Il teleTiffany, il cello che ti sbanca

Un diamante è per sempre e se incastonato in un cellulare è in grado di allungargli la vita, se poi i diamanti sono 400 allora parliamo di un telefonino per alieni ultramillenari. Vale a dire giapponesi capaci di invaghirsi di un coso made in Jap

Un diamante è per sempre e se incastonato in un cellulare è in grado di allungargli la vita, se poi i diamanti sono 400 allora parliamo di un telefonino per alieni ultramillenari. Vale a dire giapponesi capaci di invaghirsi di un coso made in Japan da Tiffany , che fa tanto vintage, assieme a Softbank , da sempre invaghita della telefonia mobile.

Delle caratteristiche del cellulare, naturalmente, non si parla, perché non è quello il punto. Il telefonino è una scusa per trasformare una spesa da circa 80mila euro in un atto che abbia un senso qualsiasi. Oppure per dare un’idea regalo a nababbi che non sanno che quando ci si fidanza la tradizione impone un anello, non un cellulare.

Va da sé che non si tratta del cellulare più costoso del mondo. Nessuno ha dimenticato i telefonini da un milione di dollari né le linee extra lusso che affollano certe vetrine di certe strade in certe città e solo in quelle.

[via TradingMarkets e NewsOnJapan ]

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lele79 scrive:
    Linux nella Polizia Locale di Brescia
    Linux Nella Polizia Locale di BresciaIntervista effettuata dal Meetup di Brescia e Lug Brescia, al Commissario aggiunto Polizia Locale del Comune di Brescia e referente informatico Fabio Zanotti. In questa intervista il Commissario illustra il perchè della migrazione da windows a linux e le problematiche incontrate, all'interno del nucleo di polizia Municipale di Brescia.La versione integrale dell'intervista la potete vedere all'indirizzo: http://meetupbrescia.blip.tv/file/3135009[yt]V7esabxWK3k[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 febbraio 2010 15.44----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 febbraio 2010 15.47-----------------------------------------------------------
  • quante cazzate scrive:
    eh... l'ignoranza
    Winzozz non è solo il costo del pseudo OS, ma è poi antivirus annuo, suite office, scarsa assistenza, mooooooooolte meno guide e aiuti on-line rispetto Gnu-Linux, il fatto chè è "chiuso" e proprietario.. Buggato dal kernel in poi. Non possono aprirlo per studiarlo ed adattarlo in base alle proprie esigenze... Lento, pesante, instabile... SCHERMATE BLU.. etc etc... leggere prima di scrivere.. non guasterebbe.
  • uccio2 scrive:
    i francesi sono sempre più avanti
    I francesi si sono sempre distinti nel prendere decisioni fuori dal coro. In ogni ambito, in ogni settore, (guerra in Iraq, la difesa della lingua nazionale...ecc ecc). In questo caso l'utilizzo di un sistema operativo open ritengo sia una scelta intelligente per diversi motivi.Non si dipende da altri stati (quando dico altri stati intendo dire solo ed esclusivamente USA, pagando i diritti delle licenze software). Per assurdo, il giorno in cui gli USA volessero creare danni, controllare, manipolare, danneggiare, bloccare tutti gli apparati francesi piuttosto che cubani o cinesi, basterebbe contattare Microsoft o Apple e nell'arco di due giorni i computer mondiali potrebbero essere forzati, manomessi o inutilizzabili. Fantascienza? in ogni caso meglio evitare no?Un sistema operativo open è molto più flessibile, plasmabile, ad un costo decisamente minore.In italia ricordo l'incontro tra Bill Gates e Berlusconi 31-GEN-03. Mica è venuto a mangiare la pasta il signor Bill in Italia! E' venuto a vendere i suoi prodotti ad uno stato intero, l'Italia! Esempio: se tutti gli uffici anagrafici italiani dovessero installare il programma Microsoft Word nei loro computer, al costo di 100EURO per ogni computer, a quanto ammonterebbe la spesa dello Stato Italiano? (noi, i nostri soldi, per capirci).Esiste un programma, anzi, più di uno, che fa le stesse cose di Microsoft Word e si possono utilizzare gratis, sono gratis!!Detto ciò è giusto che Microsoft venda i propri prodotti, ma lmportante è sapere che si può scegliere con alternative più econimiche, o addirittura gratis, affidabili quanto Microsoft Word. Questo era solo un esempio.
  • Don Coppola scrive:
    Anche gli sbirri con Linux?
    Siamo apposto. Microsoft ha definitivamente chiuso.
  • Anonimo scrive:
    Sempre dati a metà
    Ok tolgono windows, tolgono office e risparmiano 7 milioni di euro ma poi chi ci fa assistenza sopra ?Se veramente vogliono risparmiare quella cifra dovrebbero avere in ogni commissariato l'esperto capace di far girare tutto ma più facilmente data la visione in grande del progetto si farà un contratto d'assistenza generalizzato e quello quanto costerà ? Sarebbe possibile avere un resoconto completo ?
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Sempre dati a metà
      ma come... ci saranno i carabinieri italiani a fare assistenza.Tutti a leggere le righe di codice :)Tra l'altro sposteranno anche i terminali in cantina.Così hanno letto sui forum!
    • babel-zeta scrive:
      Re: Sempre dati a metà
      forse perché con windows non devi pagarla l'assistenza?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre dati a metà
        La paghi anche lì però in genere per le piccole cose ci si arrangia in casa.I flic dovrebbero aprire un siparietto e far pagare lo spettacolo il giorno che dovranno fare qualcosa e saranno lì come degli scemi a sfogliare manuali e googlare, a chiedere aiuto in un forum magari spacciandosi per "disobbedienti"
        • pino scrive:
          Re: Sempre dati a metà
          Ehm... se è per questo il siparietto lo aprono tutti i giorni anche con windows, i più volentoresi (pochi), praticamente tutti chiamano l'assistenza anche per il problema più semplice.Per chi non ha conoscenze informatiche di alcun tipo avere sul proprio pc da lavoro windows o linux è uguale, entrambi hanno un browser, una suite per l'ufficio e software specifici per il lavoro già preinstallati.
        • cucco scrive:
          Re: Sempre dati a metà

          La paghi anche lì però in genere per le piccole
          cose ci si arrangia in
          casa.è più che evidente che in casa ci si arrangia. invece a lavoro è un'altra cosa, ma che te lo dico a fare se non sai niente di queste cose? hai mai combattuto per telefono con una cassiera che tiene il mouse al contrario o un impiegato che ti chiama per la stampante che è spenta? linux o winzozzizzissimo non fa differenza, il "sistemista" costa uguale, le licenze no.
          • Impiegato scrive:
            Re: Sempre dati a metà
            vorrei far note che in enti come questi (polizia, poste, areuffici delle imposte, ecc ecc), il parco dei software è standard, nessuno si sogna di mettere mano ad alcuna impostazione di sistema.Che ci sia installato linux, window, pippo o pluto l'iter per l'assistenza, anche quella "spicciola" rimane lo stesso.
          • pentolino scrive:
            Re: Sempre dati a metà
            quoto in pieno; in più faccio notare una cosa, buona parte dei soldi della licenza vanno ad un' azienda straniera, mentre i soldi spesi per l' assistenza finiscono a qualche azienda locale ed alimentano l' economia interna.Certo se capitasse in Italia sarebbe una manna per il moribondo mercato dell' IT
        • Funz scrive:
          Re: Sempre dati a metà
          - Scritto da: Anonimo
          La paghi anche lì però in genere per le piccole
          cose ci si arrangia in
          casa.E i risultati si vedono.
          I flic dovrebbero aprire un siparietto e far
          pagare lo spettacolo il giorno che dovranno fare
          qualcosa e saranno lì come degli scemi a
          sfogliare manuali e googlare, a chiedere aiuto in
          un forum magari spacciandosi per
          "disobbedienti"Questa è nuova, adesso oltre che comunisti, no-global, cancerosi, abitatori delle cantine (hic!) siamo anche "disobbedienti"
      • ninjaverde scrive:
        Re: Sempre dati a metà
        Con win$ non c'è bisogno di assistenza perchè quando si pianta occorre indire una novena di preghiere a Padre Pio o a qualche altro Santo... O)
        • Becero scrive:
          Re: Sempre dati a metà
          - Scritto da: ninjaverde
          Con win$ non c'è bisogno di assistenza perchè
          quando si pianta occorre indire una novena di
          preghiere a Padre Pio o a qualche altro Santo...
          O)Propongo San Precario come protettore degli sparagestionali VB (idea) O)
      • Becero scrive:
        Re: Sempre dati a metà
        - Scritto da: babel-zeta
        forse perché con windows non devi pagarla
        l'assistenza?Probabilmente il vero piratonzo winaro oggigiorno, grazie all'ingegneria genetica, oltre al SO pensa di potersi clonare anche il teNNico! :p
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Sempre dati a metà
      Ah, e quando invece avevano XP l'assistenza se la facevano "fai da te" affidandola a qualche gendarme smanettone? Mi sembra altamente improbabile, sia per l'importanza di avere una struttura informatica sempre efficiente, sia anche per via dei contratti di lavoro francesi.
Chiudi i commenti