Il giochi in 3D? Su PC, anzi S3D PC

Numeri da capogiro per quello che secondo gli analisti dovrebbe essere il mercato prossimo venturo della stereoscopia applicata al personal computer. Si comincia con Asus e un sistema all-in-one basato su tecnologia NVIDIA
Numeri da capogiro per quello che secondo gli analisti dovrebbe essere il mercato prossimo venturo della stereoscopia applicata al personal computer. Si comincia con Asus e un sistema all-in-one basato su tecnologia NVIDIA

Dopo aver infervorato oltre il limite di guardia i produttori di blockbuster hollywoodiani grazie al successo stratosferico di Avatar , la tecnologia di visione tridimensionale a mezzo occhialini fa ora sempre più rima con videogame e apparati informatici. Non solo console ma anche e soprattutto PC, anzi “S3D” (Stereoscopic 3D computer) come li definisce Jon Peddie Research pronosticando un vero e proprio boom dal valore di decine di miliardi di dollari .

Il valore del mercato dell’hardware 3D per PC, dice l’ultimo studio di JPR, partirà con meno di un milione di unità vendute e 640 milioni di dollari di valore nel 2010. Ma crescerà, anzi esploderà sino a raggiungere 75 milioni di unità e 34 miliardi di dollari nel 2014 . Al confronto, i contenuti S3D compatibili varranno 4,5 miliardi di dollari di qui a 4 anni.

Le società di ricerca ci credono, i publisher ci sperano e gli utenti sono gentilmente pregati di imbarcarsi in una spesa non indifferente visto che “sebbene molti PC saranno S3D compatibili grazie alle GPU, non tutti i PC potranno essere S3D PC perché questi hanno bisogno di un monitor speciale, occhialini e contenuti appropriati” sottolinea JPR.

In attesa che si moltiplichino le offerte, Asus sarebbe pronta a lanciare un sistema “S3D” completo basato sulla tecnologia 3D Vision di NVIDIA entro questo agosto. Prevedibile la presenza di una GPU GeForce di nuova generazione basata sull’architettura Fermi, e le indiscrezioni parlano anche di un monitor da 24 pollici stereoscopico con tanto di tecnologia “ottica touch” realizzata dalla società Quanta .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 05 2010
Link copiato negli appunti