Il codice VMware viola la licenza GPL?

Denuncia per violazione di licenza: il codice prodotto dall'azienda ospiterebbe codice FOSS, ma VMware avrebbe omesso di diffondere il sorgente del proprio prodotto, come invece GPLv2 prescrive

Roma – Christoph Hellwig, uno dei principali sviluppatori del kernel Linux, ha denunciato VMware: con il supporto di Software Freedom Conservancy, accusa l’azienda di violazione della licenza GPLv2.

GPLv2 , nonostante l’avvento di GPLv3 , è ancora probabilmente lo strumento legale più utilizzato nell’ambito del software FOSS ed ha l’obiettivo di garantire che il codice possa essere liberamente studiato, utilizzato, condiviso e modificato.

Hellwing ha rilasciato sotto questa licenza il codice Linux da lui sviluppato, permettendo in questo modo la libera modifica, distribuzione ed utilizzo da parte di chiunque, sempre nel rispetto di alcune condizioni tra cui la viralità della licenza (con cui devono essere rilasciati i derivati e qualsiasi prodotto incorpori il codice originale) e la condivisione del codice sorgente.

Secondo Hellwig, nel dettaglio , VMware avrebbe mancato di fornire il codice sorgente del suo Hypervisor ESXi, come prescritto dalla licenza GPLv2, ed avrebbe mischiato il codice Linux tutelato da tale licenza con codice proprietario legato al proprio vmkernel, di fatto nascondendolo: oggetto della contesa sarebbe ancora una volta BusyBox, la suite di tool a linea di comando già oggetto di diverse causa legate al rispetto della licenza GPL.

La richiesta di divulgazione del codice sorgente risale al 2007 e da allora tra Conservancy e VMware si è aperto un fitto dialogo per cercare di risolvere la questione: tuttavia la negoziazione si è risolta in un nulla di fatto e nella decisione di ricorrere al tribunale.

Pur non essendo parte in causa, anche Free Software Foundation (FSF) supporta la denuncia di Hellwig: “Stanno combattendo per i diritti degli utenti e degli sviluppatori di tutto il mondo. VMware ha goduto dei benefici dell’essere un distributore di software protetto da GPL e speriamo che adesso VMware faccia la cosa giusta.”

Ad ascoltare il caso sarà la Corte di Amburgo: il punto della questione è legato naturalmente alla presenza o meno di codice GPL in vmkernel e su questo si determinerà la questione.
Hellwig e la Software Freedom Conservancy non chiedono compensazioni monetarie ma la correzione del mancato rispetto della licenza GPL, e quindi la diffusione del codice sorgente sviluppato da VMware a partire dal codice FOSS.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alfonso scrive:
    Ottimo pezzo
    Ragazzi, ma avete visto che articolo? Non può essere definito altro che un grande pezzo![img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
    • baluba scrive:
      Re: Ottimo pezzo
      eeeeehhh???[img]http://www.ilradar.com/wp-content/uploads/2013/08/dalema.jpg[/img]
      • zanza scrive:
        Re: Ottimo pezzo
        - Scritto da: baluba
        eeeeehhh???


        http://www.ilradar.com/wp-content/uploads/2013/08/L'e' propria un articolo coi baffi ![img]http://i.ytimg.com/vi/R0tHe4nFuLM/hqdefault.jpg[/img]
    • ... scrive:
      Re: Ottimo pezzo
      - Scritto da: Alfonso
      Ragazzi, ma avete visto che articolo? Non può
      essere definito altro che un grande
      pezzo!

      [img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avadopo "pezzo" non hai specificato "di cosa", altrimeti ti avrebbero censurato. ma noi abbiamo capito la materia di cui e' composto quel pezzo che dicevi.
      • .... scrive:
        Re: Ottimo pezzo
        no, per essere censurato da maruccia basta scrivere male di winzozz e ti ritrovi con il post cancellato e relativo ip bloccato per evitare di farti postare ancora.Vediamo quan to dura questo post.
        • ... scrive:
          Re: Ottimo pezzo
          - Scritto da: ....
          no, per essere censurato da maruccia basta
          scrivere male di winzozz e ti ritrovi con il post
          cancellato e relativo ip bloccato per evitare di
          farti postare
          ancora.
          Vediamo quan to dura questo post.di solito venerdi Luca T1000 fa la solita serata "alcool&puttane" spendendo parte della mazzetta settimanale che arriva da apple, quindi le cancellazioni del sabato arrivano tardi :D :D :D
          • ... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            me ne sono accorto :DPensa che solo perchè gli ho chiesto se era pro microsoft mi ha cancellato il post e bloccato l'ip per impedirmi di postare ancora.Ma sai lui non sa che ci sono diversi modi per cambiare l'ip come quello semplice di spegnere riaccendere il modem.
          • mondo cane scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            fai prima a usare tor....
          • .... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            Ho scritto che ci sono diversi modi. Tor è un modo ma ho preferito spegnere e accendere il modem.
          • mondo cane scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            contento tu contenti tutti secondo me meglio un click ....
          • .... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            cos'è vogliamo anche polemizzare anche su questo? non è che uno deve fare quello che gli si viene detto eh?ok un click sarà anche più comodo ma la linea internet viene molto rallentata.
          • mondo cane scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            Non vogliamo polemizzare su nulla..ripeto contento tu...Ma la linea internet viene molto più rallentata dalla rinegoziazione PPP nel caso tor l'unico "rallentato" è lui...Almeno sappilo.Poi ripeto fa come ti pare cosa vuoi che me ne freghi a me?
          • .... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            ecco appunto faccio come mi pare quindi ritengo inutile questa discussione.
          • ... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            - Scritto da: ...
            me ne sono accorto :D
            Pensa che solo perchè gli ho chiesto se era pro
            microsoft mi ha cancellato il post e bloccato
            l'ip per impedirmi di postare
            ancora.guarda che Annunziata non e' mai stato "pro windows". Lui e' molto piu' prosaicamente "pro" chi lo paga. Parte la campagna scassaXXXXXXXX a tutto schermo per pubblicizzare windows otto? gaurda caso proprio nello stesso periodo e' tutto un fiorire di articoli stranamente innegginati a quanto e' bella microsoft.Poi ci sono gli inserzionisti minori (LG, Nvidia, Intel, samsung), ma li rientriamo nella classica prostituzione giornalistica del tipo "ti pago se fai il solito finto articolo che in realta' e' tutta pubblicita".apple e' un discorso a parte, li c'e' un LTA (Long Term Agreement) consolidato da anni che si riassume in "Stecca settimanale se c'e' un minimo di 15 articoli/mese" che parlano di apple. fatti due conti e vedrai che i numeri tornano.MA la cosa divertente sai qual'e'? che lui fa sempre la parte della vergine oltraggiata "non e' vero, siamo seri professionisti, riportiamo i fatti senza aggiungere niente di nostro, ecc ecc" hahahah patetico, giusto quei fessi di apple ci credono ancora. ahahahaha
          • bubba scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ...

            me ne sono accorto :D

            Pensa che solo perchè gli ho chiesto se era pro

            microsoft mi ha cancellato il post e bloccato

            l'ip per impedirmi di postare

            ancora.

            guarda che Annunziata non e' mai stato "pro
            windows". Lui e' molto piu' prosaicamente "pro"
            chi lo paga. Parte la campagna scassaXXXXXXXX a

            apple e' un discorso a parte, li c'e' un LTA
            (Long Term Agreement) consolidato da anni che si
            riassume in "Stecca settimanale se c'e' un minimo
            di 15 articoli/mese" che parlano di apple. fatti
            due conti e vedrai che i numeri
            tornano.e il Galimba, in questo 'bestiario', com'e' incasellato ?
          • mondo cane scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            Beh io aggiungerei anche il commentatore legaiolo che dice sempre che il forum fa XXXXXX ma continua a restare a rompere gli zebedei.Ormai fa anche lui parte della banda.
          • ... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            - Scritto da: mondo cane
            Beh io aggiungerei anche il commentatore legaiolo
            che dice sempre che il forum fa XXXXXX ma
            continua a restare a rompere gli
            zebedei.
            Ormai fa anche lui parte della banda.eeeh calma, non mischiamo. si parlava della banda "al di la'" del portale. per quella "al di qua" c'e' da fare un discorso dedicato.
          • ... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            90 minuti di applausi !!!
          • ... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            - Scritto da: ...
            90 minuti di applausi !!!a essere precisi precisi, una parte di qeulli che sono "al di qua" sono coccolati e protetti da quello che e' "al di la'" perche' gli procurano click, post e visite. Di qua sono i soliti bertuccia maxsix ruppolo leguleio la siae pianeta video e compagnia bella, di la' il solito Luca "doppia faccia" annunziata: una faccia "T1000" (quella rivolta a noi), l'altra faccia "amorevole chioccia" (quella rivolta ai suoi accoliti di cui sopra).No, perche se non si spiega poi magari passa uno nuovo e non capisce.
          • mondo cane scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            Qui non passa nessuno "nuovo".. rassegnati.
          • ... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            - Scritto da: mondo cane
            Qui non passa nessuno "nuovo".. rassegnati.hai visto mai, un povero disgraziato che cazzeggia in Rete fa in fretta a cadere nel trappolone credendo questo un sito autorevole :D :D :D
          • .... scrive:
            Re: Ottimo pezzo
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: mondo cane

            Qui non passa nessuno "nuovo".. rassegnati.

            hai visto mai, un povero disgraziato che
            cazzeggia in Rete fa in fretta a cadere nel
            trappolone credendo questo un sito autorevole :D
            :D
            :DVabbè è come credere al Mago Otelma.
  • ... scrive:
    rosiconi...
    chissa come tira il XXXX a quei XXXXX di XXXXXXXminima e Co. a leggere 'ste notizie.... cantinari pepepe... compilate il kernel pepepe... e poi assumono i cantinari ricompilatori di kernel, ma guarda un po.a proposito di XXXXX: ma leguleio? e' un po che non si leggono XXXXXXXte a sua firma
  • FDG scrive:
    Sviluppatori?
    Ma l'avete letto il rapporto? Si parla di "skilled Linux professionals", che lascia intendere che si cerca, con difficoltà, gente che abbia competenze specifiche per supportare sistemi e progetti basati su linux ("professionals who can support these increasingly ubiquitous Linux-based systems and projects").Almeno quando copiate, fatelo bene! :D
    • bully scrive:
      Re: Sviluppatori?
      In compenso gli sparaGGestionali abbondano...
      • Pinguino scrive:
        Re: Sviluppatori?
        - Scritto da: bully
        In compenso gli sparaGGestionali abbondano...Parli dell'Italia? :)
      • FDG scrive:
        Re: Sviluppatori?
        - Scritto da: bully
        In compenso gli sparaGGestionali abbondano...E' anche vero che un mare di problemi sono essenzialmente CRUD. Quindi, qualcuno che faccia il software di questo tipo serve.
        • Pereto scrive:
          Re: Sviluppatori?
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: bully


          In compenso gli sparaGGestionali abbondano...

          E' anche vero che un mare di problemi sono
          essenzialmente CRUD. Quindi, qualcuno che faccia
          il software di questo tipo
          serve.Avete sentito? Parola di peracottaro...
    • ... scrive:
      Re: Sviluppatori?
      - Scritto da: FDG
      Ma l'avete letto il rapporto? Si parla di
      "skilled Linux professionals", che lascia
      intendere che si cerca, con difficoltà, gente che
      abbia competenze specifiche per supportare
      sistemi e progetti basati su linux
      ("professionals who can support these
      increasingly ubiquitous Linux-based systems and
      projects").

      Almeno quando copiate, fatelo bene! :D*coff* *coff*... maruccia.... *coff* Punto *coff* Inform*coff*ati*coff*
    • ... scrive:
      Re: Sviluppatori?
      - Scritto da: FDG
      Ma l'avete letto il rapporto? Si parla di
      "skilled Linux professionals", che lascia
      intendere che si cerca, con difficoltà, gente che
      abbia competenze specifiche per supportare
      sistemi e progetti basati su linux
      ("professionals who can support these
      increasingly ubiquitous Linux-based systems and
      projects").

      Almeno quando copiate, fatelo bene! :Dmaruccia ha una media di 20 articoli alla settimana, se dovesse pure controllare le fonti non ce la farebbe.. tanto mica e' giornalismo questo qui, ma un raffazzonato taglia/traduci/incolla il cui scopo e' riempire gli spazi tra una pubblicita' e l'altra, per cui la meno-che-mediocre qualita' di maruccia e' piu' che sufficente.
      • Elrond scrive:
        Re: Sviluppatori?
        - Scritto da: ...riempire
        gli spazi tra una pubblicita' e l'altraChe pubblicità? @^
        • ... scrive:
          Re: Sviluppatori?
          - Scritto da: Elrond
          - Scritto da: ...
          riempire

          gli spazi tra una pubblicita' e l'altra

          Che pubblicità? @^quella che mi dovrei sorbire se non la filtrassi :D :D :D
  • Mario scrive:
    ed ora..
    contrordine, adesso il cloud è bello se fatto con linux
    • Shu scrive:
      Re: ed ora..
      - Scritto da: Mario
      contrordine, adesso il cloud è bello se fatto con
      linuxCome dico da quando si è iniziato a parlare di "cloud", "cloud" non vuol dire niente.Ci sono talmente tanti tipi di "cloud" che è come dire "rete".Le tecnologie di cui si parla nell'articolo (CloudStack e OpenStack) servono principalmente a implementare un proprio cluster per rendere disponibile un aggregato di CPU e di storage, anche se hanno plugin per altre cose.
    • Shiba scrive:
      Re: ed ora..
      - Scritto da: Mario
      contrordine, adesso il cloud è bello <s
      se fatto con </s

      <s
      linux </s
      se sta a casa mia.
      • mondo cane scrive:
        Re: ed ora..
        e chi te lo vieta?
        • panda rossa scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: mondo cane
          e chi te lo vieta?Nessuno lo vieta, ma ci sono sistemi operativi a mele o a piastelle che subdolamente spingono affinche' si usi il cloud che sta a casa loro.Solo linux fa gli interessi dell'utente!Solo linux consente di implementare un cloud locale per la sicurezza e la comodita' dell'utente e al riparo da occhi indiscreti.Poi si sa, ci sono masochisti e coprofili che pagano pur di farsi sottomettere e mangiare sterco.
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mondo cane

            e chi te lo vieta?

            Nessuno lo vieta, ma ci sono sistemi <s
            operativi </s
            disoperativi a
            mele o a piastelle che subdolamente spingono
            affinche' si usi il cloud che sta a casa
            loro.

            Solo linux fa gli interessi dell'utente!
            Solo linux consente di implementare un cloud
            locale per la sicurezza e la comodita'
            dell'utente e al riparo da occhi
            indiscreti.

            Poi si sa, ci sono masochisti e coprofili che
            pagano pur di farsi sottomettere e mangiare
            sterco.Fixed!
          • FDG scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mondo cane

            Nessuno lo vieta, ma ci sono......soggetti che confondono le mele con le pere.Visto che si parla di soluzioni professionali e non consumer, mi spieghi a che razzo serve tirare in ballo le mele? Ti sei fatto di pere? :D
          • collione scrive:
            Re: ed ora..
            parlando di mele, ho sempre avuto perplessità nell'accettare il fatto che mac os x non implementi correttamente i semafori posix, addirittura spingendosi a deprecare quelli unnamedcapisco che vogliano spingere gcd, però però....
      • koboldo scrive:
        Re: ed ora..
        - Scritto da: Shiba
        - Scritto da: Mario

        contrordine, adesso il cloud è bello
        <s
        se fatto con </s



        <s
        linux </s


        se sta a casa mia.Eeeeeeeesatoooooo!!!Mi hai tolto le parole di bocca :)
      • bradipao scrive:
        Re: ed ora..
        - Scritto da: Shiba
        - Scritto da: Mario

        contrordine, adesso il cloud è bello
        <s
        se fatto con </s


        <s
        linux </s

        se sta a casa mia.Perchè il possesso fisico della macchina ti da' l'illusione della sicurezza, ma sarebbe quasi certamente meno sicuro.
        • koboldo scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: bradipao
          - Scritto da: Shiba

          - Scritto da: Mario


          contrordine, adesso il cloud è bello

          <s
          se fatto con </s



          <s
          linux </s


          se sta a casa mia.

          Perchè il possesso fisico della macchina ti da'
          l'illusione della sicurezza, ma sarebbe quasi
          certamente meno
          sicuro.Meno sicuro rispetto cosa? Azure per esempio?
          • FDG scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: koboldo
            Meno sicuro rispetto cosa? Azure per esempio?Scusa, ma github cos'è?
          • koboldo scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: koboldo


            Meno sicuro rispetto cosa? Azure per esempio?

            Scusa, ma github cos'è?Eh, certo Il 97% dei manager intervistati vuol condividere stategia aziendale, know-how, segreti industriali su git-hub sotto GPL :D. Non basta leggere devi anche capire quello che c' è scritto nell' articolo. Sei fuori contensto....
          • FDG scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: koboldo
            Eh, certo Il 97% dei manager intervistati vuol
            condividere stategia aziendale, know-how, segreti
            industriali su git-hub sotto GPL :D.Secondo te campano d'aria fornendo hosting per repository di progetti open source?https://enterprise.github.com/Non sei obbligato a usare la GPL.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2015 18.14-----------------------------------------------------------
          • castramacac hi scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: FDG
            Scusa, ma github cos'è?Ma nessuno mette in discusione e capacità tecniche degli ingeegneri che lavorano per le varie multinazionali. Quello che si mette in dubbio è l'onestà delle multinazionali stesse.Su github si pubblicano codici sorgente di programmi aperti, che comunque non hai intenzione di nascondere fin dall'inizio.Il problema sorge quando salvi dei dati privati e poi scopri che privati non erano.
          • FDG scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: castramacac hi
            Su github si pubblicano codici sorgente di
            programmi aperti...Quella è solo la vetrina. Se vuoi i loro servizi li puoi comprare. Se non hai il tempo e le risorse per mettere su un'infrastruttura per gestire certe problematiche, puoi appoggiarti a questi fornitori di servizi. Un altro esempio: JIRA di Atlassian. Puoi acquistarti la licenza e installartelo sulle tue macchine oppure, se non hai una richiesta tale da giustificare questa spesa, pagare un abbonamento.p.s.: E poi queste "multinazionali", pur essendo sul mercato internazionale, spesso realtà sono molto più piccole dello stereotipo della mega-corporation-multinazionale-cattiva.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2015 18.13-----------------------------------------------------------
          • collione scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: FDG
            molto più piccole dello stereotipo della
            mega-corporation-multinazionale-cattiva.e molto più facile da minacciare se ti chiami NSAla regola d'oro è "non mettere in pubblico ciò che vuoi tenere privato"se io pubblico codice gpl me ne sbatto, perchè ovviamente lo scopo è renderlo pubblico ab initioma se sviluppo un programma che deve restare closed, sarei un somaro a ficcarlo su github o qualsiasi altro servizio di terze parti
          • FDG scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: FDG


            molto più piccole dello stereotipo della

            mega-corporation-multinazionale-cattiva.

            e molto più facile da minacciare......be' a questo punto perché non minacciare direttamente te?
        • alkmist scrive:
          Re: ed ora..
          Dipende sempre dall'esigenze, per esempio se non ci hanno esigenze di accedere da fuori casa, visto che tra l'altro pochi hanno la fortuna di avere buone connessioni, quindi il pc è visibile sono in lan ed è totalmente scollegato dall'esterno, no wireless, niente collegamento alla wan. Almeno il server sarebbe al sicuro. Rimane solo la via di bucare i client ma saresti sempre nella stessa barca di avere un cloud esterno.
        • c1k0 scrive:
          Re: ed ora..
          ma almeno ti evita di tuffarti di testa nella rete... se son pesce quanto meno si sforzino a pescarmi :)
        • Shiba scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: bradipao
          - Scritto da: Shiba

          - Scritto da: Mario


          contrordine, adesso il cloud è bello

          <s
          se fatto con </s



          <s
          linux </s


          se sta a casa mia.

          Perchè il possesso fisico della macchina ti da'
          l'illusione della sicurezza, ma sarebbe quasi
          certamente meno
          sicuro.Non vedo per quale motivo dovrebbe essere meno sicuro.
      • Tibuko Legomme scrive:
        Re: ed ora..
        - Scritto da: Shiba
        - Scritto da: Mario

        contrordine, adesso il cloud è bello
        <s
        se fatto con </s



        <s
        linux </s


        se sta a casa mia.Se sta a casa tua non è cloud, è solo una Intranet molto lenta.
        • xcvbxcvbxcv b scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: Tibuko Legomme
          - Scritto da: Shiba

          - Scritto da: Mario


          contrordine, adesso il cloud è bello

          <s
          se fatto con </s





          <s
          linux </s




          se sta a casa mia.

          Se sta a casa tua non è cloud, è solo una
          Intranet molto
          lenta.dipende, io ho fibra telecom 100mbps (ho il XXXX di stare in una delle pochissime zone coperte) ed ho il mio cloud (freebsd + nginx con webdav + calendar and contacts server + zfs + openvpn) a casa, a cui accedo anche in mobilità
          • Tibuko Legomme scrive:
            Re: ed ora..


            dipende, io ho fibra telecom 100mbps (ho il XXXX
            di stare in una delle pochissime zone coperte) ed
            ho il mio cloud (freebsd + nginx con webdav +
            calendar and contacts server + zfs + openvpn) a
            casa, a cui accedo anche in
            mobilità.Non so, parte di quelle robe lì non le conosco direttamente, ma ora che me lo hai detto ci darò una occhiata.Il problema è che o lasci aperto le porte e ti entrano gli spifferi, o blindi tutto per accedervi solo te e non puoi condividere i contenuti con gli altri.Quindi se devi far vedere le foto del tuo compleanno a qualcuno, gli devi mandare l'indirizzo e le credenziali, e per le persone "normali" che conosco io è veramente un overload eccessivo.
          • xcvbxcvbxcv b scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: Tibuko Legomme
            Il problema è che o lasci aperto le porte e ti
            entrano gli spifferi, o blindi tutto per
            accedervi solo te e non puoi condividere i
            contenuti con gli
            altri.e la differenza con il cloud di un fornitore esterno qual'è?
            Quindi se devi far vedere le foto del tuo
            compleanno a qualcuno, gli devi mandare
            l'indirizzo e le credenziali, e per le persone
            "normali" che conosco io è veramente un overload
            eccessivo.idem come sopra
          • ... scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: Tibuko Legomme



            dipende, io ho fibra telecom 100mbps (ho il
            XXXX

            di stare in una delle pochissime zone
            coperte)
            ed

            ho il mio cloud (freebsd + nginx con webdav +

            calendar and contacts server + zfs +
            openvpn)
            a

            casa, a cui accedo anche in

            mobilità.

            Non so, parte di quelle robe lì non le conosco
            direttamente, ma ora che me lo hai detto ci darò
            una
            occhiata.

            Il problema è che o lasci aperto le porte e ti
            entrano gli spifferi, o blindi tutto per
            accedervi solo te e non puoi condividere i
            contenuti con gli
            altri.

            Quindi se devi far vedere le foto del tuo
            compleanno a qualcuno, gli devi mandare
            l'indirizzo e le credenziali, e per le persone
            "normali" che conosco io è veramente un overload
            eccessivo.avere utenza e password e' la normalita'. solo i dementi a "la apple" pensano sia una cosa eccessiva. tu hai la porta a casa tua e relativa chiave oppure c'e' solo lo stipite e chiunque puo' entrare?
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            "credenziali" non significa necessariamente "utenza e password" può significare diversi tipi di credenziali o diversi tipi di "autenticazione" e "autorizzazione" (ID e Auth sono cose diverse e vanno trattate come diverse).Se gestisci correttamente la sicurezza questa è la prima cosa di cui ti occupi e avrai un sistema di gestione degli accessi unificato che si occupa di questo.Da me è così.C'è anche una CA gerarchicamente strutturata nel sistema e un gestore di OTP (molto meglio e molto più sicuro dei "cloud alla carlona" fatti dal 99% dei vari ISP che pretendono di fornire soluzioni cloud dal punto di vista sicurezza) mi rendo conto che molti quando si parla di "cloud" non hanno la più pallida idea di quanto prima di pensare a "condividere" ci sia da pensare a "cosa" e con "chi" e attraverso quali "netodi di sicurezza e credenziali" ma questo (alla prova dei fatti e non a chiacchere) vale sia per i fornitori sia per le tue soluzioni e l'ignoranza regna sovrana.Non è che se affidi il "cloud" a un terzo puoi non porti il problema (anzi a meggior ragione) la tua sicurezza è inevitabilmente parte del tuo core business nessuno può prendere decisioni al posto tuo e tanto meno nessuna soluzione ti mette al sicuro se mandi in vacanza il cervello.
          • Tibuko Legomme scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: mondo cane
            Non è che se affidi il "cloud" a un terzo puoi
            non porti il problema (anzi a meggior ragione) la
            tua sicurezza è inevitabilmente parte del tuo
            core business nessuno può prendere decisioni al
            posto tuo e tanto meno nessuna soluzione ti mette
            al sicuro se mandi in vacanza il
            cervello.Infatti è proprio perché io preferisco mandare ogni tanto in vacanza il cervello e riposarmi, che non sto a mettere su un cloud.Non è mica un lavoro facile eh !Qui c'è gente che mette su un serverino e pensa di essere a posto per la vita ma è complicato, ci sono gli accessi, poi quelli a cui vuoi mandare un documento tramite link ma che non possono accedere, devi tenere il server aggiornato, cambiare le chiavi periodicamente, insomma un sacco di cose che se non le fai poi ti bucano.Oh ... poi magari non lo fanno ma c'è sempre il pensiero che qualcuno ti entri perchè non hai fatto questa o quell'altra cosa e dopo aver scavalcato il server ha acXXXXX alla rete e da cosa nasce cosa.Poi ci sono quelli che gli mandi magari le credenziali di acXXXXX e ti dicono : non puoi mandarmeli via Google Drive, che così li vedo in macchina mentre guido ? O magari non te lo dicono nemmeno e lo fanno loro e quelle sono cose che non puoi controllare tu.Qui a quanto pare, ci sono gli espertoni di sicurezza che sono sempre sicuri di fare la cosa cosa giusta, hanno gli amici giusti e vabbè ... ne prendo atto.La mia piccola parte a favore dell'umanità, la faccio evitando di usare i Cloud e i social per diffondere informazioni personali e se devo mandare documenti importanti o privati, li mando via email.Il mio impegno finisce lì, non ho grossi problemi in questo senso e ti garantisco che ci vivo benissimo comunque.
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            Il punto è che in realtà qualunque cosa se ne pensi non è affatto più difficile gestirsi un proprio cloud di quanto non sia "comprarsi/usare servizi cloud terzi" proprio perchè la sicurezza non prevede il cervello in vacanza e non lo prevede in entrambi i casi!
          • bubba scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: mondo cane
            Il punto è che in realtà qualunque cosa se ne
            pensi non è affatto più difficile gestirsi un
            proprio cloud di quanto non sia "comprarsi/usare
            servizi cloud terzi" proprio perchè la sicurezza
            non prevede il cervello in vacanza e non lo
            prevede in entrambi i
            casi!... cmq mi chiedevo come mai installare un groupware casalingo diventi improvvisamente 'cloud'..... ogni XXXXXXXta su internet ora e' "cloud"?
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            chiedilo a chi chiama "cloud" ogni XXXXXXXta che riguardi servizi remoti o anche solo di semplice storage.È una moda inventata (non da me) come quella del "web 2.0"... o decidiamo tutti di ridere quando sentiamo "neologismi-XXXXXXX" inventati da chi non ne capisce nulla oppure se non si ride da subito di tocca acquisirli nel linguaggio "comune".
          • bubba scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: mondo cane
            chiedilo a chi chiama "cloud" ogni XXXXXXXta che
            riguardi servizi remoti o anche solo di semplice
            storage.
            È una moda inventata (non da me) come quella
            del "web 2.0"... o decidiamo tutti di ridere
            quando sentiamo "neologismi-XXXXXXX" inventati da
            chi non ne capisce nulla oppure se non si ride da
            subito di tocca acquisirli nel linguaggio
            "comune".sarei anche d'accordo (io odio le buzzword inutili), ma avete iniziato a pontificare parlando di cloud come "nginx con webdav + calendar ", e tu ci sei andato dietro... cmq who cares :)
          • fgsdfgsdfgs dfgsdf scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: mondo cane

            chiedilo a chi chiama "cloud" ogni XXXXXXXta
            che

            riguardi servizi remoti o anche solo di
            semplice

            storage.

            È una moda inventata (non da me) come
            quella

            del "web 2.0"... o decidiamo tutti di ridere

            quando sentiamo "neologismi-XXXXXXX"
            inventati
            da

            chi non ne capisce nulla oppure se non si
            ride
            da

            subito di tocca acquisirli nel linguaggio

            "comune".
            sarei anche d'accordo (io odio le buzzword
            inutili), ma avete iniziato a pontificare
            parlando di cloud come "nginx con webdav +
            calendar "che rientra (storage+calendar) nella definizione corrente di clud; quindi?
          • bubba scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: fgsdfgsdfgs dfgsdf
            - Scritto da: bubba

            - Scritto da: mondo cane


            chiedilo a chi chiama "cloud" ogni
            XXXXXXXta

            che


            riguardi servizi remoti o anche solo di

            semplice


            storage.


            È una moda inventata (non da me)
            come

            quella


            del "web 2.0"... o decidiamo tutti di
            ridere


            quando sentiamo "neologismi-XXXXXXX"

            inventati

            da


            chi non ne capisce nulla oppure se non
            si

            ride

            da


            subito di tocca acquisirli nel
            linguaggio


            "comune".

            sarei anche d'accordo (io odio le buzzword

            inutili), ma avete iniziato a pontificare

            parlando di cloud come "nginx con webdav +

            calendar "

            che rientra (storage+calendar) nella definizione
            corrente di clud;
            quindi?che telefoniamo subito a Horde per dirglielo :)
          • fgsdfgsdfgs dfgsdf scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: fgsdfgsdfgs dfgsdf

            - Scritto da: bubba


            - Scritto da: mondo cane



            chiedilo a chi chiama "cloud" ogni

            XXXXXXXta


            che



            riguardi servizi remoti o anche
            solo
            di


            semplice



            storage.



            È una moda inventata (non da
            me)

            come


            quella



            del "web 2.0"... o decidiamo tutti
            di

            ridere



            quando sentiamo
            "neologismi-XXXXXXX"


            inventati


            da



            chi non ne capisce nulla oppure se
            non

            si


            ride


            da



            subito di tocca acquisirli nel

            linguaggio



            "comune".


            sarei anche d'accordo (io odio le
            buzzword


            inutili), ma avete iniziato a
            pontificare


            parlando di cloud come "nginx con
            webdav
            +


            calendar "



            che rientra (storage+calendar) nella
            definizione

            corrente di clud;

            quindi?
            che telefoniamo subito a Horde per dirglielo :)non ce ne è bisogno, lo sanno gia; credo sia rimasto solo tu a non sapere cosa significhi cloud.
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            Io non ho parlato di prodotti specifici tipo nginx o tipo owncloud e poi come ti ho detto se chiedi a me cosa sia il "cloud" non ti rispondo neppure al massimo posso dirti cosa ho letto che certa gente dice di considerare "cloud" peccato che sia tutta roba e tecnologia che esisteva prima della "buzzword".Quindi io parlo di ciò che la gente (non io) chiama "cloud".Per me puoi anche chiamarlo paperino basta che mi spieghi cosa significa secondo te paperino.
          • Tibuko Legomme scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: mondo cane

            Il punto è che in realtà qualunque cosa se
            ne

            pensi non è affatto più difficile gestirsi un

            proprio cloud di quanto non sia
            "comprarsi/usare

            servizi cloud terzi" proprio perchè la
            sicurezza

            non prevede il cervello in vacanza e non lo

            prevede in entrambi i

            casi!
            ... cmq mi chiedevo come mai installare un
            groupware casalingo diventi improvvisamente
            'cloud'..... ogni XXXXXXXta su internet ora e'
            "cloud"?Ah ecco... allora anche tu pensi che il cloud sia un'altra cosa. Almeno siamo in due.Occhio, che qui c'è gente che si dice capace di metter su una infrastruttura come quella di Google, e ti da pure dell'imbranato se non lo vuoi fare anche tu.
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            No quella di google non funziona granchè in termini di privacy.Il che dimostra il teorema del neurone in vacanza....
          • ... scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: mondo cane
            No quella di google non funziona granchè in
            termini di
            privacy.Parlava dell'infrastruttura con chiaro riferimento alla capacità realizzativa tecnica: neuroni in vacanza acnhe tu, vero Tucu?
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            La capacità realizzativa diende da quello che si legge.Se non si ha voglia di farlo resta il neurone stanco la sicurezza non è "semplificabile" in qualche click.Neppure se la realizza un altro semplicemente perchè richiede la consapevolezza <b
            in proprio </b
            delle scelte che si fanno altrimenti l'unica sicurezza che si ottiene è quella di chi fa le scelte al posto tuo e questo vale in ogni caso (realizzazione o meno) se non si vuole fare nulla il risultato è evidente fa qualcun altro e con conseguente neurone a riposo ma sfinteri un pochino meno "riposati" e decisamente più larghi.Naturalmente a quel punto non resta che scegliere quale dei due componenti fisiologici si vuole fare riposare. :D
          • ... scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: mondo cane
            La capacità realizzativa diende da quello che si
            legge.E se uno ha la competenza tecnica di google allora mette anche le backdoor!Parola di Tucu!
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            La competenza tecnica di google non serve per fare le 4 XXXXXXX di cui si è parlato finora e comunque la competenza tecnica di google serve (a loro) più che altro per la resilienza e la scalabilità del loro sistema.I servizi in se sarebbero piuttosto banalotti se non ci fossero questi 2 aspetti.Quindi calma e gesso le competenze tecniche in materia di sicurezza sono comunque indispensabili le altre sono alla portata di chiunque.
        • Shiba scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: Tibuko Legomme
          - Scritto da: Shiba

          - Scritto da: Mario


          contrordine, adesso il cloud è bello

          <s
          se fatto con </s





          <s
          linux </s




          se sta a casa mia.

          Se sta a casa tua non è cloud, è solo una
          Intranet molto
          lenta.Il cloud non è solo storage
          • Tibuko Legomme scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: Tibuko Legomme

            Il cloud non è solo storageVabbè allora ti faccio una domanda, a cui se sai rispondere risolvi un grosso problema anche a me, perché io come ho detto non uso il cloud proprio perché vorrei averlo a casa ma è troppo laborioso da mantenere.Esiste così su due piedi un progetto di personal cloud affidabile, che consenta di condividere files, mail, informazioni, calendari, quindi scalabile e modulare, magari a plugin, ovviamente open source per Linux/BSD.Perché se esiste ed è comodo da usare, domani mattina compro un Banana PI, ci metto un disco SATA per lo storage e faccio subito il serverino.
          • mondo cane scrive:
            Re: ed ora..
            Ripeto dipende da cosa intendi per "comodo" se per comodo intendi "mando il cervello in vacanza" non esiste ne a a casa tua ne a casa di altri.Come qualunque cosa che debba essere sicura sicurezza e neuroni in ferie non stanno sullo stesso pianeta.
          • Shiba scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: Tibuko Legomme
            - Scritto da: Shiba

            - Scritto da: Tibuko Legomme



            Il cloud non è solo storage

            Vabbè allora ti faccio una domanda, a cui se sai
            rispondere risolvi un grosso problema anche a me,
            perché io come ho detto non uso il cloud proprio
            perché vorrei averlo a casa ma è troppo laborioso
            da
            mantenere.

            Esiste così su due piedi un progetto di personal
            cloud affidabile, che consenta di condividere
            files, mail, informazioni, calendari, quindi
            scalabile e modulare, magari a plugin, ovviamente
            open source per
            Linux/BSD.

            Perché se esiste ed è comodo da usare, domani
            mattina compro un Banana PI, ci metto un disco
            SATA per lo storage e faccio subito il
            serverino.Esiste ownCloud. Io lo uso principalmente per calendario (CalDAV), rubrica (CardDAV) e note varie, ma ha diversi plugin, ad esempio per i feed RSS e i segnalibri.
          • Tibuko Legomme scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: Shiba
            Esiste ownCloud. Io lo uso principalmente per
            calendario (CalDAV), rubrica (CardDAV) e note
            varie, ma ha diversi plugin, ad esempio per i
            feed RSS e i
            segnalibri.Sembra interessante. L'impatto è un po` quello del file-hosting, ma poi ho visto che gestisce le attività, i calendari e soprattutto ti permette di coordinarti col lavoro di altri (che è la parte più importante del cloud).Da questo punto di vista non è male, devo un po` capire come si può integrare per esempio col telefono al di là del web, tipo sincronizzazione contatti o mail nel client di exchange, ma non è mica male.Ci studierò un pò sopra, grazie.
          • Tibuko Legomme scrive:
            Re: ed ora..
            - Scritto da: bubba
            non lo e' nella sua forma home, ma loro
            puntano a un prodotto enterprise, con sync
            federato ecc... li' magari fa/usa altra
            infrastruttura non
            soPiù che groupware dalla demo owncloud sembra un file hosting con qualche view in più, da quello che ho visto eh !Il Cloud si può definire tale quando puoi permetterti di lasciare la tua vita digitale da qualche parte sulla rete e accedervi tramite Internet.Se è pluggabile e ti permette di aggiungere le cose che ti servono è comunque un buon candidato, specie se ti permette di condividerle con gli altri per esempio mandando un link (che è il mezzo più rapido e comodo, accessibile anche a chi non è del settore).Così facendo puoi sperimentare e aggiungere cose che ti servono fino a riuscire ad avere a disposizione tutto sulla rete, ma è qualcosa che se non ti chiami Google (che ti impone il suo), devi costruirti tu.
      • tera tera scrive:
        Re: ed ora..
        esatto!
    • Albedo 0,9 scrive:
      Re: ed ora..
      - Scritto da: Mario
      contrordine, adesso il cloud è bello se fatto con
      linuxCerto! Perché con Linux scali, con gli altri dipendi.
    • uno a caso scrive:
      Re: ed ora..
      - Scritto da: Mario
      contrordine, adesso il cloud è bello se fatto con
      linuxPerché, prima con che cosa era fatto secondo te?
      • Tibuko Legomme scrive:
        Re: ed ora..
        - Scritto da: uno a caso
        - Scritto da: Mario

        contrordine, adesso il cloud è bello se
        fatto
        con

        linux

        Perché, prima con che cosa era fatto secondo te?Vapore acqueo ?
      • Tibuko Legomme scrive:
        Re: ed ora..
        - Scritto da: uno a caso
        - Scritto da: Mario

        contrordine, adesso il cloud è bello se
        fatto
        con

        linux

        Perché, prima con che cosa era fatto secondo te?La redazione non ha il senso dell'umorismo.Ti avevo risposto : "vapore acqueo" per far ironia sul fatto che quando il clouds erano nubi e basta si viveva benissimo comunque.Ma qui su Punto Informatico, manca la poesia e il gusto per l'umorismo inglese.
        • ... scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: Tibuko Legomme
          - Scritto da: uno a caso

          - Scritto da: Mario


          contrordine, adesso il cloud è bello se

          fatto

          con


          linux



          Perché, prima con che cosa era fatto secondo
          te?

          La redazione non ha il senso dell'umorismo.

          Ti avevo risposto : "vapore acqueo" per far
          ironia sul fatto che quando il clouds erano nubi
          e basta si viveva benissimo
          comunque.

          Ma qui su Punto Informatico, manca la poesia e il
          gusto per l'umorismo inglese.mancasse solo quello... molto di piu' mancano "testicoli" (di XXXXXXXX ce ne sono anche troppi) e spine dorsali.
        • Funz scrive:
          Re: ed ora..
          - Scritto da: Tibuko Legomme
          - Scritto da: uno a caso

          - Scritto da: Mario


          contrordine, adesso il cloud è bello se

          fatto

          con


          linux



          Perché, prima con che cosa era fatto secondo
          te?

          La redazione non ha il senso dell'umorismo.

          Ti avevo risposto : "vapore acqueo" per far
          ironia sul fatto che quando il clouds erano nubi
          e basta si viveva benissimo
          comunque.

          Ma qui su Punto Informatico, manca la poesia e il
          gusto per l'umorismo
          inglese.Perché era sbagliato: le clouds sono fatte di microgoccioline d'acqua, non di vapore :p
Chiudi i commenti