Il papà di Excel e Word lascia Microsoft

Con un amico che proviene da Xerox fonda un'azienda che intende lanciare nuovi sistemi di supporto alla programmazione. Gates gli stringe la mano e gli dà una spintarella


Seattle (USA) – Uno dei padri di Excel, il celebre programma Microsoft inserito nella suite di prodotti Office, e coordinatore del progetto di sviluppo di Word, Charles Simonyi, dopo 21 anni ha deciso di lasciare Microsoft, azienda nella quale aveva raggiunto posizioni di vertice nei principali team di sviluppo.

Simonyi ha fondato insieme a Gregor Kiczales, proveniente da Xerox, la Intentional Software Corporation , azienda che si specializzerà nella creazione di supporti innovativi per la programmazione.

La speranza dei due progettisti software è quello di pervenire a nuovi strumenti di programmazione. “La maggioranza dei software – ha spiegato Simonyi – finiscono per essere spesso più complicati di quanto non dovrebbero, perché la fantasia e le intenzioni originarie del designer tendono a venir risucchiate dalle configurazioni convenzionali del codice di programmazione”.

Simonyi ha anche spiegato di aver parlato dei suoi progetti con Bill Gates, che si sarebbe detto d’accordo sul fatto che “il mercato per il nostro prodotto è troppo piccolo per Microsoft. Dobbiamo focalizzarci e lavorare su quello che offre il mercato”. Ad ogni modo Simonyi potrà contare su un accordo di cross-licensing con Microsoft, che gli consentirà di utilizzare i prodotti dell’azienda di Redmond.

“Charles – ha affermato Gates in una affettuosa nota diramata nelle scorse ore – ha portato significativi contributi in Microsoft in questi anni e questo ultimo progetto ha tutto il potenziale per migliorare significativamente la programmazione”.

Intentional Software viene ufficialmente presentata proprio in queste ore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti