Il mascara ha messo il turbo!

E' noto che la tecnologia spesso risveglia la pigrizia degli esseri umani. Lo sanno bene gli inventori di TurboLash All Effects Motion , creato dal gigante della cosmetica Estée Lauder. Un mascara col turbo, un dispositivo di make up automatico,

E’ noto che la tecnologia spesso risveglia la pigrizia degli esseri umani. Lo sanno bene gli inventori di TurboLash All Effects Motion , creato dal gigante della cosmetica Estée Lauder. Un mascara col turbo, un dispositivo di make up automatico, un motore in un contenitore pensato per spiattellare su tutta la faccia quello che dovrebbe essere posato con molta cura solo in specifici anfratti.

All’apparenza si presenta come un normale mascara, fatta eccezione per il fatto che..vibra! Infatti é dotato di un motore che garantisce 125 pulsazioni al secondo. Secondo il produttore, ci sarebbe una stretta relazione tra la vibrazione e la separazione delle ciglia. Pare che il risultato finale sia garantito, con ciglie dritte e definite da fare invidia a Rosanna Cancellieri. Basta crederci.
L’atto di fede costa 30 dollari.

[ EstéeLauder ]

[via Ubergizmo ]

fonte immagine Temptalia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giggio scrive:
    ...
    Io ho un account, non faccio il login ma mi firmo sempre Giggio, saro' poco furbo a non iscrivermi forse, e quel commento l'ho scritto io, ne puoi star certo.
  • Simon the Sorcerer scrive:
    Confronto Inutile
    "HP sostiene che AdvFS va ben oltre le capacità degli attuali file system standard per Linux, ext3 ed ext4, fornendo funzionalità più avanzate e vantando una maggiore maturità, specie nell'uso in ambito mission critical."Come fanno a considerare attuale l'ext4 sapendo che ancora non esiste ? Certo esiste l'ext4dev, ovvero il ramo di sviluppo di ext4 le cui specifiche cambiano continuamente ad ogni release del kernel; una release stabile non esiste, esistono solo gli snapshot al momento di uscita di un nuovo kernel, sinceramente non capisco come possono alcune distro ad includerlo nelle loro release, e quelli di hp a confrontarci il loro FS.
    • The Poet scrive:
      Re: Confronto Inutile
      Permettimi di esternare i miei dubbi:Prendere il meglio da XFS e renderlo Journaled ?!?!?!?!?"XFS è un file system di tipo journaled con indirizzamento a 64 bit sviluppato da SGI per il sistema operativo IRIX."Migliorare quello che c'è di ext3, mi pare logico dato che si è partiti da quel codebase ma a parte le features future dichiarate potranno esserne implementate altre in itinere.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Confronto Inutile
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      "HP sostiene che AdvFS va ben oltre le capacità
      degli attuali file system standard per Linux,
      ext3 ed ext4, fornendo funzionalità più avanzate
      e vantando una maggiore maturità, specie nell'uso
      in ambito mission
      critical."

      Come fanno a considerare attuale l'ext4 sapendo
      che ancora non esiste ?Di ext4 si conoscono gli obiettivi e le caratteristiche da implementare, così come si conoscono le caratteristiche di AdvFS, anch'esso non ancora implementato in Linux.Il confronto è non solo possibile, ma è anche l'unico sensato: ext3 non è paragonabile, ReiserFS non pare avere futuro, ecc.
  • The Punisher scrive:
    Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
    Questo e' successo primo o dopo che Aprilia arrivasse all'orlo della bancarotta in stile Parmalat (prima che Piaggio se la mangiasse parandole il culo)?!
    • martin-lutero scrive:
      Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
      Scusami, ma cosa c'entra questo con AdvFS.Se vuoi possiamo parlare di tutto e del suo contrario.Al limite apriamo una sessione dedicata ai temi economici od alle modalità di acquisizione del mercato Automotive.In questo diaologo io parlo di AdvFS o di disquisizioni attinenti.Infine io no ho mai citato espressamente alcuna azienda.
      • The Punisher scrive:
        Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
        Da quando in qua chiedere e' diventato reato?Tu non hai citato espressamente nessuna azienda, bene, lo faccio io!Quante divisioni racing di una azienda ai vertici mondiali del motociclismo ci sono in Veneto?UNA.Aprilia.Parli in maniera criptica?Va bene, allora traduco:"FS dello "squalo" dette forfait e qualcuno si presentò al restore con 6 mesi di bck tossici....e...tuttavia..."nessuno è mai stato licenziato per aver scelto il blu' "Sono passati ad una SAN IBM Shark che e' andata meretrici dopo poco tempo.Mi pare si parli di tecnica o sbaglio?Ho capito bene?Comunque minchia come sei acida!Hai fatto colazione col vetriolo o sei semplicemente un altro insoddisfatto del suo lavoro?
  • hp suck scrive:
    invent
    hp ha rilasciato i sorgenti .. sperando che qualcuno gli dica come funzionano! è la nuova strategia di mark hurd:prima hanno mandato tutto lo sviluppo in india a 600 dollari al mese cadauno!poi hanno deciso che l'india costava troppo e hanno mandato tutto in cina a 60 dollari cadauno! per poi capire che anche i cinesi costavano troppo .e allora ora si rivolgano alla comunità opensource scusate scusate abbiamo questo advfs, che è il migliore su mercato migliore anche del vostro ... (lo diciamo noi che siamo hp! fidatevi)noi l'abbiamo comprato alla svendita ... e ci hanno detto su DECunix (Compaq tru64) funzionava da dio .. ma le nostre megamacchine (che sono le migliori sul mercato .. fidatevi ve lo dicamo noi che siamo hp9 con il processore mega processore itanium2duo (che è il migliore sul mercato .. lo dice intel!) non riescono a raggiungere le performance della generazione Tru64 ... siccome che noi oltre ad aver affossato gli alpha e tru64 ... abbiamo in mente di comprarci anche emc2 (nota ditta di storage ..mica fs) e quindi non ci serve + l'advfs!!!se lo prendete voi .. che siete capaci .. e lo fate funzionare magari vi regaliamo ... 3 stampanti!
    • eh gia scrive:
      Re: invent
      purtroppo mi sa che hai centrato in pieno la questione..c'e' gente che crede ancora che queste multinazionali facciano beneficenza alla comunita' open, quando in realta' cercano sviluppatori a costo zero per salvare quello che tutto sommato era un ottimo progetto ma ormai vecchio e da riscrivere da zero.Rilasciassero anche tru64 sotto gpl allora cambierei idea, in questo modo su linux verrebbero integrate TECNOLOGIE, che sono quelle a far la vera differenza.
      • Guybrush Threepwood scrive:
        Re: invent
        - Scritto da: eh gia
        purtroppo mi sa che hai centrato in pieno la
        questione..[...]
        Rilasciassero anche tru64 sotto gpl allora
        cambierei idea, in questo modo su linux
        verrebbero integrate TECNOLOGIE, che sono quelle
        a far la vera
        differenza.Mah... ReiserFS mi pare piu' che buono, e' pure possibile che dal matriale passato da HP su Sourceforge si tragga qualcosa di buono per fare altro.Chissa' se i volponi di HP ci hanno pensato?GT
        • MyrddinEmrys scrive:
          Re: invent
          Reiser (a quanto ho letto ma potrei sbagliarmi) è un progetto in agonia causa le vicende legali dell'autore stesso
          • krane scrive:
            Re: invent
            - Scritto da: MyrddinEmrys
            Reiser (a quanto ho letto ma potrei sbagliarmi) è
            un progetto in agonia causa le vicende legali
            dell'autore stessoPare che le vicende legali ormai si siano stabilizzare e l'autore adesso avra' molto ma molto tempo per pensare di nuovo al progetto, qualche decina di anni.
          • effebiai scrive:
            Re: invent
            Sempre che glielo facciano fare e che in galera non debba preoccuparsi di cose più urgenti. Non dev'essere una casa di riposo...
          • krane scrive:
            Re: invent
            - Scritto da: effebiai
            Sempre che glielo facciano fare e che in galera
            non debba preoccuparsi di cose più urgenti. Non
            dev'essere una casa di riposo...Avevevo letto da qualche parte che stava cercando di farsi concedere isolamento e portatile proprio per continuare quello.
          • si dai che bello scrive:
            Re: invent
            arrestato per omicidio della moglie, quale stimolo migliore per cogliere la sfida di migliorare un filesystem! ehm... :)
          • krane scrive:
            Re: invent
            - Scritto da: si dai che bello
            arrestato per omicidio della moglie, quale
            stimolo migliore per cogliere la sfida di
            migliorare un filesystem! ehm...
            :)Bhe, meglio che darsi alla roba o alla violenza come fanno tanti al gabbio.
    • martin-lutero scrive:
      Re: invent
      Ciao. Iniziai a lavorare su HP1000 in RTE.a(1981). Oggi, Pochi sanno cos'è. In HP.Milano, durante i corsi arrivava l'inserviente con le paste+succo di frutta+delizie varie per 4 volte al gg.NB.: il park delle testine si eseguiva con la cassetta degli attrezzi.Ho ancora la scheda madre dell' HP1000 in un quadro a casa.Non serve tessere le lodi di DEC.Oramai faremmo solo accademia e/o dietrologia.Da biblico sistemista unix(1982), VMS...etc.(Per inciso ho lavorato anche 3 anni in DG come sistemista DG-Unix-AViiON nel settore dello storage, con i primi sistemi RAID5).....etc..Insomma posso esibire "qualche ferita" sul palmares.Per quel che vale, posso garantire che allora(1994-1995) l' AdvFS di DEC era la punta di diamante dello "stato dell'arte" dei FS.Non è scandaloso affermare che DEC ha lasciato delle pietre miliari nel settore dell'informatica, come ad esempio la prima implementazione di cluster.Tuttavia oggi solo l'environment Linux funge da catalizzatore dell' informatica.L' AdvFS era il classico gioiello di famiglia ereditato da Dec.CompaQ.HP .Viene lasciato in ottime mani e potrà essere utilissimo alle imprese.
      • The Punisher scrive:
        Re: invent
        D'accordo con te.Pero' anche HP ha fatto le sue belle cappelle: ad esempio HP6000 era una piattaforma raccapricciante.
        • martin-lutero scrive:
          Re: invent
          Punisher, convengo teco!. Non possiamo che scappelarci di fronte alle perle dei garagisti di PaloAlto.Tuttavia siamo qui oggi per celebrare anche le infinite delizie esibite da HP. Anche quelle ereditate e magari leggermente datate.L' AdvFS e' una di queste.
      • ... scrive:
        Re: invent
        off-topic //mi piace come scrivi, hai lo stile di william gibson in "giù nel cyberspazio" ^_^
        • martin-lutero scrive:
          Re: invent
          off-topic.2 //ciao punto al cubo.grazie 1K per l'apprezzamento....ma..."timeo Danaos vel dona ferentes".Infatti non conosco l'autore che tu citi, a dimostrazione che la mia cultura abissale non si pone aprioristicamente limite veruno.Ma la cosa mi inuriosisce enormemente.E, tuttavia, se non disdegni la mia palestra di sarcasmo, e se hai voglia di decrittare materia densa, puoi leggere ciò che affastello sul mio blog. Sicuramente ti divertirai.PF, l'incipit e' lapalissianamente il primo post.welcome ogni tua question e/o contodeduzione.Serenissi saluti. http://martin-lutero.blogspot.com/PS. E' superfluo invitare i non interessati ad astenersi.
    • Proton scrive:
      Re: invent
      Mmmm, in effetti non ci avevo pensato. ADvFs su Tru64 è fantastico ed era uno dei gioielli del famoso porting in HP-UX. Poi sappiamo come è finita. Provando a metterlo in GPL potrebbero aver tentato la carta del porting gratis o cmq con poca spesa. In ogni caso potrebbe essere un buon affare sia per HP sia per la comunità: la prima usa la comunità per lo sviluppo e chissa per un futuro porting nel proprio SO, la seconda riceve un ottimo FS.ADvFs è ottimo in caso di cluster, spero sia possibile in futuro un Linux simile al TruCluster, ma forse stò fantasticando troppo :-)
    • ManyChoices scrive:
      Re: invent
      - Scritto da: hp suck
      hp ha rilasciato i sorgenti .. sperando che
      qualcuno gli dica come funzionano! è la nuova
      strategia di mark
      hurd:E allora? Si saranno fatti due conti e probabilmente hanno intenzione di guadagnarci. Anzi sicuramente, non ci vedo niente di scandaloso. L'importante e' che non ci guadagnino solo loro.Ma se il codice fin qui prodotto e' buono e si presta ad essere riciclato/aggiornato e a seguito di questo otteniamo un eccellente FS open dove e' il problema? Ci guadagna HP e ci guadagna chi ha bisogno di un FS con certe caratteristiche.
    • 0verture scrive:
      Re: invent
      Scusa ma per caso ti aspettavi che una multinazionale si metteva a sviluppare qualcosa di nuovo per poi regalarlo a voi ?
  • BOMBER scrive:
    Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
    ........Aprilia? Se non puoi fare il nome lo faccio io :)
    • martin-lutero scrive:
      Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
      Viste le condizioni al contorno la soluzione e' una ed una sola. Poi siamo in democrazia e sei cmq libero di scrivere tutti i nomi che vuoi.
  • bubu scrive:
    Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
    Eccone un'altro che si firma con l'URL del proprio blog!!!! che tristezza... :-(
    • krane scrive:
      Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
      - Scritto da: bubu
      Eccone un'altro che si firma con l'URL del
      proprio blog!!!! che tristezza...
      :-(Se poi scrive nel blog come ha scritto il post qui siamo alla frutta...L'ennesimo lamerozzo con il blog fotocopia...
    • PERPLESSO scrive:
      Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
      io non ci vedo niente di male a segnalare il proprio blog.io ne ho uno mio .. non lo indico .. ma se anche lo facessi non ci troverei nulla da ridireriesci a spiegarmi, magari pacatamete, il perche' della tua posizione .. ciao e grazie, PS Su PI sappiamo che non ci scrivono proprio dei professori universitari .. ma ognuno e' libero di scrivere ... INTERNET == LIBERTA' DI ESPRESSIONE... ..a chi legge poi il compito di utilizzare una propria coscienza critica. ---Questo e' il mio pensiero ..
      • AtariLover scrive:
        Re: Esempi di utilizzo STELLARE di ad AdvFS
        Beh mi pare che nella policy sia vietato... Ma in ogni caso puoi sempre inserire il tuo blog nei link sotto il profilo una volta registrato ;)
  • Sotto Scala scrive:
    Cantinari?
    Ehi, ma all'open source non lavoravano solo i cantinari? Che anche HP sia finita nello scantinato oppure che voglia fare un regalo agli squattrinati che cercano di risparmiare sulla licenza dell'OS? Chissà se un po' di notizie come questa toglieranno le fette di salame dagli occhi di chi crede che un sistema open source sia sinonimo di sotto sviluppo e di sotto scala.
    • Ale scrive:
      Re: Cantinari?
      - Scritto da: Sotto Scala
      Ehi, ma all'open source non lavoravano solo i
      cantinari? Che anche HP sia finita nello
      scantinato oppure che voglia fare un regalo agli
      squattrinati che cercano di risparmiare sulla
      licenza dell'OS? Chissà se un po' di notizie come
      questa toglieranno le fette di salame dagli occhi
      di chi crede che un sistema open source sia
      sinonimo di sotto sviluppo e di sotto
      scala.Ma perchè parlate a vanvera , ieri ho cambiato al pc da dove scrivo , mainboard , cpu e ram , la licenza di windows mi chiedeva l'attivazione che non'è andata a buonfine online , chiamando il numero verde dopo un pò mi è stato detto che mi avrebbero passato un'operatore , chiarendomi con l'operatore lui diceva che tecnicamente non mi avrebbe potuto riattivare windows , visto che è come se avessi sostituito il pc, poi però forse si è reso conto che stavano esagerando e mi ha ripassato il risponditore automatico , col codice di attivazione.Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare un'altra licenza
      • rusty scrive:
        Re: Cantinari?
        [snip]
        Chissà se un po' di notizie
        come

        questa toglieranno le fette di salame dagli
        occhi

        di chi crede che un sistema open source sia

        sinonimo di sotto sviluppo e di sotto

        scala.
        Ma perchè parlate a vanvera , ieri ho cambiato al
        pc da dove scrivo , mainboard , cpu e ram , la
        licenza di windows mi chiedeva l'attivazione che
        non'è andata a buonfine online , chiamando il
        numero verde dopo un pò mi è stato detto che mi
        avrebbero passato un'operatore , chiarendomi con
        l'operatore lui diceva che tecnicamente non mi
        avrebbe potuto riattivare windows , visto che è
        come se avessi sostituito il pc, poi però forse
        si è reso conto che stavano esagerando e mi ha
        ripassato il risponditore automatico , col codice
        di
        attivazione.
        Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare
        un'altra
        licenzaa proposito di vanvera... cosa hai risposto e a chi te lo sei chiesto?
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Cantinari?
        - Scritto da: Ale
        Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare
        un'altra
        licenzaCon il risparmiato, comprati un abecedario
        • jonbonjovi scrive:
          Re: Cantinari?
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: Ale


          Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare

          un'altra

          licenza

          Con il risparmiato, comprati un abecedario (rotfl) in effetti...
        • deactive scrive:
          Re: Cantinari?
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: Ale


          Cmq per l'eula io mi avrei dovuto comprare

          un'altra

          licenza

          Con il risparmiato, comprati un abecedarioLOOOOOOOL
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Cantinari?
        - Scritto da: Ale
        Ma perchè parlate a vanvera ,
        ieri ho cambiato al
        pc da dove scrivo , mainboard , cpu e ram , la
        licenza di windows...Perché parli a vanvera?
      • Adminghost scrive:
        Re: Cantinari?
        Mai sentito parlare di sysprep? Sigilli Windows e quando lo fai ripartire dopo aver cambiato hardware lo puoi riattivare senza patemi con una telefonata.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Cantinari?
      Siamo nel 2008, il pensiero dell'OpenSource di cui tu parli, è solo dei Ms FanBoy, L'OpenSource è semplicemente il codice sorgente libero, leggibile da tutti, dove si ottiene trasparenza, è un numero maggiore di programmatori che migliorino il prodotto in questione, nell'esempio dell'articolo di HP, adesso per lo sviluppo la segnalazioni e la risoluzione dei bug, e per le innovazioni, adesso oltre hai programmatore pagati HP, si aggiungono programmatori volontari sparsi in tutto il mondo, ottiene il vantaggio HP che avrà un prodotto migliore, e gli utenti che a sua volta avranno un prodotto migliore.
      • davide73 scrive:
        Re: Cantinari?
        Codice così aperto e libero è solo azzeramento della professione del programmatore, non a caso sempre più relegata ad attività di basso livello... ma un giorno lo capirete e sarà troppo tardi!- Scritto da: gnulinux86
        Siamo nel 2008, il pensiero dell'OpenSource di
        cui tu parli, è solo dei Ms FanBoy, L'OpenSource
        è semplicemente il codice sorgente libero,
        leggibile da tutti, dove si ottiene trasparenza,
        è un numero maggiore di programmatori che
        migliorino il prodotto in questione, nell'esempio
        dell'articolo di HP, adesso per lo sviluppo la
        segnalazioni e la risoluzione dei bug, e per le
        innovazioni, adesso oltre hai programmatore
        pagati HP, si aggiungono programmatori volontari
        sparsi in tutto il mondo, ottiene il vantaggio HP
        che avrà un prodotto migliore, e gli utenti che a
        sua volta avranno un prodotto
        migliore.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Cantinari?
          vecchia sta trollata.
        • krane scrive:
          Re: Cantinari?
          - Scritto da: davide73
          Codice così aperto e libero è solo azzeramento
          della professione del programmatore, non a caso
          sempre più relegata ad attività di basso
          livello... ma un giorno lo capirete e sarà troppo
          tardi!Ci sono 2 tipo di persone che pubblicano programmi sotto GPL :Quelli che vengono pagati, che fanno quello per cui vengono pagati quindi lo svilimento della professione dove sta ?Quelli che lo fanno per hobby, perche' uno dovrebbe essere tacciato di poca professionalita' quando fa una cosa per hobby ?Quindi : che 'stai a di' ???
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Cantinari?
          ti sei appena dichiarato MS FanBoy complimenti.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Cantinari?
          - Scritto da: davide73
          Codice così aperto e libero è solo azzeramento
          della professione del programmatore, Pensi che i software open source si scrivano da soli? Informati meglio: vengono sviluppati da programmatori adeguatamente retribuiti ed anche da programmatori semplicemente interessati al progetto che liberamente decidono di contribuire. Si tratta dell'esaltazione della professione e della passione.
          non a caso
          sempre più relegata ad attività di basso livello...Cosa sarebbe l'attività di sviluppatore di 'basso livello'? Scrivere codice al piano terra? Oppure porti il tuo caso personale? Se è così, forse è perché scrivi stupidaggini sui forum invece di lavorare... pensaci.
        • Nifft scrive:
          Re: Cantinari?
          - Scritto da: davide73
          Codice così aperto e libero è solo azzeramento
          della professione del programmatore, non a caso
          sempre più relegata ad attività di basso
          livello... ma un giorno lo capirete e sarà troppo
          tardi!Ma dove hai preso queste trollate? Da Gary Winston della NURV?
        • BlackLukes scrive:
          Re: Cantinari?
          Si tratta solo di capire il tipo di mercato che ruota attorno a Ms Windows e Linux. Mentre il primo vende ogni programma, funzionalità e os con ricavo diretto e gli sviluppatori sono, come dire, "privati", nel secondo invece ci sono sviluppatori pagati da aziende (come red hat, canonical ecc.) che sviluppano l'os partendo da un kernel comune chiamato Linux e da sviluppatori che collaborano programmando per hobby. In questo modo le aziende guadagnano con il servizio che orbita attorno all'os, disponibile gratuitamente.Chi afferma che uno sviluppatore non pagato direttamente non sia degno del proprio nome, evidentemente o è talmente fiero della propria ignoranza senza neanche esserne consapevole oppure non è altro che un troll.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Cantinari?
            - Scritto da: BlackLukes
            Mentre il
            primo vende ogni programma, funzionalità e os con
            ricavo diretto e gli sviluppatori sono, come
            dire, "privati"???Gli sviluppatori sono dipendenti dell'azienda. Non guadagnano dalle vendite del software, ma percepiscono uno stipendio come avviene in tutte le aziende.
            nel secondo invece ci sono sviluppatori pagati da
            aziende (come red hat, canonical ecc.) Esattamente come in Microsoft e Apple.
            che sviluppano l'os partendo da
            un kernel comune chiamato Linux Cosa che non influisce granché sul contratto di lavoro.
            In questo modo le aziende guadagnano con il servizio che
            orbita attorno all'os, disponibile gratuitamente.Le aziende guadagnano anche vendendo il software open source.
            Chi afferma che uno sviluppatore non pagato
            direttamente non sia degno del proprio nome,Che vuol dire 'non pagato direttamente'? Escludendo chi contribuisce volontariamente a titolo gratuito, tutti gli altri sono professionisti e dipendenti che vengono pagati per il loro lavoro dal datore di lavoro.
            evidentemente o è talmente fiero della propria
            ignoranza senza neanche esserne consapevole
            oppure non è altro che un troll.La conclusione mi trova in totale accordo.
  • Anonimo Codardo scrive:
    E' GPL, non Linux
    Il codice è stato rilasciato sotto GPL2, non sotto "linux license", ammesso che esista.
    • ikyfouy scrive:
      Re: E' GPL, non Linux
      - Scritto da: Anonimo Codardo
      Il codice è stato rilasciato sotto GPL2, non
      sotto "linux license", ammesso che
      esista.riprendi"linux license" l'hai letto solo tu
    • asasa scrive:
      Re: E' GPL, non Linux
      - Scritto da: Anonimo Codardo
      Il codice è stato rilasciato sotto GPL2, non
      sotto "linux license", ammesso che
      esista.difatti, la licenza di linux è la GPL v2
      • Marco scrive:
        Re: E' GPL, non Linux
        si, ma non è che è stato regalato a Linux.. nulla vieta di usarlo altrove.. che cosa vuol dire..un kernel può forse ricevere regali? lolnei titoli e negli articoli non c'è alcuna considerazione ad esempio del progetto GNU... senza il quale col cazzo che avevamo una qualsiasi distribuzione odierna.
        • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          - Scritto da: Marco
          si, ma non è che è stato regalato a Linux.. nulla
          vieta di usarlo altrove.. che cosa vuol
          dire..la licenza stessa lo vieta in alcuni ambiti (ad esempio sui *bsd, esattamente per lo stesso motivo per il quale non ai puo' usare l'implementazione sun di zfs sotto linux)
          un kernel può forse ricevere regali? lolnon un kernel ma la comunita' di sviluppatori che c'e' dietro
          • BSD_like scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            Non puoi implementare codice GPL direttamente, insieme a codice BSD; ma questo non vieta qual'ora sia possibile, di compilare e far funzionare il codice GPL anche in sw BSD basta che i sorgenti GPL siano distribuiti/implementati in modo estraneo/esterno ai sorgenti BSD.Ad esempio il compilatore C dei *BSD fino alla scrittura di un compilatore C con lic. BSD era esclusivamente quello GNU con lic. GPL (e tra poco GPL3); esso era ed è presente nelle distro dei *BSD.
          • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Non puoi implementare codice GPL direttamente,
            insieme a codice BSDappunto, si parlava di codice kernel, quindi rientra in questo caso (i kernel dei *bsd sono sotto licenza bsd); al piu' e' possibile distribuire i sorgenti del modulo del fs e poi ognuno se li compila sul proprio kernel bsd (un po come avviene per alcuni moduli per il kernel linux)
        • Shu scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          - Scritto da: Marco
          si, ma non è che è stato regalato a Linux.. nulla
          vieta di usarlo altrove.. che cosa vuol
          dire..E` vero.Ma è anche vero che Linux è praticamente l'unico kernel sotto GPL2, lasciando da parte progetti ancora "minori" come Syllable e eternamente incompiuti come GNU/Hurd.Su BSD non puoi usarlo, perché richiederebbe di cambiare licenza a tutto il resto del S.O., a meno di non implementarlo come modulo di FUSE o simile, in userspace.Su S.O. chiusi non puoi usarlo per lo stesso motivo.
          nei titoli e negli articoli non c'è alcuna
          considerazione ad esempio del progetto GNU...
          senza il quale col cazzo che avevamo una
          qualsiasi distribuzione
          odierna.E` vero, infatti nessuno toglie niente a Stallman e alla GNU, però devi ammettere che Hurd, dopo 20 anni di sviluppo, è ancora inutilizzabile.Bye.
          • BSD_like scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            Puoi usarlo e come in o.s. o sw con lic. BSD; non solo nel modo da te descritto, ma anche all'interno dei sorgenti BSD, l'importante (se è possibile) è che il codice (anche come modulo del kernel) sia rilasciato e/o presente insieme ai sorgenti BSD in modo estraneo/esterno ai sorgenti BSD.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          - Scritto da: Marco
          si, ma non è che è stato regalato a Linux.. nulla
          vieta di usarlo altrove.. Conosci altri kernel con licenza compatibile?
          un kernel può forse ricevere regali? Sì.
          nei titoli e negli articoli non c'è alcuna
          considerazione ad esempio del progetto GNU...Non vedo cosa c'entri.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: E' GPL, non Linux
      Stai facendo un pò di confusione, i prodotti OpenSource sono rilasciati sotto "GNU General Public License" , in questo caso la lincenza in questione è la "GPLv2", Linux anche esso OpenSource è rilasciato sotto licenza "GPLv2"L'articolo dice che quelli di HP, puntano a far diventare "AdvFS"il file system riferimento di Linux.
      • ... scrive:
        Re: E' GPL, non Linux
        i prodotti opensource sono rilasciati col sorgente, puntola licenza sono pippe mentali, infatti le persone serie rilasciano con la licenza BSD che non nasconde insidie
        • krane scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          - Scritto da: ...
          i prodotti opensource sono rilasciati col
          sorgente,
          punto
          la licenza sono pippe mentali, infatti le persone
          serie rilasciano con la licenza BSD che non
          nasconde insidiePiu' che altro professori universitari pagati per farlo, altrimenti non la rilascerebbero in quel modo.
          • ... scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            ah certo, le teorie dei complotti diventano sempre più intricateio società pago un professore universitario per rilasciare un sorgente sotto una licenza che permette a chiunque di usarlo per i cavoli suoi, così io società perdo il sorgente e perdo i soldifunziona SICURAMENTE come discorso
          • krane scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            - Scritto da: ...
            ah certo, le teorie dei complotti diventano
            sempre più intricateSi le tue...
            io società pago un professore universitario per
            rilasciare un sorgente sotto una licenza che
            permette a chiunque di usarlo per i cavoli suoi,
            così io società perdo il sorgente e perdo i
            soldiGuarda che e' esattamente cosi : ti sei mai chiesto perche' la B di BSD sta per universita' di Berkeley ?Sai chi ha scritto l'implementazione del TCP che ora usano tutti ? Sai che faceva parte di BSD ?
            funziona SICURAMENTE come discorsoE si, basta chiedere a http://www.berkeley.edu/
          • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            - Scritto da: ...
            ah certo, le teorie dei complotti diventano
            sempre più
            intricate

            io società pago un professore universitario per
            rilasciare un sorgente sotto una licenza che
            permette a chiunque di usarlo per i cavoli suoi,
            così io società perdo il sorgente e perdo i
            soldi

            funziona SICURAMENTE come discorsonon so se "funziona" ma e' vero, la bsd e' nata nell'universita' di berkeley per salvare le capre delle aziende che finanziavano lo sviluppo di determinato software nelle universita' e i cavoli dell'universita' che poi voleva poter continuare a usufruire del codice sviluppato; in tale ambito la bsd aveva un senso, oggi invece viene usata in maniera anacronistica anche quando non c'e' alcun vantaggio nell'usarla.
          • pluto scrive:
            Re: E' GPL, non Linux

            io società pago un professore universitario per
            rilasciare un sorgente sotto una licenza che
            permette a chiunque di usarlo per i cavoli suoi,
            così io società perdo il sorgente e perdo i
            soldi

            funziona SICURAMENTE come discorsoNon so come stiano le cose in realta', ma il discorso che e' stato fatto qui sul forum e leggermente diverso. Ovvero, io società finanzio un progetto di ricerca e impongo come condizione che il codice che eventualmente sarà prodotto dal progetto venga rilasciato sotto BSD.Cosi io società, se riterrò il codice valido e utile, potrò prendermelo e chiuderlo a mio piacimento.Non coem stiano le cose in realta', ma questo discorso file un po meglio di come lo hai messo giu' tu
          • MyrddinEmrys scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            no il prof. universitario (come è capitato a me) fa fare roba agli studenti e gli chiede di rilasciare sotto licenza bsd, cosi' LUI puo' tranquillamente includere i sorgenti nei suoi progettini privati.leggila come "manodopera a costo zero"
          • krane scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            - Scritto da: MyrddinEmrys
            no il prof. universitario (come è capitato a me)
            fa fare roba agli studenti e gli chiede di
            rilasciare sotto licenza bsd, cosi' LUI puo'
            tranquillamente includere i sorgenti nei suoi
            progettini privati.
            leggila come "manodopera a costo zero"Pero' l'universita' becca i soldi, come per tutte le altre ricerche.
          • Matteo scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            - Scritto da: ...
            ah certo, le teorie dei complotti diventano
            sempre più
            intricate

            io società pago un professore universitario per
            rilasciare un sorgente sotto una licenza che
            permette a chiunque di usarlo per i cavoli suoi,
            così io società perdo il sorgente e perdo i
            soldi

            funziona SICURAMENTE come discorsofunziona eccome. Il tuo pensiero stringe perfettamente la mano alla logica speculativa alla base dei brevetti software americani.Chi FA RICERCA non lo fa per il puro scopo di profitto, bensì per portare migliorie e benessere a se e agli altri. La logica del "dio denaro" (logica di mercato) non si applica bene a tutti gli ambiti, ed in generale un progetto OpenSource genera più profitti (non strettamente in termini monetari) di uno closed.Vedi l'esempio di HP: loro "donano" un filesystem, per loro inutile, alla comunità O.S. (di cui cmq HP è membro attivo). La comunità lo analizza e, se ritenuto valido, lo sviluppa.HP cosa guadagna: TEMPO (tempo di sviluppo dei suoi programmatori), Denaro (altresì investito per un team dedicato), un FS ottimizzato e, soprattutto, RITORNO DI IMMAGINE. Nel mercato, soprattutto IT dove girano miliardi di miliardi ogni anno, l'immagine conta non poco.Secondo te perchè Google, che da servizi totalmente gratuiti agli utenti, è una delle società più ricche e quotate del mercato? Secondo la tua logica avrebbe dovuto creare una sorta di abbonamento per gli utenti per usufruire delle _decine_ di servizi che offre...ma quanti utenti avrebbe avuto? Eppure non mi pare che chi lavora con/per loro faccia la fame (testimonianze di ragazzi assunti nel progetto Android).I centri di ricerca Americani vivono di donazioni(benché proprio da loro sia nata la "royalty"), eppure sono tra i più avanzati del mondo.Nonna Microsoft campa di rendita. Credi che se adesso iniziasse da zero (o quasi), con la stessa logica di mercato e lo stesso prodotto, avrebbe lo stesso share di mercato? Novell, Red Hat e Canonical (giusto per fare un esempio) gli farebbero mangiare la polvere, se non altro.
          • Gnusecco scrive:
            Re: E' GPL, non Linux
            Il piccolo particolare che dimentichi è che il file system regalato di HP è stramaturo, praticamente perfetto e senza bug critici ed il migliore file system di sempre per "Linux", già sviluppato ai massimi livelli, non ha che da essere preso e usato con beneficio enorme di tutti. A qualcuno la cosa può non piacere, a me piace perchè piacciono le cose che funzionano e che risolvono i problemi, da qualunque parte giungano.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          Scusa, sulle licenze siamo d'accordo, ma io ho risposto ad un un utente che aveva dei dubbi, il tuo commento a che pro è? Non mi sembra il caso di aprire un dibattito su quale licenza sia migliore tra "GNU GPL" e "BSD".
        • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          - Scritto da: ...
          i prodotti opensource sono rilasciati col
          sorgente,
          punto
          la licenza sono pippe mentali, infatti le persone
          serie rilasciano con la licenza BSD che non
          nasconde
          insidiequindi in HP non sono persone serie? (e per inciso la gpl non mi pare nasconda insidie, quel che puoi fare e che non puoi fare e' chiarito senza ambiguita' e senza "clausolette in piccolo")
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: E' GPL, non Linux
          - Scritto da: ...
          i prodotti opensource sono rilasciati col
          sorgente, puntoQuesta descrizione si adatta al public domain. Open Source indica software regolato da licenze open source approvate.
          la licenza sono pippe mentaliLe licenze sono contratti legalmente validi.
          le persone serie rilasciano con la licenza BSD che non
          nasconde insidieLe insidie infatti sono bene evidenti: il codice può essere chiuso e sottratto alla comunità. Per questo non è codice libero.La GNU-GPL, invece, quali insidie 'nasconerebbe'? L'hai mai letta, almeno?
  • z f k scrive:
    Ehm... Deframmentazione?
    Ossia superlavoro per i dischi? ossia, vita accorciata?Ma la deframmentazione non era Male? :D(sorry, non ricordo piu' nulla di fs, fitting, ecc. )CYA
    • rockroll scrive:
      Re: Ehm... Deframmentazione?
      - Scritto da: z f k
      Ossia superlavoro per i dischi? ossia, vita
      accorciata?

      Ma la deframmentazione non era Male? :D

      (sorry, non ricordo piu' nulla di fs, fitting,
      ecc.
      )

      CYADa un punto di vista tecnico le riorganizzazione dei dati su HardDisk, comunemente chiamata "deframmentazione", è un processo inevitabile, ancorchè delicato (se vi crasha il sistema in questa fase perdere dati è ancora il minimo che vi possa capitare, perchè potreste perdere gran parte del contenuto del disco, e se come spesso accade state defraggando una partizione di sistema... siete a piedi senza scampo...). Che poi tale operazione di sistema sui migliori SO sia più o meno contestuale all'aggiornamento dei dati ed ottimizzata al punto da far credere che non esista proprio, è un altro discorso. Tutto sta nella bontà dell'algoritmo utilizzato per l'operazione, che se non ottimizzato, davvero a lungo andare può creare problemi agli HDD per stress delle testine (e mi viene da ghignare pensando alle ferocissime deframmentazioni pazze che Vista di default opera di continuo). Quanto poco sia efficiente il sistema di defrag previsto dai sistemi M$ non è un mistero, per sincerarsene basta fare attenzione alla frame grafica che presenta Winzozz sotto richiesta di defrag ed osservarne gli assurdi sviluppi, che paiono del tutto casuali, quasi come se il sistema non avesse esatta conoscenza di dove siano allocati i blocchi più ampi di memoria disco disponibile...). Sui sistemi Linux (e non solo) tale funzione è decisamente più efficiente oltre che automatizzata, tanto che molti utenti Linux credono che essa non sia necessaria o addirittura non prevista. Volete avere sotto Winxx il Vs. HD ovvero la Vs. partizione in perfetto stato senza correre rischi? Copiate da voi su HD esterno la Vs. partizione dati (non con Disk Image, se non non vengono riorganizzati), e poi cancellate tutto (ovvero formattazione veloce per partizione dati)) prima di restorare. Questo non potreste farlo per partizione di sistema (o meglio potreste farlo benissimo, sotto Boot da altro sistema su altra partizione, saltando quei pochi files che Win inspiegabilmente vede "in uso da altro sistema" (le piste di Boot ovvero MBR le saltate automaticamente perchè non vi sono accessibili, e pertanto restano inalterate). Non avendo Boot alternativo, per risolvere l'inconveniente cercate di avere sempre partizione di sistema la più piccola possibile e liberamente restorabile in quanto non dovete conservare i Vs. dati su tale partizione in copia unica, ma su altra non di sistema, quindi prima di lanciare il volgare e rischioso defrag di sistema fate copia fisica di sicurezza (Disk Image)...L'ideale resta avre due HD (ormai i sata2 da 500 GB ve li appioppano a meno di 60 euro...) ognuno dei due bostrappabile con partizione di sistema minima (tipo 5 GB per XP sp3 con swap su area dati di altro HD). Su ognuna delle due (o più) vaste partizione dati potete giocare come volete coe WorkA di transito, sapendo che la copia da un HD all'altro è decisamente più veloce che sullo stesso HD e non stressa minimamente il meccanismo delle testine. E mi viene ancor più da ghignare pensando che con Vista la Vs. partizione di sistema col cavolo che riuscite a ridurla a meno di 15 GB anche in caso di Home Basic, e poi, sommo gaudio, non c'erano immense difficoltà con Vista proprio nella banalissima funzione di trasferimento Files (con sp1 migliorata e soprattutto resa affidabile, ma ancora inspiegabilmente lenta)?...?...?...?
      • ... scrive:
        Re: Ehm... Deframmentazione?
        il tuo post trasuda ignorantaza ad ogni letteramammamia, che brutte cose che fa wikipedia...le PISTE di boot....ah si sono quelle cose magiche, mi sa che te le fai te le piste...ah poi soprattutto un hard disk ha più MBR, certo come noMBR = Master Boot Record, è il primo settore dell'hard disk, è un 1 settore da 512/1k byte, stop, e puoi copiarlo benissimo con una copia raw del disco, non puoi copiarlo DAL FILESYSTEM perché NON FA PARTE del filesystemtralascio il tuo delirio sulla frammentazione dei filesystem, follia pura..l'informatica di massa è una rovina, questa è l'unica colpa di windows, portando il pc a tutti ha creato situazioni assurde, oggi la gente è convinta che i pc funzionino per magia, poi se usano linux, sono convinti di SAPERE come funziona tutto automaticamente, peccato che spesso usano linux "versione windows xp" e non hanno minimamente idea di cosa stanno facendo con quel sistema operativopovero mondo...
        • Brahmaputra scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          sottoscrivo
        • mura scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          quoto in pienonon vorrei passare per un nostalgico ma ai tempi in cui i computer chi li sapeva usare sapeva esattamente quello che diceva, i problemi erano nettamente inferiori-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 09.40-----------------------------------------------------------
        • Non sono io scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          Il post più intelligente letto su PI da molto tempo!
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          - Scritto da: ...
          il tuo post trasuda ignorantaza ad ogni lettera
          mammamia, che brutte cose che fa wikipedia...
          le PISTE di boot....
          ah si sono quelle cose magiche, mi sa che te le
          fai te le
          piste...
          ah poi soprattutto un hard disk ha più MBR, certo
          come
          no
          MBR = Master Boot Record, è il primo settore
          dell'hard disk, è un 1 settore da 512/1k byte,
          stop, e puoi copiarlo benissimo con una copia raw
          del disco, non puoi copiarlo DAL FILESYSTEM
          perché NON FA PARTE del
          filesystem
          tralascio il tuo delirio sulla frammentazione dei
          filesystem, follia
          pura..

          l'informatica di massa è una rovina, questa è
          l'unica colpa di windows, portando il pc a tutti
          ha creato situazioni assurde, oggi la gente è
          convinta che i pc funzionino per magia, poi se
          usano linux, sono convinti di SAPERE come
          funziona tutto automaticamente, peccato che
          spesso usano linux "versione windows xp" e non
          hanno minimamente idea di cosa stanno facendo con
          quel sistema
          operativo
          povero mondo...Non quotare quanto scritto è impossibile.
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: gnulinux86

            l'informatica di massa è una rovina, questa è

            l'unica colpa di windows, portando il pc a tutti
            Non quotare quanto scritto è impossibile.Secondo me basta quotare questo per definirlo un troll di bassa qualita'.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          - Scritto da: ...
          le PISTE di boot....
          ah si sono quelle cose magiche, mi sa che te le
          fai te le piste...Stupefacente!(rotfl) (rotfl)
      • Nicodemo Timoteo Taddeo scrive:
        Re: Ehm... Deframmentazione?
        @ rockroll Eeeh, professore non le dico, antani, come trazione per due anche se fosse supercazzola bitumata, ha lo scappellamento a destra.No, volevo dire: occhiello di privilegio come se fosse Antani per lei; Saluti.
      • leo scrive:
        Re: Ehm... Deframmentazione?
        ma chi è? aranzulla? :-D
      • naXma scrive:
        Re: Ehm... Deframmentazione?
        RockRoll, 'passa e non ti curar di loro'...I commenti al tuo post sono la fotografia esatta del livello degli utenti di questo forum.Per una volta che viene postato un commento corretto, preciso e valido sotto tutti gli aspetti, i geni della supercazzola escono come lumache dopo un temporale...Vabbè, fregatene.
        • ... scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          preciso?? PRECISO??ha parlato di PISTE di boot...mi dici cosa sono?io conosco i SETTORI di boot, ma vabbe, io che ho studiato informatica per 25 anni sono ignorante, lui che probabilmente quel poco che fa finta di sapere l'ha letto su wikipedia è espertoma andiamo avanti, ha parlato DEGLI mbr, al plurale, la prima cosa che si impara quando si sviluppa un boot loader è che l'mbr è solo 1, ed è un nome convenzionale che si associa al primo settore dell'hard diskha detto che da windows non puoi leggere l'mbr, MA DAI?? non fa parte del filesystem, non puoi leggerlo manco da linux polletto, l'unica cosa che puoi fare su linux è:dd if=/dev/hda of=mbr.dmp bs=512 count=1 e hai fatto il dump del primo settoresu windows puoi fare CreateFile("\\.\C:", ...); e leggere con ReadFile, o se vuoi l'accesso fisico a tutto il disco aprire DeviceHardisk0 o come si chiama il primo hd fisico che mo non ricordola parte sulla frammentazione non la commento neanche, perché denota un ignoranza pazzesca su come funziona l'allocazione dei cluster di un file system, a prescindere dal file system, non è che ext2/3/4/5/6/666 fanno cose magiche perché sono linux...(NTFS si frammenta molto meno di fat32 e molto meno di ext2/3, basta aprire winhex per vederlo eh, non serve mica il sorgente :), tra l'altro a seconda della dimensione di un file e di com'è stato configurato NTFS, per file di dimensioni piccole, è possibile salvare l'intero contenuto del file tutto nell'entry della MFT, ah prima che inventate cose strane, NTFS usa i B* tree (balanced tree) proprio come ReiserFS e altri file system)ovviamente quello che dico io è sbagliato, perché uso un linguaggio tecnico VERO (non fatto di allusioni, elucubrazioni mentali e tono spocchiso), mentre chi usa un linguaggio pseudo-tecnico ma semplice da comprendere ha ragione (vi ricorda niente un certo predicatore capellone vissuto 2000 anni fa?)
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: ...
            preciso?? PRECISO??
            ha parlato di PISTE di boot...mi dici cosa sono?
            io conosco i SETTORI di boot, ma vabbe, io che ho
            studiato informatica per 25 anni sono ignorante,
            lui che probabilmente quel poco che fa finta di
            sapere l'ha letto su wikipedia è esperto
            ma andiamo avanti, ha parlato DEGLI mbr, al
            plurale, la prima cosa che si impara quando si
            sviluppa un boot loader è che l'mbr è solo 1, ed
            è un nome convenzionale che si associa al primo
            settore dell'hard diskHa anche parlato di piu' dischi di boot se non ricordo male eh.
            ha detto che da windows non puoi leggere l'mbr,
            MA DAI?? non fa parte del filesystem, non puoi
            leggerlo manco da linux polletto, l'unica cosa
            che puoi fare su linux è:
            dd if=/dev/hda of=mbr.dmp bs=512 count=1 e hai
            fatto il dump del primo
            settore

            su windows puoi fare CreateFile("\\.\C:",
            ...); e leggere con ReadFile, o se vuoi l'accesso
            fisico a tutto il disco aprire DeviceHardisk0 o
            come si chiama il primo hd fisico che mo non
            ricordo

            la parte sulla frammentazione non la commento
            neanche, perché denota un ignoranza pazzesca su
            come funziona l'allocazione dei cluster di un
            file system, a prescindere dal file system, non è
            che ext2/3/4/5/6/666 fanno cose magiche perché
            sono
            linux...
            (NTFS si frammenta molto meno di fat32 e molto
            meno di ext2/3, basta aprire winhex per vederlo
            eh, non serve mica il sorgente :), tra l'altro a
            seconda della dimensione di un file e di com'è
            stato configurato NTFS, per file di dimensioni
            piccole, è possibile salvare l'intero contenuto
            del file tutto nell'entry della MFT, ah prima che
            inventate cose strane, NTFS usa i B* tree
            (balanced tree) proprio come ReiserFS e altri
            file system)
            ovviamente quello che dico io è sbagliato, perché
            uso un linguaggio tecnico VERO (non fatto di
            allusioni, elucubrazioni mentali e tono
            spocchiso), mentre chi usa un linguaggio
            pseudo-tecnico ma semplice da comprendere ha
            ragione (vi ricorda niente un certo predicatore
            capellone vissuto 2000 anni fa?)Il metodo e' cosi' efficiente e funzionale che la gente se lo ricorda ancora ora...
          • ... scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            appunto è quello il problema, tra 10 anni di questo passo la gente non saprà più niente della realtà, ma crederà solo alle panzane scritte su internete non parlarmi di articoli con le fonti, spesso le fonti sono un blog (ATTENDIBILISSIMO!) scritto dall'amichetto (online ovviamente, guai ad uscire di casa) dell'autore dell'articolowikipedia va bene per entry tipo cos'è il perl, il C, linguaggi di programmazione di altro tipo, elenco delle serie di star trek o altre serie televisive, date di eventi, ecc... (insomam cose verificabili da chiunque)ma se c'è qualcuno che pretende di leggere wikipedia e imparare tutto sul mondo, sta veramente male, e purtroppo ce ne sono molti, soprattutto negli stati uniti e in italia
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            luoghi comuni...
          • Giggio scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Nel merito non entro perché queste battagglie del "ce l'ho più lungo io" mi hanno veramente rotto i marroni.Che NTFS frammenti meno di ext3 è la prima volta che lo sento. Ed è un affermazione abbastanza opinabile. Ma giustamente tu dall'alto dei tuoi 25 anni di informatica sei inattaccabile mentre chi ti risponde potrebbe averne alle spalle altrettanti...ma questo non conta perchè a voi della verità non ve ne frega niente...voi siete ancora fermi alla fase "specchio riflesso" delle scuole elementari....ma per favore!
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: ...
            appunto è quello il problema, tra 10 anni di
            questo passo la gente non saprà più niente della
            realtà, ma crederà solo alle panzane scritte su
            internetLo stesso che si diceva 50 anni fa della TV...
          • Pippolo scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Ma chissenefrega quanti anni avete studiato informatica!!!Passate il tempo a scannarvi! A dire "Tu parli ma non sai niente, io invece..."Avete proprio rotto le palle! Per lo meno rockroll è stato educato e pacato...cosa che a voi "geni del computer che avete studiato una vita, lavorato una vita, e che bello quando c'eravamo solo noi supergeni" non riesce neanche un po'.E accusatemi pure di essere rozzo quanto voi nel mio post...purtroppo come dimostrano i commenti è inutile cercare di spiegarvi...con voi funzionano solo le cornate!Saluti a tutti, speriamo che nella vita reale (chi di voi ne ha una) non siano queste le reazioni a chi ci dice qualcosa che vi suona sbagliato...altrimenti...
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: Pippolo
            Ma chissenefrega quanti anni avete studiato
            informatica!!!
            Passate il tempo a scannarvi! A dire "Tu parli ma
            non sai niente, io invece..."Cioe' quello che hai fatto tu in questo post...
          • Pippolo scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Hai ragione...scusate lo sfogo!Proverò a dirlo in maniera più ragionata allora...Se in tutti i post viene fuori la guerra Linux vs Windows o la guerra "io ho studiato 25 anni" vs "no tu sei un pirla perchè non dici questo" non ne veniamo più a capo...veramente...Poi che ognuno faccia ciò che voglia...volevo solo esprimere il mio malessere nel leggere questi post...tutto qui!
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: Pippolo
            Hai ragione...scusate lo sfogo!
            Proverò a dirlo in maniera più ragionata allora...
            Se in tutti i post viene fuori la guerra Linux vs
            Windows o la guerra "io ho studiato 25 anni" vs
            "no tu sei un pirla perchè non dici questo" non
            ne veniamo più a capo...veramente...Questo forum non e' piu' serio da almeno 5 anni a questa parte...Una volta c'erano discussioni molto piu' interessanti, purtroppo la massa di utenti e' tanta e difficilmente controllabile, se vuoi discussioni interessanti ti sconsiglio questi forum.
            Poi che ognuno faccia ciò che voglia...volevo
            solo esprimere il mio malessere nel leggere
            questi post... tutto qui !
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Ehm... Deframmentazione?
          Commento corretto? mi dici quali punti sarebbero corretti? ci sono errori incredibili e tu mi dici che è un commento corretto mah....
          • naXma scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Ok, sapientoni, provo a spiegare:Fase 1:"Da un punto di vista tecnico le riorganizzazione dei dati su HardDisk, comunemente chiamata "deframmentazione", è un processo inevitabile, ancorchè delicato (se vi crasha il sistema in questa fase perdere dati è ancora il minimo che vi possa capitare, perchè potreste perdere gran parte del contenuto del disco, e se come spesso accade state defraggando una partizione di sistema... siete a piedi senza scampo...).Che poi tale operazione di sistema sui migliori SO sia più o meno contestuale all'aggiornamento dei dati ed ottimizzata al punto da far credere che non esista proprio, è un altro discorso.Tutto sta nella bontà dell'algoritmo utilizzato per l'operazione, che se non ottimizzato, davvero a lungo andare può creare problemi agli HDD per stress delle testine (e mi viene da ghignare pensando alle ferocissime deframmentazioni pazze che Vista di default opera di continuo).Quanto poco sia efficiente il sistema di defrag previsto dai sistemi M$ non è un mistero, per sincerarsene basta fare attenzione alla frame grafica che presenta Winzozz sotto richiesta di defrag ed osservarne gli assurdi sviluppi, che paiono del tutto casuali, quasi come se il sistema non avesse esatta conoscenza di dove siano allocati i blocchi più ampi di memoria disco disponibile...).Sui sistemi Linux (e non solo) tale funzione è decisamente più efficiente oltre che automatizzata, tanto che molti utenti Linux credono che essa non sia necessaria o addirittura non prevista."Su tutto questo non c'è una sola frase fuori posto, il tutto è assolutamente inconfutabile.Fase2:"Volete avere sotto Winxx il Vs. HD ovvero la Vs. partizione in perfetto stato senza correre rischi? Copiate da voi su HD esterno la Vs. partizione dati (non con Disk Image, se non non vengono riorganizzati), e poi cancellate tutto (ovvero formattazione veloce per partizione dati)) prima di restorare. Questo non potreste farlo per partizione di sistema (o meglio potreste farlo benissimo, sotto Boot da altro sistema su altra partizione, saltando quei pochi files che Win inspiegabilmente vede "in uso da altro sistema" (le piste di Boot ovvero MBR le saltate automaticamente perchè non vi sono accessibili, e pertanto restano inalterate). Non avendo Boot alternativo, per risolvere l'inconveniente cercate di avere sempre partizione di sistema la più piccola possibile e liberamente restorabile in quanto non dovete conservare i Vs. dati su tale partizione in copia unica, ma su altra non di sistema, quindi prima di lanciare il volgare e rischioso defrag di sistema fate copia fisica di sicurezza (Disk Image)..."Che la deframmentazione continua danneggi alla lunga la meccanica degli HDD è anche questo un argomento inconfutabile, anche se è possibile obiettare che per quanto costano gli HardDisks oggi, uno potrebbe anche fregarsene e cambiarli ogni anno, cosa che consiglio caldamente ai miei clienti. Ma è una valutazione personale.Per quanto riguarda le PISTE di boot, ricordo che in fase di formattazione i piatti degli hdd vengono suddivisi in TRACCE e SETTORI; forse qualcuno ha 25 anni di informatica alle spalle, ma davvero poca fantasia a non considerare PISTE come sinonimo di TRACCE.E potete stare ben certi che di PISTE o TRACCE che dir si voglia l'MBR ne occupa non poche.Poi, sapete leggere l'italiano? Testualmente:"le piste di Boot ovvero MBR") non significa che si parla di più MBR ma di più TRACCE che contengono l'MBR. Se poi volete per forza cercare la polemica allora è un altro paio di maniche. Passando all'aspetto squisitamente tecnico, è verissimo che copiare da un disco all'altro è il miglior metodo di deframmentazione, così come è vero che se da un sistema Windows copiate in contenuto di un disco su cui è installato un altro WinOS su un altro HDD, l'MBR e qualche altro files di sistema NON verrà AUTOMATICAMENTE incluso nella copia. Che poi sia possibile farlo tramite riga di comando o utilitine varie, questa è un'altra storia alla quale RockRoll non ha neanche accennato perchè non attinente a quello che stava spiegando.Anche in questo caso tutta la faccenda è chiaramente più macchinosa del semplice defrag, e a pura discrezione dell'utente; ma dire che il concetto sia sbagliato o che garantisca risultati più scarsi rispetto ai tradizionali è veramente da novellini.Come OTTIMO è pure il consiglio di suddividere il disco di un PC in almeno 2 partizioni, assegnando a quella di sistema uno spazio che non superi MAI i 50Gb, spostando la cartella dei documenti e posizionando i propri dati sulla partizione secondaria.Fase3:"L'ideale resta avre due HD (ormai i sata2 da 500 GB ve li appioppano a meno di 60 euro...) ognuno dei due bostrappabile con partizione di sistema minima (tipo 5 GB per XP sp3 con swap su area dati di altro HD). Su ognuna delle due (o più) vaste partizione dati potete giocare come volete coe WorkA di transito, sapendo che la copia da un HD all'altro è decisamente più veloce che sullo stesso HD e non stressa minimamente il meccanismo delle testine."Anche questo è giustissimo, ma ve lo 'traduco' visto che qualcuno ha difficoltà con l'italiano non 'terraterra'.Avere 2 HDD entrambi bootstrappabili non vuol dire, come qualcuno ha osservato, che si parla di 'più bootsectors' sullo stesso hdd, ma semplicemente che su entrambi i dischi, partizionati come sopra detto, viene installato il sistema operativo.Mi spiego meglio: 2 hdd da 500Gb sullo stesso PC, il primario avrà 2 partizioni, una da 50 Gb che chiameremo 'Sistema'dove installeremo il nostro XP o Vista e tutti i programmi, e una che chiameremo 'Dati' da 400 e passa Gb, il rimanente dello spazio. Il secondo disco fisico, il secondario, lo suddividiamo in 3 partizioni, la prima anche da 20 Gb su cui installare un altro OS, non per lavorarci ma per poter avviare la macchina con un minimo di funzionalità in caso di bisogno; per far questo basta disconnettere fisicamente il primo HDD e configurare il secondo temporaneamente come primario.La seconda partizione la faremo di 400 e passa Gb, che potremo utilizzare, che so, per il download da internet, ma facendo attenzione a lasciare alla fine del disco una decina di GB per creare una partizione a cui assegneremo la lettera Z e chiameremo Swap per poterci mettere il file di paging del primo OS.E' così complicato? E' chiaro che qualcuno potrà non essere d'accordo su questa suddivisione 'selvaggia', ma è certo che lavorare con più partizioni è il modo migliore di ottimizzare spazio, sicurezza e frammentazione dei nostri dischi.A voi la scelta di farlo o meno, ma dire che sono sciocchezze e che denotano 'ignoranza abissale' è quantomeno eccessivo, oltre che inutilmente offensivo.Bye.
          • Giggio scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            naXma: Complimenti per la buona volontà. Finalmente uno che parla con cognizione. Come ho già detto non ne posso davvero più di questi inutili battibecchi alla "chi ce l'ha più lungo", e non avevo proprio voglia di scrivere un papiro per spiegare una cosa che era chiara e limpida (oltre che ovvia) per me.Ma tant'è. Gli italiani senza "stadio" non ci sanno proprio stare.Grazie.
          • naXma scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Per correttezza e per non venire tacciato anche io come 'ignorante'preciso che il master boot record occupa solo i primi 512 byte del primo settore dell'hard disk, e quindi effettivamente non riempirebbe da solo la prima traccia. Ma ricordo che all'MBR fa coda poi la Master File Table (MFT) che può occupare svariate decine di Megabyte.A me è venuto automatico associare ad entrambi il ragionamento di RockRoll, ma in effetti mi rendo conto che volendo fare i pignoli si può considerare un suo errore (e quindi mio di riflesso) il mancato riferimento alla MFT.Lo faccio adesso, chiedendo scusa ai puristi dell'informatica.. ;)
          • Pippolo scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Grazie!È grazie a persone come te che vale la pena di leggere i commenti!
          • Pippolo scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            certo che è un errore, e sei ignorante pure tu, a quanto pare, povera Italia.
          • Pippolo scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            C'è qualche simpatico che mi ha clonato il nome...il post "certo che è un errore, e sei ignorante pure tu, a quanto pare, povera Italia." non l'ho scritto io...ma dove siamo arrivati???
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: Pippolo
            C'è qualche simpatico che mi ha clonato il
            nome...il post "certo che è un errore, e sei
            ignorante pure tu, a quanto pare, povera Italia."
            non l'ho scritto io...ma dove siamo arrivati???Ai lamer che non si registrano e poi si lamentano...
          • ... scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            bravo hai letto wikipedia....sempre più patetici :)il linuxaro e l'amichetto che lo protegge, entrambi con 0 conoscenze informatiche :)mi spieghi PERCHE' copiando windows dovrebbe copiarsi l'mbr CHE NON E' UN FILE E NON FA PARTE DEL FILESYSTEM?sai che se faccio cp -r / /mnt/bohdentro /mnt/boh non c'è l'mbr??? e sai perché? vai leggi wikipedia, forse lo indovini...vabbe te lo dico, non c'è perché l'mbr non è un file...quindi che senso ha dire "su windows non viene copiato l'mbr", windows nemmeno sa che esiste, al massimo ne sa qualcosa l'mbr di windows prima e ntldr poi...ma vi divertite tanto così? contenti voi...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Inizio con i primi punti, se vuoi altro chiedi pure.La deframmentazione è evitabile, basta usare un file system che con una percentuale bassa di frammentazione, ad esempio Ext3, dove la percentuale di frammentazione, anche con uso intenso del computer raggiunge dei picchi massimi che vanno dallo 0% al 5%, Su Linux la deframmentazione non è necessaria per questo, oltre tutto, al contrario di Windows, su Linux, quando si scrivono dei file sul disco lo fa in maniera logica, non a casaccio come Windows, te lo spiegato con un linguaggio comprensibile spero.Non sapere ancora nel 2008, queste cose, è grave, wikipedia vi rovina.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 17.29-----------------------------------------------------------
          • Alex scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: gnulinux86
            Non sapere ancora nel 2008, queste cose, è grave,
            wikipedia vi rovina.Ah la tauromachia e wikipedia :DThat being said, as the Linux System Administrator Guide states, "Modern Linux filesystem(s) keep fragmentation at a minimum by keeping all blocks in a file close together, even if they can't be stored in consecutive sectors. Some filesystems, like ext3, effectively allocate the free block that is nearest to other blocks in a file. Therefore it is not necessary to worry about fragmentation in a Linux system."[11]Irrespective of the above (subjective) statement, file fragmentation can be an important issue in server environments such as in multi-media server applications. While it is true that ext3 is more resistant to file fragmentation than FAT filesystems, nonetheless ext3 filesystems can and do get fragmented over time. Consequently the successor to the ext3 filesystem, ext4, includes a filesystem defragmentation utility and support for extents (contiguous file regions).
          • Ciano scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: Alex
            Ah la tauromachia e wikipedia :D
            Mille mila file frammentati in Mille mila cluster. (rotfl)ing. Cane
          • ... scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            e in base a cosa lo dici che windows salva a casaccio?apri una partizione windows con winhex e cercati i cluster, vedi che non è per niente a casaccioè un btree, così come reiserfs faceva a suo tempoah ma non hai il sorgente, povero linuxaro, vediti allora quello di ntfs-project, anche se non scrive ma almeno vedi che è un alberol'unico file system che salvava la roba quasi a casaccio era fat, che non è più usato su windows ormai
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: ...
            e in base a cosa lo dici che windows salva a
            casaccio ?
            apri una partizione windows con winhex e cercati
            i cluster, vedi che non è per niente a casaccio
            è un btree, così come reiserfs faceva a suo tempo
            ah ma non hai il sorgente, povero linuxaro,
            vediti allora quello di ntfs-project, anche se
            non scrive ma almeno vedi che è un albero
            l'unico file system che salvava la roba quasi a
            casaccio era fat, che non è più usato su windows
            ormaiQuindi mi stai dicendo che hanno finalmente trovato il modo di far corrispondere l'inizio e la fine delle partizioni rispetto alla tabella di allocazione ?Perche' per qualche motivo motivo ricordo che non corrispondono alla posizione fisica, ma passavano attraverso strane tabelle di conversione, non ho mai capito perche' !!!
          • Giggio scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            prima scherzavo, ma adesso sono serio, ma che cavolo scrivi, ma ti rendi conto.
          • Giggio scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            C'è qualcosa che non mi torna. L'ultimo commento non l'ho scritto io, ma qualcuno che si è firmato come me. Forse è pipolo che si è sbagliato? :-/
          • krane scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            - Scritto da: Giggio
            C'è qualcosa che non mi torna. L'ultimo commento
            non l'ho scritto io, ma qualcuno che si è firmato
            come me. Forse è pipolo che si è sbagliato?
            :-/O tu che non ti sei registrato ?
          • Giggio scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Io non ho un account, non faccio il login ma mi firmo sempre Giggio, e quel commento non l'ho scritto io, ne puoi star certo.
          • killduke scrive:
            Re: Ehm... Deframmentazione?
            Ok, ora mi sono iscritto ma tutte le varianti di giggio erano già prese, quindi ho dovuto scegliere il mio nick da vecchio quaker.
  • vistabuntu. wordpress. com scrive:
    ma e' meglio di ext4?
    Come da oggetto...http://vistabuntu.wordpress.com
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ma e' meglio di ext4?
      spammer...
    • Brahmaputra scrive:
      Re: ma e' meglio di ext4?
      - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
      Come da oggetto...

      http://vistabuntu.wordpress.comE smettila di farti pubblicità... sei ridicolo
      • pentolino scrive:
        Re: ma e' meglio di ext4?
        quoto, io almeno le mie boiate le scrivo senza farmi pubblicità :-)
      • Kheru scrive:
        Re: ma e' meglio di ext4?
        - Scritto da: Brahmaputra
        - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com

        Come da oggetto...



        http://vistabuntu.wordpress.com

        E smettila di farti pubblicità... sei ridicoloPoi con quel nome cretino del blog ... è tutto un programma !
    • NeHe scrive:
      Re: ma e' meglio di ext4?
      - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
      Come da oggetto...

      http://vistabuntu.wordpress.comHo no: un altro lamerozzo che si e' fatto il l'ennesimo blog usguale a tutti gli altri...
      • vistabuntu. wordpress. com scrive:
        Re: ma e' meglio di ext4?
        - Scritto da: NeHe
        - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com

        Come da oggetto...



        http://vistabuntu.wordpress.com

        Ho no: un altro lamerozzo che si e' fatto il
        l'ennesimo blog usguale a tutti gli
        altri...uguale agli altri non lo so, ad ogni modo prima di parlare imparate a farne uno...e soprattutto se lo sapete rispondete alla domanda titolo del mio primo posthttp://vistabuntu.wordpress.com
        • NeHe scrive:
          Re: ma e' meglio di ext4?
          - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
          - Scritto da: NeHe

          - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com


          Come da oggetto...

          Ho no: un altro lamerozzo che si e' fatto il

          l'ennesimo blog usguale a tutti gli

          altri...
          uguale agli altri non lo so, Te lo dico io : ho dato un'occhiata alle notizie.
          ad ogni modo prima
          di parlare imparate a farne uno...Sai che ci vuole: ti saprei montare il server, installarlo e condigurarlo e parlo del server di wordpress.com che mette a disposizione i wizard per farsi i blocg
          e soprattutto se lo sapete rispondete alla
          domanda titolo del mio primo postE' un file system a livello enterprise, quindi molto piu' adatto a gestire enormi masse di dati con accesso rapido da parte di decine di utenti contemporanei, vede fino a 16Tb ed e' in grado di gestire snapshot anche solo di parti di disco.A mia personalissima opinione per un uso casalingo al momento e' meglio Ext4, quando ci saranno dischi piu' grandi (sopra i 3 - 4 Tb) e quando le applicazioni richiederanno accessi contemporanei nell'ordine delle decine per volta se ne potra' riparlare.
          • www.magiesv elate.medu saworks.it scrive:
            Re: ma e' meglio di ext4?
            - Scritto da: NeHe
            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com

            - Scritto da: NeHe


            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com



            Come da oggetto...



            Ho no: un altro lamerozzo che si e' fatto il


            l'ennesimo blog usguale a tutti gli


            altri...


            uguale agli altri non lo so,

            Te lo dico io : ho dato un'occhiata alle notizie.


            ad ogni modo prima

            di parlare imparate a farne uno...

            Sai che ci vuole: ti saprei montare il server,
            installarlo e condigurarlo e parlo del server di
            wordpress.com che mette a disposizione i wizard
            per farsi i blocg



            e soprattutto se lo sapete rispondete alla

            domanda titolo del mio primo post

            E' un file system a livello enterprise, quindi
            molto piu' adatto a gestire enormi masse di dati
            con accesso rapido da parte di decine di utenti
            contemporanei, vede fino a 16Tb ed e' in grado di
            gestire snapshot anche solo di parti di
            disco.

            A mia personalissima opinione per un uso
            casalingo al momento e' meglio Ext4, quando ci
            saranno dischi piu' grandi (sopra i 3 - 4 Tb) e
            quando le applicazioni richiederanno accessi
            contemporanei nell'ordine delle decine per volta
            se ne potra'
            riparlare.eeeeee addirittura sai montare il server di wordpress....mi ma sei forte!!!! poi mi dici in quali altri blog hai letto le mie news grande esperto, cofondatore di google (rotfl)(rotfl)(rotfl)(cylon)
          • krane scrive:
            Re: ma e' meglio di ext4?
            - Scritto da: www.magiesv elate.medu saworks.it
            - Scritto da: NeHe

            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com


            - Scritto da: NeHe



            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com




            Come da oggetto...





            Ho no: un altro lamerozzo che si e' fatto il



            l'ennesimo blog usguale a tutti gli



            altri...




            uguale agli altri non lo so,



            Te lo dico io : ho dato un'occhiata alle
            notizie.




            ad ogni modo prima


            di parlare imparate a farne uno...



            Sai che ci vuole: ti saprei montare il server,

            installarlo e condigurarlo e parlo del server di

            wordpress.com che mette a disposizione i wizard

            per farsi i blocg






            e soprattutto se lo sapete rispondete alla


            domanda titolo del mio primo post



            E' un file system a livello enterprise, quindi

            molto piu' adatto a gestire enormi masse di dati

            con accesso rapido da parte di decine di utenti

            contemporanei, vede fino a 16Tb ed e' in grado
            di

            gestire snapshot anche solo di parti di

            disco.



            A mia personalissima opinione per un uso

            casalingo al momento e' meglio Ext4, quando ci

            saranno dischi piu' grandi (sopra i 3 - 4 Tb) e

            quando le applicazioni richiederanno accessi

            contemporanei nell'ordine delle decine per volta

            se ne potra'

            riparlare.

            eeeeee addirittura sai montare il server di
            wordpress....mi ma sei forte!!!! poi mi dici in
            quali altri blog hai letto le mie news grande
            esperto, cofondatore di google
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(cylon)Questo la dice lunga su quanto ne sai di grossi server.(rotfl)
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: ma e' meglio di ext4?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: www.magiesv elate.medu saworks.it

            - Scritto da: NeHe


            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com



            - Scritto da: NeHe




            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com





            Come da oggetto...







            Ho no: un altro lamerozzo che si e' fatto
            il




            l'ennesimo blog usguale a tutti gli




            altri...






            uguale agli altri non lo so,





            Te lo dico io : ho dato un'occhiata alle

            notizie.






            ad ogni modo prima



            di parlare imparate a farne uno...





            Sai che ci vuole: ti saprei montare il server,


            installarlo e condigurarlo e parlo del server
            di


            wordpress.com che mette a disposizione i
            wizard


            per farsi i blocg









            e soprattutto se lo sapete rispondete alla



            domanda titolo del mio primo post





            E' un file system a livello enterprise, quindi


            molto piu' adatto a gestire enormi masse di
            dati


            con accesso rapido da parte di decine di
            utenti


            contemporanei, vede fino a 16Tb ed e' in grado

            di


            gestire snapshot anche solo di parti di


            disco.





            A mia personalissima opinione per un uso


            casalingo al momento e' meglio Ext4, quando ci


            saranno dischi piu' grandi (sopra i 3 - 4 Tb)
            e


            quando le applicazioni richiederanno accessi


            contemporanei nell'ordine delle decine per
            volta


            se ne potra'


            riparlare.



            eeeeee addirittura sai montare il server di

            wordpress....mi ma sei forte!!!! poi mi dici in

            quali altri blog hai letto le mie news grande

            esperto, cofondatore di google

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(cylon)

            Questo la dice lunga su quanto ne sai di grossi
            server.

            (rotfl)Se non hai capito tutto il mio discorso voleva volgere a significare che sei un nulla mischiato con niente, e la prova che non hai capito na mazza ne e' un esempio lampante,(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • krane scrive:
            Re: ma e' meglio di ext4?
            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com





            Ho no: un altro lamerozzo che





            si e' fatto il l'ennesimo blog





            usguale a tutti gli altri...




            uguale agli altri non lo so,



            Te lo dico io : ho dato un'occhiata



            alle notizie.




            ad ogni modo prima




            di parlare imparate a farne uno...



            Sai che ci vuole: ti saprei montare il



            server, installarlo e condigurarlo e



            parlo del server di wordpress.com che



            mette a disposizione i wizard per



            farsi i blocg




            e soprattutto se lo sapete rispondete




            alla domanda titolo del mio primo post



            E' un file system a livello enterprise,



            quindi molto piu' adatto a gestire



            enormi masse di dati con accesso rapido



            da parte di decine di utenti contemporanei,



            vede fino a 16Tb ed e' in grado di



            gestire snapshot anche solo di parti di



            disco.



            A mia personalissima opinione per un uso



            casalingo al momento e' meglio Ext4, quando



            ci saranno dischi piu' grandi (sopra i 3 -



            4 Tb) e quando le applicazioni richiederanno



            accessi contemporanei nell'ordine delle



            decine per volta se ne potra' riparlare.


            eeeeee addirittura sai montare il server di


            wordpress....mi ma sei forte!!!! poi mi dici


            in quali altri blog hai letto le mie news


            grande esperto, cofondatore di google


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(cylon)

            Questo la dice lunga su quanto ne sai di grossi

            server.

            (rotfl)
            Se non hai capito tutto il mio discorso voleva
            volgere a significare che sei un nulla mischiato
            con niente, e la prova che non hai capito na
            mazza ne e' un esempio lampante,(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma se non ti sei neanche accorto di parlare con perone diverse lamerozzo (rotfl)Vista la preparazione tecnica che hai (non ho visto il blog) le notizie puoi anche essertele inventate per quanto ne so, o non aver capito quello di cui parlavano le fonti da cui le hai prese (rotfl)
    • TLH scrive:
      Re: ma e' meglio di ext4?
      Verrai punito per spam e ti sarà chiuso il sito.
    • The Punisher scrive:
      Re: ma e' meglio di ext4?
      Wikipedia ti e' amica.http://en.wikipedia.org/wiki/File_system_comparisonhttp://en.wikipedia.org/wiki/AdvFShttp://en.wikipedia.org/wiki/Ext4
  • gino scrive:
    zfs, sveglia sun!
    spero che adesso con questo concorrente sun si muova a rilasciare anceh sotto gpl zfs perchè tenerlo sotto cddl non giova nè a chi poi usa il filesystem, nè a sun
    • MarcOsx scrive:
      Re: zfs, sveglia sun!
      pare che sarà incluso nella prossima release di MacOs X, Snow Leopard (probabilmente solo server, anche perché in ambito consumer non so se sarebbe gestibile ancora)
      • The Punisher scrive:
        Re: zfs, sveglia sun!
        A dire la verita' Leopard Server (l'attuale) gia' lo supporta in LETTURA.In Snow Leopard PARE che finalmente verra' abilitato anche in scrittura.
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: zfs, sveglia sun!
      beh direi che ora i filesystem non sono cio' che manca alla sfera opensource :D
    • Cell scrive:
      Re: zfs, sveglia sun!

      tenerlo sotto cddl non giova nè a chi poi usa il
      filesystem, nè a
      sunE tu che ne sai?
      • gino scrive:
        Re: zfs, sveglia sun!
        nè a chi lo usa(non può essere integrato in linux) e lo so perchè lo userei volentierinè a sun(che non acquista clienti solaris solo per zfs)
Chiudi i commenti