In Norvegia si cerca un bravo hacker

Parrebbe che un database storico del paese sia protetto da una password che non conosce nessuno
Parrebbe che un database storico del paese sia protetto da una password che non conosce nessuno


Roma – Ci vuole un hacker in gamba per superare una password che per anni avrebbe impedito ai norvegesi di accedere all’archivio elettronico di una messe di importanti documenti storici. Questo quanto si è saputo dal Centro della Lingua e della Cultura, dove anni fa il curatore del database è morto portandosi nella tomba anche la password necessaria per accedere al sistema.

A quanto pare in questi anni i funzionari del Centro hanno inutilmente tentato di “entrare” e si è arrivati al punto che il direttore dell’Istituto, Ottar Grepstad, si è rivolto in un appello radiofonico a qualunque hacker capace di superare le password e restituire così al paese l’archivio.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 06 2002
Link copiato negli appunti