Il giorno nero di AVG antivirus

Domenica l'aggiornamento alle firme virali di AVG, uno tra i più diffusi antivirus gratuiti al mondo, ha messo KO i PC di molti utenti a causa dell'errata rilevazione di un virus in due importanti file di sistema di Windows XP

Roma – È un evento tanto pesante quanto insolito quello che ha colpito in queste ore AVG Technologies (ex Grisoft), società che sviluppa l’omonimo e famoso antivirus per Windows. L’aggiornamento delle firme virali distribuito da AVG domenica si è infatti rivelato, per alcuni utenti, una vera e propria bomba a scoppio ritardato.

L’update riconosce erroneamente come infetti due file di sistema di Windows, user32.dll e winsrv.dll , e di conseguenza propone all’utente di “curarli” o di metterli in quarantena. In entrambi i casi il risultato è che, alla prima riaccensione del sistema, Windows si blocca in fase di caricamento con un messaggio di errore .

Chi fosse incorso nei due falsi positivi, ma non avesse ancora riavviato il proprio PC, può ripristinare i file cancellati da AVG accedendo alla sezione Virus vault di quest’ultimo, selezionare user32.dll e winsrv.dll , e cliccare su restore . Chi invece ha appena riavviato il proprio sistema, trovandosi davanti ad una schermata blu, può ripristinare i file mancanti servendosi del CD d’installazione di Windows o di un altro supporto di boot, e seguendo le istruzioni riportate nei link più sotto.

Apparentemente il problema riguarda solo Windows XP , trovando immune Windows Vista: il motivo va probabilmente ricercato nelle più efficaci misure di protezione adottate da Vista per proteggere i file di sistema.

Il malware rilevato da AVG 7.5 e 8 nei due file di Windows è PSW.banker4.APSA . Paradossalmente, l’aggiornamento del noto antivirus ha fatto più danni di quanti avrebbe potuto farne il virus stesso.

Già dalla mattina del 9 novembre hanno cominciato ad apparire su forum e gruppi di discussione (v. qui , qui e qui ) numerose segnalazioni del problema e, a distanza di qualche ora, le prime soluzioni per ripristinare l’operatività di Windows. L’argomento è persino entrato a far parte del famoso database di quesiti Yahoo! Answers .

Suggerimenti su come ripristinare il riavvio di Windows vengono forniti anche sul sito del distributore italiano di AVG e sul forum ufficiale di AVG Free. Nel momento in cui si scrive non si scorge invece alcun avviso sull’home page di free.avg.com .

Secondo molti utenti un simile errore sarebbe dovuto emergere come evidente anche al più superficiale dei test. Ma la società ceca, di cui Intel possiede per altro un’ampia partecipazione azionaria, non balla da sola: solo pochi mesi fa il ben più blasonato Norton Antivirus di Symantec ha messo fuori uso migliaia di PC cinesi , ed anche in quel caso il problema era dovuto ell’errato riconoscimento di un virus in un file di sistema. Più indietro nel tempo, McAfee scambiò per malware diversi componenti di Office, con le conseguenze che si possono immaginare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zarbon scrive:
    Per una volta..
    Per una volta concordo con la cina...che internet crei dipendenza si sa...e ci sono parecchie persone anche in occidente MALATE di internet....esistono anche varie terapie a livello psicologico.. cercate internet addiction
    • Il Detrattore scrive:
      Re: Per una volta..
      no, l'articolo da 2 soldi ovviamente omette di menzionare il problema che crea l'addiction che sono i NETWORK GAMES, e non certo email o chat.io ho visto coi miei occhi web-cafe' cinesi alle 4 del mattino con ragazzini stralunati che erano li' da ore e ore a giocare a WoW e nel resto dell'asia non siamo certo messi meglio anzi..giusto che il governo usi il pugno di ferro se non altro con i minorenni, poi quando saranno maggiorenni cazzi loro se vogliono passare la vita davanti a un monitor unto e bisunto.
    • Mr. Hide scrive:
      Re: Per una volta..
      Malattie psicologiche??? Cercate invece di farvi un giro e parlare con la gente.Si guarisce subito.
      • Mr. Hide scrive:
        Re: Per una volta..
        Parola di Mister Hide!
      • Zarbon scrive:
        Re: Per una volta..
        - Scritto da: Mr. Hide
        Malattie psicologiche???
        Cercate invece di farvi un giro e parlare con la
        gente.
        Si guarisce subito.Oh si..è arrivato quello che ha risolto tutti i problemi con queste parole... io non sono malato di internet per fortuna...ma un mio amico è psicologo e ha fatto vari dibattiti su questo e posso assicurarti che è una vera e propria malattia da cui è molto difficile uscirne.. e ci sono più persone dipendenti di quello che pensi
  • Il Detrattore scrive:
    ATT : REDAZIONE
    bene.e quindi OGNI motivo e' buono per spalare letame sulla Cina ?
    • Il Detlattole scrive:
      Re: ATT : REDAZIONE
      - Scritto da: Il Detrattore
      bene.

      e quindi OGNI motivo e' buono per spalare letame
      sulla Cina
      ?Spiacente ma qui non puoi pretendere che si applichino i metodi censori dei tuoi amichetti cinesi, quindi torna a rinchiuderti nel tuo laogai e evita di saltare su come un jack-in-the-box a ogni notizia che riguarda il Celeste Impero.
      • Il Detrattore scrive:
        Re: ATT : REDAZIONE
        se democrazia equivale a spalare letame su chiunque non sia democrativo te la puoi anche tenere.in cina anche l'ultimo dei contadini puo' diventare presidente del PCC (vedi Hu Jintao, figlio di braccianti), in occidente devi sganciare 700 milioni di $ di campagna presidenziale come ha fatto Obanana.
  • Mr. Hide scrive:
    Venditori di pillole
    Ma è possibile che questa gente continui a sparare ca***te per etichettare le persone e offrire droghe legalizzate sulla base di malattie INVENTATE e punto informatico riporta pure le notizie? Non basta che vogliono drogare i bambini con il Ritalin?Se io sto su internet per 6,10 ore al giorno tutti i santi giorni allora sono normale e non rientro nella media?Mi sembra lo stesso discorso dei ricercatori che mettono le corna al partner e poi vengono fuori che si tratta di una cosa genetica quindi si può fare (tanto poi chi va a controllare?).Ma un minimo di buon senso dai...Tra un pò daranno gli psicofarmaci anche a chi si gratta in continuazione le pa**e!
    • pippo scrive:
      Re: Venditori di pillole
      - Scritto da: Mr. Hide
      Ma è possibile che questa gente continui a
      sparare ca***te per etichettare le persone e
      offrire droghe legalizzate sulla base di malattie
      INVENTATE e punto informatico riporta pure le
      notizie?e per fortuna che Punto Informatico riporta la notizia!Altrimenti tutto cadrebbe sotto silenzio.
      • Mr. Hide scrive:
        Re: Venditori di pillole
        Da questo punto di vista... hai ragione. Quello che mi scoccia però è la visibilità insieme all'autorità che si concede a certe persone.
Chiudi i commenti