Il furto di identità è un reato

La Cassazione ha confermato che un particolare attacco, ossia l'uso del nome altrui per un indirizzo email, è un reato a tutti gli effetti. Ingannare così platealmente la comunità Internet non si può

Roma – Rischia un massimo di un anno di carcere chi si appropria dell’identità altrui in rete. Lo stabilisce la sentenza 46674 della Cassazione, che ha confermato la condanna di un uomo che aveva utilizzato un indirizzo email intestandolo in apparenza ad una propria conoscente.

sostituzione L’uomo, spiega IlSole24Ore , aveva utilizzato quell’indirizzo per nuocere alla donna, che qualche tempo dopo suo malgrado ha iniziato a ricevere telefonate con cui utenti, anch’essi tratti in inganno, le chiedevano incontri sessuali.

Sebbene si tratti di un attacco molto low-tech, è a tutti gli effetti un furto di identità , l’attribuzione a sé non di un nome inventato, cioè, ma di un nome di una persona specifica, utilizzato chiaramente per creare danni o turbare quella persone. Ad essere richiamato dalla Cassazione è dunque l’articolo 494 del codice penale, che recita:

494 – Sotituzione di persona
Chiunque al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all’altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici è punito se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno.

Secondo la Quinta Sezione Penale della Cassazione, dunque, quell’articolo protegge anche gli utenti tratti in inganno, quelli cioè che pensavano di poter entrare in contatto con la donna dopo il raggiro messo in piedi dall’uomo.

“E siccome – hanno affermato i massimi giudici – si tratta di inganni che possono superare la ristretta cerchia di un determinato destinatario, così il legislatore ha ravvisato in essi una costante insidia alla fede pubblica, e non soltanto alla fede privata e alla tutela civilistica del diritto al nome”.

La difesa aveva tentato di far valere la tesi secondo cui l’adozione di un indirizzo a nome di altri è pratica estremamente semplice, e si può fare a nome di chiunque. Ma secondo la Corte il problema è che, indipendentemente dal modo, è la comunità Internet che ha avuto a che fare con persona diversa da quella dichiarata , ed è dunque stata ingannata.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • darksky scrive:
    L'unica soluzione con un po' di senso
    Se volete una soluzione non è levare IE ma aggiungere anche gli altri browser dentro ai pc quando vengono venduti, se Microsoft vuol avere IE dentro gli si dice bene, ma metti anche Firefox e Opera e quando uno esegue il pc per la prima volta gli chiede quale usare.
  • Ekleptical scrive:
    La vera soluzione
    A mio avviso la vera soluzione è la seguente:1) Una causa collettive promossa dai web developer per tutto il tempo extra perso per correggere gli errori ed i problemi dovuti al carente supporto Microsoft degli standard. Al di là delle chiacchiere, sono milioni di ore uomo che ogni anno vengono buttate via inutilmente solo ed esclusivamente per colpa di Microsoft! Mi sembra ci siano tutti i requisiti per piantare una causa enorme da miliardi di dollari e vincerla pure!2) Per far fuori IE bisogna avere il coraggio di sfruttare le tecnologie che IE non supporta. In altre parole fare i siti in due versioni: povera e disgraziata per IE, figa e con mille fronzoli per gli altri. La cosa va fatta notare ("Cambia browser per una migliore visualizzazione") e una volta sparsa la voce, il gioco è fatto. Non si perde utenza perchè cmq il sito lo possono usare tutti. Tutta la comunità degli sviluppatori dovrebbe impegnarsi in questo senso. Versione funzionante per IE, enhanced per gli altri. IE sparirebbe nel giro di pochi mesi. Basterebbe che lo facessero Google, Facebook e MySpace e IE finisce nel dimenticatoio.Io ho intenzione di sperimentare con qualche enhancement fatto apposta per l'HTML5, l'SVG, i canvas e il resto delle nuove tecnologie. Chi ha IE (almeno fino all'odierna 7) non li vedrà. Peggio per lui.Il concetto di fondo è dimostrare che, con i nuovi standard, puoi fare cose nuove e migliori di quelle precedenti. Altrimenti, effettivamente, a che servono? Devono essere utili anche per l'utente finale, non solo per lo sviluppatore. Per questi ultimi è cmq un investimento per il medio periodo. Una volta fatto fuori o riportato agli standard IE, si risparmiano fior di quattrini per gli anni a venire!
    • Lillo scrive:
      Re: La vera soluzione
      La maggior parte degli sviluppatori che usano prodotti M$ sono delle capre.Hanno problemi a supportare altri browser perché si affidano ciecamente a ciò che tirano fuori i tool di sviluppo che utilizzano. E tali tool sono progettati apposta da M$ per ottenere risultati che funzioni con IE ed abbiano problemi con gli altri.
      • Ekleptical scrive:
        Re: La vera soluzione
        Può essere... ma Facebook usa PHP e non credo che Google usi prodotti Microsoft! :P
      • darksky scrive:
        Re: La vera soluzione
        scusa ma da sviluppatore microsoft ti posso dir una cosa, il caro firefox non rispetta manco tutti gli standard w3c. Se io faccio un sito, lo valido con w3c che sia poi HTML, che utilizzo i livelli di accessibilità A,AA o AAA se firefox non rispetta tutti questi standard il problema è maggiore, Le migliaia di ore che sono state scritte nel post precedente sono spese per rendere un sito web compatibile con firefox 1, 1.5 e 2 visto che un sito web in ogni versione di firefox si vede in modo differente, se questo è lavorare mi domando io, almeno su ie in tutte le versioni il sito lo vede sempre allo stesso modo.Comunque fermo restando non c'è più nessun programmatore, che sia un vero programmatore e non lo smanettatore di turno, che non valida il proprio sito web o lo controlli su + browser quindi forse prima di "insultare" i programmatori M$ forse è meglio che metti in funzione il cervello prima di scrivere.
        • CCC scrive:
          Re: La vera soluzione
          - Scritto da: darksky
          scusa ma da sviluppatore microsoft ti posso dir
          una cosa, il caro firefox non rispetta manco
          tutti gli standard w3c. vero... come è vero però che li rispetta MOOOOOOOOOLTO più di IE...
          Se io faccio un sito, lo
          valido con w3c che sia poi HTML, che utilizzo i
          livelli di accessibilità A,AA o AAA se firefox
          non rispetta tutti questi standard il problema è
          maggiore, la validazione del sito secondo gli standard w3c (html, css, ecc...) dipende da come è scritto il codice... il browser (che sia firefox, ie, opera, ecc.) non c'entra piùil browser c'entra invece per il rendering delle pagine...inoltre, il rispetto degli standard (WAI) di accessibilità dipende da come sono state pensate e scritte layout, pagine, contenuti, ecc... il browser proprio non c'entra...ma capisco che queste cose non siano rilevanti né evidenti per chi fa i siti con FrontPage...
          Le migliaia di ore che sono state
          scritte nel post precedente sono spese per
          rendere un sito web compatibile con firefox 1,
          1.5 e 2 visto che un sito web in ogni versione di
          firefox si vede in modo differente, mah...?
          se questo è
          lavorare mi domando io, almeno su ie in tutte le
          versioni il sito lo vede sempre allo stesso
          modo.nel senso che, se il sito rispetta gli standard, NON si vede per nulla o si vede MALE allo stesso modo con tutte le versioni di IE???
          Comunque fermo restando non c'è più nessun
          programmatore, che sia un vero programmatore e
          non lo smanettatore di turno, che non valida il
          proprio sito web o lo controlli su + browsere meno male!!!
          quindi forse prima di "insultare" i programmatori
          M$ forse è meglio che metti in funzione il
          cervello prima di
          scrivere.concordo con te nel censurare chi insultatuttavia... vorrei invitarti a fare lo stesso, nel senso di far funzionare il cervello: i "programmatori M$" che programmano con tool di sviluppo M$ e rispettano gli "standard" di fatto (che però NON sono standard) imposti da M$ fanno di fatto il gioco di M$, contribuiscono di brutto alla prosperità economica di M$, la sostengono nel suo approccio "informatico" aberrante...e fanno tutto questo GRATIS, anzi: PAGANDO PURE!!!facendo arricchire zio Bill & C.!!!GRATIS!!!!!!!!! E PAGANDO!!!almeno fatevi pagare no??????????
          • darksky scrive:
            Re: La vera soluzione


            bhe vorrei farti notare comunque una cosa, come

            tools di sviluppo quello microsoft è il
            migliore,

            mi riferisco alla scrittura di codice e debug.

            mah... direi che è una opinione...
            secondo me ci sono anche altre cose che
            funzionano alla
            grande...
            me le indichi cosi posso valutarle per un eventuale futuro?
            [...]

            Bhe io seinceramente per quello che faccio mi

            faccio pagare, comunque alla fine è il cliente

            che decide se va bene o

            no.

            intendevo di farsi pagare da M$...come dire facciamoci pagare da Mozilla fondation perchè usiamo firefox.
          • CCC scrive:
            Re: La vera soluzione
            - Scritto da: darksky


            bhe vorrei farti notare comunque una cosa,
            come


            tools di sviluppo quello microsoft è il

            migliore,


            mi riferisco alla scrittura di codice e debug.



            mah... direi che è una opinione...

            secondo me ci sono anche altre cose che

            funzionano alla

            grande...



            me le indichi cosi posso valutarle per un
            eventuale
            futuro?eclipse?http://www.eclipse.org/

            [...]


            Bhe io seinceramente per quello che faccio mi


            faccio pagare, comunque alla fine è il cliente


            che decide se va bene o


            no.



            intendevo di farsi pagare da M$...

            come dire facciamoci pagare da Mozilla fondation
            perchè usiamo
            firefox.salvo che FF è rilasciato con licenza GPL ed è gratuitomentre IE ha licenza proprietaria e NON è gratuito (essendo incluso nel s.o. si paga...)
  • LaMarianna scrive:
    Standard de-facto?
    Salve,io sono d'accordo in linea di principio con le lamentele di Opera: anche io faccio sviluppo per il web ed è vero che, se si prende come piattaforma di riferimento lo standard (ovvero il W3C) è necessario poi perdere molto tempo per rendere compatibile quello che si fa anche con IE. La questione è che viviamo in un'economia in cui gli standard de jure contano solo in base a quanto le grandi aziende decdono di aderirvi. IE è uno standard de facto, ma nondimeno uno standard. Quindi, la situazione stalla qui - Microsoft ha il coltello dalla parte del manico perchè può dire "io IE lo metto, poi lascio libero l'utente di usare quel che vuole" ben sapendo che l'utente da lei scolarizzato in anni di utlizzo di Windows rimarrà con IE, specie se è un utente "comune" (e per comune intendo dire un utente che vuole accendere il PC e lavorarci nel puù breve tempo possibile e perdendoci il minor tempo possibile - non dimentichiamoci infatti che moltissimi utenti sono convinti che "l'icona di internet è quella E blu", per loro internet *E'* Internet Explorer, e basta venire ad un qualunque corso di informatica di base per rendersene conto.) Opera non è di fatto "obbligato a fare il doppio lavoro per rendere il suo browser compatibile con 2 standard" - se crede solo negli standard de jure può supportare solo quelli, se riesce ad avere successo commerciale, bene, altrimenti purtroppo l'economia è fatta da pescecani. :(
    • Sgabbio scrive:
      Re: Standard de-facto?
      infatti il supporto volutamente lasciato in berlina degli standard da perte di IE era una mossa per mantenere una grossa fetta di diffusione tra i browser!Considera pure che sempre per colpa di IE l'utilizzo dei PNG si era diffuso per un bug che Ie si portava dietro ai tempi della versione 4, sul canale alpha di questo formato!per non parlare dello scarso supprto dei CSS 2 che fa non poco arrabbiare gli sviluppatori web.....Insomma Microsoft ha tenuto arretrato la rete per questo suo arroccamento, mentre molti altri browser si sbattevano per supportare gli standard. Poi si potrebbe anche parlare come abbia tenuto arretrato IE prima che Firefox gli stava mangiando via fette di mercato...
      • Rogowin scrive:
        Re: Standard de-facto?
        Quoto tutto. Micro$oft ha rilasciato IE7 con un nuovo motore di rendering (che poi supporta solo per finta gli standard) solo perché Firefox le ha portato via milioni di utenti da IE.Altrimenti, se non ci fosse stato il boom di Firefox, penso che Microsoft avrebbe rilasciato in occasione di Vista un IE7 con una grafica più fighetta ma senza migliorarne l'aderenza agli standard (che ripeto, è comunque pessima). Per non parlare di tab e feed RSS che non avrebbe mai implementato.Fortunatamente gli utenti di Firefox aumentano ogni giorno sottraendo terreno a IE. E speriamo che un giorno si arrivi ad avere più del 50% di utenti Firefox (o comunque altri browser come Opera) sul totale dei naviganti.Io ho "convertito" a Firefox quasi tutte le persone che conosco e tutti ne sono rimasti entusiasti. Un mio amico pensava che Internet Explorer FOSSE "internet"! Gli ho installato Firefox e dopo un mesetto sapeva molte più cose. E in più mi ha ringraziato dicendomi che mai e poi mai avrebbe utilizzato ancora IE. Se tutti convertono il maggior numero di persone potremo farcela a "sconfiggere" IE.A dire il vero alcune di quelle persone che ho convertito a Firefox le ho persino convertite da Window$ a Linux! :D(linux)
  • Luca scrive:
    Ma siete di fuori?
    Rimuovere IE senza ripercussioni sul sistema? Ma vi rendete conto dell'assurdità che dite?!?IE è solo un hoster per il controllo MS WebBrowser, quello stesso controllo vi gestisce il Desktop, le finestre di Explorer.exe, la guida in linea HTML Help, Windows Update, le pubblicità dentro MSN e tutta una infinità di applicazioni che richiedono un browser web embeddato. Fatte salve queste ultime, che se di terze parti potrebbero usare un gecko o mozilla embedded, ma di grazia volete spiegarmi come fareste a levare di pacca tutto il resto? Cosa vi rimane nell'OS? Persino le chiamate http e ftp passano dalle DLL di IE! La verità è che WebBrowser è il componente del sistema operativo che si occupa dell'interfacciamento con i protocolli web più diffusi. Che poi vi sia un exe chiamato iexplore.exe che prende un controllo WebBrowser e gli schiaffa appresso i Preferiti e una cronologia, che cavolo di fastidio vi da? Purché i suoi collegamenti siano rimovibili dalla vista, assolutamente nessuno.Se proprio l'EU dovesse intervenire, che imponga alla MS una direzione di adeguamento alle recommendation W3C e di documentare accuratamente le API che permettono di settare l'applicativo di default per tutti i protocolli a browser alternativi. A un concorrente serio non serve altro, e Firefox lo dimostra: non è stata necessaria l'EU per soppiantare un browser carente come IE. Opera è un ottimo browser, se non migliore di Firefox almeno alla pari, tuttavia ha fatto la scelta di andare free troppo tardi: un errore di management che dipende solo da lui stesso =
    ne paghi lo scotto.
    • Adriano scrive:
      Re: Ma siete di fuori?
      Non capisco perché sia così difficile capire cosa ha chiesto Opera, Opera ha di fatto detto che IE costituisce uno standard a se e che loro devono fare il doppio lavoro, da un lato seguire gli standard di W3 e dall'altro gli standard di M$, non solo, ma questi cambiano di continuo e non sono certo fatti per l'intero ecosistema Web. Il fatto poi che IE sia integrato in Windows aumenta il problema, in quanto pone all'80% dei sistemi PC uno standard non standard, generando la necessità di un adeguamento continuo e quindi consumo di risorse. Da tutto questo è naturale pensare ad uno sfruttamento di posizione dominante.Una mia piccola domanda, negli anni 80 fu smembrata AT&T perché costituiva monopolio negli USA, come mai ciò non avviene per M$ ?
      • krane scrive:
        Re: Ma siete di fuori?
        - Scritto da: Adriano
        Una mia piccola domanda, negli anni 80 fu
        smembrata AT&T perché costituiva monopolio negli
        USA, come mai ciò non avviene per M$ ?Perche' erano altri tempi : da un bel po' di anni la Microsoft riesce a pagare circa il 50% della campanga elettorale di entrambi i candidati a presidente degli stati uniti, questo sicuramente aiuta. Inoltre durante il famoso processo antitrust: 19 stati degli usa contro M$ Bill minaccio' di ritirare da un giorno all'altro dal mercato win98 e win NT (sul quale giravano ormai meta' dei Pc degli uffici USA); notare che pochi mesi dopo questo processo nacque SELinux per sostituire windows nell'uso uso interno degli uffici governativi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 11.42-----------------------------------------------------------
    • Tarch scrive:
      Re: Ma siete di fuori?
      Ciao,pensaci bene non è poi così assurdo il punto è che l'OS può sopravvivere e fare tutto quello che fa anche senza che ci sia Internet Explorer (iexplore.exe per capirsi) ma mantenendo le sue librerie in cui sono racchiuse le funzionalità o se non è già così sarebbe comunque una cosa fattibile. Questo di fatto basterebbe a rendere libera la scelta. Il problema è invece che quando provi a disinstallare IE lui si porta nella tomba anche le librerie è questo che non va. Dovresti poter disinstallare IE senza rendere inutilizzabile parte dell'OS e tecnicamente credo che sia una cosa fattibile.Ciao,Tarch!
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ma siete di fuori?
        e quello che dico pure io. Se disinstalli IE, alcuni software che lo richiedono smettono di funzionare correttamente.
    • Lillo scrive:
      Re: Ma siete di fuori?
      Credici, è una cosa voluta. L'uomo può tutto, un programma è un'opera dell'ingegno, non deve sottostare a leggi della fisica.Per cui questo comportamento di Windows e l'inscindibilità di IE è voluto by design proprio per rendere difficile se non impossibile la cosa anche in previsione di cause legali da parte dei concorrenti o dei consumatori.
      • ajkain scrive:
        Re: Ma siete di fuori?
        sperando che M$ sia obbligata a rimuovere ie,saranno tutti cavoli suoi su come farloio continuerò a godere con gnu/linux
  • AVETEROTTO scrive:
    Come lo scarico FF senza IE?
    A meno che Firefox ed Opera mi mandino ad ogni aggiornamento un bel cd a casa, IE mi serve, se non altro per scaricare il loro browser
    • Tarch scrive:
      Re: Come lo scarico FF senza IE?
      Ciao,con una piccola applicazione fatta da MS che ti permetta di scaricare e installare automaticamente il browser scelto da te! Avere incluse nel sistema operativo delle librerie per il rendering dell'html e che implementano HTTP, FTP e altri protocolli è possibilissimo anche senza alcun browser e con questo intendo che probabilmente non sarebbe possibile non integrarle nel sistema operativo. :DCiao,Tarch.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Come lo scarico FF senza IE?
        un pò come ha fatto la apple con OSX, che le applicazioni che usano Http e affini non devono avere come requisito un browser web.
      • AVETEROTTO scrive:
        Re: Come lo scarico FF senza IE?
        Devi considerare che con un 50enne (se non peggio) che più di aggiungi ai preferiti non ne capisce (e che non vuole pagare 30 per chiamare un tecnico solamente per farsi installare un browser), avrebbe la vita probabilmente impossibile, e non puoi pretendere che sia microsoft a creare un pacchetto con un wizard che ti possa permettere di installare il browser che vuoi. Io toglierei i protocolli http,ftp per ripicca fossi la microsoft, scrivendo un bel "fatti aiutare da quelli di opera e firefox", piuttosto che puntarmi la pistola da solo contro la testa. E' una questione di principio, per quanto sia neutro nella questione windows/linux, qui mi sembra esagerato... è una caccia alle streghe: Mancano solo gli editor di testo e microsoft non avrà altro che il menu start di serie.Secondo me, se gli altri vogliono conquistare il mercato, devono mostrare qualità: Firefox ne ha, infatti sta conquistando sempre più mercato; Opera... beh, quando comincerò a vedere un rendering accettabile dei siti forse lo userò, meglio IE 6.0 a questo punto : (parlo da scripter)
        • ma no!!!!! scrive:
          Re: Come lo scarico FF senza IE?
          Premesso che uso firefox non ho capito che hai contro il rendering di opera ?!!!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Come lo scarico FF senza IE?
            Considerando poi che il Rendering di Opera si è migliorato perecchio rispetto alla versione 6.... per non parlare che stanno creano un nuovo motore più aderente agli standard con la versione 9.50 che è ancora in sviluppo
        • Tarch scrive:
          Re: Come lo scarico FF senza IE?
          - Scritto da: AVETEROTTO
          Devi considerare che con un 50enne (se non
          peggio) che più di aggiungi ai preferiti non ne
          capisce (e che non vuole pagare 30 per chiamare
          un tecnico solamente per farsi installare un
          browser), avrebbe la vita probabilmente
          impossibile,Potrebbe esser comunque una di quelle cose che fa il tecnico prima di consegnare il pc (il tecnico potrebbe chiedere all'utente e se lui non è in grado di scegliere, scegliere lui al posto dell'utente). Il punto principale secondo me è dare più consapevolezza anche a chi tecnico non è che magari potrebbe rendersi conto che non esiste solo IE e avere quindi libertà di scelta.
          e non puoi pretendere che sia
          microsoft a creare un pacchetto con un wizard che
          ti possa permettere di installare il browser che
          vuoi.Beh potrebbe sviluppare un gestore di pacchetti in stile GNU/linux.
          Io toglierei i protocolli http,ftp per
          ripicca fossi la microsoft, scrivendo un bel
          "fatti aiutare da quelli di opera e firefox",
          piuttosto che puntarmi la pistola da solo contro
          la testa. E' una questione di principio, per
          quanto sia neutro nella questione windows/linux,
          qui mi sembra esagerato... è una caccia alle
          streghe: Mancano solo gli editor di testo e
          microsoft non avrà altro che il menu start di
          serie.Beh se ci pensi è poi quello che dovrebbe fare un sistema operativo: permetterti di sfruttare il tuo hw per eseguire dei programmi, e per far questo non serve fornire tutte le varie app che ci sono in windows.
          Secondo me, se gli altri vogliono conquistare il
          mercato, devono mostrare qualità: Firefox ne ha,
          infatti sta conquistando sempre più mercato;Ma il punto qui è istruire chi non è in grado di scegliere sulla base della qualità almeno IMHO.
          Opera... beh, quando comincerò a vedere un
          rendering accettabile dei siti forse lo userò,
          meglio IE 6.0 a questo punto : (parlo da
          scripter)Ciao,Tarch
        • Francisco Navarro scrive:
          Re: Come lo scarico FF senza IE?
          - Scritto da: AVETEROTTO
          Devi considerare che con un 50enne (se non
          peggio) che più di aggiungi ai preferiti non ne
          capisce (e che non vuole pagare 30 per chiamare
          un tecnico solamente per farsi installare un
          browser), avrebbe la vita probabilmente
          impossibile, e non puoi pretendere che sia
          microsoft a creare un pacchetto con un wizard che
          ti possa permettere di installare il browser che
          vuoi.Il cinquantenne farebbe meglio a comprarsi una set-top-box con browser incluso... ah già, non sa cosa vuol dire set-top-box, e il 99% dei centri commerciali non aiutano in questo senso...Secondo me la strada comunque è questa: preparare e commercializzare un harware minimo con software preinstallato (rigorosamente open) rendering html a pieno schermo... insomma, un po' quello che è stato fatto con OLPC, ma in scala più "home"... Microsoft ci sta già pensando (windows home server/media server/sarcazzo con scappellamento a destra)
          Io toglierei i protocolli http,ftp per
          ripicca fossi la microsoft, scrivendo un bel
          "fatti aiutare da quelli di opera e firefox",
          piuttosto che puntarmi la pistola da solo contro
          la testa. E' una questione di principio, per
          quanto sia neutro nella questione windows/linux,
          qui mi sembra esagerato... è una caccia alle
          streghe: Mancano solo gli editor di testo e
          microsoft non avrà altro che il menu start di
          serie.Microsoft ha fornito il sistema operativo fin dall'inizio, poi sono arrivati gli altri mercati (uno per tutti: office) Il problema è che avrebbe dovuto permettere ai concorrenti la stessa integrazione (tra sistema operativo e applicativi) che ha permesso a se stessa. Scorporo, ecco cosa ci vuole.
          Secondo me, se gli altri vogliono conquistare il
          mercato, devono mostrare qualità: Firefox ne ha,
          infatti sta conquistando sempre più mercato;
          Opera... beh, quando comincerò a vedere un
          rendering accettabile dei siti forse lo userò,
          meglio IE 6.0 a questo punto : (parlo da
          scripter)
    • mauro cagliari scrive:
      Re: Come lo scarico FF senza IE?
      ubuntu ti manda il cd a casa.cosi' ti fai un doppio favore, oltre liberarti di explorer, scoprirai come e' molto piu' bello e facile usare i pc con ubuntu anziche winzozz.E come browser, oltre utilizzare firefox, potrai usare anche opera, konqueror, dillo, lynx, etc. etc.e se sei proprio disperato iesforlinux
    • Salvatore scrive:
      Re: Come lo scarico FF senza IE?
      - Scritto da: AVETEROTTO
      A meno che Firefox ed Opera mi mandino ad ogni
      aggiornamento un bel cd a casa, IE mi serve, se
      non altro per scaricare il loro
      browserapt-get install mozilla-firefoxapt-get install opera.... ah, dimenticavo, in Windows questi strumenti "avanzati" non esistono. :-D
    • Lieutenant scrive:
      Re: Come lo scarico FF senza IE?
      - Scritto da: AVETEROTTO
      A meno che Firefox ed Opera mi mandino ad ogni
      aggiornamento un bel cd a casa, IE mi serve, se
      non altro per scaricare il loro
      browserHai ragione. Un browser incluso nel sistema operativo è indispensabile.Però... potrebbero fare un browser basilare. Che so... senza supporto per Java/JavaScript e plugin vari. La possibilità di scaricarsi un browser (incluso Internet Explorer) per usufruire di contenuti più avanzati rimarrebbe intatta e il mercato verrebbe tutelato.Personalmente, comunque, condivido la posizione Microsoft e ritengo che avere un browser moderno e completo (e magari anche sicuro, già che ci siamo) incluso già all'installazione del sistema operativo sia una caratteristica assolutamente desiderabile. Per quanto riguarda Windows Media Player invece... data la scarsa qualità del prodotto (soprattutto la stabilità nel tempo) penso che lasciarlo fuori dall'OS non sia poi tanto male. Lo facessero un po' più robusto, meno invasivo e meno dispersivo magari cambierei idea...
    • CCC scrive:
      Re: Come lo scarico FF senza IE?
      - Scritto da: AVETEROTTO
      A meno che Firefox ed Opera mi mandino ad ogni
      aggiornamento un bel cd a casa, IE mi serve, se
      non altro per scaricare il loro
      browserbeh... non è così...ma comunque, in tutto questo c'è un presupposto che si dimentica troppo spesso: nel 99.999% dei pc/laptop in commercio al dettaglio è preinstallata una versione OEM di M$ Window$ (IE incluso) e NON un altro s.o. con altro browser...e prova a dire che non lo vuoi e/o a farti rendere i soldi della licenza...questa è una pratica commerciale SCORRETTA, una chiara VIOLAZIONE DELLA (COSIDDETTA) CONCORRENZA, un chiaro esempio di ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE...
    • cmax scrive:
      Re: Come lo scarico FF senza IE?
      I produttori di PC che ti installano Norton ed altre amenità potrebbero benissimo installarti altri browser oppure un programmino di 10 righe che ti chiede quale browser vuoi usare, lo scarica e lo installa....Volendo nulla è impossibile.Anche se poi sono d'accordo con quanto detto in un altro post: piuttosto che chiedere questo la UE farebbe meglio a chiedere a M$ di aderire agli standard e di documentare meglio le proprie API per consentire un po' di sana concorrenza.
      • cloud scrive:
        Re: Come lo scarico FF senza IE?
        Per quanto riguarda gli standard sono d'accordo (non ne rispetta nemeno uno...), ma visto che Windows è di Microsoft è normale che integri un suo browsere nel suo sistema operativo...
        • CCC scrive:
          Re: Come lo scarico FF senza IE?
          - Scritto da: cloud
          Per quanto riguarda gli standard sono d'accordo
          (non ne rispetta nemeno uno...), ma visto che
          Windows è di Microsoft è normale che integri un
          suo browsere nel suo sistema
          operativo...vero. normalissimo.ma è normale che se vado da un qualsiasi rivenditore per comprare un pc/laptop trovo SOLO ED ESCLUSIVAMENTE macchine con preinstallato un s.o. di UN UNICO PRODUTTORE???
  • Msdead scrive:
    A me fa comodo IE incluso in WIN...
    ..poi ci metto firefox ma almeno ho i mezzi e ho quello che serve per iniziare.A parte il fatto che io sono contrario anche al fatto di Windows Media Player, quindi seguo la stessa linea.Microsoft sarà scorretta ma includere un Player e un browser, che per altro possono essere benissimo tolti o che comunque puoi tranquillamente installare un'altro browser e player diversi, è di sicuro utile e viene fornito un sistema con gli strumenti indispensabili per iniziare.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
      - Scritto da: Msdead
      ..poi ci metto firefox ma almeno ho i mezzi e ho
      quello che serve per
      iniziare.
      A parte il fatto che io sono contrario anche al
      fatto di Windows Media Player, quindi seguo la
      stessa
      linea.
      Microsoft sarà scorretta ma includere un Player e
      un browser, che per altro possono essere
      benissimo tolti o che comunque puoi
      tranquillamente installare un'altro browser e
      player diversi, è di sicuro utile e viene fornito
      un sistema con gli strumenti indispensabili per
      iniziare.Sono d'accordo con te, purtroppo pare che per la maggior parte della gente su PI Microsoft sia il male assoluto da combattere con ogni mezzo...
      • Sgabbio scrive:
        Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
        Il problema è che IE non si possa rimuovere senza casini, per non parlare che sfrutta la posizione dominate per immettere Tag ed esetnesioni propietarie che inquinare il web sbattendo fuori la concorrenza.
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
          - Scritto da: Sgabbio
          Il problema è che IE non si possa rimuovere senza
          casini, per non parlare che sfrutta la posizione
          dominate per immettere Tag ed esetnesioni
          propietarie che inquinare il web sbattendo fuori
          la
          concorrenza.Fino a prova contraria gli standard w3c sono raccomandazioni, quindi Microsoft è libera di implementarli come vuole.Se tutti gli sviluppatori utilizzassero gli standard sicuramente Microsoft sarebbe costretta a supportarli.
          • pinco scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            Pare ti sfugga il concetto di standard ?!!!
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: pinco
            Pare ti sfugga il concetto di standard ?!!!Vai sul sito del w3c e guarda come vengono chiamati gli standard...
          • pinco scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: pinco

            Pare ti sfugga il concetto di standard ?!!!

            Vai sul sito del w3c e guarda come vengono
            chiamati gli
            standard...Grazie ma alla facoltà di ingegneria qualcosa sull'argomento me l'hanno insegnato :-)
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: pinco
            - Scritto da: Pinco Pallino

            - Scritto da: pinco


            Pare ti sfugga il concetto di standard ?!!!



            Vai sul sito del w3c e guarda come vengono

            chiamati gli

            standard...

            Grazie ma alla facoltà di ingegneria qualcosa
            sull'argomento me l'hanno insegnato
            :-)Quindi saprai che nessun browser supporta pienamente gli standard w3c?
          • pinco scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: pinco

            - Scritto da: Pinco Pallino


            - Scritto da: pinco



            Pare ti sfugga il concetto di standard ?!!!





            Vai sul sito del w3c e guarda come vengono


            chiamati gli


            standard...



            Grazie ma alla facoltà di ingegneria qualcosa

            sull'argomento me l'hanno insegnato

            :-)

            Quindi saprai che nessun browser supporta
            pienamente gli standard
            w3c?C'è chi fa peggio di altri ;-). Comunque il problema vero di IE è che "inquina" lo standard, un autentico incubo per chi deve programmare, konqueror, safari ed opera invece se la cavano benino, mozilla&C son più di qua che di la.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: pinco
            - Scritto da: Pinco Pallino

            - Scritto da: pinco


            - Scritto da: Pinco Pallino



            - Scritto da: pinco




            Pare ti sfugga il concetto di standard
            ?!!!







            Vai sul sito del w3c e guarda come vengono



            chiamati gli



            standard...





            Grazie ma alla facoltà di ingegneria qualcosa


            sull'argomento me l'hanno insegnato


            :-)



            Quindi saprai che nessun browser supporta

            pienamente gli standard

            w3c?

            C'è chi fa peggio di altri ;-). Comunque il
            problema vero di IE è che "inquina" lo standard,
            un autentico incubo per chi deve programmare,
            konqueror, safari ed opera invece se la cavano
            benino, mozilla&C son più di qua che di
            la.Su questo ti do ragione, è veramente una cosa assurda sviluppare siti per IE, soprattutto per la versione 6; però il problema non è Microsoft che "inquina" gli standard, piuttosto è quello di fare un sito compatibile con tutti i browser.
          • pinco scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            Vado a nanna, domani è ancora lavorativo per me :-), notte !!!
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: pinco
            Vado a nanna, domani è ancora lavorativo per me
            :-), notte
            !!!Notte! :)
          • Sgabbio scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            questa è una trollata!! Senza offesaGli altri Browser Web supportano gli standard web da parecchio tempo. Il problema è che IE abusando della posizione dominante, non li supporta o supporta volutamente MALE, ma a messo estensioni propietarie per rendere la vita difficile agli sviluppatori web che si devono sbattere il triplo per rendere il sito compatibile con IE.Le proteste di Opera sono giuste su questa cosa perchè Per colpa di microsoft, ci sono siti fatti con i piedi che lasciano via gli altri browser, anche se con l'avvento di Firefox la situazione e un pò migliorata.Se microsoft si decidesse di supportare come dio comanda gli STANDARD WEB, ci guadagnerebbe.....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2007 10.52-----------------------------------------------------------
          • Msdead scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            Microsoft deve adeguare IE e allinearsi come tutti i browser, in questo modo gli sviluppatori hanno vita più facile per la creazione di siti web, su questo vi do ragione ma accusarla di implementare IE in Windows è una cavolata.Se non hai un mezzo per scaricare un browser come Opera, Firefox, Eudora o qualunque altro, come fai ad accedere a siti web?Non pensate al presente, pensate se IE non fosse mai stato implementato, così come Windows Media Player...come avreste fatto a scaricare qualunque altro browser o player?Come avreste fatto ad ascoltare musica subito se non avete un player in dotazione?Guardate che secondo me tutte queste lamentele idiote, prima o poi, si trasformano in decisioni che portano svantaggi solo a noi utenti e ancora di più ai concorrenti.Sugli standard ok ma sul fatto che ci sia Windows Media Player e IE inclusi in Windows è una lamentela che non sta in piedi... perchè entrambi si possono rimpiazzare con qualunque altro player o browser .Come i brevetti: inutile scannarsi se uno viola un brevetto di un'altro...tutti violano in parte o completamente un brevetto altrui, se iniziano a guardare a ste cose l'innovazione non esiste più, uguale per i contenuti: se vogliono privarci della nostra libertà e privacy, di impedirci di usare un mezzo libero come internet, il P2P,controllarci in tutte le nostre attività di rete, di come usiamo i contenuti e dove lì usiamo, l'unica strada dove si arriva è un danno solo per l'industria perchè il mondo è cambiato, ovvio che chi lavora, chi usa la propria creatività, fantasia debba essere ripagato ma controllare ogni cosa di chiunque è assolutamente un danno per i consumatori e osservare di chi ha fatto questo e di chi ha fatto quello è un'ostacolo all'innovazione, certo chi ha inventato una certa cosa debba ricevere un compenso, basterebbe includere il prezzo per ricompensare chi ha fatto quel brevetto nei software proprietari oppure sarebbe ora di smettere di guardare a queste cose.Rutelli, Sarkozy, IFPI, RIAA,MPAA,CRIA,SIAE,FIMI e tutti gli altri non l'hanno capito che continuare sulla strada del DRM, delle limitazioni, controllare tramite provider tutto ciò che fa un'utente è sbagliato.Basta guardare il mercato dei cd che è pressoché fermo, se non cambiano le cose si fermerà tutto e anzi c'è chi metterà appunto strumenti per rivendicare quelli che sono i diritti umani fondamentali e userà ogni mezzo.Negli anni passati ho visto che le cose erano sempre nuove, innovative,con quel qualcosa in più, mi riferisco sia ai software, sia ai film, sia alle canzoni.Nessuno si preoccupava più di tanto del P2P, dei brevetti, ora invece le cose che escono sono tutte uguali, i software, se pur di case differenti, sono quasi identici, cambia giusto la grafica, un pulsantino qua e là ma non c'è quel salto da dire "wow che bello!!", uguale nelle canzoni e nei film, tutti stanno attenti a non infrangersi i diritti, i brevetti e, non so voi, mi sembra tutto identico, la roba costa di più e non vedo più un motivo per dover spendere soldi perchè fra una protezione, fra il terrore di beccare un rootkit, di essere spiato, di essere controllato, mi sono chiuso, ho paura ad effettuare un qualunque acquisto, ho paura di spendere e di poter usare la roba che dura pochissimo e magari pagata molto, tutto per la semplice questione che "Tu infrangi il mio brevetto?Infrangi il diritto d'autore?Scarichi da internet?Tu finisci in tribunale!".Io ho dato la mia opinione, la mia visuale di questo anno e di quelli scorsi, ho voluto ampliare il discorso iniziale di IE e ditemi se sbaglio.
          • Sgabbio scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            il problema è l'integrazione eccessiva che IE ha in windows che a diferenza di altri sistemi operativi, questo non accade.
          • Lieutenant scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Sgabbio
            questa è una trollata!! Senza offesa

            Gli altri Browser Web supportano gli standard web
            da parecchio tempo. Il problema è che IE abusando
            della posizione dominante, non li supporta o
            supporta volutamente MALE, ma a messo estensioni
            propietarie per rendere la vita difficile agli
            sviluppatori web che si devono sbattere il triplo
            per rendere il sito compatibile con
            IE.Sinceramente, ho obiezioni su tutta la linea.Anzitutto devo dire che i diversi comportamenti di IE a volte la vita me l'hanno semplificata e a complicarmela erano gli altri browser che (magari per seguire le specifiche?) adottavano logiche poco coerenti/lineari.In secondo luogo, le "estensioni proprietarie" di IE in alcuni casi sono diventati degli standard (vedi l'IFRAME, che inizialmente era una estensione proprietaria di IE) in quanto mostravano una indubbia utilità. Quindi non direi che la Microsoft vuole complicare la vita agli sviluppatori ma che, semmai, spesso e volentieri cerca di facilitargli la vita con miglioramenti e, appunto, estensioni proprietarie.Infine, mi spiace per te ma non è vero che gli altri browser supportano gli standard da parecchio tempo. Mi è capitato di trovarmi in situazioni nelle quali standard in vigore da parecchio tempo (oltre che molto utili) in particolare legati all'XML non sono stati adottati dagli altri browser (Firefox, nella fattispecie), costringendomi a destreggiarmi tra le mancanze dell'uno e dell'altro browser.
            Le proteste di Opera sono giuste su questa cosa
            perchè Per colpa di microsoft, ci sono siti fatti
            con i piedi che lasciano via gli altri browser,
            anche se con l'avvento di Firefox la situazione e
            un pò migliorata.Quelli di Opera dovrebbero solo starsene zitti. Il loro browser ha introdotto il supporto ad XML ed XSL solo con la versione 9, quando gli altri browser ce l'avevano da anni. Nel loro caso quindi non è proprio possibile realizzare "bene" un sito perchè per farlo "bene" bisognerebbe utilizzare tecnologie da loro non implementate. Questo lascia molto poco all'immaginazione per quanto riguarda la validità e modernità di Opera come browser.Per il resto, sono daccordo che ci siano molti siti fatti con i piedi. Questo, a mio avviso, non è un problema di IE ma di chi quei siti li scrive. Un professionista dovrebbe fare le cose bene e non limitarsi a minimizzare lo sforzo e massimizzare il profitto.Una maggiore aderenza agli standard è sicuramente auspicabile, ma ci vorrebbe anche una maggiore flessibilità e collaborazione per l'adozione di standard "de-facto" o l'introduzione di caratteristiche utili da parte di tutti gli attori. Questo migliorerebbe la compatibilità senza sacrificare il progresso che le estensioni proprietarie possono portare.Ti cito una stupidata: la personalizzazione dei colori delle barre di scorrimento. Fantastica da un punto di vista visuale e presente in IE da molti anni. Tuttavia non fa parte degli standard per cui gli altri non la adottano. Meglio privarsi di questo miglioramento per seguire gli standard o per una volta sacrificare la cieca osservanza degli standard per portare un miglioramento?
            Se microsoft si decidesse di supportare come dio
            comanda gli STANDARD WEB, ci
            guadagnerebbe.....Se Microsoft, Mozilla ed Opera Software si decidessero sia a supportare pienamente (tutte, non solo MS) gli standard web e a cooperare per introdurre miglioramenti... ci guadagneremmo tutti noi.
          • Lieutenant scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            Dimenticavo una cosa:anche IE comunque a volte mi ha fatto incazzare parecchio. Una volta ho beccato un bug (penso tutt'ora irrisolto) veramente clamoroso.Provate a scrivere una pagina web in XML ed XSL... e a dare ad un tag nel documento (in qualsiasi punto, anche all'interno di altri tag) XML il nome "feeding" o "feeds" o qualsiasi cosa che inizi con "feed". Con IE6 funzionerà tutto mentre con IE7 la pagina verrà irrimediabilmente bollata come feed RSS malformato. Questo comportamento, peraltro, cambia in funzione della codifica del file per cui con una codifica UTF16 funziona tutto.Comunque, di seguito la lista delle cose che non mi piacciono dei vari browser (tanto per far capire che non sono di parte):1. IE7 ha problemi con qualsiasi tag xml che inizi per "feed". Poco male... se lo sai e non devi spendere mesi per capire dove sta il problema.2. Firefox non permette ad un file XML di importare un altro file XML nonostante le specifiche di XML lo permettano. Il risultato è che o sacrifichi la manutenibilità di un sito fatto in XML oppure ti servi di qualche tecnologia lato server come PHP ed ASP, aumentando il carico sul server e la tua personalissima difficoltà di lettura delle pagine che scrivi.3. Opera, fino alla versione 9 non ha alcun supporto all'XML. Questo significa che se hai fatto il sito in XML, con versioni di Opera precedenti alla 9 non lo vedrai mai. Pazienza... tanto Opera lo usa una percentuale ridicola di utenti per cui è sacrificabile.4. Firefox non permette di cambiare il colore alle scrollbar. E' una cosa prettamente estetica... però mi fa specie.5. IE si porta dietro da un'eternità il supporto agli ActiveX... che sono un veicolo ineguagliabile per virus e dialer. Fosse per me li avrei aboliti dopo due settimane dalla comparsa del primo virus... e poi a che servono visto che c'è Java?
          • Tarch scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Lieutenant
            Meglio
            privarsi di questo miglioramento per seguire gli
            standard o per una volta sacrificare la cieca
            osservanza degli standard per portare un
            miglioramento?Ciao,se ci pensi comunque gli standard hanno il loro senso di esistere per semplificare la vita soprattutto in ambiti dove si necessita di avere una buona interoperabilità. Quindi credo che questo sia un comportamento sbagliato. Invece MS potrebbe proporre delle estensioni al W3C, questa sarebbe IMHO la strada da percorrere perché dato che il W3C è un consorzio penso che chiunque possa proporre qualcosa. Al limite si potrebbero creare una sorta di namespace all'interno dei CSS in maniera che ciascuno possa mettere le proprie estensioni senza creare problemi nella versione standard e comunque dovrebbero sconsigliarne l'uso.Ciao!Tarch
          • Lieutenant scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Tarch
            Ciao,
            se ci pensi comunque gli standard hanno il loro
            senso di esistere per semplificare la vita
            soprattutto in ambiti dove si necessita di avere
            una buona interoperabilità. Quindi credo che
            questo sia un comportamento sbagliato. Invece MS
            potrebbe proporre delle estensioni al W3C, questa
            sarebbe IMHO la strada da percorrere perché dato
            che il W3C è un consorzio penso che chiunque
            possa proporre qualcosa. Al limite si potrebbero
            creare una sorta di namespace all'interno dei CSS
            in maniera che ciascuno possa mettere le proprie
            estensioni senza creare problemi nella versione
            standard e comunque dovrebbero sconsigliarne
            l'uso.
            Gli standard sono senz'altro utili, ma hanno il difetto di rallentare il progresso. Questo purtroppo è un dato di fatto. Dopo che è stato definito uno standard, la ricerca in quel particolare settore subisce una battuta d'arresto incredibile.La procedura di approvazione degli standard e delle estensioni agli standard (che siano W3C o altro) è piuttosto lunga e coinvolge numerosi soggetti provenienti dalle varie aziende importanti del mercato. La conseguenza è che questi soggetti prima di pensare alla validità della nuova proposta pensano ad imporre l'idea della propria azienda. Il risultato è che spesso gli standard sono ingiustificatamente complicati e articolati in quanto devono soddisfare le esigenze di tutti, anche se magari da un punto di vista tecnico la cosa ha poco senso. Essenzialmente, l'approvazione degli standard è una questione politica.Personalmente, stando così le cose, trovo più intelligente proporre qualcosa per la standardizzazione solo dopo che la sua provata validità l'abbia già reso uno standard "de facto". E' già successo in passato e continua a succedere, in effetti.I namespace non sono una brutta idea, a patto che i nomi dei namespace non siano prefissati (MS, Mozilla ed Opera) ma che ognuno possa mettere il namespace che gli pare (poi se è supportato dal programma bene, altrimenti amen). Bisogna comunque stare attenti perchè è una soluzione che apre fortemente la strada alla personalizzazione.
          • Sgabbio scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            qui mi diverto.- Scritto da: Lieutenant
            Sinceramente, ho obiezioni su tutta la linea.

            Anzitutto devo dire che i diversi comportamenti
            di IE a volte la vita me l'hanno semplificata e a
            complicarmela erano gli altri browser che (magari
            per seguire le specifiche?) adottavano logiche
            poco
            coerenti/lineari.
            In secondo luogo, le "estensioni proprietarie" di
            IE in alcuni casi sono diventati degli standard
            (vedi l'IFRAME, che inizialmente era una
            estensione proprietaria di IE) in quanto
            mostravano una indubbia utilità. Quindi non direi
            che la Microsoft vuole complicare la vita agli
            sviluppatori ma che, semmai, spesso e volentieri
            cerca di facilitargli la vita con miglioramenti
            e, appunto, estensioni
            proprietarie.
            Infine, mi spiace per te ma non è vero che gli
            altri browser supportano gli standard da
            parecchio tempo. Mi è capitato di trovarmi in
            situazioni nelle quali standard in vigore da
            parecchio tempo (oltre che molto utili) in
            particolare legati all'XML non sono stati
            adottati dagli altri browser (Firefox, nella
            fattispecie), costringendomi a destreggiarmi tra
            le mancanze dell'uno e dell'altro
            browser.Alune estensioni propietarie erano diventati standard appunto per iniziale l'interpolarità dai browser WEB. Però microsoft a continuato con questa strada approffitando della posizione dominate.
            Quelli di Opera dovrebbero solo starsene zitti.
            Il loro browser ha introdotto il supporto ad XML
            ed XSL solo con la versione 9, quando gli altri
            browser ce l'avevano da anni. Nel loro caso
            quindi non è proprio possibile realizzare "bene"
            un sito perchè per farlo "bene" bisognerebbe
            utilizzare tecnologie da loro non implementate.
            Questo lascia molto poco all'immaginazione per
            quanto riguarda la validità e modernità di Opera
            come
            browser.Al massimo era il supporto del XSLT (se non erro il nome) che era assente, XML lo supportavano da molto tempo. Però ti faccio notare che appunto si sono sbattuti non poco per colpare le lacune, cosa molto lodevole, peccato però che un nota società che comincia per G tenga volutamente i propi servizi incompatibili con Opera per favorire Firefox, nonostante che Opera software abbia accordi commerciali con la G.
            Per il resto, sono daccordo che ci siano molti
            siti fatti con i piedi. Questo, a mio avviso, non
            è un problema di IE ma di chi quei siti li
            scrive. Un professionista dovrebbe fare le cose
            bene e non limitarsi a minimizzare lo sforzo e
            massimizzare il
            profitto.
            Una maggiore aderenza agli standard è sicuramente
            auspicabile, ma ci vorrebbe anche una maggiore
            flessibilità e collaborazione per l'adozione di
            standard "de-facto" o l'introduzione di
            caratteristiche utili da parte di tutti gli
            attori. Questo migliorerebbe la compatibilità
            senza sacrificare il progresso che le estensioni
            proprietarie possono
            portare.Assolutamente no, niente Standard "de facto" rallentano solo, basta vedere cosa ha combinato la microsoft in anni di predominanza con IE.
            Ti cito una stupidata: la personalizzazione dei
            colori delle barre di scorrimento. Fantastica da
            un punto di vista visuale e presente in IE da
            molti anni. Tuttavia non fa parte degli standard
            per cui gli altri non la adottano. Meglio
            privarsi di questo miglioramento per seguire gli
            standard o per una volta sacrificare la cieca
            osservanza degli standard per portare un
            miglioramento?A parte che Opera supporta su richiesta di certi utenti questa estensione propietaria da tempo, però preferisco che tali specifiche siano uno standard liberamente usato da tutti, che una invenzione propietaria di una multinazionale che ha inquinanto per anni il web.

            Se Microsoft, Mozilla ed Opera Software si
            decidessero sia a supportare pienamente (tutte,
            non solo MS) gli standard web e a cooperare per
            introdurre miglioramenti... ci guadagneremmo
            tutti
            noi.Mozilla e Opera Software, da anni s'impegnano a supportare e migliorare il supporto degli standard è questo è un dato di fatto. La Microsoft invece se ne è sempre sbattuta per la sua posizione dominante, provocando questa discrepanza. Se non era per Firefox ad esempio, con il cavolo che IE faceva dei timidi miglioramenti.
          • Lieutenant scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Sgabbio
            qui mi diverto.Prego, non sarò io ad impedirtelo.
            Alune estensioni propietarie erano diventati
            standard appunto per iniziale l'interpolarità dai
            browser WEB. Però microsoft a continuato con
            questa strada approffitando della posizione
            dominate.interpolarità=interoperabilità, presumoPer il resto... controlla un pochino la sintassi.A parte le banalità sintattiche, alcune estensioni proprietarie sono diventate standard non per migliorare l'interoperabilità ma perchè ormai era un dato di fatto che quelle estensioni erano soltanto migliorative (e parecchio) e quindi non aveva senso lasciarle fuori dallo standard, rendendolo (lo standard, ndr) obsoleto e sicuramente violato da chiunque avesse voluto ideare un prodotto moderno e competitivo.Non per favorire l'interoperabilita quindi, ma semplicemente perchè quelle estensioni erano molto utili.
            Al massimo era il supporto del XSLT (se non erro
            il nome) che era assente, XML lo supportavano da
            molto tempo. Però ti faccio notare che appunto si
            sono sbattuti non poco per colpare le lacune,
            cosa molto lodevole, peccato però che un nota
            società che comincia per G tenga volutamente i
            propi servizi incompatibili con Opera per
            favorire Firefox, nonostante che Opera software
            abbia accordi commerciali con la G.Si, esatto. XSLT. La terminologia errata in questo caso è la mia. Uso sempre XML+XSL per indicare XSLT.Visto che mi fai notare come si siano sbattuti non poco per colmare le lacune, comunque, io a mia volta ti faccio notare che gli altri l'hanno fatto molto (ma proprio molto) prima e che essersi sbattuti in questo caso non è un merito di Opera Software ma bensi una scelta obbligata (o ti adegui, o dici addio al poco mercato che già hai).Quanto al fatto che G tenga i servizi incompatibili con Opera... be', considerato il passato di Opera direi che è lei a sfornare prodotti spesso incompatibili con tutto ciò che non è fatto appositamente per il loro browser. Vedi il rendering ancora carente di Opera (migliorato, per carità... ma ancora lontano dalla perfezione), vedi il supporto buggato a JS e al DOM che ancora aveva l'ultima volta che l'ho visto (era una beta della 9, mi pare), vedi il ritardo nell'introduzione di XSLT... e via dicendo.Insomma, chi glielo fa fare a G di sbattersi per avere la compatibilità con un prodotto con un mercato così risicato e per di più così pieno di problemi? D'altro canto chi ha Opera ha sicuramente anche Firefox o IE ed è comunque un utente piuttosto smaliziato, per cui il problema è veramente trascurabile.
            Assolutamente no, niente Standard "de facto"
            rallentano solo, basta vedere cosa ha combinato
            la microsoft in anni di predominanza con
            IE.Guarda che semmai sono gli standard "de jure" a rallentare il progresso e la ricerca in un campo. Anzi, la fermano proprio il più delle volte.
            A parte che Opera supporta su richiesta di certi
            utenti questa estensione propietaria da tempo,
            però preferisco che tali specifiche siano uno
            standard liberamente usato da tutti, che una
            invenzione propietaria di una multinazionale che
            ha inquinanto per anni il web.Questa è una tua opinione personale (il fatto che MS abbia inquinato il web).La mia opinione è che se qualcosa è solamente migliorativo e non comporta quindi limiti o altri svantaggi, allora non ha senso non adottarlo... a prescindere da chi l'abbia proposto. A tal proposito, ciò che ha inquinato gli standard è finito nel dimenticatoio o comunque è risaputo che è un "fattore inquinante" mentre ciò che si è dimostrato utile è diventato standard.
            Mozilla e Opera Software, da anni s'impegnano a
            supportare e migliorare il supporto degli
            standard è questo è un dato di fatto. La
            Microsoft invece se ne è sempre sbattuta per la
            sua posizione dominante, provocando questa
            discrepanza. Se non era per Firefox ad esempio,
            con il cavolo che IE faceva dei timidi
            miglioramenti.Mozilla forse (anche se comunque entro certi limiti), Opera... be', se si impegna lo fa con risultati veramente scarsi.A parte questo, qualunque prodotto che abbia una posizione monopolistica sul mercato tenderà a subire pochi miglioramenti. I miglioramenti ricominciano ovviamente nel momento in cui spunta un concorrente. Non è una colpa di Microsoft... è semplicemente nella natura delle cose che sia così.Per il resto, IE dalla versione 4 alla versione 6 ha subito molti miglioramenti ed ha sempre preservato la compatibilità verso il basso (cosa che non ha fatto con IE7, creando innumerevoli problemi). Se invece con miglioramenti intendi l'aderenza agli standard... be', lo standard per la navigazione era IE.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Sgabbio
            questa è una trollata!! Senza offesa

            Gli altri Browser Web supportano gli standard web
            da parecchio tempo.Controlla meglio, ad oggi non esiste browser che supporta PIENAMENTE gli standard w3c.
            Il problema è che IE abusando
            della posizione dominante, non li supporta o
            supporta volutamente MALE, ma a messo estensioni
            propietarie per rendere la vita difficile agli
            sviluppatori web che si devono sbattere il triplo
            per rendere il sito compatibile con
            IE.Microsoft è libera di implementare come vuole gli standard (che poi se guardi bene non si chiamano standard ma raccomandazioni).Il vero problema non è IE, ma sono gli sviluppatori ignoranti che si ostinano a creare siti web non standard; se tutti lo facessero sicuramente Microsoft sarebbe costretta ad aderire agli standard.

            Le proteste di Opera sono giuste su questa cosa
            perchè Per colpa di microsoft, ci sono siti fatti
            con i piedi che lasciano via gli altri browser,
            anche se con l'avvento di Firefox la situazione e
            un pò
            migliorata.La colpa non è di Microsoft, ma di chi sviluppa siti; purtroppo non è possibile sviluppare un sito perfettamente compatibile con tutti i browser (a meno che non si decida di usare standard obsoleti), dato che ogni browser, in misura maggiore o minore, implementa a modo suo gli standard.

            Se microsoft si decidesse di supportare come dio
            comanda gli STANDARD WEB, ci
            guadagnerebbe.....Neanche Opera è compatibile con tutti gli standard.
          • Sgabbio scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Pinco Pallino

            Controlla meglio, ad oggi non esiste browser che
            supporta PIENAMENTE gli standard
            w3c.Tu hai detto che non li supportano, non che non li supportano pienamente, ie invece a deciso di non supportarli propio

            Microsoft è libera di implementare come vuole gli
            standard (che poi se guardi bene non si chiamano
            standard ma
            raccomandazioni).
            Il vero problema non è IE, ma sono gli
            sviluppatori ignoranti che si ostinano a creare
            siti web non standard; se tutti lo facessero
            sicuramente Microsoft sarebbe costretta ad
            aderire agli
            standard.Ehh a parte che si chiamano standard W3c, poi scusami, avenvo la maggioranza del mercato, costringe gli sviluppatori a fare siti che si vedano solo con IE...non l'hai ancora capito ??
            La colpa non è di Microsoft, ma di chi sviluppa
            siti; purtroppo non è possibile sviluppare un
            sito perfettamente compatibile con tutti i
            browser (a meno che non si decida di usare
            standard obsoleti), dato che ogni browser, in
            misura maggiore o minore, implementa a modo suo
            gli
            standard.O si, adesso non è colpa di Microsoft se IE per la sua posizione dominante non supporta gli standard e mette estensioni propietarie per cacciare la concorrenza...questa è comica.

            Neanche Opera è compatibile con tutti gli
            standard.Ma mi sembra che si stiano sbattendo per farlo da moltissimi anni a questa parte come fa Firefox e affini, microsoft cosa a fanno in tutti questi anni ? Praticamente nulla.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Pinco Pallino




            Controlla meglio, ad oggi non esiste browser che

            supporta PIENAMENTE gli standard

            w3c.

            Tu hai detto che non li supportano, non che non
            li supportano pienamente, ie invece a deciso di
            non supportarli
            propioRileggiti meglio il mio post: Quindi saprai che nessun browser supporta pienamente gli standard w3c?





            Microsoft è libera di implementare come vuole
            gli

            standard (che poi se guardi bene non si chiamano

            standard ma

            raccomandazioni).

            Il vero problema non è IE, ma sono gli

            sviluppatori ignoranti che si ostinano a creare

            siti web non standard; se tutti lo facessero

            sicuramente Microsoft sarebbe costretta ad

            aderire agli

            standard.

            Ehh a parte che si chiamano standard W3c,Vai su www.w3.org e guarda tu stesso, vedrai che si chiamano "W3C Recommendation"
            poi
            scusami, avenvo la maggioranza del mercato,
            costringe gli sviluppatori a fare siti che si
            vedano solo con IE...non l'hai ancora capito
            ??Microsoft non costringe niente, sono gli sviluppatori che decidono di fare un sito utilizzando gli standard IE.




            La colpa non è di Microsoft, ma di chi sviluppa

            siti; purtroppo non è possibile sviluppare un

            sito perfettamente compatibile con tutti i

            browser (a meno che non si decida di usare

            standard obsoleti), dato che ogni browser, in

            misura maggiore o minore, implementa a modo suo

            gli

            standard.

            O si, adesso non è colpa di Microsoft se IE per
            la sua posizione dominante non supporta gli
            standard e mette estensioni propietarie per
            cacciare la concorrenza...questa è
            comica.Per caso Microsoft è obbligata a rispettare gli standard? Non mi pare.Gli sviluppatori per caso sono costretti a utilizzare le estensioni proprietarie di IE? Non mi pare.Quindi non vedo che colpa possa avere Microsoft.






            Neanche Opera è compatibile con tutti gli

            standard.

            Ma mi sembra che si stiano sbattendo per farlo da
            moltissimi anni a questa parte come fa Firefox e
            affini,Bene per loro, è una loro libera scelta.
            microsoft cosa a fanno in tutti questi
            anni ? Praticamente
            nulla.E' un loro diritto.Forse ti sfugge che a decretare il successo degli standard IE sono stati proprio gli sviluppatori.
          • Lieutenant scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: pinco

            Pare ti sfugga il concetto di standard ?!!!

            Vai sul sito del w3c e guarda come vengono
            chiamati gli standard...Esatto. Non sono standard ma raccomandazioni.L'ente internazionale preposto all'approvazione di standard nel settore IT è l'ITU. Per l'elettronica c'è lo IEC e per tutto il resto c'è l'ISO. In questo caso, siccome si parla di uno standard documentale, penso che l'ente preposto sia l'ISO... e non mi risulta che gli standard di cui stiamo parlando siano stati approvati dall'ISO (anche perchè se uno standard viene approvato dall'ISO, per poter certificare un prodotto come aderente allo standard deve supportarlo pienamente e perfettamente... e quindi non saremmo qui a discutere).Il W3C non ha alcuna autorità per quanto riguarda l'approvazione degli "standard". Al limite può godere di un certo prestigio...
          • darksky scrive:
            Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
            c'è un problema , non si ha uno standard uguale per tutti, noi come italiani usiamo il w3c anche per l'accessibilità, mentre in america usano section 502, 2 mondi 2 realtà, io personalmente infatti utilizzo 2 tipi di controlli, uno di un'azienda americana e una bulgara. I primi rispettano la 502 i secondi il w3c.
      • Tarch scrive:
        Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
        - Scritto da: Pinco Pallino

        Sono d'accordo con te, purtroppo pare che per la
        maggior parte della gente su PI Microsoft sia il
        male assoluto da combattere con ogni
        mezzo...Ciao,se ci fai caso una volta tanto non ci si è azzuffati parlando delle cose ma si è mantenuta calma e civiltà e non mi pare che nessuna abbia affibbiato a MS l'etichetta di male assoluto. Il fatto è che come tutte le aziende guarda al profitto però succede spesso che abbia dei comportamenti che danno fastidio e la rendono antipatica anche per il tempo e i soldi che fa sprecare in certi casi (come in questo dove gli sviluppatori web devono "buttare" tempo e soldi per rendere uguale un sito sui vari browser tra cui IE che è quello che crea molti dei problemi), non dico che sia solo MS che fa questo tipo di cose però MS le fa spesso e in modo molto eclatante.Ciao!Tarch
      • rockroll scrive:
        Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
        - Scritto da: Pinco Pallino
        - Scritto da: Msdead

        ..poi ci metto firefox ma almeno ho i mezzi e ho

        quello che serve per

        iniziare.

        A parte il fatto che io sono contrario anche al

        fatto di Windows Media Player, quindi seguo la

        stessa

        linea.

        Microsoft sarà scorretta ma includere un Player
        e

        un browser, che per altro possono essere

        benissimo tolti o che comunque puoi

        tranquillamente installare un'altro browser e

        player diversi, è di sicuro utile e viene
        fornito

        un sistema con gli strumenti indispensabili per

        iniziare.

        Sono d'accordo con te, purtroppo pare che per la
        maggior parte della gente su PI Microsoft sia il
        male assoluto da combattere con ogni
        mezzo...Non è il male assoluto, ma un "male" relativo ad una politica commerciale discutibile e scorretta, al limite del legale o oltre (vedi processi a carico), mediante la quale ha ottenuto ed intende mantenere a qualunque costo un monopolio di fatto. Tutti i prodotti SW (e non solo) dovrebbero poter essere scelti dall'utente in fase di acquisto, e basterebbe un minimo di organizzazione da parte della distribuzione commerciale (spesso connivente) per poterli avere disponibili senza alcuna difficoltà. Se M$ fosse disposta a questo (figuriamoci...) cambierei la mia opinione assolutemente negativa in merito.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 04.09-----------------------------------------------------------
    • ma no!!!!! scrive:
      Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
      Come tolgo IE e media player da win senza dover ricorrere a trucchi strani ?
    • CCC scrive:
      Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
      - Scritto da: Msdead[...]
      Microsoft sarà scorretta ma includere un Player e
      un browser, che per altro possono essere
      benissimo tolti o che comunque puoi
      tranquillamente installare un'altro browser e
      player diversi, è di sicuro utile e viene fornito
      un sistema con gli strumenti indispensabili per
      iniziare.a parte che non concordo su questo, comunque sia il punto è che nel 99.999% dei pc/laptop in commercio al dettaglio è preinstallata una versione OEM di M$ Window$ (IE incluso) e NON un altro s.o. con altro browser...e prova a dire che non lo vuoi e/o a farti rendere i soldi della licenza...questa è una pratica commerciale SCORRETTA, una chiara VIOLAZIONE DELLA (COSIDDETTA) CONCORRENZA, un chiaro esempio di ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE...
      • Lillo scrive:
        Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
        Micro$oft non è favorita dai produttori di PC per loro spontanea volontà.Ai produttori di hardware interessa vendere il proprio hardware non interessa dei prodotti terzi.I portatili di MSI (Microstar) sono venduti senza sistema operativo e sono ottimi ed anche economici.Micro$oft è stata denunciata, ha perso, è pregiudicata ma è recidiva.Il meccanismo è quello del taglieggio o se preferisci del ricatto.M$ ricatta i produttori di aumentargli o revocargli le licenze OEM di Windows se questi vendono computer senza sistema operativo o con sistemi alternativi ai suoi.È successo ai tempi di OS/2 è successo con BeOS, entrambi morti perché non si sono mai diffusi nonostante fossero migliori, a causa di questo comportamento di M$ e la lentezza delle cause in tribunale che possono decretare la morte di un prodotto perché nel campo informatico mesi o anni sono pari a ere geologiche e decretare la vita o la morte di un prodotto o un'azienda.Con Be Inc. la causa è finita con un accordo extra-giudiziario multi-milionario, ma ormai l'azienda era morta. Ed oggi tu hai una scelta in meno nel mondo dei sistemi operativi, e BeOS era semplicemente stupendo per efficienza e feature.
        • CCC scrive:
          Re: A me fa comodo IE incluso in WIN...
          - Scritto da: Lillo
          Micro$oft non è favorita dai produttori di PC per
          loro spontanea
          volontà.mah... un pò complici lo sono... vedi gli accordi che fanno con M$, vedi il fatto di non dare le specifiche per i driver, ecc.
          Ai produttori di hardware interessa vendere il
          proprio hardware non interessa dei prodotti
          terzi.
          I portatili di MSI (Microstar) sono venduti senza
          sistema operativo e sono ottimi ed anche
          economici.

          Micro$oft è stata denunciata, ha perso, è
          pregiudicata ma è
          recidiva.

          Il meccanismo è quello del taglieggio o se
          preferisci del
          ricatto.sul fatto che M$ usi queste pratiche scorrette (e pure illegali) concordo!
          M$ ricatta i produttori di aumentargli o
          revocargli le licenze OEM di Windows se questi
          vendono computer senza sistema operativo o con
          sistemi alternativi ai
          suoi.

          È successo ai tempi di OS/2 è successo con BeOS,
          entrambi morti perché non si sono mai diffusi
          nonostante fossero migliori, a causa di questo
          comportamento di M$ e la lentezza delle cause in
          tribunale che possono decretare la morte di un
          prodotto perché nel campo informatico mesi o anni
          sono pari a ere geologiche e decretare la vita o
          la morte di un prodotto o
          un'azienda.

          Con Be Inc. la causa è finita con un accordo
          extra-giudiziario multi-milionario, ma ormai
          l'azienda era morta. Ed oggi tu hai una scelta in
          meno nel mondo dei sistemi operativi, infatti... ma oggi la politica di M$ è in gran parte diversa: niente più guerra con i produttori hw, meglio accordi preventivi, tutti a fott..e il "consumatore" ed i suoi diritti...
          e BeOS era
          semplicemente stupendo per efficienza e
          feature.concordo! :-(
  • Pinco Pallino scrive:
    In questo caso
    ha ragione Microsoft, è come se chi produce editor di testo pretendesse l'eliminazione di notepad da Windows, in quanto azzoppa la concorrenza.Inoltre senza browser come può un utente scaricarsene un altro?
    • Be Simple scrive:
      Re: In questo caso

      Inoltre senza browser come può un utente
      scaricarsene un
      altro?Scaricarselo?Un amico ti mette su una chiavetta usb l'ultima versione di Opera/Firefox e te lo installi.Così eviti del tutto quella calamita per virus/trojans/spyware che è Internet Exploder
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: In questo caso
        - Scritto da: Be Simple

        Inoltre senza browser come può un utente

        scaricarsene un

        altro?

        Scaricarselo?
        Un amico ti mette su una chiavetta usb l'ultima
        versione di Opera/Firefox e te lo
        installi.
        Così eviti del tutto quella calamita per
        virus/trojans/spyware che è Internet
        ExploderA me sembra più semplice integrare un browser nel sistema operativo, se poi l'utente ne vuole usare un altro lo può benissimo fare.Non dimenticarti che la maggior parte delle persone vogliono un computer pronto all'uso, togliendo il browser li crei soltanto delle complicazioni in più.
        • ma no!!!!! scrive:
          Re: In questo caso
          Fornire non vuol necessariamente dire integrare....
        • Tarch scrive:
          Re: In questo caso
          Ciao,semplice sarebbe anche non installarlo (per lo meno come browser, poi le librerie per il rendering dell'html probabilmente servono per altre cose es. i file chm, gli help di windows per capirsi) e fare una miniapplicazione dove ci sono vari browser (e soprattutto dove chiunque produca un browser può chiedere a MS l'inclusione nella lista gratuitamente) tra cui chiunque può scegliere magari con una procedura di download e installazione automatiche.Ciao,Tarch.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Tarch
            Ciao,
            semplice sarebbe anche non installarlo (per lo
            meno come browser, poi le librerie per il
            rendering dell'html probabilmente servono per
            altre cose es. i file chm, gli help di windows
            per capirsi) e fare una miniapplicazione dove ci
            sono vari browser (e soprattutto dove chiunque
            produca un browser può chiedere a MS l'inclusione
            nella lista gratuitamente) tra cui chiunque può
            scegliere magari con una procedura di download e
            installazione
            automatiche.

            Ciao,
            Tarch.Il problema è che l'utente medio non ha assolutamente idea di cosa sia un browser, quindi, paradossalmente, per lui la libertà di scelta diventa una cosa negativa.Inoltre in questo modo non si fa altro che spostare il problema da un'altra parte: sicuramente Microsoft metterebbe in evidenza il proprio browser.Insomma, penso che la soluzione più semplice sia quella di installare un browser, lasciando la libertà all'utente di installarne un altro.
          • ma no!!!!! scrive:
            Re: In questo caso
            Il problema di IE è che non è solo un browser ma per molti versi una piataforma di sviluppo sotto win sfuggire a questa "dipendenza" è molto difficile e questo è sicuramente dovuto alla posizione dominante di MS che in questo modo si fagocita altri mercati.
          • Tarch scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Pinco Pallino

            Il problema è che l'utente medio non ha
            assolutamente idea di cosa sia un browser,
            quindi, paradossalmente, per lui la libertà di
            scelta diventa una cosa
            negativa.Posso capire il problema in un certo senso (anche se io ritengo che qualsiasi utente dovrebbe avere un minimo di competenza, però questa è una mia opinione). Il fatto è che la maggior parte delle volte compiti di questo tipo (metti creare una casella di posta) può capitare che l'utente li faccia svolgere al tecnico che prepara il computer. Quindi in questo caso a meno che il tecnico non sia pigro e ignorante potrà mettere l'utente di fronte ad una scelta consapevole (penso che spiegandolo in una certa maniera si riuscirebbe a far capire la cosa alla maggior parte delle persone) o se non si riesce a rendere consapevole l'utente per lo meno il tecnico è più probabile che possa essere più colto in materia informatica dell'utente e possa quindi fare una scelta migliore di un utente.
            Inoltre in questo modo non si fa altro che
            spostare il problema da un'altra parte:
            sicuramente Microsoft metterebbe in evidenza il
            proprio
            browser.Questo conoscendo MS si potrebbe anche temere.
            Insomma, penso che la soluzione più semplice sia
            quella di installare un browser, lasciando la
            libertà all'utente di installarne un
            altro.Ma il punto è che io, te e chi frequenta puntoinformatico probabilmente sa che esistono altri browser ma la maggior parte degli utenti (che sono quelli "ignoranti" non usato in senso offensivo) non lo sa o non ha voglia di spendere 2 min a scaricare ed installare un altro browser quando se lo trova li bello bello installato.CiaoTarch
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Tarch
            - Scritto da: Pinco Pallino



            Il problema è che l'utente medio non ha

            assolutamente idea di cosa sia un browser,

            quindi, paradossalmente, per lui la libertà di

            scelta diventa una cosa

            negativa.

            Posso capire il problema in un certo senso (anche
            se io ritengo che qualsiasi utente dovrebbe avere
            un minimo di competenza, però questa è una mia
            opinione). Anche secondo me, però mi rendo conto che è inutile ostinarsi a volere che gli utenti imparino a usare il pc, se una cosa non li interessa non la impareranno mai.
            Il fatto è che la maggior parte delle
            volte compiti di questo tipo (metti creare una
            casella di posta) può capitare che l'utente li
            faccia svolgere al tecnico che prepara il
            computer.In questo modo l'utente ignorante è costretto a dipendere da uno più esperto (che poi non è detto che lo sia).

            Quindi in questo caso a meno che il tecnico non
            sia pigro e ignorante potrà mettere l'utente di
            fronte ad una scelta consapevole (penso che
            spiegandolo in una certa maniera si riuscirebbe a
            far capire la cosa alla maggior parte delle
            persone)Ti posso dire per esperienza che se un utente non è interessato a capire non capirà niente.
            o se non si riesce a rendere consapevole
            l'utente per lo meno il tecnico è più probabile
            che possa essere più colto in materia informatica
            dell'utente e possa quindi fare una scelta
            migliore di un
            utente.E' vero, ma secondo me in questo modo si complicherebbe il tutto.Non è detto che chi prepara i pc sia esperto, in genere non lo è; anche se lo fosse sarebbe comunque un problema perché per lui aumenterebbe la mole di lavoro.Considera poi che la questione non è limitata ai browser, ad esempio ci sarebbe anche il problema del player...Quindi non penso che questa possa essere la soluzione adatta, in teoria forse sì, ma in pratica non funzionerebbe.


            Inoltre in questo modo non si fa altro che

            spostare il problema da un'altra parte:

            sicuramente Microsoft metterebbe in evidenza il

            proprio

            browser.

            Questo conoscendo MS si potrebbe anche temere.Infatti...


            Insomma, penso che la soluzione più semplice sia

            quella di installare un browser, lasciando la

            libertà all'utente di installarne un

            altro.

            Ma il punto è che io, te e chi frequenta
            puntoinformatico probabilmente sa che esistono
            altri browser ma la maggior parte degli utenti
            (che sono quelli "ignoranti" non usato in senso
            offensivo) non lo sa o non ha voglia di spendere
            2 min a scaricare ed installare un altro browser
            quando se lo trova li bello bello
            installato.E non ci vedo niente di male, se poi l'utente ne vuole un altro lo può tranquillamente installare (magari sotto consiglio di un esperto).

            Ciao
            TarchCiao
        • Sgabbio scrive:
          Re: In questo caso
          oppure fare in modo che si posso togliere IE senza troppi problemi!Ad esempio su OSX, Puoi eliminare safari trascinandola nel cestino....
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Sgabbio
            oppure fare in modo che si posso togliere IE
            senza troppi
            problemi!

            Ad esempio su OSX, Puoi eliminare safari
            trascinandola nel
            cestino....Lo puoi benissimo fare da Installazione applicazioni.
          • Sgabbio scrive:
            Re: In questo caso
            il problema è la ripercusioni che porta nel sistema, ci sono software che senza IE installato, non funzioano.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Sgabbio
            il problema è la ripercusioni che porta nel
            sistema, ci sono software che senza IE
            installato, non
            funzioano.E quindi il problema non è di Microsoft ma di chi sviluppa applicazioni basate su IE.
          • ma no!!!!! scrive:
            Re: In questo caso
            Le applicazioni vengono sviluppate su IE perchè IE è preinstallato su win; è un classico caso di sfruttamento di posizione dominante per allargare in modo virale il proprio mercato rafforzando ulteriormente la propria posizione nel mercato di origine.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: ma no!!!!!
            Le applicazioni vengono sviluppate su IE perchè
            IE è preinstallato su win; è un classico caso di
            sfruttamento di posizione dominante per allargare
            in modo virale il proprio mercato rafforzando
            ulteriormente la propria posizione nel mercato di
            origine.Ma di tutto questo Microsoft non ne ha colpa.Allora se io scarico un'applicazione che si basa sulle librerie VB Microsoft è colpevole perché mi impedisce di utilizzare il programma con una mia implementazione di tali librerie?
          • pinco scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: ma no!!!!!

            Le applicazioni vengono sviluppate su IE perchè

            IE è preinstallato su win; è un classico caso di

            sfruttamento di posizione dominante per
            allargare

            in modo virale il proprio mercato rafforzando

            ulteriormente la propria posizione nel mercato
            di

            origine.

            Ma di tutto questo Microsoft non ne ha colpa.
            Allora se io scarico un'applicazione che si basa
            sulle librerie VB Microsoft è colpevole perché mi
            impedisce di utilizzare il programma con una mia
            implementazione di tali
            librerie?Non facciamo i finti tonti IE è diventato una piattaforma di sviluppo SOLO ed esclusivamente perchè il 100% degli utenti win se lo trova preinstallato. Avessero fatto la stessa cosa con i tool di sviluppo oggi esisterebbero solo programmi sviluppati con Visul Studio...
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: pinco
            - Scritto da: Pinco Pallino

            - Scritto da: ma no!!!!!


            Le applicazioni vengono sviluppate su IE
            perchè


            IE è preinstallato su win; è un classico caso
            di


            sfruttamento di posizione dominante per

            allargare


            in modo virale il proprio mercato rafforzando


            ulteriormente la propria posizione nel mercato

            di


            origine.



            Ma di tutto questo Microsoft non ne ha colpa.

            Allora se io scarico un'applicazione che si basa

            sulle librerie VB Microsoft è colpevole perché
            mi

            impedisce di utilizzare il programma con una mia

            implementazione di tali

            librerie?

            Non facciamo i finti tonti IE è diventato una
            piattaforma di sviluppo SOLO ed esclusivamente
            perchè il 100% degli utenti win se lo trova
            preinstallato. Avessero fatto la stessa cosa con
            i tool di sviluppo oggi esisterebbero solo
            programmi sviluppati con Visul
            Studio...Anche le librerie VB sono preinstallate su Windows.
          • pinco scrive:
            Re: In questo caso


            Anche le librerie VB sono preinstallate su
            Windows.E cos'è successo nell'ambito delle applicazioni Office è sotto gli occhi di tutti... MS s'è mangiata il mercato.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: pinco



            Anche le librerie VB sono preinstallate su

            Windows.

            E cos'è successo nell'ambito delle applicazioni
            Office è sotto gli occhi di tutti... MS s'è
            mangiata il
            mercato.Office non si basa sulle librerie VB.
          • pinco scrive:
            Re: In questo caso
            Le applicazioni MS Office oriented sono in VB, è stato l'incubo degli anni 90, ha forgiato una generazione di pseudo programmatori.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: pinco
            Le applicazioni MS Office oriented sono in VB, è
            stato l'incubo degli anni 90, ha forgiato una
            generazione di pseudo
            programmatori.Cosa intendi per applicazioni Office oriented?
          • pinco scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: pinco

            Le applicazioni MS Office oriented sono in VB, è

            stato l'incubo degli anni 90, ha forgiato una

            generazione di pseudo

            programmatori.

            Cosa intendi per applicazioni Office oriented?Tutto quello che gira intorno a Office. VB a suo tempo nacque per colmare nel minor tempo possibile una lacuna del primo office : la mancanza di un database degno di questo nome per la piattaforma win.E in questo ha funzionato benissimo (per quel che riguarda i tempi, sulla qualità del codice lasciamo perdere), poi è passato ad essere anche un sostituto di un adeguato linguaggio di scripting che nel mondo unix c'era in quello win no ed anche qui fino alla morte della serie 9X se ne son viste di tutti i colori.Con il passaggio alla serie NT e la nascita della piattaforma .net siamo un po' tornati alle origini e si sta ricaratterizzando come un linguaggio orientato ai dati, i suo limiti in altro ambito erano manifesti e MS ha preferito optare per altre soluzioni ad oggi ancora in alto mare (monad).
          • pinco scrive:
            Re: In questo caso
            No,no sei tu che mi stai separando l'inseparabile. ;) La cronologia è quella che ti ho scritto sopra, la distinzione che fai è fittizia stiamo parlando delle due facce della stessa medaglia.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: In questo caso
            - Scritto da: pinco
            No,no sei tu che mi stai separando
            l'inseparabile. ;) La cronologia è quella che ti
            ho scritto sopra, la distinzione che fai è
            fittizia stiamo parlando delle due facce della
            stessa
            medaglia.Non mi risulta che con il VB di Office si possa creare file .exe, eppure ci ho lavorato parecchio con il VB di Access...
          • Sgabbio scrive:
            Re: In questo caso
            si sta sviando l'argomento principale. La microsoft non ha fatto una piattaforma di sviluppo che permette agli sviluppatori di fare un software che usi Http e affini senza bisogno del loro browser web! Tu levano IE, molti software non funzioano più decentemente.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: In questo caso
        contenuto non disponibile
    • 123 scrive:
      Re: In questo caso
      che lo rendano rimovibile senza che il sistema si destabilizzi e che ALMENO rispetti gli standard comuni e non quelli m$
    • Tarch scrive:
      Re: In questo caso
      Ciao,beh direi che il browser è un po' più centrale rispetto all'editor di testo (o ad esempio al programmino per fare i disegni qual'è paint). In più direi che chiunque non sia masochista si accorge che notepad (o anche paint) sono fortemente inadatti a fare qualcosa che non sia qualche banale modifica a qualche file di testo (o disegno, anche se poi ci sono persone che li usano e anche bravi, soprattutto per quanto riguarda paint). Invece IE è in grado di visualizzare probabilmente la maggior parte delle pagine web (ma spesso per il buon lavoro degli sviluppatori web) quindi per un non esperto non risulta uno strumento scomodo. Però chi usa e conosce il computer un po' a fondo è a conoscenza dei problemi riportati da opera. Poi inoltre Internet Explorer è fortemente integrato con l'os. In più credo che qualsiasi browser (e il problema è che IE è uno dei browser meno aderenti) dovrebbe attenersi il più possibile agli standard per rendere la vita un po' più facile agli sviluppatori web che devono fare i salti mortali per creare qualcosa che funzioni nella stessa maniera sui vari browser (non solo IE ma ahimé soprattutto lui). Per questi motivi secondo me l'inclusione di default di IE nel sistema operativo è ancora più grave di quella del player multimediale per cui MS è stata già pesantemente multata dalla UE.Ciao,Tarch!
    • MaurizioB scrive:
      Re: In questo caso
      - Scritto da: Pinco Pallino
      ha ragione Microsoft, è come se chi produce
      editor di testo pretendesse l'eliminazione di
      notepad da Windows, in quanto azzoppa la
      concorrenza.L'esempio non è brillante, ammettiamolo...
      Inoltre senza browser come può un utente
      scaricarsene un altro?Se windows non fornisce strumenti alternativi per farlo, è un problema di quella piattaforma. Perché c'è bisogno di un'applicazione mastodontica (nonché contorta) come IE per gestire semplice file transfer su protocollo http/ftp?Vogliono evitare problemi? Forniscano i mezzi per installare le applicazioni alternative più comuni, senza dover ricorrere alla loro. Non è impossibile, affatto. Però a loro fa comodo così.Saluti
    • CCC scrive:
      Re: In questo caso
      - Scritto da: Pinco Pallino
      ha ragione Microsoft, è come se chi produce
      editor di testo pretendesse l'eliminazione di
      notepad da Windows, in quanto azzoppa la
      concorrenza.beh... tra un txt editor e un browser c'è una certa differenza COMMERCIALE!!!fai acquisti web con notepad???ti becchi tutta la pubblicità che incontri navigando nel web anche quando editi boot.ini con notepad???...
      Inoltre senza browser come può un utente
      scaricarsene un
      altro?esistono drive usb, cd-rom, hd esterni, ....ma il VERO punto non è questo e, in ultima analisi, non è tanto neanche il browser...il punto è che nel 99.999% dei pc/laptop in commercio al dettaglio è preinstallata una versione OEM di M$ Window$ (IE incluso) e NON un altro s.o. con altro browser...
    • rockroll scrive:
      Re: In questo caso
      - Scritto da: Pinco Pallino
      ha ragione Microsoft, è come se chi produce
      editor di testo pretendesse l'eliminazione di
      notepad da Windows, in quanto azzoppa la
      concorrenza.
      Inoltre senza browser come può un utente
      scaricarsene un
      altro?Ha ragione? Sei l'unico che lo dice!M$ avrà il diritto di proporee ma certo non quello di imporre i suoi prodotti, e meno che mai può pretendere di imporre una " compilation " indissolubile di prodotti a tutti gli effetti separati e separabili. Una "compilation" (combinazionme di prodotti) deve poter essere scelta dall'utente pagante, a dispetto di quanto vorrebbero imporre le Majors del Software e dell'intrattenimento per meglio espandere e perpetuare il loro lucro!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2007 03.53-----------------------------------------------------------
  • pernianale scrive:
    SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
    non esiste distro linux che inserisca al suo interno le versioni free di opera. Una tristezza sconcertante, sono tutti uguali, sia l'open che closed uccidono sempre i piu' piccoli.ripetitta Juwant
    • Deveron scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      opera non è open source... ecco perchè nelle distro non viene inserito opera...
    • Tarch scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      Ciao,il problema comunque in questo caso è differente perché le questioni sono più che altro quelle della licenza (che non è free nel senso di free software nel senso di GPL o compatibili) e spesso molte distribuzioni di base propongono solo software libero o privo di possibili problemi di brevetti licenze (per esempio Fedora non so se faccia ancora così non installa plugin per la riproduzione di file MP3 di default e altre cose). Poi però rispetto a windows c'è una sostanziale differenza il fatto che in linux non c'è un browser fortemente integrato nel sistema operativo. E' vero probabilmente viene installato di default firefox o il browser integrato nel DE scelto. Però c'è anche da dire che la maggior parte delle distribuzioni permettono di scegliere i pacchetti da installare tra cui anche il browser. Sono queste le differenze secondo me, magari si potrebbe chiedere agli sviluppatori delle varie distro di rendere + visibile (non so magari facendo una schermata apposita nell'installer) la scelta di programmi di base come il browser, la suite per l'ufficio, il programma di posta il player multimediale e altre cose che si ritengono importanti. Spero di aver dato un po' di chiarezza sulle possibili motivazioni della scelta.Ciao,Tarch! :D
    • ma no!!!!! scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      Sto usando ubuntu e ho installato opera dai repo come ho fatto per tutto il resto alcune distro light poi mettono solo opera...
    • Musikele scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      Opera ha fatto la scelta di tenere il suo software closed, quindi non può venirsi a lamentare in territorio linux, dato che in linux la libertà di scelta è fondamentale! E chiunque voglia può scegliere. In Windows invece è diverso. L'utente è Cliente; La casa di software riceve degli introiti in qualche modo (la popolarità le consente di inserire servizi innovativi a pagamento) se l'utente avesse davvero la possibilità di scegliere (ergo, di diventare cliente). Spesso non lo sa neanche che esistono altri browser...
    • CCC scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      - Scritto da: pernianale
      non esiste distro linux che inserisca al suo
      interno le versioni free di opera. 1) e meno male! dato che Opera NON è software libero!!!
      Una tristezza
      sconcertante, sono tutti uguali, sia l'open che
      closed uccidono sempre i piu'
      piccoli.2) Le distribuzioni desktop (in generale) GNU/Linux sono gratuite, M$ Window$ no... si paga tutto, IE compreso...3) Nel 99.999% dei pc/laptop in commercio al dettaglio è preinstallata una versione OEM di M$ Window$ (IE incluso) e NON GNU/Linux o altro s.o.
      ripetitta Juwantgiusto!allora ripeto: NON tutti sono uguali... e IL PEGGIO è M$!!!
    • Mesillo scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      Le distribuzioni tendono, in genere, ad utilizzare il più possibile software libero. Opera è Freeware, non Open... è gratis, non "libero"... questo potrebbe essere un motivo per cui vine escluso.... comunque è vero, Opera è poco conosciuto e poco considerato per la sua qualità.
    • AtariLover scrive:
      Re: SE LE PRENDA ANCHE CON LINUX
      - Scritto da: pernianale
      non esiste distro linux che inserisca al suo
      interno le versioni free di opera. Una tristezza
      sconcertante, sono tutti uguali, sia l'open che
      closed uccidono sempre i piu'
      piccoli.

      ripetitta JuwantSabayon 8)Altre non ne conosco. Solitamente comunque includono più browser di default e tu decidi quale usare ;)
  • Sgabbio scrive:
    ma che non raccontino balle
    Riteniamo che l'inclusione del browser nel sistema operativo rappresenti un vantaggio per i consumatori, e che i consumatori e i costruttori di PC siano già liberi di scegliere qualsiasi browser vogliano inserirvi". Certo, infatti spessismo i produttori di PC ti mettono preinstalato Firefox o Opera.... ma che stiano zitti, altro che vantaggio, hanno abusato della loro posizione dominate per tenere indietro il WEB ed inzozzarlo con estensioni propietarie per buttare fuori la concorrenza!!!che costringano Microsoft a fare un IE che supporti gli standard web in maniera decente una volta per tutte, oppure nel prossimo windows, ci sia la possibilità di levarlo via delle scatole senza RIPERCUSSIONI del sistema...
    • monossido scrive:
      Re: ma che non raccontino balle
      quoto...ci vorrebbero delle leggi che facciano rispettare gli standard!! ;)
    • psychomantum scrive:
      Re: ma che non raccontino balle
      madò...come può essere.. da un anno faccio html e css con div e azzi vari, ci vuole almeno un'ora in più per fare una pagina che con IE sia compatibile.. poi non avendo windows vi lascio immaginare gli scazzi..BAH
    • Ultraman82 scrive:
      Re: ma che non raccontino balle
      oppure nel prossimo windows, ci
      sia la possibilità di levarlo via delle scatole
      senza RIPERCUSSIONI del
      sistema...Più che giusto!!!!! :@Uno dev'essere LIBERO di usare qualunque browser che gli pare. Va beh che forse i IEliani (nuova razza? :D) mi diranno che basta non usarlo. Però lo sanno pure i muri che IE è integrato nel sistema operativo a partire dal Windows 98 (che io uso, con una modificazione, usando l'interfaccia del Windows 95)Almeno Opera e Firefox quando crashano (se MAI dovessero farlo*... :)) non si portano dietro l'INTERO sistema operativo... ;)*: Talvolta per colpa dei siti fatti male... :D
Chiudi i commenti