Il futuro di AMD, versione ufficiale

Sunnyvale svela i piani tecnologici per i prossimi mesi e anni, conferma i rumor in circolazione in questi giorni e lancia un avvertimento a Intel: il tempo del monopolio quasi assoluto sui chip x86 è finito

Roma – Cogliendo l’occasione del suo Financial Analyst Day a Sunnyvale, AMD ha presentato i nuovi componenti hardware che verranno commercializzati nel prossimo futuro. Gli obiettivi sono a dir poco ambiziosi, con la corporation delle CPU x86 e GPU “alternative” che vuole ora giocare un ruolo da protagonista nei settori ad alte prestazioni (in scenari High Performance Computing e desktop) fin qui monopolizzati dalla solita Intel Corporation.


Sfruttando il notevole lavoro di progettazione fatto sull’architettura Ryzen/Zen, AMD ha prima di tutto in serbo un “mostro” di CPU da 16 core computazionali e 32 thread eseguibili in contemporanea: Threadripper sarà la CPU per desktop high-end più potente al mondo , sostiene Sunnyvale , debutterà questa estate e se la vedrà con la concorrenza a 10 core/20 thread di Chipzilla incarnata nel processore Core i7-6950X Broadwell-E. E probabilmente a un prezzo molto più abbordabile dei 1.700 dollari USA che chiede Intel.


Un’altra carta importante che AMD si gioca per riconquistarsi un posto da protagonista è Vega , nuova architettura di processore grafico ottimizzata per dare battaglia a NVIDIA – che nel campo delle GPU fa il bello e il cattivo tempo quasi come Intel per le CPU – e rivolta, almeno inizialmente, al settore professionale e agli scenari HPC .

Vega arriverà quindi prima sotto forma della scheda acceleratrice Radeon Vega Frontier Edition , una GPU dedicata al data crunching per l’intelligenza artificiale, ai creativi e alla ricerca scientifica con performance da 13 Teraflop nei calcoli a singola precisione a 32-bit. Al confronto, la GPU Titan XP di NVIDIA arriva a 12 Teraflop.


Non che Vega non sia portata per le applicazioni videoludiche preferite dai consumatori mainstream, benitenso, e in questo caso AMD ha mostrato la sua nuova GPU gestire il gioco Sniper Elite 4 in Ultra HD /4K con livelli di frame rate (60-70 fps) superiori alla GTX 1080 Ti di NVIDIA. Nel prossimo futuro arriveranno ovviamente anche le APU con CPU Ryzen e GPU Vega integrate in una singola unità computazionale, prodotto ovviamente destinato ai sistemi desktop compatti e ai notebook.

Per il settore eminentemente business, inoltre, AMD ha in serbo un’altra CPU “mostruosa” chiamata EPYC: destinato ai data center , il nuovo prodotto offrirà un massimo di 32 core/64 thread, supporto a 128 piste PCIe 3.0 e gestione di quantitativi di RAM DDR4 fino a 4 Terabyte. Ryzen Pro, infine, sarà la declinazione desktop e mobile “professionale” della nuova architettura di CPU destinata agli utenti alla ricerca di prestazioni superiori.

Alfonso Maruccia

fonte immagini: 1 , 2

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giuseppe2016 scrive:
    Stiamo dismettendo in massa
    Almeno per quel che vedo Vodafone sta perdendo sim a rotta di collo!Difficile credere a quel che viene detto, vedremo i bilanci, a meno che non stiano facendo come Parmalat (di cui curiosamente non si accorse nessuno fino a quanto fu troppo tardi, miracolosamente nessuno vedeva eheheh Italia!).
  • prova123 scrive:
    Certo, ci mancherebbe altro
    Gli investitori dimostrano comunque di avere fiducia. Non hanno fiducia, semplicemente siccome hanno nella tasca dei pantaloni una bomba che potrebbe esplodere in qualsiasi momento o vendono in blocco e le azioni precipitano o fanno buon viso a cattivo gioco. Comunque resta da se che il gioco in borsa resta sempre un gioco anche se pericoloso, Ognuno si diverte come può ...
    • Marchino scrive:
      Re: Certo, ci mancherebbe altro
      Hai ragione. Infatti vedremo al prossimo quarter se è ancora in salita o meno. Io scommetto per il meno...
  • Lorenzo scrive:
    Articolo o pubblicita' ?
    come da oggetto ... poi quanto all'attenzione al cliente le ultime mosse non sembrano proprio felici in questo senso .
Chiudi i commenti