dei firewall di molte aziende vuole dire perdere ore di lavoro.Il tutto senza parlare della qualità media delle chiamate, delle configurazioni multilinea, e dei costi di implementazione di soluzioni con hardware dedicato.
        • AlphaC scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Nicola
          Rimane il fatto che attualmente Skype è l'unico
          software per comunicazione vocale che permette di
          essere installato in 2 minuti, senza nessuna
          difficoltà particolare, e allo stesso tempo
          garantisce una qualità audio elevatissima con un
          consumo di banda ridicolo.
          In questo periodo sto spendendo un sacco di tempo
          per provare diversi servizi di VoIP commerciali e
          non: anche solo superare i problemi iniziali di
          configurazione dei firewall di molte aziende
          vuole dire perdere ore di lavoro.
          Il tutto senza parlare della qualità media delle
          chiamate, delle configurazioni multilinea, e dei
          costi di implementazione di soluzioni con
          hardware dedicato.Usare skype seriamente in una azienda e' ridicolo, sopratutto vista la diffusione di centralini sip open source (basati su asterisk) e non alcatel cisco etc...I quali oltre a routare su linee telefoniche normali possono lavorare anche tramite provider voip, il tutto in totale trasparenza (asterisk almeno lo fa).Per fare un esempio, gli ricarichi tu a manina il callout e i callin, te la senti di dare in mano ad ogni singolo utente il controllo sul funzionamento del proprio telefono?Te la vedi una azienda seria con numeri di telefono strampalati senza i primi tre numeri uguali?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Nicola
          Rimane il fatto che attualmente Skype è l'unico
          software per comunicazione vocale che permette di
          essere installato in 2 minuti, senza nessuna
          difficoltà particolare, e allo stesso tempo
          garantisce una qualità audio elevatissima con un
          consumo di banda ridicolo.
          In questo periodo sto spendendo un sacco di tempo
          per provare diversi servizi di VoIP commerciali e
          non: anche solo superare i problemi iniziali di
          configurazione dei firewall di molte aziende
          vuole dire perdere ore di lavoro.
          Il tutto senza parlare della qualità media delle
          chiamate, delle configurazioni multilinea, e dei
          costi di implementazione di soluzioni con
          hardware dedicato.tutto quello che dici lo faccio in 10 secondi installando un client sip a scelta e facendo un account a un provider come skypho.net; tramite stun server non ho problemi di nat (e la configurazione lato client e' assolutamente banale); la qualita' audio e' ottima (btw dipende dal codec che usi),la banda spesa e' poca (ma anche qui dipende dal codec), usando client come twinkle puoi gestire lato client piu' linee, hai hardware dedicato a pacchi (molto piu' di quanto ne potrai mai trovare per skype) in quanto lo standard per queste cose e' SIP, volendo puoi mettere su da solo un centralino voip con eventuale accesso pstn usando un vecchio pc e asterisk, ecc..i tuoi protocolli proprietari e non standard te li puoi tenere stretti, io voglio avere la possibilita' di poter cambiare provider quando voglio senza troppi problemi, avendo la garanzia che mi da un vero standard come SIP
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

            tutto quello che dici lo faccio in 10 secondi
            installando un client sip a scelta e facendo un
            account a un provider come skypho.net; tramite stun
            server non ho problemi di nat (e la configurazione
            lato client e' assolutamente banale); Come no. Diglielo ad un utente normale di installare e configurare uno stun server, e poi vediamo che faccia fa. Per non parlare del fatto che lo stun non risolve tutti i problemi di configurazione dei vari pc. Ma avete idea di cosa significa "mainstream" o siete i soliti 4 hackerini Linari? Skype si installa ovunque e "just works". Giusto o sbagliato, questo lo rende il più adatto all'utenza di massa. Non parliamo di SIP poi... Tutto quello che usa SIP non funziona per le chiamate negli uffici. Chiedetelo in giro e leggetevi i forum. E' cosa stranota. Non si può pretendere che l'utente qualunque sappia riconfigurare router o firewall, capisca di STUN o keepalives. O che addirittura chiedano ad una terza persona di fargli da centralino!Inoltre SIP è già obsoleto, perchè presto i trucchetti che ha adottato Skype per superare le barriere di firewall e NAT saranno implementati da nuovi e migliori protocolli che dovrebbero uscire l'anno prossimo (AIX2 è sulla buona strada, ma ha ancora molti problemi da quello che dicono).
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            - Scritto da: Anonimo


            tutto quello che dici lo faccio in 10 secondi

            installando un client sip a scelta e facendo un

            account a un provider come skypho.net; tramite
            stun

            server non ho problemi di nat (e la
            configurazione

            lato client e' assolutamente banale);

            Come no. Diglielo ad un utente normale di
            installare e configurare uno stun server, e poi
            vediamo che faccia fa. Per non parlare del fatto
            che lo stun non risolve tutti i problemi di
            configurazione dei vari pc.evidentemente non sai di cosa cavolo stai parlando, lo STUN server gira sulle macchine del isp, lato client devi solo configurare un hostname e una porta nel client SIP
            Skype si installa ovunque e "just works". Giusto
            o sbagliato, questo lo rende il più adatto
            all'utenza di massa.anche un qualsiasi client sip si installa ovunque e basta inserire 4 dati di configurazione che ti passa il voip provider
            Non parliamo di SIP poi...

            Tutto quello che usa SIP non funziona per le
            chiamate negli uffici. Chiedetelo in giro e
            leggetevi i forum. E' cosa stranota. ma che cavolo dici?? che significa "non funziona per le chiamate negli uffici"?
            Non si può pretendere che l'utente qualunque
            sappia riconfigurare router o firewall, capisca
            di STUN o keepalives. O che addirittura chiedano
            ad una terza persona di fargli da centralino!l'utente qualunque non deve capire alcunche', inserisce nella configurazione del suo client SIP i dati forniti dal provider voip che usa SIP e basta, c'e' riuscito anche mio padre che sui computer ci si impicca di brutto
            Inoltre SIP è già obsoleto, perchè presto i
            trucchetti che ha adottato Skype per superare le
            barriere di firewall e NAT saranno implementati
            da nuovi e migliori protocolli che dovrebbero
            uscire l'anno prossimo (AIX2 è sulla buona
            strada, ma ha ancora molti problemi da quello che
            dicono).aridaje, evidentemente non hai la benche' minima idea di cosa sia STUN; vai a studiare e poi torna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
      complimenti! hai scritto un bel mucchio di fesserie tute insieme; ma vediamole nel dettaglio:- Scritto da: Anonimo

      Lo ripeto per i poco informati:

      1) Skype è l'UNICO software al momento capace di
      superare NAT e Firewall senza alcuna
      configurazione addizionale. Se volete fare
      chiamate negli uffici, spesso firwallati o
      nattati, Skype è l'unica scelta attualmente.questo e' strano, perche' io uso skypho (http://www.skypho.net) che utilizza SIP e tramite lo STUN server che mettono a disposizione riesco tranquillamente ad fare e ricevere chiamate dietro NAT
      2) Skype è l'unico che offre la crittografia dei
      pacchetti sulle chiamate, garantendo la non
      intercettabilità, perlomeno non senza strumenti
      massicci (leggi: NSA).ma per piacere, lo sanno anche i bambini che il valore di un software crittografico i cui algoritmi son chiusi e' tendente allo zero
      3) Skype ha una API per gli sviluppatori che
      sta realizzando un mercato tutto suo, al punto
      che già oggi esistono decine di segreterie
      telefoniche software (Es. Pamela), organizer,
      rubriche, etc. che funzionano in accoppiata con
      Skype.peccato che ci sia mooolto piu' hardware dedicato che supporta SIP, che a differenza di quella roba chiusa e proprietaria di skype, e' uno *standard* che tra le altre cose ti permette di usare il client che preferisci (basta che supporti SIP)
      4) Skype ha già versioni del client per tutte le
      piattaforme più diffuse, dai PocketPC agli
      Smartphone.i provider voip che supportano SIP hanno client per praticamente qualunque cosa
      5) La prossima versione di Skype attualmente in
      beta, la 1.5, aggiungerà le VIDEO CHIAMATE. Sarà
      quindi il primo sistema di videochiamate al mondo
      a funzionare attraverso i nat, e questo lo
      renderà uno standard per le conferenze aziendali
      istantaneo.veramente esistono gia diversi servizi che permettono videochiamate a client nattati (ad esempio netmeeting di microsoft)
      6) Skype consente il trasferimento dei file in
      modo anonimo e criptato, cosa per cui si è
      diffuso molto tra i file sharer."anonimo" e "criptato" ?? sull'anonimato stai dicendo una bella fesseria in quanto non puoi sapere cosa logghino o meno i server di skype, sul "criptato" ti ripeto che un software crittografico (e non criptografico) che affidi la sua sicurezza alla segretezza dei suoi algoritmi e' buono solo per giocare
      7) ultima ma forse la più importante: Skype è il
      protocollo VoIP con più utenti AL MONDO. Il che è
      di per se, per un applicazione di telefonia, una
      killer feature per chi deve scegliere.anche windows e' l'OS desktop con piu' utenti al mondo, resta il fatto che fa cagare
      Insomma, io dubito che ormai qualcuno possa
      impedire a Skype di diventare lo standard per la
      telefonia nei prossimi anni. credo tu faccia una grossa confusione sull'effettivo significato della parola "standard"
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

        questo e' strano, perche' io uso skypho
        (http://www.skypho.net) che utilizza SIP e
        tramite lo STUN server che mettono a disposizione
        riesco tranquillamente ad fare e ricevere
        chiamate dietro NAT Falso. Chi sei un commerciale di skypho? Leggiti questo articolo:http://www.networkworld.com/news/tech/2005/041105techupdate.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Anonimo


          questo e' strano, perche' io uso skypho

          (http://www.skypho.net) che utilizza SIP e

          tramite lo STUN server che mettono a
          disposizione

          riesco tranquillamente ad fare e ricevere

          chiamate dietro NAT

          Falso. Chi sei un commerciale di skypho?no sono un utente skypho che ha una connessione nattata (non fastweb, ma ho anche un paio di amici con fastweb che usano skypho senza problemi), e non e' falso; qualsiasi provider voip che usi stun ti permette di usare un client voip dietro nat; vai a studiare ragazzino.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Anonimo


          questo e' strano, perche' io uso skypho

          (http://www.skypho.net) che utilizza SIP e

          tramite lo STUN server che mettono a
          disposizione

          riesco tranquillamente ad fare e ricevere

          chiamate dietro NAT

          Falso. Chi sei un commerciale di skypho?no sono un utente skypho che ha una connessione nattata (non fastweb, ma ho anche un paio di amici con fastweb che usano skypho senza problemi), e non e' falso; qualsiasi provider voip che usi stun ti permette di usare un client voip dietro nat; vai a studiare ragazzino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

            qualsiasi provider
            voip che usi stun ti permette di usare un client
            voip dietro nat; vai a studiare ragazzino.Vai a studiare tu, invece di inventarti cavolate.Leggi qui perché STUN è obsoleto e non funziona tra NAT e NAT:http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issues---is-ice-the-answer--2.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            - Scritto da: Anonimo


            qualsiasi provider

            voip che usi stun ti permette di usare un client

            voip dietro nat; vai a studiare ragazzino.

            Vai a studiare tu, invece di inventarti cavolate.

            Leggi qui perché STUN è obsoleto e non funziona
            tra NAT e NAT:
            http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issuealtra cavolata, con skypho e stun faccio e ricevo chiamate senza problemi tra me e un altro utente nattato; provaci e poi torna qui a chiedere scusa per la tua ignoranza
          • Anonimo scrive:
            Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
            - Scritto da: Anonimo
            Leggi qui perché STUN è obsoleto e non funziona
            tra NAT e NAT:
            http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issueTratto dall'URL postata sopra:---However, STUN is not supported in all implementations of NAT. However, STUN doesn't work if both hosts are behind the same NAT unless the router supports a technique known as hairpinning. STUN may also not work with some implementations of symmetric NAT.---Lo riassumo per l'ignorante che ha postato il link e che, evidentemente, ha difficolta' con l'inglese: in sostanza, dice che STUN _potrebbe_ non funzionare con il NAT, in alcuni casi.Che e' leggermente diverso dal dire che 'STUN non funziona con il NAT'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Anonimo


          questo e' strano, perche' io uso skypho

          (http://www.skypho.net) che utilizza SIP e

          tramite lo STUN server che mettono a
          disposizione

          riesco tranquillamente ad fare e ricevere

          chiamate dietro NAT

          Falso. Chi sei un commerciale di skypho?no sono un utente skypho che ha una connessione nattata (non fastweb, ma ho anche un paio di amici con fastweb che usano skypho senza problemi), e non e' falso; qualsiasi provider voip che usi stun ti permette di usare un client voip dietro nat; vai a studiare ragazzino.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

        veramente esistono gia diversi servizi che
        permettono videochiamate a client nattati (ad
        esempio netmeeting di microsoft)ahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!Quale netmeeting,ah, QUEL netmeeting?ahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!ahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!ahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

      1) Skype è l'UNICO software al momento capace di
      superare NAT e Firewall senza alcuna
      configurazione addizionale. Se volete fare
      chiamate negli uffici, spesso firwallati o
      nattati, Skype è l'unica scelta attualmente.Il sistemone voip che stiamo testando (e non ti dico qual'è perchè siamo sotto NDA) passa attraverso sei livelli di firewall+nat
      2) Skype è l'unico che offre la crittografia dei
      pacchetti sulle chiamate, garantendo la non
      intercettabilità, perlomeno non senza strumenti
      massicci (leggi: NSA).Questo è quello che ti hanno detto. Difficile da dimostrare.
      3) Skype ha una API per gli sviluppatori che
      sta realizzando un mercato tutto suo, al punto
      che già oggi esistono decine di segreterie
      telefoniche software (Es. Pamela), organizer,
      rubriche, etc. che funzionano in accoppiata con
      Skype.Non è l'unico. Il nostro IVR VoIP è scritto in java grazie alle API disponibili per il giocattolo di cui al punto 1)
      4) Skype ha già versioni del client per tutte le
      piattaforme più diffuse, dai PocketPC agli
      Smartphone.Peccato che alcune di queste versioni siano inusabili.
      5) La prossima versione di Skype attualmente in
      beta, la 1.5, aggiungerà le VIDEO CHIAMATE. Sarà
      quindi il primo sistema di videochiamate al mondo
      a funzionare attraverso i nat, e questo lo
      renderà uno standard per le conferenze aziendali
      istantaneo.Abbiamo altri software che lo fanno già
      6) Skype consente il trasferimento dei file in
      modo anonimo e criptato, cosa per cui si è
      diffuso molto tra i file sharer.Questo è quello che ti hanno detto. Difficile da dimostrare.
      7) ultima ma forse la più importante: Skype è il
      protocollo VoIP con più utenti AL MONDO. Il che è
      di per se, per un applicazione di telefonia, una
      killer feature per chi deve scegliere.Si chiama monopolio.
      Insomma, io dubito che ormai qualcuno possa
      impedire a Skype di diventare lo standard per la
      telefonia nei prossimi anni. Io invece ci spero.
    • Bruco scrive:
      Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me

      Lo ripeto per i poco informati:

      1) Skype è l'UNICO software al momento capace di
      superare NAT e Firewall senza alcuna
      configurazione addizionale. Se volete fare
      chiamate negli uffici, spesso firwallati o
      nattati, Skype è l'unica scelta attualmente.

      2) Skype è l'unico che offre la crittografia dei
      pacchetti sulle chiamate, garantendo la non
      intercettabilità, perlomeno non senza strumenti
      massicci (leggi: NSA).Beh, perlomeno c'è anche Hamachi (che non è un software specifico di VoIP).Perdipi§ Hamachi è basato anche su architettura open (anche se la questione è piuttosto controversa), ma merita di essere conosciuto.
  • zirgo scrive:
    openwengo
    vorrei segnalare questo promettente progetto da parte di www.wengo.fr.per ora sembra offrire solo chiamate PC-to-PC, ma non è detto che in futuro, grazie all'appoggio di neuf telecom, non possa permettere chiamate anche alla telefonia fissa.Si tratta di un software opensource basato su standard aperti. A differenza di molte altri client OS, ha dalla sua proprio l'appoggio di un operatore telefonico. Chissà...http://www.openwengo.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: openwengo
      - Scritto da: zirgo
      vorrei segnalare questo promettente progetto da
      parte di www.wengo.fr.

      per ora sembra offrire solo chiamate PC-to-PC, ma
      non è detto che in futuro, grazie all'appoggio di
      neuf telecom, non possa permettere chiamate anche
      alla telefonia fissa.

      Si tratta di un software opensource basato su
      standard aperti. A differenza di molte altri
      client OS, ha dalla sua proprio l'appoggio di un
      operatore telefonico. Chissà...

      http://www.openwengo.org/Ottimo progetto! L'ho subito appoggiato abbandonando skype
      • Anonimo scrive:
        Re: openwengo
        limitato come gli altri dal non poter essere sfruttato all'interno di una rete NATTATA.salvo il port-forwarding, ma a questo punto, solo una sola macchina nella rete potra' usarla....che interesse di cazzetto !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non fatevi fregare, Skype è molto me
          - Scritto da: Anonimo
          limitato come gli altri dal non poter essere
          sfruttato all'interno di una rete NATTATA.

          salvo il port-forwarding, ma a questo punto, solo
          una sola macchina nella rete potra' usarla....A me basta, pensi che skype possa essere usato come soluzione per telefonia intranet?che
          interesse di cazzetto !!!ma la mamma ti ha insegnato l'educazione?
        • Anonimo scrive:
          Re: openwengo
          - Scritto da: Anonimo
          limitato come gli altri dal non poter essere
          sfruttato all'interno di una rete NATTATA.

          salvo il port-forwarding, ma a questo punto, solo
          una sola macchina nella rete potra' usarla....che
          interesse di cazzetto !!!strano, io uso un provider voip italiano che usa SIP e non ho alcun problema di NAT, sara' perche' non hai la benche' minima idea di cosa sia STUN e parli a vanvera di cose che non conosci?
          • Anonimo scrive:
            Re: openwengo

            strano, io uso un provider voip italiano che usa
            SIP e non ho alcun problema di NAT, sara' perche'
            non hai la benche' minima idea di cosa sia STUN e
            parli a vanvera di cose che non conosci?Strano, allora perché basta cercare su google e si trovano solo messaggi di gente che si lamenta perchè con Fastweb non gli funziona SIP?http://groups.google.com/group/it.tlc.gestori.fastweb/browse_thread/thread/0a905a05f5b9a12b/70f57fae0972386c#70f57fae0972386c
          • Anonimo scrive:
            Re: openwengo
            Ora basta, sono io che ce l'ho più lungo di tutti.Oh.
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: openwengo

            Stun è un protocollo superato perché è
            impossibile realizzare connessioni tra NAT e NAT,
            e perchè ha dei grossi problemi con la
            maggioranza dei router.

            Leggi qui:

            http://www.voiploop.com/blogs/overcoming-nat-issueCaspita, io non lo sapevo e l'ho usato con successo sia con Cisco e Zyxel. :) Anche Skype, comunque, non fuziona sempre tra NAT e NAT
    • Anonimo scrive:
      Re: openwengo
      Ben vengano i progetti "open", ma un sevizio telefonico è un'altra cosa.Io uso Skype e sopratutto Skype Out da almeno un anno, per lavoro, sopratutto con i paesi del medio oriente e africani, oltre che europa, USA e giappone.Mai avuto problemi e ho risparmiato fino ad ora, svariate migliaia di euro.Forse Skype raccoglie informazioni sul mio traffico telefonico, forse raccoglie dai miei computer altre informazioni, ebbene?
      • Anonimo scrive:
        Re: openwengo
        Skype ha fatto conoscere il "Voice Messaging" alle masse.Ma una cosa è Skype una cosa è la "Telefonia VoIP". Telefonia Voip significa centralini, call center, deviziane su occupato, billing, interoperabilità degli apparati e dei protocolli, capienza di banda.Un'azienda che passa a VoIP deve prendere in considerazione aspetti che vanno oltre il "parlo punto-a-punto".Mauro
        • Anonimo scrive:
          Re: openwengo
          Non necessariamente. Questo vale per aziende di grandi dimensioni.Io ho un normale centralino con 8 derivati che uso per ricevere e per le telefonate in Italia a tariffa flat.Poi, ogni PC ha installato Skype e ha un box Waitec per usare skype con il normale telefono PSTN (anche cordless e vivavoce) che ha quindi una doppia funzione.Quando uno deve fare una telefonata sceglie quale via usare in base alla destinazione, Telecom, oppure PC to telefono, oppure PC to PC. Tutto qua.Ovviamente i PC sono sempre accesi per il normale svolgimento del lavoro e ovviamente se il corrispondente usa Skype la telefonata si fa PC to PC.
      • Anonimo scrive:
        Re: openwengo
        - Scritto da: Anonimo
        Ben vengano i progetti "open", ma un sevizio
        telefonico è un'altra cosa.
        Io uso Skype e sopratutto Skype Out da almeno un
        anno, per lavoro, sopratutto con i paesi del
        medio oriente e africani, oltre che europa, USA e
        giappone.
        Mai avuto problemi e ho risparmiato fino ad ora,
        svariate migliaia di euro.

        Forse Skype raccoglie informazioni sul mio
        traffico telefonico, forse raccoglie dai miei
        computer altre informazioni, ebbene?forse dimentichi che la diffusione di un protocollo chiuso e preoprietario porta ad un monopolio che, quando abbastanza diffuso, si traduce in prezzi alti, innovazione zero e nessuna possibilita' di scegliere tra altri operatori per il cliente finale; io preferisco rivolgermi ad operatori che seguono degli standard (come sip e iax) piuttosto che contribuire a creare un monopolio ottenuto a suon di lock-in con protocolli proprietari e non per motivi ideologici ma per tutelare me stesso in qualita' di consumatore
        • Anonimo scrive:
          Re: openwengo
          Per intanto io risparmio qualche migliaia di euro all'anno, poi si vedrà.
          • Anonimo scrive:
            Re: openwengo
            - Scritto da: Anonimo
            Per intanto io risparmio qualche migliaia di euro
            all'anno, poi si vedrà.anche usando altri operatori voip che adottano protocolli standard risparmi qualche migliaio di euro l'anno, ma eviti di alimentare un monopolio che potrebbe ridurre di molto quel risparmio, una volta consolidato; guardati i prezzi di altri provider voip che usano protocolli standard:http://www.skypho.net/index.php?option=com_content&task=view&id=32&Itemid=48&lang=ithttp://www.skypho.net/index.php?option=com_wrapper&Itemid=75&lang=it
          • Anonimo scrive:
            E' FALSO
            La tabella che hai indicato è falsa.Se vuoi vedere le tariffe di Skype vai su Skype, non su un dito che si chiama Schifo.http://www.skypho.net/index.php?option=com_content&task=view&id=32&Itemid=48&lang=itQuesta tabella è falsa!!!!!!! E' una truffa.
    • Anonimo scrive:
      Non è solo PC2PC
      - Scritto da: zirgo
      vorrei segnalare questo promettente progetto da
      parte di www.wengo.fr.

      per ora sembra offrire solo chiamate PC-to-PC, ma
      non è detto che in futuro, grazie all'appoggio di
      neuf telecom, non possa permettere chiamate anche
      alla telefonia fissa.

      Si tratta di un software opensource basato su
      standard aperti. A differenza di molte altri
      client OS, ha dalla sua proprio l'appoggio di un
      operatore telefonico. Chissà...

      http://www.openwengo.org/io lo uso da qlc mese en vorrei dire ma...offre chiamate verso fissi e cellulari con una ricaricabile prepagata.Ma l'hai almeno installato?
  • Anonimo scrive:
    La verita'.....
    Skype funziona un gran bene, utilizza poca banda el'audio e' migliore di tanti altri servizi voip.
    • Anonimo scrive:
      Re: La verita'.....
      - Scritto da: Anonimo
      Skype funziona un gran bene, utilizza poca banda e
      l'audio e' migliore di tanti altri servizi voip.
      È un gran bel sistema per telefonare, ti do perfettamente ragione, ma di un software mi devo anche fidare, e da quanto Skype è passato in mano ad eBay, non posso più fidarmi.Peccato perché, lo ripeto, è/era proprio un bel software e un bel sistema anche se proprietario e non compatibile con gli altri sistemi standard di VoIP. Ma già devo lottare con lo spyware dichiarato, non posso stare appresso anche a quello presunto o sospettato.Pazienza aspetteremo che qualcuno esca fuori dal cappello qualcos'altro.
    • Ekleptical scrive:
      Re: La verita'.....
      - Scritto da: Anonimo
      Skype funziona un gran bene, utilizza poca banda e
      l'audio e' migliore di tanti altri servizi voip.La verità è che gli operatori telefonici se la stanno facendo sotto, perchè sono, inevitabilmente, destinati a sparire come telefonici, per ridursi a semplici fornitori di connettività Internet.... beh, fin tanto che un progetto come http://www.haggleproject.org/ nonprende corpo.Poi, con Wi-Max, han chiuso del tutto, cellulari compresi!
      • HostFat scrive:
        Re: La verita'.....
        - Scritto da: Ekleptical
        La verità è che gli operatori telefonici se la
        stanno facendo sotto, perchè sono,
        inevitabilmente, destinati a sparire come
        telefonici, per ridursi a semplici fornitori di
        connettività Internet.... beh, fin tanto che un
        progetto come http://www.haggleproject.org/
        nonprende corpo.
        Poi, con Wi-Max, han chiuso del tutto, cellulari
        compresi!Vero ... quando le connessioni Wireless ( il quasi attuale WiMax ad esempio ) saranno poi in mano anche ai semplici cittadini... anche loro ( gli ISP ) smetteranno di esistere.Se rimarranno saranno qualcosa di ben diverso, o al massimo una seminutile aggiunta ...
        • Anonimo scrive:
          Re: La verita'.....
          In un mondo ideale si. Nel mondo reale si faranno fare delle leggi ad hoc per sopravvivere.
          • HostFat scrive:
            Re: La verita'.....
            - Scritto da: Anonimo
            In un mondo ideale si. Nel mondo reale si faranno
            fare delle leggi ad hoc per sopravvivere.Vorrà dire che verrò presto definito come terrorista :)( ma credo che non saremo pochi ad esserlo ... )
  • HostFat scrive:
    Wireless & Co
    Quanto l'intero pianeta ( o le zone + popolate almeno ) sarà "cablato" la parola tornerà in mano agl'ISP ... ma solo per quanto riguarda la connessione. Che software/protocollo usare sarà di libera scelta dell'utente. Sarà lui a decidere cosa usare sul proprio telefonino :)Potrà anche usarne 4/5 contemporaneamente di software per la comunicazione, come ora faccio io tenendo aperto sia MSN che SKYPE ad esempio. ( anche se è probabile che sarà un software opensource ad averla vinta ... )Tutto passerà per internet ...
    • Ekleptical scrive:
      Re: Wireless & Co
      - Scritto da: HostFat
      Quanto l'intero pianeta ( o le zone + popolate
      almeno ) sarà "cablato" la parola tornerà in mano
      agl'ISP ... ma solo per quanto riguarda la
      connessione.Io dico nemmeno per quello... e proprio sullo stesso stile concettuale di Skype... http://www.haggleproject.org
      • HostFat scrive:
        Re: Wireless & Co
        - Scritto da: Ekleptical
        Io dico nemmeno per quello... e proprio sullo
        stesso stile concettuale di Skype...
        http://www.haggleproject.orgBeh si hai ragione, su quel sistema o su altri simili.Quando tutto il mondo sarà wireless anche Internet non sarà più il network come lo conosciamo ora ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Wireless & Co
          tutto il mondo non sara' mai wireless, certi limiti fisici ti impongono il cablaggio, falla te una dorsale wireless :P
          • HostFat scrive:
            Re: Wireless & Co
            - Scritto da: Anonimo
            tutto il mondo non sara' mai wireless, certi
            limiti fisici ti impongono il cablaggio, falla te
            una dorsale wireless :PPenso che ideologicamente sia possibile.Satelliti a gogo :DForse giusto per quello rimarranno gl'ISP ... per collegare le diverse parti del pianeta.Ma sono sicuro che non sarà un grosso problema, o cmq non per sempre ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Wireless & Co
            - Scritto da: HostFat
            Penso che ideologicamente sia possibile.
            Satelliti a gogo :Dhai diea della latenza che introduce un link satellitare? e lo vuoi usare per fare voip??
          • Anonimo scrive:
            Re: Wireless & Co
            s/dieia/idea/
          • Anonimo scrive:
            Re: Wireless & Co
            SANTE PAROLE !!!-------------------------------------------------------- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: HostFat

            Penso che ideologicamente sia possibile.

            Satelliti a gogo :D

            hai diea della latenza che introduce un link
            satellitare? e lo vuoi usare per fare voip??
          • Anonimo scrive:
            Re: Wireless & Co
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: HostFat

            Penso che ideologicamente sia possibile.

            Satelliti a gogo :D

            hai diea della latenza che introduce un link
            satellitare? e lo vuoi usare per fare voip??Ma dai non e' tanto un problema di latenza ma di quantita' di comunicazioni... quelle delle fibre sono impressionanti e quelle del satellite poche.Lo diceva per scherzare:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Wireless & Co
            - Scritto da: Anonimo
            tutto il mondo non sara' mai wireless, certi
            limiti fisici ti impongono il cablaggio, falla te
            una dorsale wireless :Pma che limiti fisici: oggi su una singola fibra in WDM porti se vuoi tutte le telefonate d'italia messe insieme.Il cavo vince perché costa infinitamente di meno.
Chiudi i commenti