Il P2P non danneggia le vendite di CD

Questa volta a sostenerlo sono due professori americani che ad Harvard hanno presentato uno studio secondo cui il file sharing può persino essere un motore per il mercato della musica


Harvard (USA) – Il fatto che un brano musicale sia scaricato molte volte da internet utilizzando magari sistemi di file sharing, non corrisponde ad un calo delle vendite di quel brano. Ad affermarlo è uno studio realizzato dal professore della Harvard Business School Felix Oberholzer-Gee assieme a Koleman Strumpf, docente dell’Università della North Carolina.

A loro parere “il consumo di musica aumenta notevolmente con l’introduzione del file sharing, ma non ciascuno di coloro a cui piace la musica è stato in precedenza un compratore di musica, per questo è importante separare le due figure”. I due professori americani hanno monitorato le vendite di 680 album musicali nel corso di 17 settimane nel 2002, dopodiché hanno confrontato questi dati con quelli rilevati sulle reti di sharing opennap e si sentono in condizione di poter affermare che per titoli di richiamo il file sharing è un ottimo trampolino: per ogni 150 copie scaricate di un brano di quegli album le vendite aumentano di una copia.

Stando ai due, il modello statistico nello scenario più disastroso mostra che il file sharing avrebbe al massimo potuto portare ad una riduzione di vendite nel 2002 pari a 2 milioni di CD, a fronte del crollo registrato tra il 2000 e il 2002: – 139 milioni di copie. A loro parere ciò dimostra che non c’è un effetto del download sulle vendite, quantomeno sul piano statistico.

Va detto, però, che se il loro studio promuove il file sharing per i titoli di maggiore richiamo, qualche danno il download sembra poterlo provocare per la musica di nicchia, per la quale i due ammettono un “ridotto effetto negativo”.

Inutile dire che lo studio presentato nelle scorse ore è destinato a riaccendere il mai sopito dibattito sull’effettivo impatto del peer-to-peer sul mercato musicale. Un dibattito a cui ha partecipato anche il direttore generale di FIMI, Enzo Mazza, in una intervista pubblicata oggi su Punto Informatico. La RIAA , l’associazione dei discografici americana, ha già preso posizione ricordando che tutti gli studi condotti in materia fino a questo momento dai più autorevoli osservatori dimostrano che, invece, il P2P fa calare le vendite.

Ed è curioso notare che proprio nei giorni scorsi sono emersi dati di vendita in Australia, paese nel quale si fa un certo uso del P2P, secondo cui la vendite di album hanno toccato il loro record nel paese nel corso del 2003. Una situazione che va di pari passo con il crollo della vendita di singoli, un calo peraltro segnalato su tutti i mercati.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    abbiate pietà
    capisco tutto ma per favore smettela di postare le solite notizie ed i soliti link.... che cazzo!!!come è possibile che ogni giorno c'è ancora qualcuno che aggiunge un link a cose dette settimane prima e le presenta come novità?!?!?!?per favore leggete bene i post e magari evitate di postare cose già trite e ritrite... abbiate pietà!!!
  • Anonimo scrive:
    Dance italiana????????
    "siamo a livelli che stanno uccidendo la musica dance italiana"Giusto per citare la musica di Qualità che viene venduta nei negozi al prezzo di 20? per cd. Stranamento la musica classica, d'autore e metal ha subito un minima perdita.
  • Anonimo scrive:
    le inutili speranze del popolo bue......
    e per favore che nessuno si senta offeso,ma vi rendete conto che in questo caso la pregiudiziale presentata dalle opposizioni è tutta a sfavore nostro ..o no ? in quanto chiede l'equiparazione dei film agli mp3 ,ebook,ecc.ecc.estende il divieto di download a ""tutto"",e voi (come me) sperate che cambi qualcosa,o che servano quelle inutili raccolte di firme o adesioni online...non riconosciute da nessuna democrazia europea.purtroppo non servono proteste,adesioni,referendum,o qualsiasi forma di protesta quando si hanno contro tutte le forze politiche,un senatore di un insignificante partito come quello dei verdi credete che possa perorare la nostra causa..........siamo seri,è finita davvero,e mi spiace molto.poi le inutili e scontate retoriche su chi sia davvero un ""ladro"",le lascio agli acefali problematici che invece che discutere civilmente offendono questo ministro e chiunque non sia dalla loro parte !!!! che dire.....da oggi in poi i dvd li compro dagli extra,che adesso sono DAPPERTUTTO !!!. un caro saluto a tutti !!!!    p.s popolo bue...non era per offendere,ma solo per far capire......le nostre inutili speranze !!!!
  • Anonimo scrive:
    leggete qui
    http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/stenografici/sed448/s100.htm l'opposizione ha addirittura ritirato la pregiudiziale precedentemente proposta...siamo punto e accapo mi sa tanto che fra un po' quell'abominio diventerà legge...sono proprio dei pagliacci...
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete qui
      Mi è stato mandato questo link stasera spero sia attendibile . http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete qui
      - Scritto da: Anonimo
      www.camera.it/_dati/leg14/lavori/stenografici
      l'opposizione ha addirittura ritirato la
      pregiudiziale precedentemente proposta...
      siamo punto e accapo mi sa tanto che fra un
      po' quell'abominio diventerà legge
      ...sono proprio dei pagliacci...Posso solo immaginare che "i regalini" gli siano arrivati in ritardo.. ma visto che gli sono arrivati pure a loro hanno deciso di smettere di frignare per chiedere di avere un bel regalo pure loro... :(Che schifo!
      • Anonimo scrive:
        Re: leggete qui
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        www.camera.it/_dati/leg14/lavori/stenografici

        l'opposizione ha addirittura ritirato la

        pregiudiziale precedentemente
        proposta...

        siamo punto e accapo mi sa tanto che
        fra un

        po' quell'abominio diventerà
        legge

        ...sono proprio dei pagliacci...

        Posso solo immaginare che "i regalini" gli
        siano arrivati in ritardo.. ma visto che gli
        sono arrivati pure a loro hanno deciso di
        smettere di frignare per chiedere di avere
        un bel regalo pure loro... :(
        Che schifo!In realta' e' stata ritirata la pregiudiziale perche' la maggioranza e' stata favorevole a rivedere tutto il decreto, in particolare al punto 1magari leggere tutto quel che e' stato detto in commissione no eh?
  • Anonimo scrive:
    NOMI E COGNOMI....voilà
    Oltre a Urbani guardate a che punto e in che mani è......http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=587424
  • Anonimo scrive:
    Il Decreto è Ancora "Vivo"
    Purtroppo è stata tutta una farsa! ormai è chiaro che la pregiudiziale è stata ritirata è il decreto verra approvato a metà aprile, io da p2p-ista di Sinistra Se potessi vorrei dire due paroline a questa sinistra che tiene tanto alla lotta contro queste ingiustizie che nemmeno presenta la pregiu. a questo punto credo nella vignetta postata un paio di msg sotto:"http://www.giuda.it/Nicola Brusco/pirtupir.html"(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Decreto è Ancora "Vivo"
      :) il decreto non e' stato aprovato questa e' lunica cosa sicura e quindi se ne riparla a giugno poi se vera' aprovato non si sa ma sicuramente con delle modifiche!!
  • Anonimo scrive:
    Decreto o no, la PROTESTA deve continuar
    Il decreto Urbani diventerà legge o no? non pensateci ma la protesta deve continuare, per far capire alle major che le regole che impongono loro non vanno bene a nessuno, a partire dai prezzi che sono assurdi... solo così qualcosa può cambiare.L'invito è dunque di CONTINUARE A BOICOTTARE e cioè:-Non comprare più DVD-Non comprare più CD-Non noleggiare più CD o DVD-Non andare più al cinema-Firmare la petizione CONTRO il decreto Urbani http://no-urbani.plugs.it . Sempre per correttezza però dobbiamo ricordare che tale iniziativa ( la petizione ) NON ha PURTROPPO NESSUNA VALENZA ne legale ne di altro tipo non essendo le vostre "firme" verificabili. Quindi fatelo se volete ma sappiate che la sua efficacia è tutt'altro che certa, per non dire nulla ( al contrario degli altri punti descritti la cui efficacia è invece certa ).-Girare questi consigli a piu gente che potete ( spiegando anche il PERCHE' ) sia via passaparola ( non sembra ma è importantissimo ) sia via internet ad esempio via e-mail o attraverso annunci sui vostri siti internet simili o uguali a questo.
  • Anonimo scrive:
    HHHhhahhahahahahhaha!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    http://www.giuda.it/Nicola Brusco/pirtupir.html
  • Anonimo scrive:
    decreto Urbani diventa carta igienica
    http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: decreto Urbani diventa carta igienica
      arrivi tardi
    • Anonimo scrive:
      Re: decreto Urbani diventa carta igienica
      E' stato ripetuto almeno cinquecento volte: quella è solo una pregiudiziale, peraltro ritirata, dell'opposizione.La situazione per ora non cambia, purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: decreto Urbani diventa carta igienic
      Abbiamo capito, ma come e' gia' stato fatto notare, si tratta solo di una proposta da votare (e che non passera').
  • Anonimo scrive:
    qualcuno sa?
    ciao ragga, sapete se ci sono già state denunce contro gente che scambia films anche dopo il decreto Urbani?qualcuno ha idea di come si stiano comportando gli ISP?
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno sa?
      - Scritto da: Anonimo
      ciao ragga,
      sapete se ci sono già state denunce
      contro gente che scambia films anche dopo il
      decreto Urbani?
      qualcuno ha idea di come si stiano
      comportando gli ISP?Piantala di scaricare e basta, così non ti fai più problemi
      • Anonimo scrive:
        Re: qualcuno sa?
        il decreto Urbani è diventato carta igienica !!!!http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
  • Anonimo scrive:
    denuncia a quei 30 italiani
    io sarò anche ignorante!Ma mi spiegate perchè è stato fatto questo ca...o di decreto riguardante la cinematografia,e poi quelli che ci hanno rimesso sono stati utenti che condividevano-scambiano MP3?Per gli MP3 non avevano detto che il decreto poteva protrarsi nella musica,solo nel momento che la faccenda films andava a buon fine?(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: denuncia a quei 30 italiani
      - Scritto da: Anonimo
      io sarò anche ignorante!
      Ma mi spiegate perchè è stato
      fatto questo ca...o di decreto riguardante
      la cinematografia,e poi quelli che ci hanno
      rimesso sono stati utenti che
      condividevano-scambiano MP3?
      Per gli MP3 non avevano detto che il decreto
      poteva protrarsi nella musica,solo nel
      momento che la faccenda films andava a buon
      fine?
      (troll)Perchè scaricare mp3 è sempre stato illegale e tanto basta
  • Emilio scrive:
    Il dl Urbani non e' stato bocciato
    Attenzione, a chi non si intende di pratica parlamentare: quello che avete letto e' un desiderata dell'opposizione che verra' con ogni probabilita' respinto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il dl Urbani non e' stato bocciato
      ma se c é scritto tanto grosso la camera delibera!!!!!!!!dove sta l opposizione??e delibera di non voler provvedere all esame del decreto.secondo me decadra`,é in violazione di parecchi principi e in piu` é stata approvata la direttiva comunitaria da ratificare..e a quanto pare il decreto urbani non é conforme a quest`ultima..dateci un occhiata
      • Pulsar scrive:
        Re: Il dl Urbani non e' stato bocciato
        - Scritto da: Anonimo
        ma se c é scritto tanto grosso la
        camera delibera!!!!!!!!dove sta l
        opposizione??e delibera di non voler
        provvedere all esame del decreto.secondo me
        decadra`,é in violazione di parecchi
        principi e in piu` é stata approvata
        la direttiva comunitaria da ratificare..e a
        quanto pare il decreto urbani non é
        conforme a quest`ultima..dateci un occhiataLeggi tutti i commenti a riguardo, poi vedi, se proprio non vuoi crederci aspetta pure, tanto non vedrai apparire nessuna notizia:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Il dl Urbani non e' stato bocciato
          Sull'ordine dei lavori (ore 20,35). PRESIDENTE. Avverto che, essendo stata ritirata dai presentatori la questione pregiudiziale relativa al disegno di legge: Conversione in legge del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, recante interventi per contrastare la diffusione telematica abusiva di materiale audiovisivo, nonché a sostegno delle attività cinematografiche e dello spettacolo, l'esame della stessa non sarà più iscritto all'ordine del giorno. non solo non è stata discussa nè approvata la pregiudiziale di socstituzionalita, è stata RITIRATA. Il decreto prosegue il suo iter. speriamo bene
  • Anonimo scrive:
    BELLISSIMO
    oleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeehttp://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
  • Anonimo scrive:
    Decreto Urbani bocciato
    Leggete qui:http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htmMi sembra strano che sia una fake, guardate da dove viene... Gianluca Cardinale
    • Anonimo scrive:
      Re: Decreto Urbani bocciato
      Possibile che nessuno SA LEGGERE!!!!Quella è una Pregiudiziale dei DS!!!!Per chi non si intende di lavori parlamentari, è una proposta da votare PRIMA della discussione del Decreto, che se venisse accolta (improbabile) allora boccierebbe sul nascere il decreto così com'è..... ma questo non è ancora avvenuto!Capito ora?
      • Anonimo scrive:
        Re: Decreto Urbani bocciato
        Molto interessante.....Questo può aiutare il popolo di Internet a capire chi è favorevole al decreto e chi ne fra le nostre forze parlamentari!...me ne ricorderò! :@
  • Anonimo scrive:
    DECRETO BOCCIATO MA LA PROTESTA NO
    A quanto pare il decreto Urbani è stato bocciato nella fase di conversione in legge.La nostra protesta invece dovrebbe continuare per far capire in modo chiaro e definitivo a chi ha voluto DENUNCIARE e METTERE NELLE GRANE i propri CONSUMATORI che non siamo piu disposti a COMPRARE SOTTO MINACCIA DA NESSUNO.L'invito è dunque di CONTINUARE A BOICOTTARE e cioè:-Non comprare più DVD -Non comprare più CD-Non noleggiare più CD o DVD-Non andare più al cinema -Fare volantinaggio davanti ai cinema ( si, lo so, non lo farete mai.. ma lo scriviamo ugualmente tanto lo spazio è gratuito ) SPIEGANDO alla gente che sta entrando cosa sta accadendo ed invitandoli a non entrare o a diradare la frequenza-Non abbonarsi alle tv a pagamento-Non comprare mai servizi su internet come "**********" nei quali si viene invitati a PAGARE ( soldi che vanno ANCHE agli STESSI PERSONAGGI CHE STANNO FACENDO QUESTO ) per vedere un film vecchio quanto le loro idee o per scaricarsi una canzoncina-Firmare la petizione CONTRO il decreto Urbani http://no-urbani.plugs.it . Sempre per correttezza però dobbiamo ricordare che tale iniziativa ( la petizione ) NON ha PURTROPPO NESSUNA VALENZA ne legale ne di altro tipo non essendo le vostre "firme" verificabili. Quindi fatelo se volete ma sappiate che la sua efficacia è tutt'altro che certa, per non dire nulla ( al contrario degli altri punti descritti la cui efficacia è invece certa ).-Girare questi consigli a piu gente che potete ( spiegando anche il PERCHE' ) sia via passaparola ( non sembra ma è importantissimo ) sia via internet ad esempio via e-mail o attraverso annunci sui vostri siti internet simili o uguali a questo ( questo testo infatti NON è tutelato da diritto d'autore ) o SPEDENDOLO a tutte le vs mailing list ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: DECRETO BOCCIATO MA LA PROTESTA NO
      http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
      • Anonimo scrive:
        Re: DECRETO BOCCIATO MA LA PROTESTA NO
        scusa ma chi ti ha detto che è sttao bocciato in fase di conversione in legge?qui dice solo che si sono impantanati ma hanno ancora un mese e mezzo per fare la legge...quanto ci scommetti che come per quasi tutti gli altri decreti "urgenti", cioè per quelli che portano privilegi direttamente alla marmaglia che dice di governarci (vedi medusa, di benedetto, ecc) troverranno la quadra al momento buono???ahahahahah staremo a vedere io comunque continuo a boicottarli a vita ci potete scommettere.....
        • Anonimo scrive:
          Re: DECRETO BOCCIATO MA LA PROTESTA NO
          - Scritto da: Anonimo
          scusa ma chi ti ha detto che è sttao
          bocciato in fase di conversione in legge?
          qui dice solo che si sono impantanati ma
          hanno ancora un mese e mezzo per fare la
          legge...si, ma dovranno modificarla perché così com'è non passerebbe.
  • Anonimo scrive:
    proposta per la redazione
    come è già stato esposto troverei giusto il discorso di fare in qualche modo intervenire le persone che partecipano ai vari forum...oppure voi stessi potreste fare le domande giuste...come ad esempio come mai la tassa sul copyright la si deve pagare 300 volte, sui supporti, sui dvd, sui masterizzatori, ecc...oppure un'altro esempio; se per loro sono tutti denunciabili , anche coloro che non sharano screener ma solo vecchi film di culto che non si riescono più a trovare nemmeno a pagamento... stesso discorso ovviamente lo si può fare per la musica.........oppure ancora se si rendono conto che non si può imbavagliare la tecnologia e che quindi si inventeranno dei metodi per scambiare file in modo criptato e quindi irrintracciabile e dunque che per difendere i privilegi di pochi si faranno i comodi di pedofili e terroristibah queste erano solo alcune delle domande che avreste potuto rivolgere al ladro (ooppssss "signore") che avete intervistato....altro che se hanno intenzione di denunciare tanta gente....ahhahaahahah....e che doveva dire, qualunque fosse stata la loro intenzione, che tolti di mezzo quei 30 si fermavano lì......mah.......scusate forse sono stato un po' irruente nel mio post ma sono davvero stufo e vorrei finalmente un po' di chiarezza......
  • Lidia424 scrive:
    guarda che è vero!!!
    A.C. 4833 --------------------------------------------------------------------------------QUESTIONI PREGIUDIZIALI Conversione in legge del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, recante interventi per contrastare la diffusione telematica abusiva di materiale audiovisivo, nonché a sostegno delle attività cinematografiche e dello spettacolo. N. 1.Seduta del 31 marzo 2004 La Camera, premesso che: le terminologie utilizzate dall'articolo 1 del decreto non risultano conformi alle definizioni della normativa europea ed in particolare alle direttive 2000/31 CE sul commercio elettronico e 2001/29 CE sulla tutela del diritto d'autore. Tale indeterminatezza nominalistica non consente una precisa individuazione dei destinatari delle norme e quindi una graduazione delle misure sanzionatorie, violando in tal modo sia l'articolo 117, primo comma, della Costituzione - in quanto assoggetta la potestà legislativa al rispetto dei vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario - sia il classico principio costituzionale della proporzionalità della sanzione; la tutela del diritto d'autore limitatamente al solo settore delle opere audiovisive crea una irragionevole disparità di trattamento rispetto alle altre opere dell'ingegno, in violazione del principio di uguaglianza previsto dall'articolo 3, primo comma, della Costituzione; il comma 3 dello stesso articolo 1 opera inoltre una violazione dell'articolo 109 della Costituzione prevedendo un'attività di polizia giudiziaria non coordinata dall'autorità giudiziaria, deliberadi non procedere nell'esame del provvedimento. n. 1. Grignaffini, Chiaromonte, Capitelli, Carli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Leoni, Innocenti, Ruzzante, Magnolfi.
  • Anonimo scrive:
    E' falso
    Dall'intervista di Mazza:"La copia personale, come previsto dalla Direttiva sul Copyright e dalla legge italiana è possibile solo da una fonte legale".E' un'affermazione radicalmente falsa e consapevolmente fuorviante. La legge vigente non dice nulla sulle caratteristiche della fonte che uno copia per uso personale. Può essere un originale o una copia precedente, una fonte regolarmente acquistata oppure presa in prestito.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' falso
      Ma sei serio mentre dici queste cose?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' falso
        Sì, serio e documentato. Leggiti le disposizioni in tema di tutela del diritto d'autore e in particolare l'art. 71 sexies legge 633/1941 (introdotto con la famosa legge sulla "tassa SIAE" sui supporti per registrazione) in tema di esercizio del diritto di copia personale. Né tale articolo né alcun'altra disposizione di legge dice che la fonte deve essere originale e di proprietà del "copiatore". Aggiungo un'affermazione paradossale ma giuridicamente corretta: la fonte potrebbe essere addirittura rubata, ma se venisse copiata direttamente a casa del ladro si tratterebbe pur sempre di copia lecita e non ci sarebbe nemmeno il delitto di ricettazione (che presuppone la ricezione, l'acquisto o l'occultamento del bene provento di delitto).
  • Anonimo scrive:
    che strano che siano calate le vendite!
    "Tutti i maggiori studi di Forrester, Enders e Impact tra il 2002 e il 2003 hanno mostrato il devastante effetto sulle vendite."non è che forse sono calate le vendite di uno stupido singolo perchè il prezzo con l'euro è raddoppiato? no eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: che strano che siano calate le vendite!
      ma devi capire che non hanno abbastanza cervello per arrivare a capire che le vendite sono calate solo ed esclusivamente a causa dei prezzi troppo alti
      • Anonimo scrive:
        Re: che strano che siano calate le vendite!
        - Scritto da: Anonimo
        ma devi capire che non hanno abbastanza
        cervello per arrivare a capire che le
        vendite sono calate solo ed esclusivamente a
        causa dei prezzi troppo altiIl prezzo è sicuramente un fattore molto importante che ha pesato molto sulle vendite, ma anche la qualità degli album è peggiorata! Compreresti mai alla modica cifra di 20 euro Dragostea Compilation? oppure il nuovo album di Paolo Meneguzzi? "Veeerooo io sono un ladro veeeeerrrooo il mio CD costa poko FALSOOOO..." LoL!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: che strano che siano calate le vendi
          io non ho piu' comprato niente perche' non c'e' piu' un cazzo da comprare :Pparliamoci chiaro l'ultimo singolo decente era quello dei coldplay che probabilmente risentiro tra un'anno forse...
  • Anonimo scrive:
    LAVORI SOSPESI DA ORE IN CAMERA
    LEGGETE LE ANSA O REUTERSsono sospesi da un pezzo i lavori per via delle solite liti da pollaio che riguardano altro.bloccato un bel nulla,ma quando crescete ????www.corriere.it se non ci credete o se non avete ANSA o REUTERS o BLOOMBERG
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi poveretti, LAVORI SOSPESI
    LEGGETE LE ANSA O REUTERSsono sospesi da un pezzo i lavori per via delle solite liti da pollaio che riguardano altro.bloccato nulla,ma quando crescete ????www.corriere.it se non ci credete o se non avete ANSA o REUTERS o BLOOMBERG
  • Anonimo scrive:
    Decreto Urbani: da buttare!! :D :D
    ...almeno così pare...Leggete:http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm:D :p ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Decreto Urbani: da buttare!! :D :D
      - Scritto da: Anonimo
      ...almeno così pare...

      Leggete:

      www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fasc

      :D :p ;)confermo.non verrà MAI convertito in legge!!QUESTA è LA PROVA CHE URBANI NON SA FARE IL SUO "LAVORO"VERGOGNA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Decreto Urbani: da buttare!! :D :D
      - Scritto da: Anonimo
      ...almeno così pare...

      Leggete:

      www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fasc

      :D :p ;)Lo stavo x scrivere io :Dhttp://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htmBUU URBANI!!!!facciadipitale.interfree.it
  • Anonimo scrive:
    Esultate ? Allora non capite........
    riporto :(omissis)la tutela del diritto d'autore **limitatamente al solo settore delle opere audiovisive** crea una irragionevole disparità di trattamento rispetto alle altre opere dell'ingegno, in violazione del principio di uguaglianza previsto dall'articolo 3, primo comma, della Costituzione; (omissis)Leggasi :fate lo stesso decreto NON solo su materiale audiovisivo, ma su TUTTO il materiale protetto da copyright......Insomma, lo peggiorano (per il P2P).Ed esultate ?
    • TPK scrive:
      Re: Esultate ? Allora non capite........
      Ma dice anche: il comma 3 dello stesso articolo 1 opera inoltre una violazione dell'articolo 109 della Costituzione prevedendo un'attività di polizia giudiziaria non coordinata dall'autorità giudiziaria,
      • Anonimo scrive:
        Re: Esultate ? Allora non capite........
        - Scritto da: TPK
        Ma dice anche:

        il comma 3 dello stesso articolo 1 opera
        inoltre una violazione dell'articolo 109
        della Costituzione prevedendo
        un'attività di polizia giudiziaria
        non coordinata dall'autorità
        giudiziaria,Basta far coordinare all'antorità giudiziaria l'attività della polizia giudiziaria.Facile, anzi molto facile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esultate ? Allora non capite........
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: TPK

          Ma dice anche:



          il comma 3 dello stesso articolo 1 opera

          inoltre una violazione dell'articolo 109

          della Costituzione prevedendo

          un'attività di polizia
          giudiziaria

          non coordinata dall'autorità

          giudiziaria,


          Basta far coordinare all'antorità
          giudiziaria l'attività della polizia
          giudiziaria.
          Facile, anzi molto facile.
          e questo come lo commenti?Tale indeterminatezza nominalistica non consente una precisa individuazione dei destinatari delle norme e quindi una graduazione delle misure sanzionatorie, violando in tal modo sia l'articolo 117, primo comma, della Costituzione - in quanto assoggetta la potestà legislativa al rispetto dei vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario - sia il classico principio costituzionale della proporzionalità della sanzione;
      • Anonimo scrive:
        Re: Esultate ? Allora non capite........
        e soprattutto la cosa più sensata:violando in tal modo sia l'articolo 117[...]sia il classico principio costituzionale della proporzionalità della sanzioneovvero 1500? più sequestri vari sono troppi per un po' di sharing :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Esultate ? Allora non capite........
          da quanto ho capito il decreto è da buttare!!!!!!!!! :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Esultate ? Allora non capite........
      Devono provvedere anche a trovare una soluzione per questo:"... Tale indeterminatezza nominalistica non consente una precisa individuazione dei destinatari delle norme e quindi una graduazione delle misure sanzionatorie"
    • Anonimo scrive:
      Re: Esultate ? Allora non capite........

      Leggasi :

      fate lo stesso decreto NON solo su materiale
      audiovisivo, ma su TUTTO il materiale
      protetto da copyright......Questo era ovvio, lo si era capito fin dal primo momento che i provvedimenti sarebbero stati estesi anche ad altre opere dell'ingegno ed a mio parere è anche giusto; più importante però è avere respinto un decreto che non chiariva chi dovesse essere colpito e che non prevedeva una commisurazione della pena all'entità del reato; spero vivamente che in una eventuale revision vengano eliminate le pene accessorie in particolar modo per i casi meno eclatanti.
    • Tioz scrive:
      Re: Esultate ? Allora non capite........
      Si parla anche di:"le terminologie utilizzate dall'articolo 1 del decreto non risultano conformi alle definizioni della normativa europea ed in particolare alle direttive 2000/31 CE sul commercio elettronico e 2001/29 CE sulla tutela del diritto d'autore"Cioè, vista l'ultima direttiva, non si può punire gli utenti in quanto giudicati in buona fede..Ossequi...Urbani...a zappare la terra...
    • Anonimo scrive:
      Re: Esultate ? Allora non capite........
      - Scritto da: Anonimo
      riporto :

      (omissis)[..]
      (omissis)

      Leggasi :

      fate lo stesso decreto NON solo su materiale
      audiovisivo, ma su TUTTO il materiale
      protetto da copyright......

      Insomma, lo peggiorano (per il P2P).

      Ed esultate ?certo che esulto! finalmente qualcuno che ha scritto una cosa con i piedi viene in qualche modo screditato!!!Io non uso niente di copiato, capirai chemmefrega, andassero in galera tutti...tristemente_famoso
  • TPK scrive:
    Leggete un po' qui...
    http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete un po' qui...
      Molto interesante, se non ho capito male viene detto espressamente che questo decreto è scritto da cani.L'unica cosa che non ho ben capito è che valore ha questo documento?Chi ne sa di + batta un colpo
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete un po' qui...
      - Scritto da: TPK
      www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fasc
      ottimo link...questo dimostra ancora una volta che Urbani non sa fare il suo lavoro!!!Che valenza ha questo ducumento? può bloccare il decreto già adesso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete un po' qui...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TPK


        www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fasc



        ottimo link...

        questo dimostra ancora una volta che Urbani
        non sa fare il suo lavoro!!!

        Che valenza ha questo ducumento? può
        bloccare il decreto già adesso?No, non blocca nulla, ma in ogni caso, non è buon segno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggete un po' qui...
          Ragazzi, quella è una QUESTIONE PREGIUDIZIALE!!!Significa che in parlamento la sinistra ha presentato una richiesta di analisi di tale testo, da votare comunque...Poi se tale richiesta viene respinta, come sarà probabilmente, allora si passa di nuovo all'analisi del decreto e alla sua successiva probabile conversione in legge... ok?
  • Anonimo scrive:
    caro mazza...
    ... ti hanno bocciato il tuo cavallo di battaglia...http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
  • Anonimo scrive:
    Non diciamo stupidaggini per favore
    Leggo molte accuse alla destra...Forse che un governo di sinistra sarebbe andato contro il DRM ? Forse quando c'era la sinistra non abbiamo visto quella belle leggiucchia sulla necessità del giornalista responsabile del sito che viene aggiornato regolarmente ?Non è controllo dell'informazione questo ?Non venitemi a dire che la sinistra non avrebbe fatto queste cose, ci sono persone di sinistra ottime, ma che non fanno certamente parte della classe di governo della sinistra.... purtroppo.Poi a questa sinistra avere chi parla liberamente da lo stesso fastidio che danno le persone come Santoro alla destra.Andava lasciato parlare Santoro ! Era così di parte che la gente di sinistra diventava di destra... A me non piacciono le persone di parte perchè distorcono la verità e creano ingiustizie, nessuna persona di parte ne di destra ne di sinistra rappresenta una soluzione o una via verso l'individuazione di ingiustizie e la loro risoluzione.Per il DRM stiamo facendo un percorso obbligato, quello che è certo è che di soldi non ce ne sono più tanti, quindi la gente non compererà più di quello che può, l'economia non può crescere in maniera indefinita.Mettiamo Beppe Grillo come ministro ecco una persona di cui mi fido, ormai va bene un comico, ha senza dubbio più buon senso di molti uomini politici sia di sinistra che di destra.Il bello è che dice molte cose che sono semplicemente la verità, e in mondo come il nostro sono diventate fine umorismo e ci stupiamo e divertiamo a sentirle dire...Brutto segno
  • Anonimo scrive:
    ATTIVATE MUTE!
    E mettetelo in esecuzione automatica!!!gli facciamo vedere noi a urbani!!! puahahah!!!http://mute-net.sourceforge.net /condividete tutto!! è questione di principio!!!per la prima volta tutti uniti! (win)(linux)(apple)
    • TPK scrive:
      Re: ATTIVATE MUTE!
      Non va!!!!Sfido chiunque a provare a scaricare qualche canzone.Voglio sapere quante volte avete dovuto rifare il download perche' ad un certo punto MUTE fallisce e non supporta il resume.Ma probabilmente crasha prima...
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTIVATE MUTE!
        - Scritto da: TPK
        Non va!!!!
        Sfido chiunque a provare a scaricare qualche
        canzone.
        Voglio sapere quante volte avete dovuto
        rifare il download perche' ad un certo punto
        MUTE fallisce e non supporta il resume.
        Ma probabilmente crasha prima...tra qualche giorno dovrebbe uscire una release che supporta anche il resume...l'ho letto su i.c.s.p2p da un autore di un post iscritto alla ml degli sviluppatori di mute..ciao!
  • Anonimo scrive:
    Proposta per contrastare le major
    Per tutto MAGGIO non compriamo CD e DVD originali, ascoltiamo solo la radio... in questo modo li toccheremo direttamente nel portafoglio! :DSarà tutto nella legalità ed almeno potremo arrivare a qualcosa (come l'adeguamento del prezzo di CD e DVD originali)ps : i cd compriamoli online all'estero
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta per contrastare le major
      - Scritto da: Anonimo
      Per tutto MAGGIO non compriamo CD e DVD
      originali, ascoltiamo solo la radio... in
      questo modo li toccheremo direttamente nel
      portafoglio! :D

      Sarà tutto nella legalità ed
      almeno potremo arrivare a qualcosa (come
      l'adeguamento del prezzo di CD e DVD
      originali)

      ps : i cd compriamoli online all'esteroQUesta è na proposta SENSATISSIMA e auspicabile.E solo lo stesso che ha postato i complimenti alla FIMI.Scioperare e far capire che il prezzo lo si trova inadeguato è PIENO DIRITTO -e ci mancherebbe altro-E non solo per un mese, ma non stop !!!! Fino a che non capiscono di abbassare i prezzi-.Ma rubarli con il P2P no...... è reato.E per giunta prima o poi rischi di aver visite a casa......
      • Gunther scrive:
        Re: Proposta per contrastare le major
        Io ci sto...non mi riuscirà difficile, con tutte le porcherie che si ascoltano oggigiorno.Ormai conosco a memoria Gigi D'Alessio, tante volte me lo hanno fatto rimbombare nel cervello.Un po di disintossicazione mediatica ci farà bene:D
    • Anonimo scrive:
      distribuzione
      Cosa fanno le major o meglio cosa facevano?Distribuivano il prodotto degli artisti.Ora non c'è più bisogno della major quindi è meglio che si levino di torno.Usate il vostro vecchio programma di file sharing ma condividete mp3 no copyright, in breve tempo se siamo in tanti si diffonderà nuova musica di nuovi artisti anche meglio della schifezza che vendono le major.
    • Akiro scrive:
      Re: Proposta per contrastare le major

      Per tutto MAGGIO non compriamo CD e DVD
      originali, ascoltiamo solo la radio... in
      questo modo li toccheremo direttamente nel
      portafoglio! :Da trovarla una radio decente in cui non trasmettono Ferro, Dragostea, Vibrazioni & co.
      • Anonimo scrive:
        Re: Proposta per contrastare le major

        a trovarla una radio decente in cui non
        trasmettono Ferro, Dragostea, Vibrazioni &
        co.www.lifegate.comla trovi via etere e via internet (!)ma il problema nn è cosa trasmettono o cosa trasmettonoil problema è scroccare...........
        • Akiro scrive:
          Re: Proposta per contrastare le major

          il problema è scroccare...........il problema è che il popolo non è ricco, fate fare qualche sacrificio anche ai ricchi prima di colpire i poverettisee, non sanno nemmeno che vuol dire i ricchi "fare i sacrifici"
  • Anonimo scrive:
    RESISTENZA
    ma quando c'erano le SS non si faceva la resistenza?ma questa repubblica non nasce dalla resistenza?ma il fatto che oggi la resistenza la fai con successo NON COMPERANDO e' forse un disincentivo? se non spari e non muori allora c'e' gusto? ma che ci vuole a capirlo! invece di piangere SCIOPERO degli acquisti e il problema si risolve da se'.
  • Seba01 scrive:
    AIUTO!!!
    Volevo chiedere un informazione.... il programma OVERNET ( per info www.overnet.com ) rientra nella categoria dei server open nap o semplicemente nel peer?? per favore rispondetemi al più presto. Grazie e Saluti
    • Seba01 scrive:
      Re: AIUTO!!!
      Grazie..quindi è sempre sotto il mirino della polizia come winmx??? oppure è un pò + sciuro?? aspè vostra risp ciao
  • Anonimo scrive:
    Non vi dimenticate che
    il cinema italiano con il decreto urbani avrà 80 milioni di euro per fare tanti capolavori come natale in india etc etc.Ora mi domando:Il Decreto Salvafamiglie dalla povertà a quando?oppuranon era meglio investire stì 80 milioni in sicurezza assumendo poliziotti di quartiere e facendo campare altre famiglie?Grazie Urbani
  • Anonimo scrive:
    Prezzo accettabile?
    Prendiamo un'esempio RossoAlice.it vende anche musica.La media dei pezzi contenuti in un cd è di 15 brani.Prendiamo 15 brani usciti ultimamente (costo medio 1.39)15 brani per 1.39 = 20.85 :sNon è forse un pò troppo visto che il CD ce lo metto io (e qui già pago anche una tassa alla siae) il masterizzatore ce lo metto io e se voglio una copertina devo metterci anche stampante e carta io. :@NON VI SEMBRA FORSE ANCORA UN PO' TROPPO CARO!!!Questa strada si potrebbe seguire ma allora via le tasse SIAE dai CD e prezzi sotto la soglia dell'euro a brano, magari anche licenze DRM un pò più ampie (3 masterizzazioni sono forse un pò pochine)
  • Anonimo scrive:
    meno files
    dato che sembra ce l'abbiano con quelli che mettono a disposizione migliaia di files, perche' non ci diamo una regolata?50 mp3 e 10 films. il giorno dopo 50 mp3 e 10 films diversi.
  • Anonimo scrive:
    Ma basta con sta storia dei 25 euro
    Presso i grandi megastore (e sono tanti ed ovunque) i CD NUOVI costano da 14 a 16 euroDopo neanche 1 mese passano a 12.90Dopo tre mesi si trovano a rotazione anche a 9 euroNon ci credete ? Passate da Mediaword (e non solo....Auchan e altri ancora)BUGIARDI, basta con sta storia dei 25 euro. BASTA.Qualunque prezzo venga praticato sarà sempre troppo per voi del P2P perchè il parametro di paragone è ZERO.ZERO ? Si...... rubando.........
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
      non dire cazzate. :@i cd più orribili che non vendono nulla vengono deprezzati così!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
        - Scritto da: Anonimo
        non dire cazzate. :@
        i cd più orribili che non vendono
        nulla vengono deprezzati così!FalsoPassa a vedere e vedrai che è falsoDVD di Vasco Rossi che ho comprato per Natale scorso costava 6 euro (S-E-I) meno che nei negozi.Il CD di Dido, ai primi posti delle classifiche di mezzo mondo, costa 14.90E questo solo per fare un esempio-Ah no dimenticavo, il doppio STORICO dei Pink Floyd - THE WALL- che costava 60 mila lire (ai tempi della lira) lo trovavi a 19 euro.Ma per cortesia.......Certo, ZERO come con il P2P non costeranno mai
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
          bravo hai fatto dei begli esempi:
          DVD di Vasco Rossi che ho comprato per
          Natale scorso costava 6 euro (S-E-I) meno
          che nei negozi.
          cioe' a quanto???? novemila e novecento lire? MAH!
          Ah no dimenticavo, il doppio STORICO dei
          Pink Floyd - THE WALL- che costava 60 mila
          lire (ai tempi della lira) lo trovavi a 19
          euro.Ullalla' altro bell'esempio. 81 minuti di musica a 19 euro.7 minuti in piu' della capacita' massima di UN solo CD venduti al prezzo "scontato" di 19 euro.Il doppio album in vinile e' uscito nel 1982, quando un doppio album costava 6mila lire. Un bel deprezzamento.Queste che hai citato sono le miniere d'oro per le major...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
          - Scritto da: Anonimo
          Ah no dimenticavo, il doppio STORICO dei
          Pink Floyd - THE WALL- che costava 60 mila
          lire (ai tempi della lira) lo trovavi a 19
          euro.Wow, 19 euro dopo soli 25 anni ! Un affarone !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro


            Ah no dimenticavo, il doppio STORICO dei

            Pink Floyd - THE WALL- che costava 60
            mila

            lire (ai tempi della lira) lo trovavi a
            19

            euro.

            Wow, 19 euro dopo soli 25 anni ! Un affarone
            !!!Perchè dopo 25 anni la musica scade o vale meno ?Se uno VUOLE quel doppio significa che gli da valore anche se ha 25 o 2500 anni.Quel valore è 19 euro.Se non lo vuole invece allora ha valore ZERO.Se lo vuole, ma lo vuole a ZERO allora lo ruba.Ma è un altro discorso........
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
            - Scritto da: Anonimo


            Ah no dimenticavo, il doppio
            STORICO dei


            Pink Floyd - THE WALL- che costava
            60

            mila


            lire (ai tempi della lira) lo
            trovavi a

            19


            euro.



            Wow, 19 euro dopo soli 25 anni ! Un
            affarone

            !!!


            Perchè dopo 25 anni la musica scade o
            vale meno ?No, solo dovrebbe diventare patrimonio di tutti dopo un po' di tempo.
            Se lo vuole, ma lo vuole a ZERO allora lo
            ruba.Che palle con 'sto furto.Solo gli idioti ci cascano ancora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro


            Perchè dopo 25 anni la musica
            scade o

            vale meno ?

            No, solo dovrebbe diventare patrimonio di
            tutti dopo un po' di tempo.COOOOOOOOOOSA ?e perchè ?patrimonio di tutti ?????????????????ma perchè ?casa tua dopo 25 anni che ci vivi diventa patrimonio di tutti ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
            - Scritto da: Anonimo
            casa tua dopo 25 anni che ci vivi diventa
            patrimonio di tutti ?La stupidita' di questo paragone e' veramente indice della qualita' intellettuale dei sostenitori dei discografici :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            casa tua dopo 25 anni che ci vivi
            diventa

            patrimonio di tutti ?

            La stupidita' di questo paragone e'
            veramente indice della qualita'
            intellettuale dei sostenitori dei
            discografici :)Tanto quanto quella di chi pretende che diventi patrimonio pubblico l'opera altrui dopo 25 anni.Scroccone !
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
            - Scritto da: Anonimo
            Scroccone !Servo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
      - Scritto da: Anonimo


      Presso i grandi megastore (e sono tanti ed
      ovunque) i CD NUOVI costano da 14 a 16 euro

      Dopo neanche 1 mese passano a 12.90iva esclusa intendi?
      Dopo tre mesi si trovano a rotazione anche a
      9 euro

      Non ci credete ? Passate da Mediaword (e non
      solo....Auchan e altri ancora)da mediaworld ci sono molte offerte tra i 9.90 e i 12 euro ma si tratta di dischi che seppur ottimi sono ormai stravecchi.
      BUGIARDI, basta con sta storia dei 25 euro.
      BASTA.in effetti arrivare a 25 è esagerato, ma 20,70 - 21,00 praticamente sempre...
      Qualunque prezzo venga praticato sarà
      sempre troppo per voi del P2P perchè
      il parametro di paragone è ZERO.

      ZERO ? Si...... rubando.........rubando cosa per la precisione?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro


        Presso i grandi megastore (e sono tanti
        ed

        ovunque) i CD NUOVI costano da 14 a 16
        euro



        Dopo neanche 1 mese passano a 12.90

        iva esclusa intendi?L'IVA non è nè di Mazza, nè delle Major, nè dei commercianti. L' IVA è dello Stato. Da sempre. Ed è al 20% pergiunta.Cmq i prezzi di Mediaworld sono IVA compresa.
        Dopo tre mesi si trovano a rotazione
        anche a

        9 euro



        Non ci credete ? Passate da Mediaword
        (e non

        solo....Auchan e altri ancora)

        da mediaworld ci sono molte offerte tra i
        9.90 e i 12 euro ma si tratta di dischi che
        seppur ottimi sono ormai stravecchi.Molte offerte, hai ragione. Ma anche dischi che hanno 1 mese o poco più.Verifica.
        in effetti arrivare a 25 è esagerato,
        ma 20,70 - 21,00 praticamente sempre...Nei negozi hai RAGIONISSIMA.Basta non comprare nei negozi, ma presso i Megastore.I negozi o si adeguano o cambiano mestiere.
        Qualunque prezzo venga praticato
        sarà

        sempre troppo per voi del P2P
        perchè

        il parametro di paragone è ZERO.



        ZERO ? Si...... rubando.........

        rubando cosa per la precisione?Musica, film e qualsiasi materiale opera di ingegno protetta da copyright.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
          - Scritto da: Anonimo


          Presso i grandi megastore (e sono
          tanti

          ed


          ovunque) i CD NUOVI costano da 14
          a 16

          euro





          Dopo neanche 1 mese passano a 12.90



          iva esclusa intendi?

          L'IVA non è nè di Mazza,
          nè delle Major, nè dei
          commercianti. L' IVA è dello Stato.
          Da sempre. Ed è al 20% pergiunta.
          Cmq i prezzi di Mediaworld sono IVA compresa.



          Dopo tre mesi si trovano a rotazione

          anche a


          9 euro





          Non ci credete ? Passate da
          Mediaword

          (e non


          solo....Auchan e altri ancora)



          da mediaworld ci sono molte offerte tra
          i

          9.90 e i 12 euro ma si tratta di dischi
          che

          seppur ottimi sono ormai stravecchi.

          Molte offerte, hai ragione.
          Ma anche dischi che hanno 1 mese o poco
          più.
          Verifica.



          in effetti arrivare a 25 è
          esagerato,

          ma 20,70 - 21,00 praticamente sempre...

          Nei negozi hai RAGIONISSIMA.
          Basta non comprare nei negozi, ma presso i
          Megastore.
          I negozi o si adeguano o cambiano mestiere.



          Qualunque prezzo venga praticato

          sarà


          sempre troppo per voi del P2P

          perchè


          il parametro di paragone è
          ZERO.





          ZERO ? Si...... rubando.........



          rubando cosa per la precisione?


          Musica, film e qualsiasi materiale opera di
          ingegno protetta da copyright.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
          - Scritto da: Anonimo


          Presso i grandi megastore (e sono
          tanti

          ed


          ovunque) i CD NUOVI costano da 14
          a 16

          euro





          Dopo neanche 1 mese passano a 12.90



          iva esclusa intendi?

          L'IVA non è nè di Mazza,
          nè delle Major, nè dei
          commercianti. L' IVA è dello Stato.
          Da sempre. Ed è al 20% pergiunta.
          Cmq i prezzi di Mediaworld sono IVA compresa.non m'interessa chi si cucca l'iva, io la devo pagare...

          Dopo tre mesi si trovano a rotazione

          anche a


          9 euro





          Non ci credete ? Passate da
          Mediaword

          (e non


          solo....Auchan e altri ancora)



          da mediaworld ci sono molte offerte tra
          i

          9.90 e i 12 euro ma si tratta di dischi
          che

          seppur ottimi sono ormai stravecchi.

          Molte offerte, hai ragione.
          Ma anche dischi che hanno 1 mese o poco
          più.
          Verifica.ci vado spesso, verificherò...

          in effetti arrivare a 25 è
          esagerato,

          ma 20,70 - 21,00 praticamente sempre...

          Nei negozi hai RAGIONISSIMA.
          Basta non comprare nei negozi, ma presso i
          Megastore.
          I negozi o si adeguano o cambiano mestiere.strano, perché la scorsa settimana è proprio in un megastore che ho visto le novità a 21? ed i singoli a 6-7?

          Qualunque prezzo venga praticato

          sarà


          sempre troppo per voi del P2P

          perchè


          il parametro di paragone è
          ZERO.





          ZERO ? Si...... rubando.........



          rubando cosa per la precisione?


          Musica, film e qualsiasi materiale opera di
          ingegno protetta da copyright.se vado in un negozio e porto via cd e dvd senza pagare assolutamente si; se li scarico dalla rete no, e non lo dico io ma la legge, che per uso personale considera il download un illecito amministrativo...quindi la tua, che è un opinione, come la mia, non vale nulla.
          • picchio9999 scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro

            se vado in un negozio e porto via cd e dvd
            senza pagare assolutamente si; se li scarico
            dalla rete no, e non lo dico io ma la legge,
            che per uso personale considera il download
            un illecito amministrativo...quindi la tua,
            che è un opinione, come la mia, non
            vale nulla.Cioe' secondo te si paga solo il supporto, mentreil contenuto non vale nulla?Ma da dove vieni, dalle caverne?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
            - Scritto da: picchio9999

            se vado in un negozio e porto via cd e
            dvd

            senza pagare assolutamente si; se li
            scarico

            dalla rete no, e non lo dico io ma la
            legge,

            che per uso personale considera il
            download

            un illecito amministrativo...quindi la
            tua,

            che è un opinione, come la mia,
            non

            vale nulla.

            Cioe' secondo te si paga solo il supporto,
            mentre
            il contenuto non vale nulla?
            Ma da dove vieni, dalle caverne?tu dalla prima elementare credo...intendevo dire che le opinioni mie e di chiunque altro (sul furto/non furto) non valgono nulla perché è la legge a stabilire che NON è un furto ma bensì un illecito amministrativo che è un tipo diverso di reato....capito ora? visto che non era difficile?
          • zaffo scrive:
            Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
            - Scritto da: picchio9999

            se vado in un negozio e porto via cd e
            dvd

            senza pagare assolutamente si; se li
            scarico

            dalla rete no, e non lo dico io ma la
            legge,

            che per uso personale considera il
            download

            un illecito amministrativo...quindi la
            tua,

            che è un opinione, come la mia,
            non

            vale nulla.

            Cioe' secondo te si paga solo il supporto,
            mentre
            il contenuto non vale nulla?
            Ma da dove vieni, dalle caverne?Il contenuto di che!!!!! mi vuoi paragonare un DVD con l'audio 5.1 e la visione a 16:9 perfetti +' contenuti extra....con uno squallido DiVX !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!un MP3 non ha la qualità di un CDA!!!!!!! e cmq 80% dei files che giravano erano tutti a 128bitCi stanno prendendo in giro...W LA RESISTENZA!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
      di solito in un cd 10 brani su 15 fanno "cagare" (a meno di alcuni artisti bravi) perchè devo pagare 17 euro per 15 brani di cui 10 che non li voglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
      - Scritto da: Anonimo


      Presso i grandi megastore (e sono tanti ed
      ovunque) i CD NUOVI costano da 14 a 16 euroPeccato che la scelta è limitata. Se cerchi album di gente famosa va bene il megastore, se invece cerchi qualcosa di particolare, come nella maggioranza dei casi se non sei un pecorone, devi recarti in un negozio di dischi. Ed a quel punto il prezzo medio diventa 20 euro
      Dopo neanche 1 mese passano a 12.90Se non vende oppure se hai culo che te lo passano in offerta promozionale
      Dopo tre mesi si trovano a rotazione anche a
      9 euroDipende molto dai casi, se hai culo lo trovi, se non vende lo trovi, altrimenti lo continui a trovare ad una media di 15 euro circa.
      Qualunque prezzo venga praticato sarà
      sempre troppo per voi del P2P perchè
      il parametro di paragone è ZERO.

      ZERO ? Si...... rubando.........Assolutamente no. Spesso anzi chi usa il p2p cerca live inediti non trovabili nei negozi (ad esempio io, avendo tutti gli album originali di un gruppo, cercavo le loro cover o i bootleg, che ovviamente non si trovavano in negozio e cmq avevano una qualità non proprio eccelsa), vuole ascoltare come sono le canzoni di gruppi che non ha mai ascoltato per valutare se comprare l'album o meno, e cose di questo genere. Bene, ora che mi trattano da criminale incallito per questo, ho deciso che non comprerò nemmeno più un cd, ed ovviamente non scaricherò, per non dare loro alcuna giustificazione.
    • Akiro scrive:
      Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro

      Presso i grandi megastore (e sono tanti ed
      ovunque) i CD NUOVI costano da 14 a 16 eurocd nuovi a quel prezzo non esistono, pensa che il cd dei Verdena (che non sono di certo U2 o madonna...) viene 17.50? se sei fortunato... ed è uscito da qualche mesecmq il poblema è che se tu parli così è perkè fai parte di quella casta di persone speciali che possono permettersi i cd a 20? ed altro... e che da quando è nato il mondo non hanno mai cercato di dar una mano alle persone meno abbientipoi è ovvio che il p2p si diffonda così, se non si fa nulla per poter permettersi a tutti un po' di svago... lo svago tocca trovarlo da soli(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro

        poi è ovvio che il p2p si diffonda
        così, se non si fa nulla per poter
        permettersi a tutti un po' di svago... lo
        svago tocca trovarlo da soli

        (linux)E tu cercalo da solo.Ma non piangere quando ti beccano e passi noie.Mi raccomando !Scrocconcello.......
        • Akiro scrive:
          Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro

          E tu cercalo da solo.
          Ma non piangere quando ti beccano e passi
          noie.
          Mi raccomando !

          Scrocconcello.......vedo che invece te hai soldi che ti avanzano...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma basta con sta storia dei 25 euro
  • Anonimo scrive:
    Sindacato utenti Internet
    Perchè non pensiamo ad un'associazione per difendere i nostri diritti...che possa attivarsi "fattivamente" coordinando le attività e perchè no anche la protesta.Cosa ne pensate?
  • Anonimo scrive:
    play.com e altri siti
    Ma com'è che su alcuni siti i dvd ed i cd costano poco con consegna gratuita, ma com'è che da alcune parti ho trovato hulk edizione due dvd a 25 Euro ed alla fnac l'ho comprato a 9.90 Euro, provate a guardare un pò voi stessi su play.com od anche su http://www3.cd-wow.com , con parecchi titoli anche in italiano, ma per parlare di musica tipo il cd di Dido che vedo a Mediaworld(dove almeno risparmi 1 euro) costa 18 Euro su play.com costa 8,49 sterline (circa 13 euro) comprese le spese di spedizione! ma allora chi è che sta prendendo in giro chi? perchè non abbassiamo i prezzi anche sugli scaffali? forse perchè fa comod così? date un occhiata anche voi e rendetevene conto....ditemi che ne pensate!ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: play.com e altri siti
      Perchè i distributori Italiani raddoppiano i prezzi prima che arrivino nei negozi. Fidati, lo so per esperienza personale, visto che vivo loa cosa da dentro.Togliete l'esclusiva a quei bastardi o mettete un margine del 20% di ricarico dell'importatore e vedrai come diminuiscono i prezzi.
  • Anonimo scrive:
    IL MIO PLAUSO ALLA FIMI
    BRAVA FIMIBRAVO MAZZAera ora che si cominciasse a punire chi commette reato.avanti tutta !!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: IL MIO PLAUSO ALLA FIMI
      Ma plauso cosa?ma dove vivi?? lo hai ascoltato bene?NON ha detto praticamente niente di esatto...ha solo tirato fuori le solite storielle del lupo cattivo che mangia cappuccetto rosso.altro che p2p...andassero a beccare quelli che vengono foraggiati dai veri pirati musicali!! coloro che vendono CD pirata per le strade, nei mercatini... quelli si che rovinano le vendite di CD...e poi: dice che i singoli sono calati del 97% quando sul sito www.fimi.it i dati riportano un calo del solo 18-19% per il 2003.VERGOGNA ALLA FIMI...
      • Gunther scrive:
        Re: IL MIO PLAUSO ALLA FIMI
        Ovviamente tutte le fesserie dette da Sign.Mazza e le strampalate percentuali pubblicate non servono altro che a cavalcare l'onda lunga del DL Urbani.Dando ragione a ciò che dice, i cantanti e cantautori dovrebbero ora trovarsi mendichi sotto i ponti...forse quella povera gente che va in giro ora per strada chiedendo l'elemosina e suonando tromba e fisarmonica non sono extracomunitari, sono i nostri cantautori appezzetitisi per il nostro ladrocinio:)Ma mi facciano il piacere:@
  • Anonimo scrive:
    Scaricare musica a prezzo accettabile
    http://www.allofmp3.comQuesto sito russo, in perfetta legalita' perche' approvato dall'equivalente Russa della SIAE, vende musica e videoclip a tanto al Mega (circa 1 cent di dollaro, se non erro).I files vengono distribuiti in diversi formati ed in tantissimi bitrate, cosiche' l'esborso è proporzionato alla qualita' ed alla quantita' della musca acquistata.Nessuna forma di protezione è applicata ai file che, per uso personale, possono essere duplicati un po' come pareQuesto prova che accordi accettabili con i detentori dei diritti saranno molto probabilmente in futuro possibili; prima pero' il settore della distribuzione tradizionale DEVE entrare in crisi; altrimenti non si avra' mai un cambiamento sostanziale rispetto situazione attuale, anche se si passera' a distribuzioni alternative a quelle "fisiche".Sono gli operatori del settore che devono adattare il proprio Business, e non pretendere cgli venga mantenuto per legge.Non c'e' niente da fare, si dovranno rassegnare o adeguare, come i maniscalchi, gli stallieri e i cocchieri...Iin un certo periodo della storia il cavallo in citta' è stato improvvisamente sostituito da altri mezzi, ma non tanto perche' fosse superato. C'era un enorme problema di fondo, che le strade erano invase dal loro sterco! E non c 'e nulla da fare: a causa di questo il cavallo non potra' mai piu' essere usato come mezzo di trasporto! Neppure se un giorno si sveglia il legislatore e decide che il cavallo va tutelato ad ogni costo come il panda cinese e che i diritti dei maniscalchi sono sacri!Eppure e' quello che sta succedendo con i diritti d'autore in (quasi) tutto il mondo...
  • Anonimo scrive:
    Sono contento!
    Sono contento.Contento sopratutto per te che hai votato alla casa delle libertà che poi ti leva le libertà.Ora ditemi "si ma con il governo dell'ulivo questo... quello..", che tanto QUESTO governo sta smantellando tutta la rete.Hanno eliminato la libertà di espressione sulla rete e ci hanno messo sotto analisi come se fossimo terroristi.Certo esistono dei diritti di copyright, ma non ditemi che i cantanti muoiono di fame.Di fame muoiono quegli operai (non presidenti) che per avere la loro unica casa hanno fatto il mutuo, hanno perso il lavoro e poi si trovano pure senza casa.Non come il nostro presidente (quello operaio) che dopo essersi fatto quattro mesi di vacanze in sardegna dice: meno ferie!Avete voluto questi. Adesso ve li tenete.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono contento!
      - Scritto da: Anonimo
      Sono contento.

      Contento sopratutto per te che hai votato
      alla casa delle libertà che poi ti
      leva le libertà.

      Ora ditemi "si ma con il governo dell'ulivo
      questo... quello..", che tanto QUESTO
      governo sta smantellando tutta la rete.

      Hanno eliminato la libertà di
      espressione sulla rete e ci hanno messo
      sotto analisi come se fossimo terroristi.

      Certo esistono dei diritti di copyright, ma
      non ditemi che i cantanti muoiono di fame.

      Di fame muoiono quegli operai (non
      presidenti) che per avere la loro unica casa
      hanno fatto il mutuo, hanno perso il lavoro
      e poi si trovano pure senza casa.

      Non come il nostro presidente (quello
      operaio) che dopo essersi fatto quattro mesi
      di vacanze in sardegna dice: meno ferie!

      Avete voluto questi. Adesso ve li tenete.Io nn gli o voluti e nn aggiungo altro alla tua lista di mal governo xche' con i tempi che corrono nn vorrei trovarmi denunciato x 8 miliardi come luttazzi
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono contento!
      - Scritto da: Anonimo
      Sono contento.

      Contento sopratutto per te che hai votato
      alla casa delle libertà che poi ti
      leva le libertà.

      Ora ditemi "si ma con il governo dell'ulivo
      questo... quello..", che tanto QUESTO
      governo sta smantellando tutta la rete.[CUT] Già, probabilmente se ci fosse Prodi al governo e Berlusconi al consiglio europeo le cose cambierebbero di molto....ma va là.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono contento!
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Sono contento.



        Contento sopratutto per te che hai
        votato

        alla casa delle libertà che poi
        ti

        leva le libertà.



        Ora ditemi "si ma con il governo
        dell'ulivo

        questo... quello..", che tanto QUESTO

        governo sta smantellando tutta la rete.
        [CUT]
        Già, probabilmente se ci fosse Prodi
        al governo e Berlusconi al consiglio europeo
        le cose cambierebbero di molto....
        ma va là.Si, si, cutta, così nascondi le magagne.Un manifesto diceva: "La scuola delle 3 i: internet, inglese e impresa". La scuola messa bene non è (guarda un pò gli scioperi).La situazione di internet è sotto gli occhi di tutti (ma non tutti vogliono vedere): censura paragonabile alla cina, repressione massiccia su enormi delinguenti (che scaricano nientepopodimeno che mp3...).Che si va ad aggiungere al perfetto funzionamento delle adsl, del libero mercato dei provider, e agli enormi stanziamenti per coprire tutti i comuni con l'adsl.L'inglese non so quanto va bene, solo che qualche giornalista del tg1 tempo fa pronuncio linux in "LAINAX"...Infine per quanto riguarda le imprese va tutto bene: ne chiudono diverse al giorno.Prima di Prodi parlavano di un ingresso dell'Italia nell'europa in un secondo tempo. Invece con Prodi siamo arrivati in tempo in europa. Santo non è, ma tutte queste porcherie di oggi dubito che le avrebbe fatte.Ti auguro che i due anni di Berlusconi che ancora ci mancano incidano pure su di te.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono contento!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo


          Sono contento.





          Contento sopratutto per te che hai

          votato


          alla casa delle libertà che
          poi

          ti


          leva le libertà.





          Ora ditemi "si ma con il governo

          dell'ulivo


          questo... quello..", che tanto
          QUESTO


          governo sta smantellando tutta la
          rete.

          [CUT]

          Già, probabilmente se ci fosse
          Prodi

          al governo e Berlusconi al consiglio
          europeo

          le cose cambierebbero di molto....

          ma va là.


          Si, si, cutta, così nascondi le
          magagne.

          Un manifesto diceva: "La scuola delle 3 i:
          internet, inglese e impresa".
          La scuola messa bene non è (guarda un
          pò gli scioperi).
          La situazione di internet è sotto gli
          occhi di tutti (ma non tutti vogliono
          vedere): censura paragonabile alla cina,
          repressione massiccia su enormi delinguenti
          (che scaricano nientepopodimeno che mp3...).
          Che si va ad aggiungere al perfetto
          funzionamento delle adsl, del libero mercato
          dei provider, e agli enormi stanziamenti per
          coprire tutti i comuni con l'adsl.

          L'inglese non so quanto va bene, solo che
          qualche giornalista del tg1 tempo fa
          pronuncio linux in "LAINAX"...

          Infine per quanto riguarda le imprese va
          tutto bene: ne chiudono diverse al giorno.

          Prima di Prodi parlavano di un ingresso
          dell'Italia nell'europa in un secondo tempo.
          Invece con Prodi siamo arrivati in tempo in
          europa. Santo non è, ma tutte queste
          porcherie di oggi dubito che le avrebbe
          fatte.scusa una domanda.... ma il prodi del quale parli è per caso lo stesso che quando era a capo dell'IRI ha eliminato circa 30.000 posti di lavoro??ma no, ma no, sicuramente è un'omonimia :$

          Ti auguro che i due anni di Berlusconi che
          ancora ci mancano incidano pure su di te.su di me purtroppo hanno già inciso i sacrifici che ci hanno imposto per entrare nell'euro, e i conseguenti rincari selvaggi, sui quali avrebbe dovuto vigilare proprio quel prodi lì....è proprio per questo che vedo buio nel panorama politico italiano, non si salva proprio nessuno :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono contento!

            su di me purtroppo hanno già inciso i
            sacrifici che ci hanno imposto per entrare
            nell'euro, e i conseguenti rincari selvaggi,
            sui quali avrebbe dovuto vigilare proprio
            quel prodi lì....Aho, sveglia!L'euro è entrato in vigore il primo gennaio del 2002, berlusconi ha vinto (grazie alle promesse e i ceduloni) il 13 maggio 2001.In che paese vivi?Doveva essere Prodi da Bruxelles a controllare l'aumento dei prezzi in Italia? Ma fammilpiacere!
            è proprio per questo che vedo buio
            nel panorama politico italiano, non si salva
            proprio nessuno :'(Allora continuamo a difendere questo governo... ma bravo.
  • Anonimo scrive:
    Case Discografiche
    Le case discografiche, così come le intendiamo oggi, tra 5 anni non esisteranno più. Questi sono solo gli ultimi colpi di coda per tentare di rapinarci gli ultimi soldini prima di sparire definitivamente dalla faccia della terra. Per come si sta evolvendo il mondo la fruizione e la distribuzione dei contenuti multimediali si modificherà completamente e non ci sarà spazio per chi ha ampiamente dimostrato di non sapersi adeguare ai cambiamenti. Bye Bye Major!
  • Anonimo scrive:
    Tasse
  • Anonimo scrive:
    La musica su tutto
    Ciao Io credo che la musica non si possa fermare con questi mezzucci... un'idea potrebbe essere: creare una rete p2p accessibile a tutti in cui verranno inserti branimusicali, cd e volendo anche film di giovani artisti/registi che non sono sottocontratto, quindi possimao prendere dentro tutte le band emergenti d'Italia ce li passiamo a gratis senza violare nessuna legge, senza spendere soldi e rovinando il mercato "musicale" di chi è solo interessato ai soldi. E le band possono in questo modo farsi conoscere. Inoltre promuoviamo in questo modo la musica vera quella fatta dagli italiani e non quella fatta dalle Major a tavolino. Che sia un'idea del c...o? Cosa ne pensate?
  • Anonimo scrive:
    certo che ha coraggio da vendere
    loro si permettono di tassare i supporti vergini, di impedire il diritto di backup, di impedire l'uso senza limiti dei cd pagati e poi ti vengono a dire che te vogliono educare al salasso legale dei loro supportima cazzo, è veramente al limite della sopportazione del buonenso :|come se tanzi ti venisse a fare la predica se non ti fai fare lo scontrino per il caffè la mattina dicendo che evadi le tasse :|ma poi sta stotia dell'educazione è insopportabile: per loro il cittadino onesto che dovrebbe fare, dare via il didietro per pagare le loro porcherie a qualsiasi prezzo per sentirdi onesto e inpace col modno? ma non gli viene il dubbio che la gente non ha bisogno di essere educata ( da loro poi..), che sa benissimo quel che fa, che lo fa VOLONTARIAMENTE e se ne frega di danneggiare un business di sciacalli succhiasoldi?? son davvero convinti che non si aspetti altro che avere la possibilità di farsi rapinare anche col p2p legale, per rispettare i diritti di chi non rispetta quelli altruisinceraente mi suguro di vedere ben presto un picchio verticale delle vendite e la scomparsa di tutte le asocietà avvoltoio che proteggono sto business...e poi, altro che bocottare: boicottare vuol dire ignorare. no. anche ignoraldoli costoro di calpestano, quando si va a comprare un hd vuoto e così via... qua occorrerebbe passare dal boicottaggio al danneggiamento attivo...mi sento veramente preso per il culo...
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Per il sig. Mazza
    La informo che non compro musica orginale e che mai la comprerò. L'ho fatto fino a due anni fa, ma adesso i prezzi sono iniqui. (va da sè che non sto piratando nulla)Cordialità
  • Anonimo scrive:
    VIVA LA DANCE ITALIANA
  • Anonimo scrive:
    MA le disco pagano la SIAE
    citazione dall'articolo..."Ripeto poi il caso della musica dance italiana. Come è noto si tratta di brani che hanno vita breve e hanno subito un impatto devastante dal download selvaggio. Perfino deejay che operano professionalmente si scaricano i brani senza pagarli, però poi alla discoteca chiedono un cachet per la serata dove si esibiscono con brani pirata e questo è oltremodo inaccettabile."Sono d'accordo con il fatto che i professionisti, in qualunque ambito, abbiano solo prodotti ufficiali, ma ricordo che la discoteca paga la siae in base ai dischi messi, pertanto in quel caso il diritto è salvo.La differenza è che prima si pagava due volte, una per l'acquisto del disco, l'altra per la sua riproduzione. Lo stesso vale per la radio. E non mi sembra corretto....Diventa allora opportuno capire se il diritto per la casa discografica e per l'autore sono nel prezzo del disco o nel bollino siae. Se vale il primo, togliamo il secondo, altrimenti l'importante è pagare il dazio....
  • Anonimo scrive:
    Free Culture (Inglese)
    Lawrence Lessig could be called a cultural environmentalist. One of America?s most original and influential public intellectuals, his focus is the social dimension of creativity: how creative work builds on the past and how society encourages or inhibits that building with laws and technologies. In his two previous books, CODE and THE FUTURE OF IDEAS, Lessig concentrated on the destruction of much of the original promise of the Internet. Now, in FREE CULTURE, he widens his focus to consider the diminishment of the larger public domain of ideas. In this powerful wake-up call he shows how short-sighted interests blind to the long-term damage they?re inflicting are poisoning the ecosystem that fosters innovation.All creative works?books, movies, records, software, and so on?are a compromise between what can be imagined and what is possible?technologically and legally. For more than two hundred years, laws in America have sought a balance between rewarding creativity and allowing the borrowing from which new creativity springs. The original term of copyright set by the Constitution in 1787 was seventeen years. Now it is closer to two hundred. Thomas Jefferson considered protecting the public against overly long monopolies on creative works an essential government role. What did he know that we?ve forgotten?Lawrence Lessig shows us that while new technologies always lead to new laws, never before have the big cultural monopolists used the fear created by new technologies, specifically the Internet, to shrink the public domain of ideas, even as the same corporations use the same technologies to control more and more what we can and can?t do with culture. As more and more culture becomes digitized, more and more becomes controllable, even as laws are being toughened at the behest of the big media groups. What?s at stake is our freedom?freedom to create, freedom to build, and ultimately, freedom to imagine.http://www.free-culture.orghttp://www.free-culture.org/freecontent/http://www.code-is-law.orghttp://www.the-future-of-ideas.com
  • picchio9999 scrive:
    Re: Vi faremo morire di fame

    qui non c'è nessuno che ruba!!!!Chi utilizza il lavoro degli altri senza ricompensarlotanto onesto non e'.
    gli unici a truffare sono i discografici!Esiste almeno un truffatore laddove esiste almeno un coglione pronto a farsi truffare.
  • picchio9999 scrive:
    Re: Vi faremo morire di fame

    E' vero rubiamo ma sono loro a permettercelo
    di farlo.Quindi se io ti attaccassi a tradimento e ti facessi la pelle(cioe' ti rubassi la vita) farei bene, secondo te?[cut]
    Da dove li scaricava scusa?
    Il mondo degli onesti non esiste, svegliaSei sicuro che sia io quello che dorme?I continui sforzi per scaricare musica/film gratis sonoun chiaro segnale alle major che vale la pena incaponirsicome stanno facendo.Non e' sbavando per un prodotto che ci si fa ridurreil prezzo.
  • Anonimo scrive:
    Basta stupidaggini!
    Ma ragazzi basta con queste baggianate , queste persone sono state denunciate perchè inclusi nel giro di pedofilia, in più a qualcuno di loro avranno trovato qualche mp3.....Io ripeto nessuno e dico NESSUNO verrà mai a casa vostra per controllare la presenza di mp3 o di film sul vostro PC!Ripeto è IMPOSSIBILE e CONTRO LA LEGGE nonchè contro la COSTITUZIONE, che un magistrato firmi una perquisizione domiciliare per controllare mp3 o Divx !!!Sono tutte baggianate....Avere anche 100000 divx o 1 milione di Mp3 sull'hard disk è reato amministrativo e non penale e quindi nessuna perquisizione o denuncia.SalutiRea
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta stupidaggini!
      non è proprio così...
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta stupidaggini!
      http://news2000.libero.it/primopiano/pp4340.htmlhttp://www.bari.vivacity.it/articoli/dettaglio/0,3573,27%7C1%7C662156,00.htmlpiu' si leggono le news piu' sembra chiaro che quelli della FIMI han marciato sopra un'operazione della GdF contro la pedofilia durante la quale chiaramente han trovato anche materiale coperto da copyright e copiato abusivamente.Una scelta di cattivo gusto strumentalizzare notizie che hanno comunque come oggetto bambini sottoposti ad abusi terribili per portare avanti degli interessi economici.Ricapitolando, 30 persone di cui- il webmaster e l'uploader di EWS su denuncia della Giuffre'- sette persone per pedofilia- 20 gestori di server Opennapscusate ma a mio avviso i numeri parlano chiaro.. qui c'e' spazio per UN utente p2p ( a meno che le cifre non siano sbagliate ). Allora la retata non era contro utenti p2p ma gestori di server e pedofili. Allora la FIMI si deve vantare di poco anche perche' sicuramente non e' sua la denuncia a EWS e non e' sua la denuncia per i pedofili. Al massimo puo' aver contribuito segnalando i server Onpennap.Io ci vedo tanta disinformazione, voluta o meno, da parte sia delle testate giornalistiche sia - e sopratutto - da parte di questi "difensori" dell'arte.Ma io rilancio sempre la stessa domanda: se scaricare o copiare mp3 films e software per uso proprio e' solamente illecito amministrativo allora perche' si parla sempre di perquisizioni? Non dovrebbero essere limitate ai reati penali? Perche' la GdF parla di ricettazione quando c'e' gia' stata una sentenza ( tribunale di arezzo ) in cui una persona che aveva comprato da una ML di pirati una ventina di cd della play pagandoli per posta e questa e' stata assolta e il giudice ha persino ordinato la restituzione dei cd copiati?Sono domande interessanti non credete?
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta stupidaggini!
        Per come la vedo io..ANCHE IN QUESTO FORUM...ci sono infiltrati che come al solito fanno controinformazione...amichetti di Urbani & co....per seminare terrore e paura tra gli utenti ptp.Tana libera tutti!!!Mi dispiace ma con me non attaccano,io continuo a scaricare..Salut Rea
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta stupidaggini!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma ragazzi basta con queste baggianate ,
      queste persone sono state denunciate
      perchè inclusi nel giro di pedofilia,
      in più a qualcuno di loro avranno
      trovato qualche mp3.....Ammesso che le foto pedo non ce l'hanno piazzate i grigi.Prima quando volevano incastrarti nascondevano la bustina di maria nel bagno, ora con tutta la tranquillità lo potrebbero fare nei loro uffici.
  • Anonimo scrive:
    MASSIMA tutela del navigatore!!!!
    e certo che il navigatore va tutelato nella sua privacy!!!!e che vorrebbe questo signore, che si capisce benissimo non d'accordo con il sistema vigente, che LORO possano ficcare il naso nel pc di chiunque e farsi dare i dati senza passare dalla magistratura?!?!gli vogliono irrompere in casa? arrestarlo da soli? e perchè non costriuscono un carcere apposito per gli scaricatori e ce li schiaffano?solo perchè le industrie musicali gli danno il pane, e spero ancora per POCO tempo a tutti quanti sono, questo signore, anche se per compiacerli, farebbe meglio a non dire certe castronerie!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ci volete criminali? Criminali saremo!
    Purtroppo questo modo di procedere sta rovinando la mentalità di tanti ragazzi che crescono...Ragazzi che vanno a scuola e hanno sempre scaricato da internet con una parziale conoscienza dei rischi che correvano.Oggi si ritrovano di fronte un muro che li minaccia di farli finire tutti in galera e di rovinare la loro famiglie con multe enormi.Questi ragazzi però non riescono a spiegarsi dove stia l'illegalità delle loro azioni, hanno aziende che fanno a gara per dare più banda, nascono nuovi metodi p2p come funghi e nessuno fa nulla per bloccare la situazione all'origine.Questi ragazzi che fino ad oggi erano dalla parte delle legge e si sentivano cittadini "puliti", oggi inziano a coltivare nell'anima un senso di coscienza criminale.Si sentono dei veri criminali, tutti li chiamano criminali al pari di chi uccide e loro iniziano ad impersonarsi in questo modo di essere (definiti).Questo processo è davvero molto pericoloso... tutti questi ragazzi iniziano a cercare metodi per sfuggire alla legge, ad entrarre attivamente nella criminalità per schivare la legge e le sue persecuzioni.Davvero spaventosa come prospettiva... sinceramente sapere che questi ragazzi stanno passando tutti ad usare mute e freenet e che utilizzano hard disk cifrati mi fa rabbrividire!!!penso che un giorno questa coscienza criminale sopprimerà la coscienza "legale" e tutti questi ragazzi ormai consci di non poter fare più nulla per rientrare nella "legalità" diventeranno criminali al 100%... criminali veri, non quelli che scaricano da internet... ma criminali che ammazzano e che rubano nelle banche. :|meditate gente meditate... :s:|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci volete criminali? Criminali saremo!
      Non la farei così estrema, ma è quello che succederà sicuramente.Se la follia delle major ha deciso che alcuni milioni di persone sono dei criminali, quello che otterrà sarà di creare alcuni milioni di criminali...mica di ottenere maggiori guadagni.
  • Anonimo scrive:
    L'ultima volta che...
    ..ho comprato un cd è stato nel 1991. Mi trovavo negli Stati Uniti d'America a fare shopping e ho comprato un cd con dei rumori (scoppio di una bomba, rollercoster, bambina che piange ecc...), mi serviva da inserire in un film che stavo facendo per una televisione locale. Quello è stato l'ultimo cd comprato e anche il più utile della mia vita.I dischi che avevo comprato precedentemente non me li ero mai gustati. Quando li sentivo per radio o vedevo i video mi sembravano fantastici, ma una volta che avevo lì il disco avevano un sapore diverso.Un paio di anni fa mi sono abbonato a Tele+(ora sky), io ho sempre amato il tennis e il calcio e anche i telefilm in lingua originale. Su Sky ho tutto ciò... eppure non ho mai voglia di guardarli. Perché?Perché mentre li guardo una vocina mi sta dicendo in continuazione: tu stai pagando per AVERE questa roba...stai pagando per AVERE.....stai pagando per AVERE....Infatti in settimana manderò la disdetta a Sky.La spiegazione di tutto è nel libro di erico fromm "essere o avere". Il cd con i rumori mi piace tuttora perché lo utilizzo ancora adesso, mentre gli altri cd sono stati presi solo per "avere", "avere la musica", "avere il film"...E' un po' la stessa differenza che c'è tra l'andare con una prostituta ed essere fidanzati. Nonostante questo non scarico nemmeno le canzoni o i film attraverso internet perché mi rendo conto che un uso illegale del p2p rischierebbe di dare una scusa allo Stato ed alcune lobby per farlo sparire e avere una scusa in più per ridurre la mia privacy.Il punto di svolta non è solo: "Non comprate più questo e quello!"ma anche "Create questo e quello e condividetelo con gli altri"
  • Anonimo scrive:
    Dall'altra parte..
    Riflettevo..- Negli USA la paga base di un lavoratore è 10 $ l'ora- Un CD costa mediamente 10 $Corollario: 1 CD comprato=1 ora di lavoro- In Italia la paga base di un lavoratore è 5 ? l'ora- Un CD costa mediamente 20 ?Corollario: 1 CD comprato= 4 ore di lavoroConsiderazioni:il prodotto CD è identico sia qui che negli USA, ma cambia sensibilmente il rapporto costo produzione/prezzo di vendita, sopratutto parametrato al costo della vita.E allora mi chiedo:Chi è che ruba a chi?Sono io che rubo alle Majors americane e italiane e agli artisti scaricandomi aggratis l'mp3, (con frequenze tagliate, scarsa dinamica, e che mi tocca cercare, non sempre trovare integro, e per cui pago profumatamente i costi di connessione) o sono semplicemente loro che vogliono rubarmi almeno il doppio (ma spesso il quadruplo) di quanto quel CD dovrebbe costare?Si sacrifica il buon senso per mantenere in vita il Sistema.E messa così non posso che scegliere di stare dall'altra parte della barricata.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi faremo morire di fame
    - Scritto da: picchio9999

    - Scritto da: Anonimo

    Non vedrete mai un centesimo da me per

    comprare le vostre schifezze...

    Non c'entra nulla col P2P: non vorrai farci
    credere
    che scarichi roba che non ti piace.

    Un comportamento onesto e' pagare i
    prodotti/servizi
    di cui si fruisce.
    Se ti piace un cd di musica lo compri e lo
    paghi.
    Se ritieni che costi troppo, fai come faccio
    io: NON
    lo compri, punto e basta. Ma non RUBI.
    Prima o poi vedrai che il prezzo scende ;)

    E' ora di finirla con questa iprocrisia tesa
    a giustificare
    i download illegali.

    Se non posso permettermi qualcosa, non la
    compro,
    ma NON RUBO.io non ho mai rubato nulla!nessuno in seguito a qualsiasi mia azione si è trovato privato di qualcosa!!!stai scherzando!!!!qui non c'è nessuno che ruba!!!!gli unici a truffare sono i discografici!
  • Anonimo scrive:
    Lotteria !!!
    Il nostro e' il paese del gratta e vinci del superenalotto delle schedine delle riffe etc..Perche' non facciamo anche noi la nostra bella lotteria ?Gli utenti del p2p in Italia sono circa 3 milioni. Se versiamo un euro a testa abbiamo un monte premi di 3 milioni di euro (circa 6 miliardi di vecchie lire).L'estrazione dei vincitori la facciamo fare a Mazza (e' gia un esperto nel settore).Le persone estratte si spartiscono il montepremi in parti uguali.Se alla fine dell'anno non ci dovessero essere state "estrazioni" potremmo investire il montepremi nella produzione di musica "libera".N.B.Al fine di evitare comportamenti scorretti, dovremmo prevedere nel regolamento di partecipazione, una clausola che annulli la vincita nel caso la persona "estratta" abbia fatto ricorso all'auto-denuncia.
  • Anonimo scrive:
    io se si potesse pagherei
    dato che sul p2p si trovano cose introvabili se chi detiene i diritti d'autore non fosse parente stretto di zio paperone gli pagherei volentiri le loro royalty per cio che scarichereinoi dobbiamo andare incontro a loro ma loro non a noicosi mi venite a spiegare che sono un utente p2p legalizzatoalla fine apple paga i brani a numero ( si chiama i-tune?)invece con noi poveri utenti finali ci vuole far pagare a singolo e non valutare il complesso del p2p come un utente singoloe cmq quello che scaricherei in qualita' tv (vhs) vecchie serie di telefilm introvabili che figurati se mai ridarano e anche se ridaranno non avrei il tempo per stare a casa a guardarmele nella programmazione televisiva ecc ma parlare con questi signori e' impossibile pensano solo a cio' che hanno come tante altre classi che sono in alto
  • pikappa scrive:
    un caso...
    Questo è un caso particolare che mi piacerebbe far notare...Alex Britti, io non possiedo manco un suo cd, "conosco" qualche sua canzone, ma come per tutti i cd musicali non li ho comprati ne mai lo farò (perchè costano troppo) eppure...eppure sono andato volentieri a vedere un suo concerto spendendo 25 ? (anzi 50 considerando che ho pagato anche per la mia ragazza)E ne è valsa la pena, musicisti bravi come lui penso che ce ne siano pochi in Italia (chitarristi almeno) sono uscito veramente soddisfatto.Tutto questo per dire che nonostante ci sia il p2p che secondo i discografici uccide le vendite, i VERI artisti vengono premiati cmq dal pubblico, spendendo anche + soldi dell'acquisto di un album, magari fatto sotto pressione per sfruttare l'onda del successo!, per vedere un singolo concertoAh consideriamo anche l'iniziativa di Elio e le storie tese, che a fine concerto vendono il cd del concerto per una decina di euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: un caso...
      - Scritto da: pikappa
      E ne è valsa la pena, musicisti bravi
      come lui penso che ce ne siano pochi in
      Italia (chitarristi almeno) sono uscito
      veramente soddisfatto.Non vero. *Musicisti* bravi come e più di lui (chitarristi compresi) ce ne sono un sacco in Italia. Spesso è gente sconosciuta, magari prova ad andare in qualche localino dove fanno musica dal vivo, se cerchi *musicisti* bravi come lui a volte li trovi. Altre volte invece sono riusciti a diventare professionisti, e suonano per qualche cantautore famoso, pur rimanendo loro nel semianonimato (tranne che agli "addetti ai lavori"). Se hanno proprio fortuna fanno parte di qualche band, ed allora hanno un po' di notorietà. Musicisti *e* cantautori come lui ce ne sono di meno, ma cmq esistono, solo che sono poco noti.
      Tutto questo per dire che nonostante ci sia
      il p2p che secondo i discografici uccide le
      vendite, i VERI artisti vengono premiati cmq
      dal pubblico, spendendo anche + soldi
      dell'acquisto di un album, Concordo. Pago quasi sempre volentieri il prezzo del biglietto di un concerto, contrariamente al cd. Sempre se non mi sparano dai 50 euro in su per un concerto, prezzo oltre il quale rinuncio. Purtroppo esistono cantautori che riescono a far pagare ben oltre i 50 euro un loro concerto...
    • Anonimo scrive:
      Re: un caso...
      Concordo...Io Britti l'ho ascoltato a capodanno qche anno fa assieme a Baglioni (brrr, pfui!, ma la donna la si deve accontentare ogni tanto) e devo dire che è molto bravo, è portato a fare concerti. Dal vivo è un'altra cosa (Baglioni anche dal vivo lo ritengo una capra, peggio che dai CD).Ed a me Britti non è che piaccia tanto; ma c'è gente che nei concerti è comunque da apprezzare, si vede che si divertono mentre suonano e non lo fanno come un mestiere per arricchire e basta (ovvio che al soldo ci devono cmq pensare).Insomma se capiterà spenderò volentieri un po' di euri per un concerto di gente che se lo merita. Il ciddì però rimane sullo scaffale, tutt'al + mi scarico le canzoni che mi piacciono. Mi spiace: niente soldi alle major. Offrirei volentieri una pizza o una birra (o anche il giusto compenso in denaro) alle persone di cui scarico brani, ma i soldi agli strozzini mai...
  • pikappa scrive:
    proposta x la reda
    Stavo pensando una cosa, dato che spesso, troll a parte, sul formu vengono fuori commenti veramente interessanti, perchè non coinvolgere i partecipanti anche nelle interviste, srebbe interessante fare qualche domanda diretta ai dirigenti FIMI, magari si potrebbe proporre l'intervista e poi le 10 domande + interessanti proporle all'intervistato (sullo stile di /. )Che ne pensate?A me personalmente farebbe piacere chiedergli per quale motivo devo pagare 18 euro per un CD :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: proposta x la reda
      Quoto in pieno. Purtroppo in questi casi, le domande serie, professionali ed imparziali servono alla redazione per racimolare lettori e a noi per sollevare ulteriori interrogativi. Fatele fare a noi le domande giuste.- Scritto da: pikappa
      Stavo pensando una cosa, dato che spesso,
      troll a parte, sul formu vengono fuori
      commenti veramente interessanti,
      perchè non coinvolgere i partecipanti
      anche nelle interviste, srebbe interessante
      fare qualche domanda diretta ai dirigenti
      FIMI, magari si potrebbe proporre
      l'intervista e poi le 10 domande +
      interessanti proporle all'intervistato
      (sullo stile di /. )
      Che ne pensate?

      A me personalmente farebbe piacere
      chiedergli per quale motivo devo pagare 18
      euro per un CD :D
      • Anonimo scrive:
        Re: appello alla reda
        si lo troverei giusto anche io il discorso di fare in qualche modo intervenire le eprsone che partecipano ai vari forum...oppure voi stessi potreste fare le domande giuste...come ad esempio come mai la tassa sul copyright la si deve pagare 300 volte, sui supporti, sui dvd, sui masterizzatori, ecc...oppure un'altro esempio; se per loro sono tutti denunciabili , anche coloro che non sharano screener ma solo vecchi film di culto che non si riescono più a trovare nemmeno a pagamento... stesso discorso ovviamente lo si può fare per la musica.........oppure ancora se si rendono conto che non si può imbavagliare la tecnologia e che quindi si inventeranno dei metodi per scambiare file in modo criptato e quindi irrintracciabile e dunque che per difendere i privilegi di pochi si faranno i comodi di pedofili e terroristibah queste erano solo alcune delle domande che avreste potuto rivolgere al ladro (ooppssss "signore") che avete intervistato....altro che se hanno intenzione di denunciare tanta gente....ahhahaahahah....e che doveva dire, qualunque fosse stata la loro intenzione, che tolti di mezzo quei 30 si fermavano lì......mah.......scusate forse sono stato un po' irruente nel mio post ma sono davvero stufo e vorrei finalmente un po' di chiarezza......
        • Anonimo scrive:
          Re: appello alla reda
          - Scritto da: Anonimo
          si lo troverei giusto anche io il discorso
          di fare in qualche modo intervenire le
          eprsone che partecipano ai vari forum...
          oppure voi stessi potreste fare le domande
          giuste...
          come ad esempio come mai la tassa sul
          copyright la si deve pagare 300 volte, sui
          supporti, sui dvd, sui masterizzatori,
          ecc...
          oppure un'altro esempio; se per loro sono
          tutti denunciabili , anche coloro che non
          sharano screener ma solo vecchi film di
          culto che non si riescono più a
          trovare nemmeno a pagamento... stesso
          discorso ovviamente lo si può fare
          per la musica.........
          oppure ancora se si rendono conto che non si
          può imbavagliare la tecnologia e che
          quindi si inventeranno dei metodi per
          scambiare file in modo criptato e quindi
          irrintracciabile e dunque che per difendere
          i privilegi di pochi si faranno i comodi di
          pedofili e terroristi
          bah queste erano solo alcune delle domande
          che avreste potuto rivolgere al ladro
          (ooppssss "signore") che avete
          intervistato....altro che se hanno
          intenzione di denunciare tanta
          gente....ahhahaahahah....e che doveva dire,
          qualunque fosse stata la loro intenzione,
          che tolti di mezzo quei 30 si fermavano
          lì......mah.......
          scusate forse sono stato un po' irruente nel
          mio post ma sono davvero stufo e vorrei
          finalmente un po' di chiarezza......quoto in pieno
  • Anonimo scrive:
    Berlusca: - ferie + lavoro +spendere
    :s:s:s:s:s:s:s
  • golbez scrive:
    Peccato
    Si.. che questo signor mazza non ha capito proprio una mazza.. Io non voglio pagare 40 euro un CD di curi 35 vanno alle Major e 5 FORSE agli artisti. Io non voglio che le major spendono milioni di dollari per vedere Britney Spears voltegiarsi come una prostituta in un video. Quello che gli utenti del P2P cercano sono soluzioni che abbiano un costo basso o quanto meno giusto e non dare soldi a dei porci, che mangiano a spese degli altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato

      Io non voglio pagare 40 euro un CD di curi
      35 vanno alle Major e 5 FORSE agli artisti.premessa che sono d'accordo con tutto, che i cd costano troppo, i dvd pure. Io scarico ecc..ec...Ma non buttiamo cifre in libertà. Ma dove cavolo li avete comprati i CD a 40euro? Io il massimo che trovo è 20 euro...spesso a Mediaworld costano 16.90, ma ovviamente parlo delle cose commerciali. Se poi il prezzo italiano non sta bene...scaricate. Io lo faccio, pero' do sempre uno sguardo a play.com e se il prezzo conviene compro da li.
  • morrissey scrive:
    inca$$atevi!
    Che senso ha punire i gestori dei server di OpenNap? E' come se punissero le poste italiane perché vengono spediti troppi cd musicali copiati..E non possiamo di certo sospendere tutto il servizio delle poste italiane per evitare che vengano spediti cd pirata. Il discorso rimane sempre e solo lo stesso: la musica originale costa troppo e finché non abbatteranno i prezzi in modo deciso potranno solo tentare di risolvere il problema con mezzi ANTIDEMOCRATICI come quelli che stanno adottando ora. Leggete "Verso il Proibizionismo 2.0", articolo di ieri di PI, delinea una situazione decisamente possibile :@
    • Anonimo scrive:
      Re: inca$$atevi!
      Esatto...è come arrestare agnelli perchè un tipo con una fiat ha ucciso un pedone andando a 180 km/h (che sarebbe anche più ovvio, costruisci macchine che vadano a 130 massimo)...la responsabilità è dell'autista....quasi sempre...:
    • Anonimo scrive:
      Re: inca$$atevi!
      bella metaforaquesta me la segno........... :-)
  • Anonimo scrive:
    e poi voglio il decreto "Salva Calcio"
    C'è gente che muore di fame ke fa tanto per cercarsi un posto di lavoro e non lo trova(si ringrazia il Cavaliere per questa penosa situazione in Italia)e questi cosa fanno, pensano al decreto salva calcio ; un calcio saprei io dove darlo ahaha ;).l'amore per il calcio da parte dei tifosi c'è ma nn è cosi morboso sto fatto è inaccettabile.ritornado al discorso della FIMI nn condivido molto le idee di Mazza in quanto ha detto che ci sono artistio che hanno voglia di essere raccomandati conosciuiti e apprezzati e a questo aggiungo (pagati pure bene) e come dice la gialappa's cio non è bello :D.quello che dico io è se uno va a comprare un cd o un dvd gli danno una mazzata dove poi i consti delle materie per produrre i dvd e cd originali sono davvero quasi da terzo mondo se non quarto quindi perche prenderi 20 25 ? a cd o a dvd quando poi la materia nn hatutto sto costo.voivi chiederete:"Vabbè ma che centra il guadagno va pure all 'artista" ed è questo il punto che gli artistisono pagati davvero male per via delle major il cui guadagno è molto profiquo in poche paroleArtista(italiano)= si prende il successo Major=si pijano i sordi :PConcludo dicendo una cosa scandalosa rigurdo a Marco Masini (per me un grande artista) dove un paio di anni fa veniva respinto dai critici come un cane ke aveva la rogna e ki si grattava a destra e a manca quasi come se fosse un portatore di Jella;"e menomale che il mondo della musica è un mondo serio" Oggi è tutto cambiato adesso lo portano in cielo ed io sono contento però le stesse persone ke lo respingevano lo hanno lodato e a me cio nn và perchè se il mondo della musica italiano è questo mi viene da dire dalle viscere del mio curoe che FA PENA .
  • Anonimo scrive:
    Ma non vi sembra
    che il giornalista e l'intervistato stiano parlando due lingue diverse? Non ci sono risposte alle domande sembrano due monologhi distinti!!!
  • Anonimo scrive:
    COMUNICATO!!!
    http://tinyurl.com/289gu
  • Anonimo scrive:
    Cose non dette, i veri guadagni
    Ho lavorato ad un sito per un noto cantante "giovanile". Lo scopo del sito era far scaricare gratis l'ultima canzone (mp3 o wav HQ). Sì, avete capito bene, gratis, nessuna registrazione o altro, file audio non sample o di bassa qualità.Lui (e la sua mini-casa discografica creata apposta) mi spiegava che dalla vendita dei CD gli artisti non ci guadagnano quasi nulla, è più conveniente per loro far conoscere a più gente possibile il brano in modo che questo venga passato dalle radio, usato come gingle, nelle trasmissioni ecc perché è lì che si fanno i veri guadagni.Infatti ha dovuto farsi una casa discografica ex-novo perché nessuna major permetterebbe una cosa simile, visto che dalle vendite CD ci guadagnano loro (anche grazie a contratti assurdi).nessuno ha poi considerato che un tour, una presenza televisiva fanno incassare milioni di euro, altro che CD.Di certo non è gente che muore di fame come alcuni vogliono farci credere, guadagnano più in una comparsata su rai e Mediaset che quanto io in 4 anni.Inoltre mi facevano notare che i files in sharing negli Hi-Fi non hanno la stessa resa che i CD originali. Sui computer la differenza si nota poco ma chi comprerebbe un CD per ascoltarselo sul PC?il P2P ed il download gratuito legale è da molti considerato un veicolo promozionale eccellente soprattutto per i cantanti emergenti o poco noti. fateci caso, ma sono sempre più gli artisti anche noti che mettono i singoli scaricabili gratuitamente.Frug
    • Anonimo scrive:
      Re: Cose non dette, i veri guadagni
      - Scritto da: Anonimo
      Ho lavorato ad un sito per un noto cantante
      "giovanile". Lo scopo del sito era farbeh dai...dicci chi è...chessò diccelo in rot13...
    • Anonimo scrive:
      Re: Cose non dette, i veri guadagni
      - Scritto da: Anonimo
      è più conveniente per
      loro far conoscere a più gente
      possibile il brano in modo che questo venga
      passato dalle radio, usato come gingle,
      nelle trasmissioni ecc perché
      è lì che si fanno i veri
      guadagni.Ma mi sembra giusto.Un artista dello spettacolo deve guadagnare su se stesso, sullo spettacolo che fa, non sulla canzone che viene suonata in sua assenza.Chi vuole fare dello spettacolo faccia dello spettacolo, in prima persona.Chi vuole fare l'autore faccia l'autore.La distribuzione ormai e' un concetto anacronistico.C'e' internet che consente di saltare tutti i passaggi dall'autore all'utente finale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cose non dette, i veri guadagni
        Tutto bello, tutto giusto, tutto corretto ma rimane un punto fondamentale che non si può eludere: deve essere una scelta quella di mettere i files gratis. Non si può prendere le canzoni di qualcuno che non ce ne dà il permesso e dire che "tanto gi faccio un favore.." Non vi pare?- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        è più conveniente per

        loro far conoscere a più gente

        possibile il brano in modo che questo
        venga

        passato dalle radio, usato come gingle,

        nelle trasmissioni ecc perché

        è lì che si fanno i veri

        guadagni.

        Ma mi sembra giusto.
        Un artista dello spettacolo deve guadagnare
        su se stesso, sullo spettacolo che fa, non
        sulla canzone che viene suonata in sua
        assenza.

        Chi vuole fare dello spettacolo faccia dello
        spettacolo, in prima persona.
        Chi vuole fare l'autore faccia l'autore.
        La distribuzione ormai e' un concetto
        anacronistico.
        C'e' internet che consente di saltare tutti
        i passaggi dall'autore all'utente finale.
  • Anonimo scrive:
    Miracolo
    Berlusconi in questi ultimi 2 anni ha aumentato il suo capitale del 40%.Ma come ci riesce??Urbani, Gasparri, .. come ci riesce il silvio. ?? Minghia e' proprio bravo.
  • Anonimo scrive:
    volevo comprarmi il cd di norha jones
    ma costa 28 euro. 56 mila lire... ma mang pu u cazz.
    • Anonimo scrive:
      Re: volevo comprarmi il cd di norha jones
      - Scritto da: Anonimo
      ma costa 28 euro.
      56 mila lire... ma mang pu u cazz.Sono dei delinquenti.Non so se ti interessa ma mi sembra di aver letto da qualche parte che esistono dei sistemi con in quali i ragazzini si scambiano i cd.....
    • Stephan scrive:
      Re: volevo comprarmi il cd di norha jone
      - Scritto da: Anonimo
      ma costa 28 euro.
      56 mila lire... ma mang pu u cazz.Anch'io volevo (il primo) e l'ho pure trovato a 12,90 da mediaworld. Solo che c'era scritto sopra "copycontrolled" e allora l'ho lasciato li'...
      • Anonimo scrive:
        Re: volevo comprarmi il cd di norha jone
        - Scritto da: Stephan

        - Scritto da: Anonimo

        ma costa 28 euro.

        56 mila lire... ma mang pu u cazz.

        Anch'io volevo (il primo) e l'ho pure
        trovato a 12,90 da mediaworld. Solo che
        c'era scritto sopra "copycontrolled" e
        allora l'ho lasciato li'...da http://volition.vee.net/archives/000090.html" Copycontrolled my ass!!!I purchased a copycontrol cd today from cash converters for $1 (hey I wouln't pay full price for one of these) and tried to rip with musicmatch - says it was a data cd. I then did a bit of research and downloaded a program called dBpowerAmp Music Converter from www.dbpoweramp.com - this 1.5 meg program found the tracks, got the track listing off the net and ripped and converted to mp3 in no time.So now you know!!!! "Posted by: stevo on July 16, 2003 04:23 PM
        • Stephan scrive:
          Re: volevo comprarmi il cd di norha jone
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Stephan



          - Scritto da: Anonimo


          ma costa 28 euro.


          56 mila lire... ma mang pu u cazz.



          Anch'io volevo (il primo) e l'ho pure

          trovato a 12,90 da mediaworld. Solo che

          c'era scritto sopra "copycontrolled" e

          allora l'ho lasciato li'...


          da volition.vee.net/archives/000090.html

          " Copycontrolled my ass!!!

          I purchased a copycontrol cd today from cash
          converters for $1 (hey I wouln't pay full
          price for one of these) and tried to rip
          with musicmatch - says it was a data cd. I
          then did a bit of research and downloaded a
          program called dBpowerAmp Music Converter
          from www.dbpoweramp.com - this 1.5 meg
          program found the tracks, got the track
          listing off the net and ripped and converted
          to mp3 in no time.

          So now you know!!!! "

          Posted by: stevo on July 16, 2003 04:23 PMIo non c'ho ancora mai provato, ma penso che nemmeno io ci metterei molto a copiarmi un copycontrolled. E' il principio che conta. Perche', se io ho diritto a farmi la copia privata, devo rinunciarci? Si', perche' la copia te la puoi fare solo se non devi aggirare tecnologie di protezione... Boh?
    • Anonimo scrive:
      Re: volevo comprarmi il cd di norha jone
      - Scritto da: Anonimo
      ma costa 28 euro.
      56 mila lire... ma mang pu u cazda play.com http://tinyurl.com/26x3mcosto 9 sterline, pari a 13.50 euri...spese incluse e servizio affidabilissimo ;)Premiamo questi negozi
      • Anonimo scrive:
        Re: volevo comprarmi il cd di norha jone
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma costa 28 euro.

        56 mila lire... ma mang pu u caz

        da play.com
        tinyurl.com/26x3m

        costo 9 sterline, pari a 13.50 euri...spese
        incluse e servizio affidabilissimo ;)
        Premiamo questi negoziHo una idea migliore: mettiamo in sharing tutto quello che costa piu' del dovuto.E togliamo dallo sharing tutto quello che si trova al giusto prezzo.
  • Anonimo scrive:
    Quale e' la % dei cog*** ni in italia??
    E' su quella percentuale che potranno fare gli affare le majors.Io acquista circa 3-4 cd e 5-6 dvd ogni anno. Adesso hanno finito. e non andro neanche piu al cinema.Costano molto e danno veramente poco.Insomma , tutti vogliono emulare Berlusconi. Tutti cercano di mettercela in quel posto.bai bai bella gente
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale e' la % dei cog*** ni in itali
      BEN DETTO FRATELLO.- Scritto da: Anonimo
      E' su quella percentuale che potranno fare
      gli affare le majors.

      Io acquista circa 3-4 cd e 5-6 dvd ogni
      anno. Adesso hanno finito. e non andro
      neanche piu al cinema.
      Costano molto e danno veramente poco.

      Insomma , tutti vogliono emulare Berlusconi.
      Tutti cercano di mettercela in quel posto.

      bai bai bella gente
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale e' la % dei cog*** ni in italia??
      le major hanno paura. Non potranno più controllare le menti!Non gli bastano più le radio e le televisioni, ora devono controllare pure internet per imporre il loro volere...e vai, tutti su iTunes dove imporranno le scelte proprio come fanno adesso... voglio vedere quando ci sarà l'album degli"stone the crow" (e non sono degli sconosciuti)Per quel che mi riguarda... non acquistavo i cd prima e non li acquisterò adesso (limite massimo sopportabile 10 euri)
      • Anonimo scrive:
        Re: Quale e' la % dei cog*** ni in italia??

        Per quel che mi riguarda... non acquistavo i
        cd prima e non li acquisterò adesso
        (limite massimo sopportabile 10 euri)Guarda che tutto sta nel saper comprare...Ci sono tanti CD che escono in edizione economicae li paghi dai 10 ai 15 euro, che e' sempre tanto maaccettabile rispetto alle nuove uscite 'di cassetta' checostano tra i 19 e i 21.Occhio alle offerte sui vari cataloghi!!!
  • Anonimo scrive:
    Stanno uccidendo la musica dance ?
    E quelle sarebbero le piccole realta' indipendenti italiane ?Il mercato del singolo??? Cioe' quella immane quantita' di robaccia usa e getta da radiotalianetwork........Ma porcaputt*....ditemi quando non respira piu' ... che vengo a scavare la fossa.:@
  • danielebaffo scrive:
    non vedo parlare di prezzi e qualità!
    io credo che il problema della diminuzione dei riusultati delle major e di chi produce musica derivi non solo dal P2P ripeto non solo!!Io credo che molti cosumatori ne abbiano le scatole piene di pagare 20 euro per un cd e circa 25-30 per un dvd!!!Allora mi chiedo perchè le major e chi produce musica non cerca di diminuire questi prezzi e sottolineo che non ce l'ho con l'artista che produce musica poichè so che del cd ciò che gli verra in tasca sarà poco!!! Ma non vedo cenni di questo tipo e invece sarebbe il caso che se le facessero queste domande!Secondo io mi guardo intorno e vedo la qualità media della musica prodotta negli ultimi anni scesa vertiginosamente. Faccio un esempio: Quando compro un cd se mi piacciono 3 pezzi su 15 sono stato fortunato e quindi ho come l'impressione che l'artista sia spinto nel produrre troppo e troppo in fretta tanto che le nuove idee e le idee innovative e originali scarseggiano ( guarda le varie canzoni passate rifatte e cantate da artisti attuali... minestra riscaldata ).E potrei fare altri numerosi esempi per far capire a chi ce l'ha con le reti P2P che il problema NON E' SOLO LI!Ma forse è il caso di guardare anche a so che si produce come lo si produce e la qualità del prodotto!!!Faccio un altro esempio se una famosa marca di scarpe inizia a fare produzioni di bassa qualità, mai innovative e nel tempo aumenta i prezzi e destinata a crollare e cosi il mondo della musica o meglio delle major!Gli artisti veri dovrebbero anche loro ribellarsi ma non con il P2P ma contro chi cerca di usare il loro talento e spremerlo fino all'osso per fare più soldi possibile e dovrebberò altresi cominciare a cosiderare il cd come un prodotto per pubblicizzare cio che faranno nei loro spettacoli dal vivo ed e li che dovrebbero riuscire a tirare fuori i maggiori guadagni! Daltronde che artista è l'artista che non si esibisce dal vivo che non ha il piacere di farlo?Questo è ciò che penso e che credo pensino in molti e ripeto altre e altre e altre sono le ragioni che potrei portare per far capire alle major che i loro problemi di guadagno non derivano solo dal P2P!!!ciao!!!!:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: non vedo parlare di prezzi e qualità
      - Scritto da: danielebaffo
      io credo che il problema della diminuzione
      dei riusultati delle major e di chi produce
      musica derivi non solo dal P2P ripeto non
      solo!!
      Io credo che molti cosumatori ne abbiano le
      scatole piene di pagare 20 euro per un cd e
      circa 25-30 per un dvd!!!
      Allora mi chiedo perchè le major e
      chi produce musica non cerca di diminuire
      questi prezzi e sottolineo che non ce l'ho
      con l'artista che produce musica
      poichè so che del cd ciò che
      gli verra in tasca sarà poco!E' chiaro che il problema e' questo...ma pensi che Loro© lo vorranno mai ammettere ?E pensi che questa campagna di attacco agli utenti del p2p...che sono poi anche gli acqurenti di CD e DVD fara' bene o male alla Loro© immagine e alle Loro© vendite ???^_^
    • Stephan scrive:
      Re: non vedo parlare di prezzi e qualità

      Allora mi chiedo perchè le major e
      chi produce musica non cerca di diminuire
      questi prezzi e sottolineo che non ce l'ho
      con l'artista che produce musica
      poichè so che del cd ciò che
      gli verra in tasca sarà poco!!! Ma
      non vedo cenni di questo tipo e invece
      sarebbe il caso che se le facessero queste
      domande!Ma come? Non hai sentito la notizia di quel buoncuore di Biagi o Antonacci che vendera' il suo ultimo cd diviso in due a meta' prezzo? :|
  • Anonimo scrive:
    Monumento
    Mazza:"In Italia il mercato del singolo ha avuto un crollo del 97% solo lo scorso anno e siamo a livelli che stanno uccidendo, ad esempio, la musica dance italiana, fatta di tante etichette indipendenti. Ciò non è accettabile."Come non è accettabile? qualcosa che uccide la musica dance italiana... merita un monumento!!!Scherzi a parte, è ora di smetterla con le cazzate... uno che era al liceo con me si faceva la musica dance con l'amiga (molti anni fa) e un suo brano divenne un successo, senza bisogno di etichette e cagate varie (e al tempo non c'era nemmeno il p2p per diffonderla)In ogni caso il mercato del singolo è una roba gonfiata che merita di soccombere... è un mercato che non ha senso, per lo meno come è concepito oggi...Un artista fa un brano di successo, vende il singolo (con una canzone remixata in 4 modi diversi) a 10 euri, poi produce un album che fa cagare e lo vuole vendere a 20 euri. Ovviamente la gente normale non lo compra. Purtroppo ci sono i teenager che si fanno bere il cervello dal marketing e quindi quella gente là difficilmente morirà di fame!Se passerà un modello di commercio online (stile iTunes, che penso sia inevitabile) quella gente là sarà comunque destinata a soccombere, perchè le persone normali si scaricheranno il brano di successo a 1-2 euro e gli altri brani resteranno lì come è giusto che sia!
  • Anonimo scrive:
    Verità nascoste..
    Come mai, quando si parla di discografia in crisi, di cantanti ridotti sul lastrico, di case produttrici in via di chiusura, non si dice MAI quanto percepiscono i cantanti durante i tour, manifestazioni varie (organizzate da aziende private), convecci e quant'altro?Senza fare nomi (Giorgia...ops..), qualcuno per un suo intervento di 20 minuti durante un convegno organizzato da una multinazionale s'è preso 135.000 ? (non ho sbagliato gli zeri...ho controllato..;) )...ll 10% va all'etichetta...per 20 minuti di esibizione, e consideriamo SOLO quella occasione...io devo lavorare 10 anni...Poveretti...creiamo un fondo comune per pagare loro le spese? Complimenti a tutti coloro vogliono dire solo la verità che gli fa comodo dire...noi ignoranti...noi ladri...noi brutti bambini cattivi...Ossequi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Verità nascoste..
      Hai ragione, cio' che rode loro è che ora noi abbiamo il "potere" che prima non avevamo. Ora noi siamo attivi (prima eravamo passivi in tutti i sensi) possiamo scegliere e scegliere di non pagare.Io ho scaricato illegalmente risp di waw dell'ultimo degli oasis e ho fatto pervenire il pagamento direttamente a loro. Senza intermediari. Perchè a loro ci tengo anche se sono straricchi e viziati.Ho scaricato l'ultimo libro di stephen king e i soldi glieli ho mandati perchè per me è un capolavoro.Sono io che scelgo se pagare per un buon lavoro, quando ho acquistai anni fa l'album dei blur "13" mi sono fatto fregare dalla pubblicita' delle case discografiche. Le prime due canzoni andate in onda erano bellissime, il resto del cd tutte sperimentazioni elettroniche!E ho speso prezzo intero del cd, ora con il P2P questo non capiterebbe più!- Scritto da: Anonimo
      Come mai, quando si parla di discografia in
      crisi, di cantanti ridotti sul lastrico, di
      case produttrici in via di chiusura, non si
      dice MAI quanto percepiscono i cantanti
      durante i tour, manifestazioni varie
      (organizzate da aziende private), convecci e
      quant'altro?
      Senza fare nomi (Giorgia...ops..), qualcuno
      per un suo intervento di 20 minuti durante
      un convegno organizzato da una
      multinazionale s'è preso 135.000 ?
      (non ho sbagliato gli zeri...ho
      controllato..;) )...
      ll 10% va all'etichetta...per 20 minuti di
      esibizione, e consideriamo SOLO quella
      occasione...io devo lavorare 10 anni...
      Poveretti...creiamo un fondo comune per
      pagare loro le spese?
      Complimenti a tutti coloro vogliono dire
      solo la verità che gli fa comodo
      dire...noi ignoranti...noi ladri...noi
      brutti bambini cattivi...

      Ossequi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi faremo morire di fame
    Premesso che ormai compro pochissimi Cd, quasi solo raccolte dei miei artisti preferiti e solo quando sono a Londra, nei vari Virgin e HMV con le offerte 3x2 e simili (mi è capitato di pagare un Cd doppio meno di uno singolo in Italia, in questo modo!), io personalmente ascolto molto la radio. Coprono quasi tutto i generi musicali, a seconda del mio umore e dell'ora ascolto radio diverse, me la porto in giro come un Cd player, senza contare che via satellite e via Internet ci sono altre migliaia di possibilità praticamente gratis........................
  • Anonimo scrive:
    pallottola spuntata (analogie)
    ***** Dall'intervista di Enzo Mazza a PI *****"...abbiamo evidenziato alle forze dell'ordine e alla magistratura le dimensioni di alcuni comportamenti [...] Peraltro le segnalazioni hanno portato ad individuare anche reati più gravi e ciò è positivo"***** Dalla "pallottola spuntata" (spero di non violare copyright) *****"Complimenti tenente Drebin, abbiamo saputo che ha recentemente fatto arrestare almeno una quarantina di spacciatori"Frank Drebin (Leslie Nielsen): "beh, a dire il vero l'ultimo l'ho investito con la macchina, per fortuna dopo si è scoperto che era uno spacciatore"
  • Anonimo scrive:
    PROBLEMI SIAE e PICCOLI AUTORI
    Sarebbe opportuno che Mazza spiegasse il funzionamento della SIAE PRIMA di pontificare su peer to peer e calo di vendite o di introiti: basterebbe aver seguito la puntata di report sulla siae (reporto per chi non lo sapesse è l'ultimo programma condotto da giornalisti indipendenti che ancora hanno voglia di fare inchieste vere, per sapere che gli introiti delle discoteche NON VENGONO VERSATI INTERAMENTE AI DETENTORI DI QUEI DIRITTI, ma vengono distribuiti dalla siae secondo logiche tutte sue RECENTEMENTE CRITICATE ANCHE DA ALCUNI AUTORI E CANTANTI CHE SI SUPPONE SIANO DANNEGGIATI DAL PEER TO PEER come CELENTANO.Per chi è interessato www.report.rai.it e in particolare http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82PS: probabilmente il 4-4-04 si parlerà di cinema sempre a report.Un'ultima cosa: quanti brani di autori di nicchia ci sono sui circuiti peer-to-peer? Fate un'indagine.Alfio
  • Anonimo scrive:
    No money No party
    Ci avete trattato come dei deficenti che subiscono ed accettano tutto, ma pian piano molti si renderanno conto che il prezzo di cd-dvd e quant'altro è vergognoso, anche i supporti vergini non scherzano (grazie SIAE).Io come molti altri non compreremo più nulla cosi, FIMI,RIIA e la banda del buco... potra fare i conti con più tranquillità.PRESTO IMPARERETE L'ARITMETICA!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    porta a porta e i tg nulla dicono
    fare delle norme lesive della privicy e punitive senza nulla dire nei media è una vigliaccata.la gente deve essere informata nei tg, su porta a porta ... cosi' sa che gli conviene disdire l'adsl e comprare i cd pirata dal marocchino sotto casa. l'innovazione in italia viene fermata per mantenere i privilegi di pochi che non inovando tengono i prezzi alti vendendo prodotti scadenti.se su internet non si copiasse nulla, l'unica conseguenza è:l'adsl non serve, i pc nuovi ogni 6 mesi per giocare non si comprano più cosi' come i supporti cd, consegue che si crea ancora più disoccupazione e stallo economico.es. io ho ancora un motorola 930 e me lo tengo per altri 5 anni perchè per telefonare è sufficiente. non lo ho cambiato per un nokia con el suonerie perchè hanno bloccato il downoad libero di suonerie. conseguenza non hanno venduto 2 telefonini (mio fratello idem)chi troppo vuole alla fine con il non prendere nulla.io cd non ne compro e non li comprerò mai ai prezzi folli cui sono venduti.
    • TPK scrive:
      Re: porta a porta e i tg nulla dicono
      Guarda che se dessero la notizia, sarebbe qualcosa del genere:"Una brillante operazione della GdF ha consentito di arrestare decine di pericolosi pirati informatici, i quali a titolo illegale distribuivano musica e video a centinaia di loro clienti.Sui computer di molti di questi e' stato anche ritrovato materiale pedopornografico, e le indagini sono tuttora in corso per scoprire se dietro agli arrestati ci fosse un giro di pedofili piu' esteso".La persona della strada cosa penserebbe secondo te?Che erano degli innocui condivisori o pericolosi criminali?Le notizie le danno come vogliono, un po' per propaganda un po' per ignoranza.
      • Anonimo scrive:
        Re: porta a porta e i tg nulla dicono
        - Scritto da: TPK
        "Una brillante operazione della GdF ha
        consentito di arrestare decine di pericolosi
        pirati informatici,...e quindi...COMUNISTI!
        Sui computer di molti di questi e' stato
        anche ritrovato materiale pedopornografico,
        e le indagini sono tuttora in corso per
        scoprire se dietro agli arrestati ci fosse
        un giro di pedofili piu' esteso".La differenza è che a quanto si legge hanno denunciato solo quelli che avevano materiale illegale coperto da copyright...Io iniziavo a preoccuparmi, avevo gb di video pedofili, ma non erano coperti da copyright e ovviamente non mi hanno fatto niente...Che tristess..
        • TPK scrive:
          Re: porta a porta e i tg nulla dicono
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: TPK

          "Una brillante operazione della GdF ha

          consentito di arrestare decine di
          pericolosi

          pirati informatici,

          ...e quindi...COMUNISTI!
          Hai ragione, ho dimenticato di iniziare con: ATTENTATO!!!!
    • Bejelit scrive:
      Re: porta a porta e i tg nulla dicono
      - Scritto da: Anonimo
      es. io ho ancora un motorola 930 e me lo
      tengo per altri 5 anni perchè per
      telefonare è sufficiente. non lo ho
      cambiato per un nokia con el suonerie
      perchè hanno bloccato il downoad
      libero di suonerie.Io ho fatto di meglio: ho scaricato un bel programma che permette di collegarsi via infrarossi o cavetto al cellulare per mettersi da soli le suonerie e i loghi, oltre a fare altre cose simpatiche come backup di rubrica, cambiare il logo di avvio o mandare SMS tramite il PC :D
  • Anonimo scrive:
    basta non compro piu'
    niente piu' originali, non l'avevo mai fatto mada ora (ho centinaia di originali a casa), ma senon posso cercarli e ascoltarli prima dalla rete, andro' dal marocco e mi compro il suo ...e a quel punto visto che ho gia' sganciato il grano, anche se il cd e' bello, non vado piu' certo a prendere anche l'originale!
    • Anonimo scrive:
      Re: basta non compro piu'
      Bravo, cosi' alimenti la vera pirateria:@Per quanto mi riguarda non consumero' piu' prodottidelle grandi majors a costo di non comprare cd o non andare al cinemaBoicotta!!!!
  • Anonimo scrive:
    bisogna essere idioti
    Non per offendere qualcuno di voi ma:un CD con 10 schifose canzoni costa 25 euroun singolo a quanto sento costa dai 5 agli 8 (correggetemi). Quindi per fare un CD da 10 canzoni mi servono dai 50 agli 80 euro. ??????????????Ma c'è gente che ancora li compra? Poi dopo un mese esce la raccolta con 20 brani e ci mettono anche l'offerta. Scusa, non sarebbe più intelligente fare uscire solo le compilation? Il singolo è crollato del 97%? SoloQuando a mio padre una volta spiegai che il singolo conteneva una sola canzone, magari in più versioni non ci voleva credere. Come se una confezione di 50 cioccolatini costa 10 euro ed uno solo te lo fanno pagare 1 euro. E' ovvio che la gente compra la scatola e magari dove c'è il 3x2
  • Anonimo scrive:
    almeno un lato positivo c'e' 2 (pazzo?)
    Scherzi?????Occorre precipitarsi a salvare la musica danceche da sempre alimenta la nostra tradizione musicale!!!!:DVogliamo forse togliere il pane a quei grandi artistiche ogni estate ci rompono i maroni coi loro tormentoni?:'(Che con una melodia precampionata e un testo da quarta elementare si forrano di soldi, mentre la Musica resta relegata nel ghetto?I Musicisti non suonano certo per i soldi, ma per l'amore della musica e suoneranno comunque:D
  • Anonimo scrive:
    Vigliaccata
    Mi piace proprio tanto questo nostro stato; dopo 25 anni in cui la pirateria si è espressa a qualunque livello (mc tarocche, lp copiati su mc, cd masterizzati), dopo l'avvento di internet, dell'adsl, con gli isp che spingevano sugli utenti allettandoli con la possibilità di scaricarsi qualunque cosa, dopo che tutti ingenuamente credevano che fosse si illegale scaricare, ma che fosse tollerato e di non rischiare nulla, ecco che in qualche settimana: le minacce di mazza, la direttiva europea, il dl rubani e le attuali denuncie anche contro chi condivideva semplicemente degli mp3 (almeno questo si evince dall'articolo...) ci hanno dichiarato tutti criminali; nessuna informazione (i tg ed i giornali muti...) nessuna campagna televisiva (tipo pubblicità progresso...) nessun avvertimento da parte dei provider ed ecco che in pochi giorni si è passati dalla tranquillità al terrore. La strategia del ragno, tutti attirati al centro della tela ed ora pronti per essere divorati senza possibilità di appello. Se questa non è una vigliaccata perpetrata dalla stato...
    • deathmax scrive:
      Re: Vigliaccata
      Il blocco del P2P è solo una scusa, stanno cercando di prendere il controllo anche sulla libertà che c'è sempre stata in Internet, la libertà che spetta ad ognuno di noi. Fra qualche anno ci troveremo imprigionati tutti tra quattro sbarre virtuali, quasi come quelle di Matrix, solo che li erano mentali mentre le nostre saranno sociali (non so se questo potrebbe essere il termine adatto ma mi sembrava il più adatto da usare). Stanno cercando di arrivare ad un totale controllo di una persona. Se pensi che possono conoscere il tuo IP( il che non è illegale ne strano, è come conoscere l'indirizzo di una persona) e possono sapere cosa hai nel computer (e questo è illegale, è come se qualcuno venisse a casa tua e ti aprisse, che ne so, la posta) non è una sorta di controllo.Cmq il discorso è molto più ampio, sopratutto per quanto riguarda il copyright, il diritto dell'artista ecc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vigliaccata
        Secondo me a questo governo non e' andata giu la grande diffusione di tutti quei filmati che in un modo o nell'altro erano stati censurati. Il nostro presidente del consiglio ha ribadito più volte che lui certe persone non le vuole in tv.. le tollera al teatro ( ma le osteggia comunque ) perche' a teatro ci vanno poche persone rispetto a quelle che possono vedere uno spettacolo televisivo.Poi di punto in bianco a qualcuno viene l'idea di condividere su p2p i programmi censurati e le manifestazioni di protesta ( vedi il programma della Guzzanti e la manifstazione a teatro la settimana successiva ). Per me devono aver pensato qualche cosa di simile: ma come? controllo 6 televisioni e li sbatto a calci e loro riescono comunque ad avere un pubblico vasto e a farsi sentire ugualmente?E da qui tanta rabbia verso il p2p. Del resto si sa bene che a certe presone non piacciono le voci fuori dal coro. Se poi si aggiunge che spesso il p2p e' usato in modo illegale e alle major fa sempre piacere avere una mano contro la pirateria ecco il DL Urbani ( che stranamente colpisce solo le opere audiovisive.. cioe' proprio RaiOT a conferma forse della mia teoria ).
        • Anonimo scrive:
          Re: Vigliaccata
          Ma no non credo sia così complessa la cosa.Berlusca è laureato ma non credo l'abbia conseguita per meriti, alla fine i soldi li ha...Credo che sia la stessa situazione di un tempo ( e di adesso) di chi scarica filmati e foto pornografiche, ci sono state migliaia di perquisizioni per pedofilia (con la scusa o non so) per monitorare lo scambio di file.Ovviamente se hai la certezza che uno scarica file illegali è giusto punirlo con qualche multa e avvertirlo che non lo faccia più, ma se uno si vuole scaricare filmati hard sara' libero di farlo!? no?Invece anche nella mia citta' ci sono state vere rettate a casa di semplici cittadini, x' il figlio aveva scaricato film e foto ma del tutto legali e alla fine hanno dovuto difendersi anche se innocenti x' risultavano indagati.Fine della storia, 1000 euro di avvocato e 1 anno di indagini per niente, soldi spesi solo per leggerezza della nostra polizia.Qualcuno lì dentro deve avere l'intelligenza di un bambino.- Scritto da: Anonimo
          Secondo me a questo governo non e' andata
          giu la grande diffusione di tutti quei
          filmati che in un modo o nell'altro erano
          stati censurati. Il nostro presidente del
          consiglio ha ribadito più volte che
          lui certe persone non le vuole in tv.. le
          tollera al teatro ( ma le osteggia comunque
          ) perche' a teatro ci vanno poche persone
          rispetto a quelle che possono vedere uno
          spettacolo televisivo.
          Poi di punto in bianco a qualcuno viene
          l'idea di condividere su p2p i programmi
          censurati e le manifestazioni di protesta (
          vedi il programma della Guzzanti e la
          manifstazione a teatro la settimana
          successiva ). Per me devono aver pensato
          qualche cosa di simile: ma come? controllo 6
          televisioni e li sbatto a calci e loro
          riescono comunque ad avere un pubblico vasto
          e a farsi sentire ugualmente?
          E da qui tanta rabbia verso il p2p. Del
          resto si sa bene che a certe presone non
          piacciono le voci fuori dal coro. Se poi si
          aggiunge che spesso il p2p e' usato in modo
          illegale e alle major fa sempre piacere
          avere una mano contro la pirateria ecco il
          DL Urbani ( che stranamente colpisce solo le
          opere audiovisive.. cioe' proprio RaiOT a
          conferma forse della mia teoria ).
  • Anonimo scrive:
    "non è accettabile"
    "EM: In Italia il mercato del singolo ha avuto un crollo del 97% solo lo scorso anno e siamo a livelli che stanno uccidendo, ad esempio, la musica dance italiana, fatta di tante etichette indipendenti. Ciò non è accettabile."Non è accettabile che ci siano tante etichette? E perchè? Perchè non avrete più sotto controllo tutto il mercato?E poi crollo del 97%.... in un anno si passa da 10.000 singoli venduti a 300? mah....
    • Anonimo scrive:
      Re: "non è accettabile"
      Cazzo, ma sai leggere??? Il tizio dice che non è accettabile il crollo del mercato del singolo, mica la presenza di tante etichette!
  • Anonimo scrive:
    eppure la fimi
    Il brutto di tutto ciò è che le case discografiche stannto tentando di riportare indietro il tempo... quasi come quando c'era il vinile e la pirateria si esplicava in cassette da bancarella penose. Ora, io lancio un suggerimento: se io non ho intenzione di comprare un cd, sia chiaro che non lo comprerò e viceversa... e le 300.000 copie di George Michael nella prima settimana mi danno ragione. Quindi, anzichè campare alla mezza giornata, rifilando pacchi da 20 euro che fanno disamorare il cliente (parlo di compilations-sola o artisti-civetta che "casualmente" non fanno il minicd per la canzoncina con la quale esordiscono, costringendo a comprare l'album intero che si rivela essere una ca..ta), perchè non organizzano un servizio di downloading serio? Anzichè puntare sulle cazzatine, dovrebbero x esempio rivalutare il repertorio, e creare delle situazioni tipo un servizio serio che mi permetta di scaricare ad un prezzo equo, tutti quei dischi che sarebbe antieconomico ristampare in cd? Che senso ha andare ad aumentare il volume dei cesti dei cd a 5 euro nei supermercati con dischi storici che sono totalmente fuori contesto in quella situazione? Io, per parte mia, se una major mi proponesse di scaricare un pacchetto che contiene, che so, gli mp3 dell'album in alta qualità, le copertine a 300 dpi, il tutto ad un prezzo equo e con la tranquillità che i brani siano encodati bene, francamente accettei eccome. Probabilmente non so se poi condividerei... non è egoismo, è che avendo l'alternativa non credo che poi abbia molto senso l'illegalità. Del resto è innegabile che il p2p esiste solo in quanto ottimo metodo per procurarsi musica o films, e chi dovesse continuare a scaricare pur avendo alternative legali, beh... se non compra adesso non comprerà mai... spero di essermi spiegato.
  • Anonimo scrive:
    Paolo ti prego...
    C'e' una domanda che non mi da pace, e non so cosa darei per poterla fare ai diretti interessati.Dato che tu Paolo ne hai l'occasione potresti farti portavoce.Vorrei sapere perche' tutta la "musica" che ci offrono questi "discografici" proviene da graziose fanciulle o giovini maschi ricchi di fascino e sex appeal, piuttosto che da persone che assomigliano piu' alla "gente comune".Ovvero, vorrei sapere se la musica che ci propongono e' solo quella piu' facilmente vendibile, quella di copertina, quella di pubblicita', piuttosto che quella di qualita' migliore.Mi chiedo se oggi ci siano talmente tanti aspiranti cantanti da poter scegliere quelli bravi tra quelli belli, e poter scartare quelli bravi ma brutti.Insomma, un album di Alanis Morissette posso anche comprarlo, ma mi vedo costretto a dubitare degli artisti appariscenti conscio che per loro e' stata una strada piu' facile e dunque non necessariamente sono sinonimo di qualita'.Perche' a voler ben cercare i motivi di questa "crisi"del mercato discografico, ci vedo come causa ancor prima che il p2p o la pirateria per strada (che e' sempre esistita) una perdita' globale di qualita' della musica. Ci vedo canzoni tormentoni dell'estate dimenticate alla prima pioggia e ci vedo la ricerca di un mercato dal quale si pretende un volume maggiore ma che inevitabilmente brucia canzoni ed artisti come una fornace riducendo tutto in cenere. Da un pezzo non sento piu' una canzone che rimarra' nella storia per 20 o 30 anni. Grazie.Fabio, Genova.
    • Anonimo scrive:
      Re: Paolo ti prego...
      questo è perchè il "popolo" ascolta solo quello ke gli propina la tv!!!Finchè la gente non penserà con la propria testa questo non cambierà...
  • Anonimo scrive:
    vediamo se lo capisci mazza
    P2P o non P2P, io sempre quei cd compro e sempre quei cd non compro!Solo che senza filesharing non ho la possibilità materiale di farmi un idea se quei cd che non compro hanno una qualche motivo di interesse per essere comprati.
    • Anonimo scrive:
      Re: vediamo se lo capisci mazza
      - Scritto da: Anonimo
      P2P o non P2P, io sempre quei cd compro e
      sempre quei cd non compro!Solo che senza
      filesharing non ho la possibilità
      materiale di farmi un idea se quei cd che
      non compro hanno una qualche motivo di
      interesse per essere comprati.;):D...ed oltre questo aspetto di "curiosità/approcio/conoscienza/acquisto" del P2P ci aggiungerei --nel caso in cui un paladino della giustizia sia alla lettura--: ma credete veramente che la gente si preicipiterà nei negozi in preda ad una crisi di astinenza da film e/o cd??? ?? e il fattore "siamo tutti senza soldi" non lo avete considerato???Ahhaha Mazza: sputa per terra!
    • Anonimo scrive:
      Re: vediamo se lo capisci mazza
      - Scritto da: Anonimo
      P2P o non P2P, io sempre quei cd compro e
      sempre quei cd non compro!Solo che senza
      filesharing non ho la possibilità
      materiale di farmi un idea se quei cd che
      non compro hanno una qualche motivo di
      interesse per essere comprati.aggiungerei che questa possibilita' di valutare tutto,o quasi, l'album prima di comprarlo ormai lo consideriamoun diritto acquisito, e se provate a togliercelo la ritorsionesara' pesante ... non pensare che se non posso scaricaremi precipito in negozio magari a provare ad ascoltare daun paio di cuffie sporche e con un rumore di fondoinaccettabile l'album ... la musica e' un optional e neposso fare tranquillamente a meno PER SEMPRE!
  • Anonimo scrive:
    almeno un lato positivo c'e'...
    ...i singoli di Dance stanno sparendo! Evvai!!! Musica del cavolo! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno un lato positivo c'e'...
      leggi bene, stanno sparendo i singoli in generale, non solo quelli dance....Per questo genere la gente preferisce le compilation, che tra l'altro sono solo una raccolta dei brani più commerciali, e non dei migliori.... ma questo è un altro discorso.
  • Anonimo scrive:
    autodenunciamoci tutti
    Denunciate gli amici che vi regalano cd copiati dall'originale.Denunciate vostra madre, che si è videoregistrata via col vento,e poi quando andiamo dal giudice,denunciamo anche lui, che sicuramente avrà un figlio o un parente che almeno copi su una musicassetta.Altro che repubblica delle banane!
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi faremo morire di fame
    Sei rimasto confinato nel mondo virtuale, ragazzo mio.Spegni il PC ed esci fuori, vedrai che la realtà è diversa.E' vero rubiamo ma sono loro a permettercelo di farlo.Ricordi percaso la pubblicità fastweb in cui lo scemo davanti alla spogliarellista parlava di scaricare mp3?Da dove li scaricava scusa?Il mondo degli onesti non esiste, sveglia
  • Anonimo scrive:
    il P2P-Urbani-Domanda Curiosa
    Una domanda...se un utente usa un programma p2p...che ne so' DC++si trova in un HUB nigeriano...scarica una canzona tradizionale in dialetto locale protetta rigorosamente di copy...commette un reato per la legge?...ma quante possibilità ha di essere scovato su di un server nigeriano?ma se nn esistono rogatorie per il trasferimento dei LOG dei server come si comporta lo stato???
    • Anonimo scrive:
      Re: il P2P-Urbani-Domanda Curiosa
      - Scritto da: Anonimo
      Una domanda...
      se un utente usa un programma p2p...
      che ne so' DC++
      si trova in un HUB nigeriano...
      scarica una canzona tradizionale in dialetto
      locale protetta rigorosamente di copy...
      commette un reato per la legge?...
      ma quante possibilità ha di essere
      scovato su di un server nigeriano?
      ma se nn esistono rogatorie per il
      trasferimento dei LOG dei server come si
      comporta lo stato???in questi casi la guardia di finanza agisce nel pieno dell'illegalità!tutti i siti che sequestra sono su servers USA (ormai sono pochi quelli che si possono permettere la connettività italiana dati i costi esorbitanti)... tuttavia la gdf senza interpellare interpool etc si permette di sequestrare siti a manetta (vedi enkey website, e pochi giorni fa il sito warez su altervista: entrambi ostati presso una server farm in texas della "every one internet".. boh)
  • maciste scrive:
    [OT] Censura
    Il mio post "Domande inutili, risposte inutili" è stato cancellato....non spostato o dichiarato ot, proprio cancellato. Complimenti alla redazione di PI per la serenità con la quale accetta e riflette sulla critiche.
    • Lamb scrive:
      Re: [OT] Censura
      - Scritto da: maciste
      Il mio post "Domande inutili, risposte
      inutili" è stato cancellato....non
      spostato o dichiarato ot, proprio
      cancellato. Complimenti alla redazione di PI
      per la serenità con la quale accetta
      e riflette sulla critiche.Ciao Macistequando clicchi su "Invia il commento" significa che accetti la policy che prevede, per i commenti su PI, l'utilizzo di un altro forum aperto a tutti nel quale potrai trovare il thread da te aperto che non e' stato, ovviamente, cancellato.Un saluto, ciaoLamberto
  • Anonimo scrive:
    morirete di fame!!! per quello che dite
    come da titolo!w il p2p
  • Anonimo scrive:
    In rete gira codesto "manifesto"
    Posto da anonimo solo perchè sto ancora aspettando la mail per l'attivazione dell'account su PI...:http://tinyurl.com/289gu
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: In rete gira codesto manifesto
      Se non hai ricevuto l'email può voler dire che:- non ha inserito un email valido- filtri e protezioni bloccano le email- varie ed eventuali!Scirivi alla redazione con l'email con cui ti sei registrato in modo che possano intervenire.Ciao, a presto.
  • Anonimo scrive:
    Usiamo FREENET...
    .. come i dissidenti cinesi e di altri regimi dittatoriali... http://e-privacy.firenze.linux.it/pws/freenet.html .. e speriamo di vedere il signor Mazza a lavare vetri ai semafori (finalmente!)
  • Anonimo scrive:
    Vi faremo morire di fame
    Non vedrete mai un centesimo da me per comprare le vostre schifezze...Se volete spillarmi soldi dovete restare sul lastrico senza casa ed andare a fare l'elemosina per strada.A quel punto sarò contentotenetevi pure il P2P, rossoalice e tutto quello che volete e guardatevelo voi che avete i soldi per pagarvi le cauzioni e per acquistare i contenuti digitali di scarsa qualità!!!io fatico a guadagnarmi il pane e sinceramente "creazioni" me ne infischio!la creatività è ben altra!dicono non acquistando stiamo uccidendo il mercato del singolo... è giunta l'ora del colpo di grazia :p
    • picchio9999 scrive:
      Re: Vi faremo morire di fame
      - Scritto da: Anonimo
      Non vedrete mai un centesimo da me per
      comprare le vostre schifezze...Non c'entra nulla col P2P: non vorrai farci credereche scarichi roba che non ti piace.Un comportamento onesto e' pagare i prodotti/servizidi cui si fruisce.Se ti piace un cd di musica lo compri e lo paghi.Se ritieni che costi troppo, fai come faccio io: NONlo compri, punto e basta. Ma non RUBI.Prima o poi vedrai che il prezzo scende ;-)E' ora di finirla con questa iprocrisia tesa a giustificarei download illegali. Se non posso permettermi qualcosa, non la compro,ma NON RUBO.
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo Referendum
    - Scritto da: Anonimo
    Io 10 euro all'anno per voi non li pago!!!
    Io non scarico, non mi interessa, non compro
    musica, non c'è musica in giro che
    duri di più di una stagione, ascolto
    la radio ed a me basta.Di nuovo con sta storia: è ovvio che la "tassa" non dovrà essere obbligatoria (a meno di non voler fare cagate come quella sui CD vergini).Deve essere una sorta di sovrapprezzo che paga chi vuol fare file sharing legalmente. In cambio chi lo fa ha la certezza di essere nella legalità (per quel tipo di share cioè di materiale protetto da copyright, è chiaro che se uno shara pedoporno rimane comunque arrestabile per altri motivi...).Joe
  • Anonimo scrive:
    la morale oltre cha hai soldi
    il p2p da tanto fastidio per un semplice motivo: ora noi utenti siamo perfettamente in grado grazie a questo nuovo mezzo di scegliere accuratamente ciò che ci piace o non ci piace; è finita l'epoca in cui ci facevano piacere ogni stronzata a forza di farcela ascoltare alle radio. se la massa si accultura e raffina i suoi gusti sono in parecchi a risentirne....
  • Anonimo scrive:
    Vasco
    La Fimi dovrebbe spiegare come mai Vasco Rossi riesce a vendere i suoi dischi sia che ci sia il p2p sia che non ci sia....forse perche' il suo e' un prodotto buono? Forse si inventeranno qualcosa....il fatto e' che, in queto periodo, uno spende 21 euro(e sono tanti comunque!!) solo se un prodotto e' veramente buono,altrimenti amen...altro che colpa del p2p...forse per il mercato dei singoli hanno ragione...non ne vendono piu' per colpa del p2p...ma anche perche' la gente si e' resa conto che pagare spese di incisione,distribuzione,ecc per sentire una canzone sola (originale,remixata,ecc.) e' veramente una pazzia!
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo Referendum
    Io 10 euro all'anno per voi non li pago!!!Io non scarico, non mi interessa, non compro musica, non c'è musica in giro che duri di più di una stagione, ascolto la radio ed a me basta.Se proprio vuoi una tassa di 10 euro, la mettano come prezzo d'acquisto dei programmi di file sharing, o come aumento sull'abbonamento ADSL...No, entrambi i casi non mi sembrano praticabili, la tua idea non mi sembra praticabile!!!
  • Anonimo scrive:
    Facciamo Referendum
    Non è la prima volta che Pirlsilvio cerca di mettercelo nel popo', ricordate la legge che permetteva al datore di lavoro di "licenziare anche senza motivo" il proprio impiegato/operaio? Beh quella è stata risolta con un bel referendum.Perchè non fare referendum anche per questo caso???Io cmq rimango sempre dell'idea che una "tassa" di 10 euro al mese a cranio che ci permetta di scaricare quello che vogliamo è la soluzione migliore (siamo 3 milioni circa no? Allora fa 3.000.000x10=30.000.000 DI EURO AL MESE PER LE MAJORS, MANCO COI CD FANNO TANTI SOLDI...)PS: Ma qualcuno che ha voce in capitolo legge PI???Salutos
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo Referendum
      - Scritto da: Anonimo
      Non è la prima volta che Pirlsilvio
      cerca di mettercelo nel popo', ricordate la
      legge che permetteva al datore di lavoro di
      "licenziare anche senza motivo" il proprio
      impiegato/operaio? Beh quella è stata
      risolta con un bel referendum.
      Perchè non fare referendum anche per
      questo caso???non era proprio così, informati meglio (in ogni caso io ero fermamente contrario...)
      Io cmq rimango sempre dell'idea che una
      "tassa" di 10 euro al mese a cranio che ci
      permetta di scaricare quello che vogliamo
      è la soluzione migliore (siamo 3
      milioni circa no? Allora fa
      3.000.000x10=30.000.000 DI EURO AL MESE PER
      LE MAJORS, MANCO COI CD FANNO TANTI
      SOLDI...)anche io.
      PS: Ma qualcuno che ha voce in capitolo
      legge PI???probabilmente si...ma se ne sbatte le...
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo Referendum
        Non era proprio cosi' quando hai votato ma se non si andava al referendum stai tranquillo che sarebbe stato cosi'...Cioè a casa se anche solo una mattina gli dici che ha la cravatta storta e lui è di cattivo umore.... vedi te.
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo Referendum
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non è la prima volta che
        Pirlsilvio

        cerca di mettercelo nel popo',
        ricordate la

        legge che permetteva al datore di
        lavoro di

        "licenziare anche senza motivo" il
        proprio

        impiegato/operaio? Beh quella è
        stata

        risolta con un bel referendum.

        Perchè non fare referendum anche
        per

        questo caso???

        non era proprio così, informati
        meglio (in ogni caso io ero fermamente
        contrario...)


        Io cmq rimango sempre dell'idea che una

        "tassa" di 10 euro al mese a cranio che
        ci

        permetta di scaricare quello che
        vogliamo

        è la soluzione migliore (siamo 3

        milioni circa no? Allora fa

        3.000.000x10=30.000.000 DI EURO AL MESE
        PER

        LE MAJORS, MANCO COI CD FANNO TANTI

        SOLDI...)

        anche io.


        PS: Ma qualcuno che ha voce in capitolo

        legge PI???

        probabilmente si...ma se ne sbatte le...io sono disoccupato da 2 anni me li dai te i 10 euro al mese ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo Referendum
      - Scritto da: Anonimo
      Non è la prima volta che Pirlsilvio
      cerca di mettercelo nel popo', ricordate la
      legge che permetteva al datore di lavoro di
      "licenziare anche senza motivo" il proprio
      impiegato/operaio? Beh quella è stata
      risolta con un bel referendum.
      Perchè non fare referendum anche per
      questo caso???

      Io cmq rimango sempre dell'idea che una
      "tassa" di 10 euro al mese a cranio che ci
      permetta di scaricare quello che vogliamo
      è la soluzione migliore (siamo 3
      milioni circa no? Allora fa
      3.000.000x10=30.000.000 DI EURO AL MESE PER
      LE MAJORS, MANCO COI CD FANNO TANTI
      SOLDI...)


      PS: Ma qualcuno che ha voce in capitolo
      legge PI???

      Salutosconcordo..ma come ho gia' sottolineato + volte i cambiamenti nn si fanno protestando nei forum!x 1 referendum servono 500000 firme..dove sono spariti tutti...no firme no referendum si dl urbani
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo Referendum

      Io cmq rimango sempre dell'idea che una
      "tassa" di 10 euro al mese a cranio che ci
      permetta di scaricare quello che vogliamo
      è la soluzione migliore (siamo 3
      milioni circa no? Allora fa
      3.000.000x10=30.000.000 DI EURO AL MESE PER
      LE MAJORS, MANCO COI CD FANNO TANTI
      SOLDI...)
      come darti torto, ma poi verrebbero fuori altri problemi10 euro a chi? nel p2p dire che esiste di tutto non mi sembra una eresia e per quanto mi riguarda gli Mp3 sono sicuramente sul fondo della listal'idea potrebbe essere buona ma inattuabile, immagino già la guerra di cifre per aggiudicarsi la fetta + grossa tra M$ e warner .... mentre chi non è appoggiato da un grande nome si prenderà(al limite) le briciole

      Salutosciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo Referendum
        Visto l'aria che tira secondo me converrebbe ai Service Provider (Tin, Tiscali &co) accordarsi al piu' presto e destinare parte del canone ADSL alle major (poi i leoni si sbraneranno per contendersi la carcassa).Con 5-10 euro di quello che GIA' paghiamo da parte di ogni utente servisse a coprire le perdite ci sarebbe gia' da stare allegri. Di questo passo invece c'e' aria di grandi disdettee di grandi perdite per la banda larga (oltre che farci tornare indietro come sviluppo tecnologico)
  • Anonimo scrive:
    piu' che una minoranza
    • Zz scrive:
      Re: piu' che una minoranza
      • Anonimo scrive:
        Re: piu' che una minoranza

        Non ho voglia di pagare di più per
        permettere ad attoruncoli di fare vita da
        nababbi.questa e' pura invidia della peggior specie , una cosa mi sono sempre chiesto ma perche' non rompete il c*** anche ai calciatori che guadagnano 40 volte piu' di un attore? Non ho voglia di pagare di
        più per permettere a pseudo artisti
        la vita facile.LOL ma questo e' odio puro, non fai prima a gambizzarli o metterli sotto con la machina? Questi spacciano per arte
        ciò che in realtà è
        nullameno male che abbiamo un critico d'arte che ci illumina e pronto ad elargire giudizi su tuttise questa e' la gente che scarica.. forza MAZZA!!!!! Non arrenderti , FALLI NERI
        • Zz scrive:
          Re: piu' che una minoranza
          - Scritto da: Anonimo


          Non ho voglia di pagare di più
          per

          permettere ad attoruncoli di fare vita
          da

          nababbi.
          questa e' pura invidia della peggior specie
          , una cosa mi sono sempre chiesto ma perche'
          non rompete il c*** anche ai calciatori che
          guadagnano 40 volte piu' di un attore?

          Non ho voglia di pagare di

          più per permettere a pseudo
          artisti

          la vita facile.

          LOL ma questo e' odio puro, non fai prima a
          gambizzarli o metterli sotto con la machina?


          Questi spacciano per arte

          ciò che in realtà è

          nulla

          meno male che abbiamo un critico d'arte che
          ci illumina e pronto ad elargire giudizi su
          tutti

          se questa e' la gente che scarica.. forza
          MAZZA!!!!! Non arrenderti , FALLI NERI
          Essendo completamente disinteressato al calcio, non me ne frega nulla di quanto guadagna un calciatore, finchè non vogliono fare pagare a me i loro stipendi. Guardati qualche film underground e forse capirai cosa sono i bei film altro che le immense cavolate che propongono le major. Acculturati un po'.
        • maciste scrive:
          Re: piu' che una minoranza

          questa e' pura invidia della peggior specie
          , una cosa mi sono sempre chiesto ma perche'
          non rompete il c*** anche ai calciatori che
          guadagnano 40 volte piu' di un attore? Appunto...perché non ti indigni per le società di calcio, che dopo anni di gestione folle hanno accumulato una marea di debiti., ed ora piangono miseria supplicando il governo di aiutarli con un decreto spalma-debiti? perché non ti indigni con chi non paga le tasse oppure costruisce case abusive e poi si salva pagando il condono? No, ovviamente il pericolo pubblico è rappresentato da chi commettendo un piccolo illecito amministrativo non paga la SIAE...in uno stato nel quale avvengono le cose che ho esposto sopra c'è poco da stupirsi se milioni di persone poi non pagano la musica.
    • Anonimo scrive:
      Re: piu' che una minoranza
  • Anonimo scrive:
    RAGAZZI MUSICA GRATIS
  • Anonimo scrive:
    ...
    Sig. Mazza, noi aspettiamo ancora che lei ci comunichi i titoli di questi cd appena usciti che costano tra i 14 e i 15 euro... L'altra intervista, ricorda?
  • Anonimo scrive:
    un cognome una garanzia
    simpatica come sempre l'intervista al signor mazza ,qualche punto interessante:"Qui si ritiene che il singolo navigatore vada tutelato al massimo: d'accordo, non ci resta che andare alla stazione di polizia più vicina e denunciare il fatto.(poi me la spiega)"il p2p legale avrà una sua collocazione, anche se è inevitabile che si debba costruire dei modelli che consentano il filtering(perchè dovrebbe essere inevitabile ? )"Ripeto poi il caso della musica dance italiana. Come è noto si tratta di brani che hanno vita breve (appunto ,quindi già morti in nascita)poi mi piacerebbe sapere da p.i. o da chi altro che rapporto c'è tra il pedoporno e gli mp3 .cercavano l'uno e hanno trovato l'altro o viceversa ?visto che non mi sembrano esattamente pari grado (tranne forse per il signor mazza)
  • Anonimo scrive:
    Crollo vendite auto colpa del p2p
    Sembra che la generale crisi nella vendita' delle automobili sia dovuta al fatto che alcuni noti pirati informatici stiano scaricando da internet la nuova Golf.Ma sti signori perche' non provano a ragionare?I crollo dei cd singoli negli ultimi anni?Chissa come mai forse perche' da 7-8 massimo 10.000 lire sono passati a 6-7anche 8 euro che sono praticamente il doppio?Ma perche' non imparano dalle altre aziende, la golf e' sempre stata l'auto della sua categoria piu' venduta adesso e' la ormai non piu' giovane Focus, sara' forse perche' a parita' di allestimenti costa quasi 10.000 euro in meno?Ma che cavolo io una volta' mi consideravo un benestante, adesso tiro a campa'...e che non mi e' neanche calato il lavoro ma costa tutto di piu' , le uniche cose diminuite sono i pc ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Crollo vendite auto colpa del p2p
      Ben detto fratello.Prima si stava bene, ora si sta di merda....Ma questo non capisce una...........mazza ;)
  • Anonimo scrive:
    danneggiamoli sul denaro
    non vi parlerò di file sharing ma di una cosa che ho capito da bambino.quando vuoi fare un dispetto QUlcuno di tutte le opzioni che potresti usare ,la più efficace è quella di colpirlo sui soldi.perciò a questi avidi,avari peggio di paperon dei paperoni che cacciano lacrime sol pensando che perdono qualche liretta da aggiungere ai loro miliarducci,diamogli tutti insieme una sonora batosta e lezione.cerchiamo di risparmiare su tutto quello che potrebbe far guafdagnare loro.cercate di non andare è+ in discoteca,di nn comprare dvd,cd o altro,di non noleggiare filme soprattutto di non andare al cinema.se ci riuscirete allora dovranno pregarci perchè acquistiamo di nuovo qualcosa.hasta la victoria siempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: danneggiamoli sul denaro
      di un po chi siamo noi per rappresentare il popolo ?c'e' tanta gente che spende e che non glienefrega un cazzo di scioperi boicottaggi etce poi siamo sinceri il fatto che si scarichi e non si compri non e' gia danno ?
    • Anonimo scrive:
      Re: danneggiamoli sul denaro

      cercate di non andare è+ in
      discoteca,di nn comprare dvd,cd o altro,di
      non noleggiare filme soprattutto di non
      andare al cinemama stattene a casa tu a fare i vermi sfigato! Io in disco e al cinema ci vado, lavoro e ho i soldi per divertirmi ciaooo e ora torna pure nella grotta
      • Anonimo scrive:
        Re: danneggiamoli sul denaro
        - Scritto da: Anonimo


        cercate di non andare è+ in

        discoteca,di nn comprare dvd,cd o
        altro,di

        non noleggiare filme soprattutto di non

        andare al cinema

        ma stattene a casa tu a fare i vermi
        sfigato! Io in disco e al cinema ci vado,
        lavoro e ho i soldi per divertirmi

        ciaooo e ora torna pure nella grottaMa che bella risposta...premetto che non sono quello che ha aperto il post.Anche io ho i soldi per comprarmi cd e dvd (e li compravo) e per andare al cinema (e ci andavo).A me del p2p sinceramente frega poco, ma un calo dei prezzi di cd, dvd e cinema lo trovo quantomeno auspicabile: il fatto che io o te possiamo permettercelo non toglie che i prezzi praticati siano assurdi.Per concludere secondo me lo sciopero degli acquisti è una di quelle iniziative che può fare bene a TUTTI i consumatori in generale.Io partecipero' allo sciopero.
    • Anonimo scrive:
      Re: danneggiamoli sul denaro
      - Scritto da: Anonimo
      cercate di non andare è+ in
      discoteca,di nn comprare dvd,cd o altro,di
      non noleggiare filme soprattutto di non
      andare al cinema.
      se ci riuscirete allora dovranno pregarci
      perchè acquistiamo di nuovo
      qualcosa.hasta la victoria siempre.Solo un paio di considerazioni:1) Condivido il principio, ma lo vedo impossibile da attuare, non la pensiamo tutti allo stesso modo - gli "scioperanti" sarebbero cmq sempre una percentuale difficilmente significativa.2) Non prendiamo questi signori troppo per scemi: l'abbassare i prezzi non è mai stata (a memoria di commercio) la soluzione attuata da un sistema industriale per risolvere una crisi delle vendite. Meglio allettare con offerte, cotillons e presunte novità che abbassare i prezzi. Questo non succederà mai.3) Se nel caso ideale si abbassassero i prezzi, non si risolverebbe il problema del filesharing: gli irriducibili (chiamiamoli "disobbedienti"?) scaricherebbero cmq anche se i cd li regalassero, solo per spirito di contraddizione al "sistema".Tutto questo fermo restando che sono coscente del fatto che scaricare roba protetta da copyright era e rimane illegale (ed io lo so, pur essendo tra quelli che scaricano) e che non vedo perchè un'azienda debba guadagnare il 400% su un suo prodotto come tante major dello spettacolo.
  • Elwood_ scrive:
    i diritti i diritti....
    Anche noi vogliamo le parcelle per i nostri dirittie li richiediamo anche visto che anche la cinematografia e la discografia attualmente fa utilizzo di invenzioni frutto della mente dei nostri antenati.Firmato gli Eredi di:NeperoPascalGuntherLeibintzLeupoldJaquardBabbageThomasBooleBaldwinHollerithFlemingTuringZuseAthanastoff Von NeumannAttendiamo risposta==================================Modificato dall'autore il 31/03/2004 1.59.18
  • Cavallo GolOso scrive:
    Spudorato. Meno male che non è Siae...
    prego leggere http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82dal quale cito: VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREE passiamo alle discoteche. Nelle discoteche le cose funzionano piu' o meno cosi': la siae incassa il 5% sui biglietti venduti, piu' un forfait sulle consumazioni. si tratta di una cifra pari a 100 miliardi, che alla fine, uno pensa, dovrebbero essere divise fra gli autori delle musiche suonate nelle discoteche. invece non e' cosi'! la Siae fa una specie di statistica e destina il 50% del ricavato solo agli autori che rientrano nel campione. FRANCO FABBRI - musicologo Cosa succede, se nella discoteca in cui è stato ascoltato il pezzo dance del Signor Rossi, non è nel campione rilevato dalla Siae, il signor Rossi non vedra' una lira.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREquesto e' un esempio di un signor rossi che non rientra nella statistica. GIOVANNI NATALE - Expanded MusicAdesso ti faccio sentire un'opera di cui sono editore, che qualche anno fa ha avuto un grande successo. Ecco questa è un'opera che ha avuto un grande successo in Italia e in tutto il mondo. Siamo stati primi in classifica in Europa. Il problema è che evidentemente ha avuto un enorme numero di esecuzioni nelle discoteche, purtroppo i diritti che sia io come editore che gli autori di questo brano abbiamo incassato erano si' e no la meta' di quelli che nelle discoteche aveva fatto incassare alla Siae.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREQuindi dei 100 miliardi all'anno versati dalle discoteche, 50 miliardi vanno agli autori campionati, e gli altri 50?MASSIMO OLCESE - comicoIo non lo so, tu lo sai?ROCCO BARBARO - comicoNo, Qualcuno lo sa?MASSIMO OLCESE - comicoCerto 50 miliardi l'anno rendono la vita difficile. VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREdi questi 50 miliardi, 30 vanno ai dischi piu' venduti in italia, la maggior parte dei quali editati dalle multinazionali del disco, che c'entrano poco con la discoteca e gli altri 20 miliardi?VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTORE L'altro 50%?SABRINA RICCARDELLI - direttore sezione musica Siae L'altro 50% viene ripartito in base ai criteri che regolano tipologie considerate analoghe e sono per esempio la vendita dei dischi o anche la musica dal vivo.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTORECioe' chi vende piu' dischi avra' i soldi delle discoteche?SABRINA RICCARDELLI - direttore sezione musica SiaeSi' VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREI proventi che vengono dalla discoteca vanno alla musica da ballo liscioGIOVANNI NATALE - Expanded musicIo le dico che gran parte dei proventi che provengono dalla discoteca vanno alla musica da ballo liscio. Per esempio "Romagna mia" ricava dei soldi che sono stati generati dall'esecuzione di musica tecno.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTORE Certo, in percentuale quanta musica da ballo liscio metti su'MARCO TRANI - DjLiscio? Non esiste.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREQuesta e' la discoteca e questa e' la balera. Il liscio si balla nelle balere, non in discoteca, eppure si prendono 20 miliardi dalla musica da discoteca. come mai? . A Faenza c'e' una delle case editrici piu' importanti della musica liscio, appartiene alla famiglia Galletti, e la titolare e' stata nella Commmisione musica della Siae, dove si decide come ripartire i soldi.Per esempio dei cento miliardi che vengono dalle discoteche dove il liscio non si balla voi prendete una bella percentuale?ANNA GALLETTI -Galletti - Boston edizioni Allora qui bisogna distinguere, forse bisogna scendere un attimino e mettere il dito nella piaga. Era semplicemente per dire che anche questa musica che pure trova il suo sfogo principale nelle balere è anche usata in discoteca.MARCO TRANI -DJAnche il piu' stupido a cui chiedi ti puo' dire la esatta realta'?VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTORECioe'?MARCO TRANI - dJ L'esatta realta' è che si balla dance in discoteca.FRANCO FABBRI - musicologoQuindi questo è un caso anche abbastanza macroscopico, perche' la dance italiana è un fenomeno industriale piuttosto rilevante, pero' evidentemente poco rappresentata nei suoi interni alla Siae, in cui di fatto dei diritti che dovrebbero andare a Tizio, nel caso specifico al Sig. Rossi, vanno invece a Caio e cioe' a qualcuno che è meglio rappresentato nella commissione musica della Siae.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTOREIn questo caso uno dei Caio e' proprio la dottoressa GallettiANNA GALLETTI - Edizioni Galletti - Boston Ho fatto proprio una bella esperienza nell'ambito della commissione musica in questi ultimi cinque anni. Penso, spero di aver svolto egregiamente questo ruolo a vantaggio della musica italiana direi.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTORENon c'e' dubbio! e il bello e' che gli ispettori della Siae sono sempre li', in tutte le discoteche! e controllano tutto quello che viene suonato. Gli ispettori della Siae sono una sorta di pubblico ufficiale, ed hanno anche funzioni di controllo erariale per conto dello stato.RICCARDO CASALI - Silb - RiminiLoro volendo hanno poteri polizia tributaria, ossia possono entrare in un locale, controllare i registratori di cassa. MILENA GABANELLI IN STUDIOAllora riepiloghiamo: dei 100 miliardi versati dalle discoteche alla Siae, 50 se li dividono autori ed editori, ma non tutti gli autori ed editori dei pezzi suonati, bensì a quelli che vengono suonati di più. 30 ai dischi piu' suonati in Italia, anche se non c'entrano niente con le discoteche, i restanti 20 miliardi al ballo liscio.Allora, definiamo la categoria autori: sono Coloro che scrivono i testi, ovvero i parolieri, e coloro che scrivono le musiche, i compositori. Editori sono invece le case discografiche, piccoline o grandissime come la Emi la Warner, la Sony ecc. ecco qua.era presente anche questo signore, in studio.e ha detto la sua.andate a leggervela.
    • Anonimo scrive:
      Re: Spudorato. Meno male che non è Siae.

      ecco qua.
      era presente anche questo signore, in studio.
      e ha detto la sua.
      andate a leggervela.Letto, e mi domando come mai mani pulite alla SIAE non abbia mai fatto neppure una visitina... curioso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Spudorato. Meno male che non è Siae.
      Non so dalle vostre parti, ma dalle mie tutte le discoteche prevedono, almeno una volta alla settimana, una serata di liscio.Spesso poi fanno una serata tutto liscio ed una a pista dimezzata liscio/disco.Per quanto mi riguarda dunque non è poi così scandalosa la separazione degli incassi
      • Anonimo scrive:
        Re: Spudorato. Meno male che non è Siae.
        purtroppo la discoteca dietro casa tua non fa la media nazionale...E se poi, ragionando per assurdo, fosse una pratica diffusa, perche' non suddividere gli incassi proporzionalmente?Per piacere....(apple)
  • Anonimo scrive:
    fantasia signori
    dovete capire che se volete vendere dovete creare nuovi metodi.se uno scarica da internet che differenza fa dal comprare il cd originale?nessuna.se invece usate un po' la testolina e mettete cose non ottenibili dalla rete per gli appassionati tipo un minuto al telefono col l'autore, o la possibilità di vincere un biglietto gratis a un concerto o un poster o gadget o qualunque cazzata.ma ste merdacce non capiscono proprio niente.le vendite sono scese perché con berlusconi tutti sono piu poveri e non si possono permettere 20 euro per il cd.perché c'è sempre gente incompetente.la meritocrazia questa sconosciuta in italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: fantasia signori

      le vendite sono scese perché con
      berlusconi tutti sono piu poveri e non si
      possono permettere 20 euro per il cd.eppure c'è gente OGGI che dice "ho votato berlascuni per COMBATTERE I COMUNISTI" !!!! ??????????don camillo e peppone: persone SERIE in confronto.
      • Anonimo scrive:
        Re: fantasia signori

        eppure c'è gente OGGI che dice "ho
        votato berlascuni per COMBATTERE I
        COMUNISTI" !!!! io ho votato la destra per la riduzione delle tasse, la sinistra voleva aumentarle , ora con la proposta della diminuzione dell'irpef al 22-33% posso dire di aver avuto ragione! Quando passera' la legge 30 milioni di elettori faranno festa
        don camillo e peppone: persone SERIE in
        confronto.fernandel, un grande
    • Anonimo scrive:
      Re: fantasia signori

      le vendite sono scese perché con
      berlusconi tutti sono piu poveri a me non risulta, sarai povero te e non si
      possono permettere 20 euro per il cd.dove li compri i cd ? Se ti fai fregare in quel modo devi essere proprio demente ;D
      perché c'è sempre gente
      incompetente.lo dico anch'io
    • Anonimo scrive:
      Re: fantasia signori
      e basta che se una formica fa una puzzetta é colpa del berlusca!Qui nn é che siamo + poveri ma é che il prezzo dei CD é troppo alto! Con l'euro poi ci hanno marciato alla grande :@
    • Anonimo scrive:
      Re: fantasia signori
      - Scritto da: Anonimo
      le vendite sono scese perché con
      berlusconi tutti sono piu poveri e non si
      possono permettere 20 euro per il cd.veramente io non potevo nemmeno prima....anzi a dirla tutta sono circa 15 anno che mi rifiuto di farmi truffare da questi porci.....
  • Anonimo scrive:
    Mentitori professionisti
    Ecco cosa penso delle affermazioni del sig. Mazza, con il suo evitare le domande e le sue mezze verità. Gli è stato domandato su quali basi si è proceduto ai sequestri e alle perquisizioni e, in pratica, ha risposto che esiste un reato di "favoreggiamento" (forse per chi mantiene un server open nap, ma come la mettiamo con gli altri denunciati?) E che comunque queste persone "in alcuni casi avevano sugli HD dei CD copiati". Ovvero come dire: non abbiamo in mano un ca**o però tanto qualcosa per inchiodarli lo troveremo. ......non mi risulta che la "copia non autorizzata" da sola giustifichi la perquisizione e il sequestro di un computer di un libero cittadino quindi la risposta di Mazza è quantomai fuorviante. Perfino per il software non sono previste misure del genere nel caso le copie vengano fatte da un originale a scopo personale e senza cederle a nessuno, figuriamoci per la musica!! Fatemi un favore, la prossima volta che intervistate Mazza portatelo sulla home page di Mute e poi scattategli una bella foto mentre legge la descrizione del programma... ahahaha...:p
  • Anonimo scrive:
    ma che vogliono?
    Se a certa gente dà fastidio che la loro musica è diffusa su internet che tornassero al vinile e lasciassero stare la tecnologia. Vogliono distribuire musica a pagamento? E i diritti al formato mp3 a chi lo pagano? Chissà che orrore pagare per certe schifezze dal punto di vista della compressione del file che metterebbero in circolazione. Ho già avuto molti guai con certi cd originali, uno, non ancora della serie protetta, mi ha distrutto il lettore cd del portatile perchè era un cd misto fatto con i piedi. Un altro cd ho dovuto ripararlo con goldwave perchè una traccia era piena di fruscii. Veramente mi viene voglia di suggerire che tornassero al vinile e non rompano. In quel tempo quando non esisteva internet erano i musicisti ad essere falliti.
    • Africano scrive:
      Re: ma che vogliono?
      - Scritto da: Anonimo
      Se a certa gente dà fastidio che la
      loro musica è diffusa su internet che
      tornassero al vinile e lasciassero stare la
      tecnologia. perché l'mp3 non lo mastica il vinile? che ti stai a inventà (mi piaceva dirlo:) )
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che vogliono?
        - Scritto da: Africano
        perché l'mp3 non lo mastica il
        vinile? che ti stai a inventà (mi
        piaceva dirlo:) )
        copiare un vinile su computer è più laborioso e inoltre il suono passando per il line-in attraverso la scheda audio del computer perde molta qualità e diventa praticamente analogico, una schifezza insomma.Quello che volevo dire cmq è che se la tengano la loro musica.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma che vogliono?
          -il suono
          passando per il line-in attraverso la scheda
          audio del computer perde molta
          qualità e diventa praticamente
          analogico, Ma che caxxo hai detto? Il vinile diventa analogico perché passa nell'ingresso audio della scheda? Troppe canne oggi compagnero?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che vogliono?

            Ma che caxxo hai detto? Il vinile diventa
            analogico perché passa nell'ingresso
            audio della scheda? Troppe canne oggi
            compagnero?gli mp3, l'audio estratto sarebbe di qualità analogica
  • Anonimo scrive:
    Le vendite scendono...
    come i salari del resto! Fore loro non si sono accorti perchè guadagnano milioni di Euro ma per la gente normale i soldi sono sempre meno e con l'avvento dell'Euro sono diminuiti ancor più...! E loro pretendono che le vendite di CD, carissimi, ancor più i singoli (e qui siamo veramente al surreale...) aumentino?!?!?parola d'ordine... NON COMPRARE!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Le vendite scendono...
      sono almeno 6 anni che non compro un CD... signori si nasce, e io lo nacqui.. modestamente!
    • Anonimo scrive:
      Re: Le vendite scendono...

      come i salari del resto! Fore loro non si
      sono accorti perchè guadagnano
      milioni di Euro ma per la gente normale i
      soldi sono sempre meno e con l'avvento
      dell'Euro sono diminuiti ancor
      più...!Non è vero! Confindustria, ieri, ha detto che i salari sono aumentati più dell'inflazione! . . . :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Le vendite scendono...
        - Scritto da: Anonimo

        come i salari del resto! Fore loro non
        si

        sono accorti perchè guadagnano

        milioni di Euro ma per la gente normale
        i

        soldi sono sempre meno e con l'avvento

        dell'Euro sono diminuiti ancor

        più...!

        Non è vero! Confindustria, ieri, ha
        detto che i salari sono aumentati più
        dell'inflazione! . . . :|Si ok, ma quali?Probabilmente quelli dei manager :PIn alternativa posso pensare a quelli dei dipendenti ma come ben sai ormai i contratti tipo co.co.co la fanno da padrone...Te lo dice un co.co.co. appunto -_-Saluti,byUlix
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRATE + CD/DVD!!!!!!!!!!
    Voglio proprio vedere che fanno.Solo gli artisti devono guadagnare, non sti 4 ladroni
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE + CD/DVD!!!!!!!!!!
      gli artisti gia' guadagnerebbero da tutti i supporti registrabili e magnetici (3% di ogni pezzo che memorizza, hd, vhs, ecc)questi non gli frega niente degli artisti, parlano per loro, ma spacciano gli artisti come bandiera davanti a loro per nascondere i soldi che gli escono dalle tasche
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COMPRATE + CD/DVD!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Voglio proprio vedere yaaaaawwnnn che noia che barba ma un concetto sensato ogni tanto no eh?
  • Anonimo scrive:
    Cara Fimi, sbaglia strategia
    Se volete davvero rilanciare il mercato del disco non dovete cercare scuse citando il p2p come causa delle mancate vendite. Un cd vergine per chi ne compra una certa quantità sono convinto che non può costare più di 10 centesimi. Una masterizzazione di massa da parte della casa discografica costerà più o meno 5 centesimi a cd? La stampa dei libretti potrebbe costare abbastanza perché utilizzano carta speciale nella maggior parte dei casi. Usate carta normale. Comunque mettiamo un costo fisso di 75 centesimi a cd nella fase produttiva. Mettiamo anche che ogni canzone costi meno della stessa canzone COMPRATA LEGALMENTE su internet in formato mp3, cioè da circa 1,75 euro o 2 euro del brano in rete a 0.75 o 1.00 euro a brano, mettiamo a seconda della lunghezza, se un brano sta sotto i 4 minuti 0.75 se li supera 1.00. Togliete i contenuti speciali vale a dire le tracce video che ogni tanto si trovano. Si otterrebbe alla fine un cd da far arrivare al venditore alla cifra di circa 9,5 euro (considerando 10 brani, uno lungo e uno corto). Date un tetto massimo al venditore per il guadagno o mettete premi per il venditore che vende più di X copie (tanto in quei 9,5 euro ci mangia diversa gente).Per quanto riguarda i singoli costerebbero 1,50 euro quelli contenenti una sola canzone.Cari signori, invece di combattere contro i mulini a vento combattete la vostra avidità che ha portato il mercato del disco al collasso.Originale è bello - Pagare 20 Euro a CD (o 15 o 10) è troppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cara Fimi, sbaglia strategia
      a mio parere un incredibile aumento di prezzo c'è stato con il passaggio da vinile a cdio ho comprato centinaia di vinile a 10/15000 ..... poi arrivarono i cd e di botta andarono a 25.000 come a giustificare un prezo maggiore di produzione ..... che non è mai esistito, in quanto fare un cd è enormemente + economico rispetto ad un vinileed io intanto continuavo a comprare il vinile, poi lo hanno fatto scomparire ...... ma senza abbasssare l'ingiustificato prezzo del CD, anzi aumentandolo fino ai livelli attualilo stesso discorso vale per la differenza di prezzo attuale da cd e cassetta .... caro signor Mazza giustificami questo?e che non mi venga a dire che il costo di produzione dei cd è + alto ..... saluti Andrea
  • Anonimo scrive:
    Uso legale? Le major usano già il p2p!
    Le case discografiche hanno già capito che il p2p non è una minaccia, ma anzi uno strumento di analisi di mercato "in tempo reale" che gli fara' guadagnare miliardi. Anzi, glieli sta GIA' facendo guadagnare. Esistono compagnie, finanziate dalle major, come l'americana BigChampagne, che scrutinano in remoto le abitudini di download degli utenti di networks come kazaa, per suggerire poi alle major dove investire in pubblicità, se spingere un album oppure risparmiare milioni perche' non prende. Un caso che riportano su Wired fa capire il meccanismo: i tizi di BigChampagne furono assoldati da una casa discografica per iniziare a seguire gli effetti che trasmissioni di radio locali, tv, etc. delle loro canzoni avevano avevano sulla frequenza di scaricamento degli utenti p2p di quelle città. Ad un certo punto si accorgono che mentre di solito i pezzi di questa casa che venivano passati anche 20 volte alla radio non riscuotevano successo in p2p, una canzone, su cui la casa aveva investito pochissimo, passata solo un paio di volte su su una radio locale, aveva gia' scatenato centinaia di download nei 15 minuti successivi. Allora telefonano alla casa e gli dicono "Smettetela di investire sugli altri pezzi. Questo qui e' un successo sicuro. Fatelo passare su piu' radio possibili e vedrete." Risultato: alla successiva riunione dopo il boom delle vendite, il manager della casa discografica si e' alzato in piedi e lo ha abbracciato!!! L'articolo su wired e' questo: http://www.wired.com/wired/archive/11.10/fileshare.html Meditate gente, meditate...
  • Anonimo scrive:
    Il punto è che ora vi odiamo, major
    30 denunce oggi, 300 domani...in Italia siamo centinaia di migliaia a usare il p2p. Decine di milioni in tutto il mondo. Le cose non stanno cambiando come vorrebbero la EMI, la Universal, la Sony. Aanche negli USA, dove hanno già denunciato più di mille persone, continuano tutti a scaricare. Però sta cambiando una cosa di sicuro: il disprezzo nei loro confronti ora diventa risentimento e odio.
  • Anonimo scrive:
    I Deejay produttori Italiani
    I Deejay produttori Italiani mi sembra si trattino molto bene altro che crisi.
  • Anonimo scrive:
    Se i deejay lucrano prendessero loro!
    Se sanno che un DJ usa musica pirata e ci guadagna i soldi sopra, quindi uso a fini di lucro come un professionista che si scarica Photoshop e poi lo usa per produrre grafica che rivende, allora perseguissero queste persone, ma che c'entra il resto della popolazione che non fa uso a fini di lucro e finanzia solamente l'industria comprando hardware e supporti ?!? :o
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i deejay lucrano prendessero loro!
      - Scritto da: Anonimo
      Se sanno che un DJ usa musica pirata e ci
      guadagna i soldi sopra, quindi uso a fini di
      lucro come un professionista che si scarica
      Photoshop e poi lo usa per produrre grafica
      che rivende, allora perseguissero queste
      persone, ma che c'entra il resto della
      popolazione che non fa uso a fini di lucro e
      finanzia solamente l'industria comprando
      hardware e supporti ?!? :oguarda che è un concetto difficile... qui c'è chi non capisce una Mazza!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Se i deejay lucrano prendessero loro
        ehm, i DJ quando trasmettono musica in discoteca, permettono di prendere CARE ROYALTES a chi detiene i diritti di quel brano, una percentuale sugli incassi va ripartita sulle canzoni suonate.............. per la serie, ok per questa serata gli artisti incassano stando a casa loro 500 euro, grazie a voi dj e al vostro lavoro, ma non avete comprato il cd da 20 euro? ahi ahi mi mancavano proprio quelli per diventare multimiliardario, ora ti denuncio stupido dj !! :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Se i deejay lucrano prendessero loro
          - Scritto da: Anonimo
          ehm, i DJ quando trasmettono musica in
          discoteca, permettono di prendere CARE
          ROYALTES a chi detiene i diritti di quel
          branoVerissimo e magari è bene specificare che molti DJ usano mp3 per questione di praticità, avendo a casa i CD originali.Che sia un problema il formato?Tassa sul formato mp3 allora: chi lo nomina o lo scrive sono 10 cent.Ora mi fermo perché ho già speso 20 centesimi :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Se i deejay lucrano prendessero loro
      - Scritto da: Anonimo
      Se sanno che un DJ usa musica pirata e ci
      guadagna i soldi sopra, quindi uso a fini di
      lucro come un professionista che si scarica
      Photoshop e poi lo usa per produrre grafica
      che rivende, allora perseguissero queste
      persone, ma che c'entra il resto della
      popolazione che non fa uso a fini di lucro e
      finanzia solamente l'industria comprando
      hardware e supporti ?!? :oSei troppo cerebrale, amico mio, è molto piu' facile dire che tutti quelli che condividono files finiranno nel gabbio, tanto a loro cosa frega realmente del Diritto?? Qui è dei loro soldi che parliamo, capisci quanto è grave?? :D
  • Anonimo scrive:
    Sign. Mazza!
    Io non compro! Lo vuoi capire si o no che io non compro? Come te lo devo dire? Non mi interessa comprare quello che vendono i discografici che rappresenti! Mi fa schifo! Mi fa pena! Non lo compro ed ovviamente visto che non mi piace non lo scarico neanche! Mazza, IO NON COMPRO!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sign. Mazza!
      - Scritto da: Anonimo
      Io non compro! Lo vuoi capire si o no che io
      non compro? Come te lo devo dire? Non mi
      interessa comprare quello che vendono i
      discografici che rappresenti! Mi fa schifo!
      Mi fa pena! Non lo compro ed ovviamente
      visto che non mi piace non lo scaricoma se non compri, non scarichi , non vai a donne, che campi a fare?
  • Anonimo scrive:
    Li vorrei vedere tutti sul lastrico!
  • Anonimo scrive:
    Adoro queste curve
    http://sourceforge.net/project/stats/?group_id=830308)
    • Anonimo scrive:
      Re: Adoro queste curve
      - Scritto da: Anonimo
      sourceforge.net/project/stats/?group_id=83030

      8)Ancora più belle:http://sourceforge.net/project/stats/index.php?report=last_30&group_id=83030
  • Anonimo scrive:
    immancabile...
    spunta sempre fuori la pedopornografia, chissà come mai... chissà perchè tutti i condivisori sono tutti pedopornomani... ma quanti ce ne sono in gior!?!?!? bhooooo...
    • Anonimo scrive:
      Re: immancabile...
      Agente: Ehi lei! Si fermi!Signora: Perchè agente, mi dica cosa ho fatto? Correvo?Agente: No, pero' vede....ha un fanale posteriore rotto, le devo elevare contravvenzione!Signora: Ma dove agente, quel fanale non e' rotto!?!?!?Agente: Come no? Guardi (manganellata sul fanale)CRASH!!!!Agente: Vede che e' rotto? Che fa? Concilia???
      • Anonimo scrive:
        Re: immancabile...
        ..leggermente paranoico...ma non posso che quotare!
        • Anonimo scrive:
          Re: immancabile...
          Nel momento in cui apri la mail che ti e' arrivata adesso scopri che c'è una immagine pedoporno, nel frattempo la porta di casa in un fragore si sconquassa ed entrano agenti con i mitra spianati, cosa racconti loro?:s
        • Africano scrive:
          Re: immancabile...
          - Scritto da: Anonimo
          ..leggermente paranoico...ma non posso che
          quotare!:) e se non potevi allora?
  • Anonimo scrive:
    mercato CD+DVD?
    Perche' dicono sempre che i singoli vendono meno? Ma chissenefrega?Nessuno ha mai provato a fare un bilancio, a sommare la spesa totale CD sommato alla spesa totale DVD, in un anno, per vedere di quanto e' cambiato il mercato!La verita' e' che e' pure in crescita, ma loro ovviamente prendono il dato che gli fa piu' comodo.Ovviamente credono che siamo dei polli da spennare, ma del tutto, se prima per film e musica si spendeva 50 euro al mese, cosa gli fa credere che vi sia intenzione a spenderne 100 solo perche' la loro avidita' non ha limiti?Purtroppo questi a zappare la terra non ci andranno mai, ma e' solo il lavoro che se Dio lo potesse assegnare, spetterebbe sicuramente a loro
  • Anonimo scrive:
    i singoli non vendono...
    ...e grazie, un cd con al massimo 3 canzoni (tutte uguali con solo alcune differenze di fondo) me lo fanno pagare (o meglio: vorrebbero farmelo pagare) 6 o anche 7 euro! Per una sola misera canzone! Neanche fosse d'oro il cd!:'(hammer
    • Anonimo scrive:
      Re: i singoli non vendono...
      - Scritto da: Anonimo
      ...e grazie, un cd con al massimo 3 canzoni
      (tutte uguali con solo alcune differenze di
      fondo) me lo fanno pagare (o meglio:
      vorrebbero farmelo pagare) 6 o anche 7 euro!
      Per una sola misera canzone! Neanche fosse
      d'oro il cd!
      :'(

      hammerSenza contare che molte canzoni fanno pietà, molta roba che scarico non mi sognerei mai di comprarla
    • Anonimo scrive:
      Re: i singoli non vendono...
      - Scritto da: Anonimo
      ...e grazie, un cd con al massimo 3 canzoni
      (tutte uguali con solo alcune differenze di
      fondo) me lo fanno pagare (o meglio:
      vorrebbero farmelo pagare) 6 o anche 7 euro!
      Per una sola misera canzone! Neanche fosse
      d'oro il cd!
      :'(

      hammerE senza contare che costavano 8 mila lire prima dell' Euro.. poi ad un tratto , tutti furbi in Italia, sono praticamente raddoppiati di prezzo... alla faccia della crisi delle vendite.. vendo di meno e che faccio ? Metto un prezzo quadruplo così vendo sicuramente di più, giusto ? Sì.. sotto una dittatura forse... ! Ed infatti eccoti la dittatura, la polizia ti piomba in casa e ti arresta se ti sei fatto prestare un CD da un amico e se lo hai copiato sei finito ....E se non detieni bollini SIAE dei prodotti ? Oh cielo,hai comprato un CD originale all'estero perchè costa meno? Come hai osato ! In galera !:(:(Fantasia ? Paranoia ? No, la triste realtà ! :|
  • TADsince1995 scrive:
    Oggi ho provato MUTE
    Versione sia Windows che Linux (Identiche! Grazie alle librerie wxWindows)...Che dire... E' ancora lentissimo, molti ragazzi si indispettiranno nel vedere quanto è lento (senza capire che la lentezza è una conseguenza della sicurezza), c'è stato mezz'ora a trovare un host, ma funziona e già si trova un bel po' di roba, anche italiana. Basta aspettare un po' e avremo il nuovo Napster, solo che stavolta è davvero protetto.SUPPORTIAMOLO!TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Oggi ho provato MUTE
      - Scritto da: TADsince1995...cut...Basta aspettare un
      po' e avremo il nuovo Napster, solo che
      stavolta è davvero protetto.Dubito che un sistema realmente "protetto" possa sopravvivere al coevo furore legislativo.Se funziona lo metteranno semplicemente fuorilegge e basta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi ho provato MUTE

        Dubito che un sistema realmente "protetto"
        possa sopravvivere al coevo furore
        legislativo.
        Se funziona lo metteranno semplicemente
        fuorilegge e basta.L'unico modo in cui lo possono fare è mettendo fuori legge TCP/IP
        • Anonimo scrive:
          Re: Oggi ho provato MUTE
          - Scritto da: Anonimo

          Dubito che un sistema realmente
          "protetto"

          possa sopravvivere al coevo furore

          legislativo.

          Se funziona lo metteranno semplicemente

          fuorilegge e basta.

          L'unico modo in cui lo possono fare è
          mettendo fuori legge TCP/IPSono settimane che glielo dico, putroppo non tutti sanno come funziona la rete internet. (router, etc)Ai voglia a fargli capire che i nodi della rete Mute non sono altro che router a livello applicazione.
      • Elwood_ scrive:
        Re: Oggi ho provato MUTE
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TADsince1995
        ...cut...
        Basta aspettare un

        po' e avremo il nuovo Napster, solo che

        stavolta è davvero protetto.

        Dubito che un sistema realmente "protetto"
        possa sopravvivere al coevo furore
        legislativo.codesto coevo furore legislativo farebbero tanto piacerealle majors peccato che non del tutto così
        Se funziona lo metteranno semplicemente
        fuorilegge e basta.intanto c'è...Per quanto riguarda i giochi La Gpl pensa per mei programmi idemI divx non mi interessano...Indi...Se fosse per me le majors con in Capo sbreatney Sbearsgià a on the street sarebbero stati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Oggi ho provato MUTE
      - Scritto da: TADsince1995

      Versione sia Windows che Linux (Identiche!
      Grazie alle librerie wxWindows)...

      Che dire... E' ancora lentissimo, molti
      ragazzi si indispettiranno nel vedere quanto
      è lento (senza capire che la lentezza
      è una conseguenza della sicurezza),MUTE è un framework per comunicazioni anonime sicure.Il filesharing è solo UNA delle applicazione. Yes!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Oggi ho provato MUTE
      - Scritto da: TADsince1995

      Che dire... E' ancora lentissimo, molti
      ragazzi si indispettiranno nel vedere quanto
      è lento (senza capire che la lentezza
      è una conseguenza della sicurezza),Non sempre è dovuto a questo, siccome si basa su un algoritmo di routing a livello applicazione (5), bastano dei nodi a 56k (quindi non adsl), che diventare veri e propri colli di bottiglia.E' importante che i nodi adiacenti siano ADSL, spesso capitano collegamenti dial-up, (basta fare un whois degli IP dei nodi adiacenti)E comunque l'algoritmo di routing è fisiolgicamente congestionante, in quanto simile al flooding, e putroppo la sicurezza incide anche su questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi ho provato MUTE
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TADsince1995



        Che dire... E' ancora lentissimo, molti

        ragazzi si indispettiranno nel vedere
        quanto

        è lento (senza capire che la
        lentezza

        è una conseguenza della
        sicurezza),

        Non sempre è dovuto a questo, siccome
        si basa su un algoritmo di routing a livello
        applicazione (5), bastano dei nodi a 56k
        (quindi non adsl), che diventare veri e
        propri colli di bottiglia.

        E' importante che i nodi adiacenti siano
        ADSL, spesso capitano collegamenti dial-up,
        (basta fare un whois degli IP dei nodi
        adiacenti)

        E comunque l'algoritmo di routing è
        fisiolgicamente congestionante, in quanto
        simile al flooding, e putroppo la sicurezza
        incide anche su questo.Scusa, siccome in fondo MUTE non fa altro che creare una rete dirouter a livello applicazione, non si potrebbero applicare gli stessi protocolli di controllo del flusso e congestione di TCP/IP.In pratica basterebbe fare in modo che ogni router MUTE funzioni grossomodo come un router TCP/IP.
    • TPK scrive:
      Re: Oggi ho provato MUTE
      Non va, non va...Ho provato a scaricare due file, e il download e' fallito due/tre volte.Poi e' crashato...IL RESUME!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi ho provato MUTE
        - Scritto da: TPK
        Non va, non va...

        Ho provato a scaricare due file, e il
        download e' fallito due/tre volte.
        Poi e' crashato...

        IL RESUME!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :@Non è ancora una relase stable, è ancora in beta e poi dietro MUTE c'è ancora poca collaborazione.Solo l'autore Jason Rohrer si è smazzato il culo per scrivere oltre 60000 righe di codice, e finchè non gli verrà data una mano le cose non cambieranno più di tanto, inoltre dal CVS gli ultimi aggiornamenti sono pochi.qualcuno ha provato a mettere il resume, ma non aspettevi la pappa pronta, tutto funzionante subito.http://sourceforge.net/tracker/index.php?func=detail&aid=884432&group_id=83030&atid=568087
    • Anonimo scrive:
      Re: Oggi ho provato MUTE
      Ho gia' donato 15 euro :)
  • Anonimo scrive:
    Cosa incredibile e grave(forse)
    La cosa incredibile e grave e' la parte dell'articolo che mensiona le perquisizioni e i sequestri. Infatti non si capisce a chi siano stati comminati questi provvedimenti, cioe' se a sogetti gia' sotto indagine, o se a quelli denunciati dalle Major, e come conseguenza di questo solo fatto(cioe' se per accertare la veridicita' della denuncia).Dubito che la sola denuncia di un privato renda possibile un provvedimento pesante come la perquisizione del domicilio. Non essendo avvocato non so rispondere con certezza, ma a naso direi che un eventualita' del genere sia esclusa a priori dal diritto per come noi lo conosciamo. Chiedo quindi alla redazione di correggere o almeno approfondire quello che e' stato scritto.Ovviamente qui stiamo parlando di grandi distributori (che condividevano migliaia di file) e non di "normali" utenti del p2p, che mi pare la legge ponga esplicitamente su piani diversi dal punto di vista sanzionatorio.
    • Sladek scrive:
      Re: Cosa incredibile e grave(forse)

      Ovviamente qui stiamo parlando di grandi
      distributori (che condividevano migliaia di
      file) e non di "normali" utenti del p2p, che
      mi pare la legge ponga esplicitamente su
      piani diversi dal punto di vista
      sanzionatorio.Gli articoli (pochi) trovati tramite google, parlavano di "dai 600 ai 3000 brani" complessivamente "circa 50.000 files illegali"600 brani non mi sembrano numeri da grande distribuzione eh.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa incredibile e grave(forse)
        - Scritto da: Sladek
        Gli articoli (pochi) trovati tramite google,
        parlavano di
        "dai 600 ai 3000 brani" complessivamente
        "circa 50.000 files illegali"

        600 brani non mi sembrano numeri da grande
        distribuzione eh.Mi pare che il decreto urbani faccia differenza tra chi condivide piu o meno 50 opere cinematografiche. Cosa dica la legge in generale pero' lo ignoro (certo che 50 film sono una cosa mentre 50 mp3 sono tutt'altra)Rimane comunque da capire su quali basi siano stati presi tali provvedimenti ,che mica sono uno scherzo, eh...!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa incredibile e grave(forse)
      - Scritto da: Anonimo
      La cosa incredibile e grave e' la parte
      dell'articolo che mensiona le perquisizioni
      e i sequestri. Infatti non si capisce a chi
      siano stati comminati questi provvedimenti,
      cioe' se a sogetti gia' sotto indagine, o se
      a quelli denunciati dalle Major, e come
      conseguenza di questo solo fatto(cioe' se
      per accertare la veridicita' della
      denuncia).
      Dubito che la sola denuncia di un privato
      renda possibile un provvedimento pesante
      come la perquisizione del domicilio. Non
      essendo avvocato non so rispondere con
      certezza, ma a naso direi che un
      eventualita' del genere sia esclusa a priori
      dal diritto per come noi lo conosciamo.
      Chiedo quindi alla redazione di correggere o
      almeno approfondire quello che e' stato
      scritto.
      Ovviamente qui stiamo parlando di grandi
      distributori (che condividevano migliaia di
      file) e non di "normali" utenti del p2p, che
      mi pare la legge ponga esplicitamente su
      piani diversi dal punto di vista
      sanzionatorio.Invece è così. Loro si connettono, fanno controlli per vedere chi condivide di più e poi chiedono alla polizia di beccargli il tipo e di sbatterlo in galera come fosse un terrorista.Bella legge questa....Considerando che la direttiva UE a breve gli permetterà pure di attuare lo stesso sistema contro i concorrenti o i consociati "scomodi" ... ma ci rendiamo conto di cosa sta succedendo ? Sembra una brutta scena del film di Tom Cruise "The Firm" .. purtroppo è la triste realtà... la distruzione totale del mercato ed il Grande Fratello di Orwell divenuto realtà...:(
  • Anonimo scrive:
    IGNORANTI
    Pensate di fermare a suon di denunce lo scambio di file? Siete RIDICOLI.L'unico modo per bloccare la tecnologia p2p è impedire di spostare i bit da qui a lì. Grande e semplice conquista che la Rete ci permette di fare.Egregi ignoranti (tecnologicamente parlando) al comando delle società che "possiedono i diritti": quanto tempo pensate s'impiegherà a costruire una rete interamente cifrata proxata etc etc e relativi client usabili da utonti di basso livello?Secondo voi, più o meno di 2 mesi?La nostra è rivoluzione, il vostro è mantenimento dello status quo. Il concetto di diritto d'autore verrà spazzato via dalla folla..... :@
    • Anonimo scrive:
      Re: IGNORANTI
      sei incoraggiante.....ma si riparte da capo
      • Anonimo scrive:
        Re: IGNORANTI

        sei incoraggiante.....ma si riparte da capocioè?
        • Anonimo scrive:
          Re: IGNORANTI
          ....ricostruire tutta la rete, su scala sicuramente più elitaria (chi si adatta a mute dopo avere goduto e-mule?) e più carente di contenuti (strizza generalizzata..).. comunque, sono ottimista(altrimenti, mi sarei già sparato da 20 anni)
  • Anonimo scrive:
    Tranquilli
    Per sua sfortuna molti di noi sanno.Vorrebbe proprio darla a bere a chi frequenta PI... Pubblico sbagliato.Non vi infuocate inutilmente: il sig. Mazza è pagato per ben parlare e bisogna ammettere che il suo lavoro lo svolge egregiamente.Poi, che i fatti non rispondano a realtà, questo non è campo di sua competenza...
  • Anonimo scrive:
    mazza come il maestro mazza?
    siete parenti?(troll)tristemente_famoso
  • Anonimo scrive:
    DITEGLI CHE NON COMPREREMO MAI PIU
  • Anonimo scrive:
    La dance italiana...
    • MemoRemigi scrive:
      Re: La dance italiana...
      • Anonimo scrive:
        Re: La dance italiana...
        si è vero !una sera (lo hanno riportato anche su un giornale della mia provincia...)hanno preso a cacciavitate uno in un locale DANCE nella mia zonae ve lo giuro !
      • Anonimo scrive:
        Re: La dance italiana...

        AHAHAHAHAHHAHA
        Purtroppo la media dei frequentatori di
        discoteche è davvero questa ! :(Senti a che te che fai il brillante ti aspetto fuori con mio cuggino che cha il cannone vediamo se ridi poi, anzi sai che faccio? Prendo la uno turbo e vado a fare una corsa che se becco in giro "il gringo" col VTS lo sfascio stavolta...OHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
        • Anonimo scrive:
          Re: La dance italiana...
          - Scritto da: Anonimo

          AHAHAHAHAHHAHA

          Purtroppo la media dei frequentatori di

          discoteche è davvero questa ! :(

          Senti a che te che fai il brillante ti
          aspetto fuori con mio cuggino che cha il
          cannone vediamo se ridi poi, anzi sai che
          faccio? Prendo la uno turbo e vado a fare
          una corsa che se becco in giro "il gringo"
          col VTS lo sfascio stavolta...
          OHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHMio cuggino mi protegge quando vengono apicchiammi perche` chiamo mio cugginoooo... Anzi, sapete cosa vi dico: io chiamo A mio cuggino...Uno dei fattori positivi del metal. Meno figa, questo è vero, ma contrariamente a quanto si possa pensare, anche meno sbiellati.Abbiamo un'etica, noi. :D
    • TADsince1995 scrive:
      Re: La dance italiana...
      • Anonimo scrive:
        Re: La dance italiana...

        Ho fatto bene a non andare più in
        quei luoghi assurdi e pazzescamente costosi
        e mi viene da piangere e una profonda
        tristezza quando il sabato sera mi capita di
        passare davanti a qualche discoteca e vedere
        una folla enorme che aspetta per entrare,
        come se dentro regalassero soldi... E non
        sono solo ragazzini quindicenni, c'è
        anche gente adulta. Che schifo.Tad ti aspetto fuori coi miei amici, vediamo se hai coraggio!!!
        Che preferisce una pizza con gli amici e
        con la ragazza piuttosto che pagare 10-15
        euro per sentire solo dei bassiCome dei bassi? Giggiddag e' il miglior disgiochei di tutta la riviera ohhhhhhhhh ti spezzo le braccine!!!!:@ :@:@
      • TPK scrive:
        Re: La dance italiana...
        - Scritto da: TADsince1995
        TAD

        Che preferisce una pizza con gli amici e
        con la ragazza piuttosto che pagare 10-15
        euro per sentire solo dei bassi Se gli scoppiati non andassero in disco te li troveresti seduti al tavolo vicino mentre mangi una pizza con gli amici econ la ragazza...;)
        • Anonimo scrive:
          Re: La dance italiana...

          Se gli scoppiati Ohhhhh cosa intendi per gli scoppiati????? Raga questo insulta!!!!!!!!!!!!!! :@
          mangi una pizza con gli amici eOhhhhhhhh cosa intendi per gli amici? Che mi menano? :@
          con la ragazza...Ohhhhhhhhh che dici della ragazza? Ti fai la mia ragazza???OOOOOOOOOOOOHHHHH questo si fa la mia ragazza!!! Meniamolo 10 contro 1 !!!!!!!!!!!!!!!!!!
          ;)E ridi pure OOOOOOOOOHHHHHHHHHHHHH questo vuole bbbbbottte!!! :@:@:@
  • Larry scrive:
    faccia di merda!
  • MemoRemigi scrive:
    Univeristà di Harvard ? Quattro pirla !
    Secondo loro quindi ad Harvard sono quattro pirla che non sanno come si fa una ricerca di mercato !E poi perbacco, si lamentano eprchè la dance italiana non vende più.... io mi chido come abbia mai fatto a vedere qualcosa !!!!!Sono pazzi....
    • Anonimo scrive:
      Re: Univeristà di Harvard ? Quattro pirla !
      - Scritto da: MemoRemigi

      Secondo loro quindi ad Harvard sono quattro
      pirla che non sanno come si fa una ricerca
      di mercato !Esatto! Ti rendi conto che la dance italiana e' in calo del 97%?
      • MemoRemigi scrive:
        Re: Univeristà di Harvard ? Quattro pirl
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: MemoRemigi



        Secondo loro quindi ad Harvard sono
        quattro

        pirla che non sanno come si fa una
        ricerca

        di mercato !

        Esatto! Ti rendi conto che la dance italiana
        e' in calo del 97%?
        Me ne rendo conto.Anzi, ti dirò, mi chiedo come farò a dormire questa notte !Adesso ci provo, domani ti racconto :)
  • Anonimo scrive:
    musica dance italiana???ma chi la vuole!
    spendere soldi per comprarsi musica dance italiana?ma questi sono matti!!
    • Anonimo scrive:
      Re: musica dance italiana???ma chi la vuole!
      Se la sono cercata.Per quel poco che sono stato all'estero, posso dire che altrove la dance è vissuta molto diversamente. Qui gli ascoltatori dance sono i primi a considerare quella sottospecie di musica una roba una e getta della durata di un mese. All'estero non ci si dimentica tanto in fretta dei brani; gli artisti dance pubblicano e vendono album. In Italia c'è il singoletto figo che annichilisce tutto il resto, e poi il mese dopo non se lo ricorda più nessuno. Bella cultura di merda ! E ora, quando hanno visto che la gente non è così scema da buttare decine di euro in spazzatura usa e getta, vengono a lamentarsi. Buffoni !Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    -97%?!!!!
    Fanno loro i rilevamenti...E loro li commentano!Ovviamente chi dice qualcosa di diverso, sbagliaPazzesco
    • Anonimo scrive:
      Re: -97%?!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Fanno loro i rilevamenti...

      E loro li commentano!

      Ovviamente chi dice qualcosa di diverso,
      sbaglia

      Pazzesco-97 ???????????????????????????ma cosa sniffa questo ???????????????? qualunque cosa sia dovrebbe brevettarla , altro che crack o estasy questa si che è una droga pesante che fà fare i tripp !!mai sentita una simile dose di cavolate tutta insieme !!!!!!!!!spero che nessuno sia così fulminato da credergli perchè seno ..............................................
      • Anonimo scrive:
        Re: -97%?!!!!
        non ci trovo nulla di negativo in un calo del 97 % della musica dance italiana :Panzi direi che questa e' un'ottima notizia :P
      • Anonimo scrive:
        Re: -97%?!!!!
        ma certo dai-97% ... vuol dire che bene o male vendono 3-4 singoli all'anno ...da notare poi come ogni domanda sia stata evasa, mai una risposta coerente e diretta!Certa gente sa solo prendere per i fondelli!Mi raccomando, acquistate musica dance italiana perche' merita ... merita una bella corsa al cesso!
        • Anonimo scrive:
          Re: -97%?!!!!
          Ma soprattutto perchè un singolo?che faccio? mi compro un singolo? e quanto me lo faresti pagare questo singolo? un quindicesimo di un cd(che sarebbe già troppo!!!)?Io non credo Ed in un mercato dove ci sono i cd con tracce video, sw e tant'altro io per casa mia ti devo comprare un singolo????SXM
        • Anonimo scrive:
          Re: -97%?!!!!
          E io non mi compro dj francesco per colpa del p2p? Non perchè è il simbolo di dove può arrivare la degradazione umana nel ventunesimo secolo? Qui sono tutti fuori di testa!
  • Anonimo scrive:
    una Mazza di niente !
    in pratica lui non sà non c'era e hanno fatto tutto gli altriè triste non capirci una mazza eh ???????
Chiudi i commenti