Il trucco dei Mi Piace gonfiati

Esistono dei metodi che consentono di aumentare i like su Facebook senza spendere un centesimo. Ma questa pratica modaiola ha davvero senso?

Per aumentare i “Mi Piace” di una pagina Facebook è possibile sfruttare alcune funzionalità o strumenti presenti sul social network. Una soluzione per allargare la community di seguaci sul social network è ad esempio quella di lanciare un contest . Quante volte abbiamo partecipato a un concorso online senza mai riuscire a vincere? Il motivo è presto detto: in molti casi tali concorsi sono truccati.

Per capirne di più abbiamo partecipato ad un concorso fotografico su Facebook dove bisognava accumulare il maggior numero di “Mi piace” sulla pagina aziendale che proponeva il contest e votare con un like la foto in concorso. Vinceva chi riusciva a incanalare il maggior numero di voti sulla propria fotografia.

Fin qui nulla di anormale, eccetto il fatto che a ridosso della scadenza del contest il vincitore è riuscito a incrementare improvvisamente il proprio punteggio. Da un’attenta analisi abbiamo notato che molti Like ricevuti dalla foto vincitrice giungevano da profili stranieri. Tutto normale?

Per aumentare i falsi like di una pagina Facebook esistono diverse tecniche, ma è bene ricordare che l’uso abusivo dei Like va contro il regolamento e i termini d’uso del social network, ragione cui il sito di Mark Zuckerberg ha da tempo dichiarato guerra agli spammers grazie a un algoritmo in grado di riconoscere i “furbetti del like”.

I Mi Piace “reali” sono infatti utili alle aziende per dare visibilità e popolarità alle proprie pagine, raggiungere potenziali clienti e rafforzare la fiducia in un determinato brand. Al contrario, quelli definiti “zombie” non portano alcun vantaggio e sempre più spesso contribuiscono alla diffusione di virus e malware sul social network.

Tra i metodi più o meno leciti per aumentare i Like troviamo:

  • Invitare amici – Tale procedimento consiste nell’invitare gli amici a mettere “Mi piace” su una pagina social. Un metodo poco efficace che peraltro infastidisce e non poco i conoscenti. Purtroppo resta tra i primi ad essere utilizzato, anche perché viene suggerito appena dopo la creazione della pagina dallo stesso sistema di Zuckerberg. I vantaggi sono pochi: molte persone che sono nostri amici probabilmente già conoscono la nostra pagina (potremmo allora limitarci a selezionare solo quelli che crediamo realmente interessati al nostro profilo), altri invece non saranno affatto interessate e gradiranno poco l’invito. Il risultato è che serve solo a fare numero;
  • Scambio di Like – Procedimento con il quale si mette “Mi piace” a un’altra pagina Facebook e si riceve in cambio lo stesso favore. Anche questo metodo risulta poco utile e da scartare perché serve soltanto a fare numero: difficilmente riusciremo ad ottenere like di valore;
  • Acquisto di pacchetti fan – Tramite il pagamento di una somma si denaro si ricevono migliaia di “Mi piace” sulla propria pagina. La mania di ottenere un gran numero di like e di considerare i fan come mero numero, ha spinto molte aziende di servizi a proporre e vendere a imprenditori inesperti la possibilità di acquistare “pacchetti Fan” per la propria azienda a fronte di poche centinaia di euro. La beffa è che spesso, al contrario di quanto garantito da queste aziende, i fan sono falsi o con nomi stranieri (quindi poco credibili). Come i precedenti, anche questo metodo è poco utile e serve soltanto a fare numero;
  • Uso di app dedicate – Procedimento sconsigliato: non è garantito che funzioni. Il metodo consiste nell’installare sul proprio profilo delle applicazioni dedicate a questo scopo (ad esempio, “Cause” e/o simili): l’app si preoccuperà di commentare o cliccare “Mi piace” su tanti aggiornamenti di stato in maniera automatica, con lo scopo di “portare visibilità” alla propria pagina e ottenere in cambio lo stesso favore (commenti o mi piace sulla pagina). Questo procedimento, inutile come quelli elencati sopra, se ripetuto più volte va contro le linee guida di Facebook e può portare alla sospensione del profilo o della pagina da parte del sistema;
  • Utilizzo di bot per creare profili falsi – Procedimento attraverso il quale vengono creati in automatico tanti falsi profili. Questo metodo è totalmente inutile perché utilizzando dei bot, programmi che ripetono in automatico un’azione predeterminata, verranno creati degli utenti fake (falsi) che serviranno solamente a incrementare i “Mi Piace” alla pagina aziendale, senza portare reali benefici in termini di profitto. Questo metodo è stato denunciato perché usato in molti dei contest organizzati dalle pagine Facebook. In pratica molte aziende creano dei contest per generare lead e acquisire potenziali clienti attraverso la pubblicazione di foto o immagini;
  • Click farm – Vogliamo infine mettere in guardia dai like acquisiti legalmente con la pubblicità su Facebook, le cosiddette “click farm” (fattorie di click) nate per lo più in Pakistan, India, Filippine e altri paesi in via di sviluppo. Il sistema creato da questi imprenditori sfrutta migliaia di persone che dietro compenso (poche decine di dollari per migliaia di clic) cliccano “Mi piace” su una pagina particolare. Ovviamente anche in questi casi parliamo di numeri inutili per un imprenditore a cui non resta altro che affidarsi a dei veri esperti di Social Media Marketing per la realizzazione di una strategia efficace che porti valore e potenziali clienti su una pagina Facebook aziendale.

Come fabbricarsi falsi “Mi piace”

Vediamo, all’atto pratico, com’è possibile ottenere gratuitamente like, follower e condivisioni su Facebook. È ovviamente possibile falsificare il numero dei mi piace, ma ricordiamo che non sempre quantità vuol dire qualità.

AddMeFast è un network che aiuta ad accrescere la presenza sui social network permettendo di scegliere il tipo di pubblico da cui ottenere like/sottoscrizioni/follow/visite (evitando così quelli che non interessano). Lo scopo è accumulare punti (crediti) necessari per pagare i “Mi piace” di coloro che cliccano sulla nostra pagina. All’iscrizione vengono regalati dei crediti, sono 50 punti e 300 bonus per gli utenti attivi, successivamente toccherà a noi incrementarli. Con 50 punti si possono ottenere circa 20 fan su Facebook. Il CPC (costo per click) è il sistema che troviamo alla base dello scambio di Like, condivisioni e visualizzazioni. Tale valore varia da un minimo di 2 a un massimo di 10. Consigliamo almeno 5/6 punti per i like, mentre per le condivisioni un valore compreso tra 8 e 10. Una raccomandazione: aumentate anche voi i vostri crediti perché se rimarrete a zero, nessuno cliccherà sulla vostra pagina fan.

Colleghiamoci al sito Web di AddMeFast e registriamoci cliccando su Provalo gratuitamente . Al termine logghiamoci al servizio inserendo nome utente e password scelti in fase di registrazione.

Lasciamo aperto l’account Facebook e non chiudiamo la pagina fan. Ritorniamo sul sito AddMeFast: sulla sinistra clicchiamo sul pulsante verde Facebook Likes . Si possono creare campagne pubblicitarie di molti euro: mettendo un CPC di 7, ad esempio, otterremo centinaia di iscritti.

Al centro della pagina verrà mostrato un tasto verde con la scritta Like ; clicchiamoci sopra e attendiamo l’apertura di una pagina fan di qualche utente sulla quale apporremo il nostro Mi Piace . Al termine chiudiamo la pagina fan: vedremo i nostri crediti aumentare.

Per inserire la nostra pagina fan clicchiamo sul tasto grande ADD SITE PAGE . Verrà aperta una schermata con alcuni campi da compilare: in Type selezioniamo Facebook Likes ; in Countries mettiamo il Paese dove intendiamo promuovere la pagina (solo utenti italiani, stranieri a da tutto il mondo). Non dimentichiamo di mettere un titolo e soprattutto l’indirizzo della pagina social che volgiamo promuovere.

Clicchiamo Save changes e attendiamo che altre persone iscritte ad AddMeFast ci clicchino sopra, in modo da avere un doppio riscontro positivo: guadagno di like per noi e guadagno di punti per loro. Possiamo aggiungere tutte le pagine che vogliamo: dopo 50 click giornalieri effettuati sulle pagine mostrate riceveremo un bonus di 200 punti che verranno accumulati.

Come AddMeFast esistono tanti altri servizi che consentono di incrementare i like sui social:

Vingler – Si basa sullo scambio di azioni: “tu guardi il mio video su YouTube e io metto mi piace alla tua foto su Facebook”. Il funzionamento è a punteggio: guardando un video guadagni ad esempio 10 punti e per far mettere mi piace alla tua foto ne “spendi” ad esempio 5. In questo modo, ogni volta che guarderai un video altrui guadagnerai 2 mi piace. Per usarlo bisogna registrarsi su Vingler: andiamo sulla home page del sito e clicchiamo Register , inseriamo le informazioni richieste (le uniche obbligatorie sono nome utente, indirizzo email e password) e clicchiamo Submit . Riceveremo un’email di conferma: apriamola e clicchiamo sul link presente all’interno. A questo punto l’iscrizione è completata: riceviamo 50 punti bonus e possiamo inserire il collegamento della nostra foto nei circuiti del sito;

W3seoexpert – Si creano 10.000 account falsi, legati a 10.000 email false. Se la persona che li crea non ha voglia/tempo di creare tutti questi account può comprarli per una modica cifra presso uno dei tanti siti che li vendono.
Si potrebbe poi creare un programmino che condivide sui profili social di questi account falsi le notizie postate da qualcuno sul Web. In pratica, si crea un contenuto, lo si condivide su una pagina e con gli account falsi si generano 10.000 interazioni. Affinché questo sistema possa funzionare serve che questi account fasulli abbiano anche degli amici “reali”, per renderli meno individuabili da parte di Facebook e creare interesse attorno al post. Quante volte vi è capitato di ricevere richieste di amicizia da account palesemente fake? Ecco svelato il motivo;

ScambioFan – Per aumentare i “Mi piace” su Facebook esiste una tecnica simile a quella dello scambio link per siti Web, solo che questa viene applicata ai siti di social networking. Per aumentare il numero di mi piace su Facebook bisogna andare sul sito e registrarsi gratuitamente. Confermata la registrazione, tramite il collegamento ricevuto tramite email, si potrà accedere al pannello di controllo di ScambioFan. Andando nella schermata centrale del proprio pannello di controllo saranno presenti diversi annunci, ognuno dei quali si riferirà a una determinata pagina su Facebook. Se a questo punto deciderete di cliccare su uno di questi annunci diventerete automaticamente fan di quella pagina e al tempo stesso guadagnerete un certo numero di crediti, dei quali, sulla destra, verrà visualizzato il totale sino a quel momento. Ottenuti abbastanza crediti potrete promuovere la vostra pagina Facebook e cominciare così ad aumentare gratuitamente i mi piace.

Prima di scoprire come organizzare un contest su Facebook per aumentare i “Mi Piace” diamo uno sguardo alle ultime novità sul regolamento interno di Facebook (modificato ad Agosto 2016). Il social di Zuckerberg offre la possibilità di creare un contest direttamente sulla propria timeline o pagina aziendale, senza ricorrere come si faceva prima ad app esterne (Kontestapp, Agorapulse, ecc).

Nonostante le modifiche concedano più flessibilità alle aziende registrate sul social, la burocrazia italiana resta inflessibile e richiede di adeguare i contest su Facebook al procedimento vigente sul territorio italiano per l’organizzazione di un concorso a premi. Un’azienda prima di organizzare un contest deve infatti:

  1. Redigere un regolamento nel quale si stabilirà la durata del concorso e il valore del premio;
  2. Predisporre una somma o un deposito bancario a garanzia dei premi messi in palio (una sorta di fidejussione assicurativa per i concorrenti);
  3. Presentare, almeno 15 giorni prima dell’avvio del concorso a premi, la documentazione necessaria (compreso il modulo PREMA) al Ministero dello Sviluppo Economico;
  4. Affidarsi ad un notaio o altro funzionario responsabile della tutela del consumatore che supervisionerà ogni fase del concorso, verificando il corretto svolgimento dello stesso e l’assegnazione dei premi;
  5. Trasmettere il verbale di chiusura al Ministero attraverso il modulo PREMA;

Le multe per chi non rispetta questa procedura sono salatissime e arrivano fino a 500.000 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • usti scrive:
    uber
    perde soldi da quando è stata creata perchè incassa solo il 40 percentodei costi .ma quando ci sarà solo uber e i cattivi taxisti sterminativedrete come saliranno i prezzi.oppure scarcheranno i costi sui pezzenti autisti e non pagheranno un cent di tasse in italia, magari in irlanda o nella patria di junker
  • nomismo scrive:
    escre menti
    I politici e la magistratura sono escrementi umani dichiarati.Nemmeno fanno più lo sforzo di mimetizzarsi, come accadeva in passato.Ubi fetus minor fugit...
    • yeaaah scrive:
      Re: escre menti
      [img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img][img]http://clipart-library.com/image_gallery/181600.png[/img]
    • ec1c4d41153 scrive:
      Re: escre menti
      - Scritto da: nomismo
      I politici e la magistratura sono escrementi
      umani dichiarati.Ill giudice doveva applicare la legge. Per questa bella sentenza dobbiamo ringraziare Forza Italia che ha scritto le norme, più i tassisti e i giornali che sollevano un putiferio ogni volta che cercano di abolirle.
  • ... scrive:
    Ed anche a questo giro ....
    ... il "capitolino pentastellato pro-uber e anti-casta" non ha nulla da commentare. :)
    • .... scrive:
      Re: Ed anche a questo giro ....
      - Scritto da: ...
      ... il "capitolino pentastellato pro-uber e
      anti-casta" non ha nulla da commentare.
      :)Parli di panda? E' Impegnato a leccarsi la batosta di genova
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Ed anche a questo giro ....
      - Scritto da: ...
      ... il "capitolino pentastellato pro-uber e
      anti-casta" non ha nulla da commentare.
      :)Cosa dovrebbe commentare dopo che la "Fantasmessa del Campidglio" è scesa in strada e si è schierata con i tassisti (tra i quali diversi elementi di Forza Nuova armati di tirapugni)?
    • ... scrive:
      Re: Ed anche a questo giro ....
      AHAHAHAHA... ma il bello è che ogni volta che si parlava di Uber prima interveniva SEMPRE per difenderli. AHAHAHAHAAHAHA... che soggetto ridicolo
      • ... scrive:
        Re: Ed anche a questo giro ....
        - Scritto da: ...
        AHAHAHAHA... ma il bello è che ogni volta che si
        parlava di Uber prima interveniva SEMPRE per
        difenderli. AHAHAHAHAAHAHA... che soggetto
        ridicoloIl suo kapó ordina , lui esegue. :)
    • unaltraperl a scrive:
      Re: Ed anche a questo giro ....
      - Scritto da: ...
      ... il "capitolino pentastellato pro-uber e
      anti-casta" non ha nulla da commentare.
      :)Poveretto. Ricordiamo tra l'altro che la Raggi è avvocato esperto in diritto d'autore, mamma mia che batoste, tutte le sue convinzioni sovvertite dai suoi rappresentanti
      • F Type scrive:
        Re: Ed anche a questo giro ....
        - Scritto da: unaltraperl a
        Poveretto. Ricordiamo tra l'altro che la Raggi è
        avvocato esperto in diritto d'autore, mamma mia
        che batoste, tutte le sue convinzioni sovvertite
        dai suoi
        rappresentantiPerché conosci un avvocato che non abbia studiato la materia ?E' un avvocato civile.
  • Izio01 scrive:
    Da un estremo all'altro
    Non mi piace l'idea del liberismo darwinista di Uber, che sfrutta la gente beccandosi i guadagni e cedendo le grane, la deregolamentazione acritica non fa per me.Nemmeno mi piace l'eterna rendita di posizione dei tassisti, che ottengono sempre quello che vogliono con la violenza e la sopraffazione. Oggi si parla di Uber, ma i blocchi del traffico e le aggressioni si sono sempre visti, anche in occasione della semplice emissione di nuove licenze.Ma una via di mezzo decente, non esiste? Qualcosa che permetta all'Italia di stare al passo coi tempi e agli utenti di avvantaggiarsi della tecnologia, senza per questo trasformare gli autisti in schiavi sfruttati? Probabilmente non è facile conciliare le due esigenze, sono pessimista rispetto alla possibilità di sviluppi positivi.
    • .poz scrive:
      Re: Da un estremo all'altro
      Io non predo più Taxi in Italia. Non voglio dare i miei soldi a chi usa metodi fascito-mafiosi.
    • bertuccia scrive:
      Re: Da un estremo all'altro
      - Scritto da: Izio01

      Ma una via di mezzo decente, non esiste? Qualcosa
      che permetta all'Italia di stare al passo coi
      tempi e agli utenti di avvantaggiarsi della
      tecnologianon so nemmeno se sia il caso di stare a risolvere il problema.il tassista già oggi può essere tecnicamente rimpiazzato dalle auto a guida autonoma. Tempo una decina d'anni e il problema si sarà risolto da solo
      • d1a74f06ffd scrive:
        Re: Da un estremo all'altro

        il tassista già oggi può essere tecnicamente
        rimpiazzato dalle auto a guida autonoma. Tempo
        una decina d'anni e il problema si sarà risolto
        da soloParli come XXXXXponte. Ci vorrà ben più di una decina d'anni. Prima devono far funzionare non solo alcune auto, ma un sistema su larga scala, poi devono convincere paesi meno burocratizzati dell'Italia a fidarsi dell'affidabilità. Poi dopo una decina di anni di test cercara di colonizzare i paesi più retrogradi.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Da un estremo all'altro

        il tassista già oggi può essere tecnicamente
        rimpiazzato dalle auto a guida autonoma. Tempo
        una decina d'anni e il problema si sarà risolto
        da
        soloCi vorrà molto ma molto di più di una decina d'anni. Vedrai che appena la tecnologia sarà minimamente disponibile passeranno una legge che obbliga le macchine a guida autonoma che trasporano passeggeri paganti ad avere un guidatore dotato di licenza per trasporto pubblico.
        • Il Fuddaro scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          - Scritto da: nome e cognome

          il tassista già oggi può essere tecnicamente

          rimpiazzato dalle auto a guida autonoma.
          Tempo

          una decina d'anni e il problema si sarà
          risolto

          da

          solo

          Ci vorrà molto ma molto di più di una decina
          d'anni. Vedrai che appena la tecnologia sarà
          minimamente disponibile passeranno una legge che
          obbliga le macchine a guida autonoma che
          trasporano passeggeri paganti ad avere un
          guidatore dotato di licenza per trasporto
          pubblico.Cosa vi aspettate da un macaco? Loro sono di strette vedute.Vedono solo una cosa (apple).
      • F Type scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: bertuccia
        il tassista già oggi può essere tecnicamente
        rimpiazzato dalle auto a guida autonoma. Tempo
        una decina d'anni e il problema si sarà risolto
        da
        soloA parte che ancora non c'è l'affidabilità al 100% in ogni situazione,ci sono esempi dove questo genere di cose già accadono,piccoli autobus elettrici autonomi ma seguono un percorso prefissato e viaggiano alla fantastica velocità di 30 Km/h,vai più veloce con la bicicletta.Inoltre non ne sarei così sicuro che il problema si sarà risolto perchè ne avrai altri molto più preoccupanti, i trasporti saranno solo il primo settore ad essere attaccati dall'automazione,la cosa però non si fermerà li,invaderà anche gli altri campi e la disoccupazione la farà padrona,quindi malcontento sociale,disordini,ecc.
    • Skywalker scrive:
      Re: Da un estremo all'altro
      La "via di mezzo" è molto semplice: stesse regole attuali, ma senza "soglia" di licenze. Qualunque persona fisica dovrebbe poter andare in comune e, avendo una patente ed una fedina penale pulita, pagando una fee annuale, avere una licenza.L'app per indicare qual'è il taxi più vicino e quanto costa il viaggio, dovrebbe fornirla il commune, insieme alla licenza, non una società californiana...
      • Impresa di pulizie scrive:
        Re: Da un estremo all'altro


        L'app per indicare qual'è il taxi più vicino e
        quanto costa il viaggio, dovrebbe fornirla il
        commune, insieme alla licenza, non una società
        californiana...concordo inoltre non ci deve essere nessuna societa' intermediaria
      • F Type scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: Skywalker
        Qualunque persona fisica dovrebbe poter andare in
        comune e, avendo una patente ed una fedina penale
        pulita, pagando una fee annuale, avere una
        licenza.E sarebbe la fine,ci sarebbe una concorrenza spietata tale che se sei fortunato riescia a fare una sola corsa al giorno,non guadagnando nulla.
        L'app per indicare qual'è il taxi più vicino e
        quanto costa il viaggio, dovrebbe fornirla il
        commune, insieme alla licenza, non una società
        californiana...Su questo sono d'accordissimo,anzi mi meraviglio che ancora non si faccia, comunque il trucco è giocare al ribasso per poi incamerare soldi dall'altra parte del mondo dove ci sono regole diverse e si è più permissivi.
      • ... scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: Skywalker
        La "via di mezzo" è molto semplice: stesse regole
        attuali, ma senza "soglia" di licenze.La "via di mezzo" é ancor più semplice , le licenze non si possono né vendere né comprare ma le rilascia il comune e li devono tornare quando si cessa l'attività.
        • Izio01 scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: Skywalker

          La "via di mezzo" è molto semplice: stesse
          regole

          attuali, ma senza "soglia" di licenze.

          La "via di mezzo" é ancor più semplice , le
          licenze non si possono né vendere né comprare ma
          le rilascia il comune e li devono tornare quando
          si cessa l'attività.Quoto, cavolo se quoto!!!Il fatto che siano gestibili come beni privati è un'aberrazione che non sarebbe mai dovuta esistere.
      • ec1c4d41153 scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: Skywalker
        La "via di mezzo" è molto semplice: stesse regole
        attuali, ma senza "soglia" di licenze.


        Qualunque persona fisica dovrebbe poter andare in
        comune e, avendo una patente ed una fedina penale
        pulita, pagando una fee annuale, avere una
        licenza.

        L'app per indicare qual'è il taxi più vicino e
        quanto costa il viaggio, dovrebbe fornirla il
        commune, insieme alla licenza, non una società
        californiana...Se devi andare sul libro dei sogni ce ne sono di cose che servono.Più mototaxi nelle città più congestionate. Più librtà di movimento per i velotaxi. Ma soprattutto TAXI COLLETTIVI.
    • bubba scrive:
      Re: Da un estremo all'altro
      - Scritto da: Izio01
      Non mi piace l'idea del liberismo darwinista di
      Uber, che sfrutta la gente beccandosi i guadagni
      e cedendo le grane, la deregolamentazione
      acritica non fa per
      me.si ma non bisogna fissarsi con 'uber', ma sull'uber-like (perche' "chiunque" puo' implementare un uber, ma se poi arrivano gli sbirri... ). l'affaire tasse che sempre si tira fuori non c'entra un tubo col sistemare gli anacronismi del trasporto. (tanti settori, specie quelli immateriali tipo finanza,assicurazioni,dir.autore, incidentalmente ficcano le sedi in lussemburgo e affini e fanno scatole cinesi. Ma NON si emettono sentenze micidiali e picchetti ogni 2x3)
      Nemmeno mi piace l'eterna rendita di posizione
      dei tassisti, che ottengono sempre quello che
      vogliono con la violenza e la sopraffazione. Oggi
      si parla di Uber, ma i blocchi del traffico e le
      aggressioni si sono sempre visti, anche in
      occasione della semplice emissione di nuove
      licenze.
      Ma una via di mezzo decente, non esiste? QualcosaNO, perche la politica e' pavida (NON e' un caso che sia un tribunale ROMANO a dare la mazzata piu' penosa)A dispetto del fatto che si citi sempre il '92, qui[x] avevo riassunto un poco l'incancrenito affaire e come ci si dovrebbe muovere (facendo ovviamente XXXXXXXre i tassinari)http://punto-informatico.it//4372763/PI/News/uber-sindaci-sindacati-contro.aspx?ct=0&c=1&o=0&th=0#p4372934
      • F Type scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: bubba
        NO, perche la politica e' pavida (NON e' un caso
        che sia un tribunale ROMANO a dare la mazzata
        piu'
        penosa)Cosa c'entra ?Il taxi è normato per legge,Uber NO,questa è la differenza.Farebbero concorrenza sleale,esattamente come gli abusivi.
        A dispetto del fatto che si citi sempre il '92,
        qui[x] avevo riassunto un poco l'incancrenito
        affaire e come ci si dovrebbe muovere (facendo
        ovviamente XXXXXXXre i
        tassinari)Credo che t'incavoleresti anche tu se qualcuno cerca di farti fuori,lavorativamente parlando ,puntando al ribasso e fatturando grosse cifre altrove.Tra l'altro non è forse lo stesso motivo per cui è odiato lo strapotere della Cina con i suoi prodotti che fanno concorrenza sleale ?Non è che una cosa è buona o cattiva solo se fa comodo a noi,devi anche metterti nei panni di chi con quel mestiere ci campa,ma questa cosa non la si vuoel proprio capire,della serie "basto che non capita a me" e tutti felici e contenti.
        • ... scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          - Scritto da: F Type
          Cosa c'entra ?
          Il taxi è normato per leggeQual'é la legge regolamenta il prezzo , la vendita e l'acquisto delle licenze dei taxi tra privati ?Sentiti libero di postarla quando la trovi. :)
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: ...
            Qual'é la legge regolamenta il prezzo , la
            vendita e l'acquisto delle licenze dei taxi tra
            privati
            ?Non mi riferisco alle licenze, ma al tipo di servizio, non puoi prendere un'auto metterci un adesivo con scritta "TAXI" e girare liberamente per la città con i clienti.Per quello che invece dici tu mi trovi d'accordo,ed è per quello che si dovrebbe fare più chiarezza nei vari passaggi.Un paio di settimane fa stavo leggendo un articolo approfondito sulla questione licenze,la vendita,e la parte burocratica per diventare tassista.In una inchiesta è venuto fuori come associazioni di categoria e sindacati dettino condizioni a loro favorevoli,come prendono una quota da iscrizioni,soldi in enro e altre cosette senza i quali non entrerai mai a far parte di quel mondo.Ma la cosa più stupefacente è che tra i vari intermediari che ci guadagnano sopra con tali operazioni c'è proprio lo stato,c'è un bel conflitto d'interesse, per questo ogni volta non si riesce mai a modificare nulla,anche allo stato gli conviene questa situazione.
          • Skywalker scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: F Type
            Ma la cosa più stupefacente è che tra i vari
            intermediari che ci guadagnano sopra con tali
            operazioni c'è proprio lo stato,c'è un bel
            conflitto d'interesse, per questo ogni volta non
            si riesce mai a modificare nulla,anche allo stato
            gli conviene questa
            situazione.Non mi risulta...https://www.uritaxi.it/wpnew/licenze-taxi-i-ricavi-da-cessione-sono-esenti
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            T'informi su un sito che è di parte ?
        • ec1c4d41153 scrive:
          Re: Da un estremo all'altro

          Cosa c'entra ?
          Il taxi è normato per legge,Uber NO,questa è la
          differenza.
          Farebbero concorrenza sleale,esattamente come gli
          abusivi.
          Se tu vieti la concorrenza leale e crei un mercato talmente strangolato che gli incentivi ad aggirare la legge sono molto forti alla fine sono quelli disposti a giocare sXXXXX quelli che si fanno strada.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: ec1c4d41153
            Se tu vieti la concorrenza leale e crei un
            mercato talmente strangolato che gli incentivi ad
            aggirare la legge sono molto forti alla fine sono
            quelli disposti a giocare sXXXXX quelli che si
            fanno
            strada.Questa non è concorrenza leale,è un gioco al ribasso che alla lunga distruggerà proprio il settore,ma anche questa è una situazione temporanea,si vuole spingere affinchè tali servizi siano gestiti da automi,a quel punto neanche ci sarà più la questione Uber.
          • 6770aeb1fbb scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: F Type
            - Scritto da: ec1c4d41153


            Se tu vieti la concorrenza leale e crei un

            mercato talmente strangolato che gli
            incentivi
            ad

            aggirare la legge sono molto forti alla fine
            sono

            quelli disposti a giocare sXXXXX quelli che
            si

            fanno

            strada.

            Questa non è concorrenza leale,è un gioco al
            ribasso che alla lunga distruggerà proprio il
            settore,ma anche questa è una situazione
            temporanea,si vuole spingere affinchè tali
            servizi siano gestiti da automi,a quel punto
            neanche ci sarà più la questione
            Uber.Ripeto: Tu vieti la concorrenza leale e ti ritrovi la concorrenza sleale.Questa situazione è voluta. Questo è il risultato di potenti caste e leggi medievali.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: 6770aeb1fbb
            Ripeto:
            Tu vieti la concorrenza leale e ti ritrovi la
            concorrenza
            sleale.La concorrenza leale sarebbe mettere 1000 licenze taxi per una piccola cittadina così ì tassisti per prendere un cliente si farebbero le scarpe tra di loro ?
            Questa situazione è voluta. Questo è il risultato
            di potenti caste e leggi
            medievali.Anche nelle aziende di trasporto per gli autobus per uan città non è che ce ne siano a decine.
        • bubba scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          - Scritto da: F Type
          - Scritto da: bubba


          NO, perche la politica e' pavida (NON e' un
          caso

          che sia un tribunale ROMANO a dare la mazzata

          piu'

          penosa)

          Cosa c'entra ?
          Il taxi è normato per legge,Uber NO,questa è la
          differenza.
          Farebbero concorrenza sleale,esattamente come gli
          abusivi.scusa ma non hai capito un tubo, vero? gli NCC (uber o saliXXXXX spa) sono normati. Il PROBLEMA e' la normativa arcaica ('92) + modifiche demenziali del pdl (2008?) + le sospensioni. si viaggia in un mezzo limbo perche' la politica ROMANA non si vuole decidere ad entrare nella modernita'. l'unico modo per farlo e' togliere l'arma di ricatto dei tassinari (che rimarrebbero ovviamente, con obblighi e privilegi)

          A dispetto del fatto che si citi sempre il
          '92,

          qui[x] avevo riassunto un poco l'incancrenito

          affaire e come ci si dovrebbe muovere
          (facendo

          ovviamente XXXXXXXre i

          tassinari)

          Credo che t'incavoleresti anche tu se qualcuno
          cerca di farti fuori,lavorativamente parlando
          ,puntando al ribasso e fatturando grosse cifre
          altrove.si, 4 gatti vs 60 milioni. sara' mica il caso di non fare XXXXXXXre i 60mln? il tema e' complesso (leggi il [x] e' uno spunto in piu') ma in sintesi e' legato al (ab)uso della licenza. andrebbe in parte compensata stile bene in ammortamento.
          Non è che una cosa è buona o cattiva solo se fa
          comodo a noi,devi anche metterti nei panni di chi
          con quel mestiere ci campa,ma questa cosa non laquell venditore di ghiaccio che ci campava, ha cambiato lavoro, con l'avvento del frigo. il tassinaro rimarrebbe, invece.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: bubba
            scusa ma non hai capito un tubo, vero?Ma sei il bubba nostrano o un clone ? :D
            gli NCC (uber o saliXXXXX spa) sono normati. Il PROBLEMA
            e' la normativa arcaica ('92) + modifiche
            demenziali del pdl (2008?) + le sospensioni.Uber non è normato,fa un pò quello che gli pare perchè si trova in una terra di mezzo,prima di Uber quanto era diffuso l'NCC classico ?Li prendevano 4 gatti,molti neanche sapevano della loro esistenza.
            si viaggia in un mezzo limbo perche' la politica
            ROMANA non si vuole decidere ad entrare nella
            modernita'. l'unico modo per farlo e' togliere
            l'arma di ricatto dei tassinari (che rimarrebbero
            ovviamente, con obblighi e
            privilegi)La modernità sarebbe Uber ? Che dio ce ne scampiI tassisti sono un settore come tanti,come camionisti,agricoltori,eccNon puoi gettare una bomba dentro un settore efar finta di nulla,quella gente ci campa con quel lavoro,non è uan cosa saltuaria alla Uber per arrotondare.
            si, 4 gatti vs 60 milioni. sara' mica il caso di
            non fare XXXXXXXre i 60mln?Sono quei 4 gatti che fanno girare i trasporti se non prendi in considerazione quello pubblico.Anche i politici sono 4 gatti,come mai c'è l'ennesimo governo non votato da nessuno e anzichè stare per le vie con i forconi si lascia fare ? :D
            il tema e' complesso
            (leggi il [x] e' uno spunto in piu') ma in
            sintesi e' legato al (ab)uso della licenza.
            andrebbe in parte compensata stile bene in
            ammortamento.Andrebbe controllato il settore dall'inizio fino all'ultima ruota del carro,così però ti fai dei nemici.
            quell venditore di ghiaccio che ci campava, ha
            cambiato lavoro, con l'avvento del frigo. il
            tassinaro rimarrebbe,
            invece.Ahaha già me lo immagino uno che per 20 anni ha fatto il tassista, cosa farebbe oggi ? L'elettricista ? L'impiegato d'ufficio? :DQuesto per far quadagnare un'azienda d'oltreoceano ?
        • Izio01 scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          - Scritto da: F Type

          Non è che una cosa è buona o cattiva solo se fa
          comodo a noi,devi anche metterti nei panni di chi
          con quel mestiere ci campa,ma questa cosa non la
          si vuoel proprio capire,della serie "basto che
          non capita a me" e tutti felici e contenti.Ma infatti "a me" capita!O credi che in Italia ci sia il numero chiuso per chi lavora nell'informatica? Le licenze?
          • ... scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: F Type
            Ti garantisco che quello che guadagna un tassista
            non è nulla se lo confronti con quello che prende
            un
            farmacista,medico,avvocato,notaio,eccEppure le decine e decine di migliaia di euro per comprarsi illegalmente la licenza li hanno trovati.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: ...
            Eppure le decine e decine di migliaia di euro per
            comprarsi illegalmente la licenza li hanno
            trovati.E quindi ? Sai forse l'origine dei soldi ?Non può avere beni o fare un prestito per avere quella somma ?Vuoi paragonare queste somme con quelle delle categorie citate sopra ?Come mai in quel caso tutti zitti e nessuno che si indigna?
    • collione scrive:
      Re: Da un estremo all'altro
      - Scritto da: Izio01
      Ma una via di mezzo decente, non esiste? Qualcosa
      che permetta all'Italia di stare al passo coi
      tempi e agli utenti di avvantaggiarsi della
      tecnologia, senza per questo trasformare gli
      autisti in schiavi sfruttati? Probabilmente non èsi esiste e si chiama libero mercatoovvero non deve esiste un solo Uber, ma 10, 100, 1000 se necessario e devono farsi la guerra tra loro, attirando con condizioni vantaggiose gli autistii padri del liberismo rifletterono molto su tali questioni e per questo assegnarono allo Stato il compito di sfasciare i monopoli senza alcuna pieta'il problema e' che invece lo Stato si e' infilato come monopolista, garantendo ( in Italia tramite le concessioni, negli USA e simili tramite i soldi facili concessi solo ad alcuni gruppi legati a lobby politiche ) condizioni di monopolio a pochi gruppi privatipoi, giusto per completare, socializzano pure le perdite ( come hanno fatto le banche ) e siamo a cavallo
      • Izio01 scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Izio01


        Ma una via di mezzo decente, non esiste?
        Qualcosa

        che permetta all'Italia di stare al passo coi

        tempi e agli utenti di avvantaggiarsi della

        tecnologia, senza per questo trasformare gli

        autisti in schiavi sfruttati? Probabilmente
        non
        è

        si esiste e si chiama libero mercato

        ovvero non deve esiste un solo Uber, ma 10, 100,
        1000 se necessario e devono farsi la guerra tra
        loro, attirando con condizioni vantaggiose gli
        autisti
        Non sono certo comunista, proprio no, eppure per me è evidente che questo approccio non possa funzionare. Nella società industriale del primo 19° secolo c'era la massima libertà per le aziende. Il risultato fu forse che le varie manifatture si facessero la guerra tra loro per attirare gli operai? No, le condizioni in cui questi ultimi vivevano erano peggiori di quelle degli schiavi in epoca romana. Non fu il liberismo a cambiare le cose, fu la lotta (violenta) di classe.Anche oggi, nei paesi dove lo stato interviene il meno possibile, dove non mette paletti, chi sta in basso se la passa malissimo. Francamente il modello Shenzhen non mi attira :)
        i padri del liberismo rifletterono molto su tali
        questioni e per questo assegnarono allo Stato il
        compito di sfasciare i monopoli senza alcuna
        pieta'

        il problema e' che invece lo Stato si e' infilato
        come monopolista, garantendo ( in Italia tramite
        le concessioni, negli USA e simili tramite i
        soldi facili concessi solo ad alcuni gruppi
        legati a lobby politiche ) condizioni di
        monopolio a pochi gruppi privati

        poi, giusto per completare, socializzano pure le
        perdite ( come hanno fatto le banche ) e siamo a
        cavalloLa lotta ai monopoli è buona e giusta, su questo sono d'accordo.
      • F Type scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: collione
        si esiste e si chiama libero mercatoChe non è mai stato libero
        ovvero non deve esiste un solo Uber, ma 10, 100,
        1000 se necessario e devono farsi la guerra tra
        loro, attirando con condizioni vantaggiose gli
        autistiSarebbe un gioco al massacro,neanche è detto che funzionerebbe,si arriverebbe alla situazione che farebbero cartello tra di loro per non scendere sotto una certa soglia, i guadagni sarebbero sporadici ed estremamente miseri tali da disincentivare chiunque volesse intraprendere quella attività.
        i padri del liberismo rifletterono molto su tali
        questioni e per questo assegnarono allo Stato il
        compito di sfasciare i monopoli senza alcuna
        pieta'I liberisti vogliono solo una cosa,fare soldi con i soldi senza dare nulla, per questo ci si sta gettando sull'automazione spinta,altissima produzione di beni e servizi ,massima compressione dei salari o meglio ancora solo automi così hai solo benefici.
        il problema e' che invece lo Stato si e' infilato
        come monopolista, garantendo ( in Italia tramite
        le concessioni, negli USA e simili tramite i
        soldi facili concessi solo ad alcuni gruppi
        legati a lobby politiche ) condizioni di
        monopolio a pochi gruppi
        privatiLo stato fa da garante,in teoria,inoltre non è preparato per servizi attuali come quello di Uber che non erano ne previsti ne normati,quindi l'unica cosa che puoi fare è applicare la legge che c'è oggi anche nei nuovi casi.
        poi, giusto per completare, socializzano pure le
        perdite ( come hanno fatto le banche ) e siamo a
        cavalloBisognerebbe farsi 2 domandine sul perchè banche e alta finanza nonostante i disastri continuano ancora indisturbate a fare quello che gli pare e che nessuno osa mettersi di traverso.
        • ... scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          - Scritto da: F Type
          - Scritto da: collione


          si esiste e si chiama libero mercato

          Che non è mai stato libero


          ovvero non deve esiste un solo Uber, ma 10,
          100,

          1000 se necessario e devono farsi la guerra
          tra

          loro, attirando con condizioni vantaggiose
          gli

          autisti

          Sarebbe un gioco al massacro,neanche è detto che
          funzionerebbe,si arriverebbe alla situazione che
          farebbero cartello tra di loro per non scendere
          sotto una certa soglia, i guadagni sarebbero
          sporadici ed estremamente miseri tali da
          disincentivare chiunque volesse intraprendere
          quella
          attività.
          E' il mercato baby.Quelli che non vengono "disincentivati" avranno un enorme bacino di utenza a disposizione. Essendo in pochi i prezzi saliranno con la domanda.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: ...
            E' il mercato baby.

            Quelli che non vengono "disincentivati" avranno
            un enorme bacino di utenza a disposizione.
            Essendo in pochi i prezzi saliranno con la
            domanda.Il problema dei 10,100,1000 Uber è proprio questo, si creerebbe un'alta concorrenza nella categoria con prezzi che non possono scendere oltre una certa quota (che tra l'altro deciderebbe l'azienda che gestisce l'app),ci si ammazzerebbe veramente per pochi euromi conflitti poi sarebbero all'ordine del giorno.
          • 6770aeb1fbb scrive:
            Re: Da un estremo all'altro

            Il problema dei 10,100,1000 Uber è proprio
            questo, si creerebbe un'alta concorrenza nella
            categoria con prezzi che non possono scendere
            oltre una certa quota (che tra l'altro
            deciderebbe l'azienda che gestisce l'app),ci si
            ammazzerebbe veramente per pochi euromi conflitti
            poi sarebbero all'ordine del
            giorno.Se mio nonno c'aveva tre palle era un biliardino.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: 6770aeb1fbb
            Se mio nonno c'aveva tre palle era un biliardino.Peccato che non ci sarebbe nessun "se", ti sei mai chiesto come mai in una città non ci siano N aziende diverse per il trasporto ma solo un paio ?
        • ec1c4d41153 scrive:
          Re: Da un estremo all'altro

          I liberisti vogliono solo una cosa,fare soldi con
          i soldi senza dare nulla, per questo ci si sta
          gettando sull'automazione spinta,altissima
          produzione di beni e servizi ,massima
          compressione dei salari o meglio ancora solo
          automi così hai solo
          benefici.
          Qui abbiamo una legge che impedendo la concorrenza che tiene artificialmente basso il numero di persone che possono dare un determinato servizio facendo schizzare i prezzi verso l'alto.Non è questione di liberismo, è che qui hanno creato un gruppo privilegiato e anche tanti disoccupati in più perchè quello dei taxi viene forzatamente mantenuto come servizio di lusso riservato ai ricchi.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: ec1c4d41153
            Qui abbiamo una legge che impedendo la
            concorrenza che tiene artificialmente basso il
            numero di persone che possono dare un determinato
            servizio facendo schizzare i prezzi verso
            l'alto.Se hai l'opposto i guadagni sono minimi e ci si ammazzerebbe per un cliente,è facile passare da un ecXXXXX all'altro.Uber poi non crea concorrenza,stai facendo fare soldi ad un'azienda americana ,non italiana. Soldi che vanno oltreoceano quando un loro "dipendente" prende 4 soldi e di certo non ci puoi vivere.
            Non è questione di liberismo, è che qui hanno
            creato un gruppo privilegiato e anche tanti
            disoccupati in più perchè quello dei taxi viene
            forzatamente mantenuto come servizio di lusso
            riservato ai
            ricchi.Per alcuni aspetti si,ma questo succede in ogni settore,servizio di lusso non credo proprio,purtroppo mancanno i controlli lungo tutta la filiera, il bello è che è lo stesso stato che ci guadagna da questa situazione.
          • 6770aeb1fbb scrive:
            Re: Da un estremo all'altro


            Se hai l'opposto i guadagni sono minimi e ci si
            ammazzerebbe per un cliente,è facile passare da
            un ecXXXXX all'altro.Se mio nonno c'aveva tre palle era un biliardino.

            Per alcuni aspetti si,ma questo succede in ogni
            settore,servizio di lusso non credo
            proprio,purtroppo mancanno i controlli lungo
            tutta la filiera, il bello è che è lo stesso
            stato che ci guadagna da questa
            situazione.Quindi a te va bene il servizio di lusso che costringe gli altri ai margini.Parli tanto di temere lo sfruttamento, ma quello che c'è ora a te va bene.
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: 6770aeb1fbb
            Se mio nonno c'aveva tre palle era un biliardino.Nessun "SE" ,basta rifletterci un pochino sopra.
            Quindi a te va bene il servizio di lusso che
            costringe gli altri ai
            margini.Il taxi sarebbe il servizio di lusso ? Non mi risulta che per 1Km di chiedano 100 Euro.
            Parli tanto di temere lo sfruttamento, ma quello
            che c'è ora a te va
            bene.C'è già lo sfruttamento,vogliamo aumentarlo ? Vogliamo costringere la gente a lavorare per pochi spiccioli quando l'azienda che c'è dietro si fa i soldi a palate sfruttando le maglie larghe della legge ?Se non vuoi averci a che fare prendi i mezzi pubblici,che però hanno orari e non vanno ovunque.Tu prendi il taxi ogni giorno ?
    • d1a74f06ffd scrive:
      Re: Da un estremo all'altro

      Ma una via di mezzo decente, non esiste? Qualcosa
      che permetta all'Italia di stare al passo coi
      tempi e agli utenti di avvantaggiarsi della
      tecnologia, senza per questo trasformare gli
      autisti in schiavi sfruttati? La norma alla base di questa sentenza è una delle norme che il governo voleva sospendere.Se il governo non fosse stato costretto a fare marcia indietro pochi mesi fa questa sentenza non ci sarebbe stata.
    • F Type scrive:
      Re: Da un estremo all'altro
      - Scritto da: Izio01
      Non mi piace l'idea del liberismo darwinista di
      Uber, che sfrutta la gente beccandosi i guadagni
      e cedendo le grane, la deregolamentazione
      acritica non fa per
      me.Ed è proprio che si vuol parare
      Nemmeno mi piace l'eterna rendita di posizione
      dei tassisti, che ottengono sempre quello che
      vogliono con la violenza e la sopraffazione.Con la violenza si ottiene sempre quello che si vuole,ma anche se paralizzi una intera città fai la stessa cosa.
      Oggi si parla di Uber, ma i blocchi del traffico e le
      aggressioni si sono sempre visti, anche in
      occasione della semplice emissione di nuove
      licenze.Beh vorrei vedere.Qualunque lavoratore in qualsiasi settore si ribella se vede che la propria categoria d'appartenenza viene minacciata, perdendo quindi il proprio lavoro.
      Ma una via di mezzo decente, non esiste? Qualcosa
      che permetta all'Italia di stare al passo coi
      tempi e agli utenti di avvantaggiarsi della
      tecnologia, senza per questo trasformare gli
      autisti in schiavi sfruttati?Esiste già quella professione,magari andrebbe tenuta più sotto controllo e liberata da vincoli ed operazioni poco chiare.La stupidata è aver accolto ogni scemenza americana perchè è trendy,lo scopo è proprio quello di generare schiavi per 4 soldi,sbaragliare la concorrenza e comprimere i salari.Inoltre Uber e soci giocano molto sulle maglie larghe della legge per fare un pò quello che gli pare,di fatto la materia non è regolamentata.
      • ... scrive:
        Re: Da un estremo all'altro
        - Scritto da: F Type
        Inoltre Uber e soci giocano molto sulle maglie
        larghe della legge per fare un pò quello che gli
        pare,di fatto la materia non è
        regolamentata.E qual'é la legge regolamenta il prezzo , la vendita e l'acquisto delle licenze dei taxi tra privati ?
        • F Type scrive:
          Re: Da un estremo all'altro
          Non c'è e credo mai ci sarà visto che alla fine lo stato stesso ci guadagna con questa situazione.
          • Skywalker scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            E di grazia, dove ci guadagnerebbe lo Stato?https://www.uritaxi.it/wpnew/licenze-taxi-i-ricavi-da-cessione-sono-esenti/
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            Non dalle licenze,è una torta dove mangiano un pò tutti.
          • Skywalker scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            Di grazia, dove ci mangerebbe lo Stato?Di grazia, dove ci mangerebbero gli utenti?Di grazia, dove ci mangerebbero le aziende che rimborsano il taxi ai dipendenti?Di grazia, dove ci mangerei io?
          • F Type scrive:
            Re: Da un estremo all'altro
            - Scritto da: Skywalker
            Di grazia, dove ci mangerei io?Tu non devi mangiarci, tu sei il cliente ;)Un paio di settimane fa le iene ci avevano fatto anche una puntata sopra, guardati i video e vedi che trafila fai e dove vanno a finire i soldi.
  • Giuseppe2016 scrive:
    La concorenza in Italia
    E' assolutamente vietata, l'esercizio delle lobby assolutamente permesso.
    • Il fuddaro scrive:
      Re: La concorenza in Italia
      - Scritto da: Giuseppe2016
      E' assolutamente vietata, l'esercizio delle lobby
      assolutamente
      permesso.Bravo! Ecco che ai espresso la vera mentalità dell'individuo furbetto itaGliano.nb. non capire male, non sei tu ha pensarla così, ma la quasi totalità dell'italiano medio. :)
Chiudi i commenti