Il Core 2 Extreme si fa mobile

Intel ha lanciato la sua prima CPU Extreme per notebook e, in contemporanea, diversi nuovi modelli di processori Core 2 desktop, tra i quali un nuovo chip quad-core

Santa Clara (USA) – Molte le novità annunciate ieri da Intel nel segmento dei processori consumer, dall’introduzione della prima CPU Extreme per laptop, l’X7800, al debutto dei primi chip Core 2 con front-side bus (FSB) a 1.333 MHz.

L’ X7800 è la nuova punta di diamante di Intel per il settore mobile, ed è indirizzato alla sempre più folta schiera di utenti che utilizza il notebook come postazione di gioco e come workstation multimediale.

Il chip si caratterizza per una frequenza di clock di 2,6 GHz, 4 MB di cache L2 e un FSB a 800 MHz. Secondo il chipmaker californiano, l’X7800 è in grado di fornire il 28% in più di performance rispetto al Core 2 Duo T2600 da 2,16 GHz: va però notato come l’attuale Core Duo top di gamma sia il T2700, con clock di 2,33 GHz. Come spesso accade, ad un significativo incremento delle performance equivale però anche un consumo più elevato: l’X7800 ha un thermal design power (TDP) di 44 watt contro i 31 watt dei Core Duo.

Per rendere la sua nuova CPU mobile ancor più appetibile agli hardcore gamer, Intel ha rimosso il blocco di frequenza del bus : ciò permette a OEM e utenti finali di overcloccare il processore (ovviamente a loro rischio e pericolo).

Intel prevede che i primi notebook basati sull’X7800, il cui costo all’ingrosso è di 851 dollari, arriveranno sul mercato entro le prossime due settimane.

Nel segmento desktop il gigante di Santa Clara ha introdotto cinque nuove CPU : un modello di Core 2 Extreme, tre Core 2 Duo E6xxx, e un Core 2 Quad. Di seguito si riportano le specifiche tecniche salienti dei nuovi chip e il relativo prezzo all’ingrosso:
– Core 2 Extreme QX6850: 4 core a 3 GHz, FSB a 1.333 MHz, 8 MB di cache L2 (999 dollari)
– Core 2 Quad Q6700: 4 core a 2,66 GHz, FSB a 1.066 MHz, 8 MB di cache L2 (530 dollari)
– Core 2 Duo E6850: 2 core a 3 GHz, FSB a 1. 333 MHz, 4 MB di cache L2 (266 dollari)
– Core 2 Duo E6750: 2 core a 2,66 GHz, FSB a 1.333 MHz, 4 MB di cache L2 (183 dollari)
– Core 2 Duo E6650: 2 core a 2,33 GHz, FSB a 1.333 MHz, 4 MB di cache L2 (163 dollari).

Come tradizione, il modello Extreme è indirizzato agli appassionati di giochi e ai creativi che utilizzano software per la grafica 3D o l’elaborazione video. Da sottolineare come i nuovi chip, ad esclusione del modello Q6700, siano i primi processori Core 2 ad utilizzare un FSB a 1.333 MHz , il cui supporto è stato introdotto con i giovani chipset Bearlake .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Phabio76 scrive:
    joint venture Apple - Nintendo?
    Tempo fa, prima del Wii, erano circolate voci di acquisizione della Nintendo da parte della casa di Cupertino.In effetti sopra un DS non sfigurerebbe il simboletto della mela... Nintendo, secondo me, si è comportata in modo molto intelligente, si è differenziata molto dai concorrenti e ha allargato il suo target.Non so se la cosa è economicamente possibile ma prima o poi Apple si butterà anche sul mercato delle console.Chi ci ha provato senza esperienza ha fallito (Nokia, e ci metto pure Microsoft...), appoggiarsi ai nippon sarebbe una bella mossa. Fantamercato?
    • Lillo scrive:
      Re: joint venture Apple - Nintendo?
      Te l'appoggio!Apple nel mondo delle console farebbe faville e le azioni della sezione entertainment di M$ e Sony diventerebbero carta straccia.
    • Daniele scrive:
      Re: joint venture Apple - Nintendo?
      GENIALE !!!!Quale miglior campo di battaglia per una casa che fa dell'intrattenimento e del fashion di uno stuolo di giocatori? E Nintendo ha proprio quel tipo di clientela più che qualche NERD... Altro che Playstastion rosa... una console con la mela e con le genialità di Wii e Iphone farebbe la felicità delle femminucce.
    • alexjenn scrive:
      Re: joint venture Apple - Nintendo?
      Arrivate un po' in ritardo. Mai sentito parlare di Pippin?Apple già tentò la strada delle console e senza successo. Forse perché all'epoca Steve Jobs era già stato cacciato da Apple e la sua mente era infarinata altrove.http://en.wikipedia.org/wiki/Apple_Pippin
      • Phabio76 scrive:
        Re: joint venture Apple - Nintendo?
        Se è per questo hanno scritto addirittura un libro sui fiaschi della Apple...
        • alexjenn scrive:
          Re: joint venture Apple - Nintendo?
          Non è su questo che ne parlo, bensì sulla tua frase "prima o poi Apple si butterà nel mondo delle console"Come vedi, si era già buttato.Può darsi invece che sia più plausibile che Apple abbia delle partecipazione con Nintendo, o semplicemente che Nintendo abbia copiato spudoratamente il design Apple (case del DS e del Wii, GUI e packaging).Posso dirti che ho un MacBook bianco e un Wii, e sia le scatole, sia i case in policarbonato (e il colore) che la GUI del Wii e di Mac OS X, sono praticamente identici.
  • Fabio Scia scrive:
    Finalmente
    Finalmente un articolo di analisi seria, non emotiva e soprattutto che sottolinea la vera natura dell'iPhone: iPod + cellulare, punto.Se poi è stato progettatto per poterci fare molte altre cose... bhe' questa e' l'Apple, bellezza!!!
  • Guglielmo Cancelli scrive:
    telekinesis
    Sicuri che sia Google a svilupparlo?
    • _Q_ scrive:
      Re: telekinesis
      - Scritto da: Guglielmo Cancelli
      Sicuri che sia Google a svilupparlo?Nohttp://www.youtube.com/watch?v=JotbEYBQd_U
  • Categorico scrive:
    Apple ha paura di crescere?
    Non riesco a capire l'inadeguata politica con cui (non) promuove il minimac, né sul prezzo, né sulla dotazione.Il primo minimac era tutt'altra cosa, al momento del lancio, considerato quello che offriva, era concorrenziale con i miniPC x86, ma non lo è più da troppo tempo, un'occasione sprecata per Apple, che se sfornasse un nuovo mini diciamo con CPU 64bit, 1GB RAM, DVD-R e almeno 160MB HD a 499 (non è impossibile, un miniPC clone analogo costerebbe meno, ma non offrirebbe gli extra che dà il mac) potrebbe facilmente conquistare una larga fetta di quei "tecnotimorosi" per i quali il PC Windows è tuttora troppo difficile da usare (ora come ora far funzionare Windows è in molte cose più difficile di Ubuntu, che però non è ancora alla portata di tutti, c'è un vastissimo mercato potenziale per Apple che non è ancora sfruttato).
    • lellykelly scrive:
      Re: Apple ha paura di crescere?
      i macmini non intel erano computers, quelli attuali sono dei contenitori di lentezza
      • pippo franco scrive:
        Re: Apple ha paura di crescere?
        - Scritto da: lellykelly
        i macmini non intel erano computers, quelli
        attuali sono dei contenitori di
        lentezzapeccato che i Mac Mini sono sempre stati TUTTI Intel, non è mai esistito un Mac Mini con CPU PowerPC.
        • FinalCut scrive:
          Re: Apple ha paura di crescere?
          - Scritto da: pippo franco
          - Scritto da: lellykelly


          i macmini non intel erano computers, quelli

          attuali sono dei contenitori di

          lentezza

          peccato che i Mac Mini sono sempre stati TUTTI
          Intel, non è mai esistito un Mac Mini con CPU
          PowerPC.ma che stai a di? il primo MacMini era un G4...http://www.apple-history.com/?page=gallery&model=mac_mini&performa=off&sort=date&order=ASC
        • Categorico scrive:
          Re: Apple ha paura di crescere?
          - Scritto da: pippo franco
          - Scritto da: lellykelly


          i macmini non intel erano computers, quelli

          attuali sono dei contenitori di

          lentezza

          peccato che i Mac Mini sono sempre stati TUTTI
          Intel, non è mai esistito un Mac Mini con CPU
          PowerPC.E dicci, come si sta sotto il tuo cav... ehm nel tuo universo parallelo? O) :D
        • George scrive:
          Re: Apple ha paura di crescere?
          ma va la....quelli con cpu intel sono usciti dopo...PF non spariamole ad minchiam !!!
        • pippolo scrive:
          Re: Apple ha paura di crescere?
          - Scritto da: pippo franco
          - Scritto da: lellykelly


          i macmini non intel erano computers, quelli

          attuali sono dei contenitori di

          lentezza

          peccato che i Mac Mini sono sempre stati TUTTI
          Intel, non è mai esistito un Mac Mini con CPU
          PowerPC.ma cheddici???http://www.apple-history.com/?page=gallery&model=mac_mini&performa=off&sort=family&order=ASC
      • anonimo01 scrive:
        Re: Apple ha paura di crescere?
        - Scritto da: lellykelly
        i macmini non intel erano computers, quelli
        attuali sono dei contenitori di
        lentezzapresente la marmotta che incarta la cioccolata?e un g3 verde del '99? (rotfl)(rotfl)(rotfl)ecco. :D
    • pippolo scrive:
      Re: Apple ha paura di crescere?
      - Scritto da: Categorico
      Non riesco a capire l'inadeguata politica con cui
      (non) promuove il minimac, né sul prezzo, né
      sulla dotazione.perché vuole tagliarlo?
      Il primo minimac era tutt'altra cosa, al momento
      del lancio, considerato quello che offriva, era
      concorrenziale con i miniPC x86, ma non lo è più
      da troppo tempo, un'occasione sprecata per Apple,più che altro il mini attuale è una macchina che in un anno non ha subito né cali di prezzo, né upgrade
      che se sfornasse un nuovo mini diciamo con CPU
      64bit, 1GB RAM, DVD-R e almeno 160MB HD a 499
      (non è impossibile, un miniPC clone analogo
      costerebbe meno,link?io miniPC cloni li ho sempre visti a prezzi ben più alti, a meno che non siano tanto mini o non offrano quello che hai scritto
      ma non offrirebbe gli extra che
      dà il mac) potrebbe facilmente conquistare una
      larga fetta di quei "tecnotimorosi" per i quali
      il PC Windows è tuttora troppo difficile da usareballe... chi compra un PC vuole spendere poco e scaricare di tutto "a scrocco"; se gli dici che il Mac non ha Office e che te lo devi comprare (o usare una versione free) ti guarda male
      (ora come ora far funzionare Windows è in molte
      cose più difficile di Ubuntu, che però non è
      ancora alla portata di tutti, c'è un vastissimo
      mercato potenziale per Apple che non è ancora
      sfruttato).lascia perdere linux per un mercato comsumer...
  • Diego scrive:
    Addio MacMini
    Io non credo che MacMini e AppleTV possano "fondersi".AppleTv è nato per accoppiarsi a un monitor ed estenderne le potenzialità. Non avrebbe senso farlo diventare un computer vero e proprio: si sovrapporrebbe in parte alle funzioni del computer principale. Se voglio vedere un film in DVD, o Blu-ray, o HD-DVD, mi basta collegare al monitor il relativo lettore (o sbaglio?).Jobs ha dichiarato che l'anno prossimo l'iMac sarà rivoluzionario.Ha promesso anche altri nuovi prodotti entro la fine di quest'anno.Non c'é che da attendere, poco, per toccare con mano.Sono convinto che il MacMini abbia ormai esaurito il suo compito originario, di affiancarsi a un PC: con Leopard sarà possibile utilizzare Windows direttamente sul Mac.Sono estremamente d'accordo con le considerazioni relative all'iPhone: non è uno smartphone e sbaglia grossolanamente chi lo confronta (spesso superficialmente) con gli smartphone esistenti.
    • FinalCut scrive:
      Re: Addio MacMini

      Jobs ha dichiarato che l'anno prossimo l'iMac
      sarà
      rivoluzionario.NOha detto che i prossimi Mac (non iMac) saranno i migliori mai visti e che quelli che usciranno nel 2008 saranno "fuori scala"(linux)(apple)
      • Lillo scrive:
        Re: Addio MacMini
        Beh e che cambia con quando Microsoft dice che il suo nuovo Windows sarà più sicuro e più fenomenale del precedente?Di Windows 2000 facevano una pubblicità col piede di porco per dimostrare che era inviolabile e poi ha mandato giù come un fico sfatto tutto il nostro sistema postale italiano al primo virus Sasser...In Apple ad ogni cambio di tecnologia hanno sempre riciclato tonnellate di chip avanzi di magazzino e li hanno infilati a forza nelle nuove macchine con inefficienze pazzesche.Qualcuno si ricorda motherboard 68040 a 32 bit con doughterboard PowerPC a 64 bit che necessitavano di 2 cicli di clock per ogni operazione di accesso al bus sottostante?O di controller SCSI a 8 bit forzati su macchine più veloci che obbligavano gli utenti a comprarsi controller alternativi più veloci e più costosi?Certo oggi questi giochetti sono più difficili, ma sai certi mac mini senza manco l'ingresso audio mi hanno fatto incazzare non poco con l'obbligo di procurarmi una periferica USB che avesse il microfono tra le sue funzioni.
        • anonimo01 scrive:
          Re: Addio MacMini
          - Scritto da: Lillo
          Beh e che cambia con quando Microsoft dice che il
          suo nuovo Windows sarà più sicuro e più
          fenomenale del
          precedente?cambia e di molto.come dal giorno alla notte, vedi tu...
          Di Windows 2000 facevano una pubblicità col piede
          di porco per dimostrare che era inviolabile e poi
          ha mandato giù come un fico sfatto tutto il
          nostro sistema postale italiano al primo virus
          Sasser...

          In Apple ad ogni cambio di tecnologia hanno
          sempre riciclato tonnellate di chip avanzi di
          magazzino e li hanno infilati a forza nelle nuove
          macchine con inefficienze
          pazzesche.dove, come e quando.io ho presente chip datati come un g4 a 800mhz far girare programmi che per pc come requisisti minimi hanno un i86 1.5ghz...la obsolescenza di un chip di per se non vuol dire nulla, Spirit ed Opportunity su Marte hanno processori ARM da 250mhz, ma fanno miracoli(funzionano ancora, eh!)...è come la usi la tecnologia a fare la differenza.
          Qualcuno si ricorda motherboard 68040 a 32 bit
          con doughterboard PowerPC a 64 bit che
          necessitavano di 2 cicli di clock per ogni
          operazione di accesso al bus
          sottostante?dunque?
          O di controller SCSI a 8 bit forzati su macchine
          più veloci che obbligavano gli utenti a comprarsi
          controller alternativi più veloci e più
          costosi?dunque^2?
          Certo oggi questi giochetti sono più difficili,
          ma sai certi mac mini senza manco l'ingresso
          audio mi hanno fatto incazzare non poco con
          l'obbligo di procurarmi una periferica USB che
          avesse il microfono tra le sue
          funzioni. :| ???le versioni tarocche dei mac non fanno testo! :D(amiga)(linux)(apple)
        • FinalCut scrive:
          Re: Addio MacMini
          - Scritto da: Lillo
          Beh e che cambia con quando Microsoft dice che il
          suo nuovo Windows sarà più sicuro e più
          fenomenale del
          precedente?cambia che di solito la Apple non le spara grosse come la M$...

          Di Windows 2000 facevano una pubblicità col piede
          di porco per dimostrare che era inviolabile e poi
          ha mandato giù come un fico sfatto tutto il
          nostro sistema postale italiano al primo virus
          Sasser...appunto non si possono parificare Windoz e Mac OS X
          In Apple ad ogni cambio di tecnologia hanno
          sempre riciclato tonnellate di chip avanzi di
          magazzino e li hanno infilati a forza nelle nuove
          macchine con inefficienze
          pazzesche.quella era anche la Apple che ha sbattuto Jobs fuori dalla porta

          Qualcuno si ricorda motherboard 68040 a 32 bit
          con doughterboard PowerPC a 64 bit che
          necessitavano di 2 cicli di clock per ogni
          operazione di accesso al bus
          sottostante?io mi ricordo che il 68030 del Mac II fx era un vero mostro per i suoi tempi, mi ricordo anche i Performa, Netwon, ecc... e allora?
          Certo oggi questi giochetti sono più difficili,
          ma sai certi mac mini senza manco l'ingresso
          audio mi hanno fatto incazzare non poco conquello nuovo ha l'input e l'output digitale, quindi?Apple non è perfetta, ma diamogli credito xche l'iPhone, Apple TV e i nuovi Mac sono delle ottime macchine!
          • Lillo scrive:
            Re: Addio MacMini
            Sono ottime perché per fortuna non le fa lei.Ormai è tutto Made in China!Che poi qui in Italia vogliono farti credere sinonimo di roba scandente, ma per chi è andato nei poli produttivi e industrializzati c'è da restare a bocca aperta.Ci sono ingegneri che ti rubano il mestiere in una settimana!Un sistema scolastico e formativo che sforna gente svariate volte più sveglia ed efficiente delle nostre scuole e università.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Addio MacMini
            - Scritto da: Lillo
            Sono ottime perché per fortuna non le fa lei.no, infatti gli schemi tecnici sono dettati a steve jobs direttamente da Dio o da un suo arcangelo (Gabriele di solito, so vede spesso bazzicare da quelle parti) di fiducia...( (rotfl) )

            Ormai è tutto Made in China!come il 99% del made in Italy...
            Che poi qui in Italia vogliono farti credere
            sinonimo di roba scandente, ma per chi è andato
            nei poli produttivi e industrializzati c'è da
            restare a bocca
            aperta.appunto!
            Ci sono ingegneri che ti rubano il mestiere in
            una
            settimana!"che ti rubano"???ma scusa, se uno è più performante e rende di più non può mica rallentare perchè sennò gli altri non gli stanno dietro!...a quest'ora saremmo ancora all'età della pietra...
            Un sistema scolastico e formativo che sforna
            gente svariate volte più sveglia ed efficiente
            delle nostre scuole e
            università.del nostro ritardo allora è colpa nostra o loro?(risposta ovvia)
          • Lillo scrive:
            Re: Addio MacMini
            - Scritto da: anonimo01

            Sono ottime perché per fortuna non le fa lei.

            no, infatti gli schemi tecnici sono dettati a
            steve jobs direttamente da Dio o da un suo
            arcangelo (Gabriele di solito, so vede spesso
            bazzicare da quelle parti) di
            fiducia...
            ( (rotfl) )Ma perché sui prodotti odierni ci sono tecnologie innovative inventate da aziende americane o occidentali? Solo una parte.Il resto sono "componenti", che richiedi di assemblare in un "device".iPod cosa è? Una CPU risc, un chip di rom ed uno di ram, un convertitore digitale analogico. È un comune lettore mp3. Che ha in più un sistema software di gestione DRM e dietro un negozio di musica.Alla fine Apple non sta vendendo tecnologie sue e innovative, ma un'idea commerciale.E lo stesso per le altre cose.Sta investendo in brand ed estetica, dentro non c'è niente di così meraviglioso...
          • alexjenn scrive:
            Re: Addio MacMini
            A parte del modo in come si usa? Del fatto che si potrebbe fare benissimo a meno del manuale?Per non parlare del momento ideale del mercato digitale, praticamente tracciato da Apple.Se ti pare poco...E aggiungo che, per come la metti, si potrebbe anche dire che una Ferrari da F1 introduce poca roba, infatti cos'altro è una Ferrari da F1? Un motore, un cambio, quattro ruote, un volate, dei freni... è una comune automobile. Che in più ha qualche cavallo in più e dietro un gruppo di meccanici d'eccellenza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 luglio 2007 23.10-----------------------------------------------------------
  • francesco scrive:
    complimento
    ottimo articolo, grazie
  • MeX scrive:
    ipod 6g
    per me sarà un iPhone senza bluetooth, e telefonia ovviamente, con wifi ma non con Safari (quindi si al sharing/streaming di musica e sincronizzazione, NO navigazione web) e uscita videoper quanto riguarda il MAC mini secondo me vogliono spingere più le vendite dei portatili... e cmq.. i nuovi iMac partiranno da 20'' a 999$/ che direi è un buonissimo prezzo!
    • Davide scrive:
      Re: ipod 6g
      - Scritto da: MeX
      e cmq.. i nuovi iMac partiranno da 20'' a 999$/
      che direi è un buonissimo
      prezzo!no, perchè la fascia più bassa, anche se costa così tanto, da veramente poco! sembra essere fatta apposta per farti passare la voglia di prenderla e puntare su quella dopo (più costosa..)
      • MeX scrive:
        Re: ipod 6g
        i rumors danno l'iMac 20'' con superdrive al prezzo dell'attuale iMac entrylevel...Ripeto... mi sembra un prezzo più che accettabile per un desktop compattato in un LCD (se vedi le varie copie x86 non scendono sotto i 1000)
Chiudi i commenti