In Giappone è già 4G, negli USA ancora no

A Oriente si pensa a far scomparire i vecchi cellulari a banda stretta, mentre in Occidente si guarda a LTE e agli step intermedi. E negli USA i consumatori non sono ancora soddisfatti

Roma – Entro il 2012 dal Giappone spariranno i cellulari di seconda generazione, l’equivalente dell’europeo GSM: lo ha annunciato NTT DoCoMo, vale a dire il primo fornitore 3G del paese , che ha anche chiarito che comunque nei prossimi tre anni penserà a come far passare i suoi ultimi clienti ancorati al vecchio standard al più moderno WDCMA, protocollo che utilizza per fornire i servizi di terza generazione.

Del 51 per cento del mercato controllato direttamente da NTT, pari a 54 milioni di abbonati che fanno del provider il principale fornitore della popolazione giapponese in fatto di cellulari, ben l’88 per cento è già di terza generazione. L’ultimo cellulare 2G, per altro di una particolare tecnologia denominata PDC ( Personal Digital Cellular ) sviluppata appositamente per il mercato locale, era stato rilasciato nel 2004 e già due anni dopo, nel 2006, il numero di utenti 3G aveva superato quelli della vecchia tecnologia.

L’infrastruttura WDCMA di NTT, d’altronde, è stata la prima ad entrare in funzione nel 2001: e ora, con le licenze 4G che il ministero delle telecomunicazioni del Sol Levante ha già pronte nel cassetto da assegnare, l’operatore decide di guardare avanti e di liberare banda preziosa con la quale migliorare il servizio offerto con il 3G. I quasi 7 milioni di affezionati clienti 2G ancora esistenti verranno guidati verso nuovi cellulari e nuovi servizi, in tempo per chiudere tutte le vecchie offerte e i vecchi profili tariffari entro tre anni da oggi.

La scelta di NTT, comunque, pare non abbia molto a che fare con questioni economiche, visto anche che i risultati presentati per quanto attiene i primi nove mesi del suo attuale anno fiscale appaiono più che solidi ( utili nell’ordine di 4 miliardi di euro ). Per l’operatore nipponico la scelta di abbandonare il 2G avrà senz’altro interessanti risvolti logistici che consentiranno di risparmiare qualcosa nella manutenzione, ma soprattutto gli consentirà di continuare a innovare in un settore dove da anni il Giappone è il capofila nello sviluppo di tutto ciò che è comunicazione in mobilità.

Al contrario, pare che negli USA la situazione del 3G non abbia ancora raggiunto uno stadio di efficienza ottimale, almeno non secondo l’opinione degli utenti. Una recente ricerca di Gartner ha evidenziato una certa insoddisfazione dei consumatori rispetto alle prestazioni offerte dalle loro connessioni mobili, anche alla luce di qualche promessa non mantenuta sul piano delle velocità: la società di analisi di mercato ha dunque invitato i provider a migliorare le prestazioni dei propri apparati, e i gli utenti a rivedere al ribasso le proprie aspettative rispetto alle offerte dei primi.

Sarà anche per questo motivo che l’esplosione fatta registrare dagli abbonamenti broadband mobile nei primi mesi del 2008 in terra statunitense pare si sia arrestata al volgere dell’anno: tutto questo sembra comunque non avere fermato i piani con cui provider ( AT&T e Verizon tanto per citarne due) e produttori di hardware puntano ai netbook e alle connessioni 3G per l’immediato futuro. Altri, come Motorola , invece si concentreranno direttamente su LTE , vale a dire una sorta di step intermedio tra 3G e 4G. Sempre che, in tempi di magra, i consumatori non decidano per il risparmio a oltranza boicottando tutti i nuovi gadget di prossima uscita.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lantan scrive:
    Non ho capito alcune cose
    Non ho provato Windows 7 e Vista ma per curiosità vorrei sapere da chi li conosce bene:se si disattiva UAC l'utente normale (e quindi malware etc.) ha acXXXXX incondizionato a tutti i files (cioè vista/7 diventa un specie di xp con amministr.) ?Oppure disattivare UAC toglie solo gli avvisi ma non le limitazioni di acXXXXX ai files?Inoltre questo famoso script che disabilita UAC funzionerebbe solo con account amministratore. Ma allora che bisogno c'è di disattivare lo UAC se il malware gira già con account amministratore? Lo UAC pone limiti di acXXXXX anche all'amministratore? O forse per l'amministratore si limita agli avvisi?Ma non facevano prima a creare un utente normale alla fine dell'installazione e chiedere la password quando si fanno modifiche importanti (anche quell'utente normale con privilegi per fare modifiche, tanto per autenticare chi sta facendo la modifica ed essere sicuri che non sia uno script o malware) ? Non credo che avrebbe reso più difficile l'uso del pc.Mah...
    • giauro scrive:
      Re: Non ho capito alcune cose

      Ma non facevano prima a creare un utente normale alla fine
      dell'installazione e chiedere la password quando si fanno modifiche
      importanti (anche quell'utente normale con privilegi per fare
      modifiche, tanto per autenticare chi sta facendo la modifica ed
      essere sicuri che non sia uno script o malware) ?Vuoi dire come in tutti i sistemi *nix like???!??!?!!?mahuahuahuahuahuahuahauha no figurati la microsoft non ha mai copiato niente in vita sua..........................................
    • pabloski scrive:
      Re: Non ho capito alcune cose
      - Scritto da: lantan
      se si disattiva UAC l'utente normale (e quindi
      malware etc.) ha acXXXXX incondizionato a tutti i
      files (cioè vista/7 diventa un specie di xp con
      amministr.)
      ?si, l'utente normale senza UAC è a tutti gli effetti Adminc'è solo un livello ancora superiore ed è quello SYSTEMperò Admin è il root di unix, quindi può modificare qualsiasi cosa gli passi per la mente
      Inoltre questo famoso script che disabilita UAC
      funzionerebbe solo con account amministratore.
      no ed è quello il problema....in pratica in Windows 7 la modifica del livello d'intervento di UAC è attuabile senza dover avere il "permesso di UAC stesso"quindi chiunque puoi disabilitare l'UAC, appunto usando quello script
      Ma allora che bisogno c'è di disattivare lo UAC
      se il malware gira già con account
      amministratore? Lo UAC pone limiti di acXXXXXno il malware non gira come amministratore e infatti UAC esiste proprio per impedire che acquisca i diritti di amministratore....ma potendo disabilitare UAC senza tali diritti, il malware disabilita UAC su Windows 7 e da lì in poi procede a far danni
      anche all'amministratore? O forse per
      l'amministratore si limita agli
      avvisi?
      no l'amministratore non ha nessun limite
      Ma non facevano prima a creare un utente normale
      alla fine dell'installazione e chiedere la
      password quando si fanno modifiche importanti
      (anche quell'utente normale con privilegi per
      fare modifiche, tanto per autenticare chi sta
      facendo la modifica ed essere sicuri che non sia
      uno script o malware) ?
      non senza modificare profondamente il sistema dei permessi di windows....lavoro che avrebbe richiesto annipensa che ci sono funzioni dell'API NT che bypassano completamente UAC e gli Integrity Level ( i nuovi meccanismi introdotti da Vista ) e proprio perchè modificare quelle funzioni avrebbe protratto lo sviluppo di Vista per altri 2-3 annidel resto non è una novità che Vista è stato messo in commercio fortemente incompleto
      • lantan scrive:
        Re: Non ho capito alcune cose
        - Scritto da: pabloski
        - Scritto da: lantan


        se si disattiva UAC l'utente normale (e quindi

        malware etc.) ha acXXXXX incondizionato a tutti
        i

        files (cioè vista/7 diventa un specie di xp con

        amministr.)

        ?

        si, l'utente normale senza UAC è a tutti gli
        effetti
        Admin

        c'è solo un livello ancora superiore ed è quello
        SYSTEM

        però Admin è il root di unix, quindi può
        modificare qualsiasi cosa gli passi per la
        mente


        Inoltre questo famoso script che disabilita UAC

        funzionerebbe solo con account amministratore.



        no ed è quello il problema....in pratica in
        Windows 7 la modifica del livello d'intervento di
        UAC è attuabile senza dover avere il "permesso di
        UAC
        stesso"

        quindi chiunque puoi disabilitare l'UAC, appunto
        usando quello
        scriptForse non ho capito bene.Nel terzo paragrafo dell'articolo c'è scritto:"In pratica, tramite una serie di input, UAC si spegne da solo senza neppure mostrare una singola finestra di conferma. Per funzionare, l'utente attivo sulla macchina deve appartenere al gruppo degli Administrator:"A me sembra di capire che quello script funziona solo se è in uso l'utente amministratore o uno del suo gruppo, non un utente normale.Sbaglio io o cosa?


        Ma allora che bisogno c'è di disattivare lo UAC

        se il malware gira già con account

        amministratore? Lo UAC pone limiti di acXXXXX

        no il malware non gira come amministratore e
        infatti UAC esiste proprio per impedire che
        acquisca i diritti di amministratore....ma
        potendo disabilitare UAC senza tali diritti, il
        malware disabilita UAC su Windows 7 e da lì in
        poi procede a far
        danniIl mio dubbio era diverso. Nell'articolo c'è scritto che lo script disabilita lo UAC ma ci riesce solo se è attivo l'account amministratore (o almeno così ho inteso). Ma se è attivo l'account amministratore (che sarebbe il root di linux) allora perchè un malware dovrebbe disturbarsi a disabilitare lo UAC se è già amministratore? Non potrebbe lanciarsi direttamente a far danni? O forse anche se sei amministratore lo UAC ti avverte lo stesso (senza impedirtelo ovviamente) di eventuali modifiche? Disabilitare lo UAC avrebbe senso se si sta usando un utente normale però in questo caso lo script non funzionerebbe. (o almeno così ho inteso).

        Ma non facevano prima a creare un utente normale

        alla fine dell'installazione e chiedere la

        password quando si fanno modifiche importanti

        (anche quell'utente normale con privilegi per

        fare modifiche, tanto per autenticare chi sta

        facendo la modifica ed essere sicuri che non sia

        uno script o malware) ?



        non senza modificare profondamente il sistema dei
        permessi di windows....lavoro che avrebbe
        richiesto
        anniMa in Vista/7 non si può creare un utente normale limitato dopo l'installazione? Suppongo di sì, quindi perchè Windows non ti obbliga a crearne uno nella fase finale dell'installazione dopo la creazione dell'utente amministratore? (come in molte distro Linux). E poi all'avvio ti logga con l'account normale (come Linux).E se vuoi loggarti come amministratore dovrebbe farti apparire 100 avvisi con il "teschio e le ossa".Se un utente normale può essere creato dopo l'installazione non vedo perchè non possa essere creato durante l'installazione. Questo non per gli utenti smaliziati ma per la gran massa di "utonti" che non sa neanche di questa possibilità dato che l'amministratore sembra l'account di default (alla fine dell'articolo: "utilizzando un account Administrator: che è la modalità di default al termine dell'installazione,").E sarebbe anche utile che per le operazioni più importanti (come disabilitare lo UAC) chiedesse anche una password (anche quella dell'utente normale non necessariamente quella di amministratore) per essere sicuro che sei tu (e non un malware automatico) e per evitare la sindrome di parecchi utonti che non hanno voglia di leggere i messaggi di avviso e "per liberarsene" premono sì-sì-sì-sì-sì a raffica senza pensare. Se ci fosse la richiesta password probabilmente premerebbero su "annulla" perchè digitare la password sarebbe "troppo faticoso". Forse sono paranoico, però...Non credo che bisognerebbe modificare nulla nel sistema dei permessi di Windows, almeno nel primo caso.
        pensa che ci sono funzioni dell'API NT che
        bypassano completamente UAC e gli Integrity Level
        ( i nuovi meccanismi introdotti da Vista ) e
        proprio perchè modificare quelle funzioni avrebbe
        protratto lo sviluppo di Vista per altri 2-3
        anniOrmai Windows è così grosso e incasinato che forse l'unica soluzione per le versioni future è quella che ho letto in un sito di cui non ricordo il nome: riscriverlo da zero (magari con iniezioni di open source come ha fatto Apple così risparmiano tempo) e garantire la retrocompatibilità virtualizzando i windows precedenti.Che ne pensi?
        del resto non è una novità che Vista è stato
        messo in commercio fortemente
        incompletoVista è l'alfa di Windows 7 che adesso è in versione beta.
        • pabloski scrive:
          Re: Non ho capito alcune cose
          - Scritto da: lantan
          Forse non ho capito bene.
          Nel terzo paragrafo dell'articolo c'è scritto:
          "In pratica, tramite una serie di input, UAC si
          spegne da solo senza neppure mostrare una singola
          finestra di conferma. Per funzionare, l'utente
          attivo sulla macchina deve appartenere al gruppo
          degli
          Administrator:"
          esatto, dev'essere un utente del gruppo Admin e l'utente che normale si usa per Vista fa parte proprio del gruppo Adminse vai nelle proprietà dell'utente noterai che è parte di questo gruppotutti gli account aggiunti in fase d'installazione sono parte del gruppo Admin
          Il mio dubbio era diverso. Nell'articolo c'è
          scritto che lo script disabilita lo UAC ma ci
          riesce solo se è attivo l'account amministratore
          (o almeno così ho inteso). Ma se è attivo
          l'account amministratore (che sarebbe il root di
          linux) allora perchè un malware dovrebbe
          disturbarsi a disabilitare lo UAC se è già
          amministratore? Non potrebbe lanciarsiperchè può disabilitare UAC come utente non amministratore e cioè l'utente che Vista ti fa usare per l'uso quotidiano
          direttamente a far danni? O forse anche se sei
          amministratore lo UAC ti avverte lo stesso (senza
          impedirtelo ovviamente) di eventuali modifiche?
          no se sei utente admin UAC non viene visualizzato
          Ma in Vista/7 non si può creare un utente normale
          limitato dopo l'installazione? Suppongo di sì,
          quindi perchè Windows non ti obbliga a crearne
          uno nella fase finale dell'installazione dopo la
          creazione dell'utente amministratore? (come inbella domanda....anch'io fui molto meravigliato quando vidi che l'utente normale creato da Vista è in realtà uno del gruppo Adminma ci sono dei motivi e più precisamente la totale impossibilità di accedere ad alcune risorse se non sei parte del gruppo Admin, per esempio non puoi installare software come utente "limitato"
          molte distro Linux). E poi all'avvio ti logga con
          l'account normale (come
          Linux).ma linux fa diversamente....sudo di fatto esegue il comando che gli viene sottoposto come utente root del gruppo root ma l'utente che l'ha lanciato non fa parte del gruppo rootinvece l'utente normale di vista è parte del gruppo Admin perchè in caso contrario non gli sarebbe possibile lanciare comandi che modificano parti del sistemail problema è che bisognerebbe implementare lo stesso sistema di permessi di unix, col risultato di frantumare la retrocompatibilitàlo faranno? penso di no, almeno non a breve e non con windows....la possibilità più ovvia sarebbe fare come fece Apple, ma MS non è Apple, non è in grado di coinvolgere tutta la comunità e i partners, non ci sono riusciti nemmeno con Vista che è uscito quando non c'erano driver nè software compatibile
          • lantan scrive:
            Re: Non ho capito alcune cose
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: lantan


            Forse non ho capito bene.

            Nel terzo paragrafo dell'articolo c'è scritto:

            "In pratica, tramite una serie di input, UAC si

            spegne da solo senza neppure mostrare una
            singola

            finestra di conferma. Per funzionare, l'utente

            attivo sulla macchina deve appartenere al gruppo

            degli

            Administrator:"



            esatto, dev'essere un utente del gruppo Admin e
            l'utente che normale si usa per Vista fa parte
            proprio del gruppo
            Admin

            se vai nelle proprietà dell'utente noterai che è
            parte di questo
            gruppo

            tutti gli account aggiunti in fase
            d'installazione sono parte del gruppo
            AdminAdesso mi è chiaro! Non sapevo facessero parte del gruppo admin.Ma allora è una porcheria!

            Ma in Vista/7 non si può creare un utente
            normale

            limitato dopo l'installazione? Suppongo di sì,

            quindi perchè Windows non ti obbliga a crearne

            uno nella fase finale dell'installazione dopo la

            creazione dell'utente amministratore? (come in

            bella domanda....anch'io fui molto meravigliato
            quando vidi che l'utente normale creato da Vista
            è in realtà uno del gruppo
            Admin

            ma ci sono dei motivi e più precisamente la
            totale impossibilità di accedere ad alcune
            risorse se non sei parte del gruppo Admin, per
            esempio non puoi installare software come utente
            "limitato"


            molte distro Linux). E poi all'avvio ti logga
            con

            l'account normale (come

            Linux).

            ma linux fa diversamente....sudo di fatto esegue
            il comando che gli viene sottoposto come utente
            root del gruppo root ma l'utente che l'ha
            lanciato non fa parte del gruppo
            rootInfatti. Davo per scontato che con UAC fosse la stessa cosa, non sapevo che l'utente normale facesse parte del gruppo admin.

            invece l'utente normale di vista è parte del
            gruppo Admin perchè in caso contrario non gli
            sarebbe possibile lanciare comandi che modificano
            parti del
            sistemaAllora sarebbe un motivo in più per chiedere una password quando si modificano certe parti del sistema così un malware non potrebbe farlo in automatico. Mi domando se non l'hanno fatto per motivi tecnici o per motivi di semplicità.

            il problema è che bisognerebbe implementare lo
            stesso sistema di permessi di unix, col risultato
            di frantumare la
            retrocompatibilità

            lo faranno? penso di no, almeno non a breve e non
            con
            windows....forse allora aveva ragione il tizio di quel sito. Riscrivere windows da zero e garantire la retrocompatibilità con la virtualizzazione. Tanto Windows 7 sarà relativamente leggero e per l'uscita di Windows 8 avere un quad-core sarà la normalità anche su pc non nuovi.
            la possibilità più ovvia sarebbe fare come fece
            Apple, ma MS non è Apple, non è in grado di
            coinvolgere tutta la comunità e i partners, non
            ci sono riusciti nemmeno con Vista che è uscito
            quando non c'erano driver nè software
            compatibileprobabilmente il problema è che la comunità e la varietà di software e hardware per pc è troppo grande oltre alle note incapacità tecniche di MS.
    • Blackstorm scrive:
      Re: Non ho capito alcune cose
      - Scritto da: lantan
      Non ho provato Windows 7 e Vista ma per curiosità
      vorrei sapere da chi li conosce
      bene:
      se si disattiva UAC l'utente normale (e quindi
      malware etc.) ha acXXXXX incondizionato a tutti i
      files (cioè vista/7 diventa un specie di xp con
      amministr.)
      ?
      Oppure disattivare UAC toglie solo gli avvisi ma
      non le limitazioni di acXXXXX ai
      files?
      La prima che hai detto: UAC è una barriera fondamentale per prevenire l'esecuzione di software malevolo ocn diritti di amministrazione.
      Inoltre questo famoso script che disabilita UAC
      funzionerebbe solo con account amministratore.
      Esatto.
      Ma allora che bisogno c'è di disattivare lo UAC
      se il malware gira già con account
      amministratore? Lo UAC pone limiti di acXXXXX
      anche all'amministratore? O forse per
      l'amministratore si limita agli
      avvisi?No. Se disattivi UAC, è disattivato e punto. Se sei con un account admin e UAC è attivato ti chiede, di default, solo la conferma (ossia di confermare che sei tu, non chiede la passwoed ma ti dà due pulsanti, si e no, per consentire o negare l'esecuzioe come admin e di un altr epaio di cose - nota bene, è possibile impostare uac per richiedere la password anche dall'account admin).

      Ma non facevano prima a creare un utente normale
      alla fine dell'installazione e chiedere la
      password quando si fanno modifiche importanti
      (anche quell'utente normale con privilegi per
      fare modifiche, tanto per autenticare chi sta
      facendo la modifica ed essere sicuri che non sia
      uno script o malware) ? Attenzione: l'account di default, anche se è amministratore, di base non gira con diritti di amministrazione.



      Non credo che avrebbe reso più difficile l'uso
      del
      pc.
      Mah...Per intenderci è una soluzione molto simile a quella adottata su ubuntu: con ubuntu crei un solo utente che di base non ha i diritti di root, ma se vuoi effettuare operazioni come root dai la password del tuo utente ed è valida per operare con i diritti di root. Stesso discorso.
      • lantan scrive:
        Re: Non ho capito alcune cose
        - Scritto da: Blackstorm

        Ma non facevano prima a creare un utente normale

        alla fine dell'installazione e chiedere la

        password quando si fanno modifiche importanti

        (anche quell'utente normale con privilegi per

        fare modifiche, tanto per autenticare chi sta

        facendo la modifica ed essere sicuri che non sia

        uno script o malware) ?

        Attenzione: l'account di default, anche se è
        amministratore, di base non gira con diritti di
        amministrazione.Ma allora quello che c'è scritto alla fine dell'articolo:"account Administrator: che è la modalità di default al termine dell'installazione".Con questo account quello script riesce a disattivare lo UAC in "maniera silenziosa"?





        Non credo che avrebbe reso più difficile l'uso

        del

        pc.

        Mah...

        Per intenderci è una soluzione molto simile a
        quella adottata su ubuntu: con ubuntu crei un
        solo utente che di base non ha i diritti di root,
        ma se vuoi effettuare operazioni come root dai la
        password del tuo utente ed è valida per operare
        con i diritti di root. Stesso
        discorso.Speriamo. Per ora ho l'impressione che ci sia un po' di confusione nello UAC. Poi magari configurandolo bene si può anche blindarlo e renderlo più serio ma dovrebbe essere di default altrimenti poi gli utonti...Vedremo nella versione definitiva, per ora è ancora una beta. Comunque è meglio un UAC non perfetto piuttosto che la sua totale assenza come in XP.
  • Antony scrive:
    Windows insicuro? muhahaha
    Non uso antivirus dal lontano 2002...Prima usavo McAfee ma non mi trovava mai nessun virus.Allora ho decido di passare a Norton. Un mattone e nemneno con lui trovavo virus.Pensavo che fosse strano che pur navigando in internet, installando giochi e programmi downloadati dal Web non avessi nessun problema a Windows nè tantomeno virus rilevati.Alla fine ho capito: non ho mai preso un virus, e così dal 2002 ho smesso di usare un MACINA HARD DISK.Tengo la licenza aggiornata solo sul PC fisso a casa da cui controllo, una volta all'anno tutti i file suoi e dei miei portatili. Risultato? MAI UN VIRUS, eppure uso il PC online 10 ore al giorno e più.Giochi, programmi, sviluppo applicativi, pagine web...Chissà perchè solo voi vi beccate virus :DNon ho neppure un firewall (pure quello di Windows l'ho disattivato!) perchè ci pensa il Router a filtrarmi l'ingresso.Conseguenze? Beh, un portatile più veloce di un PC fisso!
    • tony scrive:
      Re: Windows insicuro? muhahaha
      si e poi arrivata la marmotta che incarta la cioccolata.
    • mbohpz scrive:
      Re: Windows insicuro? muhahaha
      O magari sei pieno di virus... installare antivirus quando si è già infetti non serve a una cippa, molti virus interferiscono con il corretto comportamento dell'antivirus.
    • pabloski scrive:
      Re: Windows insicuro? muhahaha
      magari sei pieno di spyware e nemmeno lo saie poi non mi pare che solo quattro gatti prendano virus....le statistiche parlano di 150 milioni di PC infettati nel mondo....quindi siamo al 15% ed è una stima per difetto
      • Giuda Iscariota scrive:
        Re: Windows insicuro? muhahaha
        15% significa appunto 15%, non la totalità delle macchine windows.basta usare un po di cervello e virus non se ne prendono... magari puo capitare uno spyware navigando, ma si risove installando uno qulaunque dei tool free che si trovano, 2 o 3 mega scarsi...hai mai sentito parlare della favola della volpe e l'uva?
        • X Y scrive:
          Re: Windows insicuro? muhahaha
          - Scritto da: Giuda Iscariota
          15% significa appunto 15%, non la totalità delle
          macchine
          windows.
          basta usare un po di cervello e virus non se ne
          prendono... magari puo capitare uno spyware
          navigando, ma si risove installando uno qulaunque
          dei tool free che si trovano, 2 o 3 mega
          scarsi...Usare la macchina loggato come administrator significa usare la testa?
        • mbohpz scrive:
          Re: Windows insicuro? muhahaha
          continuo a non credere che un'utente che sta 10 ore al giorno su internet, con sistemi operativi microsoft, senza antivirus, dal 2002 ad oggi non abbia mai preso un virus.se poi formatta una volta ogni sei mesi... allora ok...
          • . . scrive:
            Re: Windows insicuro? muhahaha
            vista + uac + firefox + noscript = impossibile prendere virus navigando! se poi sei paraoico avira antivir in background o con una scansione settimanale, shedulata, dell' intero sistemabasta XXXXXXX da cantinaro, il giorno che gli utonti approdassero in massa su linux pensi che non userebbero sudo per far partire qualsiasi tipo di porcheria arrivatagli via mail o trovata su internet? mapperfavore
          • pabloski scrive:
            Re: Windows insicuro? muhahaha
            - Scritto da: . .
            vista + uac + firefox + noscript = impossibilemmm sicuro? e gli iframe iniettati in siti innocui che sfruttano l'ultimissma vulnerabilità zero day?ne esistono anche per firefox ehUAC non è un security boundary è una finestrella scemapoi ci sono altri vettori d'infezione oltre ad internet e ie
            prendere virus navigando! se poi sei paraoico
            avira antivir in background o con una scansione
            settimanale, shedulata, dell' intero
            sistema
            completamente inutile un antivirus nei confronti di un virus polimorfico
            basta XXXXXXX da cantinaro, il giorno che gli
            utonti approdassero in massa su linux pensi che
            non userebbero sudo per far partire qualsiasi
            tipo di porcheria arrivatagli via mail o trovata
            su internet?impossibile perchè linux non setta il bit +x per i file scaricati....bisogna settarlo da terminale, quella che gli utenti non useranno maii software per linux sono distribuiti tramite repository quindi non c'è bisogno di andare in giro a scovare programmi strani e crack
            mapperfavoremapperfavore non parlare a vanvera
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Windows insicuro? muhahaha
            contenuto non disponibile
        • pabloski scrive:
          Re: Windows insicuro? muhahaha
          dipendeil 15% è relativo al numero di host attualmente parte di una botnet....tieni presente che parte di questi host vengo riformattati, altri ripuliti.....ma si calcola che almeno la metà dei PC abbia almeno una volta preso un virusnon è tutto imputabile all'utente....cosa dovrebbe fare l'utente nel momento in cui un worm gli si infila nel sistema tramite la rete?oppure quando infila la pendrive nella porta usb e viene infettato?i moderni malware sono polimorfici e di fatto gli antivirus li rincorrono di continuo senza riuscirà a colpirli efficacementeStorm mutava ogni 3 ore, Conficker ogni 6.....non è pensabile che un utonto possa stare dietro ad un codicillo virulento e polimorfico che cambia forma ogni 5 minuti
      • Stein Franken scrive:
        Re: Windows insicuro? muhahaha
        Il mondo è pieno di idioti :D
    • advange scrive:
      Re: Windows insicuro? muhahaha
      troll detected.Voto 1Don't feed the troll
    • Shiba scrive:
      Re: Windows insicuro? muhahaha
      Mi dai il tuo indirizzo ip che ne approfitto? Sai, su windows non sarebbe difficile infilarti dentro qualcosa...
    • Povero allocco scrive:
      Re: Windows insicuro? muhahaha
      - Scritto da: Antony
      Non uso antivirus dal lontano 2002...
      Prima usavo McAfee ma non mi trovava mai nessun
      virus.
      Allora ho decido di passare a Norton. Un mattone
      e nemneno con lui trovavo
      virus.Sai che novità, è nota l'inefficenza di questo antivirus.
      Pensavo che fosse strano che pur navigando in
      internet, installando giochi e programmi
      downloadati dal Web non avessi nessun problema a
      Windows nè tantomeno virus
      rilevati.Sarai un graziato da un qualche dio. Spera di non beccarti un cross script, perchp se ti ritrovi il vundo addosso è peggio della scabbia :D
      Giochi, programmi, sviluppo applicativi, pagine
      web...Affidabile... magari compili un programma che un bel wormicello ti si fa il merge sopra... Oppure lo uploadi sul web. Bravo!
      Chissà perchè solo voi vi beccate virus :DPerchè noi li rileviamo, tu no.
      Non ho neppure un firewall (pure quello di
      Windows l'ho disattivato!) perchè ci pensa il
      Router a filtrarmi
      l'ingresso.Normale.
      Conseguenze? Beh, un portatile più veloce di un
      PC
      fisso!Tu dici? Mi sa che l'ago della bilancia non pende dove dici tu. Prova a ragionarci sopra e la risposta la trovi da te.
  • Ricky scrive:
    Ma di cosa ci preoccupiamo!?
    Scusate, non per essere noioso ma...i pc di adesso possono gestire qualsiasi SO in commercio e prossimo all'uscita.XP SP3 con una itnernet security coem si deve e' protetto anche meglio di Vista allo stato brado.Costo XP N , costo di Vista standard N*X dove X e' un numero intero positivo e non minore di 5.Quindi a conti fatti, velocita', compatibilita',sicurezza di XP stravincono su Vista.Ecco perche' vista non lo vuole nessuno, e' solo fronzoletti e UAC.Windows 7 pare aver recepito le problematiche di Vista ma anche le pecche insite in XP, gestite al meglio da software di terze parti.Visti i test e viste le discussioni in rete pare che abbiano comunque fatto un ottimo lavoro,riconosciuto persino dal linari e maccari (che brutti termini).Credo che sia arrivato il momento di finirla di processare e condannare qualcosa che deve ancora uscire nella sua completezza.Aspettiamo la versione finale,aspettiamoci una SP1 entro breve ( :) ) e aspettiamoci che questo SO faccia quello che DEVE FARE.Poi come al solito avremo pro e contro...tanto questa cosa non finira' mai. :)
    • DarkOne scrive:
      Re: Ma di cosa ci preoccupiamo!?
      La domanda è: visto che vista (:D) ha fatto il flop, faranno l'upgrade gratis da Vista ad Seven?No, perchè in caso contrario è come se mi sentissi un palo della luce dietro...con Seven non hanno fatto altro che dire: "Vista è venuto una munnezza, rimediamo con Seven" e chi lo prende lì è sempre l'utente finale.- Scritto da: Ricky
      Scusate, non per essere noioso ma...i pc di
      adesso possono gestire qualsiasi SO in commercio
      e prossimo
      all'uscita.
      XP SP3 con una itnernet security coem si deve e'
      protetto anche meglio di Vista allo stato
      brado.
      Costo XP N , costo di Vista standard N*X dove X
      e' un numero intero positivo e non minore di
      5.
      Quindi a conti fatti, velocita',
      compatibilita',sicurezza di XP stravincono su
      Vista.
      Ecco perche' vista non lo vuole nessuno, e' solo
      fronzoletti e
      UAC.
      Windows 7 pare aver recepito le problematiche di
      Vista ma anche le pecche insite in XP, gestite al
      meglio da software di terze
      parti.
      Visti i test e viste le discussioni in rete pare
      che abbiano comunque fatto un ottimo
      lavoro,riconosciuto persino dal linari e maccari
      (che brutti
      termini).
      Credo che sia arrivato il momento di finirla di
      processare e condannare qualcosa che deve ancora
      uscire nella sua
      completezza.
      Aspettiamo la versione finale,aspettiamoci una
      SP1 entro breve ( :) ) e aspettiamoci che questo
      SO faccia quello che DEVE
      FARE.
      Poi come al solito avremo pro e contro...tanto
      questa cosa non finira' mai.
      :)
      • pabloski scrive:
        Re: Ma di cosa ci preoccupiamo!?
        no macchè gratis.....questo hanno fregato miliardi di utenti per 25 anni, vuoi che comincino adesso a fare i benefattori
      • . . scrive:
        Re: Ma di cosa ci preoccupiamo!?
        ma perchè tu lo hai comprato? e pensi che lo abbiano comprato in molti vista retail? e allora cosa parli a fare??? vista è gratis come il pinguino solo che funziona
        • Ricky scrive:
          Re: Ma di cosa ci preoccupiamo!?
          Qualcuno vista lo ha comperato...lo so' che pare strano :)Ad esempio io ho dovuto spendere la bellezza di 40 euro...per la versione ultimate... :)Comunque sia l'ho povato, mi sono reso conto che era mediamente piu' pesante e lento rispetto a windows xp e che aveva qualche problemino con i giochi, sopratutto nella resa.Ma a parte questo, fila come un treno sul portatile e non mi da' certo pensieri, blocchi ne vedo pochi oramai, ci sono ma solo su determinate applicazioni magari non proprio "ben fatte" di base.Qualsiasi periferica ci collego se la cucca alla grande e al momento cisono suite disicurezza che riescono a gestirsi anche Vista senza problema.UAC sono da semopre tentato difalciarla, troppo noiosa e conoscendo macosx e SUDO posso dire che la scelta di microsoft di rompere le palle alla gente che gia' le ha girate, non ha sortito un gran bell'effetto :)Potevano implementare SUDO e via,finiva li ed eravamo tutti piu' contenti.Comunque sia, ci si lamenta tanto dei SO installati, gratiso o comperati, quando poi a bene vedere tutti sti problemi non li causano.
        • Mortaucc scrive:
          Re: Ma di cosa ci preoccupiamo!?
          - Scritto da: . .
          ma perchè tu lo hai comprato? e pensi che lo
          abbiano comprato in molti vista retail? e allora
          cosa parli a fare??? vista è gratis come il
          pinguino solo che
          funzionaE da quando "è gratis"?Che ignoranza enorme!! Cacci i soldi e non te ne accorgi neanche ...
  • gnulinux86 scrive:
    UAC facilmente aggirabile su Windows 7.
    UAC su Windows 7 è impostato su Notifica solo quando i programmi tentano di effettuare modifiche al sistema" e su "Non visualizzare notifiche quando è l'utente a modificare impostazioni di Windows, il problema sta nel fatto che la modifica al funzionamento di UAC è considerata come un intervento sulle impostazioni di Windows, è basta un semplice VBScript che emula la pressione dei tasti per disattivare completamente la funzionalità UAC di Windows 7, senza l'apparizione di alcun messaggio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 febbraio 2009 14.05-----------------------------------------------------------
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: UAC facilmente aggirabile su Windows 7.
      e quindi?
    • Lotus scrive:
      Re: UAC facilmente aggirabile su Windows 7.
      A questo punto, dato che Microsoft pur di fare felici gli utonti rende Windows 7 meno sicuro, tanto vale non metterlo prorpio il uac, visto che i malintenzionati possono dissattivarlo con un vbscript.
      • pabloski scrive:
        Re: UAC facilmente aggirabile su Windows 7.
        eh ma loro sono marpionicosì facendo possono dire di aver creato di default un sistema più sicuro, quindi meno class actions nei loro confronti, ma nel contempo non toglieranno il pane alle società di antivirus
      • learn to code before speak scrive:
        Re: UAC facilmente aggirabile su Windows 7.
        - Scritto da: Lotus
        A questo punto, dato che Microsoft pur di fare
        felici gli utonti rende Windows 7 meno sicuro,
        tanto vale non metterlo prorpio il uac, visto che
        i malintenzionati possono dissattivarlo con un
        vbscript.Con 10 righe di VBscript si disattiva non solo il DEP di XP ma anche l'uac.Sai che scopertona. Immagino che tutti i programmi che girano su vista, tipo Photoshop utilizzino uno script VB per non far apparire l'UAC.Ma vala...
    • learn to code before speak scrive:
      Re: UAC facilmente aggirabile su Windows 7.
      Modificato dall' autore il 03 febbraio 2009 14.05
      --------------------------------------------------Niente di più sbagliato.Si vede che non programmi su windows, se lo facessi, non avresti detto una boiata simile. L'UAC è una feature che implica la conoscenza e l'implementazione di chiavi di registro costruite ad hoc. Se poi vuoi fare il virusazzo che ti sXXXXX tutto pur di scavalcare l'UAC... Una programmazione pulita non contempla la simulazione di pressioni dei tasti o alterazioni dei task. Quelle sono solo XXXXXte che solitamente fanno trojan, worm e immondizia sul generis.
  • attonito scrive:
    LINUX AL TAPPETO!
    ok, cassate i miei post "linux al tappeto" e quelli delgi altri no? caTivi!
  • Non sono io scrive:
    Virus per Vista
    Parlo da utente non esperto che usa sul portatile sia Vista (di cui sono abbastanza soddisfatto) che Ubuntu 8.10. Ma qual'è un virus che ha colpito in modo violento Vista (per interdeci come "Melissa" e "I Love you" o quelli che si prendeva appena installato XP)?Grazie.
    • dovello scrive:
      Re: Virus per Vista
      Guarda che Vista è retrocomaptibile con tutti i virus per Xp, non può essere usato senza software antivirus e firewall
      • killer scrive:
        Re: Virus per Vista
        Non dire cavolate.Ad esempio I love you è un vbscript, già con un semplice windows update sotto XP avvisa prima di eseguire questi files quando scaricati dalla rete ed un virus simile (anche senza antivirus) a meno di non essere babbo non te lo prendi +- Scritto da: dovello
        Guarda che Vista è retrocomaptibile con tutti i
        virus per Xp, non può essere usato senza software
        antivirus e
        firewall
      • Non sono io scrive:
        Re: Virus per Vista
        Innanzitutto grazie per la risposta.Uso Vista da un annetto circa, ma non ho mai avuto alert o simili da parte dell'antivurus (faccio uso normale del PC, no roba craccata o siti strani).Io stavo chiedendo se c'era stato un virus che avesse fatto i danni di quelli citati sopra su Vista.Per ora nulla, o sbaglio?Cioè, io come utente di Vista, cosa mi devo preoccupare ora? Trojan, malaware o cosa?Grazie
        • pabloski scrive:
          Re: Virus per Vista
          l'attuale Conficker, che anzi sta facendo molti più danni di quelli citati
          • Non sono io scrive:
            Re: Virus per Vista
            Ok grazie. Mi stavo giusto informando su di esso :|
          • pabloski scrive:
            Re: Virus per Vista
            scusa ma qual'è il problema?sei connesso ad internet tramite un firewall? hai windows patchato?evita di usare le pendrive per trasferire dati da altri pc al tuo e sarai al sicurol'antivirus è inutile perchè è un codice polimorfico
    • guast scrive:
      Re: Virus per Vista
      Ultimamente c'è stato Conficker che ha infettato milioni di PC.Adesso i virus fanno meno notizia perchè di solito non ammazzano tutto. I virus writers si sono accorti che è molto più utile lasciare i PC infettati fuzionanti, ma con dentro backdoors, keyloggers e simili
  • ZioTano. scrive:
    sul mio computer....
    ...non devo lavorare come Administrator?Sembra un dottore che una volta mi aveva in cura. Dopo 1 mese che non riusciva a capire il motivo della mia febbre, mi disse che tenevo il termometro troppo tempo addosso....
  • Francesco_Holy87 scrive:
    Linux al tappeto
    Questa è l'ennesima dimostrazione del fatto che Windows conviene: noi riparatori di PC non guadagneremmo niente se gli utonti non ci portassero matasse di computer pieni di virus e registri sporchi :)Viva Windows!(dai che il post c'è)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 febbraio 2009 11.46-----------------------------------------------------------
    • swsw scrive:
      Re: Linux al tappeto
      se ti portano una matassa linux vdi che poi piangi per risolvere il problema
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: Linux al tappeto
        Hai presente il terminale?Con quello si risolve tutto, te lo garantisco io che ci ho fatto corsi di laurea.Se poi non basta, formattone: è quello che si fa quasi sempre quando Windows diventa un macello! Tanto le distribuzioni di Linux sono anche installabili come OEM. La scelta di inserire username e password viene proposta all'utente alla prima accensione dopo l'installazione...
        • Robynhub scrive:
          Re: Linux al tappeto
          per non parlare della distribuzione equa delle competenze e delle retribuzioni degli informatici. Tutti gli smanettoni sono buoni a formattarsi il pc. Ma pochi sono capaci di risolvere i veri problemi su linux (io il modem adsl alcatel ancora me lo sogno la notte). Cosi' si vedra' finalmente chi ha studiato e chi no. E verra' equamente ricompensato per le sue capacita' ed il suo lavoro. Altro che vendere licenze e patatine!
  • lalla63 scrive:
    sbagliato tornare indietro
    E' vero, le prime volte che usavo vista il sistema UAC mi sembrava un pò invasivo ed eccessivo.Poi capita la filosofia e fatta l'abitudine, mi ci trovo benissimo e la trovo una soluzione eccellente.Inoltre la gestione del dirito amministrativo "al volo" e proposto direttamente dal sistema è geniale e non obbliga a contorsioni per fare operazioni che richiedono diritti alti, tanto che quando uso XP come utente user mi manca tantissimo.Anche mio figlio di 14 anni l'ha capito e ci si trova benissimo sul suo PC, inoltre gli ho spiegato come e perchè ci si logga SEMPRE da utente user nell'uso normale e non sgarra proprio mai.Quindi credo che non si tratti di target, di utonti o di segretarie tontolone ma semplicemente di sane abitudini e saggio utilizzo.Sbaglia Microsoft se lo disattiva, gli utenti devono abituarsi ad usarlo così com'è su vista.
  • gnulinux86 scrive:
    Microsoft è la pseudosicurezza.
    Che piaccia o meno, come già hann scritto in molti, il target di Windows è l'utente medio, i motivi sono molteplici, Windows ha la maggiornaza solo nel settore desktop per via del preinstallato.Per come esso è strutturato se si cerca di copiare la scissione dei privilegi utente dei sistemi *nix come il "sudo" di Ubuntu, si ottiene un applicazione illogica come UAC.Per il target di Windows cioè gli utonti, il UAC di Vista è troppo noioso ed illogico, Microsoft che tiene molto a questa grossa fetta di utenti su Windows 7 è corsa ai ripari, aumentando il numero livelli di scelta del UAC, che su Windows 7 parte con un livello molto permessivo(mi ricorda quasi XP) che da meno sicurezza, ma che fa felice gli utonti.
    • di passaggio scrive:
      Re: Microsoft è la pseudosicurezza.
      puntare all'utente medio non mi sembra una cosa negativa... allora chiudiamo la fiat ad esempio... o la benetton...
  • Giechi Cian scrive:
    Ma ancora parlate di utonti?????
    Ancora non avete capito che l'utonto é abituato a non leggere, ne si documenta, ne usa google o forum per problemi tecnici, ne tanto meno si ricorda le password.E' inutile parlare di questa categoria che rappresenta la stragrande maggioranza degli utilizzatori di PC.Microsoft se ne é resa conto, e ha limitato i danni per non sentire le lamentele degli UTONTI.La vera innovazione sarebbe stata quella di disabilitare, per default, il login come amministratore sul pc e di semplificare l'esecuzione dei programmi con il runas.Con Linux gli utenti si loggherebbero come root per non ricevere più accessi negati, fatevene una ragione!!!!
    • pabloski scrive:
      Re: Ma ancora parlate di utonti?????
      d'accordo ma l'ultima parte è impossibile....le distro come ubuntu non permettono di loggarsi come root....ergo come fa l'utonto a loggarsi come root?
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: Ma ancora parlate di utonti?????
        Ricompili il kernel in modo da loggarti come root... Ma a questo punto non sei un utonto, e se non lo sei sai che stai facendo una grande XXXXXXX!
        • Fuffa scrive:
          Re: Ma ancora parlate di utonti?????
          hahaha ricompilare il kernel per poter usare root su ubuntu... bella questa...
          • troll scrive:
            Re: Ma ancora parlate di utonti?????
            ricompili il kernel e metti mano al saldatore per loggarti come root
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Ma ancora parlate di utonti?????
            Era una frase satirica per dire che il kernel di Linux può essere ricompilato a proprio piacimento, a differenza di Windows...
      • Simon the Sorcerer scrive:
        Re: Ma ancora parlate di utonti?????
        - Scritto da: pabloski
        d'accordo ma l'ultima parte è impossibile....

        le distro come ubuntu non permettono di loggarsi
        come root....ergo come fa l'utonto a loggarsi
        come
        root?Ctrl+Alt+F2login come utenteCtrl+Alt+Backspacesudo su -inserisci la passwordet voilà! l'impossibile diventa possibile!
        • pabloski scrive:
          Re: Ma ancora parlate di utonti?????
          da terminale ovviamentema parliamo di utonti
          • The Bishop scrive:
            Re: Ma ancora parlate di utonti?????
            - Scritto da: pabloski
            da terminale ovviamente

            ma parliamo di utontiAppunto, San Google e Ubuntu Forums provvedono...
          • pabloski scrive:
            Re: Ma ancora parlate di utonti?????
            l'hanno già fatto santo? :D
        • The Bishop scrive:
          Re: Ma ancora parlate di utonti?????
          - Scritto da: Simon the Sorcerer
          - Scritto da: pabloski

          d'accordo ma l'ultima parte è impossibile....



          le distro come ubuntu non permettono di loggarsi

          come root....ergo come fa l'utonto a loggarsi

          come

          root?

          Ctrl+Alt+F2

          login come utente

          Ctrl+Alt+Backspace

          sudo su -

          inserisci la password

          et voilà! l'impossibile diventa possibile!Bastava aprire xterm o Konsole...
    • simone scrive:
      Re: Ma ancora parlate di utonti?????
      - Scritto da: Giechi Cian
      Ancora non avete capito che l'utonto é abituato a
      non leggere, ne si documenta, ne usa google o
      forum per problemi tecnici, ne tanto meno si
      ricorda le
      password.
      E' inutile parlare di questa categoria che
      rappresenta la stragrande maggioranza degli
      utilizzatori di
      PC.
      Microsoft se ne é resa contoMettetevela via che, a parte una ristretta minoranza di appassionati/tecnici, tutte le altre persone aspirano a vedere il computer come un elettrodomestico, un mezzo per fare qualcosa di utile per loro (vedere foto/filmati, farsi CD, comunicare, scrivere,...) e basta: ogni cosa che va al di fuori di questo (antivirus, login, script, installazioni,...) viene avvertito come un inutile appesantimento e non vedono l'ora che esca il computer/S.O. con cui basterà premere un pulsante per accenderlo istantaneamente e poi comandarlo a voce & ditate; una volta finito, si ripremerà il bottonoe per spegnerlo altrettanto istantaneamente (altro che "Salva impostazioni, logout, kill xterm,...).La Microsoft ora pare averlo capito (e prima ancora la Apple che però ha scelto fin dall'inizio una politica un po' isolata [in termini di espandibilità e, soprattutto un tempo , di prezzi]).E' un po' come le auto: un tempo richiedevano maggiore attenzione per tutto (tirare l'aria/lo starter in partenza, ricordarsi di fare i numerosi e frequenti tagliandi, rabboccare l'acqua della batteria, fare la doppietta, dosare il gas/freno su terreni viscidi...): ora sono diventate maggiormente "indipendenti" con minori problematiche in partenza [minimo più alto finchè non è calda], ricordando i tagliandi (peraltro lunghi), batterie sigillate, cambi sincronizzati anche per la retro, ASR/ABS/ESP... e sono utilizzate senza problemi anche da parte di chi le intende semplicemente un mezzo per andare da A a B, pur persistendo gli appassionati che si preoccupano del tipo di olio, gli additivi,...Gli appassionati potranno lamentarsi che a causa degli Utontomobilisti stanno sparendo i termometri dell'acqua & olio, che le auto sono meno divertenti da guidare al limiote, però i mezzi stanno diventando più semplici ed affidabili per tutti: nonostante qualche rimpianto, alla fine viaggeremo TUTTI più comodi perchè è questa l'evoluzione.
  • bugbuster scrive:
    ma sto UAC
    scusate eh ma a parte che l'uac l'ho disabilitato dopo qualche ora ma la domanda è questa: a cosa serve un sistema di sicurezza che non fa altro che chiederti solamente se "sei sicuro di volerlo fare"?E l'utente li a cliccare solamente "si, sono sicuro", neanche uno straccio di richiesta password.Ma cos'è? Un sistema di sicurezza per i puffi?No dai seriamente, datemi una spiegazione a tutto ciò? C'è? Non la vedo io? E perchè ca**o in windows si ostinano a mettere di default la password di administrator nulla?.
    • gina scrive:
      Re: ma sto UAC
      - Scritto da: bugbuster
      E perchè ca**o in windows si ostinano a mettere
      di default la password di administrator
      nulla?.Non su Vista.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: ma sto UAC
        Guarda che su Vista prima di poterlo utilizzare devi impostare la password d'amministratore, che devi digitare ogni volta che accendi il pc.
        • renato scrive:
          Re: ma sto UAC
          - Scritto da: gnulinux86
          Guarda che su Vista prima di poterlo utilizzare
          devi impostare la password d'amministratorequindi è non nulla.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: ma sto UAC
          - Scritto da: gnulinux86
          Guarda che su Vista prima di poterlo utilizzare
          devi impostare la password d'amministratore, che
          devi digitare ogni volta che accendi il
          pc.Cioè la macchina non può fare un reboot in automatico ad esempio se manca la luce?Ottimo per il P2P!
          • gnulinux86 scrive:
            Re: ma sto UAC
            Anche se fai il riavvio ti chiede la password per accedere, a meno che non attivi l'account di Super Amministratore.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: ma sto UAC
            - Scritto da: gnulinux86
            Anche se fai il riavvio ti chiede la password per
            accedere, a meno che non attivi l'account di
            Super
            Amministratore.Ah! UnaXXXXXta pazzesca, quindi devo stare li a fare il log tutte le volte! Incomincio a capire perchè dicono che l'UAC rompe!
          • panda rossa scrive:
            Re: ma sto UAC
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: gnulinux86

            Guarda che su Vista prima di poterlo utilizzare

            devi impostare la password d'amministratore, che

            devi digitare ogni volta che accendi il

            pc.


            Cioè la macchina non può fare un reboot in
            automatico ad esempio se manca la
            luce?
            Ottimo per il P2P!Ancora meglio per i server!Voglio vedere come fa a ripartire un server se va via la corrente il venerdi sera!Ci va' li' il panzone sballonzolante a digitare la password?
          • . . scrive:
            Re: ma sto UAC
            compra un ups e non rompere il XXXXX, troll maledetto cmq si può ativare un login automatico, ma a quel punto avresti da ridire sulla sicurezza, fate pena
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: ma sto UAC
            - Scritto da: . .
            compra un ups e non rompere il XXXXX, troll
            maledetto cmq si può ativare un login automatico,
            ma a quel punto avresti da ridire sulla
            sicurezza, fate
            penaAh meno male, mi stavo preoccupando, sarebbe stato un'ulteriore motivo per non passare a vista!
        • di passaggio scrive:
          Re: ma sto UAC
          eh? :-Oma dove?
    • mura scrive:
      Re: ma sto UAC
      - Scritto da: bugbuster
      scusate eh ma a parte che l'uac l'ho disabilitato
      dopo qualche ora ma la domanda è questa: a cosa
      serve un sistema di sicurezza che non fa altro
      che chiederti solamente se "sei sicuro di volerlo
      fare"?
      E l'utente li a cliccare solamente "si, sono
      sicuro", neanche uno straccio di richiesta
      password.
      Ma cos'è? Un sistema di sicurezza per i puffi?
      No dai seriamente, datemi una spiegazione a tutto
      ciò? C'è? Non la vedo io?Guarda io me la sono spiegata così poi naturalmente tutto quello che seguirà è imho:non avendo la più pallida idea di come gestire un livello di sicurezza più elevato nel kernel di Vista e per non dover stravolgere tutto quello a cui gli utenti erano abituati (utente amministratore usato per il lavoro normale, password blank, login automatici ecc ecc.) hanno implementato questo fantastico sistema di sicurezza avanzata con il semplice scopo di potersi parare il fondoschiena in caso di XXXXXX di qualche tipo dal momento che è l'utente che (consapevole o semplicemente esasperato) autorizza l'installazione di qualsiasi cosa.Francamente e senza voler scatenare polemiche ma il problema fondamentale di windows non è windows stesso ma l'abitudine dell'utenza.In quanti usano il proprio computer con un utente che non sia amministratore della macchina, addirittura molti programmi windows sono scritti dando per scontato che l'utente lo sia per cui figuriamoci.Ora immaginiamo che microsoft domani butti fuori un SO che impone all'utente di non essere amministratore della macchina ma che richieda un sistema a la unix con i vari sudo e compagnia bella per configurare la macchina, come potrebbe reagire la comunità di utenti ? Come minimo chiederebbe come sia possibile reimpostare il precedente sistema di security.
      • bugbuster scrive:
        Re: ma sto UAC
        Ma infatti mi rendo conto che con microsoft la storia è quella del muro di gomma, è solo che ogni tanto mi dimentico chi sono e dove vivo e mi ritrovo nel corpo di un utente normale come fossi un ultracorpo e mi si chiude la vena della polemica.Da un certo punto di vista non esiste miglior sistema operativo di microsoft, da un altro punto di vista no.Tutto qui.
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: ma sto UAC
          secondo me la Microsoft dovrebbe lasciare durante l'installazione o al primo avvio, la scelta agli utenti su come impostare il livello di sicurezza. In questo modo chi disattiva l'account amministratore per una maggiore sicurezza, o lo attiva per una maggiore facilità, sa a cosa va incontro.
  • nome e cognome scrive:
    Non vedo grosse novità
    E' il punto di partenza ad essere sbagliato: è l'esecuzione dello script da amministratore ad essere la falla.Prendiamo linux per esempio: non c'è uac, anzi. Da root si può fare praticamente qualunque cosa. Uno script che cancelli l'hard disc sfrutta una qualche falla se eseguito da root? no. Il principio è lo stesso.Il problema è mentale: non si dovrebbe neppure potersi loggare come amministratore, posto che ora c'è lo UAC o il run-as . Eppure la gente lo fa. E a volte lo fa anche in linux.Inutile e capzioso dare la colpa agli sviluppatori (di windows o di linux, non importa).
    • pabloski scrive:
      Re: Non vedo grosse novità
      però la sicurezza è un proXXXXX, dunque la prima cosa da fare è tagliare tutte le possibili strade d'acXXXXX al malwareio trovo che la possibilità di iniezione di codice in-process sia estremamente pericolosa....nella pratica è usata da debugger, profiler, ecc.... ma sul fronte malware praticamente la usano tutti.....così facendo crei un buco enorme nella sicurezza del sistema....l'achero di turno ti crea un exe con un malware binded, l'utente scarica il suo crack e nel contempo ottiene il seriale che gli interessava + una bella infezioneil discorso di bloccare l'utente admin è assurdo, altrimenti diventa impossibile installare qualsiasi tipo di software
  • Gatemare scrive:
    Vista non è piaciuto?
    ... agli ordini!! lo rinominiamo in windows 7 e lo ripresentiamo e l'utonto è felice
    • antani scrive:
      Re: Vista non è piaciuto?
      ma hai provato Windows 7 prima di scrivere?
      • Gatemare scrive:
        Re: Vista non è piaciuto?
        l'ho visto da degli amici.... e sinceramente.. non capisco dove sia la differenza da vistaè una presa per il XXXX...avevano paura di continuare a chiamarlo così... e gli hanno chiamato nome... e si sono messi lontano dalle critiche dicendo che è una beta... ma allora vista cosa è? una alfa? (una alfa 33)
        • pseudopsiche scrive:
          Re: Vista non è piaciuto?
          - Scritto da: Gatemare
          l'ho visto da degli amici.... e sinceramente..
          non capisco dove sia la differenza da
          vista


          è una presa per il XXXX...


          avevano paura di continuare a chiamarlo così... e
          gli hanno chiamato nome... e si sono messi
          lontano dalle critiche dicendo che è una beta...
          ma allora vista cosa è? una alfa? (una alfa
          33)Concordo, seven è vista rimarchiato.NON REGGE NEPPURE LA STORIA DEI MENO PROCESSI attivi all'avvio....Prendete vista, Non installategli antivirus (servono a nulla) non installate altri sw mattoni quali nero e altre XXXXXXXXX stra note e avrete un vista usabile...certo l'hd vi maicnerà i maroni...ma se non volete dargli soldi a quei ladri di MS...chi ha vista se lo tenga...chi ha xp...se lo tiene pure a sto giro..e MS sfornerà windows 8 fra MENO di un anno...LOL
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?
            - Scritto da: pseudopsiche
            - Scritto da: Gatemare

            l'ho visto da degli amici.... e sinceramente..

            non capisco dove sia la differenza da

            vista





            è una presa per il XXXX...





            avevano paura di continuare a chiamarlo così...
            e

            gli hanno chiamato nome... e si sono messi

            lontano dalle critiche dicendo che è una beta...

            ma allora vista cosa è? una alfa? (una alfa

            33)

            Concordo, seven è vista rimarchiato.

            NON REGGE NEPPURE LA STORIA DEI MENO PROCESSI
            attivi
            all'avvio....

            Prendete vista, Non installategli antivirus
            (servono a nulla) non installate altri sw mattoni
            quali nero e altre XXXXXXXXX stra note e avrete
            un vista usabile...certo l'hd vi maicnerà i
            maroni...ma se non volete dargli soldi a quei
            ladri di MS...chi ha vista se lo tenga...chi ha
            xp...se lo tiene pure a sto giro..e MS sfornerà
            windows 8 fra MENO di un
            anno...LOLSe veramente Win 7 fosse così, ma per fortuna pare che sia un pò meglio, non credo proprio che il mercato darebbe il tempo a M$ di fare un'ulteriore versione, ma passerebbe in massa a Linux, cosa che comunque accadra anche se in tempi più lunghi, vedi il crescente sostegno a Linux dell'industria IT Intel in testa!
          • Mr.God scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Se veramente Win 7 fosse così, ma per fortuna
            pare che sia un pò meglio, non credo proprio che
            il mercato darebbe il tempo a M$ di fare
            un'ulteriore versione, ma passerebbe in massa a
            LinuxQuanto sei buffo, ma se penso che tu credi veramente a ció che dici, mi spaventi.
          • Shiba scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?
            - Scritto da: Mr.God
            Quanto sei buffo, ma se penso che tu credi
            veramente a ció che dici, mi
            spaventi.Non giocare a chi è normale e chi no, potresti fare una brutta figura :D
          • Mr.God scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?
            - Scritto da: Shiba
            Non giocare a chi è normale e chi no, potresti
            fare una brutta figura
            :DDisse il tizio che non aveva preso le medicine.
          • Shiba scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?
            - Scritto da: Mr.God
            - Scritto da: Shiba

            Non giocare a chi è normale e chi no, potresti

            fare una brutta figura

            :D

            Disse il tizio che non aveva preso le medicine.Banale :P
          • DarkOne scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?
            LOL, sono d'accordo.- Scritto da: Mr.God
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Se veramente Win 7 fosse così, ma per fortuna

            pare che sia un pò meglio, non credo proprio che

            il mercato darebbe il tempo a M$ di fare

            un'ulteriore versione, ma passerebbe in massa a

            Linux

            Quanto sei buffo, ma se penso che tu credi
            veramente a ció che dici, mi
            spaventi.
          • Gatemare scrive:
            Re: Vista non è piaciuto?

            Se veramente Win 7 fosse così, ma per fortuna
            pare che sia un pò meglio, non credo proprio che
            il mercato darebbe il tempo a M$ di fare
            un'ulteriore versione, ma passerebbe in massa a
            Linux, cosa che comunque accadra anche se in
            tempi più lunghi, vedi il crescente sostegno a
            Linux dell'industria IT Intel in
            testa!Ma non mi dire?! Aspetta che la pongo sotto un'altra forma"se bush avesse veramente fatto guerra all'iraq per il petrolio... la coscenza del mondo lo avrebbe fermato con amore e armonia"
        • fox82i scrive:
          Re: Vista non è piaciuto?
          - Scritto da: Gatemare ==
          uno che non sa niente e sparla di proposito!
          l'ho visto da degli amici.... e sinceramente..
          non capisco dove sia la differenza da
          vista
          Vedere e provare sono cose diverse quindi sei un troll

          è una presa per il XXXX...

          ma se non l'hai usato come diavolo fai a dire certe cose? Quindi super TROLL!
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: Vista non è piaciuto?
      - Scritto da: Gatemare
      ... agli ordini!! lo rinominiamo in windows 7 e
      lo ripresentiamo


      e l'utonto è feliceSi ma il problema e' che ormai sparate le solite XXXXXXXhttp://vistabuntu.wordpress.com/2009/01/10/le-perle-su-windows-ovvero-le-scomode-verita-rivelate-a-tutti/Toh leggete e inventatene di nuove per favore, ormai siete monotoni.
  • evilripper scrive:
    Livello di sicurezza in piu'!?
    che un attacco del genere dovrebbe venire veicolato da un file arrivato da Internet, e che il sistema operativo dovrebbe comunque avvisare che si sta per eseguire del codice scaricato dalla rete e che dunque potrebbe non essere sicuro. Un livello di sicurezza in più, quindi, esiste già: e ci sono anche altri espedienti che possono mettere al sicuro dalla vulnerabilità descritta da Zheng. Ma cos'e' sta XXXXXXX??Livello di sicurezza in piu'!???WinXP sta cosa la fa da anni!
  • mauro scrive:
    sicurezza? ci pensa l'utente
    bello l'UAC, bello l'account administrator disabilitato per default, belli i file che arrivano da internet. Il problema centrale e' l'utente, ignaro e ignorante, che non sa, o che se ne strafrega e il sistema gli va appresso. meta' della gente che conosco clicca su qualsiasi cosa gli arrivi, senza preoccuparsi delle possibili conseguenze. E qui la sicurezza serve a poco. Ma non si riesce a fare un windows con un account administrator bloccato subito fin dall'installazione e dove ogni operazione delicata richieda prima la canonica pwd amministrativa? vedi mac, vedi linux... Noi no. subito Admin.....evvai che la frittata e' fatta.
    • pentolino scrive:
      Re: sicurezza? ci pensa l'utente
      quoto, anche perchè sappiamo benissimo che l' utonto NON andrà a disabilitare l' account di admin ma lascerà il sistema esattamente come gli è stato installato. E vai con virus, trojan e compagnia bella...Io non so, su linux il "sudo" funziona benissimo, sul mac per certe operazioni ti chiede la password e, seppure IMHO meno efficace del "sudo", alla fine funziona senza rompere troppo le scatole.Su Win nel 2009 un meccanismo decente di questo tipo deve ancora arrivare... mah!
      • Blackstorm scrive:
        Re: sicurezza? ci pensa l'utente
        - Scritto da: pentolino
        quoto, anche perchè sappiamo benissimo che l'
        utonto NON andrà a disabilitare l' account di
        admin ma lascerà il sistema esattamente come gli
        è stato installato. E vai con virus, trojan e
        compagnia
        bella...Scusa, ma tu hai mai sentito parlare di vista? L'utente base è un admin- non admin, soluzione molto pratica tant'è che pure ubuntu la adotta (sebbene con meccaniche un filo diverse, per forza di cose).
        Io non so, su linux il "sudo" funziona benissimo,
        sul mac per certe operazioni ti chiede la
        password e, seppure IMHO meno efficace del
        "sudo", alla fine funziona senza rompere troppo
        le
        scatole.
        Su Win nel 2009 un meccanismo decente di questo
        tipo deve ancora arrivare...
        mah!Il meccanismo è già arrivato. Ed è molto più decente di quanto tu possa pensare, visto che quando clicchi sulla conferma (se giri con account admin) o dai la password (quando il tuo utente non è admin), parte anche il secure desktop che disabilita qualsiasi servizio stia girando, in modo da evitare keylogger e clickjacking.
        • pentolino scrive:
          Re: sicurezza? ci pensa l'utente
          certo l' UAC è così decente che dopo una sola versione lo stanno già rivoluzionando (forse perchè è stata una delle "feature" più contestate di Vista? chissà...)http://it.youtube.com/watch?v=bdamTCcV8Iook che è marketing della apple ma direi che rende bene l' idea, su vista ti chiede l' autorizzazione anche per poterti scaccolare, chiaro che l' utonto appena capisce come si fa lo disattiva perchè molesto e quindi è come se non ci fosse (mai sentito la favola di "al lupo, al lupo"?).Su Ubuntu ed anche (un po' più molesto) sul Mac il tutto funziona benissimo da anni.
    • gina scrive:
      Re: sicurezza? ci pensa l'utente
      - Scritto da: mauro
      e dove ogni operazione
      delicata richieda prima la canonica pwd
      amministrativa?inserire la password può essere ancora più pericoloso per l'utonto, in quanto al primo attacco l'utonto dara il piatto servito agli aggressori inserendo la propria password... e saranno dolori!
      • gnulinux86 scrive:
        Re: sicurezza? ci pensa l'utente
        Guarda che inserire la password per svolgere una funzione che richiede i privilegi d'amministratore, non significa mostrare o dare la password ai presunti aggressori, deduco che tu non abbia idea di come funzioni la scissione dei privilegi utente sui sistemi *nix.
        • paolo scrive:
          Re: sicurezza? ci pensa l'utente
          - Scritto da: gnulinux86
          deduco che tu
          non abbia idea di come funzioni la scissione dei
          privilegi utente sui sistemi
          *nix.io so soltanto che quando uso linux ho tantissimi accessi negati e non posso fare niente e devo ogni volta digitare il comando sudo. E' veramente uno stress, peggio che lo UAC.
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            - Scritto da: paolo
            - Scritto da: gnulinux86

            deduco che tu

            non abbia idea di come funzioni la scissione
            dei

            privilegi utente sui sistemi

            *nix.

            io so soltanto che quando uso linux ho tantissimi
            accessi negati e non posso fare niente e devo
            ogni volta digitare il comando sudo. E' veramente
            uno stress, peggio che lo
            UAC.Perchè tu ti ostini a lavorare nella tree / dove solo root ha i permessi di agire; infatti ogni utente ha potere di vita e di morte all'interno della sua $HOME (ogni capitano sulla propria nave è re, ma per far alzare il vento durante la bonaccia essere re non è sufficente; bisogna elevarsi al livello di divinità per eseguire tale operazione).Se vuoi agire senza inserire sudo, semplicemente limitati ad agire nella tua $HOME.
          • paolo scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            - Scritto da: Simon the Sorcerer
            Perchè tu ti ostini a lavorare nella tree / dove
            solo root ha i permessi di agire; Non centra. Spesso ottengo sempre acXXXXX negato o insufficienza di privilegi nell'eseguire certi programmi in linux. E' una rottura
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            - Scritto da: paolo
            - Scritto da: Simon the Sorcerer

            Perchè tu ti ostini a lavorare nella tree / dove

            solo root ha i permessi di agire;

            Non centra. Spesso ottengo sempre acXXXXX negato
            o insufficienza di privilegi nell'eseguire certi
            programmi in linux. E' una
            rotturaTree *NIX (eseguibili)/sbin:/usr/sbin:/usr/local/sbinI programmi quivi contenuti possono avere effetti sensibili sul sistema, e ciò implica che solo root può utilizzarli/bin:/usr/bin:/usr/local/binI programmi quivi contenuti non hanno effetti, oppure gli effetti sono legati all'account utente e/o alla sua home, oppure possono essere utilizzati sia localmente sia system-wide quindi salvo utilizzo system-wide non necessita dei privilegi di root.Esempi: ifconfig modifica le impostazioni di rete della macchina e quindi può essere usato solo da root; rm può essere utilizzato localmente dall'utente user nelle cartelle di sua proprietà e/o ove ha permessi di scrittura, tuttavia user non può fare rm -rf /boot in quanto la tree principale / è di proprietà esclusiva di root, e inoltre eseguendo tale operazione modifcherebbe l'intera macchina rendendola inabile al boot.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            Su Linux non hai accessi negati, se devi svolgere mansioni che richiedono i privilegi di root, ti viene chiesta la password, sudo non c'è in tutte le distro Linux, esempio c'è su Ubuntu ma non su Debian.Se cerchi un sistema per utonti rimani su Windows che ti da tutta la libertà che desideri, ma se cerchi maggiore sicurezza devi addatarti a Linux.
          • renato scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            - Scritto da: gnulinux86
            Su Linux non hai accessi negati, se devi
            svolgere mansioni che richiedono i privilegi di
            root, ti viene chiesta la passwordFALSO. In linux Compare la scritta "acXXXXX negato" o "issuficienza di privilegi.".
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            Se vuoi accedere ai file di sistema con un programma, devi aprirlo con sudo. Ma sinceramente a parte per gli aggiornamenti ed installazioni di programmi, è difficile che un programma tocchi i file di sistema.Oppure sei come quelli che per esempio, un plugin o un tema di un programma lo mette nella cartella usr/share/nmprog invece di metterlo nella home.Spunta l'opzione di mostrare i file nascosti nella home e vedi quante belle cose ci trovi :D
          • gnulinux86 scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            Scusa ma di che distro stai parlando??
          • Blackstorm scrive:
            Re: sicurezza? ci pensa l'utente
            - Scritto da: gnulinux86
            Su Linux non hai accessi negati, se devi
            svolgere mansioni che richiedono i privilegi di
            root, ti viene chiesta la password, sudo non c'è
            in tutte le distro Linux, esempio c'è su Ubuntu
            ma non su
            Debian.A parte questo, s eio devo modificare file di sistema, e permessi in file di sistema, devo per forza aprire il terminale e fare il sudo da lì, su ubuntu. Sarebbe molto più comoda un prompt che mi chiede la password o la possibilità di eseguire il file manager come root direttamente da GUI. Sul motivo per cui devo cambiare permessi o modificare file, ti dico solo "drupal". Se lo conosci sa che in fase di configurazione devi dare i permessi di scrittura ad un file e poi levarli.Piuttosto stressante farlo ogni volta da terminale.
            Se cerchi un sistema per utonti rimani su Windows
            che ti da tutta la libertà che desideri, ma se
            cerchi maggiore sicurezza devi addatarti a
            Linux.No. Linux si deve adattare all'utente se vuole sfondare nel mercato desktop.
  • paperonk scrive:
    Windows 7 ennesimo flop.
    Questo Windows7 assume sempre più i contorni dell'ennesimo fallimento, questa scelta di renderlo volutamente insicuro per far contenti gli utonti è assurda.Ormai Microsoft vive solo di preinstallato e di utonti.
    • Giuda Iscariota scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.
      ok dai torna a giocare coi gadget con superkaramba
      • The Bishop scrive:
        Re: Windows 7 ennesimo flop.
        - Scritto da: Giuda Iscariota
        ok dai torna a giocare coi gadget con superkarambaGia', tanto inutili, pacchiani e pesanti che li hanno pure copiati in Windows 7...
    • ciaccio scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.
      - Scritto da: paperonk
      Questo Windows7 assume sempre più i contorni
      dell'ennesimo fallimento, questa scelta di
      renderlo volutamente insicuro per far contenti
      gli utonti è
      assurda.
      Ormai Microsoft vive solo di preinstallato e di
      utonti.Un fallimento che, conta gia lo 0,22% prima di uscire....
    • aaaaaaaaaaa a scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.
      - Scritto da: paperonk
      Questo Windows7 assume sempre più i contorni
      dell'ennesimo fallimento, questa scelta di
      renderlo volutamente insicuro per far contenti
      gli utonti è
      assurda.
      Ormai Microsoft vive solo di preinstallato e di
      utonti.si ok ciao
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.

      Ormai Microsoft vive solo di preinstallato e di
      utonti.luogo comune
    • The Bishop scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.
      - Scritto da: paperonk
      Questo Windows7 assume sempre più i contorni
      dell'ennesimo fallimentoErrore.IMHO Windows 7 sara' un grande sucXXXXX, in gran parte grazie ai malumori instillati con la sVista precedente.
      , questa scelta di
      renderlo volutamente insicuro per far contenti
      gli utonti è
      assurda.Assurda per chi e' consapevole dello strumento che sta utilizzando, ovvero per il 15% delle persone che usano il PC.
      Ormai Microsoft vive solo di preinstallato e di
      utonti.Te ne sei accorto solo ora ?
      • Blackstorm scrive:
        Re: Windows 7 ennesimo flop.
        - Scritto da: The Bishop
        - Scritto da: paperonk

        , questa scelta di

        renderlo volutamente insicuro per far contenti

        gli utonti è

        assurda.

        Assurda per chi e' consapevole dello strumento
        che sta utilizzando, ovvero per il 15% delle
        persone che usano il
        PC.
        Ma fra tutti e due, mi spiegate quale parte di "servono i diritti di amministratore per eseguire lo script" non avete capito? O siete davvero così ignoranti delle più elementari basi della sicurezza?
        • The Bishop scrive:
          Re: Windows 7 ennesimo flop.
          - Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: The Bishop

          - Scritto da: paperonk



          , questa scelta di


          renderlo volutamente insicuro per far contenti


          gli utonti è


          assurda.



          Assurda per chi e' consapevole dello strumento

          che sta utilizzando, ovvero per il 15% delle

          persone che usano il

          PC.



          Ma fra tutti e due, mi spiegate quale parte di
          "servono i diritti di amministratore per eseguire
          lo script" non avete capito? Su Windows 7, come su Vista, l'utente ha i privilegi da amministratore di default (la differenza e' che in Vista l'UAC interviene ugualmente mentre su 7 no).
          O siete davvero così
          ignoranti delle più elementari basi della
          sicurezza?Cito dall'articolo: Innanzi tutto l'utente può, a suo piacimento, variare le impostazioni UAC per ripristinare una modalità simile a quella di Vista. Noiosa, probabilmente, con i suoi continui alert di sicurezza che interrompono il lavoro, ma efficace. In secondo luogo, ma questo è un obiettivo che dovrebbe essere quasi dato per scontato, si potrebbe evitare di lavorare (o usare il proprio PC per diletto) utilizzando un account Administrator: che è la modalità di default al termine dell'installazione, ma che buona norma vorrebbe disattivata non appena si terminano le normali procedure di manutenzione della macchina. Quale parte di "account Administrator: che è la modalità di default" non ti e' chiara ?Si, lo so, consiglia anche di disabilitarla dopo l'installazione, ma chi lo fa realmente ? Solitamente non lo fanno neppure la maggior parte degli OEM (per le versioni precedenti, si intende).Ah, visto che nel post precedente NON ho parlato di nozioni di sicurezza dei sistemi, da dove evinci la mia (da te presunta) totale ignoranza in materia ?
      • Giuda Iscariota scrive:
        Re: Windows 7 ennesimo flop.
        ma appena due post piu sotto lo stesso 15% sono gli utenti che prendono virus.. ma le percentuali da dove le prendete?XXXXXXX che tristezza...
    • Beppe scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.
      - Scritto da: paperonk
      Questo Windows7 assume sempre più i contorni
      dell'ennesimo fallimento, questa scelta di
      renderlo volutamente insicuro per far contenti
      gli utonti è
      assurda.
      Ormai Microsoft vive solo di preinstallato e di
      utonti.Purtroppo sarà un sucXXXXX sicuro, perchè tutte le ditte stanno per aggiornare ormai i pc obsoleti con xp, allora la domanda che si faranno sarà linux o il nuovo windows?Naturalmente opteranno per il nuovo windows per via dei vari applicativi già acquistati e in loro possesso.Detto ciò avrà un grande sucXXXXX di vendite anche se fosse una gran cagata, però microsoft non si può permettere un altro flop e con questo nuovo os ci proporrà quello richiesto dagli utenti, velocità leggerezza affidabilità magari peccando un po in sicurezza, ma è inevitabile, se non vuoi che ti chieda lui cosa deve fare, lui lo farà sempre anche nei casi in cui non dovrebbe, rimane sempre una soluzione, fatevi una macchina virtuale e provate l'installazione li, se va tutto bene procederete con la stessa anche su quella reale!!!
    • simone scrive:
      Re: Windows 7 ennesimo flop.
      - Scritto da: paperonk
      Questo Windows7 assume sempre più i contorni
      dell'ennesimo fallimentoMah, sono dell'avviso esattamente opposto: trovo che stavolta Microsoft abbia messo a fuoco le esigenze dell'utente (e non dei venditori di hardware o delle major musicali/cinema), spostandosi verso un'usabilità Apple ed allontanandosi da tentazioni linare di frammentazione delle scelte per l'utente. Il S.O. fornirà di serie l'indispensabile per utenti con esigenze "comuni" (navigare, masterizzare, gestire la posta [WindowsMail], leggere documenti [Wordpad apre gli .odt di OpenOffice!]).Ho provato con molti dubbi la beta in dual boot con XP su un portatile nuovo recente (P8400, 3G ram): con i limiti di una beta, è già più fluido rispetto ad XP SP3, installa ed apre i programmi in un lampo anche tenendo diversi aperti, come consumo di memoria siamo lì, ha un' "attenzione" verso l'utente molto migliore (nel senso di facili update, feedback (almeno in fase beta, ti avvisa se un certo software a qualcun altro ha dato problemi), help veramente utili, facile acXXXXX a tutte le risorse grazie ad uno splendido help con ricerca incrementale ed ai collegamenti ipertestuali tra le varie voci) ed ancora non ho potuto sperimentare la (dichiarata) facilità di condivisione di risorse in rete wifi, il supporto per i multi-touch (i prezzi dei touch-screen applicabili ai monitor sono scesi: per me faranno fare un bel salto verso lo status di elettrodomestico al computer...).Prima ero contento di XP, ma ora che ho provato W7 non lo sono più tanto e mi manca la sua fluidità: purtroppo devo aspettare che amplino un po' il supporto di driver per poterlo usare (oltre al fatto che non intendo lavorare con una beta a scadenza).
  • James Kirk scrive:
    UAC ? basta un buon antivirus
    Il mpi PC più recente ha Vista SP1 (e, seppure con i suoi difetti, non fa poi così schifo come si legge).Il mio "System Builder" (il fai da te mi ha stufato) mi ha stupito favorevolmente consegnandomi il PC con UAC pre-disabilitato; mi ha detto che fa così con tutte le macchine Vista che consegna.Basta fare cosi anche per Win7 ... dovè il problema ?Buonanotte a tutti.
    • . . scrive:
      Re: UAC ? basta un buon antivirus
      bravo furbacchione!!!!peccato che anche il miglior antivirus non abbia il 100% di rilevazione virus... mentre un malware che tenti di attaccare il sistema con diritti user non può fare nulla...Vista con uac è più sicuro di vista più antivirus...ps: il tuo "System Builder".... è un pirlone
      • paolinovaiv aivai scrive:
        Re: UAC ? basta un buon antivirus
        sarà ma ho visto pc infettati anche con uac... forse perchè l'utente esasperato fa' l'uomo del monte.secondo me l'unica soluzione per evitare virus sarebbe un sistema a repository o uno store come app store. in questo modo tutti i programmi sarebbero sicuri.
        • . . scrive:
          Re: UAC ? basta un buon antivirus
          Io non la capisco tutta questa esasperazione, uso vista sp1 e finita la fase iniziale di installazione s.o. e programmi (eseguite con account admin poi disattivato per passare ad account user)le volte che l' uac richiede la password sono davvero rare!!! nell' ordine di un paio a settimana o meno... ma ditemi un po cosa ci fate con windows che richiede tutti questi permessi, state sempre a giocare con le impostazioni di sistema? allora usate linux!!! Son proprio curioso qualcuno che faccia qualche esempio replicabile di uac esasperante perfavore!!!!!
          • Darkat scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            tutte le volte che apro il mio programma per masterizzare l'uac mi chiede se devo permettere l'avvio(premetto che è stao un programma incluso nello stesso vista al momento dell'acuisto del portatile) questo già è esasperante di per se, per non parlare poi del mio bluetooth...ogni volta che lo attacco non riconosce la periferica e arriva uac e poi mi fa 4domande per il riconoscimento(anche se metto di non farmele più puntualmente me le fa lo stesso...) e allora si direi che mi ha abbastanza estasperato l'uac ma non lo disattivo perchè evidentemente sono masochista :)
          • gina scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: Darkat
            tutte le volte che apro il mio programma per
            masterizzare l'uac mi chiede se devo permettere
            l'avvioio uso Nero 7.x e non me lo chiede. Cambia programma.
          • Darkat scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            si però leggete, io questo programma l'ho pagato all'acquisto del pc insieme al paccheto software incluso, quindi DEVO usarlo perchè è mio diritto usarlo ed è anche mio diritto che funzioni bene, se mi porta all'esasperazione è solo colpa di un sistema di controllo fatto con i piedi non di sicuro del programma che è ottimo tra l'altro(altrimenti lo avrei davvero cambiato)
          • . . scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            no tu sei masochista e VUOI usarlo, visto che è pieno di programmi free per masterizza che funzionano meglio del tuo e anche di nero...
          • Darkat scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            no non sono masochista, ho comprato un software? allora ho il diritto di usarlo o no? poi il software è anche ottimo epr la masterizzazione quindi non vedo perchè cambiarlo...ah già...l'uac...
          • Blackstorm scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: Darkat
            si però leggete, io questo programma l'ho pagato
            all'acquisto del pc insieme al paccheto software
            incluso, quindi DEVO usarlo perchè è mio diritto
            usarlo ed è anche mio diritto che funzioni bene,Prenditela con chi lo ha scritto, non con microsoft. Se io scrivo un editor di testo che chiede i diritti di amministrazione per essere eseguito, di chi è la colpa? Se chi ti ha venduto il pc ti ci ha installato sopra crapware, non è certo colpa di ms.
            se mi porta all'esasperazione è solo colpa di un
            sistema di controllo fatto con i piedi non di
            sicuro del programma che è ottimo tra
            l'altro(altrimenti lo avrei davvero
            cambiato)Ma per favore, non diciamo XXXXXte. Chi è che chiede l'elevazione dei privilegi? Il software o il sistema operativo? Il software. E quindi di chi è la colpa se ti trovi un programma che per masterizzare (per masterizzare, non per radere al suolo il pc), chiede i diritti di amministraizone? Del programma stesso. Usare un poco di logica, per esempio sarebbe un ottimo punto di partenza per evitare di dire idiozie.
          • Darkat scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            faccio una domanda, su xp questo software rompe l'anoma come su vista? risp: no! stessa versione eh, quindi direi proprio che la colpa non è del software se io mi esaspero nell'usarlo, può essere colpa del software nel chiedere i privilegi certo, ma il sistema può essere gestito molto meglio di quell'esasperante uac c'è poco da fare a voglia voi a parlare, e non è che lo dico io e i 4 gatti del tirolo, lo dice MICROSOFT stessa che uac è stato esasperante e hanno deciso di ELIMINARLO in favore di qualcosa di migliore, non c'è altro da dire visto che ha parlato microsoft stessa
        • soluzione scrive:
          Re: UAC ? basta un buon antivirus
          secondo me l'unica soluzione per evitare attachi di virus etc..sarebbe un bel corso su come si usa pc e internet,che dovrebbero tutti fare prima di utilizzare un pc, compresi moooolti "utonti"!
          • Ice scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: soluzione
            secondo me l'unica soluzione per evitare attachi
            di virus etc..sarebbe un bel corso su come si usa
            pc e
            internet,
            che dovrebbero tutti fare prima di utilizzare un
            pc,

            compresi moooolti "utonti"!UN APPLAUSO! STRAQUOTONE!Se la gente (utente medio) sapesse usare davvero un computer e navigare in internet eviterebbe il 99,9% di tutte le XXXXXXXXX che girano. Quanti utenti sanno riconoscere una msgbox da un banner? O un sito "pericoloso"? O una mail di spam/phishing? O la natura sospetta di un file dall'estensione o nome stesso del file? Non dico di aver il potere di riconoscere a prima vista "codice maligno" senza usare alcun antivirus o uac che sia... ma almeno un dubbio, un sospetto! seh.. va la...
          • giulio scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            Se la gente sapesse usare un computercapirebbe che windows non e' un sistema operativo ma una cozzaglia di roba...ma visto piu del 50 percento degli itagliani e' completamente incapace a livello informatico...windows regna.... e anche il mio protafoglio visto le continue assistenze...grazie bill
          • Nicola scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: giulio
            ...capirebbe che windows non e' un sistema operativo
            ma una cozzaglia di
            roba...Ma io mi chiedo che cosa mai avrete contro Windows. Quale odio, spesso populista e mai giustificato in concreto, vi spinge a parlarne in questo modo. Non volete l'uac? Volete l'uac? Purtroppo un OS non può sopperire a tutte le carenze dell'utente. Un OS dovrebbe fare ciò che l'utente vuole, quando lo vuole. Meglio Linux...meglio Windows, meglio Mac? Beh credo che se in giro c'è della gente che sceglie un OS solo perchè ha un l&f più figo...non andremo molto lontano. Sopratutto perchè ritengo che siano delle critiche gratuite. Un OS dovrebbe essere scelto in base alla produttività che riesce a dare all'utente. Personalmente sono soddisfatto di Windows, e tutti i "XXXXXX" che ne scaturiscono dipendono esclusivamente da me. Non delego all'OS le mie carenze in modo da passare come "quello che ne capisce" e può dare il suo giudizio critico.
          • gio scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: Nicola
            - Scritto da: giulio

            ...capirebbe che windows non e' un sistema
            operativo

            ma una cozzaglia di

            roba...

            Ma io mi chiedo che cosa mai avrete contro
            Windows. Quale odio, spesso populista e mai
            giustificato in concreto, vi spinge a parlarne in
            questo modo. Non volete l'uac? Volete l'uac?
            Purtroppo un OS non può sopperire a tutte le
            carenze dell'utente. Un OS dovrebbe fare ciò che
            l'utente vuole, quando lo vuole. Meglio
            Linux...meglio Windows, meglio Mac? Beh credo che
            se in giro c'è della gente che sceglie un OS solo
            perchè ha un l&f più figo...non andremo molto
            lontano. Sopratutto perchè ritengo che siano
            delle critiche gratuite. Un OS dovrebbe essere
            scelto in base alla produttività che riesce a
            dare all'utente. Personalmente sono soddisfatto
            di Windows, e tutti i "XXXXXX" che ne
            scaturiscono dipendono esclusivamente da me. Non
            delego all'OS le mie carenze in modo da passare
            come "quello che ne capisce" e può dare il suo
            giudizio
            critico.Concordo
          • Alimentator e trifase non retroazion ato scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            Premesso che sono OT, ti rispondo e poi non vi rompo più le balle nella notizia che non mi riguarda- Scritto da: Nicola

            Ma io mi chiedo che cosa mai avrete contro
            Windows. Quale odio, spesso populista e mai
            giustificato in concreto, vi spinge a parlarne in
            questo modo. In rapida successione quello che mi viene in mente per il quale Microsoft mi sta sulle balle è:- File dell'amministrazione in formati proprietari di Microsoft- Periferiche della pubblica amministrazione che non vanno se non hai Windows. (es: lettore della tessera regionale)- Accessi internet in università limitati da client che girano solo su Windows.- Computer che impiegano lo stesso tempo ad aprire pain di un Amiga di 10 anni fa.- Hotmail, che ancora non è possibile raggiungere semplicemente con un POP.- Stessa Hotmail che cambia di una virgola il modo di autenticarsi cosicché anche chi si è installato freepop sul pc con thunderbird e webmail non possa accedere alla sua casella.- L'assurda mania di includere nel sistema la retrocompatibilità. Non la retrocompatibilità ,ma il fatto che sia inclusa nel sistema.- Sistemi operativi ancora a 32 bit.- A me l'assistenza non l'ha mai fatta nessun produttore, per il sempllice fatto che non ho un tastino "start" su cui pigiare.- NTFS, specie nelle prime "revisioni" che mi lascia un po di stucco.- Foraggiare SCO.- Pressioni varie su OEM quando era viva Be.- Il fatto che quando siedo davanti a un sistema Windows mi sento le mani legate.Molti di questi sono personali, altri penso che farebbero arrabbiare chiunque.Non è una lista totale, c'è anche qualche motivo per cui mi piace Microsoft, ma qui tu chiedevi perché non piaceva...Molti non sono ancora imputabili direttamente a Microsoft, ma alla pirateria che l'ha fatta diventare praticamente la monopolista (ex?) di mercato.Saluti!
          • Nicola scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: Alimentator e trifase non retroazion ato
            Premesso che sono OT, ti rispondo e poi non vi
            rompo più le balle nella notizia che non mi
            riguarda

            - Scritto da: Nicola



            Ma io mi chiedo che cosa mai avrete contro

            Windows. Quale odio, spesso populista e mai

            giustificato in concreto, vi spinge a parlarne
            in

            questo modo.

            In rapida successione quello che mi viene in
            mente per il quale Microsoft mi sta sulle balle
            è:

            - File dell'amministrazione in formati
            proprietari di
            Microsoft
            - Periferiche della pubblica amministrazione che
            non vanno se non hai Windows. (es: lettore della
            tessera
            regionale)
            - Accessi internet in università limitati da
            client che girano solo su
            Windows.
            - Computer che impiegano lo stesso tempo ad
            aprire pain di un Amiga di 10 anni
            fa.
            - Hotmail, che ancora non è possibile raggiungere
            semplicemente con un
            POP.
            - Stessa Hotmail che cambia di una virgola il
            modo di autenticarsi cosicché anche chi si è
            installato freepop sul pc con thunderbird e
            webmail non possa accedere alla sua
            casella.
            - L'assurda mania di includere nel sistema la
            retrocompatibilità. Non la retrocompatibilità ,ma
            il fatto che sia inclusa nel
            sistema.
            - Sistemi operativi ancora a 32 bit.
            - A me l'assistenza non l'ha mai fatta nessun
            produttore, per il sempllice fatto che non ho un
            tastino "start" su cui
            pigiare.
            - NTFS, specie nelle prime "revisioni" che mi
            lascia un po di
            stucco.
            - Foraggiare SCO.
            - Pressioni varie su OEM quando era viva Be.
            - Il fatto che quando siedo davanti a un sistema
            Windows mi sento le mani
            legate.

            Molti di questi sono personali, altri penso che
            farebbero arrabbiare
            chiunque.
            Non è una lista totale, c'è anche qualche motivo
            per cui mi piace Microsoft, ma qui tu chiedevi
            perché non
            piaceva...

            Molti non sono ancora imputabili direttamente a
            Microsoft, ma alla pirateria che l'ha fatta
            diventare praticamente la monopolista (ex?) di
            mercato.

            Saluti!
            - File dell'amministrazione in formati proprietari di Microsoft- Stiamo parlando di un sistema appunto proprietario o no?
            - Periferiche della pubblica amministrazione che non vanno se non hai Windows. (es: lettore della tessera regionale)- La larga diffusione di questo OS porta, purtroppo, anche queste conseguenze.
            - Accessi internet in università limitati da client che girano solo su Windows.- Dipende dalla Microsoft??
            - Computer che impiegano lo stesso tempo ad aprire pain di un Amiga di 10 anni fa.- Dipende dalla microsoft?
            - Hotmail, che ancora non è possibile raggiungere semplicemente con un POP.- Dipende dalla Microsoft :)
            - Stessa Hotmail che cambia di una virgola il modo di autenticarsi cosicché anche chi si è installato freepop sul pc con thunderbird e webmail non possa accedere alla sua casella.- Dipende dalla Microsoft :)
            - L'assurda mania di includere nel sistema la retrocompatibilità. Non la retrocompatibilità ,ma il fatto che sia inclusa nel sistema.- Che problema c'è?
            - Sistemi operativi ancora a 32 bit.- Non mi risulta....
            - A me l'assistenza non l'ha mai fatta nessun produttore, per il sempllice fatto che non ho un tastino "start" su cui pigiare.- Installa Linux ad un utente medio e poi chiedigli come si trova davanti ad una shell...
            - NTFS, specie nelle prime "revisioni" che mi lascia un po di stucco.- L'avresti fatto meglio scommetto eh...? ;)
            - Foraggiare SCO.- Purtroppo non sono informato...perdona la mia ignoranza..
            - Pressioni varie su OEM quando era viva Be.- Purtroppo non sono informato...perdona la mia ignoranza..
            - Il fatto che quando siedo davanti a un sistema Windows mi sento le mani legate.- Ripeto...dipende da quello che l'utente vuole fare...questa è una tua opinione puramente personale.
          • Blackstorm scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: Alimentator e trifase non retroazion ato
            Premesso che sono OT, ti rispondo e poi non vi
            rompo più le balle nella notizia che non mi
            riguarda
            Come queli che tirano il sasso e poi nascondono la mano.
            In rapida successione quello che mi viene in
            mente per il quale Microsoft mi sta sulle balle
            è:

            - File dell'amministrazione in formati
            proprietari di
            MicrosoftSe la PA non ha intenzione di cambiare formato per adeguarsi, visto che ora si può fare, non vedo cosa c'entri ms.
            - Periferiche della pubblica amministrazione che
            non vanno se non hai Windows. (es: lettore della
            tessera
            regionale)Se il produttore HW non supporta altri sistemi operativi di chi è colpa?
            - Accessi internet in università limitati da
            client che girano solo su
            Windows.Avere admin idioti non rende un os inutile. A pisa si può accedere via win, linux, macOS. Il problema è l'admin idiota, non windows.
            - Computer che impiegano lo stesso tempo ad
            aprire pain di un Amiga di 10 anni
            fa.Si, come no.
            - Hotmail, che ancora non è possibile raggiungere
            semplicemente con un
            POP.Uh? A me live mail funziona benissimo.
            - Stessa Hotmail che cambia di una virgola il
            modo di autenticarsi cosicché anche chi si è
            installato freepop sul pc con thunderbird e
            webmail non possa accedere alla sua
            casella.Uno dei motivi per cui uso pochissimo hotmail.
            - L'assurda mania di includere nel sistema la
            retrocompatibilità. Non la retrocompatibilità ,ma
            il fatto che sia inclusa nel
            sistema.Forse perchè la gente si ostina a voler usare prodotti di 20 anni fa e pretende che funzionino perche se non cambi la grafica in maniera decisa non ci pensano minimamente che le cose possano essere cambiate?
            - Sistemi operativi ancora a 32 bit.Uh? E gli altri os allora? Vista esiste a 32 e 64 bit. Linux pure. La Apple è ultima in coda con Snow Leopard. Di grazia, perchè il fatto che ci sia anceh la versione a 32 bit va bene su tutti gli os ma non su win?
            - A me l'assistenza non l'ha mai fatta nessun
            produttore, per il sempllice fatto che non ho un
            tastino "start" su cui
            pigiare.E quindi? E' un motivo per cui ti sta sulle balle MS?

            Molti di questi sono personali, altri penso che
            farebbero arrabbiare
            chiunque.Altri non c'entrano una benemerita mazza.
            Molti non sono ancora imputabili direttamente a
            Microsoft, ma alla pirateria che l'ha fatta
            diventare praticamente la monopolista (ex?) di
            mercato.La pirateria ha anche il difetto di creare un sacco di utenti che "Win fa schifo perchè non mi funziona e crasha" (e bravo idiota, cosa ti aspetti da un software piratato?)
          • Nicola scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: Alimentator e trifase non
            retroazion
            ato

            Premesso che sono OT, ti rispondo e poi non vi

            rompo più le balle nella notizia che non mi

            riguarda


            Come queli che tirano il sasso e poi nascondono
            la
            mano.


            In rapida successione quello che mi viene in

            mente per il quale Microsoft mi sta sulle balle

            è:



            - File dell'amministrazione in formati

            proprietari di

            Microsoft

            Se la PA non ha intenzione di cambiare formato
            per adeguarsi, visto che ora si può fare, non
            vedo cosa c'entri
            ms.


            - Periferiche della pubblica amministrazione che

            non vanno se non hai Windows. (es: lettore della

            tessera

            regionale)

            Se il produttore HW non supporta altri sistemi
            operativi di chi è colpa?



            - Accessi internet in università limitati da

            client che girano solo su

            Windows.

            Avere admin idioti non rende un os inutile. A
            pisa si può accedere via win, linux, macOS. Il
            problema è l'admin idiota, non
            windows.


            - Computer che impiegano lo stesso tempo ad

            aprire pain di un Amiga di 10 anni

            fa.

            Si, come no.


            - Hotmail, che ancora non è possibile
            raggiungere

            semplicemente con un

            POP.

            Uh? A me live mail funziona benissimo.


            - Stessa Hotmail che cambia di una virgola il

            modo di autenticarsi cosicché anche chi si è

            installato freepop sul pc con thunderbird e

            webmail non possa accedere alla sua

            casella.
            Uno dei motivi per cui uso pochissimo hotmail.


            - L'assurda mania di includere nel sistema la

            retrocompatibilità. Non la retrocompatibilità
            ,ma

            il fatto che sia inclusa nel

            sistema.

            Forse perchè la gente si ostina a voler usare
            prodotti di 20 anni fa e pretende che funzionino
            perche se non cambi la grafica in maniera decisa
            non ci pensano minimamente che le cose possano
            essere
            cambiate?


            - Sistemi operativi ancora a 32 bit.

            Uh? E gli altri os allora? Vista esiste a 32 e 64
            bit. Linux pure. La Apple è ultima in coda con
            Snow Leopard. Di grazia, perchè il fatto che ci
            sia anceh la versione a 32 bit va bene su tutti
            gli os ma non su
            win?


            - A me l'assistenza non l'ha mai fatta nessun

            produttore, per il sempllice fatto che non ho un

            tastino "start" su cui

            pigiare.

            E quindi? E' un motivo per cui ti sta sulle balle
            MS?





            Molti di questi sono personali, altri penso che

            farebbero arrabbiare

            chiunque.

            Altri non c'entrano una benemerita mazza.


            Molti non sono ancora imputabili direttamente a

            Microsoft, ma alla pirateria che l'ha fatta

            diventare praticamente la monopolista (ex?) di

            mercato.

            La pirateria ha anche il difetto di creare un
            sacco di utenti che "Win fa schifo perchè non mi
            funziona e crasha" (e bravo idiota, cosa ti
            aspetti da un software
            piratato?)Quoto!
          • Ice scrive:
            Re: UAC ? basta un buon antivirus
            - Scritto da: giulio
            Se la gente sapesse usare un computer

            capirebbe che windows non e' un sistema operativo
            ma una cozzaglia di


            roba...

            ma visto piu del 50 percento degli itagliani e'
            completamente incapace a livello
            informatico...

            windows regna.... Vabè... non era precisamente quello che volevo dire. A me non interessava arrivare a dire "è colpa di microsoft perchè windows fa schifo" o "linux = unica via". Non mi sembra nemmeno giusto giudicare una persona dal s.o. che usa.. Quel che ho detto è una considerazione basata sul buon senso, nell'essere svegli quando si naviga e nell'esperienza. Uso windows (xp) per abitudine e posso dire che, per il tipo di uso che ne faccio (in cui rientra tranquillamente l'utente medio), non ho mai avuto un solo problema negli ultimi 3-4 anni di virus, trojan, perdita di dati, necessità di formattare, ecc ecc. E non voglio assolutamente elogiare questo s.o., anzi! Tante altre persone, parenti amici hanno qualche rogna ogni tanto... perchè io no? Forse perchè uso windows dalla ver. 3.11, Perchè dagli errori ho imparato, perchè ho esperienza nell'usarlo. Ave a Linux! Ma non venitemi a dire che l'utente medio dovrebbe migrare a linux per risolvere in breve tempo tutti i problemi
      • Steve Austin scrive:
        Re: UAC ? basta un buon antivirus
        - Scritto da: . .
        bravo furbacchione!!!!

        peccato che anche il miglior antivirus non abbia
        il 100% di rilevazione virus... mentre un malware
        che tenti di attaccare il sistema con diritti
        user non può fare
        nulla...

        Vista con uac è più sicuro di vista più
        antivirus...WIN XP, Firefox, AVG e un po di buonsenso bastano a navigare sicuri.

        ps: il tuo "System Builder".... è un pirloneIl suo system builder non é un pirlone, si sarà semplicemnte stufato di rispondere al telefono con utenti incapaci che telefonano per chiedere se é pericoloso scarcaricare ed eseguire acrobat reader.Soluzione: basta un semplice AVG e un po di testa nel non cliccare i banner "ragazze calde ti aspettano" per non incasinare il windows.Fine.
    • Blackstorm scrive:
      Re: UAC ? basta un buon antivirus
      - Scritto da: James Kirk
      Il mpi PC più recente ha Vista SP1 (e, seppure
      con i suoi difetti, non fa poi così schifo come
      si
      legge).

      Il mio "System Builder" (il fai da te mi ha
      stufato) mi ha stupito favorevolmente
      consegnandomi il PC con UAC pre-disabilitato; mi
      ha detto che fa così con tutte le macchine Vista
      che
      consegna.Il tuo System Builder è un idiota.

      Basta fare cosi anche per Win7 ... dovè il
      problema
      ?Che se la gente continua a non capire niente di sicurezza, non dovrebbe nemmeno farsi passare per l'anticamera del gervello la più pallida idea di considerarsi adatta a dare consigli di sicurezza o a configurare sistemi.E no, non basta un buon antivirus. Basta UAC.
      • Hir scrive:
        Re: UAC ? basta un buon antivirus
        boh talmente assurdo discuterne... quanti sistemi con Vista sono stati venduti? 3? 4? boh...Pure MS ha capito che Vista è un prodotto pessimo e 5 minuti mette sul mercato Windows 7...
  • Anunnaki scrive:
    Vista è sicuro
    Microsoft non dovrebbe dare ascolto alle richieste dell'utente, quello che ho apprezzato in Vista rispetto alle versioni precedenti è la maggiore (netta) sicurezza.Volete tornare indietro? Solo per avere quel secondo di velocità in più?
    • . . scrive:
      Re: Vista è sicuro
      9 su 10 di quelli che si lamentano non lo hanno neanche provato vista... gli piace solo sparlare per sentito dire! contenti loro....
    • Pax scrive:
      Re: Vista è sicuro
      - Scritto da: Anunnaki
      Microsoft non dovrebbe dare ascolto alle
      richieste dell'utente, quello che ho apprezzato
      in Vista rispetto alle versioni precedenti è la
      maggiore (netta)
      sicurezza.Si, e' una sicurezza da sfigati. :DIl prossimo UAC:Sei sicuro di volerlo fare?Sei davver sicuro?Sei davver davvero sicuro?Sei davver davvero sicuro sicuro?Chiedi alla mamma il permesso...Hai chiesto?
      Volete tornare indietro? Solo per avere quel
      secondo di velocità in
      più?Magari per avere qualcosa di meno illogico... :D
      • . . scrive:
        Re: Vista è sicuro
        ma lo hai provato vista prima di dire cazzat3??? a quanto pare no!
        • LuNa scrive:
          Re: Vista è sicuro
          a me vista funziona malissimo, ma tralasciando questo, trovo che invece UAC, confrontato con la "sicurezza" (questa sconosciuta) della precendente versione del SO (XP) sia migliorata in maniera esponenziale. Vista per default non fa eseguire praticamente niente.Palloso ma utile vista la montagna di XXXXX che gira per windows.Comunque, da linaro, viva la gestione utente ala unix ;)
          • pippo scrive:
            Re: Vista è sicuro
            A me linux ( ubuntu ) scassa i maroni più di vista, dato che non puoi pigiare solo il tastino ma devi inserire la password ogni volta.. poi, come al solito, i vari sistemi non si possono comparare, devono difendersi da cose diverse..
          • Mr. X scrive:
            Re: Vista è sicuro
            - Scritto da: pippo
            A me linux ( ubuntu ) scassa i maroni più di
            vista, dato che non puoi pigiare solo il tastino
            ma devi inserire la password ogni volta.. poi,
            come al solito, i vari sistemi non si possono
            comparare, devono difendersi da cose
            diverse..Sbagliato devono tutti difendersi da una cosa sola... l'utente
          • ci ragione te scrive:
            Re: Vista è sicuro
            - Scritto da: LuNa
            a me vista funziona malissimo, ma tralasciando
            questo, trovo che invece UAC, confrontato con la
            "sicurezza" (questa sconosciuta) della
            precendente versione del SO (XP) sia migliorata
            in maniera esponenziale. Vista per default non fa
            eseguire praticamente
            niente.
            Palloso ma utile vista la montagna di XXXXX che
            gira per
            windows.
            Comunque, da linaro, viva la gestione utente ala
            unix
            ;)Linux disinstallato dalla disperazione (Ubuntu)...
      • vistabuntu. wordpress. com scrive:
        Re: Vista è sicuro
        - Scritto da: Pax
        - Scritto da: Anunnaki

        Microsoft non dovrebbe dare ascolto alle

        richieste dell'utente, quello che ho apprezzato

        in Vista rispetto alle versioni precedenti è la

        maggiore (netta)

        sicurezza.

        Si, e' una sicurezza da sfigati. :D

        Il prossimo UAC:
        Sei sicuro di volerlo fare?
        Sei davver sicuro?
        Sei davver davvero sicuro?
        Sei davver davvero sicuro sicuro?
        Chiedi alla mamma il permesso...
        Hai chiesto?


        Volete tornare indietro? Solo per avere quel

        secondo di velocità in

        più?

        Magari per avere qualcosa di meno illogico... :Decco un esempio di chi vista non lo ha mai toccato.
      • ci ragione te scrive:
        Re: Vista è sicuro
        E' più da sfigato prendere virus con xp, sapessi quanti ne ho visti...
    • Paolo scrive:
      Re: Vista è sicuro
      - Scritto da: Anunnaki
      Microsoft non dovrebbe dare ascolto alle
      richieste dell'utente, quello che ho apprezzato
      in Vista rispetto alle versioni precedenti è la
      maggiore (netta)
      sicurezza.
      Volete tornare indietro? Solo per avere quel
      secondo di velocità in più?Purtroppo un WIndows Vista SP1 originale e con automatic update è stato infettato alla prima dal downadup. Ironia della sorte ho dovuto usare un Ubuntu LIVE per scaricare il software necessario a ripulirlo.
    • david scrive:
      Re: Vista è sicuro
      Io sono uno di quelli che dopo 1 anno di Vista oggi prendo l'imac....
    • aaaaaaaaaaa a scrive:
      Re: Vista è sicuro
      - Scritto da: Anunnaki
      Vista è più sicuroSi, e tu non sei un troll...
  • Luca scrive:
    Ma implementare il sudo....
    ... era troppo difficile? Adesso non voglio far partire il solito flame linari-winari: io ho provato la beta di windows 7, e devo dire che mi ha piacevolmente impressionato: l'ho fatta girare su di una macchina del 2004 con 512 Mb di ram, ed il SO era reattivo come se non più di Ubuntu 8.10 fatto girare sulla stessa macchina. Se avessi messo XP il sistema sarebbe stato usabile, ma non così reattivo. Vista neanche a parlarne, mi arranca su portatili di ultimissima generazione, figuriamoci che cadavere mi diventerebbe con soli 512Mb di ram... Mi sono poi divertito (sono uno sviluppatore) ad installare IIS per fare dei test, e lì ho trovato il primo scoglio: alcuni dei file di configurazione non sono modificabili se non attivando la modalità SuperAmministratore, già presente anche in Vista.Per usare tale modalità si deve:1) aprire una console dei comandi come amministratore2) digitare un determinato comando3) cambiare utente, 4) fare quello che si deve fare (io dovevo mettere una riga nel file hosts)5) cambiare di nuovo utente6) ridigitare il comando al punto 2) con il flag invertito per disabilitare la modalità.Pant pant pant! :Ora: io sono d'accordo sul concetto che i poteri di amministratore di sistema vadano usati saggiamente, e sono ugualmente d'accordo sul fatto che l'utente di uso "quotidiano" non debba avere tali poteri. Ma che io debba fare il giro del mondo a zoppetto ogni volta che devo compiere un'azione vagamente amministrativa mi sembra un'enormità! Ritorno quindi alla mia domanda iniziale: implementare un meccanismo simile al sudo di ubuntu, che sostanzialmente chiede la password di amministrazione ogni volta che si deve compiere un'azione "da amministratore", era troppo difficile? Si chiedono le credenziali e poi si esegue il proXXXXX richiesto (e SOLO quello) con i dovuti diritti, fine.
    • wella scrive:
      Re: Ma implementare il sudo....
      il sudo di ubuntu e' quella cosa che ti fa sudare una volta di piu? perche a me il sudo di gentoo non mi fa poi tanto sudare...forse perche e' meglio
      • Shiba scrive:
        Re: Ma implementare il sudo....
        - Scritto da: wella
        il sudo di ubuntu e' quella cosa che ti fa sudare
        una volta di piu? perche a me il sudo di gentoo
        non mi fa poi tanto sudare...forse perche e'
        meglioForse perché è la stessa cosa.
        • wella scrive:
          Re: Ma implementare il sudo....
          appunto questo voglio dire.......e come se dicessi "perche non implementano il kde di slackware?"cioe perchè specificare "sudo di ubuntu" quando sudo è semplicemente un tool che ha "anche" ubuntu e NON SOLO ubuntu?ormai mi sa che in giro vi è una quasi identificazione di GNU/linux con Ubuntu, quando Ubuntu è soltanto 1 delle tante "faccie di linux".e a me, forse perche ubuntu non piace tanto, non riesco a digerirla
          • . . scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            secondo me è invece positiva come cosa, se tutti gli sforzi che ci sono dietro ai vari linux venissero coordinati come si deve in un unica direzione, invece di sprecare tutte quelle risorse, adesso linux sarebbe al posto di mac osx o forse anche meglio....
          • N.C. scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            Questa è una tesi che ho sempre sostenuto ... se ci fosse una sola distro probabilmente il sistema sarebbe veramente fantastico ( senza contare che si potrebbe muovere qualche persona dallo sviluppo del sistema stesso allo sviluppo di sw aggiuntivo :) )
          • BluEdoG scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: N.C.
            Questa è una tesi che ho sempre sostenuto ... seNon posso che quotare, però si deve tenere conto che la multitudine di distro non è sempre male (penso ad alcune distro specializzate e settorializzate), e in passato è stato un punto di forza. Oggi è evidente che le cose siano un po' cambiate.
          • Gatemare scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            Sarò controtendenza... ma per me è giusto che esistano più distribuzioni.. ognuna è adatta all'uso che ne vuoi fare...ad esempio... per gli utonti c'è suse.... che comunque è un buon SO che mette a proprio agio chi viene da windowsper i smanettoni e essenzialisti.. per chi vuole controllare tutto quello che ha nella macchina c'è slackware (peccato che non ci sia una versione a 64bit ufficiale)per chi vuole plasmare il SO alla propria macchina sfruttando ogni angolo di proXXXXXre c'è gentoo che ti compila tutto sulle caratteristiche della tua macchina mandandoti le prestazioni alle stelleFosse per me sceglierei la gentoo .. ma mi rendo conto che non è per tutti....
          • trucchetto scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            Le hai dette proprio tutte le distribuzioni per perditempo.Ricompilo di qui rimetto a posto di la etc etc.Basta Debian.
          • Gatemare scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            a me debian non piace... non mi piacciono tutte le distribuzioni che ti limitano con i loro strumenti e si allontanano dalle vere potenzialità di linuxe poi non sono daccordo con te... gentoo la installi magari in 3 giorni... ma ti dura una vita... la mia vecchia gentoo è morta con il mio vecchio portatile... nata con il kde 3.5 ha visto compiz fino ad arrivare al kde 4.1sempre aggiornata e ottimizzata al massimodebian è vecchia... è nata con un altra filosofia
          • trucchetto scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....

            debian è vecchia... è nata con un altra filosofiaDebian e' il futuro e con essa Ubuntu.L'unico modo di avere un sistema desktop mediamente standarde con un gestore di pacchetti ultra affidabile e performante.Benche' negli anni (tanti anni 14-15) me le sia passate tutte le distribuzioni, continuo sempre a preferire debian.Non c'e' proprio paragone e non si perde tempo.Certo che se invece uno cerca delle distribuzioni didattiche certamente Gentoo e slackware fanno la differenza.O impari o non funziona.
          • Gatemare scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: trucchetto
            Debian e' il futuro e con essa Ubuntu.
            L'unico modo di avere un sistema desktop
            mediamente
            standardE' probabile che ubuntu continuerà ad avere un buon sucXXXXX tra i desktop... ma una cosa che odierò sempre di ubuntu è che è compilato per i386.... mi sembra uno spreco per i proXXXXXri di adesso ... a meno che non utilizzi una distribuzione a 64bit
            e con un gestore di pacchetti ultra affidabile e
            performante.mahhhh ti do ragione che sia un ottimo sistema gestione dei pacchetti... ma performante e affidabile... mi sembrano adatte adatti a la pubblicità di una macchina.... inoltre se fai capellate l'affidabilità va a farsi benedire... come per tutti gli altri gestori di pacchetti... sinceramente per le dipendenze quello più solido mi è sembrato il portage di gentoo

            Benche' negli anni (tanti anni 14-15) me le sia
            passate tutte le distribuzioni, continuo sempre a
            preferire
            debian.
            e va bhè... conosco almeno 10 persone che preferiscono distribuzioni diverse... è un bene che uno possa scegliere e poi ripeto dipende dall'uso che ne vuoi fare ....
            Non c'e' proprio paragone e non si perde tempo.
            Certo che se invece uno cerca delle distribuzioni
            didattiche certamente Gentoo e slackware fanno la
            differenza.
            O impari o non funziona.Alla fine questo è un vantaggio delle distribuzioni tecniche... a me che piace smanettare fare tuninig e ogni aspetto del SO.. devo avere la possibilità di fare quello che voglio... questa è la vera potenza di linux... poi ripeto mi rendo conto che non è per tutti
          • horus scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: Gatemare
            Sarò controtendenza... ma per me è giusto che
            esistano più distribuzioni.. ognuna è adatta
            all'uso che ne vuoi
            fare...

            ad esempio...
            per gli utonti c'è suse.... che comunque è un
            buon SO che mette a proprio agio chi viene da
            windows

            per i smanettoni e essenzialisti.. per chi vuole
            controllare tutto quello che ha nella macchina
            c'è slackware (peccato che non ci sia una
            versione a 64bit
            ufficiale)

            per chi vuole plasmare il SO alla propria
            macchina sfruttando ogni angolo di proXXXXXre c'è
            gentoo che ti compila tutto sulle caratteristiche
            della tua macchina mandandoti le prestazioni alle
            stelle

            Fosse per me sceglierei la gentoo .. ma mi rendo
            conto che non è per
            tutti....al posto di fare 50.000 versioni (perche ormai siamo arrivati a questo) si potrebbero fare 2 o 3 versioni per il tipo di settore.utenti inesperti utenti espertiutenti avanzati (o qualcosa del genere)un po come ha fatto microsoft (senza ovviamente fare 10 versioni)magari fare un unica distro in questa direzione dove è possibile scegliere se utilizare 1)gnome o kde o magari unire gli sforzi e fare un unico desktop.2)utilizzare i pacchetti rpm o deb (non so quali usano quelli per gentoo, principalmente uso debian).3)unire suse e ubuntu per utenti inesperti e comuni.4) unire gentoo e slackware (sarebbe fantastico) per gli utenti esperti e avanzati.tutto un unica distro.
          • Shu scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: N.C.
            Questa è una tesi che ho sempre sostenuto ... se
            ci fosse una sola distro probabilmente il sistema
            sarebbe veramente fantastico ( senza contare che
            si potrebbe muovere qualche persona dallo
            sviluppo del sistema stesso allo sviluppo di sw
            aggiuntivo :)
            )Quello che quelli come te (che sostengono l'idea della distro unica) non hanno ancora capito è che Linux non è un'azienda.Non puoi "muovere le persone" da una parte all'altra.Le persone fanno quello che vogliono. E se vogliono mantenere un pacchetto invece di scrivere un software, mantengono un pacchetto. E tu non puoi obbligarle a scrivere un software, perché altrimenti io potrei obbligare te a scrivere un software che mi serve, o tutte le persone del mondo a usare Linux e mi toglierei dalle balle il problema di Windows in monopolio.Se tu vuoi un software su Linux che non esiste e che ti serve, te lo scrivi. O paghi qualcuno per scrivertelo.Se tu vuoi fare una distro universale, paghi qualcuno perché la faccia (vedi Shuttleworth).Se tu vuoi eliminare MS, paghi dei terroristi per schiantarsi con un aereo sulla sua sede. O ti arrangi e ti fai esplodere nella sua sede.Il sunto è che avete un po' rotto con sta storia "mettetevi d'accordo e fate una distro unica".L'unica cosa che devi dire è "mi rimbocco le maniche e cerco di migliorare la situazione scrivendo codice, scrivendo documentazione, segnalando bug o pacchettizzando software".Come diceva il tale ammerigano: "Non chiederti cosa la comunità Linux può fare per te, ma cosa TU puoi fare per la comunità Linux".
          • giauro scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            non avete capito un emerito XXXXX siete peggio dei troll...........................poi dire che non ci sia coperazione è falso quando si rilascia software in gpl
          • UbuPinguino scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: wella
            appunto questo voglio dire.......e come
            se dicessi "perche non implementano il
            kde di slackware?"

            cioe perchè specificare "sudo di ubuntu"
            quando sudo è semplicemente un tool che
            ha "anche" ubuntu e NON SOLO
            ubuntu?
            Perchè altre distro (io ho provato Fedora) non usano (di default) sud"are", ma hanno un utente amministratore (root) che "fa quello che vuole", ha la sua home (/root e non /home/$UTENTE) ed altro.C'è chi preferisce un modo e chi un altro.La distro più diffusa che sud"a" è, per quanto ne so io, Ubuntu.
          • Darkat scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            e se sentissi i debiantisti ti urlerebbero dietro per il fatto di consigliare sudo come fa ubuntu :) ora i motivi per cui i debiantisti odiano sudo sono svarianti e non essendo uno di loro è meglio che non parli comuqneu hai ragione sul fatto di poter semplificare la "via dell'aministratore" su windows che risulta ostica in effetti :/
          • StefaX scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            Per precisione... anche Ubuntu ha ovviamente l'utente root solo che non si può utilizzare direttamente (cioè, si può... con un "trucchetto"), cioè non si può "diventare root" ma solo eseguire un comando con privilegi di root (il "sudo" appunto). Quindi, giusto per non trarre in inganno, credo UbuPinguino intendesse che "non è possibile diventare root per una sessione ma solo eseguire singoli comandi come root" (il che non è al 100% corretto in quanto è possibilissimo "diventare root", ma è come dovrebbe essere secondo lo schema di sicurezza ideato da Ubuntu).
          • trucchetto scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....

            (cioè, si può... con un "trucchetto"), Tipo cambiare la password di root?Mazza che trucchetto.
          • OVM scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            No, tipo "sudo su"
          • trucchetto scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: OVM
            No, tipo "sudo su"Dopo di che Basta cambiare la pwd di root e continuare ad utilizzare il comando "su" come in tutti i sistemi decenti.
          • OVM scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            Non serve a niente cambiare la pwdLa decenza di un os la misuri da questo?
          • trucchetto scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: OVM
            Non serve a niente cambiare la pwd

            La decenza di un os la misuri da questo?Sicuramente inizia da questo.Cioe' far capire a l'utente cosa sia un account di amministratore.Altro che "sudo". In ogni caso devo ammettere che il "sudo" ha permesso ad Ubuntu di arrivare ad essere quello che e'.
          • giauro scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            SUDO super user do(ing) epXXXXXdio smettetela di fare i nabbi con discorsi da nabbi.........................ubuntu fa XXXXXX e non ti fa nemmeno capire manko che XXXXX serve il file /etc/sudoers per il resto puoi usare il comando su (super user)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ma implementare il sudo....
            - Scritto da: wella
            cioe perchè specificare "sudo di ubuntu" quando
            sudo è semplicemente un tool che ha "anche"
            ubuntu e NON SOLO
            ubuntu?Sterile polemica.
    • . . scrive:
      Re: Ma implementare il sudo....
      Non sò se stai facendo disinformazione o se non sei molto sveglio... per modificare il file host bastava avviare il notepad con diritti di amministratore e... magia! ecco editato il tuo file host senza fare lo sbattimento assurdo che hai fatto...Forse non hai capito bene il funzionamento dell' uac...Saluti
      • . . scrive:
        Re: Ma implementare il sudo....
        ps: l' account che tu chiami "SuperAmministratore" è semplicemente un account con diritti di amministratore locale e non fa niente di più di quello che fa ogni altro account coi i suddetti diritti, è disabilitato per default per rendere più difficili alcuni attacchi... non c'è quindi nessun bisogno di utilizzarlo mai se si è creato un altro account admin
    • Anonymous scrive:
      Re: Ma implementare il sudo....
      - Scritto da: LucaQuesta è detta "Interface Failure Problem: Warning Fatigue".E' proprio considerato un problema di sicurezza, in quanto, di sicuro l'utente normale, non abituato a queste procedure, vuole poter accedere a tutto ciò che ha comprato, senza rotture di palle e come al solito, le implementazioni di sicurezza non tengono minimamente in considerazione del target d'utenza coinvolto.
      • . . scrive:
        Re: Ma implementare il sudo....
        ripeto anche per teNon sò se stai facendo disinformazione o se non sei molto sveglio... per modificare il file host bastava avviare il notepad con diritti di amministratore e... magia! ecco editato il tuo file host senza fare lo sbattimento assurdo che hai fatto...Forse non hai capito bene il funzionamento dell' uac...
    • Blackstorm scrive:
      Re: Ma implementare il sudo....
      - Scritto da: Luca
      ... era troppo difficile? Semplicemente non era adatto. Ci sono differenze importanti fra win e linux, e se ci pensi un momento vedrai che non èproprio banale usare un sistema identico a sudo.

      Ritorno quindi alla mia domanda iniziale:
      implementare un meccanismo simile al sudo di
      ubuntu, che sostanzialmente chiede la password di
      amministrazione ogni volta che si deve compiere
      un'azione "da amministratore", era troppo
      difficile? Si chiedono le credenziali e poi si
      esegue il proXXXXX richiesto (e SOLO quello) con
      i dovuti diritti,
      fine.Beh, il menu contestuale del tasto destro dovrebbe avere la voce Run As...
  • Dovellas scrive:
    Windows 7 insicuro.
    Windows 7 mi sembra un sistema, per gli utonti,che non capiscono nulla di informatica, ed hann giudicato male Windows Vista, ben vi sta, cari utonti, prendetevi Windows 7 che io mi tengo Vista, tanto alla fine tutta questa differenza di prestazioni non si vede proprio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 febbraio 2009 00.23-----------------------------------------------------------
    • JOhn scrive:
      Re: Windows 7 insicuro.
      Non sicuro della veracita' di questa affermazione.Io ho provato windows 7 sul mio portatile: 512 MB di ram ed un athlon xp 2800+ e sono rimasto sorpreso delle performance cosa che con vista non sino viste per niente.
      • Blackstorm scrive:
        Re: Windows 7 insicuro.
        - Scritto da: JOhn
        Non sicuro della veracita' di questa affermazione.
        Io ho provato windows 7 sul mio portatile: 512 MB
        di ram ed un athlon xp 2800+ e sono rimasto
        sorpreso delle performance cosa che con vista non
        sino viste per
        niente.Confermo: Win7 è estremamente più veloce e snello di Vista.
        • milanesi scrive:
          Re: Windows 7 insicuro.
          - Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: JOhn

          Non sicuro della veracita' di questa
          affermazione.

          Io ho provato windows 7 sul mio portatile: 512
          MB

          di ram ed un athlon xp 2800+ e sono rimasto

          sorpreso delle performance cosa che con vista
          non

          sino viste per

          niente.

          Confermo: Win7 è estremamente più veloce e snello
          di
          Vista.Quoto! Io ho installato Windows 7 sul mio vecchio ASUS L8400, con 64mb di ram. Ebbene, è un fulmine!!! Si avvia in meno di 3 secondi ed occupa solo 1mb di ram.Altro che quella ciofeca bolsa e instabile di Linux.(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)
    • sventrapape re scrive:
      Re: Windows 7 insicuro.
      Dovellas vai a zapppare invece di seminare fragnacce in rete !!!
Chiudi i commenti