Il peer-to-peer sarà craccato dalle majors

Questo si legge in una proposta di legge americana che vuole dare alle majors la possibilità di mettere in campo tecniche di cracking per combattere le reti peer-to-peer. Una sorta di licenza di uccidere


Roma – Le majors della musica e del cinema vogliono aggredire digitalmente i sistemi di file-sharing e ora una proposta di legge che sarà presto presentata al Congresso intende dar loro mano libera, affinché la battaglia contro il peer-to-peer non si conduca soltanto in tribunale.

Le ragioni per le quali questa proposta verrà portata all’attenzione dei parlamentari americani le ha spiegate chiaramente il deputato Howard Berman, ideatore della norma, secondo cui “mentre la tecnologia peer-to-peer è libera di trovare nuovi e più efficienti metodi di distribuzione che rendono ancora più difficile il problema della pirateria, chi dispone di copyright non è ugualmente libero di organizzare risposte tecnologiche. E questo non è giusto”.

Poiché le operazioni di cracking e attacco informatico che potrebbero essere predisposte dai discografici o dagli studios di Hollywood possono trovarsi in contrasto con le attuali normative, la proposta di legge prevede di dare una protezione legale a quei detentori di copyright che ricorreranno alle aggressioni hi-tech per “difesa”. Se questo non consentirà loro di colpire direttamente i computer degli utenti, cioè i protagonisti delle reti peer-to-peer, di certo ci va molto vicino. Una “licenza di uccidere” che sta ovviamente già preoccupando moltissimi.

Che i discografici americani della RIAA siano effettivamente interessati ad avere mano libera si era capito già l’anno scorso quando un brutto pasticcio combinato dall’associazione degli industriali mise in luce con quali strumenti si intende combattere la pirateria su internet.

La RIAA e lo stesso Berman negano che vi sia alcuna relazione tra le due cose sebbene la RIAA non neghi di appoggiare pienamente la proposta.

Di interesse, dunque, vedere quali sono i mezzi con i quali i detentori di copyright potranno agire senza temere conseguenze legali: aggressione sul download, un’operazione nella quale si tenta di tempestare il computer di un utente dei network di sharing con false richieste di download al fine di bloccarne l’attività; sequestro di collegamento, quando un utente viene inviato ad una locazione online diversa da quella ricercata; spoofing dei file, ovvero mascheramento di contenuti inutilizzabili all’interno di file apparentemente intatti e ricercati dagli utenti.

Berman ammette che si tratta di aggressioni informatiche che potrebbero oggi essere punite dalla legge ma insiste che senza questi strumenti la battaglia contro la pirateria online non può essere combattuta “ad armi pari”. Va detto che solo pochi giorni fa un accordo capestro extragiudiziale ha praticamente costretto alla chiusura il celebre sistema di sharing AudioGalaxy.

Preoccupate per questa iniziativa sono naturalmente le imprese del file-sharing, secondo le quali l’iniziativa legislativa tende ad autorizzare lo scatenamento di una guerra informatica contro gli utenti internet. Il CEO di StreamCast Networks, che gestisce il celebre sistema di Morpheus, ha spiegato che la sua azienda “non giustifica l’hacking verso i computer dei consumatori” e ha definito quelle azioni “tattiche sovversive per aggredire proprio quelle persone a cui chi produce contenuti cerca di vendere i propri prodotti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tra il dire e il fare..
    MI piacerebbe capire come si possa appoggiare unalegge che condanni qualcuno senza che questo nonabbia nemmeno fatto il minimo danno alla società!Io nella mia camerella mi faccio un disegnino osceno, e zac eccomi in galera x pedopornografia!Ma si... ma a questo punto, se faccio un immaginein cui qualcuno è ucciso, mandiamo in galeraanche lui! Se dobbiamo applicare una ideafacciamola sul serio!Quanti delle persone che parlano qui hanno vistoTraffic?? bene lo sapete che se passa questalegge se andate in america rischiate il carcere?C'è una minorenne (Dichiarata tale!!) che fasesso dopo esser stata drogata dal suospacciatore, e che si prostituisce anche!Evviva! mettiamo la polizia davanti ai cinemacosi li arrestiamo tutti questi maledettipedofili!Ma x carità! Dove è finito il principio che unopossa essere accusato solo di quello che ha fattolui? Se iniziamo a mettere in forse questo principio non arrabbiamoci quando ci vedremoprivati di tutte le nostre libertà!Saluti e un grazie a chiunque sia arrivato finqui a leggere! :)
  • Anonimo scrive:
    Ok........
    Ok,volete censurare i fotografi con David Hamilton,Michail Rusinov etc,etc.....I pedofili indisturbati,mentre i fotografi come David Hamilton verranno censurati:siamo alla frutta!C'è una grossa lobby pedofilica che resiste:quelli della gente "bene"!Fuck Usa!
  • Anonimo scrive:
    Situazione grottesca
    ..."Chi distribuirà o verrà trovato in possesso di immagini che dipingano minorenni in atti sessuali, anche se si tratta di immagini realizzate con il computer e in nessun modo attinenti alla realtà, sarà punibile con pene severe."Ma secondo voi si parla anche di disegni realizzati con il PC?Beh, allora vorrei proprio vedere su cosa si basa un perito che per conto dell'accusa cerca di capire se il soggetto in esame (un disegno realizzato al computer) al momento del fatto contestato aveva raggiunto la maggiore età...mah!
  • Anonimo scrive:
    soluzione
    Libertà assoluta di scambio di foto fasulle e quant'altro, però quando beccano uno che fa foto vere lo si ammazza sul posto come un cane senza tante storie.
    • Anonimo scrive:
      Re: soluzione
      sono d'accordo. questo si che è un discorso serio.
      • Anonimo scrive:
        Re: soluzione
        D'accordo, però se per caso ci si accorge di essersi sbagliati, si uccide anche il giudice che ha condannato il presunto pedopornografo...Tutto questo per la precisione...- Scritto da: AlessandroVisintini
        sono d'accordo. questo si che è un discorso
        serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: soluzione
          - Scritto da: Ingenuo 2001
          D'accordo, però se per caso ci si accorge di
          essersi sbagliati, si uccide anche il
          giudice che ha condannato il presunto
          pedopornografo...

          Tutto questo per la precisione...

          - Scritto da: AlessandroVisintini

          sono d'accordo. questo si che è un
          discorso

          serio.in effetti potrebbe essere una soluzioneun'altra soluzione potrebbe essere quella di tenere la proposta iniziale, sostituendo la morte con un paio di ergastoli, cosi' se ci si e' sbagliati si fa in tempo a rimediare, almento parzialmente.e possibilmente il tutto mantenendo la privacy sulla persona accusata, almeno fino a quando non si ha l'assoluta certezza della sua colpevolezza.
  • Anonimo scrive:
    considerazioni
    Facciamo un po' d'ordine.mi sembra che il discorso abbia presodue direzioni:una che fa verso la censura assoluta di un tipo di comportamento senza distinguere tra il pensiero e l'azionel'altra che, tenendo distinte le due fasi, è disposta a tollerare i pensieri (ancorchè contro la legge) finchè riamangono tali.Ora, da che mondo è mondo, i costumi sessuali dei vari popoli sono cambiati parecchie volte e cio' che in certi momenti è ritenuto osceno e contro la morale, in altri era considerato pratica comune. vi faccio due esempi: nell'antica grecia rapporti omosesuali con ragazzini erano pratica comune, nell'età vittoriana venivano coperte anche le gambe dei tavoli perchè potevano richiamare pensieri osceni; e ancora oggi, nel mondo, abbiamo esempi di comportamenti che definirei "assurdi" tipo l'infibulazione.Questi esempi non vogliono portarvi OT ma solo farvi pensare che non esiste "IL" comportamento, e ciò che è immorale per qualcuno può non esserlo per qualcun altro.E' per questo che le società civili si danno delle leggi (in genere approvate da maggioranze) che cercano di tutelare il pensiero comune di quel popolo.Ma le leggi, per fortuna, vogliono regolamentare o impedire che "avvengano certi episodi", e non sono fatte per impedire ai popoli di pensare (il che porterebbe ad un oscurantismo medievale).Come ho scritto in un altro intervento, la libertà di pensiero è, per nostra fortuna, un diritto inalienabile e dobbiamo lottare per difenderla, proprio come dobbiamo lottare per difendere le leggi che ci siamo dati proprio con quel pensiero. E' inamissibile però impedire a chi ha pensieri diversi di continuare a farli.Un conto è il pensiero un conto è andare contro le leggi.L'evoluzione di una società si basa sempre sull'incontro e sugli scontri di pensieri diversi.Comunque se dovessi trovare qualcuno che importuna i miei figli lo ucciderei, e non perchè viola una legge, ma perchè sono i miei figli.
  • Anonimo scrive:
    E ricordate che la Madonna..
    E ricordate che la Madonna aveva 14 anni quando l'Arcangelo Gabriele le annuncio' la maternita'.http://www.christusrex.org/www1/news/8-96/is8-22-96.html
    • Anonimo scrive:
      Oops
      Il messaggio doveva andare in risposta ad un messaggio nella discussione "E' assolutamente scandaloso".
    • Anonimo scrive:
      Re: E ricordate che la Madonna viveva 2000 anni fa
      a quei tempi il bisogno di braccia obbligava ad avere figli presto, in più molti morivano piccoli, ecco perchè si avevano figli precocemente.non mischiamo bisogno e vizio
      • Anonimo scrive:
        Re: E ricordate che la Madonna viveva 2000 anni fa
        E ricorda che la Madonna, come qualunque catechista non smetterà mai di ripeterti, pur incinta, è rimasta vergine, perciò il paragone con la pedofilia è comunque fuori luogo.
        • Anonimo scrive:
          Re: E ricordate che la Madonna viveva 2000 anni fa
          - Scritto da: Topo
          E ricorda che la Madonna, come qualunque
          catechista non smetterà mai di ripeterti,
          pur incinta, è rimasta vergine, si si ... ed a geppo sono crescuti due rametti d'ulivo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: E ricordate che la Madonna..

      E ricordate che la Madonna aveva 14 anni
      quando l'Arcangelo Gabriele le annuncio' la
      maternita'.

      http://www.christusrex.org/www1/news/8-96/is81) che c'entra con un discorso come questo (schifoso) ????2) non ne sarei cosi sicuro che fossero 14...comunque, ripeto che c'entra con questo discorso ????
  • Anonimo scrive:
    Per me sono ancora troppo vaghi...
    Cosa intendono per "virtualmente indistinguibile dalla realtà"?Un immagine su di un minorenne o è un disegno (che anche se ben disegnato, come quelli delle "Lolicon" resta inequivocabilmente tale), o è un immagine in computer grafica, che nonostante i progressi tecnologici degli ultimi anni non può essere confusa con la realtà), o effettivamente una foto, cioè il frutto di un reato.Dunque rispetto a prima nulla è cambiato.Inoltre penso che sarebbe giusto censurare tali immagini UNICAMENTE perchè potrebbero essere un incentivo alla vera pedofilia, che è un gravissimo crimine perchè:-è una violenza contro chi non si può difendere.-rovina per sempre la vita sessuale di chi la subisce.-alimenta un enorme giro d'affari (leggi turismo sessuale) ed è un forte incentivo a rapire ed uccidere bambini.Tutto il resto sono solo congetture moralistiche...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me sono ancora troppo vaghi...
      - Scritto da: Lupocattivo
      Cosa intendono per "virtualmente
      indistinguibile dalla realtà"?
      Un immagine su di un minorenne o è un
      disegno (che anche se ben disegnato, come
      quelli delle "Lolicon" resta
      inequivocabilmente tale), o è un immagine in
      computer grafica, che nonostante i progressi
      tecnologici degli ultimi anni non può essere
      confusa con la realtà), o effettivamente una
      foto, cioè il frutto di un reato.non sai nulla di grafica e lo hai dimostrato. bravo!
  • Anonimo scrive:
    E' assolutamente scandaloso!!
    Ma non dicevano che il possesso di immagini pedopornografiche andava punito perche' sono l'istantanea e in senso lato la continuazione di un reato accaduto?? E allora se una immagine non e' l'istantanea di un reato accaduto cosa c'e' da punire??Finalmente la "giustizia" si palesa per cio' che vuole fare, non difendere i bambini di cui temo gliene freghi poco ma punire chi ha un orientamento sessuale (per quanto discturibile) diverso. Punire tutto, punire tutti, punire la morale e l'orientamento diverso da quello considerato "normale". Di questo passo quando si fermeranno? Vieteranno anche disegni, fumetti e persino testi? Il passo purtroppo rischia di essere breve.
    • Anonimo scrive:
      Re: è assolutamente penoso
      possibile che sia così difficile andare a donne da ridurti alle foto delle nipotine?sta attento a non farti scoprire da qualche padre di famiglia o il pc te lo trovi per cappello
      • Anonimo scrive:
        Re: passati 14 anni!
        giustamente il 25enne prima disposare ha aspettato che la sua compagna maturasse come donna e decidesse se era amore vero o solo una cotta adolescenziale!e comunque non ha avuto pensieri morbosi su di lei o sarebbe stato scaricato subito, non ti credere che la gente non si accorga dei viziosi, prima o poi.I popoli che accettano i matrimoni precoci è per necessità di braccia sui campi, sennò nessun genitore caricherebbe la figlia giovanissima dell'enorme responsabilità di un figlio.non confondiamo il bisogno col vizio!
        • Anonimo scrive:
          Re: passati 14 anni!
          Massimo,credo che lui intendesse che hanno anche fatto sesso quando lei era minorenne.Fare sesso con un minore, in Italia e' considerato reato, anche quando c'e' sotto una relazione ottima, stando ai fatti attuali.In alcuni paesi il sesso con minorenni e' normale.In Italia no.In UK dipende dall'eta' e da moltri altri fattori.
          • Anonimo scrive:
            Re: maggiorenni
            io dico che per fare certi passi bisogna avere un minimo di maturità, che prima dei 20 anni è ben difficile avere.quanti minorenni infatti sono finiti nei guai peggiori per aver fatto dei brutti incontri!forse se fossero andati soli per il mondo da maggiorenni avrebbero saputo distinguere il vero dal falso amico, perchè per natura crescendo ci si fa più prudenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: maggiorenni
            Non credo sia giusto generalizzare troppo.Anche da adulti si prendono fregature o si passano guai.Certo, convengo con te che piu' si va avanti e piu' si impara a difendersi, ma non esiste una vera eta' della maturita', anche sessuale, secondo me.Alcuni minorenni, anche a 14 anni hanno una maturita' fisica e morale, da poter loro consentire una relazione a lungo termine, che se coadiuvata dalla fortuna di condividerla con una persona "a posto", continua bene.Mia madre mi avrebbe ucciso... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re:l'eccezione conferma la regola
            mah, tutto può essere, forse a certi piacciono piccole perchè più facilmente influenzabili.la regola è che siva a donne e non a bambine perchè oltre a una maggior soddisfazione fisica, si può avere un'intesa che con una piccola non ha, di regola, luogo.meglio prendere gli schiaffi dalla mamma che le mazzate vere dagli estranei
          • Anonimo scrive:
            Re: maggiorenni
            - Scritto da: massimo
            io dico che per fare certi passi bisogna
            avere un minimo di maturità, che prima dei
            20 anni è ben difficile avere.pero' se una persona e' rimasta chiusa in casa fino ai 20 anni molto difficilmente puo' essere maturata...
            quanti minorenni infatti sono finiti nei
            guai peggiori per aver fatto dei brutti
            incontri!quanti minorenni non sarebbero finiti in guai peggiori se invece di dover nascondere una loro relazione con un maggiorenne avessero potuto parlarne almeno con un genitore, che avrebbe potuto (in alcuni casi) aiutarli a capire se la persona con la quale avevano la relazione si stava approffittando di loro?
          • Anonimo scrive:
            Re: passati 14 anni!
            A me capito' e non sono ne' traumatizzato ne' scontento!!!!Pero' tutto questo' e OT
          • Anonimo scrive:
            Re:ti è andata bene!
            ma un figlio lo lasceresti in giro a rischio di guai?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' assolutamente scandaloso!!
      - Scritto da: AlessandroVisintini
      Dite quello che volete ma ci sono un sacco
      di 15enni e 16enni (e in certi paesi anche
      14enni) che mi fanno sangue e sono convinto
      che siano pronte ad avere rapporti completi
      (che forse già hanno) senza grosse menate.Scusa tu quanti anni hai ? e la donna ce l'hai o ne hai mai avuta una ? ;)comunque qui si fa riferimento anche a foto/filmati veri di esseri umani di età ben inferiore ai 10 anni e non so se mi spiego !ripeto: bambini/e di 3 anni seviziati, CAZZO !tu che fai a uno che pensa una cosa del genere e la cerca in rete o peggio la diffonde ?
      Io mi tengo sul pc tutte le foto di
      ragazzine che voglio. Sfido chiunque a
      provare che io sono mentalmente malato o che
      ho agito o agirò illegamente.e va bene, tienitele, ma un controllo almeno dallo psicologo forse te lo devi fare, perché se hai ste foto sul PC vuol dire che te le sei cercate apposta e non mi pare proprio normale...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' assolutamente scandaloso!!
        - Scritto da: Gabriele
        comunque qui si fa riferimento anche a
        foto/filmati veri di esseri umani di età benno, in questa proposta si fa riferimento _solo_ a foto/filmati _finti_, realizzati con tecniche "artistiche" (dipinti, disegni al computer, grafica 3d eccetera)
    • Anonimo scrive:
      La legge lo consente
      La legge italiana consente rapporti sessuali con persone che abbiano compiuto il 14esimo anno di eta'.
      • Anonimo scrive:
        Re: La legge lo consente
        - Scritto da: Dmoloch
        La legge italiana consente rapporti sessuali
        con persone che abbiano compiuto il 14esimo
        anno di eta'.solo se sei minorennese hai 18 anni e 1 mese temo che tu non possa averne con una ragazza di 17 anni e 11 mesi(forse c'e' un limite piu' alto (tipo 20 anni) per poter avere rapporti sessuali con minorenni, comunque sempre un'eta' fissa ed abbastanza bassa...)
        • Anonimo scrive:
          Re: La legge lo consente
          Facciamo un po' di chiarezza.Due di 13 anni possono fare sesso tra di loro.Se uno tra i 14 e i 16 fa sesso con uno di meno di 14 va valutato il caso.Se uno sopra i 16 ma sotto i 18 fa sesso con uno di meno di 14 e' imputabile sebbene non automaticamenteUno di 14 anni puo' fare sesso con chiunque abbia meno di 18 anni.Sopra i 16 anni si puo' far sesso con chiunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: La legge lo consente
            - Scritto da: la legge
            Facciamo un po' di chiarezza.a me non sembra che sia esattamente cosi', a meno che la legge non sia cambiata negli ultimi 2/3 anni...
            Due di 13 anni possono fare sesso tra di
            loro.
            Se uno tra i 14 e i 16 fa sesso con uno di
            meno di 14 va valutato il caso.non mi sembra: mi sembra che sotto i 14 anni un minore non sia considerato consenziente in nessun caso
            Se uno sopra i 16 ma sotto i 18 fa sesso con
            uno di meno di 14 e' imputabile sebbene non
            automaticamentevedi sopra
            Uno di 14 anni puo' fare sesso con chiunque
            abbia meno di 18 anni.vero
            Sopra i 16 anni si puo' far sesso con
            chiunque.anche qui mi sembra che ci sia un limite (20 o qualcosa del genere), solo sopra i 18 si puo'.comunque non sono un avvocato...
          • Anonimo scrive:
            Re: La legge lo consente
            - Scritto da: valhalla
            - Scritto da: la legge

            Facciamo un po' di chiarezza.

            a me non sembra che sia esattamente cosi', a
            meno che la legge non sia cambiata negli
            ultimi 2/3 anni...articolo 609 codice penale
  • Anonimo scrive:
    Addio manga
    Questo significa che negli stati uniti sarà proibita la pubblicazione di una buona metà di manga erotici (tutti i lolicon).Non è detto però che sia un problema...
  • Anonimo scrive:
    o ci siamo o ci facciamo
    non si può confondere la libertà di pensiero politico con quella di immaginare sevizie sui più deboli!se si hanno queste fantasie:1-farsi visitare 2-attento a non farsi scoprire 3-auguro a a questi soggetti di imbattersi in "fantasiosi" della loro stessa pastae basta!
  • Anonimo scrive:
    Devo poter essere libero...
    ...di avere pensieri che potrebbero non collimare con la morale o l'etica. Devo poter essere liberodi pensare anche a cose che rasentano la legalità.Devo poter essere libero di pensare ciò che voglio. COndannatemi se commetto reati. Ma non condannatemi se penso di commetterli.Qui entra in gioco la sfera sociale e psicologica.Su certe problematiche non si può intervenire con le leggi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Devo poter essere libero...
      - Scritto da: AlessandroVisintini
      ...di avere pensieri che potrebbero non
      collimare con la morale o l'etica. Devo
      poter essere libero
      di pensare anche a cose che rasentano la
      legalità....che lo sfondano, il muro della legalità
      Devo poter essere libero di pensare ciò che
      voglio. COndannatemi se commetto reati. Ma
      non condannatemi se penso di commetterli.
      Qui entra in gioco la sfera sociale e
      psicologica.
      Su certe problematiche non si può
      intervenire con le leggi.A mio avviso il problema è che il fotoritocco professionale ormai è alla portata di tutti: diventa sempre più arduo distinguere una foto vera da una ritoccata.Aprire alle foto ritoccate sarebbe un pericoloso precedente perché chiunque potrebbe prendere una foto VERA, aggiungerci qualche finta trascuratezza di fotoritocco e spacciarla per elaborazione al pc.Questo è molto pericoloso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Devo poter essere libero...

        A mio avviso il problema è che il
        fotoritocco professionale ormai è alla
        portata di tutti: diventa sempre più arduo
        distinguere una foto vera da una ritoccata.
        Aprire alle foto ritoccate sarebbe un
        pericoloso precedente perché chiunque
        potrebbe prendere una foto VERA, aggiungerci
        qualche finta trascuratezza di fotoritocco e
        spacciarla per elaborazione al pc.
        Questo è molto pericoloso.Si, e accusare non per una azione, ma x il possesso di una immagine che ritrae il reatoè un precedente molto pericoloso!anzi, se ti beccano con una foto inventata in cui si raffigura una cosa mai avvenuta!!!A quel punto passare dalla pedofilia all'omicidioè facile e veloce!Io stò giocando a Doom3 e ecco che la poliziami accusa di omicidio!il fotorealismo c'è (o quasi) "l'omicidio" ancheE cosi via!
  • Anonimo scrive:
    E se penso...
    ...come Hitler?o come Sharon?o come un'integralista islamico?o come il mostro di Firenze?o come un finto pacifista?o come un fabbricatore di mine antiuomo?Ci sono già molti "pensatori" in giro, almeno quelli che rovinano la vita (o la tolgono) ai bimbi cerchiamo di non farli "pensare" troppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E se penso...
      Se pensi come la pensi tu,pensi come i talebani.Tuttuavia no problem, puoi pensarlacome ti pare (per ora)
      • Anonimo scrive:
        Re: E se penso...
        Benissimo, andiamo a seviziare qualche bimbo?Lui non ha diritto di pensare?Mai sentito dire che la tua libertà finisce dove comincia quella degli altri?A parte che al mullah Omar, riesci a pensare a qualcos'altro?
        • Anonimo scrive:
          Re: E se penso...
          Appunto, attenta a non contraddirti,se la tua libertà di finisce dove comincia quella degli altri, non puoi permetterti di impedire agli altri di pensare, la libertà di pensiero è un diritto costituzionale inalienabile.Altro discorso va fatto per chi mette in pratica quei pensieri "particolari", che vanno contro le leggi che i parlamenti hanno scritto e approvato.Non confondiamo la libertà con l'illegale.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?
            Ti piacerebbe sapere che qualcuno fantastica di seviziare te o magari i tuoi figli?Libertà di pensiero va bene, ma sempre entro i limiti del rispetto degli altri!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?
            Ma una cosa sono la morale, l'etica e la società.Un'altra è il reato, l'illegalità, la perversione che crea danno agli altri.Mi è capitato a volte di immaginare di seviziare o violentare qualcuno. Il mio subconscio e anche il tuo forse lo fano ogni notte.Questo non significa che noi si senta il bisogno di mettere in pratica la nostra immaginazione.Posso anche immaginare di avere rapporti con una ragazzina di 16 anni o meno. Mi vuoi carcerare? Puoi dirmi che ho dei seri problemi, puoi dirmi che sono un pervertito.Puoi dirmi che sono pure uno schifoso.Ma non puoi dirmi che sono un criminale.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?x Visentini e compari
            Rispondi preciso: cosa fai se capisci che qualcuno sta sognando di violentare tua figlia e magari pure te?non proveresti qualche disagio verso questa "persona"?almeno certe immagini vedetevele fra di voi nei cinemini a luce rozza, non in rete in mezzo ai siti normali.è proprio per colpa vostra che oggi la gente è più sospettosa e ai bimbi non si può più fare un sorriso!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?x Visentini e compari

            Rispondi preciso: cosa fai se capisci che
            qualcuno sta sognando di violentare tua
            figlia e magari pure te?Come lo capisci?
            almeno certe immagini vedetevele fra di voi
            nei cinemini a luce rozza, non in rete in
            mezzo ai siti normali.Non le vedo non le guardo. Studio la liberta'.
            è proprio per colpa vostra che oggi la gente
            è più sospettosa e ai bimbi non si può più
            fare un sorriso!Mi sembra esattamente il contrario leggendo i tuoi interventi sopra le righe.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?x Remoli
            E' chiaro che si parla di chi viene scoperto, dovresti arrivarci pure te!Se senti due tuoi conoscenti fra loro dire "io a Remoli lo stuprerei!" con tono eccitato, non chiederesti spiegazioni?da retta, non giocare col fuoco!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?x Visentini e compari
            Per tua informazione mi chiamo visintini con quattro "i".E non credo di dover aggiungere altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?x Visentini e compari
            ma ancora usi la parola "normale"?con quale autorità? non lo sai che la parola "normale" è stata abolita?
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?
            - Scritto da: AlessandroVisintini
            Ma una cosa sono la morale, l'etica e la
            società.
            Un'altra è il reato, l'illegalità, la
            perversione che crea danno agli altri.ESATTO danno morale provocato ai minori visibili in rete ed ai loro genitori ![snip]
            Posso anche immaginare di avere rapporti con
            una ragazzina di 16 anni o meno.

            Mi vuoi carcerare? Puoi dirmi che ho dei
            seri problemi, puoi dirmi che sono un
            pervertito.
            Puoi dirmi che sono pure uno schifoso.
            Ma non puoi dirmi che sono un criminale.beh che hai qualche problema mi pare ovvio, comunque tu non pensi che sia pazzesco permettere che sia legale fornire materiale, anche falso ma indistinguibile dal vero, che alimenta delle menti malate? menti malate che vanno in rete e pagano x vedere bambine/i adoperati come oggetti !!che ne dici se qualcuno si fa le seghe guardando tua figlia (se ne hai) che fa un pompino ? la foto viene scattata al mare, ritoccata alla perfezione, è un montaggio, ma sembra vera... oppure il figlio di un tuo amico preso a frustate e scopato ?secondo te è normale far circolare roba del genere con la scusa della libertà di pensiero ? ok, la puoi pensare sta roba schifosa, bene, te la tieni per te, ma non hai diritto di metterla in rete e non hai diritto di calpestare la morale altrui, nonché far crescere il numero di persone malate!a me fa solo SCHIFO e ben venga una legge così, ovviamente + precisa possibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?

            che ne dici se qualcuno si fa le seghe
            guardando tua figlia (se ne hai) che fa un
            pompino ? Lo denunci per violazione della legge sulla privacy e incitamento a delinquere.Hai detto bene: _fa circolare_Qui si parla di uno che pensa di.... e _non fa_Ergo: cazzi suoi.
            secondo te è normale far circolare roba del
            genere con la scusa della libertà di
            pensiero ? Non hai colto il punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?
            Pensieri + o - strani li facciamo tutti, ma nel mio intervento ho virgolettato la parola "pensiero", nel senso che se i pensieri dal cervello vanno a finire on line (quindi cominciano ad assumere forme diverse da quella strettamente cerebrale che potrebbe anche non nuocere) sono favorevole al fatto che non si "pensi" in tal modo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?
            - Scritto da: Pattypravo
            Pensieri + o - strani li facciamo tutti, ma
            nel mio intervento ho virgolettato la parola
            "pensiero", nel senso che se i pensieri dal
            cervello vanno a finire on line (quindi
            cominciano ad assumere forme diverse da
            quella strettamente cerebrale che potrebbe
            anche non nuocere) sono favorevole al fatto
            che non si "pensi" in tal modo. Ora stanno mappando il cervello umano, relativamente presto si sara' in grado di fare delle scansioni, modifiche, proiezioni (qualcuno ha presente i simstim descritti nel cyberpunk ??).Quando ci sara' la tecnologia necessaria sarai daccordo anche sull'eliminazione coatta degli schemi celebrali considerari "socialmente inadeguati" ???Se si a che livello possiamo rischiare di farci standardizzare i pensieri ??????
          • Anonimo scrive:
            Re: Arrivederci fra 50 anni
            intanto noi tutti saremo all'ospizio quando, se mai sarà, si arriverà a tanto, comunque la maggior parte di noi non ha NIENTE da nascondere.ricordiamoci che fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce.
          • Anonimo scrive:
            Re: Arrivederci fra 50 anni
            - Scritto da: massimo
            intanto noi tutti saremo all'ospizio quando,
            se mai sarà, si arriverà a tanto, comunque
            la maggior parte di noi non ha NIENTE da
            nascondere.
            ricordiamoci che fa più rumore un albero che
            cade che una foresta che cresce.Come si legge spesso dire da Stallman (sara' scritto giusto ?!?):Cosa diro' a mia figlia quando mi chiedera' cosa facevo mentre ammazzavano la liberta' su internet ??
          • Anonimo scrive:
            Re: Arrivederci fra 50 anni

            Come si legge spesso dire da Stallman (sara'
            scritto giusto ?!?):

            Cosa diro' a mia figlia quando mi chiedera'
            cosa facevo mentre ammazzavano la liberta'
            su internet ??Ahhh.. finalmente qualcuno che ha letto quella bellissima frase!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?

            Ti piacerebbe sapere che qualcuno fantastica
            di seviziare te o magari i tuoi figli?E come farei a saperlo? Parli di qualcuno che minaccia? Qualcuno che _fa_?Perche' se uno _pensa_ allora sono emeriti cazzi suoi. Sveglia!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?

            "Vietate le pedofoto anche se fasulle"
            quindi si parla di FOTO MESSE IN RETE Hai fumato che?
            sei tu che non hai colto, la
            proposta di legge dell'articolo di P.I.
            riguarda appunto foto create ad arte,
            partendo da soggetti reali. Ma hai letto? Non hai capito niente, e' incredibile. Rileggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se pensassero su di te?
            - Scritto da: Gabriele
            [...]
            riguarda appunto foto create ad arte,
            partendo da soggetti reali. [...]non solo, anche immagini create tramite grafica 3d in modo tale da essere verosimili: in questo caso non c'e' nessun soggetto reale da tutelare, ma c'e' sono la fantasia dell'autore
        • Anonimo scrive:
          Re: E se penso...

          Benissimo, andiamo a seviziare qualche bimbo?!!!!!!!!!!!Se *pensi* di farlo non vuol dire che lo fai
          • Anonimo scrive:
            Re:quel che è fatto è reso
            E' vero che tra il dire e il fare sta in mezzo il mare, ma ugualmente questi sono pensieri che uno che segue le leggi di madre natura non fa.Non fare, e pensare, all'altro quello che non vuoi sia fatto, e pensato, a te.Altrimenti quando succede non potrai nemmeno lamentarti.
          • Anonimo scrive:
            Re:quel che è fatto è reso

            E' vero che tra il dire e il fare sta in
            mezzo il mare, ma ugualmente questi sono
            pensieri che uno che segue le leggi di madre
            natura non fa.Questo lo dici tu! le leggi di madre naturasono qualcosa di molto diverso da quello chetu consideri morale!!
            Non fare, e pensare, all'altro quello che
            non vuoi sia fatto, e pensato, a te.
            Altrimenti quando succede non potrai nemmeno
            lamentarti.COme fai a dire cose simili!Io penso quello che voglio! E gli altri sianoliberi di pensarla come vogliono di me!Vogliono pensarmi Impalato xche non la pensocome loro? lo facciano!Vogliono pensare di violentarmi? lo facciano!Finche nn metteranno in atto le loro azionisaranno innocenti!Prego nn venga mai il giorno in cui tiarresteranno x le tue idee!Dobbiamo essere puniti x quello che facciomonon per quello che vorremo fare!E nel riguardo delle immagini essere punitisolo se si limita la libertà altrui!Cosa che nn vedo proprio come possa esserequando io faccio un disegno in cui un personaggioda mè inventato senza anima pensiero e dirittivenisse anche torturato ucciso stuprato e metticipure quello che vuoi!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se penso...
            hai ragione. se penso di farlo forse posso anche farlo. ma almeno io penso.
          • Anonimo scrive:
            Re: chi male pensa male raccoglie
            Visintini, questo è un argomento assai scabroso e non è il caso di insistere ad atteggiarsi a tenebroso come in altri forum di argomento più leggero.Dico che siccome il viso è lo specchio dell'anima, devi stare attento,se parli seriamente a non fantasticare nel torbido perchè di tanta aggressività repressa qualcosa prima o poi esce fuori e si paga tutto insiemeBasta di giocare col fuoco
        • Anonimo scrive:
          Re: E se penso...
          - Scritto da: Pattypravo
          Benissimo, andiamo a seviziare qualche bimbo?
          Lui non ha diritto di pensare?
          Mai sentito dire che la tua libertà finisce
          dove comincia quella degli altri?nella legge non si parla di foto, per realizzare le quali si e' dovuta ledere la liberta' di qualche minorenne (non necessariamente bambino...): quelle sono vietate ed e' giusto che tali rimangano.nella legge si parla di immagini realizzate senza fare del male a nessuno, o forse addirittura di immagini realizzate appositamente _per_ non fare male a nessuno, pur esercitando la propria liberta' di pensiero.Una persona e' liberissima di pensare che fare sesso con una 16enne (magari a 21/22 anni) sia meno grave che non fare sesso con una 19enne quando si hanno 50/60 anni: una delle due cose e' legale, l'altra no...Per quello che riguarda invece quelle persone che riescono ad eccitarsi soltanto guardando bambini/immagini di bambini in atteggiamenti espliciti, ce ne sono, ma non cosi' tante come vorrebbero far credere, e se uno di loro si "accontenta" di realizzare disegni del genere invece di fare del male a dei bambini non andrebbe punito, ma bisognerebbe aiutarlo a mantenere il suo autocontrollo (comunque tenendolo d'occhio: non e' il caso di farlo lavorare in una scuola elementare, ma neanche di isolarlo da mondo)La maggior parte degli abusi su bambini, comunque, ha piu' a che fare con la violenza che con il sesso e in quel caso delle immagini porno non cambiano minimamente la propensione di una persona per esercitare tale violenza
        • Anonimo scrive:
          Re: E se penso...
          "Pensare di X" è diverso da "compiere X" o "tentare di compiere X".E' un principio fondamentale, accettato da tutte le civiltà moderne. Se non ti sta bene, forse i Talebani fan davvero per te. Io, per quanto vivrò, difenderò il diritto di chiunque di pensare ed immaginare quel che vuole.
  • Anonimo scrive:
    Come fare a distinguere....
    ... tra una foto (o una immagine artefatta) di una (o un) diciassettene e quella di un diciannovenne?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fare a distinguere....
      - Scritto da: Ingenuo 2001
      ... tra una foto (o una immagine artefatta)
      di una (o un) diciassettene e quella di un
      diciannovenne?Ci vorra' il perito del tribunale :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Come fare a distinguere....
        - Scritto da: MicroNoz
        - Scritto da: Ingenuo 2001

        ... tra una foto (o una immagine
        artefatta)

        di una (o un) diciassettene e quella di un

        diciannovenne?

        Ci vorra' il perito del tribunale :(Ma quale perito, è impossibile distringuerle a volte, anzi conosco delle 20enni che sembrano minorenni e delle minorenni che sembrano mia nonna (ok dai esagero un poco). Vedendole è impossibile esserne sicuri al 100%, poi quando si tratta di dare 20 anni di galera in base ad una non-certezza voglio vedere chi è che si mette sulla coscienza una cosa del genere.Per la cronaca, ho 20 anni, io. Che non vi facciate strane idee.
  • Anonimo scrive:
    Controllo del Pensiero?
    Che cosa c'entra? Mi sembra il discorso di chi afferma che lanciare estintori contro la polizia sia libertà di manifestare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Controllo del Pensiero?
      - Scritto da: Veritas
      Che cosa c'entra? Mi sembra il discorso di
      chi afferma che lanciare estintori contro la
      polizia sia libertà di manifestare...Ma vai a leggere che dice la CS
    • Anonimo scrive:
      Re: Controllo del Pensiero?
      Sappi che l'italia è quella che è perchè i tuoi predecessori, quelli con le palle, hanno combattuto...e altro che estintori hanno tirato alla tirannia ed opressione, altro che estintori hanno lanciato ai barbari, agli austriaci, ai tedesci.......altro che....Piantatela di fare le frignette...c'è chi combatte per un ideale, chi se la fa sotto davanti all'oppressione.Volete essere censurati per un idea ?Ora si fa il processo alle intenzioni ? Anzi, alle preintenzioni...al pensiero...all'immaginazione...
  • Anonimo scrive:
    ricordate quel sito?
    tempo addietro è stata fatta pubblicità ad un sito di un pittore che mostrava quadri di bambini seviziati.il tipo diceva che era una provocazione culturale, per me era solo pornografia buona solo ad eccitare i dementi ed avevo invitato tutti ad intasare la box diquel soggetto.spero che anche in Europa si arrivi alla durezza degli USA verso questi soggetti che non devono avere NESSUNO spazio per operare
    • Anonimo scrive:
      OSCAR WILDE INSEGNA...
      E' un argomento molto delicato che non puo' non suscitare controversie, perche' si parla di "arte" e di perversione.Come donna posso dirti che mi fanno letteralmente schifo certe cose, anche per scherzo, o per fotomontaggio... perche' l'IDEA che un bambino possa essere maltrattato mi fa diventare matta.Se vedessi qualcuno abusare di un bambino o un animale, io non credo potrei essere in grado di controllarmi (fortunatamente non mi sono mai trovata un una situazione del genere).Quello che mi fa pensare e' il DIETRO che si cela nascosto da questa "forma d'arte".Secondo me l'"artista" voleva si parlasse di lui ed ha scelto di pigiare su un tasto che avrebbe fatto molto rumore, perche' se pubblichi foto porno di bambini, ti seccano subito con la censura, ma disegni del genere passano...Lui e' sicuramente intelligente, perche' ha saputo sfruttare il wildiano principio "parlate anche male di me, purche' ne parliate", ed e' quello che stiamo facendo.Il problema non starebbe tanto nel fatto che tali foto siano disgustose, (a mio avviso), ma nella realta' che non possono essere considerate dirette responsabili di pedofilia, il che non e' del tutto sbagliato.In altre parole, come e' vero che non bisogna avere paura del fucile ma di chi lo adopera, anche una semplice pubblicita' per pannolini puo' essere un argomento di pedofilia per malati.E' molto difficile anche vietare, perche' ai divieti normalmente consegue una trasgressione in piu'... io aumenterei semmai, il carico di penalizzazione per chi davvero abusa dei bambini, perche' una semplice reclusione non puo' bastare... non fa abbastanza paura.Una bella castrazione e terribili pene corporali?Quello lo fa.E' orribile quello che dico, ma credo sia l'unico modo per scoraggiare tale orribile fenomeno.Qualcuno diceva PUNIRNE UNO PER EDUCARNE 100.Pensateci, sarebbe ingiusto per chi ruba, ad esempio, ma per un povero bambino che rimarra' rovinato a vita bisogna evitare che altri abricevano lo stesso trattamento.E' molto difficile, ed e' per questo che se ne parlera' ancora a lungo.
      • Anonimo scrive:
        Re: OSCAR WILDE INSEGNA...
        Distinzione tra dolo e colpa prima.
        • Anonimo scrive:
          Re: OSCAR WILDE INSEGNA...
          Credo proprio che tu c'e' l'abbia con i maschi.Ripeti in maniera abbastanza marcata la parola castrare:Vuoi che si castrino i maschi chimicamente usando il depoprovera o estrogeni ,oppure preferisci che si castrino con una forbice, con un coltello o meglio ancora con una scarica elettrica?Alle donne che violentano i minori (e c'e' ne sono ) che cosa dobbiamo tagliare ?Cerca di riflettere un po di piu' prima di buttare sentenze e lascia perdere le citazioni letterarie perche se dici una cazzata tale timane anche se e'abbellita da cit. letterarie:
    • Anonimo scrive:
      Re: ricordate quel sito?
      speriamo !!!!certa gente perde tutti i propri diritti compiendo azioni riprovevoli e distruggeno le libertà altrui....Ma questo è punibile DOPO che il fatto è stato commesso...e SE il fatto è stato commesso....non se è nella mente....non se è immaginato....
      • Anonimo scrive:
        Re: ricordate quel sito?
        Fanno schifo anche a me certe immagini e di certo non approvo la pedofilia in alcun modo.Ma credi davvero si possa fare il processo all'intenzione?
        • Anonimo scrive:
          Re: il processo a certe intenzioni
          ancora questi distinguo!un conto è la pubblicità di un pannolino, altro è un disegno con una bimba in "fellatio".il processo a "certe"intenzioni lo farei davvero!
          • Anonimo scrive:
            Re: il processo a certe intenzioni
            significa che il maniaco vede perversione ovunque.Forse mi sono spiegata male...
          • Anonimo scrive:
            Re: il processo a certe intenzioni
            - Scritto da: massimo
            ancora questi distinguo!
            un conto è la pubblicità di un pannolino,
            altro è un disegno con una bimba in
            "fellatio".e il disegno di una 16enne a seno scoperto? anche quella e' considerata immagine pedofila...eppure disegnandola non solo non si e' fatto del male a nessuno, ma probabilmente non si ha neanche immaginato di fare qualcosa di cosi' tremendo come una foto ad una 16 vera...
          • Anonimo scrive:
            Re: il processo a certe intenzioni
            senza contare che certe 16enni meritano....
          • Anonimo scrive:
            Re: il processo a certe intenzioni
            - Scritto da: massimo
            ancora questi distinguo!
            un conto è la pubblicità di un pannolino,
            altro è un disegno con una bimba in
            "fellatio".
            il processo a "certe"intenzioni lo farei
            davvero!
            allora voglio anche che siano puniti tutti i registi, sceneggiatori, cameramen, attori...tutti...basta che una volta abbiano partecipato ad un film in cui si commetteva un reato...un omicidio,rapina,attentato,stupro...o qualsiasi altra cosa....sono sempre azioni illegali e immorali....e quindi vanno punite anche se uno le ha soltanto rappresentate...e magari un giorno sara'illegale avere certe idee politiche...e se ti beccano con un volantino...in galera diretto!ovviamente e' una provocazione...ma e' in questa direzione che potrebbe portarci una legge del genere che punisce le intenzioni...con tutto l'odio che posso provare nei confronti di atti del genere non mi sento di dare il via ad una campagna x punire il pensiero...x quanto immorale possa essere rimane sempre un pensiero...e finche' non diventa un azione non e'essere punibile...oggi x lo meno....sapete quelle cose del tipo..."assolto xche'il fatto non sussiste"invece si dovrebbero punire di piu', e piu' in fretta quelli che hanno commesso questi crimini in modo da far riflettere di piu' tutti....prima di fare certe cose.Basta vedere gli italiani quando sono in svizzera...non superano i limiti neanche di 1km/h...secondo voi perche ?e non siamo solo noi italiani cosi'....basta vedere svizzeri e tedeschi quando vendono in italia....in confronto noi andiamo piano....la certezza/rapidita' della pena e' l'unico deterrente...una volta che c'e' quella gia' i crimini diminuiranno, e allora forse si potra' ragionare meglio su come cercare di evitare che qualcuno prenda una brutta strada...ma non punendolo in anticipo...
Chiudi i commenti