Il verbo di Ballmer

In un tour britannico il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, ha rilasciato una lunga serie di dichiarazioni che aprono degli squarci su obiettivi e strategie dell'azienda
In un tour britannico il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, ha rilasciato una lunga serie di dichiarazioni che aprono degli squarci su obiettivi e strategie dell'azienda

Roma – Proponiamo qui di seguito una serie di estratti e citazioni delle dichiarazioni rilasciate da Steve Ballmer, CEO di Microsoft, nel corso della sua ultima visita in Europa. Si tratta di dichiarazioni e riflessioni che nel loro insieme offrono uno spaccato sulle priorità di Microsoft in questo momento e su altre questioni di mercato che riguardano la maggiore softwarehouse del mondo.

“I clienti hanno bisogno dell’innovazione. Nessuno mai pensa di aver bisogno dell’innovazione, pensa di aver miglioramenti in quello che ha. Per avere successo occorre dare al cliente cose che non sanno di volere. Se pensi di sapere tutto quello che vuoi sapere, e se solo ascolti cosa vogliono i tuoi clienti, allora fallirai. Devi tentare cose che sorprendano la gente. Se non lo fai, fallirai. Io non credo che i clienti non vogliano più funzionalità. Tutti, a vari livelli nelle loro organizzazioni, le useranno. Nessuno le richiederà ma in molti le useranno”.

“Le due grandi forze motrici sono la Legge di Moore e l’innovazione nel software – ed è qui che siamo noi. Vedo dispositivi integrati che si diffondono tra sempre più persone. Il numero di smart phone venduti è ancora piccolo ma è un numero che crescerà”.

“Riconosciamo di avere una posizione unica. E un ruolo unico porta responsabilità uniche, ma anche opportunità uniche”.

“Lavorerò sul trustwhorty computing per il resto dei miei giorni in Microsoft, e spero che siano tanti. Ci sono i cattivi là fuori nel cyberspazio, e non se ne andranno. Dobbiamo essere vigili. Sempre. La Sicurezza non è un problema che si risolverà fino a quando vi saranno cracker e phisher e altri così là fuori”.

“Non è come cinque o sei anni fa che i virus non esistevano. Più danno è stato fatto in altri periodi rispetto ad oggi. Gli ultimi 12 mesi sono stati i migliori 12 mesi, e di parecchio. Credo che nei prossimi due o tre anni noi miglioreremo molto e migliorerà a sufficienza anche la capacità di implementazione dei clienti”.

“La sicurezza è il rischio potenziale per la nostra attività. La gente si fida? È questo che ha reso la sicurezza la priorità numero uno in Microsoft”.

“Perché tutti non cambiano sistema operativo? Credo che non sia nell’interesse dei clienti rilasciare un SP2 (come quello per XP, ndr) per Windows 2000. Non offrirebbe nessuno dei benefici che avrebbero se cambiassero il sistema”.

“Gli sviluppatori che lavorano sulle tecnologie chiave e i system integrator erano focalizzati sull’SP2, che ha sottratto lavoro a Longhorn”.

“Ci rendiamo conto che ascoltare e rispondere ai nostri clienti è e sarà la chiave che ci consentirà di continuare nel nostro successo. Negli ultimi due anni abbiamo preso a cuore questo problema in vari importanti modi. La chiave della fiducia è la capacità di risposta: Mi stai ascoltando? Stai attento? Stai imparando?”

Steve Ballmer “Mandatemi un’email e manderò la cavalleria. Sto scherzando.. ma fino ad un certo punto. Non c’è motivo di perdere terreno rispetto a Star Office, che è buono quanto quello che noi fornivamo sette anni fa, non è compatibile con Microsoft Office e non dispone di applicazioni fondamentali come Outlook”.

“Siamo concentrati sui mercati emergenti, in Asia, Russia, Africa.. dove vediamo un’esplosione di opportunità”.

“Siamo stati bravi a progettare mete grandi e coraggiose, ma non sempre siamo stati altrettanto bravi a realizzarle nel modo migliore”.

“Parte dei motivi per cui la gente ruba musica è il denaro, ma in parte si tratta del DRM che non è stato sempre semplice da utilizzare. Noi continueremo a migliorare il nostro DRM, a renderlo più difficile da craccare e più semplice, più semplice, più semplice, più semplice da usare”.

“Molti ancora rubano musica. Noi possiamo costruire la tecnologia ma ancora ci sono modi in cui la gente può rubare musica”.

“Mio figlio di 12 anni a casa non vuole neppure sentire che non può mettere tutta la musica che vuole su tutti i supporti che vorrebbe”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 10 2004
Link copiato negli appunti